Inguine e gambe

Ernia inguinale e suoi metodi di trattamento

Ernia inguinale obliqua in combinazione con l'idropisia del midollo spermaticoed edema delle membrane testicolari.

Nelle aree del processo peritoneo-inguinale aperto, insieme alle ernie inguinali oblique, possono essere sviluppate le cisti chiamate cisti del cordone spermatico, il funicolo (Fig. 57a). La loro formazione è osservata lungo tutto il percorso del processo inguinale peritoneale, che va dall'anello inguinale profondo al polo superiore del testicolo. Inoltre, insieme alle ernie oblique, può svilupparsi anche l'edema delle membrane testicolari (Fig. 57, b).

Fig. 57. Irritazione del cordone spermatico e ernia inguinale obliqua (a), idropisia delle membrane testicolari e ernia inguinale obliqua (b).

Su un grande materiale ha rivelato una significativa varietà di queste combinazioni. Allo stesso tempo, il sacco erniario non è sempre determinato durante l'ispezione, dal momento che le sue dimensioni possono essere insignificanti, e con un collo stretto non può sempre essere eseguita con il contenuto.

Dall'anamnesi, è possibile ottenere una varietà di dati sul momento della malattia. Lo sviluppo impercettibile delle cisti nel processo inguinale peritoneale (funiculocele) è tipico della maggior parte dei casi. Con i reclami di dolore doloroso nella corrispondente metà dello scroto che si irradia al testicolo, è necessario sondare il cordone spermatico per tutta la lunghezza, il che rende possibile determinare il grado iniziale di sviluppo della cisti. Quando la palpazione della regione inguinale, a volte c'è un aumento del dolore nel canale inguinale in assenza di sporgenze. I dolori sono non duraturi, ci sono spazi liberi quando il paziente sente solo una sensazione di "imbarazzo" nello scroto e nella zona inguinale. C'è anche un aumento del dolore nella metà corrispondente dello scroto la sera dopo una lunga camminata e il lavoro. Le osservazioni mostrano anche che i dolori di una natura cramping che appaiono quando c'è un'idropisia del cordone spermatico sono associati a violazioni a breve termine (di solito l'omento), e l'ernia stessa può passare inosservata. Va tenuto presente e la possibilità dello sviluppo di cisti dopo l'obliterazione della parte più stretta del sacco erniario con un omento aderente al suo muro. In questi casi, quando si avverte il cordone spermatico, è possibile rilevare un cavo denso proveniente dal polo superiore della cisti. Con 82 interventi per l'idropisia dei testicoli, effettuati tenendo conto della possibile combinazione con ernia inguinale obliqua, abbiamo trovato in 22 casi l'ernia inguinale obliqua.

Dei singoli tipi di edema del testicolo, è necessario notare idropisia con un restringimento significativo della cavità lungo la lunghezza. Dropsy ha l'aspetto di una borsa a due cavità. Quando si assegna il polo superiore, è necessario prestare attenzione ai filamenti del tessuto connettivo adiacenti e ai sacchetti stretti, oltre a determinare la presenza di fori a forma di fessura (capillare) nella parte superiore della cupola dell'idrope. Quando si monitora il paziente, è necessario monitorare le diminuzioni periodiche della quantità di idropisia - l'idropisia comunicante - e in questo contesto delineare il piano dell'operazione.

Oltre alla disfunzione erettile del testicolo, sviluppando gradualmente, impercettibilmente, senza dolore, ci sono le cosiddette gocce d'acqua acute delle membrane testicolari. I loro sintomi principali sono dolore acuto, a volte crampi in natura, dolore al cordone spermatico, dolore quando si sente lo scroto. Questo tipo di acqua può essere spiegato dalla violazione dell'omento omentale nel collo stretto dell'ernia testicolare erniaria con successivo versamento nella cavità del sacco erniario. È anche necessario notare l'accumulo di versamento nelle sacche erniali durante i processi infiammatori acuti nella cavità addominale (peritonite) con il coinvolgimento del sacco peritoneale dell'edema delle membrane testicolari nel processo passando l'effusione attraverso una stretta fessura con l'idropisia comunicante.

Le cisti e l'idropisia delle membrane del testicolo, accompagnate dal dolore, dovrebbero essere considerate come un'ernia strozzata e applicare appropriate tattiche chirurgiche.

Le donne hanno anche una combinazione di ernia inguinale obliqua con cisti situate in aree separate del processo inguinale peritoneale non inciso, a partire dall'anello inguinale profondo. Queste cisti sono chiamate cisti del diverticolo di Nukkian e possono essere situate sul fondo del sacco erniario, direttamente ad esso adiacenti, o separate da esso dal tessuto connettivo. Sviluppandosi all'interno del canale inguinale, queste cisti si estendono oltre l'anello inguinale superficiale. Le cisti del diverticolo di Nukkian (processo peritoneo-inguinale) sono coperte con gli stessi strati del sacco ernia dell'ernia inguinale obliqua. Durante l'operazione, il metodo più completo sarà la dissezione dell'aponeurosi del muscolo obliquo esterno, che consentirà di rilevare l'ernia sac accompagnatoria.

Prevenzione delle complicanze e alcuni dettagli della tecnica chirurgica durante l'operazione dell'ernia inguinale, combinata con l'idropisia della nanociande e del testicolo

1. Nel caso di un processus vaginalis peritonei incompleto obliterato, un canale stretto (a volte capillare) può rimanere tra il processo inguinale prossimale peritoneale (e se vi è un deflusso dei visceri, una sacca erniaria) e l'idropisia delle membrane testicolari. Una visione di un piccolo sacco erniario può portare ulteriormente allo sviluppo di un'ernia inguinale.

2. Con questa combinazione, l'operazione viene eseguita come in una ernia congenita (testicolare): la sezione distale viene trattata come con l'idropisia, secondo Winckelmann, e la parte prossimale del processo inguinale peritoneo (ernia sac) aperta alla cavità addominale è isolata, il collo è legato e tagliato ( vedere la figura 49).

3. Quando si combina un'ernia inguinale con un'idrosi delle membrane del testicolo nelle persone di mezza età, è necessario contemporaneamente simultaneamente operare sia l'ernia che l'idropisia. Nei pazienti anziani e anziani, le grandi ernie inguinali sono spesso combinate con l'idropisia delle membrane testicolari. Si consiglia per 2-3 giorni prima dell'operazione di rimuovere la puntura del fluido acquoso e dopo di ciò operare solo sull'ernia. La chirurgia simultanea in questi pazienti è spesso complicata da ematoma ed edema, il che aggrava il periodo postoperatorio immediato e tardivo.

4. Le cisti del processo ingeninale del peritoneo (idropisia del cordone spermatico) e del diverticolo di Nukkiev sono facilmente esfoliate con stratificazione anatomica e dissezione idraulica secondo A.V. Vishnevsky.

5. La migliore emostasi nella chirurgia di Winckelmann si ottiene meglio imponendo una sutura continua Reverden ("sovrapposizione"). Se non si ha fiducia nell'emostasi affidabile, è consigliabile lasciare un laureato in gomma nella ferita per 1-2 giorni.

Per prevenire il ripetersi dell'idropisia del testicolo a causa del fatto che le guaine invertite scivolano da esso, è utile fissare il bordo superiore del foglio parietale del testicolo vaginale agli elementi del tessuto connettivo del cordone spermatico.

Fig. 58. Operazione di Winckelmann.

Nelle operazioni di ernia inguinale, in combinazione con l'idropisia dei testicoli, al fine di evitare gli ematomi, l'edema è molto utile dopo aver completato l'operazione di mettere sullo scroto una sospensione sterilizzata precedentemente preparata, corrispondente in dimensioni allo scroto ridotto.

Fig. 59. Vestire dopo l'intervento chirurgico per l'idropisia delle membrane testicolari.

Ernia inguinale obliqua e criptorchidismo

L'ernia inguinale obliqua, il più delle volte congenita, è spesso associata a una posizione testicolare anormale, associata a un processo incompleto (retentio) o anormale (ectopia) di abbassamento del testicolo durante l'ontogenesi.

Anomalie della posizione del testicolo in connessione con il processo incompleto di abbassamento comprendono casi di ritardo nel canale inguinale (retentio testis inguinalis) o un po 'più alto (retentio testis addominale). C'è anche un movimento libero del testicolo nel processo inguinale peritoneale aperto, e quindi si trova all'interno del canale inguinale, poi nello scroto.

Fig. 60.Ritardo testicolare addominale in un ragazzo di 14 anni.

Di solito, insieme al testicolo, persiste nell'inguine e nel processo tibiale-inguinale, e nei casi più rari, quando il processo di abbassamento non viene completato con successo, il testicolo, insieme al processo vaginale distale del peritoneo, può essere localizzato in un posto insolito - nel perineo, sulla coscia, sul retro dei genitali membro (ectopia testis perinealis, cruralis).

Secondo i nostri dati per il 1957-1961, in 141 pazienti con criptorchidismo, un'ernia inguinale (congenita) clinicamente grave era presente in quasi la metà dei casi e il processo vaginale non letterale del peritoneo è stato rilevato in 125 pazienti con intervento chirurgico.

I pazienti con ernia inguinale congenita in combinazione con criptorchidismo 9 soffrono o per gli effetti della violazione quando l'uscita dei visceri in un sacco erniario lungo e stretto (non sviluppato peritoneale e processo inguinale), o da sensazioni dolorose dovute al contenimento nel canale inguinale del testicolo o torsione insieme a cavo spermatico. Un testicolo ectopico di solito non dà alcun sintomo doloroso e può non essere visto dai pazienti (ectopia perinealis).

Gli errori nel riconoscimento dell'ectopia sono solitamente associati al fatto che il medico durante l'esame disattento non nota l'assenza del testicolo nello scroto o, trovando questa assenza, non cerca di scoprire la situazione anomala.

La questione del trattamento chirurgico del criptorchidismo, dei metodi più efficaci di abbassamento del testicolo, non è stata ancora completamente risolta, in parte a causa della sottovalutazione del ruolo del processo inguinale peritoneale nell'ontogenesi e nella clinica del criptorchidismo (VV.K. Voskresensky).

I fallimenti delle operazioni eseguite in un numero di modi sono spiegati dal loro non fisiologico, sottostima della patogenesi dell'anomalia. Ciò è evidenziato dal termine stesso - "orchidopexy". Dopotutto, non è una fissazione del testicolo sul fondo dello scroto, ma nel riportarlo giù, che di solito è ostacolato da una corda corta, circondato da molti strati di tessuto connettivo, aderenze e persino cicatrici.

È necessario non solo separare la corda, ma anche allungarla, cosa che non può essere raggiunta fissandola in un modo o nell'altro per 10-12 giorni alla pelle della coscia o mediante spinte di vari sistemi. La trazione dovrebbe essere lunga, ritmica, dosata - è assolutamente necessario ottenere un risultato stabile.

Per il testicolo, nello scroto dovrebbe essere creato un letto appropriato, che, con un ritardo inguinale unilaterale, è marcatamente ipoplastico, e con criptorchidismo bilaterale sembra una piccola piega pigmentata della pelle. Pertanto, quando si sceglie un metodo di funzionamento, è necessario tenere conto della necessità di uno stiramento efficace dello scroto. L'espansione simultanea della cavità di un piccolo scroto con un dito o con gli imballatori non può eliminare costantemente l'ipoplasia congenita.

È impossibile sperare che il testicolo generi voglie brusche con una trazione vigorosa per le suture trasportate attraverso i suoi tessuti, specialmente quando il cordone spermatico non è abbastanza lungo. Questo crea solo condizioni per l'atrofia dell'organo o, ancora più pericoloso, può portare alla necrosi testicolare parziale (E.Shakhbazyan).

All'inizio di questo secolo quasi contemporaneamente nel 1902-1905. Ci sono state diverse segnalazioni di metodi di funzionamento in due fasi per il ritardo inguinale del testicolo 10. Nel 1909 Torek pubblicò il suo metodo (Torek) e nel 1913 N. M. Kron riportò due casi di operazioni di P. A. Herzen.

Le operazioni a due stadi hanno trovato sostenitori tra chirurghi e urologi nazionali e stranieri. Sono state sviluppate varie modifiche di questi metodi, in relazione ai quali sono comparsi vari nomi dati a queste operazioni da diversi autori: l'operazione Katzenstein-Herzen (B.N. Holtsov), l'operazione Beyle-Kitty (in tutti i libri di testo Wils-Bolz), l'operazione Katzenstein - Beil (K. T. Ovnatanyan), N. A. Bogoraz chiamò l'operazione Herzen-Torek, S. L. Gorelik - l'operazione Beyle - Kittley - Sokolov. Tutte queste operazioni sono in qualche modo diverse nei dettagli delle singole fasi, ma hanno tutte un'essenza comune di base: l'operazione è in due fasi, con l'obiettivo di prolungare l'allungamento ritmico e misurato della corda spermatica (e dello scroto) con un intervallo piuttosto significativo tra le due fasi (in media da 2 a 4 mesi).

Con alcune modifiche, il testicolo viene suturato sull'ampia fascia della coscia (Beyle, Torek), mentre altri - i resti del filamento Hunter sul polo inferiore del testicolo (Kitly), P. A. Herzen collocano il testicolo sotto l'ampia fascia della coscia.

E. T. Krichevskaya, A. G. Kiselev, M. V. Saidov, V. N. Deev, S. L. Gorelik, Yu. D. Mirles, e altri che hanno usato l'operazione di due momenti con fissazione temporanea del testicolo alla coscia. Abbiamo eseguito la prima serie di operazioni (26 pazienti) secondo Torek-Herzen con piccole variazioni nei dettagli della tecnica. L'operazione consiste dei seguenti punti:

1. Strati sezionare il tessuto e aprire il canale inguinale.

2. Con attenzione, secerne attentamente il cordone spermatico dalle membrane circostanti e attraversa il processo vaginale del peritoneo (sacco erniario) alto.

