Repertorio medico

Perché una persona sta soffrendo

Come dice il meccanismo di percezione del dolore, perché alcune persone non lo sentono affatto, e come il corpo si protegge dal dolore, dice il dipartimento di scienza "Gazety.Ru".

Proviamo dolore ogni giorno. Controlla il nostro comportamento, modella le nostre abitudini e ci aiuta a sopravvivere. Grazie al dolore, mettiamo il cerotto in tempo, prendiamo la lista dei malati, ritiriamo la mano dal ferro caldo, abbiamo paura dei dentisti, scappiamo dalla vespa, simpatizziamo con i personaggi del film "Saw" e stiamo evitando la banda di prepotenti.

I pesci sono i primi organismi sulla Terra a provare dolore. Gli esseri viventi si sono evoluti, è diventato sempre più difficile e anche il loro modo di vivere. E per avvertirli del pericolo, apparve un semplice meccanismo di sopravvivenza: il dolore.

Perché proviamo dolore?

Il nostro corpo è costituito da un numero enorme di cellule. Affinché possano interagire, ci sono proteine ​​speciali nella membrana cellulare - canali ionici. Con loro, la cellula scambia gli ioni con un'altra cellula ed è in contatto con l'ambiente esterno. Le soluzioni all'interno delle cellule sono ricche di potassio, ma povere di sodio. Alcune concentrazioni di questi ioni sono mantenute da una pompa di sodio-potassio, che pompa gli ioni di sodio in eccesso dalla cellula e li sostituisce con il potassio.

Come i neuroni specchio ci aiutano a capire gli altri

Il lavoro delle pompe di sodio e di potassio è così importante che metà del cibo viene mangiato e circa un terzo dell'ossigeno inalato va a fornire loro energia.

I canali ionici sono le vere porte dei sensi, grazie alle quali possiamo sentire il calore e il freddo, il profumo delle rose e il sapore del nostro piatto preferito, e anche provare dolore.

Quando qualcosa agisce sulla membrana cellulare, la struttura del canale del sodio viene deformata e si apre. A causa di cambiamenti nella composizione ionica, sorgono impulsi elettrici che si propagano attraverso le cellule nervose. I neuroni sono costituiti da un corpo cellulare, dendriti e un assone - il processo più lungo lungo il quale si muove l'impulso. Alla fine dell'assone ci sono delle bolle con un neurotrasmettitore - una sostanza chimica che è coinvolta nella trasmissione di questo impulso dalla cellula nervosa al muscolo o ad un'altra cellula nervosa. Ad esempio, il segnale dal nervo al muscolo trasmette acetilcolina, e tra i neuroni nel cervello ci sono molti altri neurotrasmettitori, come il glutammato e la serotonina "ormone della gioia".

Taglia le dita mentre cucini l'insalata - questo era con quasi tutti. Ma non continui a tagliarti il ​​dito, ma ritiri la mano. Questo perché l'impulso nervoso attraversa i neuroni dalle cellule sensibili, i rilevatori di dolore, fino al midollo spinale, dove il nervo motorio sta già trasmettendo un comando ai muscoli: togli la mano! Qui hai coperto il dito con un cerotto, ma senti ancora dolore: i canali ionici e i neurotrasmettitori inviano segnali al cervello. Il segnale del dolore passa attraverso il talamo, l'ipotalamo, la formazione reticolare, le aree del mezzo e del midollo.

Infine, il dolore raggiunge la sua destinazione - aree sensibili della corteccia cerebrale, di cui siamo pienamente consapevoli.

La vita senza dolore

Una vita senza dolore è il sogno di molte persone: né sofferenza né paura. È abbastanza reale e tra di noi vivono persone che non sentono dolore. Ad esempio, nel 1981, Stephen Pete nacque negli Stati Uniti, e quando i suoi denti eruttarono, iniziò a mordicchiare la lingua. Fortunatamente i suoi genitori lo notarono in tempo e portarono il ragazzo all'ospedale. Lì gli fu detto che Stephen aveva innato insensibilità al dolore. Il fratello di Steve, Christopher, nacque presto, e fu trovato lo stesso.

Come viene utilizzato il veleno del ragno nella lotta contro i disturbi del sistema nervoso centrale

La mamma ha sempre detto ai ragazzi: l'infezione è un killer silenzioso. Senza conoscere il dolore, non potevano vedere i sintomi della malattia. Sono stati necessari frequenti esami medici. Non immaginando cosa sia il dolore, i ragazzi potrebbero combattere da metà a morte o, avendo ricevuto una frattura aperta, camminare con l'osso sporgente, senza nemmeno accorgersene.

Una volta, lavorando con una sega elettrica, Steve tagliò il braccio dalla mano al gomito, ma lo ricucì da solo, troppo pigro per andare dal dottore.

"Spesso saltavamo la scuola perché ci trovavamo in un letto d'ospedale con un altro infortunio. Abbiamo trascorso lì non una mattina di Natale e il compleanno ", dice Stephen. Una vita senza dolore non è una vita senza sofferenza. Steve ha una grave artrite e un ginocchio dolorante - questo minaccia di amputarlo. Suo fratello minore, Chris, si è suicidato apprendendo che potrebbe essere su una sedia a rotelle.

Si scopre che i fratelli hanno un difetto nel gene SCN9A, che codifica per la proteina Nav1.7, il canale del sodio coinvolto nella percezione del dolore. Queste persone distinguono il freddo dal caldo e dal tatto, ma il segnale del dolore non passa. Questa notizia sensazionale è stata pubblicato da nella rivista Nature nel 2006. Gli scienziati hanno stabilito questo nel processo di ricerca di sei bambini pakistani. Tra loro c'era un mago che intratteneva la folla, camminando lungo i carboni ardenti.

Nel 2013, la natura ha avuto pubblicato da un altro studio, il cui scopo era una bambina, che non aveva familiarità con il senso del dolore. Scienziati tedeschi dell'Università di Jena hanno scoperto una mutazione nel gene SCN11A, che codifica per la proteina Nav1.9, un altro canale del sodio responsabile del dolore. La sovraespressione di questo gene impedisce l'accumulo di cariche ioniche e l'impulso elettrico non passa attraverso i neuroni - non sentiamo dolore.

Si scopre che i nostri eroi hanno la loro "superpotenza" a causa del fallimento dei canali del sodio, che sono coinvolti nella trasmissione del segnale del dolore.

Vincitore del Premio di Stato della Federazione Russa Sergey Nedospasov sull'immunità, i vaccini e i benefici dell'aria del villaggio

Quando siamo nel dolore, il corpo produce speciali "droghe interne" - endorfine, che si legano ai recettori oppioidi nel cervello, attenuando il dolore. La morfina, isolata nel 1806 e divenuta famosa come antidolorifico efficace, agisce come endorfine: unisce i recettori oppioidi e inibisce il rilascio di neurotrasmettitori e attività neuronali. Se somministrato per via sottocutanea, l'effetto della morfina inizia in 15-20 minuti e può durare fino a sei ore. Ma non si dovrebbe essere coinvolti in un simile "trattamento", può finire male, come nella storia di Bulgakov "Morphine". Dopo diverse settimane di utilizzo della morfina, il corpo cessa di produrre endorfine in quantità sufficienti, appare una dipendenza. E quando l'effetto del farmaco finisce, molti segnali tattili che entrano nel cervello, non più protetti dal sistema anti-dolore, causano sofferenza - c'è un ritiro.

L'alcol influenza anche il sistema endorfina e aumenta la soglia di sensibilità al dolore. L'alcol in piccole dosi, come le endorfine, provoca euforia e ci consente di essere meno suscettibili a un pugno in faccia dopo una festa di nozze. Il fatto è che l'alcol stimola la sintesi di endorfine e inibisce il sistema di reuptake di questi neurotrasmettitori.

