Osteocondrosi

Yoga e scoliosi: la pratica della terapia yoga per la scoliosi

L'osteocondrosi è una malattia molto comune che può essere riscontrata nella maggior parte delle persone la cui età è trascorsa da 50 anni. Ma ultimamente questa malattia è diventata seriamente "più giovane" e viene sempre più rilevata prima che una persona raggiunga il livello di cinquant'anni. Allo stesso tempo, questa malattia può comportarsi in modi assolutamente diversi: può rimanere inosservata per lungo tempo, manifestandosi solo durante una radiografia e può anche ricordare se stessa di gravi sindromi dolorose. Il trattamento di questa malattia si basa principalmente sulla ginnastica medica, che ripristina lo stato del sistema muscolare e dei legamenti della schiena. Un compito simile è svolto dallo yoga nell'osteocondrosi, il suo vantaggio principale è l'assenza di forti carichi "di shock", mentre tutti i muscoli sono elaborati e allungati, diventando piuttosto forti ed elastici.

Sfondo della malattia

Per molti anni cercando di curare le articolazioni?

Il capo dell'Istituto per il trattamento delle articolazioni: "Sarai stupito di quanto sia facile curare le articolazioni prendendo ogni giorno un rimedio per 147 rubli.

In modo affidabile le cause dello sviluppo di questa malattia sono sconosciute, ben studiata solo la sequenza della malattia. Si presume che la causa principale sia un disturbo metabolico, che è più pronunciato negli anziani. Allo stesso tempo ci sono una serie di fattori (stile di vita sedentario, dieta malsana), che possono portare alla comparsa di questa malattia in un'età relativamente giovane.

Al momento dello sviluppo della malattia, il nucleo polposo del disco intervertebrale soffre in primo luogo. Vale la pena notare che i dischi intervertebrali non hanno affatto i loro vasi sanguigni, perché i disturbi metabolici li colpiscono molto rapidamente. Quindi, il nucleo della polpa perde fluido, a causa del quale la sua funzione di assorbimento degli urti diminuisce o scompare del tutto. Allo stesso tempo, il disco stesso gradualmente si appiattisce e comincia a sporgere oltre i limiti della colonna vertebrale. Già in questa fase, il dolore può apparire come risultato della spremitura del disco sporgente di varie terminazioni nervose.

Inoltre, il dolore provoca uno spasmo dei muscoli della schiena, che causa ulteriore dolore. Lo spasmo sembra dovuto al naturale desiderio inconscio del corpo di proteggersi dal dolore, per il quale il corpo sta cercando di limitare la mobilità nella spina dorsale colpita.

Per il trattamento delle articolazioni, i nostri lettori usano con successo Artrade. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui ...

Come puoi vedere, ci sono diversi motivi per l'aspetto del dolore e solo i farmaci possono eliminarli allo stesso tempo. Ma nessuna medicina ti salverà da un altro attacco di dolore dopo la fine dell'azione degli analgesici. Ecco perché dopo la fine del periodo acuto, una persona ha bisogno di ripristinare urgentemente lo stato del sistema muscolare della schiena. Lo yoga per l'osteocondrosi dell'osteocondrosi cervicale e lombare è un metodo efficace di trattamento, ma ne parleremo più avanti.

È possibile curare l'osteocondrosi con lo yoga?

In questa pagina puoi vedere il video "Terapia yoga per principianti". 15 minuti di terapia yoga al giorno ti porteranno salute SENZA COMPRESSE E MEDICI!

Come abbiamo detto, la base per il trattamento dell'osteocondrosi è il ripristino dello stato normale del sistema muscolare e dei legamenti della schiena, nonché la normalizzazione dei processi metabolici. Tutto questo è realizzabile con l'aiuto di ginnastica medica e diete. Ma un effetto simile è dato dallo yoga per la colonna vertebrale nell'osteocondrosi. Va notato che gli esercizi proposti in questo caso sono ideali per eliminare tali malattie, principalmente a causa dell'assenza di carichi improvvisi che sono pericolosi in questa situazione, così come l'attivazione del tessuto muscolare, migliorando così la nutrizione delle aree colpite.

Gli esercizi di yoga per l'osteocondrosi rendono possibile:

  • rafforzare i muscoli della schiena e migliorare la sua mobilità, che aiuta a prevenire la ricorrenza e la progressione della malattia,
  • migliorare l'afflusso di sangue, migliorando in tal modo la nutrizione della zona interessata,
  • riduzione della tensione tra le vertebre,
  • maggiore elasticità di tendini e legamenti,
  • correzione del midollo spinale stesso e miglioramento dei muscoli che lo supportano.

Quindi, lo yoga per l'osteocondrosi può risolvere la maggior parte dei problemi che di solito devono essere eliminati con i farmaci. Ma le droghe in generale hanno la spiacevole proprietà di trattarle e "rompendo l'altra", quindi un'ottima idea sarebbe di fare a meno di loro.

Va notato che lo yoga generalmente si avvicina alla persona in modo sistemico, a causa della quale l'intero corpo viene guarito. Anche se una persona, ad esempio, ha usato lo yoga per l'osteocondrosi cervicale, ciò non significa che solo il collo sentirà un miglioramento. Infatti, gli effetti benefici dell'allenamento saranno avvertiti dall'intero corpo, mentre diminuiranno gli effetti dello stress, aumenterà la resistenza alle varie malattie, migliorerà l'umore, ecc.

Lo yoga è disponibile per tutti?

In linea di principio, lo yoga può essere fatto a qualsiasi età. La specificità degli esercizi in questo caso è tale che non ci sono praticamente limiti di età. Come abbiamo già detto, lo yoga può essere usato per l'osteocondrosi (puoi guardare il video qui sotto). È vero, ci sono alcune limitazioni, ma sono un piano generale. Ad esempio, non è possibile iniziare gli esercizi attivi nel periodo acuto della malattia, in un momento in cui la colonna vertebrale ha bisogno di riposo, anche carichi minimi sono dannosi.

In ogni caso, se lo yoga viene usato per trattare una tale malattia, come ad esempio l'osteocondrosi cervicale, è consigliabile dare la preferenza alle lezioni individualmente con istruttori esperti. In questo caso, l'istruttore sarà in grado di selezionare gli esercizi in modo tale da ottenere il massimo effetto e la persona sarà in grado di controllare la sua condizione.