3. Per sezioni trasversali e longitudinali, gli elementi del cordone spermatico sono liberati dai resti delle membrane, cicatrici, grazie alle quali il cordone è significativamente esteso. La parte distale del processo vaginale del peritoneo viene sezionata longitudinalmente e tagliata in modo che al polo inferiore del testicolo rimanga una parte delle membrane (filamenti di Gunter) sufficiente per il lampeggio e la successiva fissazione ai tessuti della coscia.

Il cavo spermatico può ancora essere notevolmente allungato separando le aderenze all'uscita dall'anello inguinale profondo.

4. Attraverso l'angolo inferiore della ferita, vengono inserite delle pinze che spostano per via sottocutanea il canale (canale) nella corrispondente metà dello scroto, che viene espanso, rivelando i rami della pinza (o inseriti con il dito di una mano) (Fig. 61, a). Sopra i rami aperti del forcipe si taglia lo scroto nel punto più basso, il forcipe cattura l'estremità di un filo di seta forte, che viene visualizzato nell'angolo inferiore della ferita. Questo filo è un guscio proteico cucito del testicolo (figura 61, c) e quindi relegato allo scroto. È anche possibile catturare direttamente i resti di un filo di Hunter con una pinza e, in questo modo, abbassare il testicolo (Fig. 61, b).

5. Cucire il canale inguinale, come con la riparazione dell'ernia.

6. Sulla superficie interna della coscia, in base al livello del fondo dello scroto, viene praticata un'incisione lunga 2-3 cm e viene inviata la fascia larga, alla quale viene suturato il testicolo.

Fig. 61. Lo schema di operazione nel criptorchidismo secondo Torek-Herzen.

Sopra il testicolo, i bordi dell'incisione sulla coscia e sullo scroto sono cuciti, formando una cuffia della pelle - la cosiddetta anastomosi femorale-scrotale (Fig. 61, d). Questo termina la prima fase dell'operazione.

La modalità postoperatoria è la stessa di dopo l'operazione di riparazione dell'ernia inguinale. Il paziente dopo 10-13 giorni di degenza in ospedale viene dimesso e, dopo una breve vacanza, procede alle sue solite attività 11.

Fig. 62. Un paziente dopo un'operazione di Torek-Herzen.

Per la seconda fase dell'operazione, il paziente entra in ospedale dopo 2-4 mesi. Durante questo periodo, il cordone spermatico e lo scroto si allungano. Il testicolo, isolato dal suo letto provvisorio, si sposta facilmente nello scroto formato e si trova nella sua posizione più bassa nella parte inferiore. Con uno scroto non sufficientemente stirato, puoi facilmente creare il fondo di esso, tagliando insieme allo scroto una striscia (o un lembo) della larghezza desiderata dalla pelle della coscia. Dopo la seconda fase, il testicolo giace sul posto e di solito non si osserva alcuna retrazione.

Diamo le storie dei casi dei due operati.

1. Un paziente di 16 anni è stato ricoverato in ospedale a causa dell'assenza di scroto e testicoli. Il ragazzo è imbarazzato dai suoi compagni, evita di nuotare, poco socievole, depresso. La costituzione è corretta, il cibo è soddisfacente. Dal lato degli organi interni non ci sono deviazioni visibili dalla norma. All'esame, c'è una mancanza di peli pubici. Di conseguenza, lo scroto ha una leggera piegatura della pelle e la sua pigmentazione. Il pene è sviluppato normalmente. Nelle aree inguinali sia in posizione orizzontale che verticale, i testicoli non hanno un contorno. Quando la tensione della sporgenza erniaria degli addominali non è visibile. Gli anelli inguinali oltrepassano a malapena la punta del mignolo e al di sopra del legamento pupale entrambi i testicoli sono palpati indistintamente nella parte laterale del canale inguinale. È stato notato un ritardo inguinale testicolare bilaterale. La prima fase della riduzione del testicolo sinistro secondo Torek-Herzen è stata effettuata.Il 5 ° giorno dopo l'operazione, al paziente è permesso di alzarsi, il 7 ° giorno, le suture nella zona del canale inguinale sono state rimosse, il 10 ° giorno - sulla coscia, il 12 ° giorno il paziente è stato dimesso in buone condizioni. Dopo la dimissione, ha continuato a studiare, era appassionato di calcio. Dopo 2 mesi, è entrato per la seconda fase dell'operazione, che consisteva nel liberare il testicolo dal letto temporaneo e spostarlo nello scroto, che a quest'ora era già abbastanza teso. Parte della pelle della coscia era usata per la plastica del fondo dello scroto. Dopo la prima operazione, il paziente ha esortato a eseguire la stessa operazione sulla destra, che è stata eseguita. Attualmente, entrambi i testicoli si trovano sul fondo di uno scroto ben formato. Va notato che durante il tempo trascorso il paziente ha maturato visibilmente, le caratteristiche sessuali secondarie sono significativamente pronunciate, la sensazione di depressione è scomparsa. Lavora come piallatore in fabbrica.

2. Il paziente I., 26 anni, un medico, è venuto da noi sulla fimosi e sul criptorchidismo destro. Un paziente di costituzione forte, ben sviluppato fisicamente, ma molto depresso per la presenza di anomalie da parte dei genitali, non molto comunicativo. Il testicolo giusto si trova nel canale inguinale, sedentario. La metà destra dello scroto è ipoplastica. 10 giorni dopo la rimozione della fimosi, fu eseguita la prima fase dell'operazione Torek-Herzen. Dopo 3 mesi, il paziente è stato ammesso per la seconda fase dell'operazione. Il testicolo è facilmente inserito in uno scroto ben stirato.

Attualmente, il paziente è attivo nella vita pubblica e privata, socievole, vigile. Il testicolo è sullo stesso livello con la sinistra e quasi le stesse dimensioni.

In entrambi i casi, il processo di inguinale peritoneale non chiuso è stato trattato come con un'ernia inguinale congenita - la sua sezione prossimale è stata isolata, cucita e legata come un erniario (vedi Fig. 49).

Nei casi in cui la corda può essere ben separata e notevolmente allungata, il testicolo può essere fissato alla fascia larga della coscia non attraverso l'albuginea, il resto del cavo Hunter, attorno al quale viene creato il polsino della pelle, è simile a quello di Toreka (modificato da Beyle). Questa tecnica è meno traumatica. Il secondo stadio dell'operazione in 2-3 mesi consiste solo in escissione della pelle, anastomosi e cuciture di piccole ferite sulla coscia e scroto. In questa operazione, fu usato il principio di N. N. Sokolov - una spinta per i resti del filamento di Hunter e dei gusci, perché questo metodo può essere chiamato l'operazione Beyle - K e tl e - S di circa un giro.

È necessario indicare la necessità di un approccio individuale nella scelta del metodo di funzionamento e nell'esecuzione dei suoi dettagli in ogni singolo caso di ritardo inguinale del testicolo, tenendo conto dell'età del paziente, dell'altezza del testicolo, della presenza di anomalie unilaterali o bilaterali.

Fig. 63. Paziente dopo un'operazione di Beyle - Kittley - Sokolov.

Ci sembra indubbio che tutti i vantaggi siano operazioni a due stadi del tipo di Torek-Herzen nella modifica Beil-Cina-Sokolov che abbiamo sviluppato in dettaglio.

È necessario tener conto della grandissima importanza pratica del trattamento chirurgico del criptorchidismo in connessione con l'allenamento fisico di contingenti di età militare, il che rende necessaria una grande attenzione per ottenere risultati perfetti di questa operazione tutt'altro che semplice.

In caso di ectopia testicolare, la sua posizione perineale (ectopia testis perinealis) è di interesse pratico, poiché è facilmente visibile e può essere una scoperta inaspettata durante un'operazione di un'ernia libera o compromessa. Questa anomalia deve essere ricordata in casi non chiari.

S.L. Gorelik ha descritto due casi di una combinazione di ernia inguinale obliqua dal perineo con ectopia. In uno di questi, il testicolo perineale è stato rilevato durante l'operazione di un'ernia inguinale strangolata (il testicolo era ectoped nel perineo insieme al processo vaginale del peritoneo), nel secondo è stata rilevata un'anomalia prima dell'operazione.

Il paziente V., 20 anni, è stato ricoverato per un'ernia inguinale destra. Se osservata da destra vicino allo scroto, è stata trovata una grossa piega cutanea, che passa dall'interno coscia alla pelle del perineo, dove viene sentito il testicolo.Quando la tosse e la tensione della pelle si piegano aumenta a causa della protrusione erniaria, scendendo nel perineo. L'anello inguinale è ingrandito. La metà destra dello scroto è molto più piccola della sinistra. Gli scroti e le pieghe della pelle sono ben pronunciati. La metà sinistra dello scroto, il testicolo sinistro e il canale inguinale non rappresentano anomalie. Diagnosi: ernia inguinale destra e ectopia perineale del testicolo destro. Operazione. L'incisione tipica per la riparazione dell'ernia è proseguita lungo la direzione della protrusione erniaria. Testicolo incrociato e fisso nel perineo e passaggio diretto nel processo vaginale distale. Prodotta alta legatura della borsa erniaria, canale inguinale di plastica secondo Girard. Prima di suturare il canale inguinale, il testicolo viene trasferito nella metà destra dello scroto ingrandita e cucito alla coscia (il cavo spermatico di lunghezza sufficiente) attraverso la pelle del fondo dello scroto. Il decorso postoperatorio è scorrevole.

In contrasto con un testicolo scucito, il testicolo perineale può essere facilmente spostato nello scroto, poiché la corda con un testicolo ectopico ha solitamente una lunghezza sufficiente.

Dettagli della tecnica chirurgica e la prevenzione dei rischi nel funzionamento dell'ernia inguinale obliqua, combinata con criptorchidismo, così come le operazioni per il ritardo testicolare inguinale e addominale.

1. Quando si disseziona la cute e il tessuto sottocutaneo, si dovrebbe ricordare la possibilità di una posizione sopra-nevrotica del testicolo per evitare di danneggiarlo.

2. Nel dissezionare le membrane del testicolo e del filo di Hunter, si deve fare attenzione a non danneggiare il vaso deferente, che al polo inferiore del testicolo scende spesso sotto forma di un anello allungato contorto.

3. È meglio rilevare il cordone spermatico e il testicolo dissecando la comune membrana vaginale, come raccomandato per la chirurgia con ernia congenita (vedi Fig. 49). Nella parte prossimale, si dovrebbe fare una sezione trasversale del proprio testicolo e del cordone (sollevando il guscio per infiltrazione di novocaina) e, separando attentamente la parte centrale del guscio del testicolo dagli elementi del cordone spermatico con una cavità addominale libera (che succede nella maggior parte dei casi). Se c'è un messaggio con la cavità addominale, il processo addominale - inguinale è altamente isolato e la sezione prossimale è legata come un sacco di ernia.

4. L'allungamento del cavo spermatico è relativo e si verifica a causa del raddrizzamento delle sue pieghe tagliando i gusci e le corde. Il dotto deferente è raddrizzato (allungato) di solito senza difficoltà. Danni ai vasi sanguigni dovrebbero essere evitati e la guaina e le ciocche con un bisturi appuntito (o forbici) dovrebbero essere tagliate con cura nelle direzioni longitudinale e trasversale, tenendo gli elementi del cordone spermatico fuori dalla vista (vedi vasi sotto luce trasmessa!)

5. È consigliabile sezionare il cordone spermatico per eseguire un'attenta selezione (dito) del cordone spermatico nell'imbuto fasciale (nell'anello inguinale profondo), e ancor più attentamente spostare i vasi epigastrici inferiori con il tessuto circostante, che può dare un notevole allungamento del cordone spermatico.

7. La formazione della cuffia della pelle (anastomosi femorale-scrotale) è semplificata se si mettono prima due suture annodate agli angoli delle incisioni. Sulla parte posteriore del labbro impongono suture annodate sottili catramizzate intradermicamente.

8. Con un allungamento riuscito del cavo spermatico, è possibile completare l'operazione secondo Beyle - Kitley - Sokolov, o per applicare la semplice orchidopessi (fissare il testicolo sul fondo dello scroto).

9. Quando il testicolo addominale è in ritardo, una novocaina strisciante infiltrata alla bocca del processo vaginale stesso, così come un'attenta trazione per le membrane sezionate e il cordone, aiutano a rilevarlo meglio.

Se, con un breve filo spermatico, un testicolo ben sviluppato non riesce a scendere nello scroto, è possibile completare l'operazione fissandolo all'anello inguinale superficiale e un'ulteriore riduzione viene effettuata al secondo stadio, dopo 3-4 mesi.In questi casi, il canale inguinale deve essere suturato nel modo più semplice (cucendo entrambe le cuspidi dell'aponeurosi sezionata del muscolo obliquo esterno), che assicurerà una più facile selezione del testicolo nella terza fase dell'operazione senza particolari difficoltà. Il cavo spermatico viene solitamente esteso al secondo stadio.

Nella fase finale dell'operazione, è meglio cucire il canale inguinale secondo A. V. Martynov e produrre l'orchidopessia di Beyl-Kitley-Sokolov.

Scegliere un modo. La nostra esperienza, che copre 200 operazioni per criptorchidismo, ha dimostrato la fattibilità nella maggior parte dei casi dell'operazione Beil-Kitley-Sokolov. Questa operazione è meno traumatica rispetto all'operazione su Torek-Herzen e più fisiologica, poiché il testicolo si sposta immediatamente nello scroto. Il secondo stadio dell'operazione è anche più facile quando scegliamo il metodo Beyle - Kitley - Sokolov, che è stato migliorato nei dettagli della tecnica operativa, il testicolo non deve essere traumatico per isolare dalle aderenze dense sull'anca, il ponte dell'asastomosi cutanea viene asportato facilmente, i punti sono fatti senza difficoltà sull'anca e sullo scroto.

Tuttavia, nei pazienti adulti, è spesso necessario ricorrere a un'operazione Torek - Herzen per il motivo che i tessuti sono meno elastici e la trazione per i resti della verga Gunter potrebbe essere insufficiente.

I punti sullo scroto devono essere applicati su due piani, su tunica dartos e tessuti adiacenti con catgut sottile, sulla pelle delle suture di seta annodate a scroto.

