Domande dei visitatori

Dolore, intorpidimento alla gamba, dita (intorpidimento) - cause, trattamento

Quasi ogni persona si trova di fronte a una condizione spiacevole quando la schiena fa male e le gambe diventano intorpidite. È un errore pensare che tali cambiamenti nel corpo siano associati a una lunga permanenza del corpo in una posizione scomoda, molto spesso sono la causa principale dello sviluppo di una malattia grave. È molto importante prestare attenzione a qualsiasi condizione dolorosa del corpo nel tempo, consultare un medico e un trattamento tempestivo per prevenire lo sviluppo di una malattia grave.

Possibili cause

Più spesso, gli anziani cercano aiuto medico per il dolore lombare. La ragione di questo disturbo in questa categoria di pazienti è uno sforzo fisico a lungo termine, il deterioramento del sistema scheletrico dovuto all'età, accumulato nel corpo della malattia. Recentemente, c'è stata una tendenza a "ringiovanire" una condizione così dolorosa, e le persone giovani e di mezza età si stanno già rivolgendo ai medici. Quali sono le cause del dolore nella parte lombare della schiena e della gamba?

  • Posizione errata o scomoda del corpo, che provoca una violazione della circolazione sanguigna e, di conseguenza, la comparsa di dolore doloroso nella regione lombare e gonfiore o intorpidimento degli arti inferiori.
  • Osteocondrosi, così come altre malattie della colonna vertebrale.
  • Il processo infiammatorio del nervo sciatico - quando il nervo sciatico è danneggiato o infiammato, si verifica l'aumento, che provoca tensione nei muscoli e, di conseguenza, dolore.
  • Forte cambiamento delle condizioni di temperatura del corpo.
  • Esercizio di una natura permanente o aumentata, che causa la debolezza generale del corpo.
  • Le cause nelle donne possono essere associate alla gravidanza. Molto spesso il dolore lombare, così come il torpore degli arti inferiori, si manifesta prima o dopo il parto, provoca una condizione dolorosa, un carico eccessivo sul corpo e sugli organi interni.
  • Ernia intervertebrale o spostamento delle vertebre.
  • Processo infettivo dell'apparato osseo.
  • Lo stato di stress del sistema nervoso, che provoca una violazione della normale funzionalità di tutti i sistemi corporei.

Il dolore e lo schiacciamento della schiena e delle articolazioni nel tempo possono portare a conseguenze disastrose: limitazione locale o completa dei movimenti dell'articolazione e della colonna vertebrale, fino alla disabilità. Le persone che hanno imparato dall'esperienza amara usano un rimedio naturale per curare le articolazioni, che è raccomandato dall'ortopedico Bubnovsky ...Leggi di più »

Il dolore di una natura breve può manifestarsi dopo l'attività fisica o a causa di uno stress insolito sul corpo. Se la condizione patologica dura per più di 2 o 3 giorni, allora questo è un motivo per consultare un neuropatologo..

Natura del dolore

Essendo con il medico, è importante che il paziente spieghi i sintomi della condizione quando la schiena fa male e le gambe diventano insensibili, cioè è necessario parlare della natura del dolore in modo che il medico possa determinare quale sistema del corpo soffre di patologia.

  • Sistema muscolare. Il dolore è enfatizzato nell'area del sistema muscolare, i muscoli soffrono di spasmi, la loro debolezza è osservata. Il dolore è osservato in un personaggio che tira, crea la sensazione che la parte bassa della schiena e le gambe si "girano". L'accesso tardivo a un medico o il trattamento non qualificato della patologia possono provocare deformità della colonna lombare e possono influire negativamente sulla capacità di camminare.
  • Sistemi vegetativi e vascolari. Si osservano dolori di bruciore, gli arti inferiori intorpidiscono regolarmente. La parte inferiore della schiena fa male, e il dolore è dato all'arto inferiore in maggiore forza. All'inizio della patologia, un arto viene colpito per primo, ad esempio, la gamba sinistra diventa insensibile.A poco a poco, il dolore e il torpore "passa" e sul secondo arto - la gamba destra diventa insensibile. Sintomi correlati: bruschi cambiamenti della temperatura corporea, debolezza generale, scottature della pelle, comparsa di "pelle d'oca" sulla pelle. L'esacerbazione della patologia viene osservata quando è difficile per il paziente cambiare la sua posizione senza dolore acuto, ad esempio, per alzarsi dal letto.
  • Neyrodistrofiya. Il dolore si attiva di notte, l'insonnia inizia a tormentare il paziente. La condizione patologica del corpo influisce negativamente sullo stato generale di salute del paziente - la sua pelle diventa più sottile e più sensibile e spesso appaiono abrasioni e ulcere. Lo sviluppo della patologia si riflette anche nello stato dell'apparato osseo: le gambe si intorpidiscono prima nell'area inferiore della gamba, e quindi lungo l'intera lunghezza, è difficile per una persona muoversi.

Poco sui segreti

Hai mai avuto dolori alla schiena e alle articolazioni costanti? A giudicare dal fatto che stai leggendo questo articolo, conosci già personalmente osteocondrosi, artrosi e artrite. Sicuramente hai provato un sacco di droghe, creme, unguenti, iniezioni, dottori e, apparentemente, nessuno dei precedenti non ti ha aiutato ... E c'è una spiegazione per questo: i farmacisti non sono semplicemente redditizi a vendere uno strumento di lavoro, dato che perdono clienti! Tuttavia, la medicina cinese per migliaia di anni conosce la ricetta per sbarazzarsi di queste malattie, ed è semplice e diretta. Leggi di più »

Le ragioni del trattamento di emergenza per il medico

Quando la parte bassa della schiena è costantemente dolorante e le gambe diventano intorpidite, questo è il motivo principale per un appello urgente al medico. La squadra medica di emergenza deve essere chiamata se una persona ha un dolore severo e grave, le gambe perdono la capacità di muoversi o la temperatura corporea sale bruscamente sopra i 39 gradi.

Pronto soccorso

Se prima dell'arrivo del medico il paziente è tormentato da forti dolori alla schiena, allora è importante fornirgli il primo soccorso:

  • Adagiare il paziente su un letto o un divano. È impossibile che il materasso fosse morbido, è necessario fornirgli un letto moderatamente duro. La posizione del paziente dovrebbe essere sdraiata sulla schiena, le braccia si trovano lungo il corpo, le gambe estese alla lunghezza massima.
  • Rimuovere il dolore e il disagio dalle gambe. In questo caso, aiuterà il massaggio leggero, strofinando gli arti inferiori. Non è possibile utilizzare antidolorifici, spray prima dell'arrivo del medico.
  • Per il dolore grave e insopportabile, è consentito somministrare al paziente un anestetico da bere. Può essere sostituito da uno spasmolitico diluito in acqua bollita pura.
  • Quando il torpore dei piedi del paziente può essere coperto con una coperta calda.

Importante sapere! Un modo efficace per sbarazzarsi efficacemente dell'osteocondrosi e del mal di schiena, raccomandato dal principale ortopedico del paese!

diagnostica

Il trattamento della lombalgia viene eseguito da un neurologo. Come consultazione completa, puoi fissare un appuntamento con una spina dorsale.

Per confermare la diagnosi, vengono utilizzati i seguenti test medici e di laboratorio sul corpo del paziente:

  • X-ray.
  • Tomografia computerizzata o risonanza magnetica.

È importante ricordare che durante gravidanza, i metodi diagnostici per pazienti sono nominati dal dottore singolarmente.

Nella pratica medica, il dolore della colonna lombare è chiamato sciatica lombare. Dopo aver esaminato il paziente e descritto il quadro clinico della malattia, il medico prescrive un trattamento appropriato. Ignorare il dolore nella colonna lombare può portare a vari tipi di complicanze..

In ogni caso, il trattamento dei pazienti assegnati a un individuo. È severamente vietato eliminare da soli le sensazioni dolorose, poiché un trattamento scorretto può provocare una complicazione della malattia di base.

Come trattamento per il mal di schiena e intorpidimento delle gambe, vengono utilizzati:

  • antidolorifici,
  • farmaci anti-infiammatori
  • agenti immunostimolanti
  • farmaci che normalizzano la circolazione sanguigna.

A seconda della gravità della malattia per i pazienti, i farmaci vengono prescritti sotto forma di compresse, unguenti o iniezioni.

La terapia delle pazienti in gravidanza differisce dai metodi generali di trattamento. In questo caso, è importante evitare il rischio per il feto, pertanto i farmaci "forti" non vengono prescritti alle future mamme. La preferenza è data ai farmaci esterni: unguenti, spray antinfiammatori e analgesici. Metodi di trattamento simili si applicano alle donne che stanno allattando al seno i loro bambini - non dovrebbe essere permesso che sostanze chimiche forti entrino nel corpo di un bambino con il latte materno.

Assolutamente tutti i pazienti sono prescritti per mantenere uno stile di vita corretto e una dieta sana. Al momento del trattamento dovrebbe abbandonare le cattive abitudini. È vietato bere bevande alcoliche e usare prodotti dannosi per l'organismo. L'enfasi nella nutrizione è impostata su piatti caseari, carne e prodotti ittici, verdure e frutta fresca.

Il corpo umano reagisce bruscamente ai cambiamenti negativi che si verificano, così il dolore nella parte bassa della schiena e il torpore nelle gambe possono essere le prime cause della patologia incipiente grave. Una visita tempestiva al medico aiuterà non solo a salvare una persona dallo spiacevole tormento fisico, ma anche a evitare conseguenze pericolose per il corpo.

Come dimenticare i dolori alla schiena e alle articolazioni ...

Sappiamo tutti cosa sono dolore e disagio. L'artrosi, l'artrite, l'osteocondrosi e il mal di schiena rovinano seriamente la tua vita, limitandola nelle normali azioni: è impossibile alzare la mano, calpestare il piede o alzarsi dal letto.

Soprattutto questi problemi iniziano a manifestarsi dopo 45 anni. Quando uno su uno prima della debolezza fisica, arriva un panico e infernalmente spiacevole. Ma questo non ha bisogno di avere paura - devi agire! Cosa significa usare e perché - dice il principale chirurgo ortopedico Sergei Bubnovsky ... "

Se ti è piaciuto l'articolo, vota:

Benvenuto! Dopo una scansione TC, il neurologo ha consigliato di consultare un neurochirurgo. Sintomi: intorpidimento della gamba sinistra lungo la lunghezza del nervo sul lato esterno e che periodicamente riserva dolore alla schiena nel coccige. I metodi conservativi alleviano il dolore, ma la sensibilità della gamba non viene ripristinata. Quali sono le indicazioni per la chirurgia, è possibile ripristinare la sensibilità e quanto dura la riabilitazione postoperatoria? Sulla serie CT: la colonna lombare ha una lordosi normalmente pronunciata. I corpi vertebrali hanno una normale configurazione e struttura trabecolare. Non sono stati rilevati cambiamenti osteo-distruttivi nelle vertebre del reparto studiato. Viene determinata un'osteosclerosi subcondrale moderatamente pronunciata della placca terminale dei corpi vertebrali. Le ernie intravertebrali (Schmorl) fino a 0,6 cm di diametro, fino a 0,3 cm di profondità sono determinate attraverso le piastre terminali superiori di L2, LЗ. Nel segmento L4-L5, il disco interstiziale simmetrico posteriore è determinato a 0,3 cm . La dimensione del canale spinale a questo livello è di 1,6 × 1,3 cm Nel segmento L5-S1, anche la sporgenza del disco intervertebrale simmetrico posteriore è determinata a 0,3 cm La dimensione del canale spinale a questo livello è di 1,4 × 0,9 cm Il bordo posteriore del disco è parzialmente sclerotico. Non sono stati rilevati cambiamenti distruttivi nei dischi. Nelle restanti parti, il canale vertebrale è visto dappertutto, le dimensioni lineari non vengono ridotte. Fori intervertebrali di dimensioni normali, senza segni di compressione delle radici nervose. Articolazioni arcuate di forma ordinaria. Non sono stati rilevati cambiamenti patologici nei tessuti molli. Conclusione: TAC delle alterazioni degenerative-distrofiche nella 15a colonna lombare come osteocondrosi intervertebrale, spondilosi. Protrusione discale intervertebrale L4-S1, con segni di stenosi assoluta del canale spinale a livello di L5-S1. EDM - 4,5 mSv

Benvenuto! L'ernia è piccola per l'operazione finora.Trattati in modo conservativo e, inoltre, nessun neurochirurgo ti prometterà di ripristinare la sensibilità dopo l'intervento. Salute a te!

Disturbi del paziente per dolore e intorpidimento alle gambe

Dolore alla gamba, può tormentare più di un anno, localizzato nei muscoli. Spesso, tutto viene cancellato per il fissaggio, perché dopo il carico sul dolore, l'attenzione non viene più pagata. A poco a poco nelle dita dei piedi, nelle ginocchia, nelle articolazioni può svilupparsi in convulsivo. Occasionalmente, la gamba può diventare insensibile. Non c'è concentrazione di dolore in un punto, può andare dal polpaccio al ginocchio o alla coscia, ritirarsi nella parte bassa della schiena. Può ferire il piede durante il caldo, pelle d'oca, bruciare dall'interno. C'è una sensazione di oppressione. A volte il dolore è in qualche modo sfuggente. I luoghi più dolorosi sono considerati piedi e gambe. Spesso il dolore si verifica nella gamba sinistra, va dall'interno del ginocchio. All'inizio, la schiena stessa può ferire e, dopo, la gamba. I dolori costanti possono influenzare i glutei, arrendersi. Nel tempo, si nota il torpore delle dita dei piedi. Non c'è modo di camminare. Il dolore può rompersi intorno al tallone, ai lati del piede, apparire solo di notte, dando al ginocchio. Negli stessi luoghi forma edemi leggeri. C'è la sensazione che la gamba stia bruciando.

Cause di dolore alle gambe che non sono associate alla malattia

Il dolore a breve termine e irregolare nella coscia, nel polpaccio, nei piedi, che è localizzato negli arti inferiori, può essere associato non solo a malattie, ma anche a prolungate stress fisico e superlavoro. Si verifica spesso nel muscolo gastrocnemio. Quindi i muscoli delle gambe iniziano a sentire la fame di ossigeno. I prodotti di decomposizione non sono più derivati ​​da essi, ad esempio l'acido lattico. Di conseguenza, nelle gambe e c'è un forte dolore muscolare, dolorante e fastidioso. Per liberarsene, dovresti cercare di rilassare questi muscoli. Sarà sufficiente sedersi o sdraiarsi per cambiare la posizione dell'arto inferiore e strofinare saldamente il muscolo duro con le mani. Impacchi, dolore sordo e doloroso ai piedi quando si cammina, si irradiano allo stomaco, nella parte bassa della schiena e si verificano spesso crampi nei muscoli del polpaccio a causa di lavori di lunga durata o sedentari. Di conseguenza, una corretta circolazione del sangue non si verifica nelle vene, il che porta alla carenza di ossigeno. Spesso, il dolore che appare nelle gambe è esacerbato quando il tempo cambia. Con gravi stadi della malattia, tale dolore può essere doloroso e permanente. In particolare, questo si applica alle situazioni di dolore quando c'è la gotta. Il dolore al ginocchio può parlare del possibile distruzione della cartilagine. Una diagnosi più accurata sarà fatta solo da un medico.

Malattie accompagnate da forti dolori agli arti inferiori

Dolore alle gambe spesso sono manifestazioni di possibili malattie delle vene, arterie negli arti inferiori. Tuttavia, spesso la ragione risiede nelle malattie della colonna vertebrale, nel metabolismo compromesso, nel fallimento del sistema nervoso. Il dolore può verificarsi con disturbi di articolazioni, arti, tendini, muscoli, vasi sanguigni e linfonodi.

Dovrebbero essere considerate le cause frequenti che portano al dolore agli arti inferiori. La maggior parte delle malattie alle gambe si manifesterà nelle malattie degli arti, come ad esempio compromissione funzionale dischi intervertebrali. Di conseguenza, ci sono dolori che si irradiano dalla vita alla gamba. Un esempio comune è l'infiammazione del nervo sciatico. Sul nervo sciatico al dolore alla schiena si dà nella gamba. Dolori diffusi su tutta la parte posteriore della gamba, o raggiungere solo i fianchi. Appare la sensazione del tipo di dolorosa corda in tensione.

iperlordosi o in altre parole "super-slouch". Questa malattia è associata a molte malattie. Ad esempio, si verifica quando spondilolistesi, quando alcune vertebre lombari sono spostate dalla parte anteriore.Compare anche quando si verifica una dislocazione bilaterale dell'anca, con rachitismo, contratture delle articolazioni dell'anca, durante la gravidanza. Può essere causato dalla deformazione delle vertebre cervicali. Il trattamento ha lo scopo di eliminare il dolore alle estremità.

Dolore alla gamba con distorsione del bacino

Se il paziente ha le gambe con lunghezze diverse, allora si lamenterà del pregiudizio pelvico. Le cause della malattia possono essere diverse, ad esempio in caso di incidente, postura scorretta o altre malattie. Per il dolore alle gambe e alla schiena, è necessario contattare immediatamente il Doctor Ignatiev Medical Center per un trattamento adeguato. Gli esperti cercano di prevenire la curvatura della colonna vertebrale - scoliosi. I dolori alle gambe si verificano solo con gravi irregolarità, poiché la colonna vertebrale è principalmente colpita dal disallineamento pelvico. La differenza nella lunghezza delle gambe cerca di compensare la schiena. Di conseguenza, la scoliosi appare con la curvatura laterale della colonna vertebrale. Oltre alla lombalgia, mal di testa e allungamento muscolare, il dolore alle gambe può anche causare la scoliosi. Spesso nelle zone colpite c'è una sensibilità e intorpidimento disturbati.

Cause del dolore

La struttura degli arti inferiori è tale che quando un'articolazione è interessata, il dolore è localizzato in esso, ma se non viene intrapresa alcuna azione, il dolore aumenta e si diffonde ai glutei. Le ragioni possono essere diverse. Dolore alle gambe e causato da malattie della colonna vertebrale, e a causa di tumori maligni. In generale, i seguenti gruppi possono essere distinti, causando dolore alla gamba dal fianco:

  • malattie della colonna vertebrale: si tratta sia di osteocondrosi, sia di ernia intervertebrale, e una serie di altre patologie simili,
  • malattie vascolari - prima di tutto, vene varicose,
  • malattie muscolari che si sviluppano a causa di microtraumi, con tensione muscolare prolungata ed eccessiva,
  • sciatica,
  • varie malattie delle articolazioni, tra cui l'artrite e la gotta,
  • osteomielite - una malattia associata a cambiamenti patologici nelle ossa,
  • tumori maligni.

Naturalmente, ciascuno di questi gruppi di malattie si manifesta con alcuni sintomi e, in un caso o in un altro, una diagnosi può essere fatta solo da un medico e solo dopo un esame approfondito e tenendo conto della salute generale del paziente.

Dolore alle gambe con ernie spinali della colonna lombare

Dischi intervertebrali erniati - Questa è una complicanza comune e dolorosa dell'osteocondrosi lombare. Il processo di protrusione dei frammenti dell'intero disco intervertebrale nel canale spinale stesso ha luogo. Ci sono ernia intervertebrale lombare e cervicale. Nelle prime fasi, l'ernia lombare sarà caratterizzata da dolore nella regione lombare di media e bassa intensità. Solo dopo l'esame la diagnosi può essere confermata o confutata. L'esame comprenderà tomografia computerizzata, radiografie e risonanza magnetica. Nelle fasi avanzate, l'ernia lombare si manifesterà nei dolori ai piedi. Di conseguenza, la sensibilità e l'attività motoria dell'arto sono disturbate. Il dolore alle gambe con ernia della colonna lombare è legato al fatto che l'ernia è in grado di spremere le radici dell'intero midollo spinale. E questo si è già manifestato nei dolori immediati delle gambe.

Dolore alle gambe con ferite

Lividi alle gambe sono le lesioni più frequenti degli arti inferiori. Tali lesioni possono essere indipendenti o combinate con altre lesioni, ad esempio, lividi di organi interni, dislocazioni delle articolazioni. Durante la lesione, il paziente noterà la connessione tra lesioni e il dolore risultante. Nel punto in cui si è verificato l'infortunio, c'è un gonfiore insieme ad un ematoma. Eventuali disfunzioni dell'arto dipenderanno dalla posizione della lesione, dal volume dell'area danneggiata e dall'intensità dello sviluppo della lesione.

Si rompe il muscolo. Tale danno è localizzato in una piccola area muscolare, dove il muscolo si connette al tendine.Ma, in situazioni specifiche, possono anche comparire fratture molto grandi, che sono accompagnate dalla completa separazione del tendine dal muscolo. Spesso, tali lesioni possono verificarsi quando l'arto si flette bruscamente in una direzione opposta alla forza dell'effetto. Un buon esempio è il momento con una partenza brusca o un arresto improvviso con una corsa forte. Le interruzioni muscolari possono essere accompagnate da un improvviso dolore agli arti inferiori. Per qualche tempo, un attacco doloroso può attenuarsi, ma il dolore ritorna sempre con una nuova forza, può aumentare man mano che l'ematoma nello spasmo muscolare aumenta e si sviluppa. Quando si sente il sentimento arto feritoallora ci sarà dolore intenso. Al tatto è un gonfiore ben definito, che è causato da un'ondata di sangue piuttosto estesa. Se c'è una rottura completa, quando il muscolo è completamente distaccato dal punto in cui è attaccato al tendine, allora si può percepire uno spazio tra il muscolo e il legamento. Tali lesioni saranno sempre accompagnate da un grave edema al sito di danno muscolare con una significativa diminuzione del volume durante il movimento.

Dolore ai muscoli delle gambe in presenza di patologie dei vasi sanguigni negli arti inferiori

Insufficienza cronica arteriosa ci saranno sindromi dolorose caratteristiche che compaiono durante una camminata per una distanza specifica. Ci sono casi in cui la distanza per camminare senza dolore è di poche decine di metri. Il dolore che si manifesta sarà associato a prodotti metabolici accumulati nei tessuti e nei muscoli. Quindi il paziente deve fermarsi, attendere la scomparsa di attacchi dolorosi, e quindi solo continuare il suo movimento. Il sintomo è chiamato "zoppia intermedia". Il medico può rivelarlo solo da un attento interrogatorio del paziente. Il dolore ischemico può comparire negli arti inferiori in alcuni casi. A volte il dolore si riscontra durante la notte, il che fa abbassare le gambe al paziente. Per chiarire la diagnosi viene utilizzato l'indice caviglia-omerale. Se la cifra è uguale a 0,8 e inferiore, allora l'insufficienza arteriosa cronica è caratteristica.

Malattia venosa cronica si sviluppa a causa della mancanza di un apparato valvolare nel sistema di superfici venose. In caso di dolore cronico, il dolore sarà localizzato negli arti inferiori, indossando una natura di ampia diffusione, in combinazione con altri sintomi, come la sete, il formicolio, la pelle d'oca in esecuzione. Il dolore di solito appare alla fine della giornata, dopo il completamento di carichi lunghi e statici. Manifestato in posizione seduta o sdraiata. I provocatori per lo sviluppo del dolore venoso saranno riscaldati, i cambiamenti nel contesto ormonale. Una caratteristica unica che è caratteristica del dolore venoso è la scomparsa o la riduzione di esso a causa di movimenti attivi nell'articolazione della caviglia, dopo il sollevamento sopra l'orizzontale dell'arto. Le vene varicose si sviluppano un po 'lentamente. Potrebbero volerci diversi anni alla volta. Lo stress statico a lungo termine sugli arti inferiori, quando il paziente è in posizione eretta, l'inattività, il sovrappeso, la permanenza prolungata in posizione seduta, l'uso di contraccettivi ormonali o la terapia ormonale sostitutiva, la gravidanza, contribuiranno al progresso della malattia. Vale la pena ricordare che i segni più frequenti e noti di vene varicose, manifestati sotto forma di sporgenza dei nodi, vascolarestellenon sono veri segni della malattia. All'inizio, la patologia non manifesterà cambiamenti cutanei. I primi segni saranno dolore, tensione, pesantezza muscolare, gonfiore e

Vene varicose

affaticamento. Quando appaiono tali reclami, è meglio contattare subito un terapeuta manuale.L'elenco delle manifestazioni cliniche delle vene varicose negli arti inferiori comprenderà: nodosità, vene gonfie che sporgono sulle superfici cutanee, che attraverso di essa si traducono, dolore intenso nei muscoli delle gambe, processi infiammatori nella zona venosa, sviluppo di ferite con ulcere che non guariscono , tromboflebite.

tromboflebite è una malattia sotto forma di pareti venose infiammate, dove si forma un coagulo di sangue nel suo lume. I sintomi dipenderanno dalla localizzazione della trombosi. Thrombophlebitis può essere vene varicose o tromboflebite degli arti inferiori, che si trovano in profondità. La tromboflebite acuta nelle vene superficiali degli arti inferiori si sviluppa spesso in una vena varicosa alterata. Una grande vena sottocutanea è interessata. Il dolore acuto e persistente si verificherà nel corso della vena trombizzata ed è accompagnato da arrossamento della pelle, febbre e pesantezza dolorosa e densa alla palpazione. La forma acuta della tromboflebite venosa profonda sulla parte inferiore delle gambe dipenderà dall'intera lunghezza e posizione del trombo coinvolto nel processo venoso. La malattia si sviluppa in modo acuto, può esserci dolore nei muscoli del polpaccio, distensione nella parte inferiore delle gambe, soprattutto quando è abbassato, un aumento della temperatura corporea. Gonfiore delle gambe distali. Una tinta bluastra appare sulla pelle. Dopo alcuni giorni, un'intera serie appare con vene superficiali e dilatate sulle gambe, sull'addome e sulle cosce. Nei muscoli del polpaccio appare dolore acuto quando si piega la parte posteriore del piede. Con la palpazione ruvida, il dolore può manifestarsi anche nel muscolo gastrocnemio. La tromboflebite profonda può manifestare segni diagnostici precoci. Lo è Sintomo di Homans: forti dolori ai muscoli del polpaccio si verificano quando la parte posteriore del piede si flette all'articolazione della caviglia. Esempi Moses - eseguiti in due turni. Innanzitutto, schiaccia la parte inferiore della gamba nella direzione posteriore e anteriore, e dopo che la parte inferiore della gamba viene compressa dai lati. Il test sarà considerato positivo quando il dolore compare solo al primo ricovero. Campione Lowenberg effettuato utilizzando uno sfigmomanometro. Sul terzo medio della gamba imporre uno speciale polsino pneumatico. Il medico porta la pressione dietro a 150 mm Hg. Art. Il test sarà considerato positivo se il dolore nei muscoli del polpaccio appare sotto questo livello. Se vi è almeno un risultato positivo da tali test, è necessario un esame ecografico. La complicazione più terribile è il rischio di separazione di un coagulo di sangue dalla parete interna della nave venosa. Tale coagulo di sangue, che è riuscito a rannicchiarsi, può muoversi intorno all'intero flusso sanguigno nel corpo, essere una chiara ragione per bloccare le restanti navi. La causa più comune di tromboembolia nelle arterie polmonari, l'evento infarto miocardico, patologia vascolare acuta nel cervello, è precisamente nella separazione di tale coagulo di sangue in presenza di tromboflebiti degli arti inferiori.

Dolore alle gambe con tumori ossei

Un quadro clinico ricco è caratteristico dei tumori maligni. Tali sintomi come perdita di appetito, debolezza, febbre, anemia, esaurimento, letargia, sonno disturbato, debolezza. Le manifestazioni locali includono dolore severo, che può essere caratterizzato come costante, persistente, intensificante con il passare del tempo durante la notte. Può essere rimosso facilmente o non rimosso con l'azione di un farmaco anestetico. La disfunzione dell'articolazione si verifica nella sede del processo periarticolare stesso. Spesso un dispositivo patologico può svilupparsi, che sarà associato alla ferita, al danno, apparire spontaneamente, quando si sollevano pesi, si gira, si riposa. La sintomatologia della "testa di medusa" può essere presente quando la rete venosa si espande sul corpo del tumore.La temperatura corporea aumenta. Uno dei sintomi principali potrebbe essere grave zoppia.

