Ernia dell'addome e dell'esofago

Ernia diaframmatica nei bambini

L'ernia diaframmatica nei neonati è una patologia che viene diagnosticata nella cavità addominale. La malattia è associata al movimento di organi situati nel peritoneo nel torace a causa di un difetto congenito del diaframma. La malattia è estremamente rara e viene diagnosticata in un caso su 2-4 mila denunce.

Prendi in considerazione tutte le domande relative al verificarsi di questo disturbo nei bambini e cerca anche di rispondere a domande riguardanti il ​​modo più efficace per curare la malattia.

Il quadro clinico della patologia

L'ernia diaframmatica congenita appare già nella quarta settimana di sviluppo dell'embrione. È durante questo periodo di formazione del feto che vengono deposte le membrane tra la regione addominale e il settore toracico. La sospensione dello sviluppo dei singoli muscoli nelle aree del diaframma provoca la comparsa di un sacco erniario. A volte i neonati sviluppano false ernie.

Ciò è dovuto al movimento degli organi attraverso l'apertura diaframmatica. Tali fenomeni includono la comune ernia falsa Bogdalek.

La gravità della patologia in un bambino è determinata da due fattori:

  1. Il volume degli organi si è spostato.
  2. La presenza di malattie di fondo che si verificano più frequentemente:
  • malattie cardiache
  • ipoplasia dei polmoni
  • problemi con gli organi del tratto gastrointestinale,
  • malattia renale
  • problemi con lo sviluppo del sistema nervoso centrale.

L'ernia diaframmatica nei bambini di più alta gravità è osservata nel caso in cui la malattia è accompagnata da insufficienza polmonare e non porta ad un miglioramento delle condizioni di un piccolo paziente. Le patologie cardiache (in particolare il cosiddetto "difetto blu") sono anche considerate i disturbi più gravi, perché in questo caso l'ernia causa l'interruzione del flusso di sangue venoso al cuore e il feto inizia a rimanere indietro nello sviluppo, compreso un insufficiente aumento di peso.

Le cause della patologia

Attualmente, la medicina non ha ancora una comprensione completa delle cause e del meccanismo di sviluppo dell'ernia diaframmatica in un neonato, tuttavia, ci sono suggerimenti che la comparsa della patologia sia influenzata da una serie di fattori:

  • corso difficile della gravidanza o consegna difficile,
  • costipazione frequente e problemi intestinali,
  • la presenza di alcune malattie croniche dell'apparato respiratorio,
  • attività fisica quando si trasporta un bambino,
  • prendendo alcuni farmaci
  • cattive abitudini: fumare, bere alcolici,

Classificazione delle patologie

Le ernie di questo tipo possono essere suddivise condizionatamente in più gruppi chiave. Ciò è dovuto al fatto che la classificazione tiene conto dell'origine della neoplasia e della sua localizzazione. Fai un tavolino.

  • diaframmatico-pleurico (vero e falso),
  • ambiente parasternale (vero),
  • phrenopericardial (vero),
  • ernia iatale.
  • falsa ernia traumatica,
  • diaframmatico-pleurico (vero e falso).

Ognuno di questi tipi di patologia ha le sue caratteristiche e viene diagnosticato in modo speciale.

Sintomi della malattia

Se viene rilevata o sospettata un'ernia diaframmatica nel feto, la probabilità di parto pretermine è molto alta. Per quanto riguarda i sintomi, la malattia di solito procede senza segni evidenti. Se l'ernia ha una grande dimensione, allora prima di tutto è associata al processo di spremere i polmoni e al disturbo della normale circolazione sanguigna quando il cuore viene spostato.

I bambini con questa patologia sembrano nati sani, tuttavia, non piangono molto, perché i polmoni non possono girarsi completamente. Inoltre, un bambino con questo disturbo può avere difficoltà a respirare.

Un'altra manifestazione della patologia è la cianosi. Se appare subito dopo la nascita e inizia a crescere, il bambino potrebbe morire. In alcuni casi, c'è vomito, destrocardia, ipoplasia. A volte il respiro del bambino è accompagnato da forti rumori metallici. I bambini che hanno vissuto per diverse settimane, non hanno peso, e hanno anemia, completa mancanza di appetito. A volte l'emorragia si sviluppa nell'intestino e l'infiammazione è lieve.