Osteoartrite della colonna lombare

La lombalgia è abbastanza comune nello stile di vita moderno. La causa è l'artrosi della colonna lombare. La distrofia dei dischi intervertebrali causa infiammazione e dolore che interferiscono con il normale flusso della vita. Stare in piedi, sedersi con la schiena dritta può essere difficile, non piegarsi. La mobilità è persa, il desiderio di fare qualcosa, nel peggiore dei casi, la perdita di efficienza.

Cause di patologia

Lo sviluppo dell'artrosi della colonna vertebrale si verifica per diversi motivi:

  • l'età,
  • displasia congenita delle articolazioni della colonna vertebrale
  • scoliosi, cifosi, lordosi,
  • sovrappeso, sovraccarico spinale,
  • precedenti lesioni vertebrali della colonna lombare.

Inoltre, ci sono una serie di fattori non specifici che influenzano lo sviluppo dell'artrosi non solo nel lombosacrale, ma anche in altre parti del sistema muscolo-scheletrico:

  • violazioni della sintesi del collagene II,
  • assunzione insufficiente di sostanze necessarie per la rigenerazione del tessuto cartilagineo

Fasi di sviluppo e sintomi

Il verificarsi della malattia è diviso in 3 fasi:

Fase I - l'iniziale. In questa fase, l'osteoartrosi lombare è la più difficile da diagnosticare. I sintomi di questo stadio non sono pronunciati, poiché la deformazione del tessuto cartilagineo delle articolazioni è appena iniziata. La mancanza di umidità e di minerali porta all'essiccazione della cartilagine - si appiattisce e, sotto l'influenza della gravità e della pressione delle vertebre, si deforma.

Stadio II - lo stadio di moderata gravità. Il disco vertebrale della colonna lombare diventa incrinato, diventa ruvido e irregolare, più simile all'osso. In questa fase, l'infiammazione, il dolore alla schiena durante la flessione, si unisce alla distruzione della cartilagine. Questo è quando il paziente può andare dal medico con lamentele. La diagnosi è fatta in questa fase.

Stadio III - artrosi grave. La mancanza del trattamento necessario porta alla comparsa di forti e insopportabili sensazioni dolorose alla schiena con il minimo sforzo, essendo in una posizione per lungo tempo. Per invertire la deformazione della cartilagine in questa fase di artrosi non è più possibile - sarà richiesto un intervento chirurgico.

Diagnosi. Come sta andando?

Per confermare la diagnosi preliminare, il medico prescrive diversi studi:

  • rengtenografiya,
  • RM (risonanza magnetica), CT (tomografia computerizzata),
  • esame del sangue
  • ricerca di radioisotopi,
  • Doppler.

Tutti i metodi diagnostici aiuteranno il medico a determinare con precisione lo stadio di artrosi, a prescrivere il trattamento appropriato - terapeutico o chirurgico.

Medicina tradizionale

Per alleviare i sintomi dell'osteoartrosi del rachide lombosacrale della casa, vengono utilizzate ricette popolari di unguenti, compresse e reni.

L'impacco di rafano allevia il dolore e l'infiammazione durante la notte. Per prepararlo, grattugiare il rafano su una grattugia fine, scaldare e avvolgere in un tessuto di cotone. Applicare un impacco alla regione lombare, avvolgere uno scialle caldo.

Un buon dolore allevia unguento a base di erbe. Mescolare la radice di camomilla, calendula e bardana con vaselina. Strofinare questa miscela nella parte posteriore dolorante in caso di artrosi della colonna vertebrale con leggeri movimenti di massaggio ogni giorno, se necessario.

Basta rimuovere l'infiammazione e il dolore aiuterà a strofinare il tasso o il grasso del maiale. Usa i polpastrelli per massaggiare delicatamente il grasso fuso nella parte bassa della schiena, riscaldando i muscoli distesi. Questo massaggio è fatto meglio prima di andare a dormire ogni giorno.

Trattamento chirurgico

La chirurgia è prescritta solo quando il trattamento conservativo non porta sollievo. Esistono 2 tipi di operazioni:

  1. Pre-intervento - sono effettuati esclusivamente per liberare il paziente dal dolore. Le terminazioni nervose dell'articolazione sono "disattivate" dall'esposizione al calore - questo allevia il dolore e consente di continuare il trattamento con i farmaci.
  2. Trapianto di articolazioni Il giunto malato viene sostituito con uno artificiale. Tale operazione viene eseguita nelle fasi finali della malattia, con grave deformità delle vertebre.

Il regime ortopedico è una parte importante del trattamento.

L'osteoartrosi della colonna vertebrale lombosacrale è una malattia cronica che richiede una costante manutenzione delle articolazioni intervertebrali in buone condizioni. Ciò richiede l'uso di speciali bende mediche che supportano la schiena in una posizione naturale, limitando i movimenti nella regione lombosacrale. Alleggeriscono il carico dalla schiena, le articolazioni dell'anca.

I corsetti devono essere indossati fino a 14-16 ore al giorno - riducono significativamente il dolore alla schiena. Sono molto convenienti nella vita di tutti i giorni e non interferiscono con il lavoro, i compiti. Vengono rimossi solo con il permesso del medico, quando non vede più la necessità di usarli. Quando riprende il dolore, il corsetto viene rimesso in posizione fino al momento in cui passa la sindrome del dolore.

conclusione

Curare l'artrosi della colonna vertebrale non è difficile, la cosa principale è iniziare il trattamento in tempo e con piena responsabilità. In questo caso, l'uso di farmaci, la fisioterapia e il regime ortopedico portano un effetto rapido e duraturo: una schiena sana e mobile.

I Scoliosi: cosa e come?

1. "Cognizione della malattia - metà del trattamento"

La scoliosi è una malattia progressiva complessa del sistema muscolo-scheletrico (in seguito ODA), che influenza lo stato di tutto l'organismo. A livello dello scheletro, si manifesta per curvatura della colonna vertebrale su tre piani: frontale, sagittale e orizzontale. Nell'aereo frontale, ad es. se visto di fronte, questo è espresso dall'inclinazione della colonna vertebrale a destra o sinistra, che può essere vista anche ad occhio nudo lungo la cintura della spalla. Nel sagittale, cioè se guardi di profilo, - aumentando o diminuendo la naturale curvatura della colonna vertebrale: lordosi (piegamento in avanti) e cifosi (piegamento all'indietro). Nel piano orizzontale, ad es. se vista dall'alto o dal basso, la curvatura è espressa dalla rotazione (torsione) della colonna vertebrale, che viene spesso riparata cambiando la forma delle vertebre stesse e in questo caso viene chiamata torsione.

