Osteocondrosi

Sindrome muscolare a pera, accompagnata da sindrome radicolare: caratteristiche, terapia

Anche gli atleti che sono attivamente interessati all'anatomia e studiano la struttura dei muscoli, spesso non sanno nulla del muscolo a forma di pera. Non prestare attenzione a lei ea coloro che non hanno mai sofferto della neuropatia del nervo sciatico. Ma le persone che si trovano di fronte a un dolore acuto, causando crampi nella regione lombare, iniziano a cercare attivamente le sue cause. E spesso si scopre che è la colpa del muscolo a forma di pera del bacino.

Qual è la sindrome del muscolo pera

Muscolo di pera proveniente dal sacro - l'osso triangolare alla base della colonna vertebrale. Passa accanto al nervo sciatico e si trova sotto il muscolo del gluteo massimo. Con il massimo rilassamento del grande gluteo, è possibile sentire un muscolo spasmodico a forma di pera duro come un osso. Con l'ispessimento e la compattazione del tessuto muscolare, si verifica la tensione patologica del tunnel del muscolo piriforme (compressione-ischemica) della neuropatia del nervo sciatico. Il muscolo compresso schiaccia il nervo, causando forti dolori nella zona lombare o dell'intera gamba (il nervo sciatico corre dalla colonna lombare al piede).

Cause del sintomo del muscolo della pera

La neuropatia da compressione può verificarsi a causa della compressione del nervo sciatico tra il muscolo piriforme e il legamento sacro-lassiale obliquo o a causa della compressione del nervo da parte del muscolo stesso.

Le cause principali della neuropatia sono:

  • osteocondrosi, sindrome radicolare, protrusioni ed ernia del disco nella regione lombare,
  • lesioni, distorsioni, strappi muscolari, fratture vertebrali,
  • patologie ginecologiche e somatiche,
  • eccessiva attività fisica in palestra - muscoli pompati,
  • ipotermia, lunga permanenza nell'umidità,
  • manipolazioni mediche errate, ad esempio, un colpo nel gluteo, ecc.

Molto spesso, la neuropatia è causata da sindrome radicolare, protrusione o estrusione (ernia) del disco intervertebrale L5-S1 (tra la quinta lombare e le prime vertebre sacrali). È la sporgenza o l'estrusione del disco intervertebrale L5-S1 che è la patologia più comune di questo tipo. Pertanto, quasi ogni secondo paziente con radicolopatia lombosacrale discogenica ha familiarità con la sindrome del muscolo della pera.

Il muscolo può spremere il nervo stesso oi rami che si estendono da esso, i vasi nell'area dello spazio inferiore.

Sintomi e quadro clinico

I sintomi caratteristici del sintomo del muscolo della pera sono: doloranti, torsioni, non danno per rilassarsi, tirando dolore alle articolazioni dell'anca, nella parte bassa della schiena, nel gluteo. Aumenta quando provi a stare in piedi, accovacciati, quando lanci l'anca (chiusura - l'azione opposta del piombo) e si placa se ti sdrai o ti siedi e distendi le gambe. Il dolore costante dolorante può essere accompagnato da colpi affetti da lombalgia.

Il dolore può essere dato al gluteo e inferiore - sulla parte posteriore della coscia e polpaccio fino al piede. In genere, la localizzazione del dolore è ben percepibile - passa attraverso il nervo sciatico, può comparire nell'area del nervo fibulare e tibiale (passare lungo la tibia lungo le ossa tibiali dal ginocchio alla caviglia).

Il dolore aumenta di solito quando si cammina (la persona inizia a zoppicare su una gamba), con un brusco cambiamento del tempo, a volte dopo una visita alla sauna o al viaggio in mare estivo. Inoltre, il meccanismo di innesco dello stress può essere stress - il sistema nervoso centrale, l'apparato muscolo-legamentoso, reagisce bruscamente al rilascio di ormoni.

A volte la sensibilità della pelle lungo il nervo si deteriora, il riflesso di Achille può essere attenuato (una reazione muscolare a un colpo con un martello neurologico nel tendine del tallone quando è leggermente teso). Paresi meno comunemente diagnosticata dei muscoli della gamba e del piede - paralisi parziale.

Un altro segno è lo sbiancamento della pelle del piede durante un attacco a causa di disturbi vascolari, dita fredde, che sono la prova di cattiva circolazione.

Tutti i sintomi e i segni del sintomo del muscolo a forma di pera sono 3 gruppi:

  1. locale - causato dalla compattazione, tensione del muscolo piriforme,
  2. neuropatico - dovuto alla compressione del nervo sciatico,
  3. vascolare - indicando spremitura dei vasi sanguigni e delle arterie nell'apertura del sottotiro.

diagnostica

Ci sono molti test clinici che possono diagnosticare la sindrome del muscolo piriforme e la neuropatia del nervo sciatico. In precedenza, questi test vengono utilizzati attivamente. Ma ora c'è un'alternativa - metodi hardware più informativi e precisi che ti permettono di scansionare muscoli e nervi, visualizzarli in una proiezione tridimensionale, piuttosto che sentire.

Per la diagnosi, usiamo la risonanza magnetica. Il metodo della risonanza magnetica fornisce un quadro completo di ciò che sta accadendo: nelle immagini è possibile vedere i muscoli, i nervi, i vasi sanguigni e le arterie, la cartilagine e il tessuto osseo. Inoltre, un neurologo o traumatologo ortopedico può prescrivere una diagnosi sull'apparato Spineliner per valutare la tensione e lo spasmo muscolare, la TC e i raggi X e inviarlo a un test di laboratorio. Dopo l'esame, prescriviamo il trattamento: eliminiamo la stessa patologia, cioè spasmo muscolare, spremitura o intrappolamento dei nervi, alleviare il dolore e rimuovere i sintomi distanti che causano disturbi nel trofismo e nel metabolismo dei tessuti.

Nella nostra "Clinica della terapia del dolore" vi è l'opportunità di utilizzare metodi tradizionali e nuovi di trattamento della neuropatia da compressione:

  • blocco della droga medica
  • chinesioterapia per allungare un muscolo compattato e spasmodizzato, il suo rilassamento secondo la tecnica di rilassamento postisometrica,
  • eliminazione dello stress ossidativo delle fibre nervose, che avvia una cascata di reazioni metaboliche che portano alla morte cellulare,
  • terapia a impulsi d'urto con il dispositivo Spineliner per lo spasmo rilassante ed alleviato, trattando la protrusione del disco intervertebrale, che ha causato disturbi,
  • terapia magnetica
  • terapia polare per alleviare il dolore e il trattamento
  • esercizi terapeutici

Un programma completo di trattamento intensivo consente di alleviare rapidamente il paziente dal dolore doloroso e quindi eliminare la causa della patologia.