Diagnosi e trattamento dell'ernia congenita

Il rilevamento della patologia avviene con l'aiuto di uno studio speciale: ecografia o risonanza magnetica. Nelle donne, il polidramnios può essere rilevato come risultato dello spostamento degli organi interni o dell'assenza di una bolla di gas nella cavità addominale. Molto spesso, al feto viene diagnosticata l'idropisia.

In situazioni gravi, il trattamento dell'ernia del diaframma viene effettuato in utero. La tecnologia più avanzata in questo caso è la correzione fetoscopica dell'occlusione tracheale della zattera o del FETO.

L'operazione si svolge tra 26-28 settimane di gestazione. Il palloncino viene inserito nel foro nella trachea del bambino. Questo dispositivo stimola lo sviluppo dei polmoni del bambino e, dopo la nascita del bambino, il palloncino viene rimosso. Il successo dell'operazione è considerato nel 50% dei casi. Un tale intervento può causare il travaglio prematuro e la rottura del diaframma. Se l'ernia è di gravità moderata o lieve, la chirurgia deve essere posticipata.

Dopo la nascita, possono essere applicati anche alcuni trattamenti. In particolare, per assicurare una respirazione normale, il bambino viene ventilato alla luce durante le prime ore della sua nascita. In futuro, il trattamento viene effettuato solo con l'intervento chirurgico. Questa decisione è particolarmente rilevante se il bambino ha un pizzico asfissiante o segni di rottura del diaframma.

Sono richieste diverse operazioni. In ogni fase, si svolgono i propri eventi, che consentono di riportare gradualmente il bambino alla normalità. Le fasi possono essere come segue:

Diagnosi di laboratorio

  • Gas del sangue arterioso.
  • Radiografia.
  • È auspicabile eseguire un'ecografia nelle prime 24 ore di vita per escludere altri difetti congeniti, in primo luogo il cuore. Successivamente, il monitoraggio degli ultrasuoni è necessario al fine di stabilire la gravità dell'ipertensione polmonare e dello shunt lato destro e determinare la stabilità del paziente al fine di prendere una decisione sull'operazione.
  • Pulsossimetria

Supporto emodinamico

Mantenere il livello necessario di pressione sanguigna (per cominciare, è necessario mantenere gli indicatori normali per l'età gestazionale) con l'aiuto di un adeguato carico volumetrico e di farmaci inotropi (dopamina, dobutamia, adrenalina).

Il volume iniziale raccomandato per la terapia di infusione (prime 24 ore di vita) è di 40 ml / kg. Se la pressione nell'arteria polmonare supera quella sistemica e vi è uno shunt lato destro attraverso la finestra ovale, dovresti prendere in considerazione la prescrizione della prostaglandina E1.

Inalazione di ossido nitrico

L'uso di iNO consente di ottenere una vasodilatazione selettiva dei vasi polmonari. Uno studio randomizzato, in doppio cieco, multicentrico sull'efficacia dell'ossido nitrico nell'ernia cefagmatica ha dimostrato che l'iNO non riduce la mortalità e la frequenza dell'ECMO.

Il 43% dei bambini nel gruppo di controllo e il 48% nel gruppo iNO sono deceduti, il 54% dei bambini nel gruppo di controllo e l'80% nel gruppo iNO (p = 0,043) sono stati trasferiti all'ECMO. Una meta-analisi dell'efficacia dell'appuntamento dell'ossido nitrico a bambini a termine ea breve termine con DN, che comprendeva anche un sottogruppo con EDC, ha mostrato che la nomina di ossido nitrico a questi bambini può leggermente peggiorare la prognosi.

Un gruppo di esperti europei di consenso raccomanda di prescrivere un iNO in caso di evidente shunt intracardiaco destro, con indice di ossigenazione

Segni di ernia diaframmatica nei neonati. Diagnostica medica

Di solito, un'ernia diaframmatica nei neonati viene rilevata immediatamente dopo il parto, così come durante la gravidanza per periodi di 22-24 settimane - si può vedere la patologia con gli ultrasuoni.

L'operazione su ernia diaframmatica nei neonati dà una probabilità del 50% di una sana vita di un bambino

Immediatamente dopo la nascita, l'ernia diaframmatica può essere sospettata a causa dei seguenti sintomi:

  • cianosi generale (cianosi della pelle),
  • pianto debole (a causa di insufficiente apertura polmonare),
  • respirazione irregolare con rumori (simile al brontolio intestinale),
  • la pulsazione diminuisce, sono possibili attacchi di apnea e asfissia,
  • lo stomaco del neonato è cavo e il petto è gonfio
  • scarso guadagno o perdita di peso,
  • vomito di sangue.