Dolore ai muscoli delle gambe con i piedi piatti

Il dolore muscolare persistente può essere causato da piedi piatti. Questa patologia è accompagnata da sigillo dell'arcata del piede. Diventa più piatto, che è accompagnato da una violazione delle sue funzioni di smorzamento. Piede piatto manifestato come una sensazione di "piombo" pesantezza. Il dolore si sviluppa nei muscoli delle gambe, che è caratteristico della fatica quando si cammina. Inoltre, con una tale patologia, le articolazioni del ginocchio soffriranno molto, poiché hanno una grande massa di carico. Inoltre, c'è un aumento del carico sulla colonna vertebrale stessa. Cerca di compensare shock e colpi al corpo durante i movimenti. I sintomi principali di flatfoot saranno il dolore,

scarpe consumate dall'interno. Quando si cammina, appare rapidamente dolore ai muscoli delle gambe. Il dolore può colpire gli arti in posizione eretta. Entro la fine della giornata sarà presente nelle gambe pesantezzagonfiore delle caviglie. Il piede aumenta di larghezza.

osteomielite Si distingue dai sintomi locali e generali della malattia. Per quanto riguarda il quadro generale della malattia, è dovuto alla presenza di batteri nel sangue. Dopo un breve periodo ci sarà dolore alla gamba per accompagnare i brividi. La temperatura corporea sale a 40 gradi, il battito cardiaco e l'impulso accelerano. In questa fase, l'osteomielite può essere confusa con una malattia respiratoria acuta, come l'influenza. I segni locali appaiono già per 2-3 giorni sotto forma di dolore locale nell'area colpita. Anche presente limitazione della mobilità arti, pelle arrossata. Soprattutto, la tibia e il femore sono colpiti.

Mal di piedi con artrite delle articolazioni degli arti inferiori

artrite rappresenta l'infiammazione delle articolazioni stesse. Può scorrere in forme acute e croniche. Per ogni specifica patologia si svilupperanno i loro sintomi. osteoartrite provoca la rottura delle cartilagini articolari. Pertanto, il dolore e l'infiammazione si sviluppano. Tali pazienti soffrono di movimenti dolorosi e ostruiti. Quando si cammina il dolore e il gonfiore aumenta, la rigidità si verifica dopo un po 'di riposo. Artrite gottosa contribuisce alla sconfitta degli arti inferiori. Accade che l'infiammazione sia localizzata sulle mani. Nell'articolazione dell'alluce sulla gamba, si depositano cristalli con acido urico, perché quando si cammina si sforzano di più. Questo tipo di artrite porta a dolore grave e intollerabile. Sembra sotto stress. Atti di malattia cronica artrite reumatoide. La malattia colpisce tutte le articolazioni. Quando le articolazioni sono costantemente nello stato infiammato, iniziano a deformarsi. I pazienti diventano spesso disabili. Con la deformazione del piede, diverse articolazioni vengono cambiate contemporaneamente. Interferisce con il camminare normalmente, e il dolore non dà riposo.

Malattie neurologiche e dolore alle gambe

Dolore a cui sarà associato osteocondrosi lombo-sacrale, localizzato nella parte posteriore della coscia, dai glutei alla fossa poplitea, in altre parole, come il nervo sciatico. Abbastanza spesso, tali dolori appaiono improvvisamente, il che limita significativamente l'attività e l'attività fisica di una persona. I fattori che provocano possono essere sollevamento pesi o movimenti bruschi del tronco. Il dolore alle gambe è esacerbato quando una persona scende le scale. I disturbi dei nervi periferici possono essere causati dal dolore nei muscoli del polpaccio. Se c'è nevralgia, il dolore è di natura parossistica eccezionale, compare lungo le fibre nervose. Il dolore non si sente quasi nelle pause tra gli attacchi. Lo stesso attacco doloroso può durare pochi minuti o pochi secondi.

Dolore nei muscoli delle gambe nelle persone obese

I medici non negano che la causa del dolore agli arti inferiori possa essere oscurata dall'obesità. Quando una persona ha eccessopesoil corpopoi si forma un carico aggiuntivo sugli arti inferiori. I piedi iniziano a sperimentare una maggiore pressione. Ciò porta al fatto che un forte dolore appare nei muscoli delle gambe, specialmente quando il piede è piccolo.

Trattamento del dolore e intorpidimento delle gambe presso il Doctor Ignatiev Medical Center

Attrezzatura manuale rappresentano una serie di tecniche diagnostiche e terapeutiche utilizzate per stabilire la causa, per eliminare i disturbi patobiomeccanici identificati, a causa dell'effetto manuale sulla struttura anatomica del cranio, del sacro, della colonna vertebrale e dell'intero sistema muscolo-scheletrico. Di conseguenza, la loro mobilità dovrebbe essere ripristinata e il funzionamento ottimale dovrebbe essere migliorato. Le tecniche manuali sono utilizzate nelle barriere fisiologiche dei tessuti, quindi sono effetti delicati e lievi. Il trattamento deve essere diretto per mobilitare le risorse interne del corpo e per l'autotrattamento. Leggi inoltre - clinica terapia manuale (Kiev).

muscolarmente-energiaattrezzatura - Questa è una tecnica di metodi diagnostici e terapeutici simultanei per sbarazzarsi della malattia. La sua base è la biomeccanica articolare, i meccanismi neuromuscolari riflessi. Lo scopo principale per la realizzazione della tecnica energetico-muscolare è di mobilizzare le articolazioni con l'ipomobilità, allungando i muscoli ipertonici e accorciati. Di conseguenza, migliora anche la circolazione locale. Le tecniche di energia muscolare sono un complesso di tecniche articolari, muscolari-legamentose mirate per esercitare l'influenza usando la forza muscolare del paziente.

attrezzaturamobilitazione assicurerà che i movimenti passivi ritmici vengano eseguiti sulle articolazioni entro il loro range fisiologico. La tecnica viene spesso definita "il gioco dei movimenti passivi sull'articolazione". Tale concetto rifletterà accuratamente il processo che si verifica durante tale procedura. Stiamo parlando della mobilitazione di processi, riserve di movimento nell'arto. Molto spesso, i metodi di mobilitazione sono combinati con la trazione.

Tecnica di manipolazione eliminerà immediatamente il blocco del movimento con una spinta amplificata breve, rapida e indolore. La manipolazione è una continuazione della mobilitazione. Aumenterà solo di intensità quando un tale sforzo è opportuno. Durante la manipolazione, il nucleo nel disco intervertebrale può spostarsi verso il centro, creando le condizioni per l'auto-direzione.

Tecnica miofasciale È un effetto manuale che mira a rilassare il tutto apparato muscolo-legamentoso. Il metodo combina il metodo di compressione e stretching passivo del muscolo più doloroso. La caratteristica principale del metodo è che alcune tecniche consentono di ottenere un completo rilassamento per il corpo di uno o più gruppi muscolari che si trovano in una condizione spastica, che causa dolore. La liberazione miofasciale si basa su proprietà viscose ed elastiche del tessuto con l'aggiunta di riflessi viscerali, meccanismi somatici di fascia, muscoli, altre strutture connettive e tissutali, insieme con la biomeccanica articolare. I principi dell'IFR si basano sulla diagnosi di "punti di ingresso", l'esecuzione di tre azioni consecutive, come torsioni, pressioni e stiramenti. Il rilascio miofasciale è un metodo complesso, individuale e altamente efficace, il più sicuro.

Tecnica di rilassamento muscolare postisometrica. Dopo il completamento della tensione isometrica, inizia sempre la fase del periodo assoluto refrattario. Quindi i muscoli non sono in grado di contrarsi. La fase della tensione isometrica del muscolo dura circa 11-14 secondi e il periodo di resistenza refrattaria arriva a 8 secondi.Nella pratica clinica, questo principio è apparso per la prima volta nel 1960. La tensione isometrica nella versione della terapia manuale classica è raggiunta con la più forte contrazione muscolare. Il vertebrologo dovrebbe resistere a tale resistenza per la persona. Il successivo rilassamento naturale sarà migliorato dallo stretching. Il chiropratico può facilmente utilizzare altre opzioni. Questo può essere rappresentato dalla contrazione isometrica dovuta alla respirazione, alla sincinzia oculomotoria e all'ulteriore rilassamento naturale. In pratica, la contrazione isometrica si incontra spesso quando si verifica uno sforzo debole e un ulteriore rilassamento naturale. Inoltre, c'è una tecnica abbreviazioni isometrichequando c'è una forza debole eseguita in 2 secondi e con una forza di allungamento, rilassamento in 2 secondi. La posizione iniziale del chiropratico insieme ai pazienti prende in considerazione la fissazione della parte fissa di questa parte, insieme alla comoda posizione del segmento sul corpo, che viene mobilizzato. La procedura di stretching viene eseguita senza molto dolore. Finisce nel momento in cui appare la resistenza diretta. Ogni fase successiva viene ripetuta da una posizione che è già stata raggiunta e viene trattenuta dal medico. In una procedura, viene fornita la ripetizione di movimenti fino a 3-6 volte in una direzione particolare.

Metodo di inibizione reciproca Sarà basato sui principi di tensione, rilassamento degli antagonisti, agonisti da un punto di vista fisiologico. Gli specialisti sono stati in grado di stabilire che gli estensori si trovano in uno stato di completo rilassamento quando i flessori si contraggono. La stessa reazione accade al contrario. Tale manifestazione è chiamata innervazione reciproca. Viene eseguito automaticamente. L'inibizione reciproca di massa muscolare è effettuata, il più spesso, in posizioni che sono opposte in ampiezza di movimenti. L'ampiezza aumenta sempre la prova. La tecnica viene spesso eseguita poco prima della mobilizzazione. Il movimento viene eseguito durante la resistenza più semplice in una direzione opposta al normale e normale movimento, ad esempio, quando si deve effettuare un aumento dell'ampiezza di flessione, la ricezione viene eseguita contro la resistenza esistente leggera per l'estensione. Quando il punto è raggiunto ampiezza massima di estensionequindi c'è poca resistenza. Una tale posizione raggiunta cerca di mantenere fino a 9-15 secondi. E poi il paziente dovrebbe rilassarsi per circa 8 secondi. La procedura viene ripetuta fino a quattro volte. Ogni volta che l'ampiezza dell'estensione sarà raggiunta sempre di più.

Rilassamento muscolare antigravitazionale. Il corpo umano è costituito da segmenti caratterizzati da posizione reciproca in relazione l'uno con l'altro. La gravità diversa agisce su di loro. Devono superare questa forza affinché il movimento abbia luogo. Sotto l'influenza della gravità si verifica tale rilassamento anti-gravità dopo venti secondi quando i muscoli sono tesi. Dopo di ciò, il vertebrologo si prende una pausa in mezzo minuto. La procedura può essere ripetuta fino a 15 volte.

Mobilitazione del rilassamento muscolare. Quando si effettuano movimenti specifici, ci sarà sempre una fase "isometrica" ​​dell'abbreviazione n. Non appena il paragone della tensione muscolare arriva, tutte le resistenze diventano uguali in modo uniforme, la fase successiva in contrazione, a seconda del compito assegnato alla massa muscolare rispetto ai movimenti, può essere chiamata "eccentrica", "concentrica" ​​o rimane immobile "isometrica". Il terapeuta manuale deve ripetere i movimenti almeno 15 volte.

Rilassamento muscolare attraverso l'impatto sulla zona punto trigger miofasciale. I medici non cessano di sostenere che una compressione forte e prolungata del punto trigger miogenico può portare a cambiamenti di fase nel sangue stesso.Sulla base dell'esperienza acquisita, i medici del Doctor Ignatiev Medical Center sanno che qualsiasi tipo di manipolazione con il punto miofasciale del grilletto può essere accompagnata da sensazioni dolorose. In tali casi, l'impatto dovrebbe essere sospeso o cessato del tutto, cercare di trovare una zona di manipolazione "sub-trigger". Da questa zona, l'opportunità dovrebbe essere quella di fermare il dolore. I metodi più comuni di influenzare innescare i punti miofasciali sarà tale. Innanzitutto, con l'indice o il pollice, il terapeuta manuale esercita una pressione sul punto miofasciale che si attiva fino a quando il paziente non ha dolore nell'area di manipolazione. A poco a poco, la pressione aumenterà con il diminuire del dolore nei muscoli e delle articolazioni. La pressione fino a 15 chilogrammi continuerà per 1-2 minuti. Per influenzare i muscoli che sono profondi, la pressione sul punto di trigger punto miofasciale viene mantenuta con un gomito o con le dita piegate. L'esposizione delle dita sul punto miofasciale del punto di innesco può essere mantenuta con il dito medio o indice del chiropratico. Questo tipo di impatto è chiamato torsione della vite. Viene eseguito in senso antiorario fino a quando appare una sensazione dolorosa. I cicli sono di 1-2 minuti ciascuno.

Tecnica di rilassamento. Il chiropratico si avvicina alle zone in cui i muscoli si attaccano naturalmente l'un l'altro. Inoltre, profondamente allo stesso tempo, premere fortemente sui punti dell'addome superiore del muscolo. La pressione sull'addome del muscolo è fatta con l'indice, il pollice. Premono sui muscoli fino a raggiungere il pieno rilassamento raggiunto. Per fare ciò, è necessario eseguire più presse in un minuto di tempo o per un periodo più lungo. È abbastanza importante che la forza con la pressione gradualmente cresca e diminuisca anche gradualmente. Pertanto, in futuro, lo spasmo muscolare non viene ripristinato.

La tecnica di rilassamento viene eseguita per aumentare la distanza tra i tendini dei muscoli spastici. Questo metodo è meglio utilizzato se disponibile. misurati spasmi muscolarie con sintomi gravi, spasmi di distorsione. Eseguire la procedura almeno 6 volte.

Il metodo di rilassamento rappresenta l'implementazione di più movimenti sull'addome del muscolo, che viene eseguita completamente perpendicolare alle fibre muscolari spastiche. La terapia manuale classica conosce questo metodo chiamato "sega".

Metodo di macinazione Utilizzato direttamente se vi è il sospetto di rilevare uno spasmo muscolare prolungato, che sarà accompagnato da fibrosi.

Tecnica di stretching - tecnica a barriera quasi lenta, con una percentuale elevata di ritmo. Il vertebrologo cerca di ottenere la rimozione dello spasmo da muscoli, legamenti, membrane, fascia e altre strutture dello scheletro umano dei tessuti molli. Non è esclusa la possibilità di applicare la tensione sulle strutture più piccole. Questo manifestare piccoli gruppi muscolari paravertebrali con legamenti. C'è una graduale normalizzazione della dinamica per il liquido sinoviale e intraarticolare. Dopo un certo periodo di tempo, il rilassamento avviene nei tessuti, il livello di tutta la mobilità viene gradualmente ripristinato. Alla fine, migliorerà la nutrizione nel tessuto cartilagineo. Trazione ritmica particolarmente utile sarà per l'esecuzione di tecniche di manipolazione che vengono eseguite sulle articolazioni.

Tecnologia di fiducia è l'effetto più forte sull'apparato del legamento capsulare. Dopo un tale impatto, un periodo arriva con relativa ipermobilità per l'articolazione stessa. E nei tessuti, lo stress residuo del tessuto di fiducia si affievolisce insieme ad alcuni squilibri locali e alla regolazione del neuro-riflesso. Dopo la fine della trazione, il terapeuta manuale ritmico raggiunge l'effetto pieno intra-articolare.Si esprime nella lubrificazione dell'articolazione con liquido sinoviale, distensione dello stress dai tessuti, bilanciamento del sistema nervoso.

Tecnica di inibizione. Il paziente può essere ferito, spostato o danneggiato in altro modo. Poi ci sono zone nei tessuti o aree con spasmi muscolari locali pronunciati. Tali siti sono chiamati punti miofasciali trigger. Possono essere le ragioni per la contrattura muscolare espressa, nevralgia. I medici hanno sviluppato una semplice tecnica nella terapia manuale che colpisce tali punti con spasmi con il successivo effetto di pieno rilassamento e "fuori". La ricezione divenne nota come inibizione locale.

Il terapista manuale utilizza una pressione lunga e forte sull'area con il punto di innesco. Ciò porta all'interruzione dei processi metabolici diretti in esso. Partecipa al potere soppressione dell'afflusso di sangue, cambio di trigger e stato del neuro-riflesso. La pressione può essere fornita con l'aiuto di pastiglie. Il terapeuta manuale segue le funzioni respiratorie e la ritmica del paziente. All'inalazione, la pressione aumenterà in qualche modo, anche se indebolita in modo impercettibile mentre espiri. Un chiropratico, quando conduce una tecnica, deve necessariamente sentire l'effetto opposto nei tessuti stessi, cercare di non superare la proporzione massima ammissibile dell'effetto. Ma la tecnica deve essere eseguita con forza sufficiente.

Tecnica di vibrazione - rappresenta la condotta di una manipolazione oscillatoria, abbastanza rapida. Ti dà l'opportunità di utilizzare nel processo la ristrutturazione locale nei tessuti, soprattutto quando il tessuto è dotato di una cavità o pieno di liquido. Quando si lavora con la sfera viscerale, le articolazioni, la vibrazione in singoli casi può essere la tecnica di scelta. Quindi combina effetti di risparmio con un grado pronunciato di efficienza.

Tecnica di effluenza - è rappresentato, come sempre, da movimenti di superficie. Aumenta in loro o diminuisce gradualmente l'ampiezza dei movimenti. Le azioni del paziente malato saranno mirate ad aumentare il drenaggio tissutale, venoso e linfatico. Inoltre, un impatto sull'effetto di armonizzazione locale.

Chiunque può richiedere un trattamento qualificato presso il Doctor Ignatiev Medical Center. I terapisti manuali possono aiutare i pazienti a livello professionale. Alla prima visita, il medico esamina il paziente, svolgerà un sondaggio. Se necessario, verranno assegnati ulteriori test.

Registrare per consultazione e trattamento per telefono: +38 (044) 227-32-51, 067 920-46-47

Anatomia dell'arto inferiore

L'arto inferiore è un organo associato che svolge un ruolo di primo piano nel movimento di una persona. Infatti, la gamba è la parte libera dell'arto inferiore, mentre le ossa pelviche entrano anche nello scheletro dell'arto inferiore (osso sciatico, iliaco e pubico).

Nella gamba ci sono tre parti principali, vale a dire - la coscia, lo stinco e il piede. Il femore è il più grande e allo stesso tempo l'osso più forte di tutto il corpo. Sopra, il femore si articola con l'osso pelvico (attraverso la testa del femore), formando l'articolazione dell'anca. In fondo, il corpo del femore si espande e forma due ispessimenti sferici (due condili). Questi condili hanno superfici articolari che sono necessarie per l'articolazione con la tibia, così come con la rotula (patella). Queste tre ossa formano l'articolazione del ginocchio.

L'articolazione del ginocchio è un'articolazione piuttosto complessa nella sua struttura anatomica. Oltre al fatto che l'osso consiste di tre ossa (femore, rotula e tibia), all'interno dell'articolazione del ginocchio ci sono speciali placche cartilaginee (menischi).I menischi non solo aumentano la corrispondenza tra le superfici articolari della tibia e del femore, ma distribuiscono uniformemente l'intero carico nell'articolazione del ginocchio. Inoltre, queste placche cartilaginee limitano l'ampiezza dei movimenti dell'articolazione, proteggendola da sublussazioni e dislocazioni. La stessa funzione viene eseguita dalla rotula - un piccolo osso piatto che trattiene l'articolazione in una posizione anatomicamente corretta e non gli consente di spostarsi eccessivamente. C'è un gran numero di legamenti nell'articolazione del ginocchio (legamenti intra-articolari ed extra-articolari), che rafforzano l'articolazione e allo stesso tempo partecipano al movimento.

La struttura della gamba include solo due ossa - tibiale e peroneo. La tibia ha una posizione quasi centrale e, infatti, è l'osso principale della tibia, poiché è quella che porta la principale funzione di supporto. La fibula si trova all'esterno della tibia. La funzione principale del perone è rafforzare la caviglia.

A sua volta, l'articolazione della caviglia forma tre ossa contemporaneamente - tibiale, peroneo e talus. L'astragalo, che fa parte delle ossa del piede, come se fosse incuneato tra le caviglie esterne ed interne, che sono i processi inferiori della tibia e della fibula. L'articolazione è rafforzata da forti legamenti situati sulle superfici laterali dell'articolazione della caviglia.

A sua volta, il piede è il segmento più basso dell'arto inferiore. Il piede contiene un gran numero di ossa piuttosto piccole, ma nel frattempo forti di varie forme (tarso, tarso, falangi). A causa della struttura a volta, l'intera massa del corpo umano è distribuita uniformemente sul piede, il che consente non solo di mantenere l'equilibrio, ma anche di facilitare il movimento del corpo nello spazio.

Oltre alle strutture ossee dell'arto inferiore, le seguenti domande dovrebbero essere considerate separatamente:

  • muscoli scheletrici degli arti inferiori,
  • afflusso di sangue alle gambe
  • innervazione delle gambe.

Muscolatura scheletrica degli arti inferiori

La composizione dei muscoli scheletrici degli arti inferiori comprende i muscoli dei fianchi, delle gambe e dei piedi. Questi muscoli svolgono un'importante funzione motoria, consentendo il movimento nello spazio. In connessione con la camminata eretta, i muscoli scheletrici degli arti inferiori sono molto ben sviluppati.

I muscoli della coscia sono divisi in tre gruppi: flessori dell'anca, estensori dell'anca e muscoli che portano l'anca verso l'esterno (pronator). Questi muscoli hanno una massa piuttosto grande e sono quindi in grado di sviluppare una grande forza. I muscoli scheletrici della coscia possono interessare sia l'articolazione del ginocchio che l'articolazione dell'anca. A causa dei muscoli della coscia è possibile mantenere il corpo in uno stato statico, così come il movimento di tutto il corpo nello spazio (funzione dinamica).

I seguenti sono i muscoli della coscia più importanti:

  • Muscolo quadrato della coscia consiste di quattro teste (diretto, mediale, intermedio e laterale) e, infatti, è il muscolo più forte tra tutti i muscoli dell'arto inferiore. Nel terzo inferiore della coscia, questi muscoli convergono e formano un tendine comune che si attacca ai bordi laterali e alla parte superiore della rotula, così come alla tibia. Il muscolo quadrato della coscia estende la parte inferiore della gamba (i movimenti sono effettuati nell'articolazione del ginocchio), e partecipa anche alla flessione della coscia stessa (muscolo retto).
  • Muscolo su misura è il muscolo più lungo del corpo. Il muscolo sarto prende la sua origine dall'ileo (colonna vertebrale anteriore anteriore). Direzione lateralmente e in basso (in diagonale), il muscolo è attaccato con un tendine alla superficie anteriore della parte superiore della gamba. Il muscolo del sarto è coinvolto nella rotazione della coscia verso l'esterno e nella parte inferiore della gamba verso l'interno.
  • Pettine muscolare appartiene al gruppo mediale dei muscoli della coscia (situato all'interno della coscia).Questo muscolo ha origine dalla cresta dell'osso pubico e, spostandosi obliquamente verso il basso, è attaccato al femore. La funzione dei muscoli pettinati della coscia è la flessione della gamba all'articolazione dell'anca, insieme alla sua rotazione verso l'esterno.
  • Muscolo sottile localizzato per via sottocutanea e più medialmente (più vicino alla linea mediana). I fasci muscolari dei muscoli sottili iniziano dall'articolazione pubica (sinfisi pubica). Quindi il muscolo si abbassa e si attacca alla tuberosità tibiale. Il muscolo sottile prende parte alla flessione dell'arto inferiore nel ginocchio e porta anche alla posizione iniziale della gamba abdotta.
  • Muscoli della coscia (muscolo lungo, corto e largo) iniziare dall'osso pubico, così come dall'osso sciatico (grande muscolo adduttore). Tutti e tre gli adduttori sono collegati a una linea di femore ruvida. Gli adduttori lunghi e corti flettono l'anca, mentre il grande adduttore flette l'anca. Inoltre, questi muscoli sono coinvolti nella rotazione della coscia verso l'esterno e portandola sul piano mediano.
  • Coscia bicipiti si riferisce al gruppo muscolare posteriore della coscia. La lunga testa del muscolo bicipite inizia dal legamento sacro-iliaco e dal tubercolo ischiatico, mentre la testa corta ha origine dal terzo inferiore della coscia. Il muscolo bicipite è attaccato alla testa del perone e della fascia della gamba. Questo muscolo è coinvolto nella rotazione della gamba verso l'esterno.
  • Muscolo poluponevchataya inizia dalla tuberosità ischiatica (ispessimento dell'osso sciatico che sporge verso il basso) e, verso il basso, è fissato con tre fasci a uno dei legamenti dell'articolazione del ginocchio (legamento tibiale) e alla tibia. Questo muscolo della coscia è coinvolto nella flessione della parte inferiore della gamba e nell'estensione della coscia. Quando il ginocchio è piegato, il muscolo è coinvolto nella rotazione della tibia.
  • Muscolo semitendinoso origina anche dal tumulo sciatico ed è attaccato alla tuberosità tibiale. La funzione del muscolo semi-tendineo è identica a quella del muscolo semi-membranoso.
I muscoli della gamba, così come i muscoli della coscia, sono abbastanza ben sviluppati. I muscoli della gamba sono convenzionalmente divisi in anteriore, laterale (laterale) e il gruppo posteriore. Questi gruppi muscolari influenzano direttamente le articolazioni della caviglia e del ginocchio, nonché le numerose articolazioni del piede.

I seguenti muscoli del polpaccio più importanti sono distinti:

  • Muscolo tibiale anteriore si riferisce al gruppo muscolare anteriore. Questo muscolo ha origine dalla superficie esterna della tibia, il condilo esterno (sporgenza ossea, per articolazione con un altro osso) e dalla membrana interossea della parte inferiore della gamba (membrana del tessuto connettivo che collega i bordi ossei di entrambe le ossa della tibia). Scendendo verso il basso, il muscolo si sposta nel tendine, che è attaccato alla superficie plantare del piede. Il muscolo è coinvolto nell'estensione e adduzione del piede, così come nella sua supinazione (risulta). Con un piede fisso, il muscolo inclina lo stinco in avanti.
  • Estensore a dita lunghe proviene dal terzo superiore delle ossa tibiale e fibula, nonché dalla membrana interossea e dalla divisione intermuscolare della tibia. Con l'aiuto dei tendini, il muscolo è attaccato alla seconda quinta falange. Il lungo estensore delle dita si estende e ritrae il piede e alza leggermente il bordo esterno del piede.
  • Estensore del pollice lungo inizia dalla superficie interna del terzo inferiore del perone. Scendendo verso il basso, il muscolo entra in un lungo tendine, che è attaccato alla quinta falange. Questo muscolo non solo estende l'alluce, ma partecipa anche all'estensione dell'intero piede nell'articolazione della caviglia.
  • Muscolo lungo fibulare entra nel laterale (lateraleun gruppo di muscoli della gamba. Il lungo muscolo fibulare origina dalla parte superiore della tibia, così come dalla testa del perone, è diretto verso il basso ed è attaccato alle ossa del metatarso.Questo muscolo piega il piede e lo gira verso l'interno.
  • Muscolo a fibre corte proviene dalla metà inferiore del perone e dal setto intermuscolare della gamba. Scendendo verso il basso, il muscolo passa sopra il laterale (esternoa) Caviglia e collegata al quinto osso metatarso. La funzione di questo muscolo è simile al grande muscolo fibulare (flessione e pronazione del piede).
  • Il muscolo tricipite della gamba, infatti, consiste di due muscoli separati - il muscolo gastrocnemio situato superficialmente, e il muscolo soleo, che si trova sotto il gastrocnemio. Il muscolo del polpaccio consiste di due teste, che provengono dal condilo interno ed esterno del femore. A sua volta, il muscolo soleo inizia sulla superficie posteriore della parte superiore della tibia. I muscoli di vitello e soleo sono combinati in un unico tendine comune (Tendine di Achille), che è attaccato al calcagno. Il tricipite è coinvolto nella flessione del piede e della gamba e, con un piede fisso, il muscolo trattiene la parte inferiore della gamba.
  • Muscolo popliteo proviene dal condilo femorale esterno. Scendendo, questo muscolo è attaccato alla tibia. Il muscolo popliteo è coinvolto nel flettere la tibia e rigirarla verso l'interno. Inoltre, il muscolo stringe anche la capsula dell'articolazione del ginocchio.
Oltre ai tendini dei muscoli del polpaccio, che sono attaccati alle ossa del piede, anche il piede stesso ha i suoi muscoli. Questi muscoli si trovano sia nella parte posteriore che nella pianta del piede. Insieme ai muscoli della gamba, questo gruppo di muscoli è coinvolto nella flessione e nell'estensione, oltre che nell'abduzione delle dita dei piedi.