Tuttavia, dopo la rimozione dell'alcool dal corpo, le soglie per la sensibilità al dolore diminuiscono a causa dell'inibizione della sintesi delle endorfine e dell'aumento dell'attività del loro attacco, che non allevia i postumi della sbornia tipici del mattino successivo.

Chi è più doloroso: uomini o donne?

Donne e uomini sentono dolore in modi diversi - secondo uno studio condotto da scienziati della McGill University, che ho scopertoche la percezione del dolore nei topi femmina e maschio inizia con diverse cellule. Ad oggi, ci sono stati molti studi sulla natura del dolore femminile e maschile, e molti di essi indicano che le donne ne soffrono di più rispetto agli uomini.

Come fare una medicina mortale contro il veleno

Nel corso della grande scala lavoro Nel 2012, quando gli scienziati hanno analizzato i record di oltre 11.000 pazienti negli ospedali della California, gli scienziati hanno scoperto che le donne sopportano il dolore e lo affrontano più spesso degli uomini. E i chirurghi plastici dagli Stati Uniti hanno stabilitoche le donne hanno due volte più recettori nervosi per centimetro quadrato sulla loro pelle rispetto agli uomini. Le ragazze fin dalla nascita sono così sensibili - secondo alla ricerca, pubblicato sulla rivista Pain, nelle neonate, le reazioni mimiche alle iniezioni al piede erano più pronunciate che nei ragazzi. È anche noto che le donne spesso lamentano dolore dopo l'intervento e si sentono peggio su una sedia dal dentista.

Gli ormoni vengono in aiuto alle donne povere.

Ad esempio, uno degli ormoni genitali femminili, l'estradiolo, riduce l'attività dei recettori del dolore e aiuta le donne a tollerare più facilmente alti livelli di dolore.

Ad esempio, il livello di estradiolo aumenta drammaticamente prima del parto e agisce come una specie di anestetico. Sfortunatamente, dopo la menopausa, il livello di questo ormone nel corpo diminuisce, e le donne soffrono di più dolore. A proposito, gli uomini hanno una situazione simile con il testosterone. Il livello di questo ormone sessuale maschile diminuisce con l'età e alcuni sintomi del dolore diventano più pronunciati.

Ma il dolore non è solo la trasmissione di impulsi nervosi al cervello, è anche una percezione psicologica del dolore. Ad esempio, i partecipanti ne hanno uno ricerca interessante la soglia del dolore è aumentata tre volte dopo che è stato mostrato come l'altro partecipante ha sopportato tranquillamente lo stesso effetto del dolore. Ai ragazzi dalla nascita viene insegnato di essere coraggiosi: "i ragazzi non piangono", "devi sopportare", "vergogna di piangere". E dà un contributo significativo: gli uomini sopportano il dolore, e il cervello "pensa" che non è così doloroso per loro.

Puoi conoscere altri materiali del dipartimento di scienze sulle nostre pagine. gruppo VKontakte ufficiale.

Dolore causato dal trattamento del cancro

Potrebbe essere ancora necessario un antidolorifico, ma a volte queste procedure possono ridurre significativamente il dolore. Procedure e test: alcuni test usati per diagnosticare il cancro e vedere come funziona il trattamento sono dolorosi. Se è necessaria una procedura specifica, la cura per il dolore non dovrebbe impedirti di passare attraverso la procedura. Qualsiasi dolore che si manifesta durante e dopo la procedura può essere alleviato di solito. Le tue esigenze e il tipo di procedura da eseguire dovrebbero determinare i tipi di farmaci che vengono somministrati contro il dolore.

Il dolore è importante - ci mette in guardia dalla malattia

Ci sono malattie in cui c'è insensibilità al dolore:

  1. Colpo dopo colpo:
    la localizzazione dell'insensibilità è legata all'area del cervello dove si è verificata l'emorragia
  2. Malattie che causano disturbi della conduzione spinale:
    • ferita
    • fasi tardive della dorsopatia vertebrale, per esempio, ernia intervertebrale
    • malattie infettive della colonna vertebrale
  3. Lebbra e altre malattie

Non ti sei mai chiesto: perché proviamo dolore?

Potresti sentirti dire che il dolore della procedura è inevitabile o che non durerà a lungo. Tuttavia, dovresti chiedere la medicina del dolore se ne hai bisogno. Dolore causato da un intervento chirurgico: la chirurgia è spesso parte di un trattamento del cancro che cresce come tumori solidi. A seconda del tipo di intervento chirurgico, solitamente si prevede una certa quantità di dolore. Ti verrà dato un antidolorifico, quindi non devi sperimentare il dolore dopo l'intervento chirurgico. Il dolore dovuto all'operazione può durare da alcuni giorni a diverse settimane, a seconda del tipo di operazione eseguita.

Questa domanda è sempre stata molto preoccupata per neuropatologi, neurochirurghi e altri medici. Dopotutto, sapendo perché si verifica il dolore, puoi pensare a un meccanismo di difesa contro di esso. Così nacquero i famosi analgesici, e quindi sostanze più potenti che consentono di affrontare i sintomi del dolore.

Proviamo dolore grazie a speciali recettori: le terminazioni nervose con cui vengono forniti tutti i nervi del nostro sistema nervoso periferico. La ragnatela di nervi avvolge l'intera superficie del nostro corpo. Con ciò, la natura ci ha protetto da influenze esterne dannose, armandoci di riflessi: ci fa male - ritiriamo la mano. Ciò è dovuto alla consegna di un segnale al cervello da parte del recettore irritato e dal conseguente riflesso di risposta fulmineo da esso.

Dolore fantasma: il dolore da fantasma è l'effetto a lungo termine di un'operazione, oltre al solito dolore causato da un'operazione. Se si amputa un arto, come una gamba, un braccio o anche un torace, si può ancora sentire dolore o altre sensazioni inusuali o spiacevoli che sembrano provenire da un arto mancante. I medici non sono sicuri del perché questo sta accadendo, ma il dolore fantasma è reale, non è "solo nella tua mente".

Non esiste una singola medicina che controlli costantemente il dolore fantasma in tutti i pazienti. Sono stati usati molti metodi per trattare questo tipo di dolore, tra cui antidolorifici, terapia fisica, antidepressivi e stimolazione elettrica transcutanea del nervo. Se stai sperimentando il dolore di un fantasma, controlla con il tuo team sul cancro cosa può essere fatto.

Più profondo è, meno la sensibilità dei nervi. Sono già programmati per un altro compito: proteggere la colonna vertebrale e gli organi interni. La colonna vertebrale è protetta dalle radici nervose che escono dal midollo spinale e dagli organi interni dal sistema nervoso vegetativo, che è disposto ragionevolmente, con sensibilità diversa per i diversi organi.

Effetti collaterali della chemioterapia e della radioterapia: alcuni effetti collaterali del trattamento causano dolore. Se il dolore non è controllato, può anche causare il blocco di alcune persone. Parla con il gruppo oncologico delle eventuali modifiche che noti o di qualsiasi dolore.

La neuropatia periferica è causata da danni ai nervi causati da alcuni tipi di chemioterapia, carenza vitaminica, cancro e altri problemi. Il dolore può far sì che le persone abbiano difficoltà a mangiare, bere o persino a parlare. Mucosite e altre lesioni causate da radiazioni. Il dolore causato dalle radiazioni esterne dipende dalla parte del corpo che riceve il trattamento. Le radiazioni possono causare ustioni cutanee, mucositi e cicatrici, che possono causare dolore. La gola, l'intestino e la vescica sono anche soggetti a danni da radiazioni e si può provare dolore se queste aree vengono trattate.

  • Assicurati di dirlo immediatamente al medico se noti questi problemi.
  • Ulcere in bocca.
  • La chemioterapia può causare ferite e dolore alla bocca e alla gola.
Quello che nel tuo caso significa che si alimenta da solo e può controllare quando dovrebbe andare in bagno.