Alcuni sintomi di ernia diaframmatica nei neonati possono essere visti nella foto.

Determinare l'ernia diaframmatica nei neonati mediante palpazione e rigonfiamento della regione toracica

La malattia è divisa in gradi. La patologia diagnosticata del diaframma può essere in apparenza e in gravità. Il primo gruppo comprende una vera ernia (questa è una protrusione, con un sacco erniario formato da tessuti connettivi) e falsa (questo è il movimento degli organi peritoneali nella cavità toracica senza un sacco erniario che provoca tensione al torace).

Guarda un video di come trattare l'ernia diaframmatica nei neonati.

Il grado di gravità determina l'ernia diaframmatica di due tipi: il volume degli organi che si sono trasferiti nel torace e la presenza di complicazioni correlate (patologie del cuore, polmoni, problemi con il lavoro del tratto gastrointestinale).

Qualche volta durante la diagnosi ha rivelato l'ernia iatale scorrevole e assiale. Con tali patologie, il trattamento è determinato individualmente.

Suggerimento:Se l'ecografia non definisce chiaramente l'ernia diaframmatica nel feto durante la gravidanza o la patologia non è aggravata, il trattamento viene posticipato per un periodo neonatale e la donna incinta viene messa sotto speciale controllo per l'osservazione. Quando la patologia congenita è ovvia e interferisce con l'ulteriore sviluppo del bambino, viene suggerito un trattamento intrauterino (chirurgia).

Secondo le indicazioni individuali, può essere prescritta una sospensione urgente della gravidanza.

Dicono bambini! - Perché stai ridendo?
- Dina mi tratta lo stomaco per ferrovia

Cause di ernia del diaframma nei neonati

La malattia può essere asintomatica nelle prime settimane. E con la progressione di alcuni segni, dovresti assolutamente scoprire le ragioni del sottosviluppo che è successo.

Sviluppa ernia diaframmatica nei neonati a causa di manifestazioni infettive nella madre durante la gravidanza

Di solito, lo sviluppo di tale patologia è associato a precedenti infezioni durante la gravidanza, fattori ereditari, mancanza di vitamine con una dieta squilibrata, malattie croniche nella madre e alle sue cattive abitudini.

Complicazioni di ernia diaframmatica

Durante il periodo postoperatorio, il bambino deve prestare molta attenzione, monitorare la protrusione erniaria (la ripetizione è possibile), così come analizzare le condizioni generali del bambino. Con una dinamica positiva, il bambino ha possibilità di recupero completo e recupero. Dopo un lungo periodo di ventilazione meccanica, è importante ridurre attentamente la necessità del corpo di un bambino e consentire al bambino di provare a respirare da solo.

Dicono bambini! Figlia (3,5 anni) oggi dice:
"Per fare piacere ai ragazzi, fallo così" e gli mette a nudo la spalla.

Come conseguenza della malattia e del suo trattamento tardivo, può verificarsi una rottura del diaframma, così come un esito fatale del bambino. Per scopi profilattici, si raccomanda di monitorare i segni vitali dopo l'intervento chirurgico, per monitorare la composizione del sangue.

Dopo un intervento chirurgico sul diaframma durante il periodo neonatale, è impossibile prevenire gravi raffreddori e malattie infettive in un bambino. Tutti i segni di infezioni respiratorie acute devono essere immediatamente interrotti, perché dopo aver schiacciato gli organi dell'apparato respiratorio possono svilupparsi polmonite o asma bronchiale.

Raccomandiamo di guardare il video sulle caratteristiche dell'ernia diaframmatica.

Cosa sono l'ernia diaframmatica nei neonati?

Esistono diversi tipi di ernia diaframmatica congenita nei bambini. Si differenziano l'uno dall'altro dal luogo di formazione e dal meccanismo di occorrenza.

  • Secondo il meccanismo dell'ernia sono falsi e veri.

Le prime ernie si formano quando ci sono difetti nello sviluppo del diaframma, cioè l'uscita degli organi del tubo digerente nel petto avviene attraverso aperture anormali in esso.