Circolazione del piede

I vasi sanguigni sono formazioni elastiche sotto forma di tubi attraverso i quali circola il sangue nel corpo. Trasportare arterie e vene ai vasi sanguigni. Le arterie nei tessuti e negli organi vengono rilasciate sangue arterioso, che contiene l'ossigeno necessario per il normale funzionamento delle cellule (partecipa a vari processi biochimici), nonché vari nutrienti (amminoacidi, glucosio, acidi grassi, elettroliti, ecc.). Inoltre, gli ormoni e le sostanze simili agli ormoni si diffondono attraverso le arterie. A causa dell'elevata concentrazione di ossigeno, il sangue arterioso ha un caratteristico colore scarlatto. Il muro delle arterie e delle vene, infatti, ha una struttura piuttosto simile e si compone di 3 strati.

I seguenti strati si distinguono nella parete dei vasi sanguigni:

  • Guscio interno (endotelio) vasi formati epitelio piatto, che si trova sulla membrana basale (partecipa alla rigenerazione del guscio interno). Anche nel rivestimento interno dei vasi vi è un tessuto connettivo lasso, così come fibre elastiche e muscolari.
  • Guscio medio consiste di fibre elastiche e cellule muscolari lisce. A causa delle fibre elastiche, i vasi sono in grado di allungarsi significativamente, mentre il tessuto muscolare liscio consente di regolare l'afflusso di sangue agli organi. A seconda di quali cellule funzionali prevalgono nell'involucro medio, si distinguono tre tipi di vasi: elastico, muscolare e muscolare-elastico. Per le grandi arterie, come le fibre femorali, predominano le fibre elastiche, mentre i muscoli lisci dominano nelle vene e nelle arterie di medio e piccolo calibro.
  • Calotta esterna rappresentato da un gran numero di fibre di collagene, che conferiscono alla parete della nave una notevole resistenza.
Il diametro delle arterie può variare notevolmente. Ci sono arterie di calibro grande, medio e piccolo (le piccole arterie sono anche chiamate arteriole). L'arteria femorale è l'arteria più grande e più importante dell'arto inferiore.

Le seguenti arterie passano nell'arto inferiore:

  • Arteria femorale è una continuazione dell'arteria iliaca, che a sua volta si allontana dall'aorta addominale.L'arteria femorale inizia dal legamento inguinale e entra direttamente nell'arteria poplitea nella fossa poplitea. Vale la pena notare che l'arteria femorale è un'arteria di tipo elastico (in grado di sopportare molta pressione). Essendo le arterie principali dell'arto inferiore, l'arteria femorale emette un gran numero di rami che forniscono non solo il tessuto della gamba stessa, ma anche alcuni segmenti della cavità addominale e dell'inguine. Il ramo principale dell'arteria femorale è l'arteria femorale profonda. L'arteria profonda della coscia è un tronco piuttosto spesso che dà rami all'articolazione dell'anca, nonché ai muscoli della coscia. Questa arteria fornisce anche sangue al femore e alla pelle della coscia. Inoltre, uno dei rami dell'arteria femorale è coinvolto anche nella fornitura di sangue all'articolazione del ginocchio (arteria discendente dell'articolazione del ginocchio).
  • Arteria poplitea origina nella fossa poplitea ed è una continuazione dell'arteria femorale. Dall'arteria poplitea parte l'arteria del ginocchio medio, così come le arterie del ginocchio superiore e inferiore, che, comunicando tra loro, formano una rete arteriosa che alimenta l'articolazione del ginocchio. Inoltre, l'arteria poplitea nutre i muscoli e la pelle della tibia e dà anche due rami terminali (arterie tibiali anteriori e posteriori), che forniscono sangue sia allo stinco che al piede.
  • Arteria tibiale anteriore situato nella regione anteriore della gamba e dà i suoi rami all'articolazione del ginocchio (arterie tibiali ricorrenti anteriori e posteriori), e anche alle caviglie (arterie della caviglia).
  • Arteria tibiale posteriore è una continuazione dell'arteria poplitea. Il ramo più grande dell'arteria tibiale posteriore è l'arteria fibulare, che alimenta il muscolo tricipite della tibia e i suoi tendini, il tallone, le caviglie e il perone. Inoltre, uno dei rami dell'arteria tibiale posteriore fornisce il lungo muscolo del polpaccio fibulare, nonché il muscolo soleo (arteria fibulare).
  • Arteria dorsale del piede (continuazione dell'arteria tibiale anteriore) con i suoi rami nutre non solo le ossa del metatarso, del tarso, così come le falangi, ma anche i legamenti, i muscoli e la pelle del piede.
A loro volta, le vene servono da collettori per il sangue venoso. A differenza del sangue arterioso, il sangue venoso è caratterizzato da un alto contenuto di anidride carbonica e un basso contenuto di ossigeno. Le vene, a differenza delle arterie, non sono in grado di allungarsi pesantemente, poiché le loro pareti contengono prevalentemente cellule muscolari lisce e non fibre elastiche (elastina). Ciò è dovuto al fatto che il tasso di circolazione del sangue nelle vene è molto inferiore rispetto alle arterie. Una delle caratteristiche della struttura delle vene degli arti inferiori è la presenza di valvole speciali che consentono al sangue di fluire solo in una direzione (dal basso verso l'alto).

Le vene degli arti inferiori sono convenzionalmente suddivise in superficiali e profonde. Le vene superficiali sono nello spessore del grasso sottocutaneo e formano un'estesa rete venosa.

Si distinguono le seguenti vene superficiali più significative:

  • Grande vena safena origina sul dorso del piede. Salendo (al canale femorale), questa vena alla fine infonde nella vena femorale. Spesso una grande vena safena è doppia. Tuttavia, queste vene possono fluire nella vena femorale in diversi punti. Inoltre, le vene inguinali e iliache e le vene della parete addominale anteriore scorrono nella grande vena safena della gamba.
  • Piccola vena safena inizia dal bordo esterno del dorso del piede, si piega intorno alla caviglia esterna e si muove lungo la superficie posteriore della tibia. Questa vena trafigge la fascia poplitea (membrana del tessuto connettivo sottile) e dà due rami, uno dei quali passa nella vena poplitea, e l'altro nel ramo della vena profonda della coscia.Vale la pena notare che le grandi e piccole vene safene delle gambe comunicano tra loro (avere anastomosi).
Le vene profonde degli arti inferiori ripetono la ramificazione delle arterie e hanno lo stesso nome (vicino all'arteria femorale passa la vena femorale, ecc.). Le vene profonde e superficiali alla fine si fondono nella vena femorale e, a sua volta, si sposta verso l'alto e nella zona del legamento inguinale passa nella vena iliaca esterna.

Innervazione dei piedi

L'innervazione dell'arto inferiore viene effettuata dai rami del nervo sciatico e del nervo femorale. Il nervo sciatico è il nervo più spesso del plesso lombosacrale. È formato dalle ultime due radici del midollo spinale lombare e dalle tre radici superiori della regione sacrale. Questo nervo offre innervazione all'intero dorso della gamba. A sua volta, il nervo femorale è il nervo più spesso del plesso lombare, che innerva la pelle, i vasi e i muscoli della coscia.

Si distinguono i seguenti nervi degli arti inferiori:

  • Nervo sciatico è il più grande nervo di tutto il corpo e dà un gran numero di rami. Ad esempio, il ramo articolare, che fornisce l'innervazione della capsula dell'articolazione dell'anca, parte dal nervo sciatico. Inoltre, questo nervo dà rami ai muscoli della regione glutea (bloccaggio interno e muscoli gemelli) e muscoli della coscia (muscolo quadricipite, bicipite, mezzo membranoso, muscolo semitendinoso). Spostandosi lungo la parte posteriore della coscia, il nervo sciatico nell'angolo superiore della fossa poplitea è diviso in due rami: il nervo tibiale e il nervo comune.
  • Nervo tibiale è una continuazione del nervo sciatico. Questo nervo dà molti rami alla gamba e al piede. I rami muscolari del nervo tibiale forniscono innervazione ai muscoli gastrocnemio, soleo, plantare e popliteo. Passando vicino al muscolo popliteo, il nervo tibiale dà i rami al periostio della tibia, così come alla capsula dell'articolazione. Il nervo interosseo della tibia innerva i vasi della tibia e il periostio della tibia e dei peroni. Scendendo, il nervo interosseo dà i rami alla caviglia e alcuni muscoli del piede. I rami terminali del nervo tibiale sono mediali (interno), così come laterale (esterno) nervo plantare. Questi rami svolgono l'innervazione della pelle, dei tendini e dei muscoli del piede.
  • Nervo fibulare comune ha origine nella fossa poplitea. Con i suoi rami, questo nervo innerva il gruppo muscolare anteriore della tibia, così come la pelle della superficie anteriore della tibia (nervo fibulare superficiale). Inoltre, il nervo peroneo comune fornisce innervazione alla pelle del piede posteriore (nervo dorsale intermedio del piede) e dita dei piedi (rami delle dita posteriori).
  • Nervo femorale nella zona del legamento inguinale è diviso in 3 rami (fuori, dentro e davanti). Questi rami innervano il muscolo quadricipite, il pettine e i muscoli sartoriali (rami muscolari). Inoltre, il nervo femorale dà rami alla pelle della coscia anteriore e del polpaccio interno (nervo sottocutaneo della gamba, rami cutanei anteriori e rami cutanei mediali della parte inferiore della gamba).

Quali patologie portano a intorpidimento delle gambe?

Intorpidimento delle gambe è più spesso causato da patologie che colpiscono direttamente i vasi sanguigni o nervi degli arti inferiori. In alcune malattie, l'intorpidimento si verifica solo nelle dita dei piedi, mentre in altre patologie, questo sintomo è sentito in tutto l'estremità inferiore.

Alla base del torpore alle gambe c'è irritazione o danno a uno o più nervi superficiali. In definitiva, una violazione della conduzione degli impulsi nervosi secondo i nervi si manifesta nella comparsa di formicolio, bruciore e intorpidimento delle gambe.

Ci sono le seguenti condizioni patologiche che possono portare a intorpidimento delle gambe:

  • sciatica,
  • neuropatia da tunnel,
  • un colpo
  • La malattia di Raynaud
  • malattia vibratoria
  • endarteriit
  • vene varicose
  • diabete mellito
  • aterosclerosi,
  • trombosi venosa delle gambe,
  • lesioni ai piedi
  • ipotermia e congelamento dei piedi.

Spremitura e infiammazione del nervo sciatico (sciatica) è una delle cause più comuni di intorpidimento delle gambe. Il più delle volte, il pizzicamento del nervo sciatico si verifica sullo sfondo di varie patologie della colonna vertebrale. Questa patologia è caratterizzata da una malattia unilaterale (intorpidimento si verifica nella gamba sinistra o destra).

Ci sono le seguenti cause di sciatica:

  • Osteocondrosi lombare caratterizzato dalla distruzione della cartilagine dei dischi intervertebrali nel segmento lombare della colonna vertebrale. Con il diradamento e la degradazione della cartilagine dei dischi intervertebrali, non è più possibile eseguire una funzione di assorbimento degli urti, che porta ad una diminuzione della distanza tra le due vertebre lombari più vicine. In definitiva, le ultime vertebre della colonna lombare cominciano a comprimere un nervo sciatico molto grande.
  • osteofiti sono anormali escrescenze ossee. Gli osteofiti possono sorgere dai corpi vertebrali, compresi quelli lombari. In alcuni casi, i grandi osteofiti possono portare alla compressione e al pizzicamento del nervo sciatico.
  • Sindrome dei muscoli della pera manifestato da infiammazione e spasmo persistente del muscolo piriforme. Questo muscolo si trova nella regione glutea, che copre il nervo sciatico. L'infiammazione del muscolo piriforme determina un aumento e un rigonfiamento del tessuto muscolare, a seguito del quale si verifica una compressione (inceppamentoa) nervo sciatico. Va notato che la sindrome del muscolo a forma di pera è una delle sindromi da tunnel più comuni (compressione dei nervi periferici nei canali muscolo-fibroso e fibroso-osseo).
  • Disco erniato del disco lombare manifestato dal rigonfiamento della parte centrale del disco (nucleo gelatinoso) attraverso il difetto nella parte periferica (anello fibroso). In alcuni casi, un'ernia intervertebrale può rigonfiarsi in direzione laterale e spremere il nervo sciatico.
  • Dislocazione delle vertebre lombari (spondilolistesi) può verificarsi a seguito di lesioni e carichi eccessivi sulla colonna vertebrale o come conseguenza di determinate patologie degenerative-distrofiche. Molto spesso, lo spostamento avviene a livello della quarta e quinta vertebra lombare, che causa la sciatica.
Poiché il nervo sciatico è compresso con sciatica direttamente nella regione di scarico delle radici spinali lombari e sacrali, questo porta a bruciare o tirare dolore nella regione glutea. Il dolore si diffonde molto spesso nel corso del nervo sciatico (parte posteriore della coscia, gamba e piede). Inoltre, una sensazione di bruciore, intorpidimento o formicolio si verifica nell'arto colpito, il che indica una violazione della conduzione nervosa del nervo sciatico.

Tunnel neuropatia

Sotto la galleria la neuropatia comprende questa condizione patologica in cui i vari nervi periferici sono colpiti a causa della loro compressione in stretti canali anatomici. Questi canali includono il divario nell'aponeurosi (piastra del tessuto connettivo), canali fibrosi delle ossa e muscolosi-fibrosi.

Lesioni e microtraumi, sforzo fisico, disturbi dei processi metabolici nel corpo (diabete mellito). Un'altra ragione per questa patologia potrebbe essere una predisposizione ereditaria a questa patologia.

La spremitura dei nervi periferici porta allo sviluppo di una reazione infiammatoria, che si traduce nel rilascio di varie sostanze biologicamente attive che aumentano la permeabilità vascolare. Di conseguenza, la parte liquida del sangue lascia il letto vascolare nell'area dell'infiammazione (plasma), che porta all'edema dei tessuti. È il gonfiore dei tessuti che porta alla compressione dei nervi periferici, manifestandosi con dolore e intorpidimento.

Si distinguono le seguenti neuropatie del tunnel, che possono portare a intorpidimento delle gambe:

  • Neuropatia Tunnelal del nervo sciatico (sindrome piriforme) si verifica a causa di infiammazione e spasmo del muscolo piriforme. Oltre al torpore, l'aspetto del dolore, che è localizzato nella parte posteriore della coscia, nella parte inferiore della gamba e / o del piede, è caratteristico.
  • Neuropatia del nervo femorale del tunnel è dovuto alla compressione del nervo femorale a livello del legamento inguinale. La sconfitta di questo nervo porta a dolore moderato o grave nella coscia (superficie anteriore e interna), stinco e persino piede. Inoltre, vi è una violazione della flessione dell'anca e con la progressione della patologia - atrofia (marcato indebolimentoa) quadricipite della coscia.
  • Neuropatia Tunnelale del nervo cutaneo esterno della coscia (Malattia di Rota-Bernhardt) caratterizzato dalla comparsa di intorpidimento e dolore nella zona anteriore della coscia. Molto spesso, questa neuropatia da tunnel si verifica quando il suddetto nervo viene schiacciato all'osso ileo (nell'area della colonna vertebrale superiore superiore) mentre indossa corsetti o cinture stretti. Il dolore aumenta quando si cammina, così come mentre si sta in piedi, ma scompare completamente se il paziente si trova in una posizione orizzontale.
  • Neuropatia sottocutanea del tunnel nervoso della coscia, Di regola, appare sullo sfondo della spremitura del nervo sottocutaneo nella fessura fasciale, appena sopra l'articolazione del ginocchio. Caratterizzato dalla comparsa di dolore e intorpidimento, non solo nella zona della superficie interna della coscia, ma anche nell'articolazione del ginocchio, nella parte inferiore della gamba e nel piede.
  • Tunnel neuropatia del nervo tibiale (sindrome del canale tarsale, neuroma di Morton) manifestato da un forte dolore e intorpidimento delle dita dei piedi e dalla superficie plantare del piede. La sindrome del canale tarsale può verificarsi a causa della spremitura del nervo tibiale da parte delle vene varicose o sullo sfondo della lesione dell'articolazione della caviglia, in cui spesso si verifica l'edema del nervo tibiale.
  • Tunnel neuropatia del nervo peroneo comune si verifica a causa della compressione del nervo nel sito di scarico del lungo muscolo fibulare dal perone. Questa neuropatia da tunnel è caratterizzata dalla comparsa di dolore nella parte inferiore della gamba (superficie esterna), sul retro del piede, nonché sulla superficie interna delle prime due dita. Inoltre, l'estensione del piede e delle dita dei piedi diventa quasi impossibile.

Un ictus è una compromissione acuta della circolazione del sangue nel cervello che causa danni e morte neuronale (cellule nervose). L'ictus può essere emorragico (si verifica quando una delle cellule cerebrali si rompe) o ischemico (appare a causa dell'occlusione del vaso). A sua volta, il blocco dei vasi cerebrali può verificarsi per vari motivi.

Le seguenti patologie possono causare un ictus:

  • aterosclerosi (diminuzione del lume delle arterie a causa della deposizione di placche aterosclerotiche),
  • ipertensione (ipertensione),
  • diabete mellito
  • obesità
  • abuso di alcool e droghe
  • ipercolesterolemia (elevato colesterolo nel sangue),
  • casi precedenti di attacco ischemico transitorio (si verifica un rifornimento temporaneo di sangue al cervello, che viene completamente ripristinato entro 10-20 minuti),
  • varie malattie cardiache (aritmia).
Sintomi di ictus (sintomi neurologici focali e cerebrali) in larga misura dipende dalla proporzione del cervello in cui si sono verificati i disturbi acuti di afflusso di sangue, nonché dal numero di cellule nervose morte.

In ictus, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • disturbo della coscienza (stupore, incoscienza),
  • menomazione visiva e comparsa di disturbi oculomotori (visione doppia, strabismo),
  • paresi dell'arto (debolezza in uno degli arti, che è accompagnata da una sensazione di intorpidimento in lei),
  • paralisi degli arti (completa perdita di attività motoria),
  • mancanza di coordinamento dei movimenti (andatura instabile, instabilità, perdita di equilibrio, vertigini),
  • mal di testa improvviso e grave
  • parola alterata o percezione delle parole
  • disturbo della memoria
  • vomito indomabile,
  • palpitazioni.
Una delle manifestazioni di un ictus è il verificarsi di debolezza e talvolta intorpidimento in uno o più arti contemporaneamente (paresi). L'interruzione dell'afflusso di sangue a livello del sistema nervoso centrale è estremamente dannosa per i nervi periferici, il che porta a compromissione della conduttività del tessuto nervoso. Questo è il motivo per cui la paresi dell'arto (mani o piedi) ictus è spesso combinato con intorpidimento.

La malattia di Raynaud

La malattia di Raynaud è una condizione patologica in cui vi è una lesione di piccole arterie e arteriole. Questa malattia porta a uno spasmo persistente delle arterie terminali di piccolo calibro, che si trovano nelle mani e nei piedi. Vale la pena notare che la malattia di Raynaud colpisce più spesso i vasi degli arti superiori, ma in alcuni casi i vasi delle gambe possono anche essere coinvolti nel processo patologico (fermarsi). Secondo le statistiche, questa patologia è più spesso diagnosticata nelle donne (5 volte più spesso degli uomini).

I seguenti fattori predisponenti sono distinti:

  • malattie endocrine (ipotiroidismo),
  • esposizione continua alle vibrazioni associate ad attività professionali (asfaltatrici, trattori, trivellatori, lucidatori),
  • cloruro di polivinile o avvelenamento da mercurio,
  • sovradosaggio di alcuni farmaci (beta-bloccanti, ciclosporina, ecc.),
  • stress psico-emotivo
  • frequente ipotermia degli arti superiori e inferiori,
  • infortunio alla gamba
  • predisposizione genetica.
I sintomi della malattia di Raynaud dipendono dallo stadio e dalla durata della malattia, nonché dalla presenza di malattie concomitanti. In totale, ci sono 3 fasi nel corso di questa patologia.

Si distinguono le seguenti fasi della malattia di Raynaud:

  • Stadio angiospastico (Fase 1) caratterizzato dalla comparsa di spasmo a breve termine delle arterie terminali che costituiscono la rete arteriosa nelle falangi delle dita delle mani o dei piedi. In questa fase della malattia, la pelle delle dita diventa pallida e fredda al tatto. Inoltre, c'è una diminuzione del dolore e della sensibilità tattile. Rifornimento di sangue ridotto (ischemia) nelle falangi delle dita porta alla rottura della conduzione degli impulsi nervosi nei nervi superficiali, che porta a intorpidimento delle dita delle mani e dei piedi. Il vasospasmo di solito dura diversi minuti o decine di minuti, dopodiché il tono vascolare viene ripristinato (dilatazione delle arterie) e le dita riacquistano il loro aspetto normale e si scaldano.
  • Stadio angioparalitico (Fase 2) caratterizzato dalla presenza di paresi della rete venosa (violazione del tono vascolare) palme o piedi. La paresi delle vene porta a una violazione del tono della parete vascolare e al completo rilassamento, che si manifesta con la stagnazione. In definitiva, le dita diventano blu-viola (colorazione cianotica) e gonfio. Lo stadio angioparalitico si manifesta con intorpidimento persistente, formicolio e bruciore alle dita. Spesso c'è un forte dolore. Va notato che la malattia di Raynaud può iniziare non dal primo, ma immediatamente dal secondo stadio.
  • Stadio trofobarolitico (Fase 3) si verifica con un lungo decorso della malattia. I frequenti spasmi delle arterie e il ristagno del sangue nelle vene portano alla morte dei tessuti molli, del tessuto adiposo e della pelle delle dita. Caratterizzato dalla frequente formazione di ulcerazioni e criminali (suppurazione dei tessuti molli delle dita dei piedi o delle mani). Inoltre, vesciche con contenuto sanguinante possono apparire sulla pelle delle dita che, all'apertura, aprono ulcere a lunga durata.
In alcuni casi, la malattia di Raynaud può anche influenzare le arterie e le arteriole del naso, delle labbra e del padiglione auricolare.

Malattia delle vibrazioni

La malattia delle vibrazioni è una malattia professionale in cui il corpo umano è esposto a vibrazioni per un lungo periodo (fattore di produzione). Questo fattore di produzione è onnipresente nei settori dei trasporti, della metallurgia, delle miniere e delle costruzioni. Esistono due tipi di vibrazione: generale e locale. Per la vibrazione generale, l'effetto delle onde meccaniche sul corpo e sugli arti inferiori (attraverso le superfici portanti), mentre la vibrazione locale colpisce solo gli arti superiori di una persona (mentre si lavora con ingranaggi manuali).

Quando la vibrazione si verifica, disturbi nel sistema cardiovascolare, nervoso e muscolo-scheletrico. Tuttavia, il più sensibile alle vibrazioni è il tessuto osseo e nervoso. È nei tessuti dei nervi periferici che si manifestano prima i disturbi patologici.

Sotto l'influenza della vibrazione, i meccanocettori della pelle delle dita, così come i nervi superficiali e profondi, sono fortemente irritati, il che porta in definitiva all'attivazione del sistema nervoso simpatico e al rilascio locale dell'ormone norepinefrina. La costante produzione di questo ormone sotto l'influenza della vibrazione, porta al suo rilascio e rilascio nel flusso sanguigno. Una volta nel sangue, la norepinefrina causa uno spasmo persistente di vasi periferici, che è il principale anello nella patogenesi della malattia (un processo che innesca le restanti reazioni patologiche).

Le manifestazioni cliniche della malattia da vibrazione dipendono in gran parte dalla frequenza e dal tipo di vibrazione (comune, locale o misto), nonché su fattori climatici (umidità, temperatura dell'aria) e fattori dell'ambiente di lavoro (la pressione del rumore).

Si distinguono le seguenti manifestazioni di malattia da vibrazione causate dalla vibrazione generale:

  • Sintomi iniziali (Fase 1) manifestato da insensibilità transitoria e formicolio nelle dita dei piedi. Questi sintomi si verificano a causa di uno spasmo dei vasi sanguigni delle dita, che porta a una violazione dell'innervazione dei nervi sensoriali. La pelle delle dita diventa pallida e fredda al tatto. Anche caratterizzato da dolore moderato. Inoltre, all'inizio della malattia, è colpito il sistema nervoso centrale, che si manifesta con irritabilità, aumento dell'affaticamento e comparsa di insonnia.
  • Sintomi moderatamente gravi (Fase 2) si verificano sullo sfondo di frequenti angiospasmo (vasospasmoa) dita dei piedi e dei nervi periferici. Il dolore alle dita e ai piedi si aggrava e diventa permanente. Oltre al torpore, c'è una diminuzione persistente della sensibilità tattile e del dolore. Spesso c'è osteocondrosi lombare.
  • Sintomi gravi (Fase 3) la vibrazione deriva dalla distruzione delle cellule nervose del sistema nervoso periferico e centrale (demielinizzazione). Oltre ai suddetti sintomi, questi pazienti possono manifestare depressione, disturbi della memoria, disturbi della coordinazione motoria, cefalea, vertigini e disturbi del ritmo cardiaco.

endoarterite

Endarterite (Malattia di Buerger, obliterazione dell'endarterite) è una malattia in cui, di norma, colpisce le arterie degli arti inferiori. Poiché l'endarterite è caratterizzata da un restringimento graduale del lume delle arterie (giù per completare il blocco), che porta a una parziale o completa riduzione dell'afflusso di sangue ai tessuti (ischemia). La progressione di questa patologia porta al fatto che i tessuti degli arti inferiori iniziano a morire (necrosi tessutale), che si manifesta sotto forma di cancrena (morte dei tessuti).

Ci sono le seguenti cause di endarterite:

  • la presenza nel corpo di anticorpi autoimmuni (la sconfitta dei vasi con le proprie molecole del sistema immunitario porta alla proliferazione del tessuto connettivo e al blocco del lume delle arterie),
  • alcune malattie infettive (sifilide, tubercolosi extrapolmonare, tifo),
  • abuso di fumo
  • lesioni ai piedi
  • ipotermia frequente degli arti inferiori.
L'endarterite è caratterizzata da un decorso cronico. La gravità dei sintomi di questa malattia aumenta con il grado di occlusione (ostruzionea) arterie.

L'endarterite è caratterizzata dalle seguenti manifestazioni:

  • Intorpidimento delle gambe sorge a causa di alterata afflusso di sangue ai nervi sensoriali. Nei tessuti di questi nervi, vi è una violazione della conduzione degli impulsi nervosi, che provoca una sensazione di bruciore, intorpidimento, formicolio e gattonamento della pelle d'oca.
  • Pallore e secchezza della pelle degli arti inferiori è una conseguenza diretta del blocco delle arterie. Con l'endoarterite, il sangue arterioso non può raggiungere le arterie terminali. In definitiva, il tessuto del piede non riceve l'ossigeno e i nutrienti necessari per eseguire varie reazioni biochimiche, che si manifestano con questi sintomi. Inoltre, la pelle dei piedi diventa fredda al tatto.
  • Unghie blu nasce a causa di una diminuzione dell'offerta di ossigeno ai tessuti e dell'accumulo in essi di emoglobina non legata (proteina di trasporto che dava ossigeno ai tessuti). È questa forma di emoglobina che dà ai tessuti una tinta bluastra. Inoltre, ci sono unghie fragili.
  • Forte dolore alle gambe nella fase iniziale della malattia si verificano durante la corsa o durante una lunga camminata (claudicatio intermittente). Ciò è dovuto al fatto che durante l'esercizio aumenta il consumo di ossigeno e di sostanze nutritive nei tessuti. Tuttavia, con il blocco parziale dei vasi sanguigni, il sangue arterioso non è in grado di penetrare nel tessuto in quantità sufficiente. In definitiva, i processi degenerativi-distrofici si verificano nelle cellule e vengono distrutti (incluse terminazioni nervose). Mentre l'endarterite progredisce, si verifica un blocco completo delle arterie, che causa un forte dolore alle gambe, non solo durante lo sforzo fisico, ma anche a riposo.
  • Crampi alle gambe indicare danni ai tessuti nervosi che sono estremamente sensibili alla mancanza di ossigeno. Anche la parziale chiusura del lume delle arterie che alimentano i nervi porta ad un disturbo di eccitabilità e conduzione, che è spesso accompagnato da convulsioni. Molto spesso, i crampi compaiono nei muscoli del polpaccio.
  • Cancrena secca è lo stadio finale dell'endarterite. Il blocco completo dei vasi degli arti inferiori porta alla distruzione dei tessuti dei piedi. Inizialmente, nella zona interessata del piede si verifica un forte dolore, che viene alleviato solo con l'aiuto di antidolorifici narcotici. Quindi, la parte interessata del piede o l'intero piede diventa marrone scuro. I tessuti si restringono gradualmente, il che conferisce all'estremità un aspetto mummificato.