Caratteristiche della struttura del muscolo a forma di pera

Il muscolo ha una forma triangolare. Un vertice è attaccato al grande spiedo nella zona della sua punta con un tendine, quindi passa attraverso il grande foro sciatico ed è attaccato con tre ciuffi uniformi al sacro, tra il primo e il quarto foro sacrale.

Sopra il muscolo rimane la capsula dell'articolazione sacroiliaca, e sotto di essa è la superficie anteriore del legamento sacro-iliaco. Insieme al muscolo, un fascio di vasi e il nervo sciatico attraversano l'apertura sciatica.

Il muscolo a forma di pera è necessario per fornire le seguenti funzioni:

  • movimento rotatorio della coscia verso l'esterno,
  • stabilizzazione dell'articolazione dell'anca,
  • per tenere la testa del femore all'interno della cerniera,
  • per l'implementazione del piegamento in avanti, con gli arti inferiori immobili.

Cause della sindrome

La gamma di ragioni per lo sviluppo di questa sindrome del dolore è molto ampia. È consuetudine raggruppare le cause dalla fonte immediata della sindrome.

Per le cause primarie della sindrome del muscolo della pera, un irritante viene applicato direttamente al muscolo:

  1. Trauma nella zona gluteo o lombare (un livido può causare un ematoma, un danno al tessuto muscolare, che a sua volta porterà ad irritazione della radice del nervo spinale).
  2. Allungamento o tensione severa del muscolo piriforme. Spesso con eccessivo sforzo fisico, o come conseguenza di un improvviso cambiamento di posizione.
  3. Muscolo miosite. Il processo infiammatorio può causare una sindrome da dolore acuto.
  4. Ipotermia. Quando esposto al freddo, il muscolo si contrae molto di più, cercando di produrre la produzione di ATP il più possibile. Tale intensità può causare affaticamento muscolare.
  5. Come risultato di iniezioni scarsamente somministrate. La radice nervosa può essere interessata.

Causa indirettamente il muscolo, ma ciò nonostante porta alla comparsa della sindrome:

  1. Patologia degli organi pelvici. L'infiammazione può diffondersi agli organi vicini, inclusi i muscoli.
  2. Quando violazioni nelle strutture connettive del sacro e dello Ilio.

Un'altra classificazione delle cause tiene conto della relazione con la colonna vertebrale.

vertebrale

  • se la causa è direttamente o indirettamente correlata a parti della colonna vertebrale,
  • lesione del midollo spinale, colonna vertebrale, ecc.
  • restringimento del forame intervertebrale,
  • lo sviluppo di formazioni tumorali su parti della colonna vertebrale,
  • manifestazioni di sciatica nella colonna lombare.

I sintomi insiti nella sindrome

Le manifestazioni di questa sindrome possono essere sia locali (le sensazioni dolorose si verificano in prossimità del muscolo a forma di pera, localizzato in una certa area, associato a fenomeni spasmodici nel muscolo).

Nel caso in cui i sintomi indicano una violazione dell'innervazione di alcune parti, parlano di segni di compressione del nervo sciatico. E se i disturbi sono nella natura di un'alimentazione insufficiente degli organi, allora questi sintomi della sindrome del muscolo piriforme sono classificati come segni di compressione delle arterie e dei vasi.

Sintomi locali

Le caratteristiche locali includono:

  1. Dolore nella regione dei muscoli glutei o dell'articolazione sacroiliaca o dell'articolazione dell'anca. Le sensazioni dolorose si intensificano con i movimenti in cui il muscolo a forma di pera è direttamente coinvolto.
  2. Sintomo Bonnet-Bobrovnikova. Consiste nel completo rilassamento del muscolo grande gluteo, in tale stato è possibile sondare il muscolo a forma di pera ristretto, il dolore sorge quando viene premuto.
  3. Sintomo Vilenkina: quando si tocca il dolore muscolare a forma di pera.

Quando viene toccato, c'è dolore all'osso sciatico.

Segni di compressione del nervo sciatico

perché il nervo sciatico innerva molte strutture dell'arto inferiore, e il suo pizzicamento viola le loro funzioni:

  • la diffusione del dolore in tutta la gamba,
  • il dolore è accompagnato da una sensazione di rigidità, bruciore,
  • un sintomo può essere la depressione del riflesso di Achille,
  • se le fibre che formano il nervo tibiale vengono pizzicate, le sensazioni del dolore sono localizzate nel muscolo bicipite della gamba.

Segni di compressione di arterie e vasi

  • si ha il torpore delle dita dell'arto inferiore,
  • sbiancamento della pelle,
  • si verificano periodi di zoppia, costringendo il movimento a fermarsi, e dopo un po 'il flusso sanguigno viene ristabilito a riposo e il movimento è nuovamente possibile.

Molti sintomi non si verificano singolarmente, ma in gruppi e l'irradiazione del dolore nelle aree adiacenti rende la diagnosi più difficile.

Principi di trattamento

Tutti i metodi di trattamento per la sindrome muscolare a forma di pera che devono essere usati dovrebbero essere diretti al trattamento delle cause di questa sindrome del dolore. Il trattamento è sempre sistemico e complesso.

Principalmente vengono usati metodi di trattamento conservativi, ad eccezione dei casi in cui la sindrome è una conseguenza di una malattia, il cui trattamento è impossibile senza intervento chirurgico.

medicati

Il trattamento farmacologico della sindrome del muscolo a forma di pera comprende:

  • i rilassanti muscolari vengono introdotti per rilassarsi, ridurre le sindromi dolorose,
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei,
  • analgesici per forti dolori,
  • farmaci per migliorare la circolazione sanguigna. Ridurre l'infiammazione, aiutare nel rinnovamento dell'innervazione.

Metodi riflessi

  • agopuntura laser,
  • terapia del vuoto
  • pharmacopuncture,
  • agopuntura e altri,
  • massaggio terapeutico

Molti metodi sono applicati in un complesso e la decisione su come trattare la sindrome del piriforme è necessariamente presa sotto la supervisione di un medico.

Blocco di pera

Nel caso in cui la tensione del muscolo piriforme abbia una durata piuttosto lunga, causando una serie di problemi, il trattamento viene eseguito bloccando i muscoli con un anestetico.

Per fare ciò, nella posizione supina, sono segnati tre punti principali: il tubercolo ischiatico, l'apice del grande trocantere e la spina iliaca posteriore superiore e sono collegati sotto forma di un triangolo. Dall'ultimo punto, traccia una linea in modo che l'angolo sia diviso in due parti uguali. Questa linea è convenzionalmente divisa in tre parti e un segno è fatto sul bordo delle parti inferiore e centrale.

In questa zona viene eseguita l'anestesia locale dei tessuti connettivi, dopodiché l'ago viene inserito in modo da cadere nell'addome del muscolo piriforme. E inserire l'anestetico.

Esercizio di ginnastica

Puoi rilassare un muscolo, alleviare il dolore e ripristinare la corretta attività fisica con l'aiuto di esercizi fisici.