La definizione stessa di scoliosi riflette il suo complesso e non uniforme (!) Meccanismo evolutivo, anche a livello di scheletro. A livello della parte motoria del sistema muscolo-scheletrico (muscoli e legamenti) è ancora più difficile.

2. Debolezza di forza

Un sistema muscoloscheletrico alterato scoliotico non può obbedire alle leggi della biomeccanica normale: "Scoliosi significa sempre numerose contratture asimmetriche da parte della parte motoria del sistema muscolo-scheletrico, così come cambiamenti asimmetrici nella forma delle ossa in modo che l'intero sistema si comporti diversamente dal umano. "(Christa Lehnert-Schroth" Dreidimensionale Skoliosebehandlung ", 7. Auflage URBAN und FISCHER, Muenchen, S. 49).

Sul lato convesso dell'arco di scoliosi, vi è una maggiore attività elettromiografica dei muscoli (o, secondo alcune fonti, ipertonio), sia profondi e superficiali, sia il loro allungamento (ma non lo stiramento fisiologico!). Sul concavo - al contrario, accorciamento (ma non accorciamento!), Accompagnato da un tono ridotto. (S.A. Bumakov, A.A. Shevchenko e M.G. Dudin, 1998). Inoltre, "l'eccitabilità elettrica dei muscoli paraspinali sul lato convesso dell'arco non differisce dall'eccitabilità elettrica osservata nelle persone sane, e sul lato concavo è significativamente ridotta." (Sistema nervoso centrale e scoliosi idiopatica M.G. Dudin, D.Yu. Pinchuk, Chirurgia spinale 1/2005 (pag 45-55))

Fino ad ora, il contrario si può trovare in letteratura. Alcuni autori (ad esempio, V.A. Epifanov, V.N. Moshkov, R.I. Antufiev, 1990) considerano che la scoliosi si verifica a causa di squilibrio muscolare o debolezza del sistema muscolare. E questa debolezza si esprime proprio sul lato dell'arco di scoliosi, mentre sul lato della concavità i muscoli sono in ipertonia. Tuttavia, è necessario distinguere tra causa ed effetto. Anche supponendo che la causa dell'inclinazione spinale a sinistra (con arco destro) sia la contrazione dei muscoli a sinistra, ciò non significa che questa contrazione supporti l'inclinazione a lungo trattenuta. Al contrario, sono i muscoli del rigonfiamento dell'arco che impediscono al corpo di cadere, come dicono i libri di testo di buon senso e biomeccanica. Ma i muscoli dal lato concavo non possono essere in buona forma, perché sono in uno stato abbreviato, che praticamente li priva della loro abilità contrattile.

Un po 'riconcilia queste due posizioni, il fatto che l'ipertonicità dei muscoli sul lato convesso della scoliosi arco non significa che sono più forti. Il fatto è che la loro capacità contrattile è prossima allo zero, perché (a) sono eccessivamente tese e (b) si trovano in uno stato di cosiddetta "debolezza del riutilizzo". Sono semplicemente stanchi, molto, molto stanchi. Sembra un'insonnia molto stanca e oberata di lavoro.

"La forte attività elettrica dei muscoli sul lato convesso è il risultato del fatto che solo loro devono sopportare il peso delle parti del corpo sopra. Non fanno ipertrofia e non diventano più forti, come pensavamo prima. Sono troppo tesi. Non sopportano il carico da soli e invece di rafforzarsi si indeboliscono. "(Shrista Lehnert-Schroth" Dreidimensionale Skoliosebehandlung ", 7. Auflage URBAN und FISCHER, Muenchen, S. 50).

L'esperienza conferma che la scoliosi è accompagnata da un enorme numero di ipertonia asimmetrica. È un'altra cosa che questi muscoli cronicamente screpolati non possono funzionare correttamente e in questo senso sono davvero l'anello debole.

3. "Tutto è confuso nella casa degli Oblonsky ..."

Inizia la parafrasi. Ogni sistema muscoloscheletrico, non modificato dalla scoliosi, non viene modificato da esso allo stesso modo, ciascuno modificato - cambiato a suo modo.

La curvatura della colonna vertebrale su tre piani comporta anche un cambiamento nella posizione delle ossa delle cinghie degli arti superiori e inferiori, nonché la deformazione del torace. E questi cambiamenti non sono sempre soggetti alle regole generali. Inoltre, anche quelle scoliosi, che sembrano essere le stesse, sembrano aver bisogno di approcci diversi alla correzione.

Soffermiamoci su alcune regolarità per il momento. La rotazione e, di conseguenza, la torsione, cioè la rotazione delle stesse vertebre, comportano anche la torsione e la deformazione del torace, che è espressa dalla gobba costale sul lato dell'arco di curvatura. Poiché tutto è interconnesso nel nostro corpo, anche il bacino e la cintura della spalla sono arricciati. Questa torsione di solito si verifica nella direzione opposta rispetto alla gabbia toracica, ma ci sono anche eccezioni abbastanza frequenti quando, ad esempio, il cingolo scapolare e la gabbia toracica sono attorcigliati come se fossero in un monolite rispetto al fondo della colonna lombare e del bacino.

Tutti questi cambiamenti, di regola, dipendono in parte dal numero e dalla direzione degli archi di scoliosi nel piano frontale, nonché dal grado di scoliosi. Ad esempio, nella scoliosi toracica destra, nella maggior parte dei casi si può osservare o solo una cresta muscolare, o anche una gobba costale sulla destra, sul lato dell'arco. Allo stesso tempo, se osservi attentamente la persona sopra (quando è seduto), ad es. nel piano orizzontale, in molti casi, è possibile osservare la torsione della cintura degli arti superiori nella direzione opposta.