Vene varicose

Vene varicose (vene varicose degli arti inferiori) è una deformazione persistente e una dilatazione delle vene, a causa della quale vi è insufficienza valvolare e alterazione del flusso venoso. Secondo le statistiche, le vene varicose degli arti inferiori sono più spesso diagnosticate nelle donne.

I seguenti fattori possono portare alle vene varicose:

  • lunga permanenza in una posizione molto scomoda
  • ipodynamia (stile di vita sedentario),
  • aumento dell'esercizio sulle gambe,
  • obesità
  • predisposizione genetica.
All'inizio della malattia, l'infiammazione non specifica si verifica nella parete dei vasi venosi. A poco a poco, questo processo infiammatorio si diffonde attraverso la rete venosa e colpisce l'intero spessore delle pareti venose. L'apparato valvolare delle vene è anche coinvolto nel processo patologico. Va notato che in caso di vene varicose, la rete superficiale delle vene è interessata.

Una delle complicazioni frequenti della malattia varicosa è la tromboflebite, in cui si formano coaguli di sangue che possono ostruire parzialmente o completamente il lume del vaso nelle vene colpite.

I seguenti sintomi sono caratteristici della varicosi e della tromboflebite:

  • Edema degli arti associato a violazione parziale o completa del deflusso venoso. Di conseguenza, una quantità abbastanza grande di sangue si accumula nella rete venosa. Sullo sfondo dell'infiammazione delle vene ci sono varie sostanze biologicamente attive (serotonina, bradichinina, istamina), che aumenta la permeabilità dei vasi sanguigni, che porta al rilascio della parte liquida del sangue (plasma) nei tessuti circostanti (formazione di edema tissutale).
  • Dolore e intorpidimento degli arti inferiori sorgono a causa della spremitura di terminazioni dolorose e dei nervi superficiali da parte di tessuti edematosi Il dolore è inarcato e di solito si verifica mentre si cammina o si fa jogging. Queste patologie sono caratterizzate dalla comparsa di intorpidimento e dolore nei muscoli del polpaccio della gamba.
  • Pelle rossa dei piedi è una diretta conseguenza del trabocco della rete venosa superficiale con il sangue. Anche sulla pelle dei piedi appaiono spesso vene varicose rosse e blu (telangiectasia).
  • Crampi agli arti inferiori sorgono a causa della presenza di coaguli di sangue nelle vene degli arti inferiori, che portano alla stasi venosa. Lo spasmo dei muscoli del polpaccio è il risultato della compressione del tessuto nervoso.

diabete mellito

Il diabete mellito è una malattia endocrina in cui vi è una carenza relativa o assoluta dell'ormone pancreatico - insulina. Questa malattia porta ad un aumento dei livelli di zucchero nel sangue (glicemia), che, a sua volta, ha un impatto estremamente negativo su tutti gli organi e sistemi di organi.

Nel diabete mellito, le cellule del corpo diventano insensibili all'azione dell'insulina. Normalmente, questo ormone stimola la penetrazione e l'utilizzo del glucosio da parte delle cellule del corpo, tuttavia, in caso di diabete, questo meccanismo di azione è disturbato. Di conseguenza, una grande quantità di glucosio, la principale fonte di energia nel corpo, circola nel sangue per lungo tempo. In questo caso, le cellule iniziano a utilizzare i grassi come substrato energetico principale. Durante la trasformazione biochimica dei grassi nella cellula, viene prodotta una grande quantità di corpi chetonici (acetone, acido beta-idrossibutirrico, acido acetoacetico), che sono effetti estremamente sfavorevoli su tutti i tessuti del corpo. Soprattutto, il diabete mellito soffre del sistema nervoso e dei vasi sanguigni.

Una delle complicanze del diabete è la cosiddetta sindrome del piede diabetico. Questa sindrome si verifica a causa di danni progressivi ai vasi sanguigni, ai nervi periferici, alle ossa, ai muscoli e alla pelle dei piedi ed è caratterizzata da frequenti traumatizzazioni e infezioni, che alla fine portano a processi purulento-necrotici (flemmone, ascesso, cancrena). Vale la pena notare che questa sindrome spesso diventa la causa dell'amputazione degli arti inferiori.

La sindrome del piede diabetico è caratterizzata dalle seguenti manifestazioni:

  • Diminuzione della sensibilità della pelle sorge a causa di danni ai nervi periferici. A sua volta, il lavoro del sistema nervoso periferico viene interrotto a causa della sconfitta dei vasi di piccolo calibro, a causa della quale le cellule nervose non forniscono più sangue alla quantità richiesta. Questi processi patologici sono la base per ridurre la sensibilità della pelle di tutti i tipi (dolore, tattile, sensibilità alla temperatura).
  • Intorpidimento nei piedi appare anche sullo sfondo di un afflusso di sangue disturbato al tessuto nervoso. In definitiva, il processo di trasmissione degli impulsi nervosi è disturbato nei nervi sensoriali, che si manifesta con bruciore, formicolio, gattonare e intorpidimento delle gambe.
  • Deformazione del chiodo è una conseguenza diretta dell'ischemia (arresto parziale o completo del flusso sanguigno arterioso) tessuto del piede. Cellule del chiodo (onihoblastya) subire cambiamenti distrofici, che porta al loro degrado e cambiamento di forma.Inoltre, il piede diabetico è caratterizzato da frequenti infezioni fungine della lamina ungueale. È causato da una diminuzione dell'immunità locale.
  • Claudicatio intermittente è una sindrome caratterizzata dall'insorgenza o dall'intensificazione del dolore tirante negli arti inferiori mentre si cammina. La causa della claudicatio intermittente nel diabete mellito è il danneggiamento dei nervi periferici degli arti inferiori e delle arterie di piccolo calibro.
  • Ulcere trofiche caratterizzato da ulcerazione della pelle, che si verifica sullo sfondo di una violazione del flusso di sangue ai tessuti superficiali. L'area della pelle interessata è soggetta a necrosi (si verifica la necrosi del tessuto) e diventa estremamente sensibile a vari fattori traumatici e infezioni. Vale la pena notare che nel diabete le ulcere trofiche sono di solito localizzate sulla pelle dei piedi.
  • Lesione purulenta-necrotica del piedeDi norma, appare sullo sfondo delle ulcere trofiche non trattate. Penetrazione di batteri piogeni (infezione da streptococco e stafilococco) attraverso un difetto della pelle, porta alla suppurazione della superficie e quindi dei tessuti profondi del piede. La penetrazione di stafilococchi nella ferita porta ad un ascesso (accumulo di pus locale), mentre in presenza di streptococchi sotto la pelle, si è versato un danno purulento ai tessuti (flemmone). In alcuni casi, nei tessuti dei piedi, l'afflusso di sangue si interrompe completamente, il che si manifesta sotto forma di cancrena (tessuto che muore e si asciuga).

aterosclerosi

L'aterosclerosi è una malattia cronica in cui il colesterolo e alcune altre frazioni lipidiche si depositano sulle pareti interne delle arterie di tipo elastico (sotto forma di placche). In definitiva, il lume delle arterie è ridotto, che si manifesta con l'ischemia tissutale (una diminuzione del flusso sanguigno arterioso porta all'interruzione delle cellule). A differenza dell'endarterite, l'aterosclerosi colpisce grandi vasi arteriosi.

Ci sono un gran numero di fattori che contribuiscono all'accumulo di colesterolo nelle pareti delle arterie.

I seguenti fattori e patologie portano all'aterosclerosi:

  • obesità
  • iperlipidemia (elevato colesterolo nel sangue),
  • mangiare grandi quantità di cibi grassi
  • malattie endocrine (diabete mellito, ipotiroidismo),
  • ipodynamia (stile di vita sedentario),
  • ipertensione (ipertensione),
  • il fumo,
  • predisposizione genetica.
L'aterosclerosi può influenzare le arterie del calibro grande, medio e piccolo. Con la sconfitta delle arterie coronarie (arterie che forniscono sangue al muscolo cardiaco) può svilupparsi un infarto miocardico e, in caso di occlusione delle arterie cerebrali, ictus ischemico. In caso di aterosclerosi delle arterie del mesentere (anse intestinali), si verifica l'infarto intestinale. Quando le arterie degli arti inferiori sono coinvolte nel processo patologico, la claudicatio intermittente (sensazione di pesantezza alle gambe dopo una breve camminata) e alcuni altri sintomi. Le manifestazioni che si verificano nell'aterosclerosi dipendono dal grado di blocco delle arterie e dalla presenza di vie collaterali (soluzioni alternative per il flusso di sangue).

L'aterosclerosi degli arti inferiori si manifesta come segue:

  • Claudicatio intermittente è uno dei principali e primi sintomi di aterosclerosi. Sotto claudicatio intermittente capire l'insorgenza di dolore e pesantezza nelle gambe mentre si cammina a causa della mancanza di afflusso di sangue. Di conseguenza, una quantità sufficiente di ossigeno non fluisce nelle cellule dei tessuti muscolari, il loro lavoro è disturbato e questo porta a microtraumi nei muscoli. Questi microtraumi e causano dolore alle gambe.
  • Pelle pallida e fredda dei piedi. Occlusione (ostruzionea) le arterie superficiali della coscia, della tibia e / o dei piedi non riescono a raggiungere il sangue arterioso e nutrono pienamente i tessuti profondi e superficiali del piede. In definitiva, l'attività metabolica delle cellule nella zona del piede diminuisce in modo significativo e la pelle diventa pallida, fredda e secca.
  • Intorpidimento, formicolio e bruciore (parestesia) nei muscoli del polpaccio e nei piedi possono verificarsi come durante l'esercizio (all'inizio della malattia), e in pace (con blocco completo delle arterie). Ciò è dovuto a un ridotto apporto di sangue ai nervi superficiali.
  • Spasmi muscolari dolorosi della gamba sorgono a causa della rottura della normale conduzione degli impulsi nervosi lungo le fibre dei nervi superficiali e profondi degli arti inferiori. In definitiva, questi portano a contrazioni persistenti e dolorose dei muscoli delle gambe.
  • cancrena si verifica in caso di blocco completo di una o più arterie dell'arto inferiore. Nella parte del piede priva di afflusso di sangue, appare un intenso dolore (iniziare a morire le cellule). Successivamente, la pelle del segmento interessato acquisisce una tinta marrone o nera a causa del rilascio di solfuro di ferro dalle cellule danneggiate e della sua ossidazione sotto l'influenza dell'aria atmosferica. Il piede assume un aspetto mummificato a causa dell'essiccazione del tessuto morto.

Trombosi venosa delle gambe

Trombosi delle vene delle gambe (phlebemphraxis) è una condizione patologica in cui si formano coaguli di sangue di varie dimensioni nel lume delle vene. Questi coaguli di sangue possono portare a un blocco parziale o completo delle vene delle gambe e causare congestione venosa. Di norma, la malattia causa l'ostruzione delle vene profonde della coscia e della gamba.

Secondo la classica triade di Virchow, la flebotrombosi è causata da una variazione della viscosità del sangue, danni alle pareti della rete venosa e congestione venosa. Inoltre, ci sono un certo numero di malattie che svolgono un ruolo significativo nel verificarsi della trombosi venosa profonda degli arti inferiori.

I seguenti fattori predisponenti portano alla trombosi venosa delle gambe:

  • vene varicose degli arti inferiori (deformità persistente e dilatazione delle vene),
  • lesioni alle gambe (danno alle pareti delle vene),
  • disturbi emorragici (ridotta attività degli anticoagulanti S e C, antitrombina e altri fattori),
  • il fumo,
  • obesità
  • diabete mellito
  • prendendo alcuni farmaci (contraccettivi ormonali),
  • lunga permanenza in una posizione orizzontale fissa (sullo sfondo del riposo a letto).
La flebotrombosi è una malattia abbastanza grave, poiché esiste il rischio che un coagulo di sangue nel sistema venoso profondo degli arti inferiori possa staccarsi e bloccare le arterie polmonari. In questo caso, potrebbe svilupparsi un collasso (marcata diminuzione della pressione), shock e insufficienza ventricolare destra, che spesso porta alla morte.

La flebotrombosi è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • Edema degli arti nasce a causa del ristagno di sangue nel sistema venoso profondo degli arti inferiori. In definitiva, parte del plasma (parte liquida del sangue) esce dal flusso sanguigno nei tessuti circostanti.
  • Dolore e disagio agli arti inferiori sorgono dopo brevi passeggiate (non più di 1000 metri). Con l'attività fisica aumenta la congestione venosa. Ciò porta al fatto che le pareti delle vene sono fortemente tese e i meccanocettori che costituiscono la parete vascolare (percepire effetti meccanici per tipo di compressione o tensione), sono molto eccitati, che è percepito come dolore.
  • Intorpidimento delle gambe è un sintomo non permanente di flebotrombosi. Questo sintomo indica spremitura dei nervi superficiali con tessuto edematoso. In questo caso, il torpore si verifica più spesso nella zona della gamba e del piede.

Lesioni ai piedi

Le cause più comuni di intorpidimento delle gambe in giovane età sono lesioni agli arti inferiori.L'impatto diretto del fattore traumatico sui nervi delle gambe porta spesso a una violazione della sensibilità tattile e del dolore, così come all'emergere di una sensazione di intorpidimento, bruciore, formicolio o gattonare nell'arto ferito.

I seguenti tipi di lesioni alle gambe possono causare intorpidimento:

  • Frattura dell'anca, della gamba o del piede spesso accompagnato da intorpidimento prolungato di alcune parti degli arti inferiori. Ciò è dovuto al fatto che l'impatto del fattore traumatico può danneggiare direttamente i nervi sensoriali. Inoltre, nel caso di una frattura da frammentazione, esiste la possibilità di danneggiare queste strutture nervose con frammenti ossei.
  • Spremere i nervi dell'arto inferiore può verificarsi a causa di una prolungata permanenza in una posizione scomoda durante la veglia (seduto a gambe incrociate) o in un sogno. In questo caso, estremamente spesso c'è un temporaneo torpore, bruciore e formicolio alla gamba. Nella sindrome da schianto, che si verifica durante la compressione prolungata dei tessuti degli arti (durante i blocchi del terremoto), oltre a intorpidimento e dolore all'arto, si sviluppano anche shock e insufficienza renale acuta (il danno muscolare porta al rilascio di mioglobina, che ha un effetto tossico sui tubuli renali).
  • Tessuto dell'arto inferiore ammaccato - Spesso la causa del torpore nelle gambe degli atleti (calcio, giocatori di pallamano). I nervi della parte inferiore della gamba e del piede sono più spesso feriti, in quanto non sono praticamente coperti da uno strato di muscoli, tessuto adiposo e tessuto connettivo. Il nervo tibiale si trova più superficialmente (nell'area della caviglia interna). Anche una contusione minore della mediale (internoa) la caviglia può portare a dolore severo, perdita parziale di sensibilità tattile e intorpidimento del piede.

Ipotermia e piedi congelati

Spesso un'ipotermia insensibile o congelamento porta a intorpidimento delle gambe. L'esposizione prolungata a basse temperature sul corpo è accompagnata da uno spasmo di vasi periferici. Di conseguenza, l'afflusso di sangue ai tessuti dell'arto (specialmente gli arti inferiori) gradualmente peggiora, che si manifesta con pallore e intorpidimento. Con una maggiore esposizione al freddo, dolore, perdita di sensibilità e necrosi (morte cellulare).

Fattori che contribuiscono al congelamento dei piedi:

  • scarpe strette
  • aumento dei piedi sudati (iperidrosi dei piedi),
  • scarpe bagnate o calze,
  • lunga permanenza in una posizione scomoda
  • mancanza prolungata di movimento negli arti,
  • insufficienza cardiaca
  • patologia dei vasi degli arti inferiori (aterosclerosi, endarterite, tromboflebite, vene varicose degli arti inferiori).
Per l'ipotermia è caratterizzata da un inizio lento e sintomi non molto pronunciati, il che rende questa condizione piuttosto pericolosa (può verificarsi grave ipotermia).

Ci sono i seguenti gradi di congelamento degli arti:

  • Lieve (1 grado) si verifica quando un breve effetto di bassa temperatura sugli arti. La pelle dei piedi diventa pallida e fredda (ridotto apporto di sangue ai tessuti). In alcuni casi, la pelle potrebbe avere una tinta bluastra (l'emoglobina non legata si accumula nella pelle). Inoltre, può svilupparsi un'infiammazione del tessuto asettico (danno della membrana cellulare per fattore freddo), che porta all'edema. Intorpidimento si verifica a causa di danni alle cellule nervose che compongono i nervi superficiali. Per il morso del freddo lieve caratterizzato dalla comparsa di una sensazione di bruciore, così come il dolore al piede e / o alla parte inferiore della gamba. La sindrome del dolore può essere di varia intensità.
  • Grado medio (2 gradi) il congelamento si manifesta anche con dolore e bruciore, ma il dolore in questo caso è più pronunciato. Questi sintomi persistono per diversi giorni.Nelle aree colpite della pelle degli arti inferiori compaiono bolle di varie dimensioni, che vengono riempite con un liquido trasparente. Nel giro di poche settimane, queste bolle vengono respinte e il difetto sotto di loro si rigenera senza lasciare cicatrici.
  • Severo (3 gradi) accompagnato da forte dolore. Il dolore è una conseguenza della distruzione delle cellule dei tessuti superficiali e profonde. Si formano al posto delle bolle di congelamento con liquido insanguinato. Di conseguenza (dopo 15 a 20 giorni) tessuto cicatriziale si forma sul luogo della lesione. Le unghie colpite vengono rifiutate e non crescono più o crescono, ma con una grave deformità.
  • Estremamente severo (4 gradi) il congelamento causa danni non solo alla pelle, ai tessuti grassi e ai muscoli, ma anche alle articolazioni e alle ossa. La temperatura della pelle non supera 5 - 7 ºС. La formazione di bolle non è caratteristica di questo stadio, ma persiste un significativo gonfiore dei tessuti. Danni al tessuto nervoso e ai vasi sanguigni portano alla perdita di tutti i tipi di sensibilità.

Cause di intorpidimento dell'anca

La causa più comune che può causare intorpidimento dell'anca è un nervo sciatico. La spremitura di questo nervo può avvenire a livello della scarica delle radici spinali, a livello della regione lombosacrale o nella regione glutea, sullo sfondo dell'infiammazione del muscolo piriforme. Vale la pena notare che varie patologie di nervi e vasi sanguigni, che portano a intorpidimento della coscia, sono spesso anche la causa di intorpidimento delle gambe e del piede.

Le cause più comuni di intorpidimento dell'anca includono le seguenti patologie:

  • sciatica,
  • sindrome piriforme,
  • lesione del nervo femorale
  • neuropatia del tunnel nervoso femorale,
  • Malattia di Bernhardt-Rota
  • flebotromboz,
  • aterosclerosi,
  • ictus.

Diagnosi di sciatica (infiammazione del nervo sciatico) fidanzato da un neurologo. Inizialmente, vengono raccolti dati anamnestici (tutte le informazioni necessarie sulla patologia). Quindi il medico esegue un esame fisico e neurologico dell'arto colpito. Durante questi esami, vengono determinate la sensibilità della pelle, i riflessi e la forza muscolare scheletrica della gamba interessata. Chiarire completamente la diagnosi consente metodi strumentali di diagnosi.

Nella diagnosi di sciatica, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • Esame radiografico della regione lombare è un metodo standard per diagnosticare varie patologie della colonna vertebrale, che portano alla compressione e all'infiammazione del nervo sciatico. La radiografia della colonna lombare può rivelare vari segni di malattie che portano alla sciatica. Queste caratteristiche includono lo spostamento delle vertebre della colonna lombare, la presenza di osteofiti (escrescenze ossee sulle vertebre), così come la riduzione del divario tra le vertebre (si verifica con osteocondrosi).
  • Imaging a risonanza magnetica o computerizzata consente di valutare non solo la condizione delle vertebre, ma anche di identificare varie lesioni a livello di dischi intervertebrali, muscoli e legamenti. Inoltre, la tomografia computerizzata e l'imaging a risonanza magnetica aiutano a determinare con precisione il punto di compressione del nervo sciatico, nonché il grado di pizzicamento. Va notato che la tomografia è il metodo di diagnosi più efficace, che consente di confermare o smentire accuratamente la presunta diagnosi.
Il trattamento della sciatica nella maggioranza assoluta dei casi comporta un approccio conservativo (trattamento farmacologico). È importante identificare correttamente la causa della malattia al fine di scegliere la strategia di trattamento desiderata (osteocondrosi, osteofiti, ernia intervertebrale, lussazione vertebrale). Al momento di esacerbazione della sciatica, è necessario ridurre al minimo l'attività fisica.

Per il trattamento della sciatica utilizzare i seguenti farmaci e procedure:

  • Farmaci antidolorifici permettere di alleviare il dolore moderato, che è un sintomo integrale di infiammazione del nervo sciatico.Nella maggior parte dei casi, questi analgesici sono prescritti come ibuprofene, analgin, paracetamolo o aspirina. Si consiglia inoltre di utilizzare vari unguenti o gel a base di ketoprofene o diclofenac.
  • Blocco lombosacrale applicare solo in caso di dolore severo e persistente nel gluteo e nella gamba. Per fare questo, il medico in un punto speciale introduce un anestetico (Novocaina o lidocaina) o farmaco anti-infiammatorio ormonale (betametasone).
  • fisioterapia integra il trattamento farmacologico. Le sessioni più comunemente prescritte sono l'agopuntura, UHF (campo elettromagnetico ad alta frequenza), terapia magnetica. Queste procedure fisioterapiche possono ridurre la gravità del dolore e accelerare il recupero dei tessuti danneggiati. Inoltre, nel periodo di riabilitazione, vengono prescritti massaggi terapeutici ed esercizi terapeutici.

Sindrome dei muscoli della pera

La sindrome della pera è una neuropatia a tunnel in cui il nervo sciatico è compresso dal muscolo a forma di pera infiammato. La diagnosi di questa patologia coinvolgeva un neurologo. Per confermare la diagnosi, il medico usa vari test che possono confermare la presenza della sindrome del muscolo piriforme.

Nella diagnosi della sindrome del muscolo della pera vengono utilizzati i seguenti test manuali:

  • Sintomo Bonnet-Bobrovnikova (se nel dato arto inferiore si forma una flessione passiva dell'articolazione dell'anca e del ginocchio, quindi lungo il nervo sciatico c'è dolore),
  • Sintomo di Grossman (un martello sul sacro o vertebre lombari provoca una contrazione riflessa del muscolo gluteo sul lato colpito),
  • Sintomo Vilenkina (quando si tocca il martello sul dolore muscolare a forma di pera si verifica).
Per il trattamento della sindrome del muscolo della pera, è necessario identificare la malattia primaria che ha portato a questa neuropatia da tunnel. Per il sollievo dal dolore, vengono usati vari farmaci che hanno effetti antinfiammatori e analgesici.

Nel corso del trattamento della sindrome del muscolo della pera viene utilizzato:

  • Antinfiammatori e antidolorifici aiutare a ridurre il gonfiore delle fibre muscolari infiammate del muscolo piriforme. In definitiva, il grado di compressione del nervo sciatico è ridotto e il dolore gradualmente diminuisce. Di regola, farmaci anti-infiammatori topici usati (ketoprofene, indometacina, nimesulide, diclofenac).
  • Rilassanti muscolari causare il rilassamento completo o quasi completo dei muscoli scheletrici. La ricezione dei miorilassanti nella maggior parte dei casi consente di eliminare la tensione patologica del muscolo piriforme. Possono essere prescritti rilassanti muscolari come baclofen o tizanidina.
  • Blocco terapeutico del muscolo a forma di pera è necessario se l'uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei è inefficace. Quando esegue questa manipolazione, il medico inietta 8-10 ml di una soluzione di novocaina o lidocaina direttamente nel muscolo a forma di pera infiammata.
  • Procedure fisioterapeutiche aiuta a ridurre il gonfiore e aiuta anche a fermare il dolore con questa neuropatia a tunnel. Viene mostrato un massaggio terapeutico e una serie di esercizi appositamente selezionati inclusi nella ginnastica terapeutica. Agopuntura e farmacopuntura (l'introduzione di piccole dosi del farmaco nei punti di agopuntura).

Lesione del nervo femorale

La diagnosi di lesione al nervo femorale di natura traumatica viene eseguita da un neurologo. L'esame fisico e neurologico rivela la debolezza del quadricipite femorale, una diminuzione di tutti i tipi di sensibilità in tutta la pelle della superficie anteriore della coscia, nonché una diminuzione o assenza dello strappo del ginocchio. Inoltre, per chiarire la diagnosi, il medico esegue numerosi test manuali aggiuntivi.

Nel trauma del nervo femorale vengono eseguiti i seguenti test:

  • Wasserman Symptom (se il paziente è sdraiato a pancia in su e solleva la gamba estesa, il dolore si presenta nella coscia),
  • Sintomo Mackiewicz (in posizione prona, se provi a piegare la gamba colpita al ginocchio, il dolore apparirà nella coscia).
Per comprendere meglio l'entità della lesione del nervo femorale, vengono condotti ulteriori metodi diagnostici strumentali.

Nella diagnosi utilizzando i seguenti metodi di ricerca:

  • elettroneuromiografia è un metodo che consente di registrare gli impulsi bioelettrici che si verificano nei muscoli scheletrici. L'attività elettrica dei muscoli della coscia viene prima esaminata a riposo e quindi durante le contrazioni muscolari involontarie e volontarie. Questo metodo consente di determinare la profondità e l'entità del danno al nervo femorale.
  • Tomografia computerizzata aiuta a scoprire dove ha origine la lesione del nervo femorale. Inoltre, questo metodo altamente informativo consente di visualizzare varie formazioni volumetriche (per esempio, ematoma) nello spazio retroperitoneale, che sono in grado di spremere il nervo femorale e causare la sua sconfitta.

A seconda del grado e del tipo di danno al nervo femorale, il trattamento può essere sia conservativo che chirurgico. Il metodo di trattamento conservativo si basa sull'uso di farmaci che hanno effetti analgesici, anti-infiammatori e anti-edema.

Il trattamento delle lesioni traumatiche al nervo femorale comporta l'uso dei seguenti farmaci:

  • Analgesico (antidolorificia) preparativi prescritto per il dolore moderato o lieve nella coscia. Analgin e baralgin o simili antidolorifici come Pentalgin sono più comunemente usati. In caso di dolore persistente, è consigliabile nominare il blocco novocainico terapeutico.
  • Blocco medico ti permettono di entrare nel farmaco (anestetico e / o glucocorticoide) direttamente nella zona interessata, che quasi immediatamente dà un effetto terapeutico positivo. Come anestetici (antidolorifici) usare novocaina o lidocaina. È anche possibile l'introduzione di ormoni steroidei (desametasone), che sopprime l'infiammazione, elimina gonfiore e dolore.
  • Vitamine del gruppo B permettere di migliorare i processi metabolici e accelerare il processo di rigenerazione dei nervi periferici. Si consiglia di prescrivere l'assunzione di vitamine B1, B6 e B12.
  • fisioterapia aiuta a ripristinare il tono muscolare del muscolo quadricipite della coscia e di altri gruppi muscolari, che possono essere significativamente indeboliti a causa della sconfitta del nervo femorale. L'elettrostimolazione muscolare ha un buon effetto terapeutico. Per il periodo di trattamento, così come durante il periodo di riabilitazione, è prescritto un corso di ginnastica terapeutica e massaggio.
Con l'inefficacia del trattamento conservativo del nervo interessato, viene eseguita un'operazione. La tattica e il modo di operare dipendono da vari fattori. La natura e la durata della lesione, il grado di danno al nervo femorale e ai tessuti correlati sono presi in considerazione. Molto spesso, la ricostruzione del nervo plastico o del nervo viene eseguita utilizzando una sutura epineurale sovrapposta (abbinare e cucire le estremità del nervo danneggiato).