Tre soglie di protezione dal dolore

Se i nostri nervi e le nostre radici reagivano letteralmente a tutti i segnali del dolore, semplicemente non potevamo vivere a causa della costante sofferenza. Pertanto, il Creatore per la nostra salvezza e la salvezza del cervello, per non distrarlo a causa di piccoli graffi, ha creato fino a tre soglie di protezione del dolore. La soglia viene superata quando il numero di impulsi del dolore supera il valore consentito condizionale.

Ma ha bisogno di aiuto per vestirsi, accudire e muoversi. Per due settimane, Sarah non sembra la stessa: è agitata, aggressiva e rifiuta il contatto con le persone. Sua figlia Ana, preoccupata per questo cambiamento di atteggiamento, ha detto al medico. Ana ha dimenticato di dire che sua madre, solo due settimane fa, le ha torto una caviglia mentre la passava dalla sedia a rotelle al letto. Tuttavia, questo dettaglio sarebbe di grande aiuto per il medico. Se lo sapesse, non avrebbe somministrato una dose di antipsicotico che ha assunto Sarah, ma avrebbe prescritto un agente antinfiammatorio.

Tutti i segnali di dolore dai recettori nervosi sono analizzati dal cervello.

  1. La prima soglia è al livello del PNS (sistema nervoso periferico). Le irritazioni minori sono eliminate qui. Pertanto, non piangiamo da un piccolo graffio, ma non possiamo neppure notarlo.
  2. La seconda soglia si trova a livello del sistema nervoso centrale (sistema nervoso centrale), nel midollo spinale. Andando qui
    • segnali di dolore filtrante passati attraverso la soglia PNS
    • analisi dei segnali radicolari derivanti da patologie vertebrali nella parte posteriore
    • analisi degli impulsi del dolore che il sistema nervoso autonomo invia, che collega tutti gli organi interni al sistema nervoso centrale
  3. La terza soglia (la più importante) è la soglia del dolore localizzata nel cervello del sistema nervoso centrale. Il cervello deve decidere, attraverso l'analisi più complessa e il conteggio degli impulsi da tutti i recettori del dolore, se in breve è un pericolo per noi, se segnalarcelo. Tutte queste operazioni sono eseguite da neuroni del cervello per alcune frazioni di millisecondi, motivo per cui la nostra reazione alla stimolazione del dolore è quasi istantanea. A differenza delle soglie precedenti, che trasmettono impulsi verso l'alto spensieratamente, il cervello si avvicina a questa analisi in modo selettivo. Può bloccare i segnali di dolore o ridurre il dolore con endorfine (antidolorifici naturali). Durante lo stress e le situazioni critiche, viene prodotta adrenalina, che riduce anche la sensibilità al dolore.

Come è regolato un sistema antidolorifico?

Va anche notato che, insieme agli analgesici endogeni oppiacei simili a morfina, i noti mediatori cerebrali svolgono un ruolo importante, come: serotonina, noradrenalina, dopamina, acido gamma-aminobutirrico (GABA), e anche ormoni e sostanze simili agli ormoni - vasopressina (antidiuretico ormone), neurotensina. È interessante notare che l'azione dei mediatori cerebrali è possibile sia a livello del midollo spinale che del cervello. Riassumendo quanto sopra, possiamo concludere che l'inclusione di un sistema anti-dolore aiuta a ridurre il flusso degli impulsi del dolore e ridurre il dolore. Se ci sono inesattezze nel lavoro di questo sistema, qualsiasi dolore può essere percepito come intenso.

Pertanto, tutto il dolore è regolato dall'interazione congiunta dei sistemi nocicettivo e antinociceptivo. Solo il loro lavoro coordinato e l'interazione sottile consentono di percepire adeguatamente il dolore e la sua intensità, a seconda della forza e della durata dell'effetto dell'irritante.

Dolore acuto

Ognuno descrive la propria sensazione di dolore a modo suo, qualcuno "geme" e "boccheggia", e qualcuno potrebbe chiamare sua madre. Tuttavia, la reazione al dolore acuto è la stessa per tutti: la contrazione involontaria e la rimozione. Puoi sentirlo in modi diversi, iniettare accidentalmente un oggetto appuntito, bruciarti su una piastra riscaldata e colpire il mignolo sul comodino o sul divano è generalmente un classico.

Tale dolore si fa sentire all'improvviso, ma altrettanto rapidamente e se ne va. La cosa principale è reagire rapidamente e non permettere al fattore dolore di diffondersi di più, cioè di sottomettersi ai riflessi. Le cause del dolore acuto sono molte. Può essere, oltre che all'esterno e all'interno del corpo, ad esempio: pugnalate al lato, schiena incuneata, piede contorto. È necessario ascoltare il tuo corpo - dirà dove si è verificato il "fallimento". L'80% delle persone soffre regolarmente di mal di schiena. Dolore alle articolazioni - da eccessivi hobby sportivi o dal fatto che tu ti sieda tutto il tempo in ufficio. Tali sintomi indicano che conducete uno stile di vita sbagliato e che possono essere facilmente curati. È semplice, sostituisci la corsa in autobus fino alla casa, cammina. Invece di cibo spazzatura, mangia verdura o frutta. E non abusare del numero di allenamenti, perché questo è il caso quando più non significa meglio.

Ma se, nonostante tutte le misure adottate, il dolore non è passato, dovresti consultare immediatamente un medico. Uno specialista esperto ti dirà cosa fa esattamente male e quali misure dovrebbero essere prese. Ignorare il piccolo pizzicore, formicolio e formicolio non vale la pena, dal momento che c'è il rischio che il dolore acuto si trasformi in cronico.

Dolore cronico

Il dolore cronico è il dolore alle fibre stesse, che non erano adeguatamente curate, e fanno male quando non c'è motivo per questo. Tali, si potrebbe dire, gli impulsi del dolore irragionevoli rappresentano un grande pericolo per l'organismo. Dopo tutto, bloccano il "sistema di ricompensa" della dopamina nel cervello, che è responsabile del piacere nella nostra vita. C'è anche il rischio di depressione.

Tuttavia, c'è una connessione opposta: il dolore non causa la depressione, la depressione causa il dolore. Quindi, dopo aver consultato uno specialista, vale la pena comprare antidepressivi, che lo psichiatra prescriverà anche. Ma c'è un altro modo per sbarazzarsi della depressione - un buon umore. Più di una volta è stato dimostrato che ottenere emozioni positive migliora il benessere generale. Il modo migliore per ottenerli è un'attività sociale o fisica.

Dolore emotivo

In seguito a quanto sopra, il dolore fisiologico in tutte le persone funziona quasi allo stesso modo. Tuttavia, se uno reagisce tranquillamente a un'iniezione, quando scuote mentre l'altro scuote, solo da un pensiero su di esso, allora la ragione è diversa. Il fatto è che ogni persona, a seconda del temperamento, ha un diverso grado di soglia del dolore e ognuno percepisce il dolore in modo diverso.

Infatti, le emozioni possono influenzare e influenzare la percezione del dolore di una persona. Ci sono cinque tipi di tali emozioni: colpa, paura, solitudine, impotenza e rabbia.

Tieni la mano sopra la candela più a lungo e non attribuisci importanza a piccoli graffi? La tua soglia del dolore è alta e il tuo corpo, per così dire, con un ritardo, reagisce al danno. La cosa principale è non esagerare. Dopotutto, anche con il solito esercizio, puoi farti del male e non te ne accorgi in tempo.

Qual è il dolore?

Il significato del dolore sta nel suo segnale e nelle sue funzioni patogene. Ciò significa che quando una minaccia potenziale o reale di danno appare al corpo, informa il cervello di echi spiacevoli (dolorosi).

Il dolore è diviso in due tipi:

  • dolori acuti caratterizzati da una relativa durata breve e una specifica connessione con il danno tissutale,
  • dolore cronico, manifestato durante il periodo di riparazione dei tessuti.