Nella sindrome del muscolo a forma di pera, l'ordine degli esercizi è importante!

    Il movimento delle ginocchia verso l'altro e in diverse direzioni. Funziona senza problemi, sdraiato sulla schiena, le ginocchia in p

Nella foto uno degli esercizi efficaci nella sindrome del muscolo a forma di pera

Stato olusognutom.

  • Senza cambiare posizione, eseguire movimenti unidirezionali oscillanti di ginocchia chiuse.
  • Movimento per alzarsi in piedi Da una posizione seduta, con le ginocchia chiuse e le gambe divaricate, viene effettuato un movimento, prima aiutando con la mano, appoggiandosi sul sedile, e dopo aver sollevato la mano, con l'aiuto di un compagno, completa la salita.
  • Tutti gli esercizi individuali aiuteranno a formare un fisioterapista, tenendo conto dell'età, del peso, della forma fisica e in ogni fase del trattamento.

    Cause dello sviluppo

    La sindrome della pera e la sindrome radicolare possono essere scatenate da numerosi fattori diversi, primari e secondari. La prima categoria include:

    • sovraccarico fisico dei muscoli di questo reparto,
    • lesioni, tra cui distorsioni,
    • grave ipotermia, soprattutto per lungo tempo
    • lunga permanenza in una posizione scomoda,
    • iniezione non professionale, in violazione delle regole.

    Altri effetti possono causare lo sviluppo della forma primaria della sindrome del muscolo a forma di pera, abbiamo elencato solo il più comune.

    Nella forma secondaria della sindrome, appare come risultato di altre malattie, il più delle volte - che interessano uno degli organi situati nella pelvi, o il sacro della colonna vertebrale. Lo sviluppo più probabile della sindrome in pazienti con una diagnosi di sciatica lombo-sacrale con dischi sfollati. La sindrome del muscolo a forma di pera si verifica nel 50% di questo gruppo di pazienti. Spesso diventa una conseguenza del nervo sciatico pizzicato.

    Sintomi della sindrome

    I principali sintomi della sindrome del muscolo della pera:

    • dolore nella natica colpita, indossando un fastidioso o tirando carattere. In grado di essere data all'articolazione dell'anca, in alcuni casi il sacroiliaco è interessato. I sentimenti aumentano camminando o stando in piedi per lunghi periodi. Nella posizione "half-ride", l'intensità aumenta fino a diventare quasi insopportabile,
    • in uno stato di seduta, il dolore rimane uniforme, diminuisce solo quando il paziente assume una posizione sdraiata,
    • se il grande gluteo è rilassato, la palpazione a forma di pera è facilmente percepibile: è costantemente in uno stato di tensione,
    • picchietti leggeri sul muscolo colpito "spara" il dolore nella parte posteriore della gamba. Il dolore può diffondersi quasi alla caviglia,
    • la sindrome del muscolo a forma di pera causa la tensione di altri muscoli che compongono il pavimento pelvico.

    L'ultimo sintomo non è obbligatorio, ma si verifica così spesso che vale la pena menzionarlo.

    Il pizzico del nervo sciatico si manifesta con altri segni:

    • il dolore non è particolarmente grave, noioso, è accompagnato da altri disagi come il torpore muscolare, bruciore (o freddezza) come variante,
    • le sensazioni dolorose non sono continue. Appaiono durante un improvviso cambiamento del tempo o diventano una conseguenza dello stress
    • Il riflesso di Achille diventa meno pronunciato. Viene controllato con un leggero colpo con un martello medico sul tendine del tallone. Quando il nervo sciatico è schiacciato, il muscolo gastrocnemio si indebolisce debolmente o non risponde affatto al test.

    A volte, se solo le fibre di cui è formato il nervo tibiale sono ferite, il dolore è localizzato nella muscolatura della tibia, dietro.

    Se il paziente ha un'arteria glutea spremuta, il quadro sintomatico ha un aspetto diverso: la pelle sulla gamba interessata si affievolisce notevolmente, i vasi si contraggono bruscamente e quindi si sviluppa la claudicatio. È possibile continuare il movimento solo dopo il rilassamento dell'arto, per il quale è necessario sedersi e, meglio, sdraiarsi. Nella maggior parte dei pazienti, tali attacchi vengono ripetuti di volta in volta.

    Raccomandazioni terapeutiche

    Se viene diagnosticata una sindrome muscolare a forma di pera, il trattamento dipende da cosa lo ha causato. La sindrome in sé non è una malattia indipendente, quindi l'effetto del farmaco è puramente sintomatico, volto ad alleviare il dolore, l'infiammazione (se è iniziata), la tensione muscolare. Per risolvere questo problema, vengono prescritti diversi gruppi di farmaci:

    • per l'anestesia e alleviare l'infiammazione: farmaci antinfiammatori della serie non steroidea. Non solo bloccano la messa a fuoco, prevenendo la diffusione dell'infiammazione sui tessuti adiacenti, rimuovendola dal già colpito, ma anche estinguendo il dolore. La somministrazione intramuscolare di farmaci è spesso raccomandata, poiché con tale applicazione agiscono più velocemente, penetrando più a fondo nelle fibre. Diclofenac e i suoi analoghi, Ketorolac, Meloxicam sono popolari. Se il dolore è troppo forte, i farmaci anti-infiammatori sono integrati da analgesici,
    • per alleviare la tensione muscolare - antispasmodici. Eliminano lo spasmo, se è già osservato, prevengono il re-spasmo. In termini di "rapporto qualità-prezzo", la preferenza è solitamente data ai farmaci basati sulla drotaverina,
    • se gli antispastici non danno l'effetto desiderato, al paziente può essere prescritto un ciclo di rilassanti muscolari, che con la forza ma rapidamente rilassa gli spasmi muscolari. Di queste serie di farmaci, il più comune è Mydocalm.

    A volte, se il paziente avverte forti dolori, i medici eseguono un blocco novocanico o lidocaico, separando il muscolo interessato con soluzioni di preparati.

    Tuttavia, solo i farmaci non sono in grado di sconfiggere la sindrome del muscolo a forma di pera. Il trattamento allo stadio acuto include necessariamente tecniche di fisioterapia. I più efficaci sono la terapia del vuoto, l'agopuntura laser o farmaceutica, l'agopuntura, alcuni altri. È anche necessario il massaggio, allevia gli spasmi, stabilizzando il flusso sanguigno. Il massaggio rettale è spesso raccomandato ai pazienti - è considerato il più efficace per la sindrome dei muscoli a forma di pera.

    Oltre ad eliminare i sintomi della sindrome, il medico deve prescrivere un corso mirato al trattamento della causa di esso. Senza questo passaggio, il trattamento diventa privo di significato: la sindrome tornerà costantemente e gli intervalli temporali tra le recidive diminuiranno costantemente.