Quello che succede con il bacino è ancora più interessante e complesso. Una cosa è indiscutibile: un bacino con scoliosi non è mai in una posizione fisiologica. Inoltre, la sua posizione asimmetrica è spesso primaria in relazione alla formazione di archi di scolosi. la

"La deviazione del bacino dalla verticale mediana nel processo di compensazione statica della curvatura porta a una ristrutturazione dei rapporti del tono dei muscoli degli arti inferiori" (A. A. Gaiduk, "Deformità statica della colonna vertebrale su uno sfondo di distorsione pelvica nei bambini e negli adolescenti, 2010)

Questo può essere visto ad occhio nudo, tuttavia, in ogni caso, richiede un test muscolare per creare una serie di esercizi volti a livellare il tono degli arti inferiori.

4. Secondo il cap e Senka

La forma del corpo umano si riflette nello stato interno della persona a diversi livelli.

La deformazione del sistema muscolo-scheletrico si riflette nello stato di tutti i sistemi del corpo umano. A seconda della gravità della curvatura e della sua localizzazione, i seguenti problemi si presentano a diversi gradi di gravità:

  • disfunzione della respirazione esterna e, di conseguenza, cambiamenti nella natura della respirazione tissutale e nello sviluppo dell'insufficienza cardiopolmonare,
  • ipossia tissutale cronica
  • violazione delle funzioni degli organi digestivi,
  • circolazione alterata del liquido cerebrospinale, che influisce negativamente sul funzionamento del sistema nervoso centrale,
  • L'asimmetria del corpo è accompagnata da una significativa asimmetria emisferica, che sostiene la deformazione scoliotica del corpo,
  • immunità ridotta
  • stato psico-emotivo instabile.

Questa è una lista di alcuni degli aspetti più significativi del corso di scoliosi, che sono importanti per la scelta dei metodi di hatha yoga al fine di migliorare la qualità della vita delle persone con scoliosi. Tuttavia, il problema principale sembra essere la progressione di questa malattia, che è possibile, contrariamente alla credenza popolare, ahimè, non solo durante il periodo di crescita attiva nell'adolescenza. Ecco perché il primo compito di uno specialista nel lavorare con una persona affetta da scoliosi è prevenire la progressione della malattia.

5. Da dove viene il vento?

Per fermare lo sviluppo della malattia, è necessario non solo capire il meccanismo del suo sviluppo, ma anche la causa. Nel caso della scoliosi, nella stragrande maggioranza dei casi, è la determinazione della causa del suo verificarsi è un ostacolo. Nessuna meraviglia che questa malattia sia soprannominata "cancro dell'ortopedia".

Dati statistici, il numero di classificazioni scientifiche, che ho intenzionalmente escluso da questo articolo, mostrano che ogni caso di scoliosi ha davvero le sue caratteristiche uniche e il suo insieme unico di ragioni. Come il cancro, la scoliosi è una malattia polietiologica, cioè ci sono sempre molte cause e, a seconda della combinazione e del grado di dominazione, appare una o l'altra forma individuale di scoliosi.

Recentemente, nella letteratura e nei materiali video degli specialisti, informazioni che la scoliosi è una conseguenza di disturbi nel funzionamento del sistema nervoso (per esempio, L. Vasilyeva, lezioni sulla chinesiologia applicata per scoliosi, sistema nervoso centrale e scoliosi idiopatica MG Dudin, D .Yu. Pinchuk, Spinal Surgery 1/2005 (pag 45-55)). È in questo contesto, in particolare, che sorge la grande domanda sull'applicabilità della parola "idiopatica" (cioè, che sorge per una ragione sconosciuta) alla scoliosi.

All'interno di questo articolo dirò solo alcune delle possibili ragioni in ordine alla loro importanza, prevalenza e complessità dell'eliminazione:

  1. trauma psicologico (compreso nel periodo prenatale),
  2. disturbi a livello del sistema nervoso centrale: disturbi di innervazione, disturbi della conduzione dell'impulso nervoso, disturbi delle funzioni degli organi interni, che influenzano lo stato dei muscoli ad essi associati
  3. displasia del tessuto connettivo
  4. lesioni somatiche (comprese le malattie pregresse e gli interventi chirurgici),
  5. cause biochimiche: squilibrio nella sfera ormonale, mancanza di alcune vitamine e / o sostanze nutritive, intossicazione.

Bisogna ammettere che non è sempre possibile "dissotterrare" tutte le cause della scoliosi. Questo è particolarmente vero per la componente psicosomatica, che indubbiamente ha luogo qui (e Katharina Schroth ha scritto articoli a riguardo). Tuttavia, data la natura del decorso di questa malattia, e anche se solo alcune delle sue cause, è possibile alleviare le condizioni del paziente, migliorare significativamente la sua qualità di vita e rallentare la progressione della scoliosi.

Le domande sull'eziologia (cause) e sulla patogenesi (sviluppo) della scoliosi sono tra le più controverse e controverse nella scienza moderna. La conseguenza di ciò è l'incoerenza dei suoi metodi di trattamento, se è giusto chiamare trattamento.

Inoltre, è importante capire se sia davvero necessario trattare la scoliosi e non il sistema nervoso umano, la cui disfunzione potrebbe essere la sua causa.

II. Cosa fare

1. "Meglio di meno, sì meglio." Caratteristiche della pratica dello yoga

La terapia yoga per la scoliosi dovrebbe, come nel caso di qualsiasi altra malattia, iniziare prima con l'esclusione di quei movimenti e posizioni che possono aggravare una situazione già esistente. Pertanto, prima in questa sezione, ci soffermeremo su ciò che può essere controproducente per la scoliosi:

  1. pratica eccezionalmente simmetrica e intensa e dinamica,
  2. torsione,
  3. classiche asana invertite, in cui vi è un carico assiale (compressione) sulla colonna vertebrale,
  4. flessibilità e deflessione di potenza simmetrica.

E ora considereremo ciascuna delle controindicazioni in modo più dettagliato.