Le vere ernie si formano nei punti deboli del diaframma. Allo stesso tempo non c'è buco patologico, e la cupola del diaframma si gonfia nel petto, seguita dagli organi addominali.

  • Secondo la posizione, l'ernia del diaframma stesso, l'ernia dell'apertura attraverso cui passa l'esofago e l'ernia anteriore si distinguono.

Molto spesso, i neonati hanno ernie del diaframma vero e proprio, sia false che vere. Una vera ernia in un bambino per lungo tempo può rimanere non riconosciuta, mentre una falsa ernia rappresenta una seria minaccia per la vita del bambino. Se l'assistenza qualificata non gli viene fornita in tempo, potrebbe morire nella maternità. Successivamente, parleremo di più della falsa ernia diaframmatica in un bambino, come una malattia molto grave che richiede cure mediche immediate.

Segni di ernia diaframmatica in un bambino

Falsa ernia direttamente diaframma si forma nella sua sezione posteriore-laterale, quando c'è un difetto in questo luogo. A causa di questo difetto, anche in utero, gli organi interni dall'addome si spostano nel torace. Strizzano il polmone in via di sviluppo e ne ostacolano la crescita adeguata. Più spesso, l'intestino, parte dello stomaco, della milza e anche il lobo sinistro del fegato si spostano verso il petto (ma questo è raro). Molto spesso, il processo è localizzato sul lato sinistro.

Oltre alla compressione del polmone, c'è uno spostamento del cuore nella direzione opposta. Con questo spostamento, anche il secondo polmone viene schiacciato, il che impedisce anche che si sviluppi normalmente. Nei vasi polmonari, la pressione sanguigna aumenta bruscamente. Questo è chiamato ipertensione polmonare. Questa condizione è molto grave per i neonati.

Vedere l'ernia diaframmatica in un bambino è possibile durante l'esame ecografico durante la gravidanza. Ciò fornirà l'opportunità di prepararsi in anticipo per la nascita di un bambino di questo tipo, che richiederà un'assistenza qualificata e manderà la futura mamma all'ospedale appropriato per la consegna.

In assenza di dati ad ultrasuoni dovrà fare affidamento sul quadro clinico di ernia diaframmatica in un bambino, che è molto brillante.

I bambini con ernia congenita del diaframma nascono già in condizioni gravi o moderatamente gravi, che peggiorano ogni ora. Dopo la nascita, a causa del riempimento del tratto gastrointestinale con l'aria, si verifica un'ulteriore compressione degli organi del torace. Pertanto, i bambini con ernia del diaframma soffrono di progressione dell'insufficienza respiratoria.

I suoi sintomi sono i seguenti: dispnea progressiva, difficoltà respiratoria, bluità della pelle (cianosi). Esternamente, si può notare che il bambino ha una pancia sommersa. E il petto in questo momento è gonfio.

Quando ascolta i polmoni dal lato affetto, il medico nota una respirazione indebolita o la sua mancanza. A volte il rumore della peristalsi intestinale nel petto viene asciugato. I toni del cuore sono determinati non al loro posto, sono spostati verso un lato sano.

Nel caso in cui il medico non sente il rumore intestinale, l'ernia diaframmatica congenita può essere confusa con un'altra condizione molto pericolosa, che è pneumotorace. Il pneumotorace si verifica quando l'aria penetra nella cavità pleurica. Allo stesso tempo c'è anche uno spostamento del polmone e del cuore nel petto verso un lato sano. È molto importante distinguere tra questi stati, poiché l'aiuto con loro è completamente diverso.

Il modo più economico e semplice per confermare se rifiutare la diagnosi di ernia diaframmatica in un bambino è un esame radiografico del torace e degli organi addominali. Nella foto, il medico vede il polmone e il cuore spostati verso un lato sano, i cicli intestinali nel torace sul lato dolorante, il povero riempimento di gas delle anse intestinali.

Nel caso in cui un'ernia in un bambino sia formata sulla destra, i cappi intestinali non saranno visibili nel torace. Ci sarà un fegato. In questo caso, la diagnosi aiuterà a mettere un'ecografia dell'addome e del torace.

Vale la pena notare che il pneumotorace diventa spesso una complicazione dell'ernia diaframmatica nei bambini.

Trattamento di ernia diaframmatica nei bambini

I bambini con una simile ernia congenita del diaframma devono essere sottoposti a trattamento chirurgico. Poiché i bambini spesso muoiono prima dell'intervento per complicazioni concomitanti della malattia, è importante organizzare adeguatamente l'assistenza per il bambino prima dell'intervento.