    Terapia fisica

    La tecnica principale, che può essere sconfitta sindrome del muscolo a forma di pera - esercizi eseguiti regolarmente. La ginnastica è mirata a rilassare i muscoli spasmodici, attivando tutti i muscoli intorno alla forma a pera e associati ad essa. Prerequisito: per eseguire il movimento specificato rigorosamente nell'ordine elencato:

    • il paziente giace sulla schiena, piega le gambe alle articolazioni del ginocchio, riduce / allarga le ginocchia. Al loro contatto, è necessario spingere vigorosamente e attivamente un ginocchio verso l'altro, sostituendo a sua volta l'oggetto di applicazione degli sforzi. Ogni pressione dovrebbe durare alcuni secondi,
    • il paziente si sdraia, le spalle premute sul pavimento. Raddrizza una gamba, piega l'altra gamba. Con il palmo opposto alla gamba piegata, preme il ginocchio sul pavimento attraverso il secondo arto. È necessario mantenere questa posizione il più a lungo possibile, almeno per mezzo minuto. Quindi l'esercizio si ripete con la seconda tappa,
    • per allungare il muscolo a forma di pera, il paziente, sdraiato sulla schiena, piega le ginocchia e le fa ingrassare. L'arto ferito viene rigirato su uno sano, come per sdraiarsi nella posizione del loto. Le mani del paziente abbracciano la coscia della gamba di supporto, tirandola verso di lui. In questo esercizio, il muscolo a forma di pera si allunga, diventa più elastico, meno incline agli spasmi,
    • il paziente dovrebbe sedersi, allargare i piedi, unire le ginocchia piegate. Con una mano si appoggia sul divano, l'altro si allunga in avanti e inizia a salire. Quando il gomito viene completamente raddrizzato, l'aiutante (in questo esercizio non ne puoi fare a meno) aiuta il paziente a raddrizzare completamente il corpo con la mano libera. A questo punto, le ginocchia si aprono,
    • il prossimo esercizio è in piedi. Per questo è necessario avere un expander o un nastro elastico molto spesso. Un'estremità del dispositivo è fissata saldamente a qualsiasi supporto rigido, l'altra è impilata sul piede dal lato danneggiato. Il paziente si sposta lateralmente al supporto e con sforzo, superando la resistenza dell'espansore, estende la gamba lateralmente alla massima distanza accessibile senza piegare il ginocchio. Al posto del piede deve essere restituito lentamente, trattenendo la pressione dell'espansore e ricevendo il carico opposto sull'arto inferiore.

    Gli specialisti in esercizi di fisioterapia per pazienti con sindrome muscolare a forma di pera si raccomandano di fare gli esercizi tre volte al giorno. Fino al recupero, si consiglia di abbandonare qualsiasi altro allenamento o ridurre la loro intensità.

    Cause di SGM

    Al centro della malattia vi sono i cambiamenti patologici del muscolo piriforme: spasmo, danno, infiammazione, fibrosi, aumento del volume. A volte esiste un'eziologia iatrogena associata a iniezioni intramuscolari nella regione glutea, che in alcuni casi porta alla formazione di ascessi intramuscolari, estremamente rari. I principali fattori eziologici di SGM sono:

    • Patologia vertebrale Osteocondrosi lombare, spondiloartrosi, ernia intervertebrale della colonna lombare, tumori della colonna vertebrale, tumori spinali extramidollari si verificano con l'irritazione delle radici spinali e le fibre del plesso sacrale innervando il muscolo a forma di pera. Il risultato è il suo spasmo riflesso.
    • Lesioni traumatiche È possibile una lesione diretta (strappo) delle fibre muscolari, il loro allungamento eccessivo dovuto allo spostamento delle ossa pelviche con lividi e fratture del bacino. Successivamente, la fibrosi si sviluppa, il muscolo si accorcia e si addensa. L'SGM può essere dovuto alla formazione di un ematoma post-traumatico in quest'area.
    • Sovraccarico muscolare Osservato durante la posizione forzata a lungo termine del segmento pelvico-iliaco a causa dell'attività lavorativa, fissazione errata nel trattamento delle fratture. L'aumento del carico sul muscolo a forma di pera si verifica se il paziente tenta di assumere una postura antalgica con sindrome radicolare. Il sovraccarico è possibile con un allenamento eccessivo negli sport di cross-country, sollevamento pesi.
    • Processi infiammatori La miosite, che colpisce il muscolo a forma di pera, è un evento raro. Il più delle volte, la sindrome è causata da uno spasmo riflesso che si manifesta sullo sfondo di sacroileite, malattie infiammatorie degli organi pelvici (cistite, prostatite, adenoma prostatico, annessite, endometriosi, fibromi uterini).
    • Asimmetria del bacino. Si forma durante la scoliosi, l'accorciamento dell'arto inferiore, la frattura erroneamente accresciuta delle ossa pelviche e la patologia dell'articolazione dell'anca. Di conseguenza, il muscolo a forma di pera è sottoposto a un carico maggiore ea un carico eccessivo.
    • Oncopathology. Processi tumori del femore prossimale, l'area sacrale provoca cambiamenti nella posizione relativa delle strutture anatomiche, a seguito della quale soffre il muscolo a forma di pera. Neoplasia pelvica causa spasmo muscolare riflesso.
    • Amputazione della coscia. SGM in un paziente con una coscia amputata è stata descritta nel 1944. L'impulso afferente che proviene dal moncone introduce riflessivamente il muscolo a forma di pera in una condizione spastica permanente che causa la presenza di dolori fantasma.

    Il muscolo a forma di pera è attaccato con una larga estremità al sacro, stretto - alla maggiore sputa del femore. Fornisce l'abduzione e la rotazione esterna della coscia. Passando attraverso l'ampio orifizio sciatico, il muscolo a forma di pera forma una fessura sotto la caviglia, delimitata inferiormente dal legamento sacro irregolare. I nervi sciatico, i glutei inferiori, i genitali e i nervi cutanei posteriori escono attraverso il bacino e le arterie e le vene gluteo inferiori passano attraverso. Nel 10% dei casi, il nervo sciatico attraversa lo spessore delle fibre muscolari.

    La persistente contrazione tonica causata da vari eofattori è accompagnata da un ispessimento del muscolo piriforme, che porta ad una significativa riduzione delle dimensioni dell'apertura subglossale. Il risultato è una compressione dei nervi e dei vasi che passano attraverso l'apertura. Il più grande nervo sciatico soffre prima. La compressione dei vasi sanguigni provoca un deterioramento dell'afflusso di sangue al tronco nervoso, che agisce come un ulteriore componente patogenetico della sciatica.

    classificazione

    La sindrome della pera non si distingue dalla diversità clinica o dalla presenza di diverse varianti del corso. La classificazione utilizzata nelle neuroscienze pratiche si basa su un principio etiologico, la cui comprensione gioca un ruolo guida nella pianificazione del trattamento. Di conseguenza, l'eziologia della sindrome è divisa in 2 forme principali:

    • Primaria. A causa del danno diretto al muscolo stesso. Le forme primarie comprendono SGM sullo sfondo della miosite, sovratensione fisica, lesioni.
    • Secondario. Si verifica a seguito di prolungati impulsi patologici dalla spina dorsale lombare o sacrale, piccola pelvi, articolazione sacroiliaca. Formata in malattie, tumori della colonna vertebrale, organi pelvici, articolazione dell'anca.