1. Naturalmente, in caso di scoliosi di primo grado, è abbastanza accettabile impegnarsi nel gruppo generale due o tre volte alla settimana "per la gioia". In primo luogo, sarà utile da un punto di vista psicologico, in secondo luogo avrà un effetto tonificante su tutto l'organismo e, in terzo luogo, se non eseguirai asana rigorosamente controindicate e sapessi come e dove inserire l'asimmetria necessaria, ad esempio, almeno Shavasana: questa pratica può avvicinarsi alla terapia yoga. Tuttavia, non è necessario nutrire illusioni sul fatto che tali esercizi correggeranno la deformità spinale già esistente. Anche con il primo grado di scoliosi, non si dovrebbe preferire una pratica dinamica con fissazioni brevi e una componente di forza pronunciata. In tale esercizio, c'è sempre meno possibilità di riferirsi consapevolmente alle caratteristiche del proprio corpo e c'è un grande rischio di aggravare il problema. Segni che la pratica scelta non è adatta sono mancanza di respiro durante l'attività fisica, battito cardiaco accelerato dopo, così come l'aspetto o il rafforzamento del dolore non solo nelle parti usuali del corpo, ma anche in qualsiasi muscolo o, ad esempio, l'aspetto di un mal di testa o di una dolorosa mestruazione donne.

2. Come parte della classe Hatha Yoga, è quasi impossibile trovare un asana contorto che non peggiori la condizione già presente, poiché le sezioni spinali non sono isolate e si torcono l'una rispetto all'altra sullo sfondo della rotazione o della torsione già presente durante la scoliosi. Di nuovo, con il primo grado di scoliosi in un adulto, questo non è così ovvio ed è probabile che le torsioni eseguite un paio di volte alla settimana come parte delle classi di gruppo non danneggino, ma avranno un effetto stimolante sulla funzione gastrointestinale e quindi influenzeranno positivamente lo stato dell'intero organismo.

È necessario capire il potenziale pericolo di torsioni nella scoliosi, come Ardha Matsyendrasan, Bharadvajasana, Marichiasana e tutte le asanas Parivrita, cioè. con una svolta. Il fatto è che la scoliosi è accompagnata, di regola, torcendo la colonna vertebrale in diversi punti (almeno due), e anche se ci sembra che stiamo girando qualcosa, allora sicuramente "torceremo" qualcos'altro. Inoltre, in alcuni studi (S. A. Bumakova, A. A. Shevchenko e M. G. Dudin, 1998), si nota il ruolo rotatorio dell'effetto profondo e derotante dei muscoli della schiena superficiale. Questo, si dovrebbe notare, è correlato con una delle disposizioni della teoria di Thomas Myers sui treni anatomici (Thomas W. Myers "Anathomy Trains", 2a edizione, Churchill Livingstone, Elsevier, pag 143). Una torsione eseguita da una persona sana implica sempre lo stretching sia dei muscoli profondi e superficiali della schiena, da un lato del corpo, sia della loro contrazione dall'altro. Con la scoliosi, considerando l'antagonismo dei muscoli profondi e superficiali sopra descritti, la torsione provocherà ovviamente uno stiramento della contrazione superficiale e persino maggiore dei muscoli della schiena profonda da un lato, e una tensione ancora maggiore dei muscoli superficiali già contratti e lo stretching dei profondi dall'altro. Quindi, torcere con la scoliosi non giova alla colonna vertebrale e con l'esercizio fisico regolare può essere dannoso.

3. Non è inoltre necessario eseguire asana invertite classiche, in cui vi è un carico assiale (compressione) sulla colonna vertebrale: Shirshasana, Sarvangasana, Halasana. Adho Mukha Vrikshasana e Pincha Mayurasana in alcuni casi (in particolare, nelle forme più lievi di scoliosi in un adulto) possono essere padroneggiati, ma almeno il primo anno sarà limitato alle varianti adattate con supporto. Viparita Karani mudra, sebbene non dia un carico assiale su tutta la colonna vertebrale, dovrebbe essere eseguita solo in alcuni casi e solo in una versione adattata con supporto.


4. Le deviazioni sono pericolose per due motivi: simmetria e lordosi, spesso accompagnate da una sollecitazione eccessiva dei muscoli profondi e superficiali della schiena. E ancora è abbastanza possibile liberare gli adulti da questa restrizione con un leggero grado di scoliosi. In ogni caso, va ricordato che la biomeccanica di un corpo deformato dalla scoliosi è diversa dalla norma. E le asana, fissando un'estensione sufficientemente profonda della spina dorsale, cioè una deflessione, possono causare danni significativi ai muscoli, rendendoli più rigidi e giunture già deformate.

2. Il potere del rilassamento

Al momento, fortunatamente, molti medici dicono seriamente che per ristabilire il corpo in qualsiasi malattia, anche fatale, è necessario praticare un profondo rilassamento e imparare la consapevolezza (per esempio, le lezioni di D. Shamenkov "Conscious Health Management", A. Danilin, "Pillola dalla morte ", Isolog, Mosca, 2010).

È in uno stato di rilassamento che vengono attivate le risorse del corpo sanogeniche, cioè autorigeneranti. Inoltre, data la relazione tra la patogenesi della scoliosi e il funzionamento dei sistemi nervoso ed endocrino (M. Dudin, D. Pinchuk "Patogenesi AIS e Tipica Atipica"), abbiamo tutto Motivi per godere della disponibilità di tecniche di yoga per una vasta gamma di persone oggi.

Le tecniche di hatha yoga, mirate a calmare la mente e rilassare il corpo, includono asana flessibili, la maggior parte dei pranayama e, ovviamente, Shavasana.

Quindi, considera ogni articolo separatamente.

1. Asana di flessibilità. Queste sono asana, la cui caratteristica principale è l'estensione di qualsiasi muscolo o gruppo muscolare. Con la scoliosi, le asana del piede saranno particolarmente importanti per noi: Supta Padangushthasana 1, 2 e 3 (senza separazione del bacino dal pavimento, cioè senza torsione), Gomukhasan, Supta Baddha Konasana, varianti di Virasana. Questi asana contribuiscono anche ad allentare la tensione del tessuto connettivo nella regione pelvica e ad aiutare nell'allineamento del tono muscolare della gamba.

Gli asana saranno anche utili per allungare i muscoli della cintura della spalla, non solo per iniziare un profondo rilassamento dell'intero corpo, ma anche per ripristinare l'abilità contrattile dei muscoli della cintura della spalla. Opzioni Mani Garudasana, Eka Bhuj Swastikasana 1 e Eka Bhuja Padmasana, ogni volta selezionate e adattate individualmente, così come le asana per le gambe.