Se il testicolo ectopico sopra l'aponeurosi si riduce facilmente al centro dello scroto, può essere limitato alla semplice orchidopessi (orchidopessia scrotale).

L'esperienza mostra che con ritardo inguinale bilaterale del testicolo nei bambini, si dovrebbe prima operare solo su un lato, mettendo l'operazione sull'altro lato per diversi mesi o un anno. In alcuni casi, dopo un intervento chirurgico unilaterale, abbiamo osservato un aumento della mobilità del testicolo dall'altra parte e persino il suo movimento sull'anello superficiale del canale inguinale.

Consideriamo che l'età di 12-14 anni sia il periodo più favorevole per la riduzione del testicolo, poiché a questo punto il processo di discesa tardiva del testicolo è completato. Il rapido movimento del testicolo nello scroto e quindi la creazione di normali condizioni fisiologiche si verificano durante l'inizio della spermatogenesi e lo sviluppo intensivo dell'organo.

L'operazione non è indicata per il ritardo testicolare dell'addome bilaterale con insufficienza endocrina comune (distrofia adiposo - genitalis).

Con la presenza simultanea di un'ernia inguinale con una tendenza a pizzicare o dolore nell'area del testicolo ritardato, l'operazione è indicata a qualsiasi età.

"Non spesso, ma molto lontano e non molto raramente, c'è una forma di ernia, che rappresenta speciali condizioni anatomiche sul lato del sacco dell'ernia, difficile per i chirurghi inesperti e che richiede un trattamento diverso dall'ernia normale, questa è la cosiddetta ernia par glissement, un'ernia scorrevole. Uno deve avere familiarità con questa forma ed è necessario avere una chiara idea della sua anatomia per far fronte alle difficoltà che il loro trattamento rappresenta ".12

In caso di ernie scorrevoli, una delle pareti del sacco erniario è formata da un organo situato retroperitoneale adiacente al sacco. Questi organi sono più spesso il cieco, le sezioni ascendenti e discendenti (colon iliacum) dell'intestino crasso, e più raramente la vescica. Ureteri, reni, utero e le sue appendici possono anche scendere, scivolare e uscire attraverso le aree deboli della parete addominale anteriore, principalmente nella regione inguinale, meno spesso - sotto il legamento inguinale attraverso il canale femorale.

Fig. 64. Ernia Cecal (A. Fischer, E. Gohrbandt, F. Sauerbruch).

La terminologia di ernia è varia: "ernia da scivolamento", "ernia da scivolare", "ernia scivolosa". La maggior parte degli autori usa il termine "ernia scorrevole". A. P. Krymov identifica le ernie scorrevoli a seconda dell'organo discendente e adiacente al sacco erniario - l'ernia femorale del cieco, l'ernia inguinale del cieco.

Il termine "ernia" dovrebbe essere compreso per emergere dalla cavità addominale nella sacca peritoneale (erniale) degli organi che può essere inserita nuovamente nella cavità addominale. Lo slittamento degli stessi organi retroperitoneali può avvenire senza un erniario, e gli intestini sporgenti, non coperti dal peritoneo, sono solo convenzionalmente chiamati ernia, infatti c'è un prolasso, uno slittamento e il sacco erniario può apparire più tardi, all'aumentare della protrusione. A. P. Krymov sottolinea che queste protrusioni hanno clinicamente tutti i segni di ernie ordinarie, e l'assenza di un sacco erniario si trova spesso solo durante l'operazione, e quindi il nome "ernia" per queste protrusioni è "consacrato con il tempo e la clinica".

Le ernie scivolose occupano un piccolo posto tra le altre ernie della parete addominale. Tuttavia, le difficoltà di riconoscimento, la tecnica operativa e le frequenti complicazioni pericolose durante il trattamento chirurgico hanno attirato l'attenzione di molti importanti chirurghi su queste ernie.

Secondo A. V. Gizhitsky, le ernie scorrevoli costituiscono il 3,5% di tutte le ernie, secondo M. I. Lototsky (1958), - 3,06%. Secondo altre statistiche riassuntive, la frequenza delle ernie varia tra 0,5 e 7% (A. G. Sosnovsky, V. U. Tabolova, A. V. Ilyashenko).

Secondo S. Ya. Doletsky, T. F. Ganzhulevich, Riyan (Ryan), le ernie scorrevoli sono anche osservate durante l'infanzia (dal 2,9 al 4,5%).

Patogenesi e tipi di ernie scorrevoli. Una parte delle ernie scorrevoli può essere attribuita a congenita, che può essere dovuta a difetti nello sviluppo della parete addominale anteriore e dell'intestino, in particolare il cieco - l'organo che più spesso discende attraverso un'area debole della regione inguinale. Nella patogenesi delle ernie scorrevoli, le caratteristiche anatomiche dello spazio retroperitoneale, la posizione delle singole sezioni dell'intestino in stretta prossimità dell'anello inguinale interno, che, con la sua espansione e debolezza della parete muscolare in quest'area, contribuisce allo slittamento dei visceri retroperitoneali, la materia. Lo sviluppo delle ernie scorrevoli è anche favorito dalla lunga esistenza della protrusione erniaria, soprattutto negli anziani, dalle sue dimensioni considerevoli, così come il costante trabocco dell'intestino crasso con i gas e l'abbassamento del cieco con l'età del peritoneo parietale a quella viscerale (IL Zimhes, 1926).

Un aumento della sacca erniaria porta al suo movimento - ulteriori sezioni del peritoneo sporgono attraverso l'anello erniario, gli organi che sono solo parzialmente coperti e collegati ad esso (attaccati ad esso), il cieco, le parti ascendenti e discendenti dell'intestino crasso, la vescica può seguire il peritoneo. . Nel caso di un'ernia destra, il cieco di solito scivola, mentre sul lato sinistro, la parte più bassa del colon discendente e la parte iniziale del sigmoide, che anche in parte si trova extraperitoneale, a seguito della quale possono formare un'ernia scorrevole. Sul lato sinistro della vasta area del colon è l'adduttore e il ginocchio di ritiro, che aiuta a riconoscere il tipo di ernia.

Il meccanismo della formazione delle ernie scorrevoli mostra che la loro presenza può essere assunta solo con ernie inguinali più o meno grandi, quindi, più spesso negli uomini. Secondo A. V. Ilyashenko, su 70 pazienti operati da lui erano 67 uomini.

Il più delle volte, le ernie scorrevoli sono oblique lato destro, meno spesso - diritte ea sinistra, le ernie scorrevoli del femore sono raramente trovate. Secondo M. I. Lototsky, ci sono stati 41 casi di 50 casi di ernia scivolosa di inguinale obliqua, 7 linee rette (compreso il lato destro 33, lato sinistro 15), le ernie femorali si sono incontrate solo 2 volte. Approssimativamente gli stessi rapporti sono dati da A. G. Sosnovsky.

A causa del meccanismo di sviluppo e delle relazioni anatomiche stabilite, le ernie scorrevoli sono divise in tre tipi: 1) ernie incisionali con un sacco erniario pieno (questo può includere anche ernia del colon) 14, 2) ernie paraperitoneali con una borsa ernia incompleta (ernie da scivolamento) sono vere ernia scorrevole, 3) ernia extraperitoneale, quando il sacco erniario è assente (prolasso della vescica, reni, ureteri, che possono scendere nell'anello erniario e senza uscire dal sacco peritoneale). Il tipo più frequente di ernia extraperitoneale è un prolasso della vescica con un'ernia diretta o sopracellulare (ernia sovravesicale).In rari casi, un intestino crasso ascendente può formare un'ernia slitta extraperitoneale con un cieco mobile, come mostrato in fig. 65 (Schaukelbruch - ernia sotto forma di una sedia a dondolo). Questo tipo di ernia si riferisce alla cosiddetta ernia senza un sacco di ernia.

Nella pratica del chirurgo, le ernie paraperitoneali sono le più comuni, e tra queste il primo posto è occupato dall'ernia scorrevole del cieco, meno spesso dal sigmoide.

Clinica e riconoscimento. Il riconoscimento delle ernie scorrevoli presenta notevoli difficoltà. Il quadro clinico a prima vista non è molto diverso nel suo corso e sintomi dall'ernia inguinale ordinaria. Tuttavia, con una presa più attenta della storia e dell'esame di questi pazienti, in alcuni casi è possibile fare una diagnosi correttamente prima dell'operazione o almeno suggerire un'ernia scorrevole. E una tale assunzione ci costringerà a passare a un esame a raggi X del colon e della vescica, a stilare uno specifico piano operativo e anche a evitare danni all'intestino, alla vescica durante l'intervento. Secondo P. S. Kakhidze (1956), a 94 operazioni di ernie scorrevoli, la ferita del cieco è stata osservata 14 volte. Una lesione della vescica non riconosciuta durante l'intervento chirurgico dà mortalità nel 27% dei casi (A. M. Gasparyan).

L'attenzione deve essere rivolta all'età del paziente, alla durata della malattia, a una grande quantità e alla peculiare consistenza della protrusione erniaria, al brontolio quando si cerca di ridurre, all'ampio anello erniario e alla sindrome dispeptica. Quando l'intestino scorre, i fenomeni disurici possono indicare la possibilità di aderenza diretta agli organi di scorrimento della vescica. Le ernie scivolose vengono solitamente violate più spesso, il decorso clinico delle infrazioni è molto più difficile. Con ernie scorrevoli non riducibili, più comuni, il riconoscimento è difficile.

È importante prestare attenzione ai sintomi non abbastanza comuni e la cosa principale da ricordare sulla possibilità di un'ernia scorrevole.

La diagnosi preoperatoria di un'ernia dell'utero è molto difficile. Nell'ernia scorrevole del cieco, si può sviluppare un'infiammazione dell'appendice, che complica in modo significativo il quadro clinico e rende difficile la diagnosi. Le cause che portano allo spostamento dell'appendice nelle sacche di ernia delle ernie inguinali e femorali sono anomalie congenite del cieco, indebolimento dell'apparato legamentoso dell'intestino, seguito dall'abbassamento del cieco con l'appendice come ernia scorrevole, lunghezza significativa dell'appendice. Il processo vermiforme si trova più spesso nelle ernie inguinali del lato destro, e quando è invertito negli organi interni - e nel lato sinistro. Il processo può essere localizzato nel sacco erniario completamente o solo dalla sua parte distale, o la parte centrale del processo può entrare nel sacco erniario, e la sua parte distale si troverà nella cavità addominale (N. I. Krakowsky). Molto raramente, il processo vermiforme si trova nelle ernie della linea bianca.

Fig. 65. L'ernia scorrevole (l'ernia senza l'ernia può essere una sacca)

I fenomeni patologici nell'appendice, spostati nel sacco erniario, sono diversi, a partire da fenomeni catarrali e termina con processi distruttivi fino alla perforazione (appendicite erniaria).

L'appendicite nel sacco erniario può essere osservata sia in ernia non trattata che in quella incarcerata.

Il quadro clinico dell'appendicite che si sviluppa nel sacco erniario inizia con il dolore, che è concentrato nella protrusione erniaria stessa.

In appendicite acuta, sviluppata nel sacco ernia dell'ernia inguinale, vi è una significativa iperestesia della pelle dello scroto, gonfiandola. I fenomeni di ostruzione intestinale si sviluppano più tardi rispetto a quando l'ernia viene pizzicata.

In connessione con i processi distruttivi in ​​appendice vi è un essudato purulento nel sacco erniario, così come nella cavità addominale (peritonite riportata).L'esame rettale manuale fornirà dati sul processo infiammatorio nella cavità addominale. Con la solita ernia strangolata, il dolore non è espresso così bruscamente come con lo strangolamento dell'ernia con infiammazione simultanea dell'appendice.

Con cambiamenti distruttivi nel processo, phlegmon può svilupparsi con la formazione di fistole fecali in casi non operati (A.M. Nechaev). Dopo la rimozione dell'appendice, le tattiche del chirurgo sono conformi al metodo generalmente accettato per complicate ernie incarcerate. La chiusura del canale inguinale avviene nel modo più semplice. In caso di rilevamento accidentale di un'appendice non modificata nella borsa erniaria, deve essere rimossa. In caso di rimozione dell'appendice, sia in caso di ernia inadeguata che strangolata, è necessario indicare nel certificato rilasciato al paziente l'appendicectomia.

Chirurgia per ernie scorrevoli del colon. A causa della particolarità dell'anatomia chirurgica, queste operazioni possono presentare notevoli difficoltà, specialmente con ernie scarsamente disposable di grandi dimensioni.

I metodi operativi per ernie scorrevoli possono essere suddivisi nei seguenti gruppi:

1. Riduzione dei contenuti erniari in massa (riposizionamento).

2. Peritonizzazione delle aree scivolate del colon, seguita dalla loro riduzione alla cavità addominale.

3. Fissare la parte scivolata dell'intestino alla parete addominale di fronte ad essa.

4. Plastica mesenterica e fissazione della superficie scivolata sulla superficie anteriore della parete posteriore dell'addome. Lo schema secondo M. I. Pototsky presenta bene i metodi principali di trattamento chirurgico delle ernie scorrevoli più comuni del colon.

Metodi di trattamento chirurgico delle ernie scorrevoli

1. Metodo Savario: aprire il canale inguinale, rilasciare la sporgenza erniaria dalle aderenze alla fascia trasversale, aprire il sacco erniario e dopo aver liberato l'intestino scorrevole e cucire il sacchetto aperto, quest'ultimo insieme all'intestino si riduce nella cavità addominale (Fig. 66 a, b) .

2. Metodo B e Vienna (Beven): dopo aver impostato il contenuto erniario e la resezione della borsa erniaria, una sutura a cordino viene appoggiata sui resti della borsa erniaria e della parete intestinale (Fig. 66, f, d).

3. Metodo di Barker, metodo di Hartmann ed Erkes: dopo la resezione del sacco erniario, il moncone di quest'ultimo viene suturato e le estremità lunghe dei filamenti sono trattenute dietro il legamento di Puparte, possibilmente più alto, attraverso la parete addominale anteriore (di nuovo in avanti) ) (Fig. 66, d, e).