    Sintomi di SGM

    Nel 70% dei pazienti, la malattia manifesta dolore nell'area gluteo-sacrale. Il dolore ha una natura costante, tirante, dolorante, possibile dolore doloroso cerebrale. La sindrome del dolore aumenta con il camminare, il lancio dell'anca, l'accovacciamento, cercando di mettere una gamba sopra l'altra. La leggera diluizione delle gambe in posizione orizzontale o seduta allevia il dolore. La successiva ischialgia si unisce al dolore lungo il nervo sciatico. Sullo sfondo del costante dolore cerebrale, le sparatorie appaiono sulla parte posteriore della coscia - intensi impulsi dolorosi dal gluteo al piede. Nell'area di localizzazione del dolore, si osservano ipoestesia (diminuzione della sensibilità al dolore) e parestesia (bruciore, formicolio e pelle d'oca).

    Caratterizzato da una diminuzione della forza muscolare della gamba e del piede. Nei casi gravi, con compressione totale delle fibre del nervo sciatico, la paresi pronunciata porta alla comparsa di un piede "ciondolante". La compressione vascolare causa la sindrome della claudicatio intermittente - la comparsa di dolore nel muscolo gastrocnemio quando si cammina, costringendo il paziente a fermarsi. I sintomi di disturbi vascolari appaiono anche pallidi colore della pelle del piede, abbassando la temperatura locale e intorpidimento delle dita.

    complicazioni

    Non trattata nel tempo, la sindrome può portare alle seguenti conseguenze:

    • Il funzionamento dei muscoli dell'arto inferiore è compromesso,
    • Ci sono segni di degrado dei legamenti e delle funzioni articolari,
    • Ci sono problemi con gli organi pelvici.

    Cause dello sviluppo

    La sindrome della pera e la sindrome radicolare possono essere scatenate da numerosi fattori diversi, primari e secondari. La prima categoria include:

    • sovraccarico fisico dei muscoli di questo reparto,
    • lesioni, tra cui distorsioni,
    • grave ipotermia, soprattutto per lungo tempo
    • lunga permanenza in una posizione scomoda,
    • iniezione non professionale, in violazione delle regole.

    Altri effetti possono causare lo sviluppo della forma primaria della sindrome del muscolo a forma di pera, abbiamo elencato solo il più comune.

    Nella forma secondaria della sindrome, appare come risultato di altre malattie, il più delle volte - che interessano uno degli organi situati nella pelvi, o il sacro della colonna vertebrale. Lo sviluppo più probabile della sindrome in pazienti con una diagnosi di sciatica lombo-sacrale con dischi sfollati. La sindrome del muscolo a forma di pera si verifica nel 50% di questo gruppo di pazienti. Spesso diventa una conseguenza del nervo sciatico pizzicato.

    Sintomi della sindrome

    I principali sintomi della sindrome del muscolo della pera:

    • dolore nella natica colpita, indossando un fastidioso o tirando carattere. In grado di essere data all'articolazione dell'anca, in alcuni casi il sacroiliaco è interessato. I sentimenti aumentano camminando o stando in piedi per lunghi periodi. Nella posizione "half-ride", l'intensità aumenta fino a diventare quasi insopportabile,
    • in uno stato di seduta, il dolore rimane uniforme, diminuisce solo quando il paziente assume una posizione sdraiata,
    • se il grande gluteo è rilassato, la palpazione a forma di pera è facilmente percepibile: è costantemente in uno stato di tensione,
    • picchietti leggeri sul muscolo colpito "spara" il dolore nella parte posteriore della gamba. Il dolore può diffondersi quasi alla caviglia,
    • la sindrome del muscolo a forma di pera causa la tensione di altri muscoli che compongono il pavimento pelvico.

    L'ultimo sintomo non è obbligatorio, ma si verifica così spesso che vale la pena menzionarlo.

    Il pizzico del nervo sciatico si manifesta con altri segni:

    • il dolore non è particolarmente grave, noioso, è accompagnato da altri disagi come il torpore muscolare, bruciore (o freddezza) come variante,
    • le sensazioni dolorose non sono continue. Appaiono durante un improvviso cambiamento del tempo o diventano una conseguenza dello stress
    • Il riflesso di Achille diventa meno pronunciato. Viene controllato con un leggero colpo con un martello medico sul tendine del tallone. Quando il nervo sciatico è schiacciato, il muscolo gastrocnemio si indebolisce debolmente o non risponde affatto al test.

    A volte, se solo le fibre di cui è formato il nervo tibiale sono ferite, il dolore è localizzato nella muscolatura della tibia, dietro.

    Se il paziente ha un'arteria glutea spremuta, il quadro sintomatico ha un aspetto diverso: la pelle sulla gamba interessata si affievolisce notevolmente, i vasi si contraggono bruscamente e quindi si sviluppa la claudicatio. È possibile continuare il movimento solo dopo il rilassamento dell'arto, per il quale è necessario sedersi e, meglio, sdraiarsi. Nella maggior parte dei pazienti, tali attacchi vengono ripetuti di volta in volta.

    Sindrome del muscolo della pera trattamento

    Il dolore al gluteo, che si irradia lungo la gamba, viene comunemente chiamato radiculite lombosacrale. Più spesso, la causa della sciatica è l'irritazione dei nervi spinali nella colonna vertebrale. A volte l'effetto sui nervi si trova sotto la spina dorsale lungo la gamba. Una possibile causa può essere la sindrome muscolare a forma di pera. La sindrome del muscolo a forma di pera può essere piuttosto dolorosa, ma di norma non rappresenta un grande pericolo e raramente porta al bisogno di un trattamento chirurgico. Nella maggior parte dei casi, è possibile curare questa sindrome con l'uso di metodi conservativi di trattamento (PTF, terapia fisica, blocco).

    I nervi spinali nella regione lombare escono dalla spina dorsale e alcuni di loro si uniscono per formare il nervo sciatico.Il nervo sciatico esce dal bacino attraverso il grande forame sciatico, il pivotus inizia nel bacino. È attaccato al sacro (una formazione ossea triangolare), situato tra le ossa del bacino e alla base della colonna vertebrale. La connessione del sacro alle ossa pelviche forma le articolazioni ileosacrale. La seconda parte del muscolo piriforme è attaccata con un tendine allo spiedo maggiore del femore. Il muscolo a forma di pera è uno di un gruppo di muscoli responsabili della rotazione esterna della coscia e della gamba. Ciò significa che il muscolo aiuta a girare il piede e la gamba sul lato e fuori.