2. Pranayama, particolarmente utile per la scoliosi: respirazione yoga completa, Ujjayi, Brahmaris e Nadi Shodhan.

La respirazione yoga completa è praticata in una posizione correttiva asimmetrica e con la massima consapevolezza in modo da "gonfiare" le parti concave del torace. Nel metodo di Katharina Schroth, uno dei metodi più riconosciuti per il trattamento conservativo della scoliosi, questo è chiamato "respiro correttivo". Oltre all'effetto calmante, l'inclusione attiva del diaframma e l'attenzione hanno anche il potenziale per correggere la forma della scoliosi del torace e dell'arco toracico.

Ujjayi pranayama, cioè, respirando con un vuoto vocale compresso, generalmente contribuisce anche al tono parasimpatico, cioè, in definitiva, il rilassamento. Inoltre, forse i vantaggi più importanti di tale respirazione nella scoliosi sono il miglioramento della saturazione dell'ossigeno nel sangue, che è molto importante per la scoliosi, nonché l'allungamento del ciclo respiratorio e, di conseguenza, l'estensione degli effetti biomeccanici correttivi necessari per l'inspirazione e l'espirazione sulla colonna vertebrale e sul torace. .

Brahmar pranayama può anche essere eseguito sdraiato (in una posizione correttiva), soprattutto con la concentrazione sul suono e la risonanza nella regione del sopracciglio. Questo pranayama ha un effetto calmante molto pronunciato, e aiuta anche a rilassare non solo i muscoli scheletrici, ma anche lisci aumentando la produzione di ossido nitrico nei seni (Simon Borg-Oliver "Anatomia applicata e fisiologia dello yoga yoga", YogaSynergy Pty Limited 1995-2009 , p 364). È stato anche dimostrato che l'ossido nitrico contribuisce al rilassamento della fascia, cioè la guaina del tessuto connettivo dei muscoli, la cui tensione accompagna sempre e, secondo alcuni dati, avvia la scoliosi.

Nadi Shodhana pranayama. Efficace pranayama non solo per raggiungere uno stato di rilassamento profondo, ma per armonizzare il lavoro degli emisferi del cervello, che è estremamente importante per la scoliosi. La posizione per la pratica è scelta individualmente. In ogni caso, questa è una posizione seduta con un supporto per la mano che lavora, che, in caso di scoliosi, può questa inautenticità perdonarmi, può essere lasciato.

Nadi Shodhana pranayama. Nella vita di tutti i giorni, questo non sembra necessariamente così ingombrante, molti pazienti si adattano a farlo semplicemente a casa.

3. "Shavasana" è tradotto dal sanscrito come "postura del cadavere", il che significa la completa assenza di qualsiasi tensione nel corpo e nel lavoro della mente. Viene eseguita in una posizione correttiva asimmetrica con fodere, come, per esempio, su una foto sul lato o sul retro, necessariamente con fodere in modo da fornire un effetto smorzante.

Non va trascurato che "nella patogenesi dei disturbi osteo-muscolari il ruolo principale è svolto dallo stato dei meccanismi cerebrali regolatori" (Kogan OG, Schmidt I. R., Tolstokorov A. A. "Fondamenti teorici della riabilitazione nell'osteocondrosi spinale", Novosibirsk, 1983 ). Di conseguenza, il rilassamento, così come il movimento appropriato, per migliorare la stimolazione verso l'alto del cervello, così come la propriocezione dovrebbero essere dati ogni giorno, e anche meglio due volte al giorno. Può richiedere 15-20 minuti al mattino, e altrettanto alla sera, ma migliora significativamente le condizioni del corpo e la qualità della vita in caso di scoliosi.

Particolare attenzione dovrebbe essere data alla postura adattata del bambino, che è efficace per rilassare il corpo e calmare la mente, che può essere usato come un "primo soccorso" in caso di dolore o riabilitazione dopo una lunga posizione verticale.

Inoltre, l'ottimizzazione regolare della procedura Sutra-net è molto utile per ottimizzare i meccanismi di regolazione del sistema nervoso centrale. Questo non è solo la pulizia del naso e il miglioramento della respirazione esterna, ma anche la stimolazione e l'armonizzazione del sistema nervoso centrale e il miglioramento della circolazione del liquido cerebrospinale, che è difficile durante la scoliosi.

La prestazione di Kapalabhati, una tecnica che combina l'effetto meno pronunciato dell'esecuzione di Sutra-neti, così come "accendere" più capillari negli alveoli dei polmoni nel processo di scambio gassoso e rafforzare i muscoli addominali, sarà anche di grande beneficio per il sistema nervoso e respiratorio. Tuttavia, nel terzo e quarto grado di scoliosi, la posizione per la pratica di Kapalabhati dovrebbe essere organizzata in modo asimmetrico per creare le condizioni per livellare la lunghezza dei muscoli addominali.

3. Risveglio. L'importanza delle procedure di pulizia

Nonostante il fatto che la stragrande maggioranza degli specialisti consideri la scoliosi un problema che richiede una correzione dal sistema muscolo-scheletrico, il lavoro è anche ragionevole non dall'esterno, ma dall'interno, almeno a livello del corpo. Inoltre, la domanda se il corpo vuole che la scoliosi sia completamente "rimossa" è ancora aperta, almeno in alcuni casi.

Ci sono buone ragioni per credere che aiutare gli organi interni a migliorare il loro lavoro possa migliorare significativamente le condizioni del sistema muscolo-scheletrico. Procedo innanzitutto dal fatto che la funzione anormale di qualsiasi organo si riflette nel tono dei corrispondenti muscoli scheletrici mediante i riflessi viscero-motori. In secondo luogo, se l'obiettivo principale è riconoscere un miglioramento della qualità della vita, allora è inevitabile che alcune procedure di pulizia vengano introdotte nell'esercizio del paziente per minimizzare gli effetti negativi della posizione non fisiologica degli organi interni.

Non è un segreto che l'intero sistema digestivo è praticamente l'anello chiave nella salute del corpo umano. Questi includono l'immunità, lo stato ormonale e l'equilibrio dei meccanismi di crescita (recupero!) E distruzione dei tessuti. Non per niente, il "ventre" nella traduzione di tutte le lingue slave è "vita".