Danneggiamento di tessuti molli, ossa, spasmi muscolari

Danno di organi parenchimali e cavi, sovradistensione, carcinosi di membrana sierosa, ascite, idrotorace, stitichezza

Danno (compressione) delle strutture nervose

La localizzazione del dolore sono:

  • anale,
  • ginecologico, mestruale, generico, ovulazione,
  • testa, occhio e dente,
  • seno,
  • stomaco,
  • intestinale,
  • intercostale,
  • muscolare,
  • rene,
  • lombari,
  • sciatico,
  • cuore,
  • pelvica,
  • altri dolori

mal di testa

Il mal di testa è uno dei tipi più comuni di dolore.

È diviso nei seguenti gruppi principali:

  • vascolare,
  • tensione muscolare
  • liquorodynamic,
  • nevralgico,
  • psihalgicheskaya,
  • misto.

Alcuni dei gruppi hanno i loro sottotipi. Ma anche così, per la diagnosi viene utilizzata la classificazione del dolore secondo la natura del decorso e il meccanismo patofisiologico.

Mal di testa pulsante, simile a un attacco. Recidive frequenti sono possibili.

Mal di testa tensione

Il dolore più comune è in forma acuta e cronica. I sintomi includono tensione muscolare, cefalea psicogena o cronica.

Cefalea acuta o cronica derivante da trauma cranico.

Mal di testa vascolare

Appare come risultato di cambiamenti nello stato delle vene e delle arterie del cranio e del cervello: ictus, ematomi subdurali o epidurali e simili.

I sintomi includono bassa o alta pressione sanguigna.

È il risultato di abuso di droghe, abuso di sostanze e alcol o cessazione del loro uso.

Sintomi: attacchi di grave dolore unilaterale di diversa durata e frequenza

Associato a metabolismo compromesso

Sintomi: ipercapnia, ipossia, ipoglicemia

Associati a cambiamenti strutturali nella struttura del collo e della testa

È il risultato di varie malattie del collo, degli occhi, del cranio, della bocca e così via.

È il risultato dell'irritazione nervosa durante il processo endoneurale o extraneurale. Occorrenza caratteristica di zone che provocano dolore

Altri casi non classificabili

Casi di tipo non tradizionale e "misto"

Dolore nel cuore

Il dolore al cuore è molto più preoccupante di altri. Dopo tutto, le loro conseguenze possono essere molto serie.

Molto spesso, i dolori al cuore sono accompagnati da:

  • debolezza
  • palpitazioni cardiache
  • forte sudorazione
  • sensazione di mancanza d'aria.

Il dolore stesso può essere di natura diversa:

Una quantità insufficiente di ossigeno e sostanze nutritive entrano nel cuore. Il dolore si verifica durante l'esercizio o l'agitazione emotiva.

sintomi: dolore a breve termine, cedimento sotto la scapola, nella spalla sinistra o nella mascella inferiore

sintomi: dolore intenso prolungato, che è accompagnato da sudorazione profusa, difficoltà di respirazione, sbiancamento

Questo tipo di dolore può essere un sintomo di malattie cardiache come aritmia, miocardite, cardiomiopatia e complicanze della nevralgia intercostale.

Il dolore si verifica con vari movimenti del corpo.

Cardiopatia acquisita

Vi è una relativa insufficienza della circolazione sanguigna coronarica e disturbi metabolici nel miocardio.

sintomi: dolore nella regione precordiale (medio e inferiore del torace)

sintomi: dolore doloroso prolungato nella regione precordiale, causato da un aumento della pressione sanguigna

Tipi di dolore addominale

Il dolore addominale è un evento abbastanza comune. Può essere di natura completamente diversa: essere associato a malattie dell'apparato digerente o causato da fattori psicogeni.

Manifestato sotto forma di colica di diversa intensità nella regione della parte centrale dell'addome.

Dolore da taglio lungo, accompagnato da tensione dei muscoli addominali e aumento del dolore durante i movimenti del corpo

Causato dalla sospettosità di una persona ed è il risultato di una situazione stressante.

Molto spesso, il dolore del carattere di fuoco e di ripresa che si verifica quando la temperatura ambiente cambia o quando si tocca il punto di dolore

Per intensità nel tempo

Diverse intensità possono essere causate sia dal tipo di malattia che dalle sue caratteristiche (gravità)

Dalla natura delle sensazioni

Risultato di restringimento limitato del lume intestinale

Il risultato di un processo infiammatorio progressivo nella cavità addominale

Dura da alcuni minuti a giorni Caratteristica di nuove malattie (ad esempio, infiammazione da appendicite)

Dura da tre mesi e più Caratteristica delle malattie croniche: gastrite, ulcere, cistifellea, pancreatite

Dolore con gastrite. descrizione

Una malattia come la gastrite è un fenomeno abbastanza comune nel mondo moderno. È associato a infiammazione della mucosa gastrica dovuta alla comparsa del batterio Helicobacter pylori nel corpo, nonché a cattive abitudini come fumare, bere eccessivo, dieta malsana e situazioni stressanti.

La manifestazione di gastrite

Gastrite semplice o catarrale

Dolore improvviso e grave quando si mangia cibo di scarsa qualità o una reazione allergica a qualsiasi prodotto

Gastrite erosiva o corrosiva

Dolore addominale improvviso e grave quando le sostanze chimiche entrano nello stomaco

Il risultato di infiammazione purulenta dello stomaco

Una rara forma di gastrite che deriva da avvelenamento del sangue.

Manifestato nella malattia primaria o nella transizione da acuta a cronica

Sintomi di gastrite acuta

  • dolore parossistico acuto
  • bruciore di stomaco
  • vomito,
  • aumento della produzione di saliva
  • costipazione o diarrea,
  • tachicardia,
  • emorragia nello stomaco.

Sintomi di forma cronica di gastrite:

  • perdita di appetito
  • cattivo odore dalla bocca,
  • pesantezza allo stomaco dopo aver mangiato,
  • conati di vomito,
  • carenza di emoglobina.

Dolore da pancreatite

La pancreatite è il processo di infiammazione del pancreas.

  • grave dolore accerchiamento nell'ipocondria sinistra e destra e nella regione epigastrica,
  • vomito,
  • violazione della sedia,
  • debolezza generale
  • vertigini.

Il risultato della sconfitta del pancreas nei bambini

La conseguenza dell'eccesso di entusiasmo per cibi malsani (grassi, speziati) e alcolici

sintomi: dolore acuto da taglio di fuoco di Sant'Antonio, vomito, debolezza

La malattia si sviluppa lentamente con sintomi quali dolore doloroso periodico allo stomaco, vomito, nausea

Dolore nella malattia del fegato

Sensazioni spiacevoli nel fegato possono essere causate dalle seguenti malattie:

Quali sono i dolori nel fegato? La natura dei dolori nascenti sotto il giusto ipocondrio è dolorosa e lunga, tendono ad aumentare anche con un leggero sforzo fisico, l'uso di alimenti nocivi (grassi, speziati, fritti, dolci), alcolici e sigarette. Possono verificarsi anche nausea, eruttazione e alitosi dalla bocca.

Nelle forme gravi della malattia, il prurito viene aggiunto ai sintomi principali in diverse aree del corpo, le vene dei ragni, il colore della pelle giallastro e la desquamazione.

Dolore ai reni

È impossibile determinare con precisione se il dolore è direttamente correlato ai reni o è solo l'eco di altre malattie nella regione posteriore e destra. Per fare questo, è necessario identificare altri sintomi:

  • dolore noioso e doloroso
  • dolore unilaterale
  • aumento della temperatura corporea,
  • violazione della minzione.

Calcoli renali o urolitiasi

Le pietre entrano nell'uretere e impediscono il flusso di urina, che a causa di questo ritorna al rene, che porta a gonfiore

Ondulato, molto forte, può diffondersi non solo a destra, ma anche a sinistra, basso addome, inguine

Infezione renale, pielonefrite

L'edema renale si manifesta a causa dell'infezione con sangue da alcuni nidi di infiammazione: bollire, utero e le sue appendici, intestino, polmoni, vescica

Forte, dolorante. Diventa quasi impossibile toccare qualsiasi dolore

Può essere il risultato di una grave lesione o cessazione dell'afflusso di sangue ai reni a causa di tromboembolismo dell'arteria renale.