4. Metodo di Lardanau - A proposito di e n ch ch e ts a (Lardenois): dopo un herniolaparotomy e una separazione di una parete posteriore di un intestino da contenuto hernial di cellulosa retroperitoneale riducono e fanno una risezione hernial sac. L'intestino diretto è fissato alla parete addominale con diverse suture (Fig. 66, g, h).

5. Il metodo di Moresten (Morestin) è raccomandato per le ernie scorrevoli del colon sigmoideo. Durante una laparotomia (o herniolaparotomy), l'intestino, che fa parte dell'ernia, viene aspirato dal lato della cavità addominale e due pieghe si formano nel sacco erniario, più il più vicino è l'insieme, più l'intestino si ritrae nella cavità addominale. Entrambe queste pieghe cuciono insieme, formando un nuovo "mesentere" dell'intestino. Il "mesentere" appena formato è cucito al peritoneo parietale (Fig. 66 e, k, l, m).

6. Il metodo di A. G. Sosnovsky (1950) è basato sulla peritonealizzazione del cieco con due lembi tagliati da un sacco erniario, l'autore ha chiamato questo metodo "amaca".

Fig. 66. Chirurgia per ernie scorrevoli (dopo MI Lototsky).

1 - intestino tenue, 2 - peritoneo parietale, 3 - aponeurosi, 4 - corno, 5 - cieco con ascendente, 6 - sinaptico.

JV. Fedorov (1903) con ernie scorrevoli serrò gli intestini ciechi e ascendenti nella cavità addominale e li fissò alla superficie anteriore della parete addominale posteriore, lo stesso fu raccomandato da A. P. Krymov (1950).

A causa delle peculiarità delle condizioni anatomiche e topografiche delle ernie scorrevoli, dei significativi cambiamenti patologici, della durata della malattia e dell'età dei pazienti (la maggior parte delle persone anziane si rivolgono al chirurgo), queste operazioni sono tecnicamente piuttosto difficili anche per chirurghi esperti e spesso si osservano recidive.

PSKakhidze fornisce risultati a lungo termine di 94 operazioni per ernie scorrevoli della vescica, le ricadute si sono verificate nel 43,6% dei casi, con l'80,5% delle recidive che si sono verificate durante i primi 6 mesi dopo l'intervento 15.

Prevenzione di complicazioni pericolose nel funzionamento di ernie scorrevoli e la scelta del metodo di funzionamento

1. Con una grande ernia inguinale non riducibile (o incompletamente riducibile) in un uomo anziano, accompagnata da un forte dolore, sintomi dispeptici, una tendenza a lesioni parziali, devi sempre ricordare di ernia scorrevole.

2. Sotto l'ipotesi di un'ernia scorrevole, la storia dovrebbe essere chiarita in dettaglio, un esame approfondito dovrebbe essere effettuato, compresa l'irrigoscopia e, se indicato, cistoscopia e cistografia. Di conseguenza, secondo lo studio, è necessario elaborare un piano preliminare dell'operazione, per scegliere il modo più appropriato per eliminare l'ernia. Allo stesso tempo, è necessario valutare attentamente le indicazioni dell'intervento chirurgico, l'età e le condizioni generali del paziente.

3. Con attenzione, a strati, accuratamente dissezionare il tessuto, bisogna ricordare i peculiari rapporti anatomici atipici per le ernie scorrevoli, il pericolo di danni all'intestino, alla vescica.

4. Se la borsa erniaria ha un aspetto insolito, la parete è spessa, "carnosa", di un colore insolito, sanguina facilmente, deve essere espulsa senza aprire la borsa, prenderla in una piega e sentirla tra il pollice e l'indice, mentre prenderla può essere chiaramente sentire l'insolita pastosità della parete del "sacco" e talvolta la pulsazione dei vasi (che non avviene mai quando la borsa sente la solita ernia). In una tale situazione, è necessario aprire con cura la borsa lungo la sua superficie mediale nella zona più sottile.

5. Non dovresti sforzarti di maneggiare la borsa erniaria nel solito modo (isolamento e legatura del collo alto). Questo non è possibile con ernie scorrevoli, poiché l'intestino prolasso non può essere separato dalla sacca erniaria, tale preparazione può portare a danneggiare i vasi che alimentano la parete dell'intestino crasso. Queste navi si trovano sulla superficie laterale del "sacco erniario" e possono essere trascurate. Il danno vascolare scansionato può causare necrosi del colon, con tutte le conseguenze che ne derivano, anche la morte.

6. Se il chirurgo riconosce un'ernia scorrevole solo dopo un significativo danno d'organo o una compromissione della vascolarizzazione della parete intestinale, deve prendere rapidamente una decisione per espandere l'accesso (gerniolaparotomia) ed eliminare la complicazione pericolosa (sutura attenta dell'organo danneggiato, se indicato, resezione intestinale).

7. Un pericolo significativo durante un'operazione di ernia scorrevole è un danno non riconosciuto alla vescica, che può essere visto se un diverticolo della vescica assottigliato si gonfia nel sacco erniario. In questi casi, solo la cistoscopia preoperatoria (cistografia) può aiutare a prevenire una complicazione pericolosa.

Quando una parte significativa della parete della vescica e tutti i suoi strati cadono, viene facilitato il riconoscimento (spessore della parete del "sacco", rete venosa sviluppata, accumulo di tessuto adiposo). La ferita della vescica deve essere suturata con una sutura a due punti (quella inferiore con catgut, senza catturare la mucosa della vescica) e un catetere permanente inserito per 2-3 giorni.

8. La complessità della procedura chirurgica e la scelta del metodo di funzionamento dipendono dal tipo di ernia scorrevole, dalle sue dimensioni, dalla natura del sacco erniario e dal suo contenuto, dal grado di sviluppo delle aderenze, dal rilassamento.

Con piccole ernie, può essere limitato al ripristino dell'integrità del foglio peritoneale sezionato (sacco erniario), riducendo la protrusione erniaria e la chiusura affidabile del canale inguinale (rafforzando la sua parete posteriore).

In caso di ernie grandi e difficili da trattare, è consigliabile espandere l'accesso (herniolaparotomy),rilasciare l'intestino scivolato dalle aderenze e terminare l'operazione con uno dei metodi sopra menzionati per ripristinare le normali relazioni anatomiche (unione di fogli di peritoneo, fissazione del ventro). Questi metodi sono anatomicamente giustificati, ma sono complessi nella loro attuazione e richiedono un buon orientamento e una sufficiente esperienza del chirurgo.

La plasticità del canale inguinale viene effettuata tenendo conto delle condizioni dei tessuti e dell'altezza del gap inguinale.

Ernia inguinale interstiziale

Ernia inguinale superficiale (sottocutanea) (hernia inguinalis superficialis subcutanea). Il sacco erniario sfugge attraverso l'apertura superficiale del canale inguinale, andando più lontano non nello scroto, ma nel tessuto sottocutaneo, situato sopra l'aponeurosi dei muscoli addominali obliqui esterni e della fascia superficiale. Il sacco erniario può essere ulteriormente indirizzato alla spina iliaca anteriore superiore o all'ombelico. Il sacco erniario può anche andare sotto la pelle della coscia fino alla parte mediana superiore del triangolo femorale (trigonum femorale - PNA) e al perineo, posteriormente allo scroto (Fig. 67a).

Ernia preperitoneale inguinale (hernia inguinalis properitonealis). In questo tipo, il sacco erniario è più spesso a doppia cavità (a due camere). Entrambe le cavità comunicano tra loro. Uno di loro percorre il solito percorso di ernia inguinale obliqua, ma di solito non scende nello scroto, mentre l'altra cavità della sacca si trova nel tessuto preperitoneale tra la fascia trasversale e il peritoneo parietale. L'area preperitoneale del sacco erniario può essere diretta alla vescica, alla fossa iliaca e, raramente, all'apertura dell'otturatore (ernia in - guinalis properitonealis, iliaca, obturatoria). Le relazioni anatomiche sono significativamente cambiate, si notano aderenze del sacco erniario preperitoneale con il peritoneo parietale, che deve essere preso in considerazione quando si assegna il sacco erniario (Fig. 67, b).

Fig. 67. Ernia interstiziale.

a - hernia inguinalis subcutanea, b - hernia inguinalis properitonealis, c - hernia inguinalis interstitialis, d - hernia inguinalis interstitialis bilocularis congenita.

Ernia intraparietale intermedia inguinale (hernia inguinalis interstitialis). L'apertura sottocutanea del canale inguinale può essere significativamente ridotta o completamente chiusa. Il canale inguinale con un'ernia inguinale intermedia è ingrandita e più corta del solito in lunghezza. Il sacco erniario all'uscita dall'apertura interna del canale inguinale si trova sotto l'aponeurosi del muscolo obliquo esterno dell'addome, tra i muscoli obliqui e trasversali interni, tra il muscolo trasversale e la fascia trasversale (Fig. 67, c). Le ernie intermedie inguinali dell'ernia possono passare attraverso le fessure dell'aponeurosi del muscolo obliquo esterno. Il canale inguinale con le ernie inguinali intermedie è allargato, i muscoli a una distanza maggiore dal legamento inguinale, sono atrofici. L'apertura addominale del canale inguinale è spostata un po 'verso l'alto. Con debolezza anatomica, l'ernia inguinale intermedia può occupare l'intero triangolo inguinale. Il testicolo si trova più spesso all'apertura sottocutanea del canale inguinale o nel canale inguinale e, come eccezione, scende nello scroto. Nella maggior parte dei casi, il testicolo è in uno stato di atrofia.

Ernia inguinale a due camere intermedie (ernia inguinalis interstitialis bilocularis congenita). L'ernia inguinale in questa specie ha una sacca erniaria biforcuta (a due camere). La parte principale della borsa si trova sotto l'aponeurosi del muscolo obliquo esterno, l'altra - passa attraverso il canale inguinale e scende nello scroto. Il collo del sacco erniario a livello dell'anello inguinale profondo può essere stretto e la cavità del sacco non sarà sempre piena di contenuti. Quando si esaminano i pazienti con queste ernie bicamerali, si determina un rigonfiamento dell'aponeurosi del muscolo obliquo esterno, l'anello inguinale superficiale è solitamente stretto, il testicolo nello scroto non è sempre palpabile. Il rigonfiamento sotto l'aponeurosi diminuisce nella posizione del paziente sdraiato, con una leggera pressione, viene determinato il rombo caratteristico. L'aponeurosi del muscolo obliquo esterno non è sempre tesa (Fig. 67, d).

Con un quadro clinico poco chiaro, la radientoscopia può aiutare a riconoscere la natura della protrusione erniaria.

I.S. Rosenzweig (1936) descrive l'osservazione di un'ernia intermuscolare, la cui diagnosi è stata stabilita radiograficamente. Quando si esaminava il paziente in diverse posizioni nell'area dell'ombra della protrusione, erano visibili parti scarsamente visibili di aria.È stato suggerito che i cappi intestinali emergano attraverso la parete addominale, e con fluoroscopia ripetuta dopo sospensione di bario, si sono trovati anelli contrapposti di intestino tenue all'ombra di una protrusione erniaria.

L'ernia intermedia nelle donne corrisponde principalmente nella loro posizione all'ernia inguinale intermedia degli uomini. I diverticoli del sacco erniario nelle donne discendono nel labbro grande.

Un'ernia saccural (racemoid o Cooper) (hernia inguinalis encystica, hernia cystica s. Cooperi)

L'ernia racchiusa è descritta nel 1833 da Cooper. Osservazioni separate furono pubblicate da S.Popopopov (1928, 1957), A.V Kaplan (1939), A.P.Krylov (1950), V.Voskresensky (1951).

L'ernia sacrale è caratterizzata dalla presenza di una sacca che si protende nel sacco peritoneale sottostante (in realtà una cavità chiusa). La posizione dell'ernia sac di ernia saccolata è pienamente coerente con la direzione dell'ernia inguinale obliqua, poiché il suo sviluppo è associato alla non incisione del processo inguinale peritoneale. La sacca interna che comunica con la cavità addominale è coperta con il peritoneo sia dal lato interno che dalla superficie che sporge nel sacco esterno (chiuso) e di solito non ha alcuna connessione con la cavità addominale. Il contenuto del sacco erniario sacculo si trova nel sacco interno.

Le ernie riassunte hanno una grande varietà di combinazioni in cui il consueto per le correlazioni anatomiche delle ernie inguinali oblique sono violentemente violate, il che complica la diagnosi e complica l'operazione.

Ci sono due forme principali di ernia incassata. Uno di loro si sviluppa secondo il tipo di ernia testicolare, l'altro - secondo il tipo di kanetic.

Si nota l'accumulo di una piccola quantità di fluido sieroso nella borsa esterna, che ha una parete più densa rispetto alla sacca interna (in realtà la sacca erniaria).

A.V. Kaplan descrive l'operazione di riparazione dell'ernia in un paziente di 62 anni con un'ernia inguinale incisa.

La formazione appesa nel sacco erniario era considerata il diverticolo di Meckel. Solo attraverso un attento esame si è scoperto che questa formazione era una borsa sierosa, all'interno della quale si percepiva l'ansa intestinale.

Quando un'ernia non riconosciuta non viene riconosciuta durante l'intervento, possono esserci gravi complicazioni. Meri e Petit (Meri, Petit) hanno osservato un'ernia a doppia sacca. Il sacco erniario interno dell'ernia racchiusa veniva preso come un cappio dell'intestino e fissato con un cappio spezzato dell'intestino tenue.

S.P. Protopopov (1928) ha attirato l'attenzione sulla natura atipica della struttura anatomica della regione inguinale in alcune forme di ernia inguinale simile a ernie confinate nella struttura: quando vi è un'aponeurosi pronunciata del muscolo addominale obliquo esterno, appare una corda acutamente ispessita, i contorni dell'anello inguinale sottocutaneo non sono pronunciati, quindi come le fibre dell'aponeurosi, sotto forma di un film aponeurotico completamente formato, insieme ad una fascia superficiale ispessita, passano al midollo, formando un contenitore per la protrusione erniaria, che odvesheno a canale inguinale esterno "come la mammella." Solo dopo un'ampia dissezione di questa guaina si può distinguere un vero sacco erniario. Questa capsula aponeurotica atipica rende possibile durante l'intervento di assumere la presenza di un sacco erniario addizionale.