Pertanto, non si devono trascurare procedure come Varisara-dhauti (Shankkh Prakshalana) e Basti, sebbene non si debbano trattare come una panacea. Soprattutto se ci sono problemi con il fegato o la rimozione di prodotti metabolici. I dettagli in questo articolo si soffermano su queste procedure, forse, non ha senso. Attirerò solo l'attenzione del lettore sul fatto che queste procedure possono persino migliorare l'escursione del diaframma, per non parlare dello stato generale di salute e dell'umore di una persona che soffre di scoliosi.

4. Strategia: rafforzamento, tattica, rilassamento

Quindi abbiamo finalmente lavorato con il sistema muscolo-scheletrico. A causa del fatto che il paziente con scoliosi ha una serie di contratture, ma i muscoli non sono in grado di svolgere correttamente la loro funzione, il compito strategico dello yogaterapevt nel lavorare con il sistema muscolo-scheletrico è creare il famoso corsetto muscolare. Ma questa è una strategia, non una tattica.

Non bisogna dimenticare che "un muscolo può raggiungere la sua massima tensione solo dopo un certo grado di prestiro" (Shrista Lehnert-Schroth "Dreidimensionale Skoliosebehandlung", 7. Auflage URBAN und FISCHER, Muenchen, S. 50, secondo Schmidt-Tews).

Di conseguenza, il lavoro di terapia yoga con il sistema muscoloscheletrico modificato scoliotico dovrebbe, a mio avviso, essere effettuato in due fasi. Il primo stadio è il lavoro su un adeguato allungamento e rilassamento, sull'aumento della mobilità del corpo e sul miglioramento dello stato funzionale dei muscoli. Il secondo stadio è l'introduzione graduale di asana per rafforzare determinati muscoli, preferibilmente a partire dai muscoli delle gambe.

Il cosiddetto "prestretching" dei muscoli può essere raggiunto in posture correttive, come ad esempio Marjariasana (gatto) (vedi la foto). La posizione asimmetrica delle braccia e delle gambe, cioè lo spostamento craniale, verso il cranio, e caudalmente, verso il bacino, rispettivamente, compensa le pieghe della colonna vertebrale sul piano frontale, e il rivestimento sotto i rispettivi arti fornisce un effetto di derotazione. Eseguire movimenti ondulati con una piccola (!) Ampiezza in Marjariasana aiuterà anche nella maggior parte dei casi a ridurre le contratture patologiche e l'accorciamento dei muscoli.

Per quanto riguarda l'allenamento di forza dei muscoli, nel lavoro con deformità scoliotica si dovrebbe scegliere asana, dove c'è o tensione eccentrica (cioè con stretching) dei muscoli accorciati, o lavoro muscolare rigorosamente isometrico (tensione senza movimento nell'articolazione). Secondo un certo numero di autori (ad esempio, V. Y. Fischenko, I. A. Lazarev, I. V. Roy, 2007), gli esercizi in modalità isometrica sono un mezzo efficace di allenamento della forza con la possibilità di applicare la tensione quando gli esercizi dinamici non sono applicabili (la patologia studiata è una volta un caso del genere), così come la possibilità di influenza localmente diretta su qualsiasi gruppo di muscoli.

È noto che quando si eseguono esercizi dinamici con lo sviluppo insufficiente della forza dei singoli muscoli, altri muscoli più grandi e più forti assumono alcune delle loro funzioni. In questo caso, i muscoli deboli, senza ricevere il carico di forza stimolante adeguato, si indeboliscono progressivamente. Gli esercizi isometrici offrono l'opportunità di aumentare la funzione dei muscoli deboli coinvolti nel processo patologico, rendendo possibile minimizzare l'attivazione dei muscoli non coinvolti nel processo patologico. Inoltre, nell'applicazione di esercizi isometrici, l'effetto del rilassamento postisometrico (PIR) è ugualmente importante. Molti autori sottolineano che gli esercizi isometrici riducono la gravità del dolore e giustificano l'importanza del fenomeno del rilassamento postisometrico dei muscoli spasmodici.

In questo articolo non è possibile prendere in considerazione asana specifiche per la scoliosi, poiché idealmente dovrebbero essere selezionate e adattate individualmente. Inoltre, dovrebbero essere fatte raccomandazioni individuali per la correzione della postura nella vita di tutti i giorni, che porterà consapevolezza alla routine quotidiana del paziente.

In generale, lavorando con la scoliosi, è necessario prestare particolare attenzione al lavoro con gli arti, dopo aver condotto test di estensibilità e forza muscolare.L'esperienza dimostra che è meglio arrivare all'ultimo minuto prima di rafforzare i muscoli della schiena. Ciò è dovuto principalmente ai forti cambiamenti dell'intera biomeccanica della colonna vertebrale deformata, nonché ad alcune relazioni tra tutti i muscoli del nostro corpo. Se si aderisce alla divisione della colonna vertebrale in sezioni, allora si può dire condizionatamente che le gambe (compresi i piedi!) Danno accesso alla correzione della posizione del bacino e della parte bassa della schiena, mentre le braccia - il collo e il torace.

In tutte le asana, è necessario lavorare con la respirazione asimmetrica, "gonfiando" le parti concave del corpo, e quando si regolano le asana, sono pienamente d'accordo con Katharina Schroth, dovrebbe concentrarsi sull'aspetto del paziente. Se l'asana è almeno una correzione minima degli archi di scoliosi, allora, molto probabilmente, è adatto.

Ha senso offrire una persona che vuole partecipare alle lezioni di gruppo a volte, per adattare asana classiche come Utthita Trikonasana, Utthita Parsvakonasana, Virabhadrasana 1 e 2 o raccomandarne l'attuazione solo da una parte.

Quindi, per riassumere tutto quanto sopra. Mi sembra che lavorare con pazienti affetti da scoliosi sia necessario nella seguente sequenza:

1. formazione generale di rilassamento,

2. formazione sulle abilità della respirazione diaframmatica e "correttiva" asimmetrica,

3. formazione sui metodi di correzione della deformità scoliotica nella vita di tutti i giorni (ad esempio, utilizzando il rivestimento sotto il bacino in posizione seduta, imparando a lavorare con i piedi in posizione eretta, insegnando la postura correttiva per dormire),

4. un attento aumento della mobilità dell'apparato muscolo-scheletrico,

5. rafforzare i muscoli dei piedi, delle gambe, delle cosce, delle natiche, del pavimento pelvico e dell'addome in modalità isometrica (con un muscolo lungo costante) e / o eccentrica (con allungamento del muscolo).