  • Posizione corretta del corpo: posizione elevata sul lato interessato.
  • Il rilascio del tratto gastrointestinale dall'aria: posizionare la sonda nello stomaco attraverso il naso e il tubo di sfiato.
  • Non è consigliabile lavare lo stomaco e mettere clisteri.
  • Condurre la ventilazione artificiale dei polmoni, se necessario, attraverso il tubo di intubazione. È impossibile eseguire la ventilazione dei polmoni attraverso una maschera, poiché questo riempirà l'intestino con l'aria.
  • Terapia farmacologica per stabilizzare le funzioni vitali.
  • Il trasferimento del bambino al reparto chirurgico con la stabilizzazione dello stato in cui verrà effettuato il trattamento chirurgico.

Attualmente, un numero crescente di bambini con ernia congenita del diaframma sta sopravvivendo. In alcune cliniche, il loro numero raggiunge l'80-90%. Ciò è dovuto al fatto che gli approcci al trattamento di questi bambini vengono costantemente migliorati. Ci sono centri specializzati in cui viene fornita assistenza chirurgica per i bambini con gravi difetti dello sviluppo. Pertanto, è molto importante che le future mamme superino tutti gli esami durante la gravidanza in tempo utile per identificare i problemi con il bambino.

Diagnosi nei neonati

Va notato che è possibile diagnosticare una tale malformazione come un'ernia diaframmatica, anche prima della nascita di un bambino, con un esame ecografico di una donna incinta. È con l'aiuto degli ultrasuoni che è possibile determinare lo spostamento di fegato, milza, stomaco nella cavità toracica e identificare la presenza di anelli intestinali spostati.

Uno specialista esperto può determinare la presenza di ernia diaframmatica a circa 22-24 settimane di gravidanza. Ma dopo la nascita di un bambino, la diagnosi viene effettuata non solo sulla base di segni clinici, ma anche con la conferma obbligatoria dei raggi X, e viene effettuata la fluoroscopia e l'esame del tratto gastrointestinale con il bario.

Trattamento di ernia

La diagnosi di ernia diaframmatica congenita è incompatibile con la vita, nel 50% dei casi tale malattia porta alla morte del neonato. Pertanto, nel caso di diagnosi di ernia diaframmatica in un bambino, il trattamento viene eseguito solo mediante chirurgia, cioè viene eseguita la plastica toracoscopica del diaframma. Tale operazione per la correzione dell'ernia diaframmatica dei neonati è considerata "aerobatica" in chirurgia pediatrica, poiché rappresenta un lavoro più difficile, delicato e quasi gioiello sul campo chirurgico di non più di 5 mm.

Nel corso dell'intervento chirurgico attraverso alcune forature nel torace del bambino, i chirurghi hanno suturato il difetto nel diaframma e gli organi spostati tornano alla loro posizione fisiologica originale. Il tempo dell'operazione è determinato individualmente, in base alle condizioni del bambino.

In caso di complicanze: cianosi, intrappolamento dei visceri, deterioramento dell'attività cardiaca, di norma vengono prescritti la respirazione artificiale (ossigeno), stimolanti del SNC (in particolare la cordiamina, ecc.), Posizione elevata sul lato del lato affetto. In questi casi, la chirurgia viene eseguita su base di emergenza, poiché le complicazioni peggiorano la prognosi del difetto del diaframma congenito.

Dopo la correzione operativa dell'ernia diaframmatica, il bambino viene trasferito all'unità di terapia intensiva, poiché il processo di recupero può richiedere diverse settimane o addirittura mesi. Durante la terapia riabilitativa, un potente supporto respiratorio del bambino viene eseguito utilizzando varie modalità di respirazione artificiale. L'obiettivo principale di questa terapia è di sviluppare pienamente i polmoni strangolati.

In futuro, ogni anno il bambino deve sottoporsi a una serie di sondaggi e consultazioni con specialisti.

In generale, per l'ernia diaframmatica nei neonati, la prognosi dipende dalla gravità delle complicanze (specialmente se i visceri sono strangolati) e dalla velocità dell'operazione. Sfortunatamente, ci sono casi inutilizzabili.