JV. Protopopov suggerisce di chiamare "ernia obstincta s" tale ernia. incapsularis ", lasciando per l'ernia di Cooper il termine" ernia encystica "(in traduzione -" ernia nella borsa ").

Ernia anca (ernia parainguinale)

L'ernia dell'anca è un raro tipo di ernia inguinale obliqua. Dopo essere uscito dall'apertura profonda del canale inguinale, il sacco erniario non è diretto all'anello inguinale superficiale, ma allo spazio tra le fibre dell'aponeurosi del muscolo obliquo esterno. Queste lacune possono essere congenite o si formano con un'aponeurosi debole o con lesioni contundenti della regione inguinale. Ci sono anche crepe nelle gambe dell'anello inguinale superficiale. La clinica delle ernie quasi inguinali è simile alla clinica delle ernie inguinali.Durante l'esame viene utilizzata una tecnica comune per l'ernia inguinale. Le indicazioni per la chirurgia sono le stesse di tutti gli altri tipi di ernie inguinali. Durante l'operazione, è assolutamente necessaria un'aponeurosi del muscolo obliquo esterno durante l'incisione con una dissezione dell'anello inguinale superficiale per poter orientare nella posizione atipica del sacco erniario, l'assenza dei diverticoli del sacco e realizzare una plastica completa del canale inguinale.

Ernia inguinale obliqua con canale rettificato

Ci sono osservazioni sulla rara forma di ernia inguinale obliqua, che, con un collo largo, espande significativamente la porta dell'ernia, che prende una direzione rettilinea. B. E. Linberg chiama questa forma ernia inguinale obliqua con un canale raddrizzato, Oidtmann (Oidtmann, 1930) - hernia inguinalis externa directa. In questa forma, la parete posteriore del canale inguinale è deformata, l'arteria epigastrica inferiore viene spostata lateralmente. NI Kukudzhanov (1949) cita 4 casi di ernie inguinali oblique con un canale raddrizzato identificato da lui in una sezione. La dimensione del gap inguinale ha raggiunto 7,5 cm lungo il legamento inguinale con un'altezza di gap fino a 5 cm. Si nota anche un assottigliamento della fascia trasversale.

La chirurgia per ernie inguinali oblique con canale dritto è molto più complicata rispetto alle ernie dirette. Un alto vuoto inguinale non può essere chiuso con mezzi convenzionali, quindi il piano di funzionamento dovrebbe includere l'uso di metodi autoplastici e alloplastici.

Con un'aponeurosi ben pronunciata del muscolo addominale obliquo esterno, è possibile utilizzare la versione in plastica del "triplo otturatore aponeurotico" (N. V. Voskresensky e S. L. Gorelik). Quando si cuce l'aponeurosi, è imperativo fissare la parte compatta della fascia trasverso - ilateropico e il tubercolo pubico.

Forme combinate di ernia inguinale

Sono state osservate le seguenti combinazioni unilaterali di vari tipi di ernie inguinali: ernie inguinali sopracellulari esterne ed inguinali, ernie inguinali dirette e oblique, ernie sopracellulari esterne, dirette, oblique ed esterne.

R.S. Manukyan (1933) per 1500 ernie inguinali ha osservato 3 pazienti con due ernie inguinali su un lato. N. I. Kukudzhanov (1945) in 1075 pazienti con obliquo e 109 con ernie inguinali dirette in 17 hanno trovato le ernie combinate.

Le ernie combinate oblique e dirette sono divise dall'arteria epigastrica inferiore. La fascia trasversale forma un sacco fasciale comune, quindi senza dissezione della fascia, è difficile stabilire la presenza di un'ernia combinata. Come sintomo di ernie combinate, R. S. Manukyan nota la dualità del contorno inferiore della protrusione erniaria con una rientranza poco chiara tra le parti laterali e mediali del sacco erniario. Quando si tossisce e si tende, cambia la posizione della protrusione, che sembra dipendere dal contenuto di una delle borse.

Un'ernia del punto di riferimento è considerata un segno di un'ernia combinata, quando la protrusione viene resettata non immediatamente, ma in due fasi. Questo sintomo può essere osservato con ernie a più camere. Osservazioni V. Ya. Vasilkovan (1939) mostrano che in alcuni casi di ernie combinate durante l'intervento chirurgico, la seconda borsa non può essere notata, e nel periodo postoperatorio, viene rilevata una protrusione erniaria, che viene presa come una recidiva (la cosiddetta falsa recidiva). È molto importante durante l'operazione forzare il paziente a tendere, il che rende possibile rilevare tempestivamente la forma combinata dell'ernia inguinale.

Un'ernia inguinale diretta esce attraverso la fossa inguinale interna, che è una formazione anatomica permanente. Le ernie dirette costituiscono il 5-10% di tutti i tipi di ernie inguinali. Nelle donne, l'ernia inguinale diretta si verifica nell'1-2% dei casi. Nei bambini, sono estremamente rari. Un'ernia inguinale diretta è un'eziologia acquisita. Lo sviluppo insufficiente della regione inguinale, la debolezza della parete addominale predispongono allo sviluppo di ernie dirette, quindi il termine "acquisito" dovrebbe essere inteso in senso puramente clinico.Nella fase iniziale del suo sviluppo, la protuberanza erniaria ha una forma ovale semicircolare e di solito non si estende oltre la superficie dell'anello inguinale. Quando la lassità della parete addominale, la deposizione significativa di tessuto adiposo e l'anello inguinale allargato, la protrusione erniaria può andare oltre l'anello e scendere nello scroto (hernia inguinalis scrotalis). Questo tipo di ernia è raro. Le ernie dritte non tendono a violare.

Clinica e riconoscimento. Le ernie dirette sono più spesso bilaterali e si osservano principalmente nella vecchiaia. Con l'esistenza a lungo termine, l'ernia bilaterale può essere in contatto tra loro. I pazienti con ernie inguinali direttamente si lamentano di sentirsi a disagio quando si cammina, lo sforzo fisico.

Il dolore è meno pronunciato rispetto alle ernie inguinali oblique, che è spiegato da un anello erniario piuttosto ampio e dal collo largo della borsa. Con sporgenza erniaria significativa può essere espresso dispeptico fenomeni. Reclami del paziente sul disturbo urinario, frequente stimolo, ritenzione urinaria periodica dovuta alla vicinanza immediata della vescica o del suo diverticolo. Quando si esamina l'anello inguinale superficiale in ernie dirette, si può sentire una pulsazione a. epigastrica inferiore verso l'esterno dalla protrusione erniaria, che è possibile con un ampio anello inguinale superficiale e in pazienti non obesi. Puoi anche sondare l'osso pubico e la sua superficie posteriore. All'esame e alla palpazione della protrusione erniaria nel caso di un'ernia diretta, la protrusione laterale è ben definita, che non si osserva nelle ernie inguinali oblique.

Con una diagnosi differenziale tra ernie inguinali diritte e oblique nella posizione di un paziente sdraiato, la pressione può essere applicata all'area dell'anello inguinale profondo - quando si tende, appare una protrusione erniaria di un'ernia diretta. Con ernie inguinali oblique, una protrusione viene rilevata dopo la cessazione della pressione sull'area dell'anello inguinale profondo mentre contemporaneamente si preme sull'area dell'anello inguinale superficiale.

Un raro tipo di ernia inguinale diretta è un'ernia sopra-vescicolare che lascia la fossa (fovea) sovravesicalis attraverso la fossa vescicale. Il posto dell'ernia si trova tra plica ombelicale media e plica ombelicale lateralis. Questo tipo di ernia inguinale è anche chiamato ernia vesico-pubica, così come l'ernia praevesicalis pararectalis, che indica i siti anatomici della protrusione erniaria. La sporgenza erniaria dell'ernia supravesicale passa ulteriormente nella parte mediale del gap inguinale.

Le ernie sopracellulari possono uscire nelle fessure del legamento (collettivo) contorto e giacciono lateralmente dal bordo del muscolo retto. Le sacche erniali dell'ernia suprambugulare sono anche dirette verso il canale femorale, formando l'ernia femorale della fossa sovravesicale (ernia femorale supravesicale). Come con le ernie dirette, la sporgenza erniaria di un'ernia sopraborbacea è coperta da grasso preperitoneale e fascia trasversale. La clinica di ernia supravesica corrisponde a quella di ernie dirette. L'aderenza della vescica alla parete può causare fenomeni disurici e disagio quando la vescica è piena.

Durante l'intervento chirurgico, il chirurgo deve considerare la presenza di fibre precellulari e la vicinanza della vescica.

Chirurgia per l'ernia inguinale diretta

L'obiettivo principale di tali operazioni è rafforzare la parete posteriore del canale inguinale. Con un alto vuoto inguinale e una fascia trasversale fortemente tesa, rinforzare solo la parete anteriore del canale inguinale non è un modo affidabile per ripristinarlo e chiudere l'anello erniario.

L'operazione più nota per le ernie inguinali dirette è il metodo Bassini (1890), che risultò essere più comune sia in Russia che in altri paesi (rapporti al VII, IX Congresso Pirogovsky, ai congressi I e III dei chirurghi russi e al XII Congresso Internazionale a Mosca ).

E.Bassini (1844-1919) Professore all'Università di Padova (Italia).

Al XVIII Congresso dei Chirurghi Russi (1926), B.E. Linberg ha presentato i dati delle statistiche combinate che coprono 19.768 operazioni. Secondo questi dati, il metodo Bassini era più popolare come il più efficace per le ernie inguinali dirette e oblique con un canale raddrizzato.

Nel manuale per la chirurgia privata di Goldhan e Jörns (R. Goldhahn e G. Jorns, 1962), l'operazione di Bassini per le ernie inguinali è descritta come la principale, la più comune, e attualmente.

Via Bassini. L'incisione cutanea viene eseguita parallelamente al legamento inguinale, l'aponeurosi del muscolo addominale obliquo esterno viene sezionata in modo che il legamento inguinale sia visibile in tutta l'incisione. I bordi dell'aponeurosi sezionata sono retratti. La foglia interna dell'aponeurosi dovrebbe essere ben separata dai muscoli obliqui e trasversali interni. Il cavo spermatico è isolato e sotto di esso deluso

Fig. 68. Operazione Bassini.

a - i muscoli sono suturati al legamento inguinale, b - i muscoli sono cuciti al legamento inguinale sotto il cordone spermatico, e - iad il cordone spermatico viene suturato all'aponeurosi del muscolo obliquo esterno.

striscia di garza, con cui il cavo è retratto lateralmente (Fig. 68, a). Dopo aver isolato il sacco erniario, cucito la cervice e tagliato il sacco, i muscoli interni e trasversali, così come la fascia trasversale, sono orlati al legamento inguinale sotto il cordone spermatico (Fig. 68 b). L'ultima sutura nell'angolo mediale della ferita è orlata dal bordo dell'aponeurosi del muscolo retto al tubercolo pubico e al legamento inguinale. Il cordone spermatico viene posizionato sulla parete muscolare appena formata e l'aponeurosi sezionata viene cucita, lasciando un'apertura per il passaggio del cordone spermatico (Fig. 68, e). Cucita sulla pelle Con il metodo Bassini, la parete posteriore del canale inguinale e la parte mediale dello spazio inguinale adiacente all'aponeurosi del retto addominale sono rafforzate, quindi il principio dell'operazione di Bassini è abbastanza applicabile alle ernie inguinali dirette. Tuttavia, la cucitura di tessuti eterogenei (muscoli e legamenti inguinali) spesso portava allo scarico dei muscoli attaccati, specialmente con un alto vuoto inguinale, e quindi molti chirurghi hanno reagito negativamente a questo metodo di plastica. Per un rafforzamento più affidabile della parete posteriore del canale inguinale nella sua parte mediale, è possibile orlare insieme al muscolo al legamento inguinale e alla foglia superiore dell'aponeurosi, eliminando i suddetti inconvenienti del metodo. La sutura attraverso tutti gli strati della parete addominale al legamento inguinale con il movimento del cordone spermatico fu proposta per la prima volta da Postempsky (Postempski, 1887). Questa opzione è utilizzata da molti chirurghi (A. P. Krymov, B. E. Linberg, N. I. Krakovsky, S. L. Gorelik e altri). La versione Bassini della plastica dovrebbe essere chiamata il metodo Bassini - Postempsky. Insieme al metodo Bassini, è di interesse pratico rafforzare la parete posteriore del canale inguinale con lo spostamento del cordone spermatico lungo Hackenbruch (Hackenbruch, 1909) (Fig. 69, a, b), basato sul principio aponeurotico con spostamento del cordone spermatico e finalizzato al rafforzamento della parete inguinale posteriore canale. L'operazione viene eseguita secondo il principio della plastica muscolo-aponeurotica ed è vicina all'operazione di Bassini-Postempsky.

Tra le nuove proposte di plastica del canale inguinale con ernie dirette, interessa il metodo di N. I. Kukudzhanova (1949). L'operazione è basata sulle caratteristiche dell'anatomia chirurgica del canale inguinale con ernie dirette. Dopo la dissezione dell'aponeurosi del muscolo obliquo esterno, il cordone spermatico viene spinto verso il basso e anteriormente, il sacco erniario viene isolato, fortemente fasciato e tagliato. Con un ampio collo della borsa impone una cucitura continua. Fascia trasversale cucita separatamente.

Figura 69. Chirurgia per un'ernia inguinale secondo Gackenbruch.

e - la cucitura profonda è imposta. La foglia mediale dell'aponeurosi del muscolo obliquo esterno con muscolo obliquo interno si trova sotto il cordone spermatico ed è orlata al legamento inguinale,

b - la seconda fila di punti.La foglia esterna dell'aponeurosi del muscolo obliquo esterno è orlata alla foglia mediale dell'aponeurosi sopra il cordone spermatico. Il cordone spermatico si trova tra le foglie della doppia aponeurosi (E.Rehn).