Neuropatia del nervo femorale del tunnel

La neuropatia del tunnel del nervo femorale è una condizione patologica in cui il nervo femorale è compresso nell'area del legamento inguinale. Come altre malattie del sistema nervoso, questa patologia dovrebbe essere diagnosticata e curata da un neurologo.

È importante condurre un accurato esame neurologico, che rivela le menomazioni motorie e sensoriali della parte anteriore e interna della coscia e della gamba, nonché l'indebolimento o addirittura l'atrofia (contrazione muscolare e degenerazionea) quadricipite della coscia. La diagnosi è confermata dall'elettroneuromiografia. Questo metodo consente di stimare l'attività elettrica dei muscoli scheletrici della coscia.Sulla base dei risultati della elettroneuromiografia, si può giudicare il grado di danno al nervo femorale.

Il trattamento della neuropatia da tunnel del nervo femorale viene effettuato in modo conservativo. Nella maggior parte dei casi, l'uso del blocco medico.

Nel trattamento della neuropatia da tunnel del nervo femorale, vengono utilizzati i seguenti farmaci e procedure:

  • Blocco terapeutico con l'introduzione di glucocorticoidi (desametasone) sono il modo più efficace per trattare la neuropatia da tunnel del nervo femorale. Il farmaco viene somministrato nelle immediate vicinanze del nervo interessato, appena sotto il legamento inguinale. Il farmaco del gruppo dei glucocorticoidi non solo allevia l'infiammazione e il gonfiore, ma elimina anche il dolore e consente ai tessuti del nervo danneggiato di recuperare più velocemente (remyelination).
  • anticonvulsivanti usato per alleviare il dolore Preparativi da questo gruppo (gabapentin, pregabalin) ridurre l'eccitabilità delle fibre nervose che costituiscono il sistema nocicettivo (sistema di rilevamento del dolore).
  • Terapia vitaminica incluso anche nella terapia conservativa. L'uso di vitamine può accelerare in modo significativo il processo di rigenerazione del tessuto nervoso. Le vitamine più comunemente prescritte dal gruppo B (B1, B6, B12).
  • Procedure di fisioterapia (massaggio terapeutico e agopuntura) aiutare a ripristinare il nervo interessato, ridurre il gonfiore e il dolore alla coscia.
In rari casi in cui vi è una mancanza di effetto dalla fisioterapia e dalla somministrazione di glucocorticoidi, è indicato un trattamento chirurgico. Durante l'operazione, viene eseguita la decompressione (rilasciare dal pizzicamentoa) nervo femorale.

phlebemphraxis

La flebotrombosi è una patologia in cui si formano coaguli di sangue nel lume delle vene profonde degli arti inferiori. La flebotrombosi viene diagnosticata da un angiologo. Oltre a identificare i sintomi tipici di questa malattia, per fare una diagnosi accurata, ricorrere all'uso di vari metodi strumentali di vasi di ricerca.

I seguenti metodi diagnostici consentono di confermare la diagnosi di flebotrombosi:

  • Scansione duplex è un metodo diagnostico a ultrasuoni, che esegue simultaneamente l'esame ecografico di tessuti e l'ecografia Doppler (studiare la velocità del flusso sanguigno). I risultati della scansione duplex delle vene degli arti inferiori consentono di giudicare la condizione e la forma dei vasi, nonché di rilevare una violazione della pervietà delle vene. Inoltre, questo metodo non invasivo (senza compromettere l'integrità del tessuto) consente di rilevare le violazioni in emodinamica (funzione di rifornimento di sangue).
  • venografia è un esame a raggi X della rete venosa (superficiale e profondo) usando una sostanza radiopaca. La venografia consente di rilevare un restringimento del lume delle vene e di rilevare i coaguli di sangue. Questo metodo è un sottotipo di angiografia a risonanza magnetica.
A seconda dello stato delle vene profonde e superficiali degli arti inferiori, nonché del numero di coaguli di sangue esistenti nei vasi, l'angiologo decide in favore di un trattamento conservativo o chirurgico.

prudente (bezoperatsionnoe) Il trattamento della flebotrombosi comporta l'uso dei seguenti farmaci:

  • Anticoagulante (anticoagulantia) preparativi inibire la formazione di nuovi coaguli di sangue e la crescita di quelli esistenti a causa dell'inibizione dell'attività del sistema di coagulazione del sangue. Di solito è prescritto per assumere eparina o clexano.
  • Fleboprotektory normalizza il tono della parete venosa, ha un effetto anti-infiammatorio e migliora il deflusso linfatico. I farmaci più comuni di questo gruppo sono troksevazin e Diosmin.
  • Disagregazione (farmaci per fluidificare il sangue) inibire l'adesione piastrinica (piatti di sangue) e globuli rossi (globuli rossi), che riduce notevolmente il rischio di coaguli di sangue.Molto spesso, ai pazienti con flebotrombosi viene prescritta l'aspirina (acido acetilsalicilico).
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei necessario per ridurre la gravità della risposta infiammatoria dal muro dei vasi venosi. Inoltre, questo gruppo di farmaci ha anche un moderato effetto analgesico. Farmaci antiinfiammatori non steroidei (a base di ketoprofene o diclofenac) può essere preso all'interno (in forma di tablet) o rettale (sotto forma di supposte).
Oltre ai farmaci per la flebotrombosi, viene mostrata anche la compressione elastica con bendaggio elastico o maglieria a compressione di entrambe le gambe. Il bendaggio aiuta ad eliminare la congestione venosa nelle vene degli arti inferiori sostenendo le pareti indebolite dei vasi venosi. È anche estremamente importante aderire al riposo a letto per evitare lo sviluppo di una complicanza così grave come il tromboembolismo polmonare (PE). In questa condizione patologica, un trombo distaccato dalle grandi vene degli arti inferiori è in grado di bloccare l'arteria polmonare oi suoi rami, portando al collasso (forte calo della pressione sanguigna). A sua volta, il collasso è spesso fatale.

L'operazione è indicata nel rilevamento di più coaguli di sangue e per prevenire il tromboembolismo polmonare.

Per il trattamento della flebotrombosi vengono utilizzati i seguenti metodi chirurgici:

  • Impianto di filtri Cava è un metodo di intervento endovascolare in cui un dispositivo speciale a rete viene impiantato nella cavità della vena genitale inferiore (il filtro). Questo filtro è in grado di catturare e fermare i coaguli di sangue che possono migrare dalle correnti sanguigne dal sistema delle vene profonde degli arti inferiori.
  • trombectomia - intervento chirurgico per rimuovere un coagulo di sangue. La trombectomia può essere eseguita in modo tradizionale o con chirurgia endovascolare. Nel primo caso, il chirurgo taglia la parete del vaso e quindi rimuove il trombo, e nel secondo caso, viene inserito un catetere speciale nel lume del vaso, attraverso il quale viene rimosso il trombo. Il trattamento endovascolare della flebotrombosi è più efficace e sicuro rispetto al metodo tradizionale.

Cause di intorpidimento Shin

Intorpidimento della parte inferiore delle gambe abbastanza spesso si verifica sullo sfondo della malattia varicosa o a causa di danni traumatici ai nervi superficiali. Vale la pena notare che il torpore alle gambe può essere causato dalle stesse patologie vascolari e nervose che causano intorpidimento alla coscia.

Intorpidimento delle gambe può verificarsi sullo sfondo delle seguenti patologie:

  • sciatica,
  • aterosclerosi,
  • diabete mellito
  • flebotromboz,
  • ictus.
L'intorpidimento isolato nella parte inferiore delle gambe è più spesso causato da lesioni del nervo tibiale o peroneale, nonché da occlusione (ostruzionea) arteria o trombosi venosa (vene intasate).

Le cause più comuni di intorpidimento delle gambe includono le seguenti malattie:

  • infortunio alla gamba
  • vene varicose
  • tunnel neuropatia del nervo peroneo comune.

Infortunio alla tibia

L'esposizione a un fattore traumatico il più delle volte porta a lividi del tessuto molle della gamba o una frattura dell'osso tibiale e / o fibulare. Qualsiasi trauma della parte inferiore della gamba viene diagnosticato da un traumatologo.

In caso di un livido della parte inferiore della gamba, il dolore grave si verifica prima nel luogo stesso in cui è stata ricevuta la lesione. Inoltre, appare il gonfiore dei tessuti della parte inferiore della gamba. L'aumento dell'edema può portare alla spremitura dei rami sensibili dei nervi superficiali, che è accompagnata da intorpidimento, formicolio e perdita di sensibilità tattile. In caso di grave lesione, che è accompagnata da irritazione del periostio dell'osso tibiale o fibulare, può verificarsi un dolore estremamente grave. In questo caso, per escludere o confermare la presenza di una patologia più grave, è necessaria una radiografia.

A frattura della parte superiore della fibula (fine prossimalemolto spesso c'è un danno al nervo peroneo. Sintomi come perdita di sensibilità sulla superficie esterna della gamba e dorso del piede, intorpidimento e bruciore in questi segmenti, così come debolezza muscolare, che sono responsabili per l'estensione dell'articolazione della caviglia e delle dita, sono caratteristiche di questa patologia. A sua volta, alla frattura della tibia (in alto) il nervo corrispondente è spesso danneggiato (nervo tibiale). Ciò porta a una violazione della conduzione degli impulsi nervosi e al verificarsi di intorpidimento lungo questo nervo (sul retro della gamba e parte plantare del piede). Inoltre, vi è una debolezza dei muscoli flessori della parte inferiore della gamba e delle dita dei piedi.

Per confermare la presenza di danni ai nervi della parte inferiore della gamba, ricorrere all'elettromioneiografia. Questo metodo si basa sulla registrazione dell'attività elettrica delle fibre muscolari. I risultati dell'elettromioneurografia suggeriscono il grado di danno al nervo peroneale o tibiale.

A seconda del grado di danno nervoso (pausa parziale o completa), il trattamento può essere sia conservativo che chirurgico. Se l'integrità del tessuto nervoso non è completamente rotta, allora in questo caso ricorrere all'uso di farmaci anestetici (a base di ketoprofene e diclofenac), vitamine del gruppo B (B1, B6, B12), farmaci che migliorano la conduzione degli impulsi ai tessuti nervosi (prozerina, ipidacrina), così come i farmaci che possono migliorare la circolazione periferica (pentossifillina, doksilek).

Inoltre, il trattamento conservativo è combinato con le seguenti procedure fisioterapeutiche:

  • electromyostimulation È uno dei metodi di terapia riabilitativa. Durante questa procedura, i nervi e i muscoli sono sottoposti a stimolazione elettrica. L'elettromiostimolazione accelera significativamente il ripristino della funzione motoria dei muscoli scheletrici.
  • Massaggio medico della parte inferiore della gamba accelera il recupero delle fibre nervose del nervo peroneo o tibiale, migliora la nutrizione dei tessuti superficiali e profondi (compresi i muscoli).
  • Ginnastica terapeutica ti permette di sviluppare muscoli atrofizzati. Esercizi appositamente selezionati devono essere eseguiti sia durante il trattamento che nel periodo post-riabilitativo.
Con l'inefficacia del metodo di trattamento conservativo o l'individuazione di una rottura completa o quasi completa di un nervo, ricorrere al trattamento chirurgico. In questo caso, il nervo viene pinzato usando strumenti microchirurgici e utilizzando un microscopio operatorio. Durante l'operazione, vengono cucite successivamente le fibre del tessuto nervoso.

Diversa natura della sindrome del dolore

Le malattie della colonna vertebrale si manifestano nei seguenti tipi di ischialgia lombare:

  • Il musculo-tonico si manifesta con un forte spasmo acuto, allo stesso tempo si sviluppa una curvatura compensatoria della colonna vertebrale, i movimenti nella zona lombare sono limitati,
  • Vegetovascolare - il carattere bruciante della sindrome del dolore è accompagnato da una sensazione di intorpidimento del piede, potresti ricevere una sensazione di freddo o di calore nell'arto, specialmente quando cerchi di cambiare la posizione del corpo. Quindi il sistema vascolare reagisce al processo patologico,
  • Neurodistrofico: uno spasmo bruciore si sviluppa principalmente durante la notte, a volte la pelle oltre il focus patologico diventa più sottile.

Importante: il più delle volte la sindrome del dolore è mista. Qualunque forma di lumboischialgia nella sua forma pura viene osservata raramente.

Se insensibile e freddo indietro, è necessario consultare un medico.

Manifestazioni cliniche di alcune malattie della colonna vertebrale

  1. Nell'osteocondrosi, la sindrome del dolore può essere acuta e cronica. Il dolore acuto si verifica dopo un movimento improvviso o sollevamento pesi. Spesso, entrambe le gambe diventano intorpidite, la regione delle articolazioni dell'anca è dolorante e i movimenti nella parte bassa della schiena sono fortemente limitati.

Il dolore cronico è quasi un costante compagno di vita, a cui ci si abitua quasi, dal momento che il divario di luce è molto piccolo. Allo stesso tempo tira nella regione lombare e lungo i rami del nervo sciatico.

  1. In caso di ernia intervertebrale, potrebbe non esserci dolore alla colonna lombare, ma la funzione degli organi pelvici è disturbata: più spesso "nella toilette", l'incontinenza urinaria può svilupparsi, formicolio e "gattonare" appaiono nelle gambe.

Con lo sviluppo della sindrome del dolore, la paralisi degli arti inferiori può svilupparsi, a causa della completa compressione delle radici motorie. Ma più spesso il processo patologico non raggiunge conseguenze così gravi.

  • Quando la radiculite lombaggine nella schiena si arrende, mentre c'è zoppia, i muscoli fanno male e tira. La sensibilità sulla superficie postero-laterale dello stinco e sulla parte posteriore del piede può diminuire. Il sollievo arriva nella posizione prona, mentre la schiena dovrebbe essere rilassata. A volte la sindrome del dolore è indebolita nella "posizione fetale".

  1. La causa più comune è la patologia spinale (osteocondrosi, scoliosi, radicolite, sciatica, ernia intervertebrale, spondilite, spondilolistesi e altre malattie degenerative, così come complicanze post-traumatiche, tumori e infezioni),
  2. Patologia degli organi dell'addome inferiore (urolitiasi, cistite, salpingo-ooforite, aderenze, ernia inguinale, appendicite e altri).

Importante: non dobbiamo dimenticare le malattie rare che portano alla comparsa della sindrome da noi descritta.

Patologia delle strutture muscolo-scheletriche

La lombalgia associata a malattia della colonna vertebrale e diffusione all'arto inferiore è chiamata sciatica lombare.

Nel processo degenerativo della colonna lombare, il dolore si sviluppa più spesso a causa della compressione delle radici nervose e dà all'arto inferiore lungo il nervo principale del plesso lombosacrale, lo sciatico, che si divide nel fibulare e tibiale. Quest'ultimo dà origine ai nervi della gamba nella fossa poplitea.

La compressione delle radici nervose si verifica quando la distruzione della cartilagine intervertebrale sullo sfondo di reazioni degenerative-distrofiche. Allo stesso tempo, la distanza tra le vertebre adiacenti diminuisce e, di conseguenza, l'apertura per le radici spinali diventa più piccola. Nel caso di un'ernia intervertebrale, sono irritati direttamente dalla protrusione erniaria, nel caso di un tumore, dai tessuti patologici della neoplasia e nella spondilosi, da escrescenze ossee chiamate osteofiti.

Leggi qui la spondilosi della colonna lombare.

Quali sono gli osteofiti pericolosi nella parte bassa della schiena? Come trattarli?

Sullo sfondo del processo patologico, una reazione infiammatoria si sviluppa sempre sotto forma di edema e disfunzione dei tessuti circostanti, la circolazione sanguigna dell'area interessata peggiora e vengono inibiti i normali processi metabolici. Il risultato è un aumento del tono muscolare nell'area di innervazione delle radici strangolate, che porta ad un aumento della sindrome del dolore.

Lo sviluppo di cambiamenti nella colonna vertebrale è solitamente contrassegnato con la fine dei processi di ossificazione da circa 25 anni ed è considerato un normale fenomeno fisiologico. Tale invecchiamento precoce delle strutture ossee e cartilaginee può essere sospeso se si seguono i principi di una corretta alimentazione e si rafforzano i muscoli con esercizi speciali.

Patologia degli organi interni

Spesso il mal di schiena, cedendo alla gamba, è una manifestazione della patologia degli organi interni. Allo stesso tempo, l'estremità diventa insensibile, lungo i nervi e il dolore può anche arrivare all'inguine.

  1. L'urolitiasi può manifestarsi come descritto dal complesso dei sintomi, quando una pietra passa attraverso l'uretere,
  2. Con la malattia adesiva, i nervi possono essere compressi da aderenze,
  3. Salpingo-ooforite, mioma uterino, endometriosi manifestano anche disagio nel segmento lombosacrale e la gamba sul lato affetto,
  4. L'appendicite acuta con una posizione atipica dell'appendice (retroperitoneale sulla superficie posteriore del cieco) si manifesta con un dolore tirante nella regione lombare a destra, che si estende nella gamba destra. Se, in posizione supina, cerca di alzare la gamba dritta destra, poi si piega involontariamente e gira verso l'esterno.

Fenomeni simili sono spiegati dalle caratteristiche dell'innervazione degli organi e delle gambe pelviche.

Il sollievo dal dolore è il punto principale nel trattamento di molte malattie. Ma non sempre il sollievo porterà a una cura! Pertanto, impegnarsi nell'auto-guarigione non vale la pena.

È importante non prendere antidolorifici per l'appendicite acuta, poiché ciò complicherà la diagnosi e ritarderà il tempo dell'intervento chirurgico necessario. Più tempo dall'inizio della malattia, più è probabile lo sviluppo di peritonite - l'infiammazione dell'intero peritoneo.

  • Nel trattamento della patologia spinale usavano metodi conservativi e chirurgici. I metodi conservativi includono l'uso di farmaci antinfiammatori che hanno un effetto analgesico (Diclofenac, Ibuprofen, Voltaren), rilassanti muscolari (Mydocalm), fisioterapia (elettroforesi con farmaci, magnetoterapia, laserterapia e simili), manuali molli e osteopatici, osteopatici, osteopatici, osteopatici, magnetoterapici, magnetoterapici, laserterapia, ecc. Se necessario (ernia intervertebrale di grandi dimensioni, tumori, osteomielite), è indicato l'intervento chirurgico.
  • In urolitiasi, si utilizzano antispastici, analgesici e farmaci litolitici (preparati che distruggono il calcolo). In casi di emergenza, è indicata la chirurgia - pielolitotomia o cistolitotomia.
  • Nei processi infiammatori nei genitali delle donne vengono prescritti farmaci antinfiammatori.

In caso di appendicite acuta, non ci sono opzioni - solo appendicectomia (un'operazione in cui viene rimosso il processo infiammato).

Sintomi della malattia vascolare

A seconda della natura della malattia, anche le sue manifestazioni cambiano. Ad esempio, il dolore alla gamba sinistra è spesso causato da iperemia venosa. Queste sensazioni sono causate dall'irritazione delle terminazioni nervose e dall'aumento della pressione intravascolare. Le cause di questo fenomeno risiedono nella stasi venosa. E lui, a sua volta, può essere causato da uno stile di vita sedentario. Mentre questa non è ancora vene varicose, tuttavia, il dolore doloroso che colpisce solo la gamba sinistra è spesso il precursore delle vene varicose. Il trattamento di questa condizione è solitamente associato all'uso di venotonics (entrambi unguenti e compresse), correzione dello stile di vita, ginnastica restitutiva e altri metodi che possono essere consigliati dal medico curante.

La gamba sinistra può ferire non solo a causa di iperemia venosa. Le cause possono essere in una malattia come la tromboflebite. E le sensazioni dolorose possono colpire solo uno stinco. Ma succede anche che una persona avverta un dolore lancinante alla gamba dall'anca al piede. A volte è completato dalla combustione sottocutanea. Questo è già un caso difficile, quando ci possono essere solo alcuni rimedi locali e il trattamento di solito si svolge in condizioni di day hospital in clinica. Tuttavia, nella maggior parte dei casi sarà prudente. Questo è un farmaco che impedisce la formazione di coaguli di sangue, questo è l'uso di unguento-venotonikov contenente eparina, infine, questa è una ginnastica terapeutica speciale.

Cause di dolore compressivo dal ginocchio e al di sotto possono trovarsi nell'aterosclerosi delle arterie. Quando si spostano, aumentano. È interessante notare che il piede non fa male, ma rimane freddo tutto il tempo. In questo caso, lo stesso trattamento è applicato come nel caso dell'aterosclerosi di altri vasi - correzione nutrizionale, che dovrebbe ridurre il livello di colesterolo cattivo nel sangue, assumere farmaci del gruppo statine, ecc.

Malattie della colonna vertebrale

L'opzione più comune qui è l'osteocondrosi.Come scherzano i dottori, questa è una resa dei conti di una persona per una passeggiata diritta, perché nessuno nel mondo animale soffre di questa malattia.

Le cause del dolore in questo caso sono danni al disco cartilagineo. Inizia il processo della sua degenerazione, inizia l'infiammazione delle terminazioni nervose e, di conseguenza, il dolore appare prima nella parte posteriore, e poi le gambe iniziano a dolere. Ciò è dovuto al fatto che l'erosione del tessuto della piastra cartilaginea porta alla rottura dei processi di nutrizione nei tessuti. Cioè, l'arto non è danneggiato, non ci sono ragioni visibili per questo, ma a causa di processi infiammatori causati da alterata circolazione del sangue, appare dolore alla schiena, e a causa delle peculiarità del sistema nervoso, provoca irradiazione e si verifica, ad esempio, nella gamba destra al piede. Succede che entrambe le gambe fanno male, ma questo è un caso abbastanza raro. A volte non c'è dolore, solo debolezza.

Se il dolore alla schiena non è troppo evidente, allora la diagnosi non è così semplice. Accade così che si verifichino nella regione lombare, in modo che una persona li associ a una postura scomoda oa una lunga posizione sulle gambe. Ma il risultato è la cosiddetta sindrome radicolare, in cui il dolore non si diffonde su tutta la gamba, ma è localizzato principalmente nei fianchi e nelle gambe. Il più delle volte non raggiunge un piede. A volte tali dolori e debolezze portano persino a un cambiamento dell'andatura, diventa instabile, una persona zoppica o è spesso costretta a fare fermate. A volte quando si cammina nei muscoli del polpaccio appaiono i crampi. Questo è già caratteristico della formazione di un'ernia intervertebrale. E può essere un fastidioso dolore, una forte sensazione di dolore. E alcuni confondono questo disturbo con insufficienza venosa. Infatti, solo un medico può dire perché sta tirando una gamba, analizzando i sintomi principali e, in alcuni casi, prescrivendo un esame aggiuntivo.

Quindi, mentre si cammina, la gamba destra viene tirata, ma non c'è gonfiore, vene dilatate che hanno una forma caratteristica, e il paziente si sente ancora debole nelle gambe, e ci sono sintomi concomitanti di osteocondrosi, quindi lo specialista può riferirsi alla risonanza magnetica per avere fiducia nella diagnosi.

In alcuni casi, quando il piede fa male, i sintomi possono assomigliare a segni di una malattia come la polineuropatia diabetica periferica. Ma è di per sé accompagnato da una diminuzione della sensibilità al dolore e alle vibrazioni, dolore al piede, un indebolimento dei riflessi. Quindi se tutto questo non c'è, e la gamba continua a lamentarsi, allora questa è una classica osteocondrosi.

Come trattare l'osteocondrosi, perché solo eliminando questa causa, puoi dimenticare come tirare la gamba dalla coscia per un lungo periodo? Molto dipende dai motivi che l'hanno causato. Ma in generale, il trattamento è generalmente conservativo. Per il dolore acuto, i medici raccomandano il riposo a letto. E hai solo bisogno di giacere su una superficie dura. Sotto le ginocchia, ma non sotto i talloni, racchiudi un cuscino o un cuscino. In questo caso, è più importante evitare di spremere le radici nervose e non ci sono problemi con la circolazione sanguigna. Il riposo a letto non è raccomandato per resistere a lungo, altrimenti provoca solo debolezza della schiena. Il trattamento con farmaci mira a migliorare i processi metabolici, riducendo l'infiammazione e gli spasmi. A proposito, per accelerare il metabolismo, devi mangiare bene. Inoltre l'osteocondrosi aumenta di solito a causa dell'eccesso di peso, quindi devi adattare il tuo stile di vita e stare seduto per un po 'a dieta in modo che la schiena e le gambe non facciano male.

O forse la sciatica?

Se la gamba fa male all'anca, può essere una sciatica. Di solito è separato in una categoria separata di cause, sebbene sia associato a malattie della colonna vertebrale. E la cosa è che l'ischialgia non è una malattia, è una sindrome sintomatica che si verifica nella parte posteriore e poi si diffonde ai glutei e alle cosce, scende alla parte inferiore delle gambe e dei piedi ed è una conseguenza della spremitura delle radici nervose durante lo sviluppo dell'osteocondrosi.Se alla stessa osteocondrosi i piedi non fanno male, e infatti solo una gamba è colpita, allora la sciatica è una violazione più grave.

In teoria, il trattamento della sciatica non è così difficile. È possibile applicare analgesici locali, unguenti riscaldanti e persino compresse a casa. Inoltre, varie procedure manuali, l'agopuntura e non appena la mobilità viene ripristinata, è possibile aggiungere a questa ginnastica terapeutica. Tutto questo può essere combinato con l'assunzione di vari farmaci, tra cui alleviare gli spasmi muscolari. Nonostante il fatto che la sciatica sia trattata così facilmente, è una facilità ingannevole, dal momento che è una patologia ricorrente ricorrente e può farsi conoscere in qualsiasi momento. In modo che dopo il trattamento questa condizione non ritorni, è necessario mantenere costantemente il telaio muscolare in buona forma.

Muscoli e articolazioni

Succede così che il dolore alle gambe sia associato a microtraumi, un grande sforzo fisico, specialmente sul piede, e varie malattie muscolari. Supponiamo, in questo caso, di ferire la gamba destra, e queste sensazioni sono accompagnate da arrossamento della pelle e dalla presenza di gonfiore. Questo suggerisce una malattia muscolare associata a trauma o, meno spesso, a malattie infettive, disturbi metabolici o avvelenamento da tossine.

In questo caso, l'intera gamma di malattie può essere ridotta a opzioni come la miaenzite (il dolore è localizzato dove il tessuto muscolare passa nel tendine), l'insercite (una malattia dei legamenti), la paratenronite (processi infiammatori nei tessuti vicino alle articolazioni). In tali casi, i metodi sono usati per trattare l'infiammazione.

Un'altra causa di dolore alle gambe è l'artrite reumatoide. Alcuni credono che questa malattia si sviluppi solo nella vecchiaia. Ma in realtà, spesso inizia nell'età adulta, nell'adolescenza e persino nell'infanzia. Nell'artrite reumatoide, il dolore è localizzato principalmente nelle ginocchia o nelle articolazioni dell'anca e non sempre compaiono i segni esteriori di infiammazione. Le cause dell'artrite reumatoide non risiedono solo in uno stile di vita sedentario. Molto spesso questa malattia è geneticamente determinata, quindi se un paziente in famiglia ha già avuto tali casi, la salute deve essere monitorata con particolare attenzione, anche dal punto di selezione del cibo e dell'attività fisica.

L'artrite reumatoide e l'artrosi spesso manifestano sintomi molto simili. La differenza è che nell'osteoartrosi il dolore si verifica dopo uno sforzo fisico, anche moderato, e nell'artrite reumatoide scompaiono dopo di esso.

Inoltre

Nell'artrite reumatoide, le articolazioni possono diventare rosse e gonfiarsi, e ciò avviene simmetricamente su entrambi i lati. Il dolore è solitamente moderato, molte persone lo tollerano, usano i rimedi casalinghi per il trattamento. Tuttavia, in effetti, in tali casi, è necessario consultare urgentemente un medico. Sebbene sia impossibile curare completamente l'artrite reumatoide, è possibile interrompere i cambiamenti articolari e migliorare significativamente la qualità della vita. Lasciare la malattia non può essere ignorata, perché in assenza di trattamento può portare a completa immobilità.