    I problemi nel muscolo a forma di pera possono influenzare il nervo sciatico. Questo perché il nervo sciatico passa sotto il muscolo della pera (a volte passa attraverso il muscolo) ed esce dal bacino. L'infiammazione o lo spasmo del muscolo piriforme possono influenzare il nervo sciatico e causare sintomi di sciatica.

    Cause e sintomi

    I sintomi della sciatica appaiono a causa dell'irritazione del nervo sciatico. Non è ancora chiaro perché il muscolo a forma di pera inizi a influenzare il nervo. Molti credono che ciò avvenga quando gli spasmi muscolari a forma di pera iniziano a premere il nervo fino all'osso pelvico. In alcuni casi, il muscolo a forma di pera è danneggiato cadendo sui glutei. Sanguinamento all'interno e intorno al muscolo, a seguito di lesioni, porta alla comparsa di un ematoma. Il muscolo a forma di pera è infiammato e inizia a esercitare pressione sul nervo. L'ematoma si risolve gradualmente, ma rimane lo spasmo muscolare.

    Lo spasmo muscolare continua a causare un impatto sul nervo. Mentre la rigenerazione progredisce, parte delle fibre muscolari viene sostituita con tessuto cicatriziale, che ha meno elasticità, che può portare alla compattazione del tessuto muscolare del muscolo (questo può anche essere un fattore di pressione sul nervo).

    Molto spesso, la sindrome del muscolo della pera si manifesta con dolore alla parte posteriore della coscia (nel gluteo). Di norma, il dolore avviene da un lato (ma a volte le sensazioni possono essere da entrambi i lati). Il dolore può irradiarsi al piede, assomigliando ai sintomi di ernia del disco della colonna lombare. La compromissione sensoriale e la debolezza della gamba sono estremamente rare. Alcuni pazienti possono avere una sensazione di formicolio alla gamba.

    I pazienti non si sentono a proprio agio a sedersi e cercano di evitare di sedersi. E se devi sederti, allora alza il lato dolorante, e non sederti uniformemente.

    Manifestazioni di patologia

    Lo squilibrio muscolare si verifica a causa dell'accorciamento e dello spasmo primario dei muscoli quadrati del lombo, il nucleo polposo del disco intervertebrale viene spostato e si sviluppa la compressione. I seguenti motivi portano a questo:

    • lesione spinale con danno alle radici spinali,
    • tumore spinale
    • stenosi lombare,
    • sciatica.

    Con il problema in questione, il mal di schiena acuto o cronico persiste a lungo. Un attacco di dolore in una gamba (nell'80% dei casi) o in entrambe le gambe (20% dei casi), con la massima intensità nella regione gluteo, si verifica improvvisamente:

    • in 1-2 giorni,
    • dopo aver sollevato pesi
    • dopo le brusche svolte nel pendio,
    • dopo i movimenti infruttuosi,
    • dopo lo stress, esperienze forti.

    Con la sindrome radicolare, nel 90% dei casi non ci sono sensazioni spiacevoli nella parte bassa della schiena (o non sono intense) e il dolore si diffonde:

    • dalle natiche / cosce
    • sul retro / lato del piede al piede,
    • nei fianchi e nella parte bassa della schiena - quando si cerca di piegarsi in avanti da una posizione eretta con le gambe dritte o quando si solleva una gamba dritta.

    Dopo aver esaminato la colonna vertebrale (radiografia, risonanza magnetica) e ricevuto i test, il medico fa una diagnosi accurata. Nel trattamento, il compito principale è quello di eliminare i blocchi funzionali e allungare, rilassare i muscoli accorciati.

    Se il muscolo a forma di pera è cronicamente danneggiato, la sua struttura cambierà, il tessuto cicatriziale normale sarà sostituito e le funzioni saranno disturbate, inclusa la capacità di rilassarsi. Nominato rigoroso riposo a letto, farmaci, massaggio, fisioterapia, esercizio fisico.

    Attività fisica

    Gli esercizi aiuteranno a riportare lo stato alla normalità, ma solo dopo la rimozione dei sintomi acuti. Con un forte dolore, non puoi impegnarti.

    L'esercizio terapeutico è uno dei principali posti nel trattamento delle sindromi muscolari: ti permette di raggiungere la tensione desiderata, alleviare gli spasmi.

    Può essere dinamico (con ripetizioni degli stessi movimenti) o esercizi statici volti a mantenere una certa postura. Devi studiare almeno 5 volte a settimana e dedicare queste lezioni a 30-40 minuti.

    Ecco alcuni esempi di questo tipo di allenamento. Quando si eseguono movimenti alternati ai lati, il numero minimo di ripetizioni - 6 volte, massimo - 12 volte.

    Sul retro

    1. Le gambe sono dritte, le braccia sono estese dietro la testa. Tirare una gamba il più lontano possibile con l'altra, tirare il calzino verso di sé. Relax.
    2. Le ginocchia piegate e tirate insieme, le braccia di lato. Defletti le ginocchia, cerca di toccare il pavimento, gira la testa nella direzione opposta in questo momento.
    3. In alternativa, piegare le gambe sulle ginocchia, spostarle verso il petto e prevenirle con le mani (appoggiando le mani sull'anca accanto al ginocchio con una mano sull'altra).
    4. Piega il ginocchio, coprilo con le mani e spingilo al petto. Lo stesso può essere fatto con due gambe allo stesso tempo, in futuro è possibile aggiungere rotolare sul retro.
    5. Tirare il ginocchio piegato alla testa, raggiungerlo con il gomito del braccio opposto, leggermente sollevato dal pavimento.

    Sul lato

    1. Mano inferiore dritta - sotto la testa, l'altra si appoggia al pavimento di fronte a te. Fai oscillare la gamba stirata.
    2. Nella stessa posizione, piegare la parte superiore della gamba al ginocchio, provare a toccare il torace con loro, raddrizzare la gamba e ruotarla verso l'alto.

    A quattro zampe

    1. Massimo backup per alcuni secondi. Quindi piegati indietro il più possibile.
    2. Lentamente (per quanto possibile, senza dolore), piega la schiena in un modo, poi l'altro.
    3. Piega le gambe, cercando di sederti sui talloni. In questo momento, il palmo delle mani tese tocca il pavimento, raggiungilo con un seno. Piega le gambe, sdraiati sul pavimento, mentre continui a riposare sui suoi palmi. Non fare pause.

    Tutto ciò ripristinerà la circolazione sanguigna, migliorerà la mobilità spinale, allevia la pressione sulle radici nervose e riduce il dolore.