Fig. 70. Operazione per ernia inguinale diretta (dopo N.I. Kukudzhanov).

a - fascia trasversale passata cucita. I muscoli profondi della guaina del retto sono suturati al legamento pubico superiore, e le suture, che sono applicate alla foglia profonda della vagina dai chitarrti dritti e dal legamento pubico superiore, sono legate. Il bordo inferiore del muscolo obliquo interno è completamente abbassato.

Lo strato tendineo del muscolo trasversale è cucito al tratto iliaco e al legamento pubico superiore 16. La cucitura di questi strati crea un forte fondo del canale inguinale. Nella parte mediale del gap inguinale, la parete vaginale del muscolo retto è cucita al legamento pubico superiore, che sposta verso il basso la parte inferiore del muscolo obliquo interno, riducendo contemporaneamente le dimensioni del gap inguinale e rafforzando la parete posteriore del canale inguinale. Il cavo spermatico si trova sopra i punti. Quando si orletta il lembo mediale dell'aponeurosi del muscolo obliquo esterno al legamento inguinale, il muscolo obliquo interno non viene catturato nelle prime suture mediali, in modo da non schiacciare il cordone spermatico. Il muscolo è orlato nella parte esterna della fessura inguinale al legamento inguinale per ridurre la lunghezza della fessura inguinale fessura-ovale. L'aponeurosi del muscolo obliquo esterno è cucita da duplicati.

Anatomia chirurgica e chirurgiaernia inguinale diretta in determinate fasi della sua attuazione

"Se l'ernia relativamente obliqua ci sono delle contraddizioni nelle opinioni sul modo in cui operano, allora c'è ancora meno costanza e certezza in relazione alla rettitudine dell'ernia".

Anatomia chirurgica di un'ernia inguinale diretta. Nelle ernie inguinali dirette, che sono più spesso osservate nelle persone di mezza età e di età avanzata, lo strato di grasso sottocutaneo è significativamente pronunciato. L'aponeurosi del muscolo obliquo esterno è generalmente allungata e allungata. L'anello inguinale sottocutaneo è di forma ovale e passa liberamente 2 o più dita. Le fibre arcuate (intercrurali di fibra), poste trasversalmente trasversalmente alle fibre dell'aponeurosi del muscolo obliquo esterno, sono tese.

I bordi dell'orifizio sottocutaneo sono malleabili e quando si inserisce un dito, sollevano facilmente la parete anteriore del canale inguinale. I bordi dei muscoli interni e trasversali si trovano in alto sopra il legamento inguinale e l'altezza del gap inguinale con ernie inguinali dirette può raggiungere 4-5,5 cm. Quindi, con un'ernia inguinale diretta nel canale inguinale mediano c'è una debolezza di tre strutture anatomiche che, per così dire, sono sovrapposte l'uno sull'altro nel piano sagittale: un'ampia apertura esterna del canale inguinale, un alto vuoto inguinale e una fascia trasversale allungata. A.V. Martynov ha attirato l'attenzione su questi rapporti, che devono essere presi in considerazione durante l'operazione di ernia inguinale diretta, al XVIII Congresso dei Chirurghi.

Il legamento inguinale con ernie inguinali dirette sembra essere un po 'teso, che deve essere tenuto presente quando si fanno i muscoli obliqui e trasversali interni e l'aponeurosi del muscolo obliquo esterno, poiché un'eccessiva tensione del legamento inguinale può indebolire il canale femorale e predisporre alla successiva formazione dell'ernia femorale.

Protrusione erniaria, coperta da fascia trasversale, direttamente adiacente alla parete anteriore del canale inguinale e tessuto sottocutaneo, situata sull'anello inguinale esterno esteso. Così, dopo la dissezione dell'aponeurosi del muscolo addominale obliquo esterno, si trova una sporgenza della fascia trasversale, che forma un sacco fasciale, ripetendo sostanzialmente la forma della protrusione peritoneale erniaria. Dopo la dissezione della fascia trasversale, il tessuto adiposo preperitoneale è visibile, solitamente ben pronunciato e copre il sacco erniario sotto forma di una membrana separata, spostandosi verso il basso e all'interno del sacco erniario nel tessuto cellulare pre-vescicolare, che può essere distinto da un colore leggermente diverso e sviluppato una rete venosa vicino alla parete della vescica. Le arterie e le vene epigastriche inferiori si trovano all'esterno del sacco erniario.

La peculiare anatomia chirurgica di un'ernia inguinale diretta riflette anche la sua patogenesi come un'ernia di "ernia di debolezza" acquisita.La differenza tra l'anatomia chirurgica di un'ernia inguinale diretta e un obliquo determina altre tattiche chirurgiche, così come la scelta del metodo di funzionamento e l'esecuzione di alcuni dettagli tecnici di esso.

L'operazione di un'ernia inguinale diretta a fasi individuali della sua attuazione. Durante un'operazione di ernia inguinale diretta, il chirurgo incontra i seguenti strati anatomici: pelle con tessuto sottocutaneo, fascia superficiale, aponeurosi del muscolo obliquo esterno e fascia cremasterica, fascia trasversale, tessuto adiposo preperitoneale, peritoneo (il sacco erniario stesso). Il primo stadio dell'operazione - dissezione strato per sezione dei tessuti con l'apertura del canale inguinale - viene eseguito nello stesso modo con l'ernia inguinale obliqua.

Per la separazione anatomica e non traumatica del sacco erniario, è necessario prima di tutto sezionare la fascia trasversale che copre il sacco erniario (parete posteriore del canale inguinale). Si consiglia di prendere i bordi della fascia trasversale sui morsetti, dopo di che è possibile procedere alla selezione del sacco ernia. Il cavo spermatico che si trova all'esterno dalla borsa erniaria, è meglio prendere una garza o una striscia di gomma e portarla verso l'esterno.

Fig. 71. Chirurgia per l'ernia inguinale diretta. Isolamento del sacco erniario

a - facies laterali tagliati. Il sacco erniario con il cuscinetto adiposo circostante è evidenziato, b - dissezione del cuscinetto adiposo, nella sezione, è visibile la parete del sacco erniario.

Quando si isola una borsa erniaria, è utile iniettare una soluzione di novocaina (0,25%) alla base per la preparazione idraulica. Tale preparazione garantisce ampiamente contro il danno accidentale alla vescica, piuttosto vicino alla parete mediale del sacco erniario.

Fig. 72. Chirurgia per l'ernia inguinale diretta. Muovi il moncone della borsa erniaria.

e - la borsa erniaria è legata. Uno dei fili con l'aiuto di un ago viene spostato sotto la fascia trasversale e muscoli verso l'alto e lateralmente, b - un dettaglio dell'operazione - cuciture aggiuntive del ceppo di ernia sac, spostati al ceppo del sacco ernia. I punti sono legati.

Fig. 73. Un'operazione per un'ernia inguinale con un Barker - il ceppo di Krasintsev di un sacco di ernia che si muove (il disegno originale dalla monografia di V. A. Krasintsev).

I - aponeurosi del muscolo obliquo esterno, II - ceppo erniario, III - spermatico, IV - ceppo erniario. Il numero IV mostra la proiezione sulla pelle del moncone del sacco erniario, riassunta sotto l'aponeurosi del muscolo obliquo esterno e cucita ad esso.

Fig. 71. Chirurgia per l'ernia inguinale diretta. Punti sulla fascia trasversale.

Con uno scarico libero della borsa erniaria (in assenza di aderenze), viene cucita alla base con un filo di catgut e legata in entrambe le direzioni. Per una medicazione più affidabile è consigliabile stringere definitivamente il filo con il sacchetto già tagliato, mantenendo il moncone sul morsetto. In presenza di aderenze planari in prossimità del tessuto cellulosico vescicolare (uso di una benda, strangolamento, infiammazione), è meglio cucire il sacco erniario con una stringa scamosciata dall'interno (V.I.Razumovsky). Successivamente, iniziano a spostare il moncone della borsa erniaria verso l'esterno e verso l'alto secondo V. A. Krasintsev - Barker (figura 72, a, b).

Il moncone della borsa erniaria è cucito con un filo di catgut, entrambe le estremità sono tenute con un ago piegato sotto il controllo di un dito o spatola, portato sotto i muscoli trasversali e obliquo interno, sopra il quale entrambe le estremità sono legate (fig. 72, e) del filo, quindi il moncone della borsa erniaria si muove verso l'alto e nella fessura dell'inguine ci sarà un peritoneo invariato e non allungato.

Quando si rafforza la parete posteriore del canale inguinale, è necessario prestare particolare attenzione alla parte mediale del gap inguinale, il cui rinforzo è particolarmente importante perché la patogenesi di un'ernia diretta ha un indebolimento della parete posteriore del canale inguinale.

Prima di tutto, è necessario cucire la fascia trasversale sezionata prima quando il sacco erniario è isolato. In caso di una fascia trasversale fortemente tesa, può essere rinforzata raddoppiando o imponendo una sutura con cordoncino con immersione della fascia allungata in eccesso in questo kit.

L'aponeurosi del muscolo obliquo esterno e i bordi dei muscoli obliqui e trasversali interni sono orlati al legamento inguinale sotto il cordone spermatico.

Con i tessuti flaccidi, la parete posteriore del canale inguinale può essere rafforzata duplicando l'aponeurosi. Il cordone spermatico è posto sulla parete posteriore forte e appena creata del canale inguinale, e verso l'esterno dal nuovo punto di uscita, 2-3 suture di seta sono poste sulla foglia interna dell'aponeurosi del muscolo obliquo esterno e del legamento inguinale (Fig. 75, c). Per prevenire la compressione del cordone spermatico, è possibile tagliare la foglia interna dell'aponeurosi nel punto di uscita del cordone spermatico leggermente trasversalmente. Le suture di Catgut sulla fibra e sulla fascia superficiale coprono in modo affidabile il cordone spermatico (con ernie inguinali dirette, la fascia superficiale è generalmente ben definita). Per rafforzare la parete posteriore del canale inguinale, le più efficaci ed efficaci sono le operazioni di spostamento del cordone spermatico con il massimo rinforzo della parete posteriore del canale inguinale.

Fig. 75. Chirurgia per l'ernia inguinale diretta. Rafforzamento della parete posteriore del canale inguinale lungo Bassini - Postempsky.

a - il pezzo mediale dell'aponeurosi del muscolo addominale obliquo esterno è allineato al legamento inguinale sotto il cordone spermatico, b - le suture sono imposte lateralmente dal cordone spermatico, e in duplicato l'aponeurosi del muscolo obliquo esterno sotto il cordone spermatico.

Fig. 76. Chirurgia per l'ernia inguinale diretta. Sutura della fascia superficiale.

L'opzione migliore per una tale operazione è una chiusura muscolo-aponeurotica del gap inguinale (parete posteriore del canale inguinale) - operazione di Bassini-Postampsky 17, in cui tutti gli strati della parete addominale sono più efficacemente utilizzati. Va notato che Bassini e Cattarina attribuivano grande importanza alla fascia trasversale per la ferma chiusura del gap inguinale.

A differenza dell'ernia inguinale obliqua, in cui il moncone dell'ernia si infila sotto i muscoli quando è altamente bendato e l'imbuto peritoneale viene eliminato, con un'ernia diretta, è altamente consigliabile spostare il moncone di ernia sac lungo la rotta Krasintsev-Barker.

Dettagli delle attrezzature operative e prevenzione delle complicanze durante l'operazione di ernie dirette oblique

1. Il paziente sul tavolo operatorio viene collocato con un bacino rialzato e una leggera inclinazione del tavolo nella direzione dell'assistente per una migliore visione del campo operatorio.

2. Per le piccole ernie e nei pazienti obesi, è consigliabile eseguire un'operazione con due assistenti per un migliore accesso e chirurgia atraumatica.

3. L'incisione della pelle e del tessuto sottocutaneo non deve raggiungere il tubercolo pubico (tubercolo pubico), che impedisce la violazione dell'integrità di a. e v. pudenda esterna.

4. Quando si disseziona l'aponeurosi del muscolo obliquo esterno (parete anteriore del canale inguinale), è necessario prendere in considerazione l'opzione proposta di plasty del canale inguinale a causa dello stato dell'aponeurosi (debolmente espressa, stirata).

5. Il sacco erniario di un'ernia inguinale diretta è bene e atraumatico rilasciato solo dopo la dissezione e il distacco della fascia trasversale.

6. È meglio espellere il sacco erniario dopo averlo dissezionato sul fondo, esfoliando le sovrapposizioni di grasso, specialmente dal lato mediale, con movimenti accurati per prevenire possibili lesioni alla vescica.

7. Un sacco erniario con ernie dirette è solitamente sottile e facilmente lacrimale con una scarica grossolana. La violazione dell'integrità del sacco erniario al collo può rendere difficile la sutura.

8. Se la parete della vescica è danneggiata, è necessario ricoprire accuratamente la ferita con tovaglioli di garza e cucire accuratamente il muro con una cucitura a due punti, senza prendere la membrana mucosa nella cucitura. È consigliabile la successiva introduzione di un catetere permanente.

9. Quando una sutura a cordino viene appoggiata sul collo della busta dall'interno, è necessario usare un ago ben piegato e sottile e cucire le pieghe del peritoneo, tirandole con cura nel lume della busta erniaria. Quindi, quando la sutura viene stretta, l'imbuto addominale viene eliminato.

10. Quando si sposta il moncone della borsa erniaria sotto la parete anteriore dell'addome, è meglio tenere l'ago sotto la protezione di un dito, una spatola o una sonda Kocher, ma sempre sotto la fascia trasversale, altrimenti sarà difficile fornire una connessione strato-a-strati dei tessuti. Per evitare possibili slittamenti della legatura sovrapposti al collo della borsa, è meglio imporre una legatura aggiuntiva, per la quale il ceppo della borsa deve essere stretto.

11. La fascia trasversale allungata può essere duplicata, o sequestrata in una sutura insieme ai muscoli quando li orbita al legamento inguinale.