Nefroptosi o rene vagante

Il prolasso renale si verifica e inizia a muoversi attorno al suo asse, che porta alla flessione dei vasi sanguigni e alla circolazione sanguigna compromessa. Le donne hanno una maggiore predisposizione per questa malattia.

Dolore sordo nella regione lombare

I reni interrompono parzialmente o completamente il loro lavoro a causa di una violazione dell'equilibrio idrico ed elettrolitico nel corpo

A diversi stadi del dolore può essere diverso: da noioso a acuto

Dolore muscolare

La mialgia è un dolore muscolare diverso per localizzazione e origine. Quali sono i sintomi di questo disturbo?

Con la mialgia, il dolore è diviso in due tipi:

  • dolori acuti, pressanti e opachi nei muscoli
  • debolezza muscolare generale, dolore con pressione, nausea, vertigini.

L'emergere di sentimenti di dolore nei muscoli associati a stress nervoso, sovraccarico psicologico ed emotivo, superlavoro, esercizio fisico, esposizione al freddo e all'umidità. Uno o più fattori causano spasmi muscolari che, a loro volta, portano al bloccaggio delle terminazioni nervose, che causa dolore.

Inoltre, non è raro che la mialgia si manifesti sullo sfondo della stanchezza cronica, che porta all'accumulo nei tessuti dei muscoli dei prodotti ossidati del processo metabolico.

Uno scenario più pericoloso è quando la mialgia stessa è un sintomo di malattie infettive o reumatismi.

Un punto speciale da considerare è il dolore muscolare dopo l'esercizio, che per molti atleti è uno dei criteri per un esercizio di successo.

Tipi di dolori muscolari dopo l'esercizio:

  1. Normale moderato è il dolore più comune che si verifica dopo un intenso esercizio. La fonte è microtrauma e micro-rottura delle fibre muscolari e un eccesso di acido lattico in loro. Questo dolore è normale e dura in media circa due o tre giorni. La sua presenza significa che hai fatto un buon lavoro la settimana scorsa.
  2. Dolore ritardante che appare nei muscoli dopo un paio di giorni dopo l'esercizio. Di solito tale condizione è caratteristica dopo un cambiamento nel programma di allenamento: il suo completo cambiamento o aumento dei carichi. La durata di questo dolore da giorni a quattro.
  3. Il dolore alle lesioni è il risultato di una lesione minore o di gravi problemi (come la rottura del muscolo). Sintomi: arrossamento del sito della lesione, gonfiore, dolore dolorante. Non è una norma, sono necessarie urgenti misure mediche, che sono almeno per applicare un impacco al luogo danneggiato.

Dolori durante il travaglio

Uno dei sintomi del lavoro imminente è il travaglio. La descrizione del dolore varia da tirare a forte nella regione lombare e si estende fino all'addome e alla coscia.

Il picco delle contrazioni del dolore si verifica nel momento in cui l'utero inizia a ridursi ulteriormente, in modo che la bocca uterina possa aprirsi. Il processo inizia con il dolore viscerale, che è difficile da localizzare. La cervice si espande gradualmente, facendo scorrere l'acqua e facendo cadere la testa del bambino. Comincia a premere sui muscoli della vagina, della cervice e del plesso sacrale. La natura del dolore cambia in intensa, penetrante e acuta, più concentrata nella regione pelvica.

Le contrazioni possono durare da tre a dodici ore (in rari casi anche più a lungo) e possono essere accompagnate da dolore di vari gradi. Un ruolo significativo nei loro sentimenti è giocato dallo stato psicologico della donna in travaglio: è necessario capire che questo processo ti avvicina all'incontro con il tuo bambino.

E infine, la maggior parte degli psicologi è incline a credere che molti dolori siano la nostra eccessiva sospettosità. Anche se questo è il caso, qualunque sia la natura delle tue sensazioni dolorose, è meglio consultare un medico e sottoporsi a un esame profilattico.

designazioni

Il dolore ha diverse definizioni. Consideriamoli.

  1. Il dolore è lo stato psicofisico di una persona, che è una reazione agli stimoli associati a disturbi organici o funzionali.
  2. Inoltre, questa parola si riferisce alla sgradevole sensazione che una persona sperimenta con qualche disfunzione.
  3. Inoltre, il dolore ha una forma fisica. Si manifesta a causa di fallimenti nel corpo.

Da quanto sopra, possiamo trarre la seguente conclusione: il dolore è, da un lato, l'adempimento di una funzione protettiva, e, d'altra parte, un fenomeno che è di natura di avvertimento, cioè segnali sulla prossima rottura del sistema del corpo umano.

Cos'è il dolore? Dovresti sapere che questo non è solo disagio fisico, ma anche esperienze emotive. Lo stato psicologico può iniziare a deteriorarsi a causa della presenza di una focalizzazione dolorosa nel corpo. In questo contesto, ci sono problemi nel lavoro di altri sistemi del corpo. Ad esempio, un disturbo del tratto gastrointestinale, ridotta immunità e decadimento della capacità lavorativa. Inoltre, una persona può peggiorare il sonno e l'appetito è sparito.

Stato emotivo e dolore

Oltre alle manifestazioni fisiche, il dolore colpisce lo stato emotivo. Una persona diventa irritabile, apatica, depressiva, aggressiva e così via. Il paziente può sviluppare vari disturbi mentali, talvolta espressi nel desiderio di morire. La forza dello spirito è di grande importanza qui. Il dolore è un test. Succede che una persona non può valutare il loro stato reale. O esagera l'effetto doloroso, o, al contrario, cerca di ignorarlo.

Un ruolo importante nelle condizioni del paziente è giocato dal sostegno morale dei parenti o di altre persone vicine. È importante come una persona si sente nella società, sia che comunichi. È meglio se non si ritira in se stesso. Di grande importanza è anche la consapevolezza del paziente circa la fonte del disagio.

I professionisti medici sono costantemente confrontati con tali sentimenti nei pazienti, così come con il loro umore emotivo. Pertanto, il medico deve affrontare il compito di diagnosticare la malattia e prescrivere un regime di trattamento che avrà un effetto positivo sul recupero del corpo. Inoltre, il medico deve vedere che tipo di esperienza psicologica ed emotiva può sperimentare una persona. Il paziente deve dare consigli che lo aiuteranno ad adattarsi emotivamente nella giusta direzione.

Quali sono le specie conosciute?

Il dolore è un fenomeno scientifico. È stato studiato per molti secoli.

È consuetudine dividere il dolore in fisiologico e patologico. Cosa significa ognuno di loro?

  1. Il dolore fisiologico è una reazione del corpo, che viene effettuata per mezzo di recettori al centro dell'attenzione di qualsiasi disturbo.
  2. Il dolore patologico ha due manifestazioni. Può anche essere riflesso nei recettori del dolore e può anche essere espresso nelle fibre nervose. Queste sensazioni del dolore richiedono un trattamento più lungo. Dal momento che coinvolge lo stato psicologico dell'uomo. Il paziente può sperimentare depressione, ansia, tristezza, apatia. Queste condizioni influenzano la sua comunicazione con altre persone. La situazione è aggravata dal fatto che il paziente è bloccato in se stesso. Tale condizione umana è molto lenta nel processo di recupero. È importante che durante il trattamento il paziente abbia un atteggiamento positivo, e non uno stato depressivo, che può portare a un deterioramento delle condizioni della persona.

Definire due tipi. Vale a dire: dolore acuto e cronico.