La principale causa di morte nei bambini con malformazioni diaframmatiche non è l'intervento chirurgico stesso, ma il sottosviluppo e, di conseguenza, l'immaturità dei polmoni a causa della loro compressione intrauterina e la violazione degli organi addominali che si sono gonfiati. I polmoni immaturi non consentono al neonato di respirare completamente, quindi il compito principale della terapia postoperatoria non è solo quello di prevenire il verificarsi di complicanze, ma anche di accelerare il processo di sviluppo del polmone.

Per quanto riguarda le prospettive per il trattamento dell'ernia diaframmatica dei neonati, i metodi di trattamento intrauterino di tali malformazioni sono stati sviluppati dalla medicina moderna. In generale, le tecniche sono finalizzate al sostegno e alla maturazione e alla formazione di polmoni corrispondenti alla durata della gravidanza.

traumatico

Tali ernie sono acquisite. Si verificano a seguito di lesioni al torace del bambino durante il parto.

Una pressione intra-addominale troppo elevata a causa del forte pianto, tosse incessante e costipazione costante in un bambino porta anche a questa malattia.

Gli organi interni semplicemente perforano il diaframma ed escono nella cavità toracica.

Apertura esofagea del diaframma

Esistono diversi tipi di questa malattia: paresofageo ed esofageo. Nel primo caso, il sacco erniario si trova vicino all'esofago inferiore del torace. Nel secondo, la parte cardiale dello stomaco cade.

Nel caso del tipo paraesofageo della malattia, il sacco erniario si trova vicino all'esofago inferiore del torace.

Dipende dalla correttezza e dalla tempestività della terapia se il bambino sopravviverà o meno. La via principale del trattamento è la chirurgia. L'intervento chirurgico è possibile anche nella fase dello sviluppo fetale. Se puoi aspettare fino alla nascita del bambino, è meglio eseguire la procedura per rimuovere l'ernia dopo di ciò.

intrauterina

Se l'ernia ha un decorso grave e minaccia la vita del bambino, la chirurgia viene eseguita in utero.

La correzione dell'occlusione tracheale viene eseguita per un periodo compreso tra 26 e 28 settimane.

Ciò è dovuto al fatto che in caso di parto prematuro c'è la possibilità di salvare e lasciare il bambino. L'operazione consiste nel fatto che un palloncino viene introdotto nella trachea del feto, stimolando lo sviluppo dell'apparato respiratorio. Viene estratto durante o dopo il parto.

Per l'operazione richiede attrezzature complesse, che non è presente in tutte le cliniche. Il successo dell'intervento è del 50%. Può portare alla rottura del diaframma o del parto pretermine.

La chirurgia intrauterina nel feto può causare un parto prematuro.

Abbi bambino

Il trattamento in questo caso viene eseguito utilizzando l'endoscopia, che aumenta le possibilità del bambino di sopravvivere più volte. Dal momento della nascita, il bambino è ventilato. La chirurgia d'urgenza è prescritta in caso di schiacciamento di un'ernia, così come l'apertura di sanguinamento interno. La procedura endoscopica è caratterizzata da una bassa lesione e consente di restituire gli organi alla cavità addominale.

Se un bambino ha una diminuzione del volume della cavità addominale con una sporgenza erniaria, allora viene indicata un'operazione aperta. Richiede una formazione speciale, la cui durata varia da 15 ore a 2 giorni. L'intervento viene effettuato 2 volte:

  1. Dentro c'è un'espansione della cavità addominale. Per questo viene creata un'ernia artificiale.
  2. Dopo 6 giorni, viene eseguita la seconda fase. Qui, l'ernia artificiale viene rimossa, gli organi vengono posizionati e il foro nel diaframma viene suturato. Fino alla completa guarigione delle ferite nella cavità pleurica, viene stabilito il drenaggio.

Dopo l'intervento, il bambino si trova nell'unità di terapia intensiva su un ventilatore. Il recupero dura fino a diversi mesi. Durante l'ulteriore terapia, il bambino mantiene un livello ottimale di pressione sanguigna con l'aiuto di farmaci. Inoltre, viene nominato sedativi e antidolorifici.

Dopo l'intervento, il bambino si trova nell'unità di terapia intensiva su un ventilatore.

Per ripristinare la funzionalità dei polmoni e dei vasi sanguigni in essi vengono utilizzati l'inalazione di ossido nitrico. Dopo l'intervento, la prima poppata viene mostrata solo in un giorno. Prima di questo, il bambino può essere dato da bere.