L'osteoartrosi è accompagnata non solo dal dolore all'anca, al ginocchio e alla caviglia (questo è un dolore sordo, che si preoccupa durante il giorno, ma non di notte), ma anche facendo clic e scricchiolando nelle articolazioni. A volte questi sentimenti disturbano il paziente per diverse settimane, a volte tutto va via in un giorno. La terapia farmacologica è inefficace qui, invece di massaggio, nuoto, vari metodi di fisioterapia sono solitamente utilizzati. Tra le malattie delle articolazioni vale anche la pena menzionare la gotta. Il suo trattamento è ridotto all'adattamento della nutrizione, dal momento che questa malattia è associata alla deposizione di sali - purine, che si trovano in grandi quantità nella carne.Questo esclude anche legumi, funghi e una serie di altri prodotti che il medico curante dirà. Inoltre, quando la gotta sotto il divieto è l'alcol, e qualsiasi, indipendentemente dalla forza.

Il dolore alle gambe rende difficile vivere normalmente: è difficile camminare, è impossibile dormire, è difficile lavorare. Se il dolore è causato da superlavoro, scarpe strette, eccessivo entusiasmo per i carichi sportivi - hai bisogno di riposo, unguenti riscaldanti - tutto passerà. Cosa dovrei fare se le gambe mi ferissero costantemente dall'anca al piede?

Innanzitutto, la situazione non dovrebbe essere lasciata scorrere. Scopri la causa del dolore, altrimenti rischi di disabilità. In secondo luogo, è necessario capire quale medico contattare. Perché fa male solo in una gamba destra, dolori ai piedi. Le stesse sensazioni possono essere sintomi di varie malattie, quindi è necessario conoscere la causa.

Cosa causa dolore alle gambe?

I dolori alle gambe sono causati da malattie infiammatorie o croniche. È importante determinare la localizzazione del dolore: nella pelle, nelle articolazioni, nelle ossa, nei muscoli. Forse le manifestazioni sgradevoli sono un segno di malattie di questi organi o disturbi metabolici. Ogni caso richiede un approccio separato.

Le donne incinte hanno le gambe doloranti a causa di un aumento dello stress sul corpo, un cambiamento nel centro di gravità. Nel corpo della futura madre si accumula il liquido. L'efficienza dei reni diminuisce, causando un eccesso di acido lattico. Ci sono altri motivi: le vene varicose.

Vene varicose

I casi più comuni

  • Molte persone soffrono di malattie vascolari. Una persona è tormentata da dolore dolorante, sensazione di pesantezza, stanchezza. Di sera, prurito della pelle. Il sangue venoso ristagna, il deflusso è disturbato. Frequenti crampi
  • I dolori sono costanti, palpitanti, c'è una sensazione di bruciore - è così che inizia la tromboflebite. Sembra che le gambe stiano "esplodendo". L'edema, gli asterischi sulla pelle avvertono dell'insufficienza venosa, che passa in uno stadio cronico.
  • Nella coscia, lanciando dolori, a volte strappi. La causa è l'infiammazione delle arterie femorali.
  • L'infiammazione muscolare provoca dolori palpabili. A volte sono di natura infettiva - una conseguenza della ferita.
  • Lesioni delle articolazioni del piede provocano forti dolori, fino a quando non è possibile camminare. La pelle si arrossa, la forma delle gambe cambia, appare il gonfiore. La temperatura aumenta, la persona non si sente bene. Le dita soffrono quando camminano.
  • L'aterosclerosi delle arterie è caratterizzata da dolore alle caviglie, polpacci. I vasi stretti provocano la fame muscolare, il dolore che passa rapidamente diventa costante, i piedi freddi. La persona sente intorpidimento degli arti. Con l'esercizio, il dolore si attenua, si ferma.
  • Il dolore bruciante su un lato della coscia provoca malattie della colonna vertebrale. L'irritazione va sui nervi. Il movimento è limitato, il paziente si sente stanco.
  • Tirare dolore quando si cambia il tempo, indica una malattia delle articolazioni.
  • Grave dolore doloroso, gonfiore, intorpidimento, pelle squamosa - sintomi di complicanze sullo sfondo del diabete. Se non trattato, si tratta di amputazione delle gambe.
  • Le vampate di calore sono un segno di nevralgia.

  • Le cause più comuni di dolore sono l'osteocondrosi, l'artrite. Il tessuto cartilagineo è esaurito, l'osso viene sfregato. Movimento difficile
  • Un dolore acuto e lancinante nei muscoli parla di trauma. Possibile sotto carico, allenamento, shock. La sensibilità aumenta, si verificano convulsioni. Presumibilmente rottura, affaticamento muscolare.
  • Dolore nell'articolazione dell'anca

    Disturbare i fianchi, il dolore dà nella gamba - questo è un segno di patologia della colonna vertebrale. La malattia è caratteristica delle persone giovani e di mezza età. Negli anziani, questo è un segno di malattia delle ossa infiammatorie. Quando cammina il paziente soffre, lo sforzo fisico porta tormento. Possibile debolezza, paralisi. Quando le radici nervose sono colpite, il trattamento senza l'aiuto di un neurologo è impossibile.

    Perché i muscoli fanno male? Ciò è dovuto a stress, danni, articolazioni malsane, ernia intervertebrale. Impatto aumento del peso.

    A volte la sensazione di dolore nei muscoli è ingannevole, "riflessa" dalle manifestazioni della malattia in altri organi. Segnale di disturbi vascolari nel muscolo a forma di pera, infiammazione dei tendini della coscia. È necessario diagnosticare, non essere confuso nella diagnosi.

    Se la seconda tappa è "sana"

    A volte infastidisce una gamba. Non ignorare il dolore alla gamba destra. C'è tensione, pesantezza, sensazioni intollerabili. Quando i sintomi della stanchezza peggiorano. Questi sono segni di una grave malattia.

    La patologia del sistema vascolare è la prima fonte di dolore. In secondo luogo - problemi con la colonna vertebrale, nella terza - infiammazione dei muscoli.

    Le cause del dolore sono numerose: osteocondrosi, ernia intervertebrale, effetti delle lesioni. Infiammazione del nervo sciatico, sciatica lombare, malattie articolari, vene varicose.

    Il dolore intollerabile parla di compromissione del nervo sciatico. Tirare - una conseguenza dell'inizio delle vene varicose. Opaco - un segno di una mancanza di oligoelementi nel corpo o l'inizio dello sviluppo di una grave malattia. Intenso si verifica con tromboflebiti, miosite. Il dolore "riflessivo" nella gamba destra indica uno spostamento della vertebra, ernia intervertebrale.

    Questi casi richiedono una visita a un medico specifico. I sintomi non indicano direttamente una malattia. Una visita medica aiuterà a diagnosticare.

    Il dolore alla gamba destra nei pazienti diabetici indica un disturbo circolatorio che limita il flusso di sostanze nutritive ai nervi.

    Dolore al ginocchio

    Il dolore al ginocchio rende la prova a piedi. A volte il dolore passa rapidamente, quindi si ripete. È difficile salire le scale, difficile scendere. C'è un forte dolore durante la notte.

    Sembra che questa condizione sia temporanea, non pericolosa. La gente pensa che tutto passerà, vale la pena seguire il consiglio di conoscenti, amici su Internet.

    Durante lo spostamento, appare un ginocchio, rossore, gonfiore. Spesso questo non è prestato attenzione. Le gambe ti danno la possibilità di muoverti e portare il carico.

    I dolori al ginocchio sono causati da:

    Se il ginocchio fa male a correre, è necessario ridurre il carico, cambiare le scarpe, riscaldare, applicare la corretta tecnica di allenamento.

    Quale dottore contattare?

    I medici ti cureranno

    • livido, frattura, stiramento,
    • con i piedi piatti,
    • con dolore a una gamba,
    • limitando il movimento nell'articolazione su una gamba,
    • con la curvatura delle dita,
    • quando una neoplasia si sviluppa sopra un'articolazione, un tendine,
    • se camminare fa male i tacchi.

    • con arrossamento, prurito, eruzioni cutanee, desquamazione,
    • con calli.

    • se si sente rigidità, dolore quando si cammina,
    • con debolezza alle gambe,
    • se il ginocchio è gonfio,
    • con dolori lancinanti alla gamba,
    • se le articolazioni sono deformate, inclusi entrambi i piedi,
    • con crampi e bruciore.

    • con tirare o tirare dolore alla gamba.

    • con dolore parossistico al ginocchio,
    • quando i sigilli sulle vene,
    • per caviglie alle caviglie,
    • con gonfiore su una gamba,
    • con intorpidimento delle gambe,
    • con le dita che si scuriscono.

    Trattamento per il dolore alle gambe

    Se il dolore non scompare entro un giorno, è necessaria una visita medica. Se la malattia dell'anca non viene trattata, segue la paralisi. Le complicazioni comportano il trattamento tardivo di qualsiasi malattia delle gambe.

    Se il dolore è insorto per la prima volta, l'uso di mezzi per alleviare la condizione è accettabile. L'articolazione dell'anca necessita di esercizi regolari che aumentano la flessibilità.

    Il ginocchio viene trattato con metodi terapeutici o chirurgici. Il dolore è alleviato da aspirina, ibuprofene, farmaci di azione simile. È utile usare plantari ortopedici. Una articolazione si sviluppa quando si cammina. La benda di fissaggio aiuterà.

    Se un dolore improvviso è sorto mentre si cammina o si lavora sodo, si dovrebbe sdraiarsi su una superficie piana. Nei giorni successivi, limitare il carico, evitare l'ipotermia. Prendi l'agente anti-infiammatorio.

    Finché non viene formulata una diagnosi, non usare un unguento. Non puoi massaggiare. Un appuntamento sarà fatto dal medico, scoprendo le cause del dolore e facendo una diagnosi.

    Rimedi popolari

    Stai attento all'uso dei rimedi popolari.Inconsapevolmente, puoi fare più danni. In alcune malattie è molto utile, in altri è controindicato.

    Gli unguenti anestetici portano un sollievo temporaneo, la causa del dolore rimarrà. Per quanto riguarda l'uso di rimedi popolari, consultare un medico.

    L'uso di rimedi popolari è consentito, a complemento del trattamento prescritto in clinica. La medicina tradizionale offre ricette che aiutano a combattere le malattie del piede.

    Abbassare il ginocchio in un bagno di sodio (cucchiaio per litro d'acqua) per 15 minuti.

    L'impacco di senape di miele è fatto - il giunto è ricoperto di miele, un intonaco di senape è posto sopra, e viene lasciato durante la notte.

    Ai fianchi per imporre le foglie di cavolo.

    Prevenzione delle malattie del piede

    La prevenzione delle malattie del piede è possibile. Prevenire le malattie dell'anca, del ginocchio o del piede, le loro ricadute. Misure desiderabili:

    • restrizione dei cibi ricchi di colesterolo
    • riduzione del peso
    • educazione fisica,
    • massaggio consentito da un medico
    • medicina di erbe,
    • agopuntura,
    • evitare alcol, tabacco,
    • acqua potabile
    • mangiare cibi ricchi di proteine
    • prevenzione della carenza di calcio.

    Il sito ha molte ricette per il trattamento del dolore al ginocchio, al piede, a tutta la gamba. La decisione giusta è visitare l'ufficio medico, per prendere appuntamenti di medici.

    Le gambe per tutta la vita di una persona sono sotto un grande fardello. Anche in posizione seduta, le gambe sono tese, per non parlare del camminare o correre. Pertanto, un tale fenomeno come il dolore alle gambe si ripercuote in una forma o nell'altra ogni seconda persona. A volte sono di breve durata, passano rapidamente senza effetti sulla salute. Ma, di regola, le sensazioni dolorose appaiono bruscamente e fanno correre una persona a uno specialista o iniziare l'autotrattamento. Quest'ultima opzione è decisamente sconsigliata, perché la causa ingiustificata del dolore alle gambe, un trattamento errato può portare a un deterioramento. Dopotutto, solo un medico può diagnosticare correttamente esaminando e prescrivendo una terapia efficace. Un punto importante è l'appello tempestivo a uno specialista.

    Si pone una domanda ragionevole: "A quale medico dovrei andare se le mie gambe sono ferite dall'anca al piede?" La prima cosa da fare è visitare il terapeuta, che redigerà una storia e scriverà un rinvio allo specialista necessario. Questo può essere un chirurgo, un chirurgo ortopedico o un chirurgo vascolare. Tutto dipende dalla natura del dolore e dai sintomi identificati. Se provi dolore ai piedi e alle gambe mentre cammini, è difficile per te fare i primi passi, senti un intorpidimento regolare nelle gambe, questo è un motivo per andare in clinica.

    Con il trattamento tardivo, il dolore che si è manifestato solo nell'area dell'articolazione del ginocchio diventa totale in natura e si diffonde in tutto l'arto inferiore. Un tale dolore ubiquitario dall'anca al piede può essere un effetto collaterale di un'altra malattia, ad esempio cancro, patologie della colonna vertebrale o dei muscoli, ecc. Se il paziente ha bisogno di essere in grado di valutare in modo chiaro e adeguato il proprio dolore.

    In questo articolo capiremo perché le gambe feriscono dall'anca al piede. Quindi iniziamo.

    Cause e sintomi

    Ci sono un certo numero di malattie che possono causare dolore alle gambe dall'anca al piede. Hanno sintomi diversi, a volte simili, e talvolta radicalmente diversi a seconda della patologia. Di seguito diamo uno sguardo dettagliato alle principali e più comuni varianti di malattie che causano una condizione in cui la gamba sinistra fa male dall'anca al piede o alla destra.

    Iperemia venosa

    Questa è una patologia associata a un volume eccessivo di sangue nelle vene, che può essere causato da coaguli di sangue ostruiti. Il sangue non ha la capacità di fluire indietro, il che porta ad un arrossamento della pelle. Se la malattia è causata da una diversa patologia, una tale condizione può durare anche diversi giorni e richiede chiaramente l'intervento di uno specialista.La causa più probabile della malattia è una lunga permanenza del piede in uno stato di disagio. La gamba si gonfia, diventa blu, diventa più fredda di altre parti del corpo, ci sono forti dolori e disagi. La conseguenza può essere l'atrofia dell'arto. Inoltre, un tale disturbo globale del flusso sanguigno porta a tromboflebite, tromboembolia e trombosi. Se non viene intrapresa alcuna azione, si verificheranno necrosi tissutale e cancrena. Come questo minaccia quando la gamba destra fa male dall'anca al piede? Di questo qui sotto.

    Il più delle volte, l'iperemia venosa si verifica a causa delle vene varicose, che è anche la causa del dolore alle gambe. Le vene varicose sono il diradamento delle pareti delle vene, la formazione di nodi a causa della loro espansione e allungamento. Ogni terza donna e ogni decimo uomo al mondo soffre di questo tipo di patologia.

    Le cause delle vene varicose, quando le gambe dell'anca colpiscono il piede, sono un alto sforzo fisico o la loro completa assenza, un rapido aumento di peso, predisposizione genetica e disturbi ormonali. Le cause meno comuni includono stress, sovraccarico sportivo, scarpe scomode. Una caratteristica delle vene varicose è la comparsa di vene varicose sulle gambe.

    La malattia è accompagnata da assottigliamento e atrofia della cartilagine nell'articolazione. La percentuale di patologia è particolarmente alta tra le persone anziane e quelle anziane. L'osteoartrosi appare come una conseguenza della patologia nel metabolismo dell'articolazione, portando ad una perdita di elasticità della cartilagine. Gli esperti chiamano le cause di artrosi, disturbi ormonali, disordini metabolici, genetica, fallimenti nel flusso sanguigno, età avanzata, presenza di artrite reumatoide, ecc. Ma la causa più comune dell'insorgenza di artrosi è il carico inadeguato delle articolazioni. Tutto ciò accompagna il dolore lancinante della gamba dall'anca al piede.

    Sovrappeso, lesioni, artrite suppurativa acuta, cattiva alimentazione, intossicazione e frequenti raffreddori possono anche causare artrosi. C'è un alto rischio di sviluppare l'artrosi in persone di determinate professioni, come minatore, pescatore, muratore.

    La malattia è accompagnata da un'infiammazione delle articolazioni, che caratterizza crunch a causa dell'abrasione della cartilagine. L'artrosi può portare a una distruzione irreversibile dell'articolazione e a un'ulteriore disabilità. E se la gamba destra fa male, dall'anca al piede?

    Sindrome fasciale del tunnel

    La malattia più comune nelle neuropatie da compressione. Appare come conseguenza della distruzione della cartilagine nelle articolazioni vertebrali. Provoca la compressione dei tessuti nel legamento inguinale, che porta a dolore nella parte interna della coscia e dell'inguine, zoppia, manifestata durante lo sforzo fisico, crampi alle gambe durante la notte.

    La mancanza di trattamento può portare alla distrofia muscolare. Ci sono diverse varietà di sindrome del tunnel, a seconda della posizione del dolore. Nella malattia di Rota, la superficie esterna della coscia soffre, e nella sindrome del muscolo a forma di pera, il dolore si manifesta nel piede e nella caviglia. Molto spesso la sindrome fascite-tunnel supera le persone la cui professione comporta una flessione e un'estensione delle gambe multiple.

    Succede che la gamba sinistra fa male dall'anca al piede.

    osteocondrosi

    È una conseguenza diretta dei processi degenerativi dei dischi intervertebrali e delle vertebre, che porta alla distruzione della cartilagine e dei tessuti connettivi. Di conseguenza, lo spazio intervertebrale viene ridotto e si verifica lo spostamento. Infezioni, lesioni, piedi piatti, genetica, intossicazione, invecchiamento e condizioni di lavoro possono essere le cause della malattia.

    Nella fase iniziale, l'osteocondrosi è latente, quindi il trattamento è problematico. A poco a poco, c'è un fastidioso dolore dall'anca al piede.

    L'osteocondrosi può essere localizzata in qualsiasi parte della gamba dove c'è cartilagine articolare. Il sintomo principale della malattia è la fatica degli arti inferiori.A causa dei pazienti anziani, questo sintomo viene solitamente ignorato nella fase iniziale: una persona ricorre all'aiuto di uno specialista solo quando la malattia sfocia in forma acuta. Altri sintomi dell'osteocondrosi includono dolore all'anca, ai muscoli del ginocchio e del polpaccio, crampi, intorpidimento alle gambe, arrossamento dell'articolazione interessata, esacerbazione o arresto della sensibilità delle gambe. La sindrome del dolore, di norma, compare durante lo sforzo fisico o immediatamente dopo di loro.

    Cosa causa un forte dolore dall'anca al piede?

    Ernia intervertebrale

    Questo è uno degli effetti collaterali che accompagnano l'osteocondrosi. In un'ernia, il disco intervertebrale sporge tra le vertebre, premendo sulla radice del nervo nel canale spinale. Inoltre provoca disagio nei glutei e nella zona lombare. Ma più spesso le gambe da un fianco a male fanno male.

    Le cause dell'ernia intervertebrale, oltre all'osteocondrosi, sono chiamate: lesioni spinali, sovrappeso, elevato sforzo fisico o, al contrario, uno stile di vita sedentario, postura scorretta, ecc.

    Tendoperiostopatiya

    Il processo infiammatorio nelle articolazioni di ossa e tendini. Il dolore dall'anca al piede si preoccupa solo mentre si muovono le gambe. Le cause possono essere considerate sovraccarico fisico, età, scarpe scomode, infezioni (acute o croniche), piedi piatti, ecc.

    Le lesioni alle gambe sono le lesioni più comuni negli arti inferiori. Sono indipendenti e combinati. L'intensità e l'entità del danno dipendono dalla posizione della lesione.

    Le fratture non sono inferiori alle lesioni in termini di prevalenza. Sono aperti e chiusi, con spostamento e senza, probabile (indolenzimento durante lo spostamento, gonfiore) e affidabile (posizione innaturale dell'arto, crunch).

    Lo stretching si verifica quando si corre, si cammina a passo veloce, si praticano sport, ecc. I muscoli sono tesi costantemente, c'è dolore doloroso dall'anca al piede, gonfiore.

    La rottura del legamento può essere sia minore che condurre alla completa separazione muscolare. Si verifica con una forte flessione delle gambe all'inizio o durante la corsa. La rottura del legamento è accompagnata da dolore, ematoma e spasmi muscolari.

    Sindrome da schianto - prolungata (più di 8 ore) spremitura del tessuto delle gambe con detriti (ad esempio, quando gli edifici vengono distrutti). Si verifica a seguito di incidenti, accompagnati da gonfiore dei muscoli.

    tromboflebite

    Molti si lamentano di avere doloranti gambe dalla coscia ai piedi durante la notte.

    Ciò può significare l'infiammazione delle pareti delle vene e il verificarsi di un coagulo di sangue. Si distinguono tromboflebiti di vene superficiali e profonde. L'ultima opzione è la più pericolosa, in quanto un coagulo di sangue può staccarsi e entrare nell'arteria polmonare, portando alla morte. La tromboflebite è accompagnata da dolore fastidioso alla gamba, febbre e arrossamento della pelle. La gamba può gonfiarsi nel punto in cui si forma un grumo di sangue, la pelle diventa blu, le vene si espandono e sono chiaramente percepite alla palpazione.

    Una malattia infettiva causata da streptococchi. Manifestato da brividi, debolezza, mal di testa e dolori muscolari, a volte nausea e vomito, febbre e palpitazioni. Il rossore appare sulla pelle con chiari limiti, caldo al tatto e doloroso.

    Disturbi del metabolismo

    Se il bilanciamento del sale dell'acqua è disturbato, possono verificarsi anche dolore all'anca e intorpidimento del piede. Ciò accade quando la disidratazione è causata da infezione o avvelenamento e può anche parlare di diabete.

    Pannicolite - la patologia del tessuto adiposo. Ha una natura infiammatoria e porta alla distruzione delle cellule adipose e alla loro sostituzione con altri tessuti. Di conseguenza, si formano noduli e placche. Sotto la pelle, le foche appaiono a diverse profondità.

    Questa non è una singola malattia, ma una combinazione di patologie che appaiono come risultato della pressione sul nervo sciatico. Dolore in tutta la schiena, così come nelle gambe, poiché il nervo sciatico è il più lungo e più spesso nel corpo umano.La sciatica si verifica quando la terminazione nervosa del nervo sciatico è irritata o pizzicata. I fattori che causano la sciatica sono la gravidanza, l'ernia nello spazio intervertebrale, l'osteocondrosi, il diabete, la trombosi, ecc.

    I sintomi di ischialgia sono sindrome del dolore di varia intensità nella parte posteriore della coscia al piede, alto tono muscolare della schiena, disagio, zoppia, incontinenza urinaria, crampi e intorpidimento.

    Oltre alle malattie, ci sono una serie di fattori che possono causare dolore agli arti inferiori e non sono direttamente correlati alle gambe. Il fumo, la sciatica, il metabolismo compromesso e l'anoressia possono provocare l'insorgenza di dolore. Le persone anziane che sono sopravvissute a un'amputazione sono spesso affette da dolore fantasma. Questo fenomeno non è completamente compreso, quindi non è possibile alleviare una persona da questi dolori. Se parliamo di giovani, il dolore alle gambe in questo caso è dovuto all'alto sforzo fisico, alla contraccezione (un effetto collaterale di cui sono le vene varicose), alle cattive abitudini (alcol e fumo di tabacco) o alla gravidanza. Quest'ultimo dà un carico maggiore alle gambe e alla colonna vertebrale, poiché il peso aumenta notevolmente. Durante la gravidanza aumenta il rischio di vene varicose e coaguli di sangue.

    Come identificare la patologia che ferisce le gambe dall'anca al piede?

    raccomandazioni

    Le principali raccomandazioni per tutti i pazienti sono:

    1. Rispetto di una dieta speciale. In particolare, in caso di patologie vascolari, è necessario ridurre significativamente la quantità di cibi grassi e ricchi di colesterolo.
    2. Sbarazzarsi del peso in eccesso. Allo stesso tempo, non solo osservando la dieta corretta, ma anche applicando un piccolo carico fisico. Per fare questo, ci sono molti esercizi delicati che rafforzano i muscoli della schiena e del bacino. Con la dilatazione delle varici, ci sono anche serie di esercizi, per esempio: piegare e allungare le gambe al ginocchio, spostare i piedi in un cerchio, girare i piedi di lato, piegare e allungare le dita dei piedi.
    3. È necessario cambiare regolarmente le modalità di attività durante il giorno, evitando una lunga permanenza in una posa costante. Pertanto, in ufficio, puoi fare alcuni esercizi, come andare dal tallone al piede o camminare sul posto alzando le ginocchia.
    4. Esercizi di esercizi regolari per rafforzare i muscoli addominali alleviano la tensione dalla colonna vertebrale, riducendo il rischio di dolore alla zona lombare e alle gambe.

    È importante sapere che se una gamba fa male dall'anca al piede, il trattamento deve essere tempestivo.

    Ortopedici, per alleviare la tensione dalla schiena e dalle gambe, raccomandare dopo una giornata di lavoro di sdraiarsi con le gambe, fare un bagno, fare un massaggio ai piedi e indossare solo scarpe comode. Nel trattamento delle vene varicose, di regola, vengono prescritti i miorilassanti per alleviare la tensione muscolare. Al fine di migliorare la circolazione del sangue nei problemi vascolari, vengono prescritti farmaci speciali. Nella terapia complessa, i complessi vitaminici sono spesso prescritti.

    Bene aiuta a sbarazzarsi del dolore manuale e fisioterapico, così come fisioterapia e tipi speciali di yoga. In ogni caso, le misure sia preventive che curative dovrebbero essere prese solo dopo aver incontrato uno specialista. Dopotutto, l'autotrattamento è potenzialmente letale, così come l'uso delle tecniche della medicina tradizionale.

    Otto su dieci persone considerano il dolore alle gambe la norma, ammettendo di averlo provato almeno una volta nella vita. Molti lamentano dolore ai polpacci o ai tacchi, pur non considerando la necessità di cercare un aiuto qualificato. Ciò è particolarmente vero per le persone anziane, che tendono a cancellare tutto il dolore alle gambe per cambiamenti legati all'età. Ma le misure adottate nel tempo aiuteranno ad evitare molti problemi in futuro. Pertanto, la cosa principale è ascoltare il tuo corpo e prestare attenzione ai segnali dati a loro, non ignorarli.Il detto "le gambe del lupo sono nutriti" assume un significato completamente diverso quando si tratta della probabilità di perdere quelle stesse gambe a causa di una malattia. In ogni caso, ha senso tenere traccia di schiena e gambe e adottare misure preventive per evitare problemi.

    Un fastidioso dolore alla gamba dall'anca al piede può essere innescato da diversi fattori. Per alcuni, si verifica in caso di esercizio eccessivo, per altri, questa sensazione è un compagno familiare della vita. Il disagio è ovvio: è difficile camminare, la sensibilità è disturbata e così via.

    A volte questo sintomo è attribuito a problemi con i sistemi lombare-spinale, escretore e riproduttivo.

    Sulle gambe ogni giorno è il carico più forte. Qualunque persona, almeno una volta nella sua vita, ha sentito dolore alle gambe. Ciò può verificarsi in caso di duro lavoro, in piedi prolungati sulle gambe, eccessiva usura di scarpe col tacco alto e lunghe passeggiate.

    A volte la causa del dolore alle gambe è la patologia degli arti inferiori e della colonna vertebrale.

    Tipi di dolore e localizzazione

    Il dolore può essere molto diverso, in base alle ragioni del loro aspetto:

    Anche il punto focale della comparsa del dolore è diverso. Queste sono parti delle gambe dall'interno e dall'esterno verso la parte posteriore. Data la localizzazione, è possibile stabilire le cause della malattia.

    Ad esempio, se l'anca nella parte posteriore dello stomaco fa male, la diagnosi è la sciatica. Questa è una malattia del nervo sciatico. In questo caso, di regola, tira la gamba destra o sinistra dalla coscia al piede.

    Piaga interna della gamba La diagnosi è una lesione dei muscoli della coscia che causa movimento. La ragione potrebbe risiedere in presenza di osteocondrosi della vita. Cioè, la concentrazione del dolore aumenterà quando il nervo viene pizzicato.