  1. L'acuto è definito come danno ai tessuti del corpo. Inoltre, mentre guarisci, il dolore scompare. Questo tipo appare bruscamente, passa rapidamente e ha una fonte chiara. C'è un tale dolore a causa di qualsiasi danno, infezione o intervento chirurgico. Con questo tipo di dolore in una persona, il cuore inizia a battere rapidamente, appare pallore e il sonno è disturbato. Il dolore acuto si verifica quando si verifica un danno ai tessuti. Passa rapidamente dopo il trattamento e la guarigione.
  2. Il dolore cronico è definito come una condizione del corpo in cui, a causa del danno tissutale o dell'insorgenza di un tumore, si verifica dolore, che dura a lungo. A questo proposito, le condizioni del paziente sono aggravate, ma non ci sono segni che una persona soffra di dolore acuto. Questo tipo di impatto negativo sullo stato emotivo e psicologico di una persona. Quando il dolore nel corpo è presente per molto tempo, la sensibilità dei recettori è offuscata. Quindi il dolore non si sente così pronunciato come all'inizio. I medici affermano che tali sensazioni sono il risultato di un trattamento improprio del tipo acuto di dolore.

Dovresti sapere che il dolore non trattato in futuro sarà negativo per lo stato emotivo di una persona. Di conseguenza, farà un peso alla sua famiglia, alle relazioni con persone vicine e così via. Inoltre, il paziente sarà costretto a sottoporsi a ripetute terapie in un istituto medico, per spendere forze e fondi. Negli ospedali, i medici dovranno ri-trattare un tale paziente. Inoltre, il dolore cronico non permetterà a una persona di lavorare normalmente.

classificazione

Esiste una classificazione precisa del dolore.

  1. Somatica. Sotto tale dolore, si comprende comunemente danni a parti del corpo come pelle, muscoli, articolazioni e ossa. Le cause del dolore somatico comprendono la chirurgia nelle metastasi del corpo e delle ossa. Questa specie ha segni permanenti. Di norma, il dolore è descritto come rosicchia e palpitante.
  2. Dolore viscerale. Questa specie è associata a tali lesioni degli organi interni come infiammazione, compressione e stiramento. Di solito il dolore è descritto come profondo e costrittivo. Determinare accuratamente la sua fonte è estremamente difficile, sebbene sia costante.
  3. Dolore neuropatico appare a causa dell'irritazione dei nervi. È permanente, ed è difficile per il paziente determinare il luogo del suo verificarsi. Tipicamente, questo tipo di dolore è descritto come acuto, bruciante, tagliente e così via. Si ritiene che questo tipo di patologia sia molto grave e la più difficile da curare.

Classificazione clinica

Ci sono anche diverse categorie cliniche di dolore. Queste divisioni sono utili per la terapia iniziale, poiché i loro segni si mescolano ulteriormente.

  1. Dolore nocigenico Ci sono nocicettori cutanei. Quando sono danneggiati, un segnale viene trasmesso al sistema nervoso. Il risultato è dolore. Quando gli organi interni sono danneggiati, si verifica uno spasmo o un affaticamento muscolare. Poi c'è dolore. Può colpire determinate aree del corpo, ad esempio, sulla spalla destra o sul lato destro del collo se la colecisti è interessata. Se nella mano sinistra compaiono sensazioni spiacevoli, questo indica una malattia cardiaca.
  2. Dolore neurogeno. Questo tipo è caratteristico del danno al sistema nervoso centrale. Ha un gran numero di tipi clinici, come il distacco dei rami del plesso brachiale, danni incompleti al nervo periferico e altri.
  3. Ci sono molti tipi di dolore misto. Sono presenti nel diabete, nell'ernia e in altre malattie.
  4. Dolore psicogeno. C'è un'opinione che il paziente è formato dal dolore. Rappresentanti di diversi gruppi etnici hanno diverse soglie del dolore. Gli europei hanno meno dei latinoamericani. Dovresti sapere che se una persona prova dolore, cambia la sua personalità. Può verificarsi ansia Pertanto, il medico curante deve adeguare il paziente alla modalità desiderata. In alcuni casi, l'ipnosi è possibile.

Altra classificazione

Quando il dolore non coincide con il sito di danno, si distinguono diversi tipi di dolore:

  • Proiettata. Ad esempio, se spremete le radici spinali, il dolore viene proiettato in aree del corpo innervate da esso.
  • Dolore riflesso Appare se gli organi interni sono danneggiati, quindi è localizzato in aree remote del corpo.

Quali tipi di dolore hanno i bambini?

In un bambino, il dolore è più spesso associato a orecchie, testa e pancia. Quest'ultimo nei bambini piccoli fa male abbastanza spesso, come si forma il sistema digestivo. La colica è comune durante l'infanzia. Mal di testa e dolori di solito sono di solito associati a raffreddori e infezioni. Se il bambino è sano, il dolore alla testa può indicare che ha fame. Se un bambino ha mal di testa spesso ed è accompagnato da vomito, allora è necessario contattare un pediatra per l'esame e la diagnosi. Non è consigliabile stringere una visita dal medico.

Gravidanza e dolore

Il dolore durante la gravidanza nelle donne è abbastanza comune. Nel periodo di portare una bambina sperimenta costantemente il disagio. Potrebbe provare dolore in diverse parti del corpo. Molti provano dolore in gravidanza nell'addome. Una donna ha cambiamenti ormonali durante questo periodo. Pertanto, lei può provare sentimenti di ansia e disagio. Se lo stomaco fa male, può essere causato da problemi che possono essere determinati dal ginecologo. La presenza di dolore durante la gravidanza può essere dovuta al movimento del feto. Quando c'è un dolore doloroso nel basso addome, è necessario consultare un medico.

Ci può anche essere dolore dovuto al processo digestivo. Il feto può fare pressione sugli organi. Ecco perché il dolore si verifica. In ogni caso, è meglio consultare un medico e descrivere tutti i sintomi. Va ricordato che lo stato di gravidanza è a rischio sia per la donna che per il nascituro. Pertanto, è importante determinare quale tipo di dolore è presente nel corpo e descrivere la sua semantica al medico curante.

Sensazioni spiacevoli alle gambe

Di regola, questo fenomeno si verifica con l'età. In effetti, le cause del dolore alle gambe possono essere molte. È meglio scoprirli e al più presto e iniziare il trattamento. L'arto inferiore comprende ossa, articolazioni, muscoli. Qualsiasi disturbo di queste strutture può causare dolore in una persona.

Se una persona è in buona salute, il dolore alle gambe può verificarsi a seguito di un grande sforzo fisico. Di regola, è associato a sport, di lunga data o lunga camminata. Per quanto riguarda il gentil sesso, il dolore alle gambe può accompagnare una donna durante la gravidanza. Inoltre, il disagio può verificarsi a seguito di assunzione di contraccettivi di un particolare gruppo. Cause comuni di dolore alle gambe:

  1. Varie lesioni
  2. Radicolite, neurite.
  3. Processi infiammatori
  4. Flatfoot e artrosi.
  5. Violazione del metabolismo del sale marino nel corpo.

Ci sono anche patologie vascolari nelle gambe che causano dolore. La persona stessa non può discernere ciò che sta causando il disagio. Non sa nemmeno di quale specialista ha bisogno di contattare. Il compito del medico è l'accuratezza della diagnosi e la nomina di un regime di trattamento efficace.

Come diagnosticate un paziente che lamenta dolore alle gambe?

Dal momento che le cause di sensazioni spiacevoli nelle gambe di un gran numero, è necessario identificare rilevanti in ciascun caso. Per questo, una serie di sondaggi dovrebbe essere condotta.

  1. Analisi biochimiche del sangue.
  2. Al paziente viene assegnato un esame emocromocitometrico completo.
  3. Valutazione dei disturbi dell'acqua e degli elettroliti.
  4. X-ray.
  5. La quantità di glucosio presente nel sangue è stimata.
  6. Esame microbiologico
  7. Esame del paziente con marcatori tumorali, se vi è il sospetto di cancro.
  8. Esame sierologico
  9. Una biopsia dell'osso, se esiste una possibilità di presenza di tubercolosi ossea nel corpo.
  10. Scansione di UZDG.
  11. L'angiografia vascolare viene eseguita per confermare l'insufficienza venosa.
  12. Imaging.
  13. Rheovasography.
  14. Scintigrafia.
  15. Indice di pressione della caviglia.