Se non ci sono complicazioni nei primi 7 giorni e il bambino si sta riprendendo, allora sarà dimesso in 2-3 settimane.

Dopo questa procedura, il bambino viene osservato da specialisti durante un anno. Il suo sviluppo procede normalmente e non è diverso dai colleghi.

L'ernia diaframmatica nei bambini si verifica durante lo sviluppo intrauterino e la sopravvivenza dipende dalla gravità della patologia, dal periodo per il quale è stata rilevata la violazione e dall'adeguatezza della terapia. Se il difetto è stato diagnosticato nell'1-2 trimestre di gravidanza, la prognosi è spesso sfavorevole per il feto. La mortalità qui è del 40% o più.

La comparsa di patologia nella tarda gravidanza ha una prognosi positiva. In questo caso, gli organi interni sono già formati, quindi aumentano le probabilità di un esito positivo del trattamento. La prognosi è spesso sfavorevole nei bambini prematuri o in presenza di protrusioni sulla destra.

prevenzione

Non esiste una prevenzione specifica dell'ernia diaframmatica, ma per prevenirla con una donna incinta, i medici dovrebbero seguire le raccomandazioni:

  • evitare costanti stress mentali e psicologici, stress, esplosioni emotive,
  • impegnarsi in attività fisica,
  • smettere di fumare, alcool, sostanze psicotrope,
  • I preparati medicinali oi decotti di erbe dovrebbero essere assunti solo su prescrizione del medico.
  • mangiare pieno ed equilibrato
  • più spesso all'aria aperta,
  • evitare infezioni virali o batteriche e, se disponibile, consultare un medico.

Per la gravidanza, è necessario preparare in anticipo: rafforzare il sistema immunitario, utilizzare le vitamine, eliminare tutti i focolai di infezione, patologia cronica.

L'intervento chirurgico può migliorare la prognosi del bambino per una vita piena, ma il periodo di riabilitazione sarà lungo e difficile.

Cause di ernia del diaframma in un neonato

Le cause esatte dell'apparizione dell'ernia congenita nei neonati da parte di specialisti non sono state identificate. I principali fattori che influenzano lo sviluppo dell'ernia diaframmatica sono:

  • gravidanza difficile
  • frequenti problemi con il movimento intestinale,
  • parto con complicazioni
  • la presenza della madre del bambino di certe malattie croniche (malattie dell'apparato respiratorio),
  • carichi eccessivi durante la gravidanza,
  • uso di determinati farmaci
  • abuso di donne in stato di gravidanza da alcol e / o fumo.

I sintomi del diaframma ernia

Se si rileva un'ernia del diaframma in un bambino, il rischio di parto prematuro aumenta notevolmente. Se l'ernia è di dimensioni minori, la malattia di solito procede senza sintomi. Con una grande dimensione di ernia, i sintomi principali sono più spesso associati alla spremitura degli organi interni.

A prima vista, i bambini con ernia diaframmatica sono nati sani, ma piangono molto più forte, perché i polmoni non possono girare correttamente e la respirazione è difficile. Uno dei principali segni dello sviluppo di questa patologia è la cianosi. Con la sua rapida crescita, il neonato può morire 24 ore dopo la nascita.

In alcuni casi, la cianosi può manifestarsi in un bambino dopo un attacco di asfissia durante la sua alimentazione. Improvvisamente, il bambino inizia a diventare blu e sussulta. Sintomi simili a volte scompaiono quando il bambino è sdraiato in posizione eretta o su un fianco. In alcuni casi, il neonato può sviluppare vomito, accelerando il polso a causa di attacchi sistematici di asfissia.

Un segno importante di ernia diaframmatica è un'anomalia abbastanza rara, che si chiama destrocardia. Quando fa parte del cuore non è a sinistra, come dovrebbe essere, ma a destra.

Esternamente, una certa asimmetria dello sterno può essere vista nel neonato. Il lato su cui si trova l'ernia è leggermente convesso, mentre l'altro cade leggermente.

Se un neonato con un'ernia diaframmatica non aiuta in tempo, allora la cianosi aumenterà, e presto la pelle del bambino diventerà bluastra. Il processo di respirazione inizierà gradualmente a deteriorarsi a causa di insufficiente apporto di ossigeno. Allo stesso tempo, il peso di un neonato non aumenta per diversi giorni dopo la nascita e talvolta inizia a diminuire.