    Fattori di sviluppo

    La struttura dell'arto inferiore è la coscia, lo stinco e il piede. La loro articolazione è articolare. Se almeno uno di essi è interessato, la localizzazione del dolore si verifica nella stessa area. In caso di danni estesi alle articolazioni o alle borse, l'aumento del dolore può diffondersi ai glutei.

    Le cause più comuni di dolore alle gambe:

    1. Malattie spinali: dall'osteocondrosi all'ernia intervertebrale.
    2. Violazione delle navi nelle gambe - vene varicose.
    3. Malattie di muscoli e tendini: da miosite a rotture.
    4. Sciatica.
    5. Malattie delle articolazioni: dall'artrosi e dall'artrite alla gotta.
    6. Cambiamenti patologici dell'osso - osteomielite.

    1. Malattie infettive
    2. Ferite ricevute
    3. Violazione dei processi metabolici.
    4. Oncologia e altre neoplasie.

    Se il dolore si riflette, accade che l'area danneggiata non possa ferire.

    Possibili malattie

    Osteocondrosi. Secondo le statistiche, questa malattia si verifica in ogni secondo residente nel mondo. La colonna vertebrale lombosacrale è il carico più forte. La vulnerabilità di quest'area porta alla formazione della patologia.

    L'osteocondrosi è una malattia distruttiva nelle vertebre. Cioè, il tessuto cartilagineo viene convertito in osso. Successivamente, i nervi e i vasi sanguigni vengono pizzicati. Ciò porta al fatto che si sviluppa il torpore dei tessuti e degli organi inferiori, la paresi e persino la paralisi degli arti inferiori (in assenza di trattamento). Fattori di influenza in questo caso: aumento del carico sulla parte vertebrale, sovrappeso, infiammazione, squilibrio di sale marino, ecc.

    L'osteocondrosi porta alla violazione del nervo sciatico e alla formazione di un'ernia tra le vertebre. Le terribili conseguenze sono la scoliosi e la distorsione della regione pelvica.

    Il trattamento della malattia è effettuato in un complesso, l'uso di antispastici non aiuterà da solo.

    Violazioni nei vasi delle gambe. Tra le patologie vascolari, ci sono: insufficienza arteriosa, vene varicose, trombosi e linfostasi. Se le arterie sono colpite, si verifica una zoppia dolorosa. La ragione - l'accumulo nei muscoli dell'acido lattico a causa di un malfunzionamento delle valvole. Il dolore venoso si impone se si limita il movimento nella caviglia.

    Le vene varicose determinano trombosi o tromboflebiti. I sintomi di tale dolore - acutezza, febbre, pelle blu nella zona interessata. Il pericolo - nella separazione di un grumo di sangue e l'intasamento della nave. In questo caso, il rischio di morte è alto.

    La linfostasi è una patologia dei vasi linfatici. Sintomo: gonfiore su uno o entrambi i lati delle gambe. Nei bambini, è più spesso un difetto congenito, in altri è l'effetto di un'infezione o una ferita.

    L'infiammazione. I processi infiammatori possono verificarsi a causa di lesioni muscolari e legamentose. La loro localizzazione potrebbe essere la seguente:

    • il luogo di transizione del muscolo al tendine
    • borsa articolata o vicino ad essa,
    • giunzione del legamento con l'osso.

    La rilevazione dell'area interessata è possibile grazie alla presenza di un tumore, al rossore della pelle e al dolore.

    Frequentemente, la miosite è un tipo di infiammazione muscolare. Sono causati da malattie infettive, loro complicazioni, ipotermia severa e frequente, disordini metabolici ed esercizio eccessivo.

    Ci sono ancora molte cause del dolore dall'anca alla caviglia. Qualsiasi dolore è la campanella di un organismo che c'è una patologia.

    Se il dolore ha una natura periodica, allora è necessario determinare immediatamente la causa.

    Lo specialista effettuerà un esame completo e prescriverà un trattamento efficace.

    Oltre a tutto quanto sopra, il dolore alle gambe può essere causato da:

    • patologie sistemiche nel corpo,
    • malattie oncologiche
    • la gravidanza,
    • diabete mellito.

    Le cause del dolore sono molte e quindi è molto difficile determinare il vero essere a casa. Contattare la clinica è la soluzione più opportuna al problema. I raggi X saranno portati lì per rivelare la natura vertebrale del dolore.

    Quale dottore contattare

    Quando va all'ospedale, una persona riceve un appuntamento con un terapista che dà già un rinvio allo specialista necessario: un chirurgo, un chirurgo vascolare, un chirurgo traumatologico ortopedico.

    Per qualsiasi malattia caratteristica dei loro sintomi. Pertanto, è meglio contattare uno specialista dopo il sintomo principale del dolore alla gamba. Ciò non aggraverà la situazione e presto stabilirà la causa, oltre a prescrivere il trattamento corretto.

    Molti non attribuiscono importanza al dolore lento, il che non è vero. Casi quando è necessario ascoltare il dolore alle gambe:

    1. Dolore agli arti inferiori al mattino presto quando è difficile sopportarli.
    2. Aumento del dolore persistente nei piedi.
    3. Sensazione di dolore o disagio anche quando si indossano scarpe comode.

    Se almeno un oggetto ha un posto, allora dovresti prestare attenzione, sorvegliare e andare immediatamente dal medico.

    Raccomandazioni di chirurghi ortopedici per alleviare il dolore a casa:

    1. Se vi sono carichi pesanti di piedi o fisici sulle gambe, è possibile sollevarli più in alto sul letto, ad esempio, sullo schienale o sui cuscini.
    2. Vale regolarmente la pena di massaggiare piedi e gambe.
    3. Un eccellente effetto di alleviare la stanchezza è dato dai pediluvi con un decotto forte di tè nero.
    4. Per il dolore grave, puoi prendere l'aspirina (se non ci sono controindicazioni) o gli antidolorifici non steroidei.

    Prevenzione della patologia

    I medici ortopedici raccomandano fortemente di prestare attenzione ai loro piedi.

    C'è una serie di regole per prevenire la comparsa di dolore alle gambe:

    1. Se ci sono malattie vascolari, allora è necessario minimizzare o eliminare completamente cibi e cibi ricchi di grassi e colesterolo dalla dieta.
    2. Con il peso in eccesso è quello di fare la perdita di peso.
    3. Dovresti introdurre l'abitudine all'esercizio sistematico per migliorare il tono dei muscoli delle gambe. Ciò contribuirà a prevenire lo sviluppo delle vene varicose.
    4. Se c'è una patologia nella colonna vertebrale, allora vale la pena contattare uno specialista per suggerire il regime di trattamento ottimale per eliminare il dolore alle gambe.

    Tirare e un altro tipo di dolore alle gambe può avere un'eziologia diversa.È estremamente pericoloso cercare di trovare la causa da soli o con l'aiuto di amici e parenti. Solo uno specialista sarà in grado di determinare la causa esatta del dolore e prescriverà un trattamento efficace.

    Lesioni e loro conseguenze

    descrizione

    Un colpo alla gamba porta al fatto che i tessuti di quest'ultimo sono deformati e danneggiati. Il corpo, attraverso i vasi danneggiati, invia una serie di liquidi al punto dolente, che dovrebbe eliminare le conseguenze. Quando i liquidi si accumulano ad un certo punto, si verifica gonfiore.

    Natura del dolore

    Dolore: dolorante, tirante, può bruciare. Localizzato nel sito di impatto.

    L'edema si sviluppa intorno alla zona lesa, è rosa, rosso o viola.

    Sintomi aggiuntivi

    Ci può essere mobilità limitata.

    Chi diagnostica e come?

    Traumatologo. Metodi: ispezione, raggi x.

    trattamento

    Riposo a letto, limitando il carico sull'arto colpito, impacchi freddi, unguenti.

    Sovratensione dopo il carico

    descrizione

    Questo problema si verifica nelle persone anzianeche calcola erroneamente il carico sul tuo corpo. Dopo una lunga camminata, una corsa intensa o una serie di esercizi sulle gambe, appare un leggero ma sgradevole gonfiore con dolore. Perché le gambe si gonfiano? Sotto carico, il cuore inizia a inviare sangue più velocemente attraverso i vasi, e le pareti grossolane delle navi non sono in grado di espandersi così rapidamente.

    Di conseguenza - un piccolo ristagno, grazie al quale parte del fluido attraverso le pareti dei vasi sanguigni penetra nel tessuto. Quindi si verifica gonfiore.

    Natura del dolore

    Sensazioni dolorose - prurito o teso, il debole. L'edema si diffonde su tutta la gamba, ma di più - lungo la sua parte inferiore.

    Sintomi aggiuntivi

    Mancanza di respiro, sudorazione intensa, frequenti solleciti in bagno, "vola" davanti agli occhi.

    Chi diagnostica e come?

    Terapista, cardiologo. Metodi: sondaggio, ECG, diagnosi per esclusione.

    trattamento

    La diminuzione dell'intensità dell'allenamento, i diuretici dopo l'esercizio (molto raramente e secondo le indicazioni).

    Forte aumento dell'attività

    descrizione

    Saltare, ballare, fare jogging improvvisi è molto buono, ma solo per un corpo preparato. Se ti siedi per 8 ore in una posizione, e poi corri bruscamente un chilometro - le gambe non diranno grazie.

    Ciò è dovuto al fatto che durante un carico pesante si verificano lesioni interne che portano all'edema.

    Natura del dolore

    Le sensazioni dolorose appaiono bruscamente, inizialmente sono caratterizzate come acute e forti, ma rapidamente cadono in quelle moderate e doloranti. Gonfiore si verifica all'interno della gamba, si espande rapidamente a un ematoma interno. Risolve lentamente.

    Sintomi aggiuntivi

    Potrebbe esserci dolore alle articolazioni.

    Chi diagnostica e come?

    Chirurgo, traumatologo, terapista. Metodi: palpazione, ecografia e imaging - se necessario.

    trattamento

    Come per gli infortuni: riposo, comprime, diuretici.

    Artrite, artrosi

    descrizione

    Entrambe le malattie significano che nelle articolazioni processo patologico si verifica. In caso di artrite, infiammazione, nel caso di artrosi, disturbi degenerativi. Se una di queste malattie danneggia il sistema dei vasi sanguigni nell'articolazione, si verifica un rigonfiamento periodico quando l'articolazione gonfia blocca il normale deflusso del fluido.

    Natura del dolore

    Il dolore è localizzato nell'articolazione, così come leggermente sopra e sotto di esso. I dolori dolorosi e fastidiosi disturbano il paziente nel tardo pomeriggio, di notte o al mattino. L'edema si verifica prevalentemente al mattino, localizzato sopra o sotto l'articolazione, a seconda dell'articolazione stessa e di quali vasi sono bloccati.

    Il dolore passa, se "diverge".

    Sintomi aggiuntivi

    L'artrite e l'artrosi si manifestano spesso a livello sistemico, cioè appaiono in più articolazioni contemporaneamente.

    Chi diagnostica e come?

    Reumatologo, ortopedico. Metodi: esami del sangue e delle urine, ultrasuoni, raggi X, analisi del liquido sinoviale.

    trattamento

    Dipende dalle cause della malattia: antibiotici, terapia fisica, uno stile di vita sano, preparazioni con acido ialuronico, protesi.

    Mal di testa accompagnato da edema

    Il mal di testa e l'edema che si manifestano con esso sono più spesso un segno di ipertensione arteriosa cronica. Lei, a sua volta, può anche avere una serie di ragioni, le principali sono le malattie dei reni, del cuore e delle navi. In alcuni casi, c'è l'ipertensione arteriosa, le cui cause non sono state trovate, è chiamata essenziale. Con l'ipertensione arteriosa, indipendentemente dalla sua causa, vi è un aumento della pressione sanguigna nei vasi, a causa della quale parte del plasma sanguigno filtra attraverso le pareti dei vasi sanguigni - si forma gonfiore delle gambe, del viso e della parte bassa della schiena. L'ipertensione nella testa fa male a causa della pressione alta sui recettori nel cervello.

    Infiammazione del tessuto post-traumatico

    descrizione

    Gli infortuni sono pericolosi non solo per il loro effetto immediato, ma anche per l'azione ritardata. Se il paziente si trova di fronte a una ferita aperta che non è stata curata, l'infezione può penetrare all'interno della gamba e causare infiammazione o (ancora peggio) in agguato in previsione di un guasto immunitario.

    In nessuno di questi casi, gli agenti patogeni causano l'infiammazione, che causerà l'accumulo di liquidi nei tessuti delle gambe.

    Natura del dolore

    Sensazioni di dolore - media resistenza, bruciore. Situato sotto la pelle nel sito di infiammazione. L'edema si diffonde lì.

    Sintomi aggiuntivi

    Temperatura, infezioni secondarie.

    Chi diagnostica e come?

    Terapeuta. Metodi: esami del sangue.

    trattamento

    Antibiotici, farmaci antivirali.

    Malattia renale

    Varie malattie renali portano al fatto che la velocità di filtrazione glomerulare diminuisce, il volume del sangue circolante aumenta, di conseguenza, la pressione sanguigna aumenta, si verificano mal di testa ed edema. Le loro caratteristiche nelle malattie renali:

    • Edema e mal di testa sono più o meno permanenti e tendono ad aggravarsi gradualmente,
    • La testa fa male costantemente, il dolore è scarsamente sollevato dagli antidolorifici, o non alleviato affatto,
    • L'edema dipende dalla posizione del corpo - dopo il sonno, il viso si gonfia prevalentemente, la sera si verifica un gonfiore delle gambe, specialmente se il lavoro è associato a un prolungato in piedi o ad edema lombare durante il lavoro sedentario,
    • La lombalgia è un'importante caratteristica distintiva della malattia renale,
    • Ipertensione arteriosa, aumento della pressione diastolica (inferiore),
    • Violazioni della minzione - riduzione della quantità di urina, cambiamento del colore, falsa voglia di urinare,
    • L'edema dei tessuti molli è denso, non fa male, con la pressione sull'area dell'edema c'è un buco, che scompare in pochi secondi,
    • Il gonfiore del viso, specialmente nelle palpebre, può essere permanente.

    Le condizioni del paziente sono stabili e si deteriorano lentamente. Questo succede gradualmente per diversi anni.

    Per il trattamento dell'ipertensione renale vengono prescritti farmaci che migliorano la filtrazione glomerulare, viene prescritta una dieta a basso contenuto di sale, l'assunzione di liquidi è strettamente regolata, possono essere prescritti diuretici.

    Infiammazione, suppurazione, distruzione delle ossa

    descrizione

    I processi patologici nelle ossa si verificano per ragioni sia infettive che non infettive. E il risultato è uno: l'osso viene distrutto. Qualsiasi parte della gamba può soffrire: la tibia e il piede. Il processo di solito procede lentamente e con il rilascio di grandi quantità di prodotti di decomposizione nei tessuti circostanti.

    Quest'ultimo, mescolando con il fluido tissutale, forma gonfiore.

    Natura del dolore

    Il dolore aumenta da moderato a estremamente acuto. In alcuni casi, il dolore è più forte rispetto al turno. Anche l'edema si forma gradualmente, non si attenua, si diffonde dalla zona danneggiata su tutta la gamba.

    Sintomi aggiuntivi

    Cambiamenti nella conta ematica, fragilità ossea. A volte - la temperatura.

    Chi diagnostica e come?

    Terapista, chirurgo. Metodi: anamnesi, esami del sangue, raggi X, puntura, operazione diagnostica.

    trattamento

    Droga - antibiotici, farmaci ad alto contenuto di calcio.

    In casi difficili l'operazione è mostrata.

    Con sintomi di distruzione ossea urgente bisogno di vedere un dottorepoiché le conseguenze si sviluppano rapidamente e in modo irreversibile.

    Malattie cardiovascolari

    Nelle malattie cardiovascolari, la pressione sanguigna aumenta a causa di un aumento della gittata cardiaca o di un aumento della resistenza vascolare periferica totale. Caratteristiche dell'ipertensione nelle malattie cardiovascolari:

    • La testa fa male alla parossista, il dolore si verifica quando la pressione aumenta e la sua intensità diminuisce con la sua diminuzione,
    • Nell'insufficienza cardiaca, si verifica periodicamente l'edema delle gambe, più spesso la sera, al mattino l'edema scompare. Una persona con edema al cuore di solito non si gonfia.
    • La pressione sanguigna è aumentata a causa della pressione sistolica (superiore),
    • Dolore cardiaco, senso di oppressione, palpitazioni,
    • L'edema non fa male, resiliente al tatto, al posto di premere con un dito c'è un buco, che scompare in pochi secondi,
    • Ci possono essere piccole emorragie sottocutanee,
    • Non c'è alcun cambiamento nella quantità e composizione di urina,
    • Gravi complicanze delle malattie cardiovascolari - edema polmonare, che è accompagnato da mancanza di respiro, palpitazioni, dolore toracico e paura della morte. Per l'edema polmonare, dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza, dare al paziente una comoda posizione seduta (ortopnea con le gambe abbassate), mentre puoi (e anche bisogno) applicare imbracature sulla zona delle gambe per ridurre il flusso di sangue alla parte superiore del tronco.

    Le condizioni del paziente sono mutevoli: la salute può cambiare drasticamente durante il giorno sotto l'influenza di sforzi emotivi o fisici, bere caffè, alcol e fumare.

    Beta-bloccanti, calcio antagonisti, antiaritmici, diuretici sono prescritti per il trattamento delle malattie cardiovascolari.

    Malattie delle arterie e delle vene

    descrizione

    Tra i motivi per cui esiste un gonfiore a lungo termine o ricorrente, il sistema circolatorio delle gambe è giustamente in testa. Il restringimento e la deformazione del lume fanno sì che il sangue ristagni nelle gambe.

    Ci sono due ragioni principali: l'aterosclerosi e le vene varicose.

    Nell'aterosclerosi, le placche aterosclerotiche germinano nelle pareti delle vene o delle arterie, che restringono il lume del vaso - questa patologia è chiamata stenosi. L'aterosclerosi è pericolosa non solo dal restringimento del lume del vaso, ma anche dal fatto che la placca può staccarsi e salpare per nuotare liberamente nel sistema circolatorio.

    Se ostruisce l'arteria, si verificherà un attacco di cuore.

    Le vene varicose sono una condizione in cui le vene si dilatano a causa di ipertensione o insufficienza genetica. Il problema è che l'espansione è "violenta" in natura, le vene sono danneggiate e non possono recuperare. Di conseguenza, più sangue si accumula nelle vene, che le gonfia ancora di più e rimuove parte del fluido dal flusso sanguigno. Di conseguenza, l'edema aumenta, il dolore appare mentre si cammina e la circolazione sanguigna è disturbata.

    Natura del dolore

    Sindrome del dolore si fa sentire di notte e al mattino, perché in questo momento il cuore è più debole e i muscoli non ricevono un'alimentazione adeguata. Il paziente è tormentato da crampi notturni, forte dolore mattutino. Questi ultimi stanno bruciando in natura e avvolgono l'intera gamba.

    Il gonfiore sta crescendo lentamente, ma non passa o passa per un breve periodo.

    Sintomi aggiuntivi

    Disturbi circolatori, malattia coronarica, infarto nella storia.

    Chi diagnostica e come?

    Flebologia. Metodi: esame, Doppler, radiografia con contrasto.

    trattamento

    Il trattamento conservativo è nel giusto stile di vita, cessazione obbligatoria del fumo, moderato sforzo fisico e terapia farmacologica di supporto.

    Nel caso in cui la malattia minacci la vita del paziente, il medico prescrive un'operazione.

    Ipertensione arteriosa essenziale

    Quando i motivi per cui la pressione sanguigna aumenta e, di conseguenza, si verifica un mal di testa e gonfiore delle gambe, è impossibile determinare esattamente, quindi tale ipertensione è chiamata essenziale o ipertensione di origine sconosciuta. Caratteristiche essenziali di ipertensione:

    • Gonfiore delle gambe e del viso, spesso la sera, il gonfiore non migra con il tempo,
    • Mal di testa periodico, si verifica spesso la sera,
    • La pressione sanguigna è aumentata a causa sia di sistolica e diastolica,
    • Nessuna malattia cardiaca è stata identificata, ma ci possono essere dolori al petto sul lato sinistro,
    • Nessun cambiamento nella composizione e nella quantità di urina.

    Le condizioni del paziente possono essere stabili, ma possono anche cambiare drasticamente. Non è sempre possibile tracciare una connessione chiara con i cambiamenti del tempo, gli errori nella dieta, lo sforzo fisico o le esperienze emotive.

    Se una persona ha costantemente mal di testa, si sviluppa spesso edema delle gambe o del viso - questo è un motivo per andare da un medico, ed è consigliabile farlo il più rapidamente possibile, perché è molto più facile curare una malattia acuta o prevenire una forma grave della cronica.

    Dolore nella parte bassa della schiena, ginocchio, grave gonfiore delle gambe

    Ciao Ho davvero bisogno di aiuto e consigli.


    Sono una donna, età - 52 anni, altezza - 166, peso - 110. Capisco che una volta che dici di aver bisogno di perdere peso, ma sto già perdendo peso, un paio di anni fa il peso era di 140.
    La pressione è normale - 120/70.
    Lavoro come economista, non fumo.
    Tra le malattie - diabete di tipo 2, allergia (pollinosi, + farmaco: penicillina, novocaina, sulfonamidi, glucocorticosteroidi).

    Lesioni e incidenti non lo erano.

    Circa tre settimane fa, la temperatura è salita, mal di gola.
    Allo stesso tempo, il dolore nella parte bassa della schiena è apparso (10 centimetri sotto la parte bassa della schiena).
    Inoltre, c'era un forte dolore alla gamba sinistra sul lato interno della coscia, dove la gamba tocca il bordo della sedia. Ho dovuto sedermi sul bordo della sedia con le gambe estese.
    In posizione piegata nella gamba sinistra vicino al ginocchio c'era una sensazione di dolore e tensione quando ci si alzava in piedi.
    Negli stessi giorni della sera ho notato che le gambe erano molto gonfie - entrambe. L'edema è iniziato dall'inguine e si è concluso ai piedi. Al mattino, il gonfiore era quasi finito. Lo stesso giorno, la stessa cosa è accaduta di nuovo.
    Le gambe in volume aumentavano di circa una volta e mezza, tanto che i pantaloni larghi sedevano aderenti.

    Di notte c'erano forti crampi nei muscoli del polpaccio. C'era la sensazione che non appena la gamba si raddrizzasse, uno spasmo immediatamente rotolò - 6-7 volte a notte. È durato circa 3 giorni.

    In precedenza, nessun gonfiore o dolore alla schiena non lo era. In presenza di sola ernia intervertebrale nella colonna vertebrale toracica.

    Il chirurgo della clinica raccomandò una scansione vascolare duplex,
    dall'edema per bere detralex, dal mal di schiena per battere i movalis o per xefoca e milgamma per bere sirdolud.

    Scansione duplex eseguita presso il centro di flebologia. Allego la conclusione.
    Dertaleks Bevo, xefokam e milgamma trafitto, propyl sirdolud.

    Attualmente, l'edema sulla gamba destra è scomparso, ma sulla gamba sinistra è rimasto, ma non così forte.
    Il gonfiore è presente sul lato interno della coscia vicino al ginocchio (ci sono sensazioni dolorose quando viene premuto) e gonfiore della parte inferiore della gamba. In generale, l'intera gamba sinistra è costantemente dolorante ... i muscoli delle cosce e del polpaccio.
    Il lombo fa meno male. Ma il ginocchio fa male (ma solo in una posizione piegata).

    In preda alla disperazione, senza un appuntamento, fece una risonanza magnetica delle articolazioni lombosacrali e del ginocchio.

    A giudicare dai risultati - quasi sani?

    Questo è solo cosa fare con il dolore e il gonfiore.
    Sfortunatamente, il medico del policlinico della speranza ha ben poco ...

    Si prega di raccomandare un medico competente che possa capire la situazione e aiutare.

    Allego tutte le immagini e le conclusioni.

    segmento sacrale lombare

    USDS

    caro EMG. Hai ragione - ci sono buoni medici a Mosca, ma.

    Ecco perché mi sono rivolto al forum per chiedere aiuto, perché non capisco quale medico debba andare oltre.un neurologo con dolore nella regione lombosacrale, un traumatologo ortopedico con dolore al ginocchio o qualcun altro?

    1. Al terapeuta ero, sono stato mandato da un chirurgo.

    2. L'endocrinologo non ha diagnosticato la neuropatia diabetica per me.

    3. Giudicare dalla suddetta conclusione della USS - una violazione del drenaggio linfatico - è assente.

    Il trattamento prescritto in precedenza è stato effettuato in buona fede ..

    Nel frattempo, il gonfiore e il dolore sono rimasti, non riesco quasi a sedermi. E poiché il lavoro mi richiede di sedermi al computer, non posso lavorare. e la famiglia deve essere nutrita.

    Così ho deciso di andare al forum, forse mi consiglierai, che tipo di medico dovrei andare più avanti?

    Come rimuovere gonfiori e gambe stanche.

    Gli esperti hanno detto quanto sia facile ed efficace rimuovere il gonfiore e le gambe stanche.

    Dopotutto, con tali sintomi è importante capire in tempo per prevenire lo sviluppo di gravi malattie, scrive Chronicle.info riferendosi a healthinfo.

    Perché ha fatto il gonfiore delle gambe

    Gli edemi sono diversi. Qualcuno ha di fronte una faccia gonfia e borse sotto gli occhi, e qualcuno - con un forte gonfiore delle gambe. Si pensava che questo problema riguardasse solo le donne sopra i 45 anni. Infatti, con l'età ciò accade più spesso. Ma questo non significa che le gambe non si gonfiano mai a 20 anni, perché gli anni non sono la causa principale della ritenzione di liquidi.

    Cause di affaticamento delle gambe e gonfiore

    Carico continuo Lavoro di lunga durata, un lungo volo e uno stile di vita sedentario spesso causano gonfiore delle gambe. Si svolge abbastanza rapidamente - hai solo bisogno di riscaldarti e cambiare la tua posizione.

    Malattia renale In questo caso, oltre al gonfiore, molto probabilmente noterai dolore lombare. È il momento per il nefrologo, che ti dirà come trattare il gonfiore delle gambe, mettendo in ordine i reni.

    Malattie cardiache Questi edemi per le gambe iniziano di solito la sera e passano al mattino. Le gambe si gonfiano completamente e diventano piuttosto fredde al tatto. Se hai gonfiore delle gambe dalla caviglia alle cosce, assicurati di controllare il tuo cuore.

    Le mestruazioni. Di regola, il gonfiore si verifica nei piedi e nelle gambe. Questo accade nella seconda metà del ciclo, prima dell'inizio del mensile.

    Gravidanza. Nelle fasi successive della gravidanza, i piedi e le caviglie spesso si gonfiano. Indossare scarpe comode e consultare un ginecologo per ridurre il disagio.

    Problemi con le vene. Le gambe gonfie, specialmente quando compaiono le vene dei ragni, possono segnalare l'insorgenza delle vene varicose.

    Come rimuovere il gonfiore delle gambe a casa

    Per capire come trattare il gonfiore delle gambe, è importante capire la causa. Ad esempio, come già accennato, se il sintomo è associato a malattia renale, i reni dovrebbero essere trattati in modo che le gambe smettono di gonfiarsi.

    Se il problema ti tormenta poco prima delle mestruazioni, durante la gravidanza o lunghi voli, ci sono diversi modi per rimuovere il gonfiore delle gambe a casa e sentirsi meglio.

    Tumori, metastasi ossee

    descrizione

    Tumori benigni e maligni nelle ossa, come le metastasi, può bloccare il flusso sanguigno. Va notato che con questa patologia si gonfia solo una gamba.

    Natura del dolore

    Il dolore aumenta per molti giorni e settimane. Premendo, debole all'inizio. L'edema nelle prime fasi avviene di notte, al mattino e dopo lo sforzo fisico, nelle fasi successive esiste da solo e persiste.

    Sintomi aggiuntivi

    Oncologia basata sui risultati degli esami del sangue.

    Chi diagnostica e come?

    Metodi: analisi, studi di contrasto, risonanza magnetica.

    trattamento

    Chemioterapia o chirurgia.