Dovrebbe essere compreso che a una persona che è venuta in clinica con lamentele per dolore alle gambe non verranno assegnati tutti i tipi di esami sopra indicati. Inizialmente, il paziente sarà esaminato. Quindi, per confermare o confutare qualsiasi diagnosi, verrà assegnato a determinati studi.

Dolore delle donne

Il dolore in una donna può verificarsi nel basso ventre. Se si verificano durante le mestruazioni e hanno un carattere tiratore, quindi non preoccuparti. Questo fenomeno è la norma. Ma se l'addome inferiore si tira costantemente e c'è una scarica, è necessario consultare un medico. Le cause di questi sintomi possono essere più gravi del dolore durante le mestruazioni. Cosa può causare dolore addominale inferiore nelle donne? Considera le principali patologie e cause del dolore:

  1. Malattie di organi femminili come l'utero e le ovaie.
  2. Infezioni sessualmente trasmesse.
  3. Il dolore può verificarsi a causa della spirale.
  4. Dopo l'intervento chirurgico nel corpo femminile può formare cicatrici che causano dolore.
  5. Processi infiammatori associati a malattie dei reni e della vescica.
  6. Processi patologici che possono verificarsi durante la gravidanza.
  7. Alcune donne hanno dolore durante l'ovulazione. Ciò è dovuto al processo di strappare il follicolo e lasciarlo con l'uovo.
  8. Inoltre, il dolore può verificarsi a causa della curva dell'utero, con conseguente ristagno di sangue durante le mestruazioni.

In ogni caso, se il dolore è permanente, allora è necessario visitare un medico. Condurrà un'ispezione e prescriverà gli esami necessari.

Dolore nel lato

Molto spesso, le persone si lamentano del dolore ai loro lati.Al fine di determinare perché una persona è disturbata da tale disagio, è necessario determinare con precisione la loro fonte. Se il dolore è presente nell'ipocondrio destro o sinistro, significa che la persona ha malattie dello stomaco, del duodeno, del fegato, del pancreas o della milza. Inoltre, il dolore nella parte laterale superiore può segnalare una frattura delle costole o osteocondrosi della colonna vertebrale.

Se si verificano nella parte centrale delle aree laterali del corpo, ciò indica che l'intestino crasso è interessato.

Il dolore nelle divisioni inferiori, di regola, si verifica a causa di disturbi della porzione terminale dell'intestino tenue, degli ureteri e delle malattie ovariche nelle donne.

Cosa causa mal di gola?

Le ragioni di questo fenomeno sono diverse. Il mal di gola è presente se una persona ha la faringite. Cos'è questo disturbo? Infiammazione della parete posteriore faringea. Grave mal di gola può verificarsi a causa di mal di gola o tonsillite. Queste malattie sono associate con l'infiammazione delle tonsille, che si trovano sui lati. Spesso la malattia è osservata nei bambini. Oltre a quanto sopra, la causa di tali sensazioni potrebbe essere la laringite. In questa malattia, la voce umana diventa rauca e rauca.

Il mal di denti può verificarsi inaspettatamente e prendere una persona di sorpresa. Il modo più semplice per liberarsene è prendere un farmaco anestetico. Ma va ricordato che prendere la pillola è una misura temporanea. Pertanto, non rimandare la visita dal dentista. Il dottore esaminerà il dente. Quindi nominerà un'istantanea e effettuerà il trattamento necessario. Gli antidolorifici sopprimono il dolore dentistico non ne valgono la pena. In caso di disturbi, contattare immediatamente il proprio dentista.

Un dente può iniziare a ferire per una serie di motivi. Ad esempio, la pulpite può essere una fonte di dolore. È importante non iniziare un dente, ma curarlo in tempo, perché se non si forniscono cure mediche in tempo, le sue condizioni peggioreranno e c'è una probabilità di perdita dei denti.

Sensazione spiacevole alla schiena

Molto spesso, il dolore alla schiena si verifica a causa di problemi muscolari o spinali. Se la parte inferiore fa male, forse questo è dovuto a disturbi del tessuto osseo della colonna vertebrale, legamenti del disco spinale, midollo spinale, muscoli e così via. La parte superiore può essere disturbante a causa di disturbi aortici, tumori al seno e processi infiammatori della colonna vertebrale.

La causa più comune di dolore alla schiena sono le anormalità nei muscoli e nello scheletro. Di norma, ciò si verifica dopo l'esposizione a grandi carichi sul dorso, mentre si estendono i legamenti o i loro spasmi. L'ernia intervertebrale è meno comune. Al terzo posto nella frequenza della diagnosi sono i processi infiammatori e i tumori della colonna vertebrale. Inoltre, le malattie degli organi interni possono causare disagio. La scelta del trattamento per il mal di schiena dipende dalle cause della sua insorgenza. I farmaci sono prescritti dopo aver esaminato il paziente.

Se un paziente lamenta un dolore al cuore, ciò non significa che sia la patologia cardiaca presente nel corpo. La ragione potrebbe essere molto diversa. Il dottore ha bisogno di scoprire qual è l'essenza del dolore.

Se la causa è di natura cardiologica, allora il più delle volte sono associati alla malattia coronarica. Quando una persona ha questo disturbo, i vasi coronarici sono colpiti. Inoltre, la causa del dolore può essere processi infiammatori che avvengono nel cuore.

Questo organo può anche iniziare a ferire a causa di un eccessivo sforzo fisico. Di norma, ciò si verifica dopo allenamenti intensi. Il fatto è che quanto maggiore è il carico sul cuore, tanto più rapidamente aumenta la richiesta di ossigeno. Se una persona è attivamente coinvolta nello sport, allora potrebbe provare dolore, che scompare dopo un periodo di riposo. Se il dolore al cuore non passa per molto tempo, allora è necessario rivedere il carico che l'atleta porta sul corpo. Oppure vale la pena ricostruire il piano del processo di formazione. Un segno che devi fare questo è palpitazioni cardiache, mancanza di respiro e intorpidimento della mano sinistra.

Tipi di dolore e la sua analisi da parte del cervello

Che tipo di dolore ci sono e come vengono analizzati dal nostro cervello? Come fa il cervello a scegliere tra l'enorme numero di segnali forniti, i più importanti?

Fortunatamente, Sarah ha completato il trattamento per il dolore alle gambe. E dopo pochi giorni il suo appetito migliorò, divenne più sociale, smise di essere agitata e lo specialista ridusse la dose di antipsicotico. Il caso di Sarah non è insolito. Nello studio, gli interventi per il dolore o il comportamento associati alla demenza: una revisione sistematica ha mostrato che esiste un legame tra aumento dell'eccitazione e riduzione del dolore. Infatti, quando i pazienti che hanno partecipato allo studio hanno interrotto l'anestesia, l'agitazione che hanno subito è aumentata, sebbene lo studio sia durato solo quattro settimane.

Il dolore è classificato secondo un numero di segni.

Nella nostra percezione del dolore sono i seguenti tipi:

Sembra un calcio di coltello, il suo altro nome è il pugnale.

Il dolore acuto si verifica all'improvviso e dura intensamente, avvertendo il nostro corpo di un grave pericolo.

Altri lavori inclusi nella revisione hanno dimostrato che il trattamento del dolore riduce i disturbi comportamentali. Tuttavia, il trattamento del dolore nelle persone con demenza è un problema perché nelle fasi successive della malattia, i pazienti non possono dire come si sentono. Se il tutore non impara a interpretare i segni, è molto probabile che il nostro parente soffra se non lo percepiamo. Secondo l'articolo "Gestione del dolore nei pazienti con demenza", la prevalenza del dolore cronico è strettamente correlata all'età.