Se il bambino ha un'ernia diaframmatica, si notano anche le seguenti manifestazioni:

  • fallimento del bambino da nutrire,
  • infiammazione polmonare
  • emorragia.

Metodi di diagnosi di ernia del diaframma

Ci sono diversi modi in cui uno specialista può diagnosticare la presenza di un'ernia del diaframma in un bambino mentre è ancora nel grembo materno. Ad esempio, con la diagnostica perinatale, che viene eseguita con l'aiuto degli ultrasuoni, alla futura madre viene diagnosticata la presenza di polidramnios.

La causa di questo fenomeno è l'inflessione dell'esofago del bambino, che si verifica a causa dello spostamento dei suoi organi. La diagnosi finale viene effettuata solo dopo aver identificato le parti degli organi interni del peritoneo nel torace del feto. In alcuni casi, l'idropisia è rilevata nel feto. Ulteriore sviluppo del bambino nel grembo materno quando rileva l'idropisia è monitorato con ultrasuoni.

Quando viene rilevata un'ernia diaframmatica in un feto, viene effettuata una consultazione di specialisti, in cui vengono presentati per la discussione la prognosi della malattia, i metodi di consegna e il successivo trattamento della patologia. In alcuni casi, potrebbe essere necessario un aborto di emergenza.

Dopo la nascita di un bambino per chiarire la diagnosi precedente, viene eseguita una radiografia. Durante l'esame a raggi X, uno specialista scopre l'illuminazione nel neonato che è visivamente simile al nido d'ape. In questo caso, il cuore del bambino, di regola, è leggermente spostato a destra.

Durante l'esame, lo specialista elimina o conferma la presenza di tali patologie nel bambino come cisti polmonare, cardiopatia congenita, destrocardia, atresia esofagea, tumore del fegato, difetti respiratori congeniti ed emorragia intracranica.

Metodi di trattamento dell'ernia diaframmatica nei neonati

Dopo che il bambino è nato alla luce nei primi minuti di vita, è ventilato per garantire una respirazione normale. L'ernia diaframmatica in un neonato può essere curata solo con l'aiuto dell'intervento chirurgico. In presenza di asfissia o rottura del diaframma, viene eseguita un'operazione di emergenza.

Nella fase 1 dell'operazione chirurgica, nel bambino si forma un'ernia ventrale artificiale dovuta a insufficiente volume della cavità addominale.Durante la fase successiva dell'operazione, che viene eseguita dopo un certo tempo dopo 1 intervento chirurgico, la cavità pleurica artificiale viene rimossa e la cavità pleurica viene drenata.

Sfortunatamente, il rischio di complicazioni dopo tale operazione è molto alto, pari a circa il 50%. Abbastanza spesso ci sono complicazioni come:

  • comune: febbre, depressione del centro respiratorio, violazione del bilancio salino,
  • problemi ai polmoni (la loro infiammazione, gonfiore, pleurite),
  • ostruzione intestinale
  • aumento della pressione all'interno del peritoneo,

Per evitare la comparsa di tali complicazioni, è necessario seguire tutte le prescrizioni del medico curante e una dieta appositamente studiata. Per quanto riguarda l'esito negativo di tale operazione, si verifica in circa il 20% dei casi.

Dopo un'operazione chirurgica, il bambino viene solitamente trasferito alla ventilazione polmonare artificiale. Di norma, i bambini infondono anche alcune soluzioni per via endovenosa e immediatamente dopo l'anestesia, controllano attentamente le sue condizioni generali.

Nutrire un neonato può essere solo 24 ore dopo l'operazione. In 1 giorno puoi solo innaffiare il bambino. Se l'operazione ha avuto successo e in 1 settimana non si sono verificate complicazioni, il neonato viene dimesso un paio di settimane dopo l'intervento. Il prossimo appuntamento è prescritto solo in un mese. Durante questo periodo, il bambino deve essere completamente esaminato e visitato con tutti i professionisti correlati per garantire che non vi siano patologie associate.

Dopo l'operazione per rimuovere un'ernia diaframmatica, il bambino continua a svilupparsi normalmente e non è diverso dai suoi coetanei. Ma va ricordato che un recupero completo avverrà solo se verranno seguite le raccomandazioni del medico, la dieta medica e alcune restrizioni sull'attività fisica.

Guarda il video: Ernia diaframmatica (Agosto 2019).