12.Il legamento inguinale dovrebbe essere esteso lungo l'aereo, senza usare un ago troppo spesso o spesso di seta, in modo da non allentare il legamento, che è importante per prevenire le recidive.

13. I muscoli dovrebbero essere orlati al legamento inguinale con moderata tensione, con una forte tensione, il muscolo si allenta e con una tensione debole si atrofizza.

14. Con un'estensione aponeurotica ben pronunciata del muscolo obliquo interno, è consigliabile catturare non solo il bordo del muscolo, ma anche la parte aponeurotica di esso nella sutura, che garantirà la migliore guarigione dei tessuti omogenei.

15. Quando si esegue l'orlo al legamento inguinale della foglia interna dell'aponeurosi del muscolo obliquo esterno, si deve prestare attenzione all'ampio inguinale e rafforzare la parte mediale di esso, punti all'aponeurosi del muscolo obliquo interno e al bordo della guaina del retto.

16. Quando si rafforza la parete posteriore del canale inguinale con lo spostamento del cordone spermatico, è necessario applicare 1-2 cuciture sull'aponeurosi del muscolo obliquo esterno e del legamento inguinale lateralmente al punto di uscita del cordone spostato.

17. Con un alto vuoto inguinale, al fine di ridurre la tensione del tessuto suturato, è consigliabile in alcuni casi eseguire un'incisione indebolente della parete vaginale anteriore del muscolo retto dell'addome. Questa incisione rilassante è fatta dalla sinfisi 5-6 cm verso l'alto e verso l'esterno al centro del muscolo retto 18.

18. Con le ernie inguinali dirette bilaterali, specialmente negli anziani, un'operazione su un singolo passaggio non è indicata su entrambi i lati.

Cause di

Le cause della malattia possono essere congenite e acquisite. Spesso si verifica un'ernia sotto l'influenza di entrambi i fattori.

  • sottosviluppo dei muscoli della parete addominale,
  • adesione incompleta dei tessuti dopo aver abbassato i testicoli nello scroto dalla parete posteriore della cavità addominale.
  • esercizio eccessivo
  • sollevamento pesi regolare
  • eccesso di peso
  • tosse cronica,
  • problemi con il tratto gastrointestinale (stitichezza),
  • precedenti lesioni all'addome o all'inguine,
  • parto ripetuto o difficile.

Cos'è un'ernia inguinale?

L'essenza di tutte le ernie addominali è la stessa: parti degli organi interni (omento o intestino) penetrano oltre la cavità addominale attraverso i punti deboli nel corsetto muscolare. Secondo le statistiche, fino al 75% di tutte le ernie addominali sono inguinali.

Si verificano quando una parte dell'intestino esce attraverso il canale inguinale. In questo spazio intermuscolare negli uomini c'è un dotto di sperma, e nelle donne c'è un legamento rotondo dell'utero (così come vasi sanguigni e linfatici).

Negli uomini, il canale inguinale è meno rinforzato da muscoli e strati tendinei, più corti e più larghi rispetto alle donne. Ecco perché l'ernia inguinale è più comune tra i rappresentanti del sesso più forte.

La causa diretta della formazione di ernia è un aumento persistente della pressione intra-addominale. E molto spesso si verifica a seguito di uno sforzo fisico regolare, l'obesità, la durata di mesi di tosse cronica, indigestione prolungata (stitichezza, flatulenza) o gravidanza ...

Sotto l'azione di una maggiore pressione intra-addominale, le aree degli organi interni iniziano a penetrare nei difetti presenti nello strato muscolare del canale inguinale (anello erniario). Tali difetti possono essere congeniti o possono apparire come conseguenza della perdita di elasticità del tessuto con l'età, a causa di lesioni.

Gradualmente, l'anello erniario si apre sempre di più e la sezione intestinale passa oltre il canale inguinale. Esternamente, l'ernia si manifesta inizialmente sotto forma di gonfiore, la cui entità aumenta quando si tossisce, si tende, si esercita. Se l'ernia non viene curata, le sue dimensioni crescono solo nel tempo.

Il meccanismo di formazione di ernia inguinale obliqua e diretta è leggermente diverso. Nel primo caso, il sacco erniario passa attraverso l'intero canale inguinale all'interno del cordone spermatico (e può eventualmente discendere nello scroto negli uomini o nelle grandi labbra nelle donne).Nel secondo caso, il sacco erniario tende la parete posteriore del canale inguinale ed esce attraverso l'anello superficiale all'esterno del cordone spermatico.

A volte i pazienti hanno due o più sacche di ernia separate che non comunicano tra loro nella regione inguinale (ernia combinata).

Complicazioni di ernia inguinale

Il principale pericolo della malattia sono le possibili complicazioni. L'infestazione da ernia è la più frequente (osservata nel 10% dei casi) e allo stesso tempo la più pericolosa. Un anello intestinale che si estende oltre la cavità addominale può essere bloccato nell'anello erniario. Allo stesso tempo, l'apporto di sangue al contenuto del sacco erniario viene interrotto e in esso si sviluppa la necrosi. Per salvare la vita del paziente in questo caso, è necessaria un'operazione di emergenza.

Un'altra possibile complicazione di un'ernia è lo sviluppo di processi adesivi nel sacco erniario. In definitiva, questo può causare ostruzione intestinale, coprostasi. Ancora una volta, questa è un'indicazione per la chirurgia d'urgenza.

Trattamento dell'ernia inguinale

Indipendentemente dalle dimensioni e dalla posizione dell'ernia, il trattamento è solo operativo. Bende speciali possono solo ridurre il rischio di violazione, ma non possono né garantire l'assenza di complicazioni e fermare la crescita dell'ernia.

La causa principale della malattia è un difetto nella parete posteriore del canale inguinale e il trattamento deve essere mirato a rafforzarlo. Per un secolo, il metodo principale per trattare un'ernia era la cosiddetta "tensione plastica". I chirurghi hanno cercato di chiudere i difetti della parete addominale stringendo i loro tessuti nell'area dell'ernia.

Nel corso degli anni, letteralmente centinaia di metodi sono stati creati per tali operazioni. L'essenza di tutto è all'incirca la stessa: un taglio è stato fatto, il contenuto del sacco erniario è stato ripristinato (o tagliato), e la porta erniaria è stata cucita insieme con punti di sutura in modo da chiudere il lume. E tutti questi metodi avevano lo stesso insieme di carenze significative: una forte sindrome del dolore, un lungo periodo di riabilitazione e un alto rischio di recidiva di ernia.

Questo è il motivo per cui ai nostri tempi i chirurghi preferiscono i cosiddetti metodi di non tensionamento usando le protesi a rete - l'hernioplastica ai "classici".

Segni e sintomi

Nelle fasi iniziali, l'unico sintomo di un'ernia può essere una caratteristica protrusione sotto forma di un tubercolo morbido, che scompare quando una persona giace sulla sua schiena. Il rigonfiamento esterno in linea di principio è il segno principale della presenza di un'ernia inguinale.

Aggiunta la progressione della malattia al tubercolo esterno:

  • dolore acuto o dolorante
  • sensazione di bruciore che aumenta dopo una camminata o uno sforzo fisico,
  • sensazione di pesantezza e pressione
  • cambiando feci (stitichezza),
  • difficoltà e dolore durante la minzione (quando una vescica cade nel canale inguinale)
  • aumento della temperatura (se un'infezione è entrata nel sacco erniario),
  • nausea o vomito
  • sangue nelle feci (gli ultimi due sintomi compaiono quando un'ernia viene strangolata).

Inizialmente, il gonfiore all'esterno non sarà molto ampio e periodico, quindi i pazienti spesso ignorano lo stadio iniziale della malattia e gli permettono di svilupparsi. Con la progressione dell'organo sporgente sotto pressione, l'anello erniario si espande, il che consente all'ernia di aumentare significativamente nelle dimensioni. In questo caso, aumentano anche i sintomi di disagio e dolore.

Comporre un'ernia aumenta il rischio di pizzicarlo. Ciò si verifica durante una forte espansione dell'anello erniario sotto l'influenza di un'elevata pressione intra-addominale (ad esempio, durante intense attività fisiche). Una grande porzione dell'organo interno entra nel sacco erniario, tuttavia, quando la pressione diminuisce, la porta si restringe di nuovo e l'organo non può tornare al suo posto. L'ernia diventa non regolamentata e si verifica un pizzico.

In questo caso, il dolore è significativamente aumentato, vomito, sangue nelle feci. C'è un deterioramento generale nelle condizioni del paziente, poiché il flusso sanguigno è disturbato durante la presa.Il pizzicamento di una certa parte dell'intestino porta a una disfunzione dell'intero organo, pertanto possono verificarsi ulteriori sintomi associati al tratto digestivo.

diagnostica

La diagnosi di un'ernia inguinale di solito si svolge in più fasi:

1 Esame iniziale da parte di un chirurgo. Il medico esegue un esame visivo, pone domande ai pazienti che aiutano a formulare una diagnosi (stile di vita, natura del lavoro, ecc.). Quindi procede con la manipolazione per determinare i tipi di ernia (dritta, obliqua o scorrevole). Il chirurgo esamina il rigonfiamento nella posizione verticale del paziente, così come in quella orizzontale, gli chiede di tossire. Questa palpazione consente di determinare con maggiore precisione la posizione dell'ernia e il suo tipo. Nella fase iniziale della malattia, un piccolo tubercolo anche un medico esperto può confondere con l'idropisia del testicolo, il varicocele, l'infiammazione dei linfonodi o l'ernia femorale. Se sospetti un'ernia scorrevole o sintomi sfocati, viene nominato un esame aggiuntivo.

Foto di ernia inguinale

2 ultrasuoni. Esamina lo scroto, i canali inguinali, la vescica. L'ecografia è efficace solo quando l'ernia è fuori. Altrimenti, la patologia non sarà visibile.

3 irrigoscopia (metodo di ricerca dell'intestino sotto i raggi X). Questa tecnica consente di condurre un esame completo dell'intestino, identificare tutte le inesattezze e patologie, diagnosticare un'ernia inguinale scorrevole. Durante la procedura, il contrasto viene introdotto nell'intestino (più spesso solfato di bario) direttamente attraverso l'intestino crasso. Quindi il paziente giace sulla schiena e una radiografia esegue diverse immagini. I vantaggi dell'irrigoscopia includono l'accuratezza e la quasi completa assenza di effetti collaterali. Con contro - sensazioni non piacevoli e preparazione accurata (seguendo una dieta speciale per 3 giorni, pulendo l'intestino e rifiutando completamente il cibo circa 12 ore prima della procedura, è consentita solo acqua pulita).

4 Herniography. Con l'aiuto di un lungo ago di Veress, uno speciale contrasto viene introdotto nella cavità addominale sotto l'ombelico. Quindi il paziente giace sul suo stomaco e si sforza il più possibile. A questo punto, la macchina a raggi X riprende le immagini dell'area dell'inguine. Lo studio consente di determinare con precisione la presenza di ernie piccole, scorrevoli o localizzate atipicamente.

È molto importante consultare un medico al più presto se si rileva anche il minimo segno. Utilizzando le tecniche di cui sopra, il medico sarà in grado di fare una diagnosi accurata e di prescrivere il trattamento necessario. In questo caso, spesso fanno a meno di un'operazione, solo con metodi conservativi. Il recupero è più veloce e il rischio di complicanze è molto inferiore.

Metodi di trattamento

Sulla base dei risultati dell'esame, il medico prende una decisione sul corso del trattamento. Nella maggior parte dei casi, viene utilizzata la chirurgia, che ha i suoi pro e contro. Nel caso della fase iniziale e del basso rischio di pizzicamento, possono essere prescritti altri tipi di terapia.

Durante l'operazione, il chirurgo rimuove il sacco inguinale e rafforza le aree danneggiate del canale inguinale e l'anello erniario con la plastica usando il tessuto del paziente stesso. La riparazione dell'ernia è considerata un'operazione di media complessità e non richiede più di 3 ore. La preparazione per questo è abbastanza semplice, il paziente viene sottoposto a esami di laboratorio su sangue e urina, il giorno prima esegue un'igiene personale e fa un clistere purificante. Può essere eseguito in anestesia locale o generale.

Negli ultimi anni, la chirurgia laparoscopica per rimuovere un'ernia inguinale ha guadagnato popolarità. Non è così traumatico, richiede un breve periodo di riabilitazione e non lascia una grande cicatrice. Tuttavia, il pericolo di danni agli organi interni e ai vasi sanguigni, così come le malattie adesive.

Periodo postoperatorio

Il periodo postoperatorio nell'ospedale dura 1-2 giorni. In questo momento, il paziente mette a riposo e riposa il letto. Viene prescritto un corso antibiotico per prevenire l'infezione.Viene anche mostrato una dieta, solo cibo leggero, che viene rapidamente assorbito e non provoca la formazione di gas. L'infermiera esegue regolarmente medicazioni con materiali sterili, quindi tali procedure vengono eseguite a casa. Durante questo periodo, il medico controlla le condizioni del paziente e, in assenza di lamentele o complicanze, lo rilascia a casa. I punti vengono rimossi dopo circa 7-14 giorni, tutto dipende dal loro tipo. Dopo il trattamento ospedaliero, il paziente è in attesa del processo di riabilitazione.

Periodo di riabilitazione

Il pieno recupero dopo l'intervento arriva tra un mese. Durante questo periodo è necessario escludere l'intenso sforzo fisico e il sollevamento pesi. Si consiglia una leggera camminata. Se la professione di un paziente è legata allo sforzo fisico, viene trasferita a lavori leggeri per un massimo di sei mesi dalla decisione della commissione medica.

Durante il periodo di riabilitazione, è necessario seguire una dieta, utilizzare solo prodotti naturali e fibre per evitare la stitichezza (questo è molto importante!). Durante il primo mese dopo l'operazione è vietato vivere sessualmente. Nominato regolarmente con una benda speciale per le ernie inguinali.