    Il trattamento concomitante della sindrome del muscolo della pera, accompagnato dalla sindrome radicolare, può essere il seguente: agopuntura, massaggio, terapia magnetica o laser. Per quanto riguarda i farmaci, sono prescritti dal medico curante in base alle specifiche della diagnosi e alle caratteristiche individuali del paziente.

    Consigliato anche una dieta equilibrata, uno stile di vita sano, perdita di peso. Sovratensione e sottoraffreddamento dovrebbero essere evitati.

    Una selezione dei miei materiali utili sulla salute della colonna vertebrale e delle articolazioni, che ti consiglio di guardare:

    Guarda anche molti materiali aggiuntivi utili nelle mie comunità e account sui social network:

    disconoscimento

    Le informazioni contenute negli articoli sono destinate esclusivamente a informazioni generali e non devono essere utilizzate per l'autodiagnosi di problemi di salute o per scopi medici. Questo articolo non sostituisce il parere medico di un medico (neurologo, terapeuta). Si prega di consultare il medico prima di sapere esattamente la causa del tuo problema di salute.

    Trattamento di SGM

    Nella maggior parte dei pazienti, la terapia conservativa è efficace, che è una combinazione di metodi di trattamento farmacologico e non farmacologico. Se ci sono fattori causali (tumore, asimmetria pelvica, malattie infiammatorie), la loro eliminazione è necessaria. La chirurgia per sezionare il muscolo piriforme e la neurolisi dell'area del nervo sciatico viene effettuata con l'inefficacia dei metodi conservativi nei casi in cui la sindrome procede con paresi lordo del piede. I componenti principali della terapia conservativa sono:

    • Sollievo dalla sindrome del dolore. Da farmaci usati analgesici, anti-infiammatori non steroidei. La più efficace è l'introduzione di analgesici locali e glucocorticosteroidi sotto forma di blocchi medici. Alcune procedure di fisioterapia hanno effetti anti-infiammatori: terapia UHF, idrofortisone ultraphonophoresis, magnetoterapia. Le sessioni di agopuntura, le compresse con dimexidum hanno effetto anestetico.
    • Rimozione di spasmi muscolari. I farmaci si ottengono prescrivendo miorilassanti. Un buon risultato è dato dall'uso di un massaggio rilassante dell'area gluteale-sacrale, rilassamento postisometrico, rilascio miofasciale.
    • chinesiterapia. Destinato a ripristinare il normale pattern motorio. La corretta inclusione sequenziale di vari gruppi muscolari nel movimento fornisce un carico adeguato sulla zona interessata, contribuisce al suo rapido recupero e previene il verificarsi di ricadute.

    Prognosi e prevenzione

    Nella maggior parte dei casi, la condizione della sindrome da terapia complessa ha una prognosi favorevole. L'efficacia del trattamento chirurgico raggiunge l'85%, tuttavia, dopo che le ricadute sono possibili. Senza un trattamento corretto, la paresi persistente del piede si sviluppa durante tutto l'anno. La prevenzione primaria di SGM è la prevenzione del sovraccarico muscolare, lesioni traumatiche, osteocondrosi spinale. La rilevazione tempestiva e il trattamento delle malattie vertebrali, le patologie della cavità pelvica sono importanti. La prevenzione secondaria è finalizzata a prevenire recidive, viene praticata dalla kinesiterapia, esercizi regolari, eliminando uno sforzo fisico eccessivo.

    La complessità della diagnosi strumentale di questa sindrome è dovuta a diversi motivi:

    • in primo luogo, muscolo della pera è così profondo che lo studio di esso direttamente, ad esempio, con l'aiuto della miografia, è problematico, la scansione ad ultrasuoni di un muscolo in B-mode è difficile a causa dell'eterogeneità dei contenuti intestinali sopra di esso
    • in secondo luogo, con la sindrome muscolo della pera non c'è sofferenza immediata di vasi di grosso e medio calibro, per lo studio di quale ecografia Doppler viene abitualmente utilizzata

    Nell'ottobre 2004 è stato pubblicato un metodo diagnostico. sindrome piriforme proposto da Nefedov A.Yu., Lesovov V.O., Kanaev S.P. e Rasstrigin S.N. (Università medica statale russa). Questo metodo consiste nella registrazione Doppler del flusso sanguigno nelle arteriole del 1 ° falangi pollice piedi e determinazione della compressione del nervo sciatico, quando lo spettro della velocità del flusso lineare del sangue sul lato interessato viene determinato come monofase e l'ampiezza della sua componente sistolica è ridotta del 30-50% rispetto al lato sano. Il metodo consente di accelerare e chiarire la formulazione della diagnosi corretta, nonché di valutare i risultati del trattamento.

    L'insorgenza della sindrome del muscolo della pera

    La sindrome del muscolo a forma di pera è stata a lungo nota ai medici generici, può essere una complicanza dell'osteocondrosi lombare, un sintomo di malattie degli organi pelvici e un sovraccarico del muscolo, dei muscoli e dei legamenti a forma di pera della cintura degli arti inferiori.

    La lesione primaria del muscolo piriforme è osservata nella sindrome del dolore miofasciale, le cause immediate della sua insorgenza possono essere:

    • estensione
    • sottoraffreddamento
    • sovrallenamento muscolare
    • lombare - trauma sacrale e gluteo
    • iniezione infruttuosa di farmaci nel muscolo a forma di pera
    • ossificazione della miosite
    • lunga permanenza in postura antalgica

    La sindrome muscolare a forma di pera secondaria può verificarsi quando:

    • malattie dell'articolazione sacroiliaca
    • malattie pelviche, in particolare con patologie ginecologiche

    Con la patologia vertebrale, si può verificare uno spasmo muscolare riflesso. La sindrome del muscolo a forma di pera, che si sviluppa secondo questo schema (non radicolare), con manifestazioni muscolo-tonico è la variante più comune del dolore lombare e femorale. La tensione patologica del muscolo piriforme sotto forma di spasmo è osservata con radicolopatie discogene con danno alle radici spinali. In questi casi, ci sarà una combinazione clinica di entrambi i meccanismi radicolari e riflessi con l'insorgenza di manifestazioni neurologiche di patologia vertebrale.

    Quindi, è diventato chiaro che le cause della sindrome del muscolo a forma di pera possono essere sia vertebrali che non vertebrali.

    Caratteristiche anatomiche e biomeccaniche del muscolo a forma di pera

    Il muscolo a forma di pera (m Piriformis) è un triangolo isoscele piatto. Alla sua base, il muscolo origina dalla superficie anteriore dell'osso sacrale lateralmente alla seconda alla quarta apertura sacrale. È completato da fibre che iniziano nel grande osso ileale sciatico, e talvolta dal legamento sacro-sinusale. Partendo dall'area della capsula dell'articolazione sacroiliaca, è l'unico muscolo che collega questa articolazione. Il muscolo converge e va verso l'esterno. Inoltre, i suoi fasci escono dalla piccola pelvi attraverso l'ampia apertura sciatica, passano in un tendine stretto e corto attaccato alla superficie mediale del grande trocantere della coscia. C'è una mucosa qui. Il muscolo non occupa l'intera apertura sciatica, ma forma la fessura superiore e inferiore. Lo spazio superiore è occupato dall'arteria glutea e dal nervo superiori. Nella fessura inferiore passa il nervo sciatico e l'arteria glutea inferiore. Il muscolo a forma di pera è innervato dai rami del plesso sacrale, dalle radici spinali S1 e S2. L'apporto di sangue proviene dalle arterie glutea superiore e inferiore.