In effetti, il 72% delle persone over 85 soffre di dolore. Dati questi dati, è chiaro che il dolore è molto comune tra le persone con demenza. Nell'indagine di cui sopra, si stima che tra il 60% e l'80% delle persone affette da demenza nei centri residenziali soffra regolarmente di dolore.

  • Lesioni (incisioni, ferite trafitte, fratture, ustioni, lividi spinali, rotture e lacrime di organi durante una caduta, ecc.)
  • Infiammazioni e ascessi purulenti degli organi interni (appendicite, peritonite, perforazione dell'ulcera, rottura di una cisti, ecc.)
  • Dislocazione vertebrale e altre malattie della colonna vertebrale

Se nei primi due casi il dolore è costante, nel terzo ha il carattere di una lombaggine (lombaggine o ishis), che è tipico, ad esempio, per tutti i dolori alla schiena acuti.

Il dolore si verifica perché questi pazienti di solito hanno disturbi muscolo-scheletrici, gastrointestinali, cardiaci, infezioni urinarie, ulcere da pressione e dolore oro-facciale. Tuttavia, la loro incapacità di riferire ciò fa sì che i custodi non siano consapevoli di ciò che sta accadendo e quindi non ricevono un trattamento appropriato. Uno studio epidemiologico internazionale compilato in un precedente articolo afferma che le persone anziane, in particolare le persone affette da demenza, ricevono meno farmaci antidolorifici rispetto alle persone cognitivamente sane, anche quando attraversano le stesse situazioni dolorose.

Patologico cronico

Esiste tutto il tempo, causa tormento, è "non utile" e la ragione per cui a volte è difficile da spiegare. Questo è un tipo di fallimento nella trasmissione degli impulsi del dolore su alcuni dei livelli. esempi

  • Dolori fantasma - si verificano con amputazioni dell'arto (senza arti, ma il dolore rimane)
  • Siringomielia (sensibilità dolorosa, un altro nome - "anestesia della dolorosi")
    La malattia paradossale, in cui si avverte dolore grave allo stesso tempo, ma allo stesso tempo il fatto che faccia male (ad esempio un braccio, una gamba o un'altra area) non è assolutamente sensibile agli stimoli esterni. Segno di tali pazienti - molte ustioni alle mani o ai piedi. La malattia è causata da cambiamenti morfologici nel tessuto nell'area del midollo spinale.

Gli esseri umani - e, per quanto ne sappiamo, anche molti animali superiori dotati di un sistema nervoso come il nostro, possono provare dolore fisico per diversi motivi, sia esterni che interni. Il dolore, che può essere molto acuto e immediato, duraturo e cronico, costante e tutte le opzioni tra questi due estremi che puoi immaginare. Perché la verità è che la sofferenza associata a sensazioni dolorose è forse uno dei mali più democratici e onnipresenti che esistono.

Non cercare di trattare il dolore senza scoprirne la causa - può essere mortale!

In quali casi, ad esempio?

  • Attacco appendicite
  • Esacerbazione della malattia del calcoli biliari
  • Lesione spinale
  • Attacco di cuore
  • Ulcera perforata e molte altre malattie

Ti benedica! Attento ai tuoi sentimenti

E oltre a questo, come per ulteriore complicazione, anche il nostro sviluppo intellettuale ci ha portato - e in questo caso quasi sicuramente, che questo accade solo con le persone, non con gli animali - per evolvere nel corso dell'evoluzione della potente intelligenza biologica e la capacità di astrarre tali Così, oltre ad altri inconvenienti, e molti dei vantaggi, senza dubbio, possono insorgere dolori psicologici in noi, forse non meno agonizzanti di quelli strettamente fisici.

Il dolore è un'esperienza sensoriale, e quindi senza dubbio l'obiettivo è connesso con i sensi, principalmente la pelle, attraverso il sistema nervoso. Ma in quel momento ha una componente psicologica importante che è molto più soggettiva. In entrambi i casi - dolore fisico o dolore psicologico, che a volte si uniscono e rafforzano - il sistema nervoso è coinvolto in modo assoluto, sia nell'acquisizione di un sentimento doloroso che nella successiva trasmissione al cervello, che è l'unica cosa che "sente" in realtà entrambe le forme di dolore .

Video: come sentiamo il dolore?

Il dolore è sentito da ogni persona, quindi è molto strano che questa sensazione sia diventata così invasa da miti che non dicono assolutamente nulla delle ragioni del suo aspetto e della sua essenza.

Molto probabilmente, questo può essere spiegato dal fatto che c'è un doppio sguardo sulla natura dell'uomo nella società: il corpo e la mente sono considerati due meccanismi separati.

Ma il corpo e la mente sono uniti e il dolore sorge come conseguenza della loro stretta interazione nel processo di aggiornamento continuo delle informazioni sui bisogni dell'intero sistema.

Di seguito sono riportate le rivelazioni dei miti più comuni sul dolore.

Quali sono i dolori e come li sentiamo

Affrontiamo il dolore nella vita dal momento della nascita, non è per niente che siamo nati con il pianto. E poi non possiamo evitarlo: cadiamo, graffiamo, tagliamo, bruciamo. E anche se siamo sempre piuttosto arrabbiati con lei da bambina, dopo aver maturato, iniziamo a capire la sua importanza.Dopo tutto, se non ci fosse dolore, potremmo morire per le nostre azioni avventate o solo per incidenti: ti feriresti seriamente dai semplici coltelli da cucina, e appoggiato a una batteria calda, si è svegliato con terribili scottature. In effetti, il dolore ci viene dato per la salvezza e, finché lo sentiamo, siamo vivi e relativamente sani.

Come sentiamo il dolore

Ci sono malattie in cui c'è insensibilità al dolore:

  1. Paralisi dell'ictus: la localizzazione dell'insensibilità è legata alla parte del cervello in cui si è verificata l'emorragia.
  2. Malattie che causano una compromissione della conduzione del midollo spinale: traumi, fasi tardive della dorsopatia vertebrale, per esempio, ernia intervertebrale, malattie infettive della colonna vertebrale.
  3. Lebbra e altre malattie

Non ti sei mai chiesto: perché proviamo dolore?

Questa domanda è sempre stata molto preoccupata per neuropatologi, neurochirurghi e altri medici. Dopotutto, sapendo perché si verifica il dolore, puoi pensare a un meccanismo di difesa contro di esso. Così nacquero i famosi analgesici, e quindi sostanze più potenti che consentono di affrontare i sintomi del dolore.

Proviamo dolore grazie a speciali recettori: le terminazioni nervose con cui sono equipaggiati tutti i nervi del nostro sistema nervoso periferico.. La ragnatela di nervi avvolge l'intera superficie del nostro corpo. Con ciò, la natura ci ha protetto da influenze esterne dannose, armandoci di riflessi: ci fa male - ritiriamo la mano. Ciò è dovuto alla consegna di un segnale al cervello da parte del recettore irritato e dal conseguente riflesso di risposta fulmineo da esso.

Più profondo è, meno la sensibilità dei nervi. Sono già programmati per un altro compito: proteggere la colonna vertebrale e gli organi interni. La colonna vertebrale è protetta dalle radici nervose che escono dal midollo spinale e dagli organi interni dal sistema nervoso vegetativo, che è disposto ragionevolmente, con sensibilità diversa per i diversi organi.

Esporre i miti del dolore

3. Il dolore non è una caratteristica della psicosomatica.

Spesso le persone aggiungono il prefisso "psico" a qualsiasi cosa che non sia ovvia. Pertanto, molto spesso, quando qualcosa fa male, e non capiamo perché ciò accade, lo dichiariamo l'origine del dolore è psicologica.

In effetti, la psicosomatica è il risultato del duplice approccio menzionato all'inizio dell'articolo. Stiamo parlando della separazione del cervello dal corpo.

Questo concetto si basa su punti di vista errati, la cui fonte sono tempi pre-scientifici in cui il funzionamento dell'organismo è stato descritto e limitato all'ambito del movimento. vari liquidi .