Dopo questo periodo, il paziente ritorna gradualmente alla solita vita. È necessario includere la ginnastica terapeutica, che può essere successivamente sostituita da qualsiasi sport. È anche necessario aderire alla corretta alimentazione, monitorare il peso e cercare di evitare i fattori che possono innescare una ricaduta.

Dolore dopo l'intervento

Qualsiasi intervento chirurgico è associato a una certa sindrome dolorosa. Dopo la riparazione dell'ernia, il paziente sentirà un dolore sgradevole, ma tollerabile. Il dolore scompare mentre guarisce, e poi scompare completamente. A seconda della soglia del dolore individuale del paziente, possono essere prescritti antidolorifici a media azione. Circa una settimana dopo, il dolore da acuto diventa doloroso, periodico, che può aumentare con il camminare.

Effetti dell'operazione

Le complicazioni possono essere dovute ad un errore durante l'intervento chirurgico o si verificano durante il periodo di guarigione:

  • danno a uno degli organi del sistema genito-urinario,
  • danno ai nervi
  • sanguinamento (può verificarsi durante o dopo l'intervento chirurgico),
  • ematoma,
  • suppurazione dovuta a infezione da sutura,
  • coaguli di sangue
  • idrocele,
  • difficoltà a urinare,
  • infiammazione della cavità addominale (peritonite),
  • la possibilità di recidiva (dal 3% al 35%).

Operazione del Liechtenstein

L'innesto del Liechtenstein è un metodo efficace e molto popolare per la rimozione delle ernie inguinali. L'operazione è universale, adatta a tutti i tipi di malattia. Secondo il metodo del Liechtenstein, non viene utilizzato il tessuto del paziente, ma i polimeri speciali (polipropilene), che sono cuciti sulle aree interessate. Pertanto, i propri tessuti non sono tesi, e il posto dell'ernia è rafforzato da un materiale affidabile. Attualmente viene utilizzata una rete polimerica, che viene autoassorbita nel tempo, dopo che tutti i tessuti sono stati completamente rigenerati al suo posto.

L'operazione ha molti vantaggi:

  • piccola percentuale di recidive (rispetto alla chirurgia classica),
  • riabilitazione più breve,
  • meno dolore durante il recupero
  • meno possibilità di effetti collaterali e complicanze.

Trattamento non chirurgico

I casi di ernia inguinale sono molto diversi e completamente individuali. Spesso, la chirurgia viene prescritta come l'unico modo per risolvere un problema, ma viene anche usato un trattamento non chirurgico. Con l'aderenza accurata a tutte le raccomandazioni, dà risultati positivi.

  1. Ginnastica terapeutica (terapia fisica).
  2. Fisioterapia.
  3. Indossando una benda.
  4. Massaggi.

Esercizi per l'ernia inguinale sono volti a rafforzare gli addominali:

1 Sdraiati sul pavimento, gambe e braccia tese, il lombo premuto sul pavimento.Avrai bisogno di un peso di 1 kg, una ponderazione sportiva adeguata, un sacchetto di sabbia o altro materiale per la rinfusa, che deve essere messo sullo stomaco e prendere un respiro. Durante l'espirazione, gonfiare al massimo lo stomaco, inspirare e inalare. Fai 10 respiri ed esalazioni.

2 Sdraiati sul pavimento, piega le gambe alle ginocchia, metti le braccia dritte lungo il corpo, fai un respiro. All'espirazione, solleva il bacino, facendo affidamento sul piede, sulle braccia diritte e sulle scapole. Inspirare per tornare alla sua posizione originale. Esegui 10 ripetizioni.

3 Sedersi sulla sedia, la schiena è piatta, i muscoli addominali sono tesi. Inspirate, alzate la mano destra e piegate a destra, mentre espirate, tornate alla posizione iniziale. Esegui l'esercizio nell'altra direzione. Ripeti 10 volte a sinistra e a destra.

4 Sedersi su una sedia con la schiena anche, braccia intorno al sedile dietro di te. Alternativamente sollevare e tirare verso il petto piegato al ginocchio. Corri 10 volte su ogni gamba.

5 Esercizio "mulino". Diventa dritto, piedi alla larghezza delle spalle, a braccia aperte. Piegarsi in avanti, cercando di raggiungere con la mano sinistra le dita dei piedi della gamba destra e viceversa. Corri 10 volte in ogni direzione.

6 Esercizio "bici". Sdraiati sulla schiena, premi la parte bassa della schiena sul pavimento, estendi le braccia lungo il corpo, i palmi delle mani possono essere posti sotto i glutei. I piedi si sollevano dal pavimento e si muovono, replicando il ciclismo.

7 Esercizio "forbici". Sdraiati sulla schiena, premi la parte bassa della schiena sul pavimento, estendi le braccia lungo il corpo, i palmi delle mani possono essere posti sotto i glutei. I piedi si sollevano dal pavimento ed eseguono un movimento che imita le forbici.

Fisioterapia.Durante il trattamento con questo metodo, vengono utilizzati laser, UHF, terapia di campo magnetico e corrente, riscaldamento con paraffina, fanghi terapeutici. La fisioterapia da sola non è in grado di curare completamente l'ernia, specialmente negli adulti, tuttavia è una buona aggiunta che elimina l'infiammazione o l'infezione.

Cintura per ernia inguinale. L'uso regolare o permanente di una benda è prescritto dai medici quasi sempre. Esercita pressione dall'esterno, che consente all'ernia di non cadere e di rimanere in questa posizione per lungo tempo. La fasciatura è necessaria anche per l'allenamento fisico e nel periodo postoperatorio. Le farmacie vendono speciali bende maschili e femminili per l'ernia inguinale.

Come scegliere una benda per l'ernia inguinale, leggi qui.

Massaggi. Anche l'automassaggio non può far fronte all'ernia inguinale, è usato in una terapia complessa. Tuttavia, non bisogna sottovalutare i benefici del massaggio terapeutico professionale, a causa del quale l'ernia viene alleviata, i muscoli si rafforzano. Il massaggio è utile anche dopo il recupero come profilassi.

Medicina popolare

La medicina tradizionale non è in grado di curare da sola l'ernia inguinale. Le ricette fatte in casa non influenzano la protrusione, hanno lo scopo di alleviare l'infiammazione e ridurre il dolore, quindi possono essere utilizzate come aiuto in parallelo con la terapia conservativa. Quando l'ernia inguinale è l'uso più frequente di compresse medicinali, è semplice da preparare e abbastanza efficace:

1 decotto di ortica. 250 ml di acqua portare ad ebollizione, quindi aggiungere un cucchiaio con una collina di ortica secca. Far bollire a fuoco basso sotto il coperchio per 15-20 minuti, quindi lasciare fermentare fino a quando non si raffredda e filtrare il brodo. Inumidire in esso il tessuto naturale e mettere a un'ernia. Comprimere deve essere avvolto con pellicola trasparente e una cintura di riscaldamento.

2 Gryzhnik fresco (erba giallo-verde) Far bollire per 10 minuti (usare una doppia caldaia, una pentola a cottura lenta o mettere un colino sopra una pentola di acqua bollente). Quindi raffredda l'erba, attaccala al punto dell'ernia e avvolgila con un film.

3 Aloe e miele. Foglia di aloe macinata grossolana mescolata con un cucchiaio di miele liquido. Avvolgere il composto in una garza e applicare sul punto dolente. Puoi usare solo aloe.Per fare questo, tagliare la foglia della pianta lungo, con il lato della polpa, fissarla all'ernia e fissarla con del nastro adesivo.

4 olio di canfora allevia efficacemente il dolore e l'infiammazione. Applicare l'olio in una forma pulita sulla pelle pulita e disinfettata e lasciare fino a completo assorbimento.

5 Aceto di sidro di mele. Il luogo di localizzazione dell'ernia deve essere pulito regolarmente con aceto di sidro di mele.

6 corteccia di quercia. La crosta tritata versa l'alcool in un rapporto di 1: 3. Medicina per insistere in un luogo buio e asciutto per due settimane. Quindi la tintura può essere drenata e utilizzata per impacchi.

Per i rimedi popolari, nonostante siano completamente naturali, è necessario un approccio ponderato. Non dimenticare di prendere in considerazione l'intolleranza individuale (allergia) di uno qualsiasi dei componenti. Vale la pena accettare un trattamento domiciliare con un medico, poiché alcuni medicinali non sono compatibili con la medicina tradizionale.

Come correggere in modo indipendente l'ernia inguinale?

Purché l'ernia non sia accompagnata da complicazioni e non sia in condizioni svantaggiate, è piuttosto semplice correggerla da sé. Per farlo, sdraiati su una superficie non troppo morbida e rilassati completamente. Quindi afferra l'ernia tubercolare con le dita e spingila lentamente verso l'interno. L'ernia si resetta facilmente, quindi non puoi fare movimenti bruschi e premere troppo forte. Per mantenere l'effetto puoi indossare una benda. Dovrebbe essere capito che la riduzione dell'ernia è temporanea, elimina il disagio, ma senza trattamento, l'ernia riappare.

Psicosomatica di ernia

Esiste una teoria secondo cui tutte le malattie appaiono sotto l'influenza dei propri pensieri, paure, stati d'animo negativi e anche influenza dall'esterno. La psicosomatica collega i disturbi umani con un'energia negativa decisamente diretta, in cui vivono il paziente stesso e la sua famiglia. Questa teoria è studiata e sviluppata da molti psicologi di fama mondiale, tra cui Louise Hay, Vladimir Zhikarentsev, Valeria Sinelnikova, Liz Burbo, così come il guru Ar Santarem e altri.

Dati i numerosi studi sull'impatto dei pensieri su una persona e sulle sue condizioni, la psicosomatica ha il diritto alla vita. Questo non significa che non puoi andare dal dottore. È necessario ottenere assistenza medica qualificata. Mettere i pensieri in ordine è utile non solo per l'ernia, ma anche per la salute mentale generale.

Interpretazioni di ernia:

  • oppressione,
  • delusione
  • lunga pausa di relazione
  • carichi pesanti, onere
  • l'incapacità di esprimere in creatività,
  • la sensazione di essere stato portato in un angolo, e non c'è via di fuga,
  • paura del futuro e paura dei problemi materiali
  • orgoglio, accaparramento eccessivo e vanificazione della ricchezza.

Per migliorare la salute, è importante abbandonare pensieri e sentimenti negativi. È necessario sintonizzarsi su ciò che è positivo, credere che tutto andrà bene, i problemi saranno risolti e tutto nella vita funzionerà per voi. Secondo l'ultimo punto, devi prendere tutti gli altri come pari, non metterti sopra il resto e mantenere il tuo benessere con te. È importante non aver paura delle sconfitte e delle difficoltà, decidere qualcosa di nuovo, non limitarsi a causa delle paure.

Il rispetto di una dieta speciale per l'ernia inguinale è obbligatorio, è volto a risolvere i problemi principali:

  • costipazione (il principale "nemico" dell'ernia inguinale),
  • processo di fermentazione nello stomaco e nell'intestino (sono ammessi solo prodotti naturali),
  • formazione di gas
  • perdita di peso (se necessario).
  • latte,
  • cavolo,
  • legumi,
  • mais,
  • cipolle,
  • pane bianco e pasticceria,
  • prugne, albicocche secche, fichi,
  • mele, pere, pesche, ciliegie (fresche),
  • patate,
  • salatura,
  • bevande gassate
  • prodotti semilavorati, fast food, salsicce o salsicce da magazzino,
  • gomma da masticare,
  • dolci,
  • funghi,
  • grasso, fritto, affumicato.

Dieta principale:

  • carne magra e pesce
  • ricotta e altri prodotti lattiero-caseari fermentati naturali senza additivi,
  • pane integrale
  • grano saraceno, farina d'avena,
  • banane,
  • tritare
  • verdure ricche di fibre (specialmente carote), foglie di lattuga,
  • mele cotte
  • uova,
  • gelatina di frutta naturale,
  • decotto di rosa selvatica.

"Si portano all'esercito con un'ernia inguinale?"

Anche con la presenza e la diagnosi di un'ernia inguinale, è necessaria una visita medica. Secondo i risultati dell'esame, il chirurgo scriverà la sua decisione e la sottoporrà a una commissione speciale.

Un'ernia inguinale non garantisce affatto un "biglietto bianco", ma prevede restrizioni sul servizio, a seconda della gravità della malattia (la commissione non può essere classificata come un soldato completamente in forma). Di solito le reclute di ernia appartengono a diversi gruppi:

  • "B" - è compatibile con alcune restrizioni,
  • "B" - durata limitata, trasferimento allo stock,
  • "G" è temporaneamente non idoneo, una commissione medica ripetuta viene nominata dopo un certo tempo (viene dato un ritardo per l'operazione e il recupero).

"Sesso con un'ernia inguinale"

In questo contesto, le relazioni intime possono essere attribuite allo stress fisico, quindi le regole saranno quasi le stesse:

  • il sesso è permesso un mese dopo l'intervento chirurgico,
  • in assenza di complicazioni e infrazioni pienamente risolte,
  • È necessario osservare una certa moderazione e scegliere la posizione con la minima pressione sulla pressione addominale.

Prevenzione delle malattie

Le misure preventive sono piuttosto semplici, non richiedono una preparazione speciale e richiedono molto tempo:

  • rafforzare i muscoli addominali,
  • corretta alimentazione
  • peso corporeo normale
  • evitare carichi e pesi eccessivi, specialmente con una bassa forma fisica,
  • risolvere i problemi con costipazione regolare,
  • trattamento della tosse cronica,
  • attività fisica generale (regolare esercizio fisico, camminare, andare in palestra, qualsiasi tipo di sport, giochi attivi, ecc.).

È impossibile considerare un'ernia inguinale come una sciocchezza, anche se non causa dolore e disagio. Ricorda la necessità di una visita medica completa, segui il trattamento prescritto dal medico. Responsabile per la tua salute e non dimenticare la semplice prevenzione della malattia.

Brattseva Ekaterina Valerievna
Dottore della più alta categoria. Professore associato. Candidato di scienze mediche.
Esperienza di pratica medica: 13 anni.

Guarda il video: Il mio medico - Ernia Inguinale: un'operazione mininvasiva (Agosto 2019).