    La funzione del muscolo piriforme è l'abduzione della coscia e la sua rotazione verso l'esterno. Allo stesso tempo, si distende e ritrae la coscia, e con la posa acuta della flessografia lo fa ruotare. Il muscolo è coinvolto nell'ancoraggio della testa del femore in modo simile alla funzione del muscolo sovraspinato rispetto alla testa dell'omero. Previene la rapida rotazione interna dell'anca nella prima fase di camminare e correre. Crea una forza obliqua sul sacro, grazie alla sua parte inferiore, lo sforzo di "taglio" è fornito all'articolazione sacro-iliaca - tira il suo lato della base del sacro in avanti e la parte superiore all'indietro. Il muscolo contribuisce alla antinutazione (oscillazione) del sacro. Se i muscoli della spirale lo spingono in avanti, incamminare l'osso sacro in avanti, la trazione a forma di pera tira indietro le sue sezioni inferiori nei lati delle sezioni posteriori delle ossa anonime.

    Quando la contrattura muscolare a forma di pera è leggermente tesa, vengono sottoposti i suoi antagonisti, gli adduttori femorali. Tuttavia, ruotano simultaneamente la coscia verso l'esterno, essendo a questo riguardo un muscolo sinergico a forma di pera. Il muscolo gluteo massimale ruota parzialmente la coscia verso l'interno, ma ritrae anche la coscia, che non è un antagonista completo del muscolo piriforme. Quindi, per quanto riguarda la funzione di abduzione della coscia, gli agonisti a forma di pera sono tutti muscoli glutei e tutti gli adduttori sono antagonisti. I movimenti rotazionali sono effettuati da complessi muscolari più complessi.

    Nel 90% dei casi, il tronco del nervo sciatico emerge dalla cavità pelvica nella regione glutea sotto il muscolo piriforme. Nel 10% dei casi, il nervo sciatico fora il muscolo a forma di pera durante la transizione alla regione glutea. Un prerequisito per la compressione del nervo sciatico è l'induzione del muscolo piriforme con la sua infiammazione asettica. Il muscolo modificato a forma di pera può spremere non solo il nervo sciatico, ma anche altri rami del secondo-quarto nervo sacrale - il nervo genitale, il nervo cutaneo posteriore della coscia, il nervo gluteo inferiore.

    Quindi, nella sindrome del muscolo della pera, è possibile:

    • compressione del nervo sciatico tra il muscolo alterato a forma di pera e il legamento sacro-sinusale
    • compressione del nervo sciatico dal muscolo a forma di pera modificato quando il nervo passa attraverso il muscolo stesso (opzione per lo sviluppo del nervo sciatico)
    • compressione dei rami del secondo-quarto nervo sacrale - il nervo genitale, il nervo cutaneo posteriore della coscia, il nervo gluteo inferiore

    Sintomi di compressione delle navi e del nervo sciatico nei dialoghi

    • dolore quando la compressione del nervo sciatico è opaca, carattere "cerebrale" con un colore vegetativo pronunciato (sensazione di freddezza, bruciore, rigidità)
    • irradiazione del dolore lungo l'intera gamba o principalmente lungo la zona di innervazione dei nervi tibiale e peroneale
    • i fattori provocatori sono il caldo, i cambiamenti climatici, situazioni stressanti
    • a volte ridotto riflesso di Achille, sensibilità superficiale
    • con il coinvolgimento predominante delle fibre da cui si forma il nervo tibiale, il dolore è localizzato nel gruppo posteriore dei muscoli della gamba inferiore - i dolori compaiono in essi durante la deambulazione, durante il test di Lasegue, il dolore nei muscoli soleo e gastrocnemio è osservato dalla palpazione

    Sintomi della compressione dell'arteria glutea inferiore e dei vasi del nervo sciatico stesso

    • un forte spasmo rotatorio dei vasi della gamba, che porta alla claudicatio intermittente - il paziente deve fermarsi, sedersi o sdraiarsi mentre cammina, la pelle della gamba diventa pallida, dopo aver riposato il paziente può continuare a camminare, ma presto avrà lo stesso attacco.

    Un importante test diagnostico che conferma il ruolo principale nella formazione del quadro clinico del muscolo della pera è la sua infiltrazione (del muscolo a pera) con novocaina con la valutazione dei cambiamenti positivi che si verificano.

    Alcuni test manuali aiutano a riconoscere la sindrome del muscolo a forma di pera:

    • dolore alla palpazione della regione interna superiore del grande trocantere del femore (il punto di attacco del muscolo a forma di pera)
    • dolore alla palpazione della parte inferiore dell'articolazione sacroiliaca - una proiezione del punto di attacco del muscolo a forma di pera
    • riproduzione del dolore durante la fusione passiva dell'anca con la sua rotazione simultanea verso l'interno (un sintomo di Bonnet-Bobrovnikova)
    • test per lo studio del legamento sacro-spinoso, che consente di diagnosticare simultaneamente la condizione del sacrospino e del legamento iliosacrale
    • toccando il gluteo (sul lato dolorante) - questo fa sì che il dolore si diffonda lungo la parte posteriore della coscia
    • Sintomo di Grossman - quando si colpisce con un martello o con le dita ripiegate sui processi lombari o superiori sacrali superiori, i muscoli del gluteo si riducono

    Metodi di diagnosi della sindrome del muscolo della pera

    Uno dei metodi più affidabili per la diagnosi della sindrome del muscolo della pera è la palpazione transrettale del muscolo della pera, definita come una corda elastica e fortemente dolorosa. È anche possibile la palpazione del muscolo piriforme attraverso il grande gluteo, nella posizione del paziente "disteso sul fianco" (sindromi neurovascolari periferiche Kipervas IP, M., Medicine, 1985).

    Un test diagnostico importante è l'infiltrazione del muscolo piriforme con novocaina con la valutazione dei cambiamenti positivi che si verificano durante questo. La diagnosi finale può essere fatta migliorando i segni clinici come risultato del rilassamento postisometrico del muscolo piriforme (Farit A. Khabirov, Neurologia clinica della colonna vertebrale, Kazan 2003).

    Guarda il video: MUDr. Peter Bednarčík, CSc. - The effects of Biomag 3D pulse magnetotherapy on degenerative states. (Agosto 2019).