    Stasi di sangue

    descrizione

    Di per sé sangue stagnante si verifica raramente. Il più delle volte è associato a malfunzionamento del cuore o dei vasi sanguigni. Ma in rari casi, la causa stessa può essere il sangue stesso - ad esempio, se è troppo spesso.

    La causa può essere sia malattie del sistema ematopoietico che disturbi metabolici.

    Natura del dolore

    Il dolore in questo caso non si verifica.L'edema aumenta con il riposo e la rigidità e diminuisce con i movimenti attivi.

    Sintomi aggiuntivi

    Ematocrito elevato, sintomi di leucemia nel sangue (entrambi i sintomi sono rari).

    Chi diagnostica e come?

    Terapeuta. Metodi: analisi del sangue.

    trattamento

    Dipende dalla causa del ristagno del sangue.

    Accumulo di liquidi nelle malattie renali

    descrizione

    Rene il corpo che rimuove il fluido dal corpo. Se i reni smettono di funzionare normalmente, il paziente avrà edema. In primo luogo, il gonfiore appare nelle borse sotto gli occhi, poi va in faccia, lo stadio successivo sono gli arti.

    Qui le gambe iniziano a soffrire.

    L'edema dei reni può essere riconosciuto come segue: è molto liquido (cioè, la parte inferiore si incurva un po 'sotto l'azione della sua gravità) e scorre sotto la pelle se premuto su di esso. Le buche dei fori non rimangono.

    Natura del dolore

    Le sensazioni dolorose si manifestano con le gambe stanche e la pelle inizia a dolere per l'attrito costante contro le scarpe.

    Sintomi aggiuntivi

    Minzione frequente, gonfiore di altre parti del corpo.

    Chi diagnostica e come?

    Nefrologo. Metodi: esame, palpazione, test delle urine.

    trattamento

    I farmaci diuretici sono quasi sempre prescritti.

    Il resto del programma di trattamento dipende dalla patologia che ha causato il problema.

    neuropatia

    descrizione

    Nervi con il cervello eseguire due funzioni principali:

    • reagire agli stimoli esterni,
    • regolare la costanza dell'ambiente interno (omeostasi).

    Se il cervello inizia a inviare i comandi sbagliati alle terminazioni nervose mentre regola i processi interni, si verifica la neuropatia. Ad esempio, il cervello può dare slancio a una forte espansione dei vasi delle gambe e la pressione sanguigna di una persona diminuisce drasticamente. Se non c'è alcun comando inverso, si verificherà un gonfiore.

    Le cause più spesso si trovano nel diabete o nelle malattie virali passate.

    Natura del dolore

    Sindrome del dolore sorge improvvisamente, può essere localizzato sia in un punto che in tutto il nervo - dal cervello al piede. È possibile che non ci sarà alcun dolore. L'edema è accompagnato da spasmo o sensazioni insolite alla gamba, si alza bruscamente.

    Sintomi aggiuntivi

    Spasmi, contrazioni muscolari involontarie.

    Chi diagnostica e come?

    Neurologo. Metodi: anamnesi completa, esame del sangue per ESR, radiografia del torace.

    trattamento

    Il corso del trattamento consiste nel prendere pillole ed è selezionato rigorosamente individualmente.

    Problemi con le radici del nervo spinale

    descrizione

    Se la parte inferiore della colonna vertebrale ha sofferto di una frattura da compressione o di un'ernia intervertebrale, sorgono due problemi contemporaneamente: le radici nervose ei vasi sanguigni sono bloccati. Il dolore appare sempre, ma con un insieme particolarmente sfortunato di circostanze, le vene vengono anche schiacciate, il che causa gonfiore.

    Natura del dolore

    Sindrome del dolore - acuta, tagliente, "tiro attraverso". Parte dalla spina dorsale inferiore e scende, molto spesso lungo una delle gambe.

    La gamba si gonfia allo stesso modo - dalla spina dorsale e verso il basso.

    Sintomi aggiuntivi

    Mobilità limitata, crampi, intorpidimento delle gambe.

    Chi diagnostica e come?

    Neurologo, chirurgo Metodi: CT, RM.

    trattamento

    Conservatore - con l'aiuto di terapia fisica, blocchi e medicine. Chirurgico - dal rilascio di strutture a sandwich.

    Gonfiore con arrossamento, dolore e gonfiore in una gamba

    Il rossore compare in uno dei due casi: o in caso di lesione, quando il sangue penetra nel fluido o in caso di iperemia della pelle, ad esempio, quando il sangue arterioso si accumula nelle arterie.

    La gamba destra o la gamba sinistra (ma non entrambe) possono gonfiarsi con: lesioni, tumori maligni, processi distruttivi nell'osso, problemi alla colonna vertebrale, infiammazione dei tessuti, raramente con l'artrite e l'artrosi.

    In altri casi, entrambe le gambe vengono colpite immediatamente.

    Quando dovrei andare dal dottore?

    Non appena apparve il gonfiore. edema spesso significa un problemache minaccia la salute.E la decisione della domanda di che lo ha causato - il lavoro eccessivo o l'articolazione gonfia - è migliore per affidare il dottore.

    Assicurati di guardare il seguente video

    Pronto soccorso per il dolore

    La mia gamba è gonfia e dolorante - cosa fare? Dipende da quanto velocemente è gonfio. Se il processo si è sviluppato rapidamente, chiamare un'ambulanza. Se il fluido arriva lentamente, puoi andare in ospedale da solo.

    In entrambi i casi, il paziente deve essere disteso sulla schiena e messo qualcosa sotto i piedi - questo causerà il deflusso di liquido dalle gambe.

    Dovremmo anche menzionare lesioni lievi, in quanto possono essere elaborate indipendentemente. È necessario fornire al paziente riposo per gli arti e limitare l'assunzione di liquidi. L'edema dovrebbe ridursi dopo poche ore. Puoi applicare un impacco freddo.

    Non è necessario prescrivere l'automedicazione, anche diuretica, fino a quando la causa dell'edema non sia stata chiarita.

    Se la sindrome del dolore è complicata da edema - questo significa che oltre ai nervi delle gambe, hanno sofferto vasi o reni. L'edema mette sotto pressione le strutture interne delle gambe e interferisce con la normale camminata, quindi prima viene eliminato, più facile sarà per il paziente.

    Tunnel neuropatia del nervo peroneo comune

    La neuropatia da tunnel del nervo peroneo comune si verifica più spesso quando il tronco nervoso viene compresso tra l'osso fibulare e il bordo fibroso del muscolo peroneale lungo (appena sotto il ginocchio). Vale la pena notare che il nervo peroneo comune è il più vulnerabile di tutti i tronchi nervosi dell'arto inferiore. Questa patologia può anche verificarsi a causa di lesioni o interventi chirurgici sull'articolazione del ginocchio, nonché sullo sfondo di una frattura del perone.

    La diagnosi di questa neuropatia da tunnel viene eseguita da un neurologo. Durante l'esame fisico e neurologico è emersa la caduta del piede dovuta alla debolezza dei muscoli estensori del piede e dei piedi. Nei casi avanzati, si verifica un'atrofia del gruppo muscolare della gamba anteriore. Per chiarire la diagnosi, il medico può ordinare di sottoporsi ad ulteriori ricerche.

    Nella diagnosi di neuropatia da tunnel del nervo peroneo comune utilizzando i seguenti metodi strumentali:

    • Risonanza magnetica e tomografia computerizzata aiuta a rivelare la deformità fibulare a livello della sua testa, oltre a spremere direttamente il nervo fibulare più comune nella regione del canale omonimo.
    • elettroneuromiografia - un metodo che registra gli impulsi bioelettrici derivanti dal muscolo scheletrico. I risultati dell'elettroneuromiografia aiutano a valutare il grado di danno al nervo peroneo comune.

    Il trattamento conservativo della neuropatia con tunnel nervoso peroneale comune è efficace solo nella fase iniziale della malattia, quando i disturbi nella conduzione nervosa non sono così importanti. In questo caso, nominare un corso di massaggio terapeutico, stimolazione elettrica dei muscoli del gruppo anteriore della parte inferiore della gamba e assunzione di vitamine del gruppo B (B1, B6, B12). Inoltre, prescrivere farmaci che migliorano la conduzione degli impulsi nervosi (ipidacrina e prozerina), nonché normalizzare l'afflusso di sangue ai tessuti periferici (doksilek e pentossifillina).

    In una situazione in cui un metodo conservativo di trattamento non contribuisce al ripristino del nervo danneggiato, si ricorre al trattamento chirurgico. Durante tale operazione, viene eseguita la decompressione nervosa, eliminando la pressione eccessiva sul tronco del nervo dai tessuti circostanti. Questo è seguito dalla plasty del canale peroneo comune rafforzando le sue pareti.

    Cause di intorpidimento delle dita dei piedi

    Intorpidimento delle dita dei piedi può verificarsi per una serie di motivi. Questo sintomo può indicare un'esposizione prolungata al freddo o vibrazioni agli arti inferiori, oppure può verificarsi con danni ai nervi e alle piccole arterie dei piedi. Inoltre, l'intorpidimento delle dita del piede appare molto spesso dopo una grave lesione al piede.

    Le cause più comuni di intorpidimento delle dita dei piedi includono le seguenti patologie:

    • congelamento,
    • piede diabetico,
    • endarteriit
    • La malattia di Raynaud
    • malattia vibratoria
    • neuroma Morton.

    gelone

    Frostbite delle gambe può portare a perdita di sensibilità, dolore, intorpidimento e morte graduale dei tessuti del piede. Prima viene fornito il primo soccorso e viene avviato il trattamento, minore è la probabilità di sviluppo di varie complicanze (infezione, completa perdita di sensibilità cutanea, necrosi). Se il congelamento non è forte, allora gli arti raffreddati dovrebbero essere riscaldati e poi indossare una benda di garza di cotone che trattiene il calore e protegge la pelle dall'ingresso di batteri patogeni. Nel caso in cui si osservino sintomi di grave congelamento (comparsa di bolle con liquido chiaro o sanguinolento, gonfiore pronunciato dei tessuti), quindi è necessario applicare una benda termoisolante su entrambi gli arti. Inoltre, è necessario fornire alla vittima abbondanti bevande calde e antidolorifici (analgin, paracetamolo) e poi ospedalizzati. In futuro, il trattamento ospedaliero è ridotto all'uso di vari farmaci, la cui azione è volta a migliorare l'apporto di sangue, a prevenire la morte dei tessuti ea ridurre il rischio di infezione dei tessuti superficiali e profondi.

    Per il trattamento del congelamento possono essere utilizzati i seguenti farmaci:

    • Angioprotectors - proteggere la parete vascolare, aumentare la stabilità delle membrane cellulari e inibire lo sviluppo della risposta infiammatoria a livello dei vasi sanguigni. Di regola, l'uso di farmaci come parmidina, troksevazin, eskuzan.
    • farmaci anticoagulanti inibire la formazione di coaguli di sangue nelle vene di diverso calibro. L'eparina è più comunemente usata.
    • antibiotici usato nel caso in cui vi sia una probabilità di infezione della pelle (la presenza di crepe, abrasioni o ferite sulla pelle). In questo caso, l'uso di antibiotici ad ampio spettro (ampicillina, gentamicina, ofloxacina, lincomicina, ecc.).

    Piede diabetico

    Il piede diabetico è una complicanza abbastanza comune del diabete mellito, che si sviluppa sullo sfondo delle lesioni vascolari e dei nervi dei piedi. Con questa complicazione della pelle, c'è un alto rischio di lesioni alla pelle e ai tessuti, che porta alla loro successiva infezione e suppurazione. Nei casi avanzati, l'unico modo per curare un piede diabetico è l'amputazione di una gamba.

    Diagnosi del diabete mellito (e piede diabetico) è impegnato in un endocrinologo. Tuttavia, per determinare la gravità della malattia, di norma è necessaria la consultazione di un neurologo, un oculista, un chirurgo ortopedico. Inizialmente, tutti i reclami dei pazienti sono presi in considerazione (presa della storia), e poi il medico esamina gli arti inferiori per identificare tali sintomi caratteristici come una violazione della sensibilità della pelle (dolore e tattilità), peeling, depigmentazione (violazione della pigmentazione della pelle), mancanza di polso sulle arterie dei piedi, ulcere trofiche, ferite infette, deformazione delle articolazioni e delle ossa dei piedi.

    Per confermare la diagnosi di "piede diabetico" abbastanza spesso ricorrere all'utilizzo dei seguenti metodi di diagnosi strumentale e di laboratorio:

    • Analisi del sangue generale in grado di rilevare i segni di infiammazione - leucocitosi (aumento del numero dei globuli bianchi), aumento del tasso di sedimentazione degli eritrociti, comparsa di proteine ​​nella fase acuta dell'infiammazione. A causa di un aumento del trauma cutaneo, vari agenti patogeni (agenti patogeni) e i batteri opportunistici penetrano abbastanza spesso nei tessuti superficiali e profondi, causando vari processi purulento-necrotici (infezione, suppurazione e distruzione dei tessuti).
    • Analisi del sangue biochimica consente di rilevare non solo elevati livelli di glucosio nel sangue, ma anche di determinare l'aumento dei livelli di colesterolo (lipoproteine ​​a bassa e bassissima densità), che contribuisce alla formazione di placche aterosclerotiche nelle arterie.
    • Scansione ad ultrasuoni duplex aiuta a rilevare vari cambiamenti a livello delle pareti dei vasi degli arti inferiori, nonché a determinare il rallentamento del flusso sanguigno nei vasi periferici (mappatura dei colori duplex).
    • Arresto a raggi X. È necessario nel caso in cui il medico sospetti la presenza di osteoartropatia diabetica (danno alle ossa e alle articolazioni del piede sullo sfondo del diabete). Le ossa del metatarso e del tarso e le articolazioni del piede sono più comunemente colpite.
    • Coltura batteriologica delle ferite spendere per identificare e identificare le specie di agenti patogeni (vari batteri), che causa suppurazione di ferite e ulcere.
    Il trattamento di tali complicanze del diabete mellito come piede diabetico può essere effettuato in modo conservativo o chirurgico. La scelta del regime di trattamento è influenzata dalla gravità e dalla durata della malattia, dalla condizione delle navi e dei nervi, dalla presenza di altre patologie associate.

    Il trattamento conservativo prevede l'uso dei seguenti farmaci:

    • Farmaci antidiabetici sono la base di tutte le cure mediche. A seconda del livello di glucosio nel sangue, si possono somministrare varie pillole (Maninil, Avandia, Siofor e altri) o insulina (in caso di fallimento di compresse).
    • antibiotici necessario nel caso in cui vi sia il rischio di insorgenza di ferite o quando esiste già un processo purulento-necrotico (ascesso, flemmone, cancrena). Staphylococcus e streptococco prevalgono nelle ferite che si sono manifestate per la prima volta. In questo caso, sono state prescritte penicilline protette (amoxiclav, liklav), lincosamides (lincomicina, clindamicina) o cefalosporine (cefazolina, cefalexina). Nei casi avanzati è prescritta una combinazione di lincosamidi, penicilline o aminoglicosidi (streptomicina, gentamicina). Vale la pena notare che il successo della terapia antibiotica dipende dal livello di zucchero nel sangue. Con il diabete non trattato, c'è una maggiore probabilità di re-suppurazione della ferita.
    • Angioprotectors - farmaci che migliorano la microcircolazione (afflusso di sangue periferico), ridurre la probabilità di coaguli di sangue, aumentare la stabilità della parete vascolare. Gli angioprotettori includono farmaci come doxilec, antistax e pentossifillina.
    • analgesici anche incluso nel regime di trattamento di base. I farmaci anti-infiammatori non steroidei più comunemente usati (analgin, ketoprofen, ibuprofen, diclofenac), che non solo allevia il dolore lieve o moderato, ma sopprime anche i processi infiammatori e riduce il gonfiore dei tessuti.
    Il trattamento chirurgico è necessario per l'apertura di incrostazioni purulente (ascessi, flemmone), rimozione di tessuti non vitali e ripristino della pervietà delle navi colpite degli arti inferiori. Nel caso in cui ci sia necrosi (morte cellularea) la maggior parte del piede, quindi ricorse all'amputazione.

    Neuroma Morton

    Il neuroma di Morton è una neuropatia tunneling, in cui viene schiacciato il nervo plantare del piede. Per diagnosticare questa condizione patologica, è necessario consultare un neurologo. Quando si effettua una diagnosi, si presta attenzione alla presenza di tali sintomi caratteristici come intorpidimento, bruciore o formicolio nella zona delle dita dei piedi, dolore moderato al piede, così come la sensazione di un oggetto estraneo nell'area tra il terzo e il quarto osso metatarso. Per escludere la presenza di un'altra patologia durante la diagnosi differenziale, può essere necessaria la radiografia del piede o la risonanza magnetica.

    Il trattamento del neuroma di Morton dipende dal grado di deformità del piede. Il trattamento farmacologico è più spesso usato e solo in casi molto avanzati può essere necessaria un'operazione chirurgica.

    Il trattamento conservativo del neuroma di Morton include:

    • fisioterapia aiuta a ridurre la gravità del processo infiammatorio, eliminando il dolore nell'area di spremitura del nervo, nonché migliorando l'afflusso di sangue ai tessuti. Effettuare un massaggio terapeutico nella compressione del nervo plantare del piede, utilizzare l'agopuntura (agopuntura) e applicare anche il riscaldamento del segmento interessato del piede con applicazioni di paraffina o ozocerite (terapia del calore).
    • Farmaci anti-infiammatori steroidei. Di solito, una soluzione di un farmaco ormonale (desametasone) insieme all'anestetico (lidocaina o novocaina). Questo blocco elimina l'infiammazione e il gonfiore e quindi riduce il grado di compressione del nervo.
    In alcuni casi è consigliabile effettuare un trattamento chirurgico. L'indicazione per la chirurgia è la completa mancanza di effetto dal trattamento conservativo. Va notato che ci sono diverse opzioni per il trattamento chirurgico del neuroma di Morton. In alcuni casi, il nervo plantare appiattito del piede nell'area del tarso viene completamente rimosso. Anche se questo metodo elimina completamente il dolore, ha ancora un grosso inconveniente. Il fatto è che la rimozione del nervo porta allo sviluppo di intorpidimento permanente nella zona del terzo e quarto dito. Un'alternativa a questa operazione è la dissezione del legamento metatarsale trasversale (rilasciare i pacchetti). Come risultato di questa manipolazione, viene ridotto il grado di compressione del nervo, che può alleviare completamente il paziente da intorpidimento e dolore alle dita.


    Perché l'intorpidimento delle gambe si verifica con l'ernia intervertebrale?

    L'ernia lombare intervertebrale è spesso causa di intorpidimento delle gambe. Il termine ernia intervertebrale è una condizione patologica in cui, a causa della rottura della parte periferica del disco (anello fibroso) sporgenza verso l'esterno del segmento centrale (nucleo gelatinoso). È la sporgenza del nucleo gelatinoso del disco intervertebrale che provoca la compressione dei nervi spinali lombari, che si estendono ai lati del midollo spinale e formano il nervo sciatico. A sua volta, il nervo sciatico innerva la maggior parte della superficie posteriore della coscia, della tibia e del piede. Va notato che, di norma, la sconfitta del nervo sciatico sullo sfondo dell'ernia intervertebrale è unilaterale.

    Frequenti lesioni spinali, esposizione a grandi carichi sulla colonna vertebrale e osteocondrosi (patologia in cui si osservano disturbi distrofici della cartilagine dei dischi intervertebrali) sono le cause più comuni di ernia intervertebrale lombare.

    Per l'ernia intervertebrale del segmento lombare è caratterizzata dalla comparsa dei seguenti sintomi:

    • intorpidimento, bruciore e formicolio lungo il nervo sciatico (indietro il piede),
    • debolezza dei muscoli che compongono la parte posteriore della coscia, della gamba e del piede,
    • violazione del dolore e sensibilità tattile lungo il nervo sciatico interessato,
    • la comparsa di violazioni nell'atto di defecazione e minzione.

    Cosa rende insensibili le tue mani e i tuoi piedi?

    Intorpidimento degli arti superiori e inferiori può verificarsi per motivi completamente diversi. In alcuni casi, questo sintomo può indicare la mancanza di alcune vitamine nel corpo, apparire sullo sfondo del danno ai nervi periferici o indicare un'esposizione prolungata alle vibrazioni (fattore di produzione). A volte intorpidimento degli arti si verifica sullo sfondo di un ictus.

    Le cause di intorpidimento delle braccia e delle gambe sono le seguenti:

    • Carenza di vitamina B12 nel corpo può portare ad alcuni tipi di anemia (anemia). Inoltre, questa carenza di vitamine provoca danni alle cellule nervose che compongono il sistema nervoso periferico, che si manifesta con il torpore degli arti (uno o più) e mancanza di coordinamento dei movimenti.La carenza di vitamina B12 si verifica spesso sullo sfondo della sconfitta della mucosa gastrica. Il fatto è che le cellule parietali dello stomaco (parte delle ghiandole principali dello stomaco) allocare un fattore di Castello, che attiva la forma inattiva della vitamina B12. Solo la forma attiva di questa vitamina può essere assorbita dal flusso sanguigno dall'intestino. La diminuzione della produzione di fattore Casla porta alla carenza di vitamina B12. Vale la pena notare che questa condizione patologica può verificarsi nelle persone esauste, così come nei vegetariani.
    • insulto - Incidente cerebrovascolare acuto derivante da uno spasmo di uno dei vasi cerebrali (ictus ischemico) oa causa della rottura della nave e dell'emorragia cerebrale (ictus emorragico). I sintomi di un ictus possono variare a seconda dell'area del cervello che ha sofferto a causa di disturbi circolatori. Questa patologia può manifestare intorpidimento in uno o più arti, paralisi, alterazione della coscienza (svenimento sopor coma). Molto spesso c'è un forte mal di testa, nausea e disorientamento.
    • polineuropatia è una condizione patologica caratterizzata da lesioni multiple del sistema nervoso periferico. Questa malattia può verificarsi a causa di avvelenamento con veleni e sostanze tossiche, con alcuni processi infettivi e allergici o con diabete. Oltre alla puntura, intorpidimento e gattonare della pelle d'oca sentita nelle estremità, si verifica la debolezza muscolare, una violazione di tutti i tipi di sensibilità. A volte la malattia porta allo sviluppo della paralisi. Vale la pena notare che all'inizio di questa patologia, le mani e i piedi sono interessati, e quindi il processo si estende alle aree degli arti prossimali (il processo patologico ha una direzione verso l'alto).
    • Malattia delle vibrazioni caratterizzato da lesioni delle arterie dell'arto a seguito di una prolungata esposizione del corpo alle vibrazioni industriali. Quando la vibrazione si manifesta intorpidimento e dolore alle mani e / o alle gambe, e c'è anche una diminuzione della sensibilità al dolore e alla vibrazione. La progressione della malattia porta al fatto che il dolore agli arti diventa permanente e si verificano cambiamenti degenerativi nelle articolazioni dei piedi e delle mani. Inoltre, potrebbero esserci violazioni della funzione tonica (alternanza di spasmo e rilassamento della parete vascolare) non solo vasi periferici, ma anche vasi del cuore e del cervello.
    • La malattia di Raynaud, così come la malattia vibratoria, si manifesta con spasmo delle arterie dei piedi e delle mani. Il sintomo principale della malattia di Raynaud è intorpidimento e bruciore alle dita delle mani e dei piedi. Nei casi avanzati si osserva ischemia tissutale (riduzione dell'afflusso di sangue), che è spesso la causa della morte cellulare. In definitiva, c'è suppurazione dei tessuti molli e ulcerazioni della pelle.

    Perché si verificano intorpidimento della gamba e della zona lombare?

    Dolore e intorpidimento nella regione lombare, che si irradia anche (sono riflessi) nell'arto inferiore, di solito indicano l'infiammazione o il pizzicamento del nervo sciatico (sciatica). Questa patologia è caratterizzata dalla comparsa di dolore unilaterale nella parte bassa della schiena, che si estende su tutta la parte posteriore dell'arto inferiore (lungo il nervo sciatico). Il dolore è solitamente descritto come bruciore o pugnalata. Si verificano anche parestesie, che si manifestano con bruciore, intorpidimento o formicolio alla gamba.

    Le cause più comuni di sciatica sono:

    • osteocondrosi si manifesta con una lesione del tessuto cartilagineo dei dischi intervertebrali, con il risultato che la distanza tra le vertebre diminuisce gradualmente. Con la progressione di questa patologia, si verifica una situazione in cui le vertebre adiacenti iniziano a spremere le radici spinali che si estendono dal midollo spinale e formano i nervi periferici.L'osteocondrosi della colonna lombare provoca la compressione di un nervo sciatico piuttosto grande, che causa la sua infiammazione e si manifesta con dolore e intorpidimento nella parte bassa della schiena e nella gamba.
    • Lombare ernia intervertebrale può anche causare spremitura del nervo sciatico. Danni alla parte periferica del disco intervertebrale, seguita dalla sporgenza del nucleo gelatinoso (parte centrale del disco) a livello delle ultime due vertebre lombari molto spesso causa la compressione del nervo sciatico.
    • osteofiti rappresentano le crescite patologiche del tessuto osseo. I grandi osteofiti della colonna lombare sono in grado di comprimere in modo significativo le radici spinali che fanno parte del nervo sciatico, provocando così forti dolori.

    Perché i piedi diventano intorpiditi?

    Intorpidimento dei piedi può essere causato da danni ai nervi e / o ai vasi sanguigni (arterie o vene). Abbastanza spesso, l'intorpidimento è combinato con il dolore, una sensazione di pesantezza nelle gambe e una violazione della sensibilità della pelle. Se questi sintomi si verificano abbastanza spesso, in questo caso, consultare il proprio medico, in quanto l'intorpidimento dei piedi può indicare la presenza di una malattia piuttosto grave.

    Ci sono le seguenti cause di intorpidimento nei piedi:

    • Trombosi delle vene degli arti inferiori porta alla completa o parziale violazione del deflusso di sangue venoso dai tessuti. Nel caso in cui i coaguli di sangue conducano all'occlusione (ostruzione) le vene al livello del terzo inferiore della gamba, quindi il piede si gonfia, intorpidimento, il dolore si verifica e la pelle diventa tinta rosso-blu a causa del trabocco dei vasi superficiali della pelle con sangue venoso.
    • aterosclerosi caratterizzato da blocco parziale o completo delle arterie con placche aterosclerotiche. L'aterosclerosi delle piccole arterie dei piedi è accompagnata da una sensazione di intorpidimento, bruciore e formicolio in questo segmento. C'è anche una sensazione di pesantezza e dolore lieve o moderato.
    • Piede diabetico è una delle complicazioni del diabete. Questa sindrome si manifesta con danni ai nervi e ai vasi sanguigni, ai tessuti molli, alle articolazioni, alle ossa e alla pelle. Va notato che nei casi avanzati, la suppurazione e la morte dei tessuti sono spesso osservate sullo sfondo di questa patologia (flemmone, ascesso, cancrena).
    • La malattia di Raynaud manifestato spasmo persistente delle piccole arterie dei piedi e delle mani. In questa patologia si osserva ipoperfusione tissutale (riduzione dell'afflusso di sangue), che si manifesta con l'emolliente della pelle, una diminuzione di tutti i tipi di sensibilità della pelle e l'aspetto del torpore (disturbo conduttivo dei nervi sensoriali).
    • Carenza di vitamina B12 porta a processi degenerativi a livello del sistema nervoso periferico. Prima di tutto, i rami terminali dei nervi, che si trovano nei piedi e nelle mani, soffrono. Oltre al torpore, c'è debolezza dei muscoli dei piedi, fino all'atrofia.
    • Malattia delle vibrazioni - patologia occupazionale, che viene diagnosticata in persone con contatto prolungato con vibrazioni industriali. Sotto l'influenza della vibrazione, le arterie terminali dei piedi e delle mani si assottigliano gradualmente (vasospasmo), che porta a una diminuzione dell'apporto di sangue ai tessuti. Con la malattia delle vibrazioni, la pelle dei piedi diventa fredda al tatto e pallida, ci sono parestesie (intorpidimento, formicolio o bruciore della pelle), riduzione del dolore, sensibilità tattile e temperatura.

    Guarda il video: La risposta dell'Esperto - Neurologia: formicolii, quando preoccuparsi? (Novembre 2019).

    Loading...