Post scriptum TNT - in studio!

E ora ci sediamo in una posizione comoda e ci sintonizziamo ... verso un'esplosione cerebrale. Tutte le controindicazioni e le indicazioni per la pratica dello yoga, descritte in questo articolo non sono assolute. In ogni caso, è necessario guardare e ascoltare il paziente, oltre ad ascoltare la propria intuizione. E in quasi tutti i casi è possibile e necessario essere fidanzati, con regolarità.

Sorprendentemente, anche nel sistema spesso deprecato della terapia di esercizi sovietica per la scoliosi, quando la pratica era basata sul lavoro dinamico, sul rafforzamento dei muscoli sul lato dell'arco di scoliosi, così come sull'uso di corsetti e letti di gesso, c'erano risultati positivi. Perché? Ho chiesto a lungo questa domanda. Le risposte sono diverse. Effetto placebo Sì, certo. Soprattutto se il medico che ha lavorato con il paziente ha creduto nel successo non meno del paziente stesso. Non ho il minimo dubbio che l'imposizione di vettori di fedi di due persone sia in grado di cambiare il mondo. O forse solo quelli fortunati che sono stati aiutati dalla terapia di esercizio sovietica, lei è venuta fuori solo in connessione con le loro caratteristiche individuali? È anche abbastanza possibile.

Appare alle stesse riflessioni appello al metodo del pasto. Mentre Katharina Schroth, la fondatrice del metodo, era viva, i risultati erano piuttosto impressionanti. Credeva e credeva e lavorava con tutti, era interessata a tutti, scriveva e diceva molto su quanto sia importante lavorare con lo "spirito paziente". Ora è impossibile per ragioni oggettive. Per ottenere il trattamento presso la clinica Schroty e diventare uno dei quasi duecento pazienti, è necessario "difendere" la coda.

In continuazione del tema dell'esplosione del cervello, non posso condividere qui un paio di storie incredibili dalla pratica. Un giorno, nel 2014, un bellissimo uomo vigoroso nato nel 1932 mi ha contattato. Niente affatto di scoliosi, perché non ce l'ha. Nel corso delle lezioni, divenne chiaro che dal decimo anno di vita questa persona aveva una gamba più corta dell'altra per due (2!) Centimetri a causa di un errato accrescimento di un femore fratturato. E nessuna scoliosi, almeno non visibile senza raggi X.

La seconda storia misteriosa. Tre sorelle, le figlie di alcuni genitori, nella famiglia di cui non c'era scoliosi. La maggiore è una ragazza alta, altezza 180. Durante l'infanzia, ha suonato il flauto e la pallavolo. La scoliosi non lo è. I suoi fratelli più piccoli non sono così alti, uno destrimano, giocato a domra (uno strumento simile alla chitarra) e pallavolo, l'altro mancino, suonava flauto e pallavolo. Entrambi hanno la stessa forma e grado di scoliosi - a forma di C, terzo grado.

Ho già accumulato storie simili in ordine. Ho scelto solo il più indicativo. Entrambe queste storie suggeriscono l'influenza insignificante di fattori esterni sulla formazione della scoliosi e del ruolo molto ampio e ancora inesplorato dei fattori interni. E di conseguenza, l'idea che sia necessario lavorare con il corpo perché si senta bene e non interferisca con la concentrazione sull'intimo, l'autoconsapevolezza di te stesso come un diamante scintillante sul corpo dell'Universo.

cause di

Il nostro corpo è una macchina complessa. Ogni organo deve ricevere abbastanza nutrienti, altrimenti sorgono problemi. Se non esegui esercizi per la schiena, le ossa non ricevono cibo, poiché i vasi sanguigni non sono localizzati. Con il digiuno prolungato, i dischi iniziano a deformarsi e abbassarsi. A causa di ciò, appare un'ernia o un'osteocondrosi.

Il dolore provoca nervi che vengono pizzicati dalla compressione delle vertebre, come dopo la subsidenza si spostano dai loro sedili. I muscoli della schiena tengono le vertebre in modo che non si spostino completamente. Pertanto, vi è uno spasmo delle fibre muscolari. Spasmi e pizzicotti sono due cause del mal di schiena. Il problema deve essere preso nel complesso ed eseguire tutto sistematicamente.

  1. Consultare un medico per identificare il problema e prescrivere un trattamento farmacologico.
  2. Esegui tutti gli appuntamenti.
  3. Quando i forti dolori diminuiscono, devi allenarti. Yoga adatto per la colonna vertebrale toracica.

L'automedicazione può portare a tristi conseguenze. È meglio coordinare tutti gli esercizi con il medico.

Periodo di studio

È importante capire che per ogni esercizio ci sono controindicazioni. Se non ci sono, allora guardiamo a come ci sentiamo quando facciamo l'esercizio. Tutto bene Continuiamo a eseguire continuamente asana selezionate per fornire un rilassamento muscolare e il recupero della colonna vertebrale.

  • il periodo acuto, quando il "grabbed" torna,
  • lo yoga per il dolore nella colonna vertebrale toracica non viene eseguito,
  • Alcune asana devono essere fatte solo sotto la supervisione di un allenatore esperto. Con cautela cervicale.
  • Durante la gravidanza non eseguire asana, che comportano sdraiato sul suo stomaco.

Lo yoga per l'osteocondrosi della regione toracica non dovrebbe portare a sensazioni spiacevoli, se esistono, dovresti smettere di usare l'esercizio.

Prima di intraprendere qualsiasi tipo di attività, dovresti familiarizzare con le regole della tecnica di esecuzione. Altrimenti, si può danneggiare la salute e aggravare la situazione.

Lo yoga per la colonna vertebrale toracica viene eseguito senza sforzo. I movimenti sono lisci, con un tratto di tutti i muscoli coinvolti. Lo stress non dovrebbe essere doloroso.

È necessario iniziare con un piccolo carico, aumentandolo gradualmente. È meglio registrare i tuoi sentimenti in modo che in seguito tu possa capire quali esercizi sono più efficaci.

Per iniziare, assicurati di allungare i muscoli del collo:

Stai dritto. Stringiamo la coda dei capelli in un pugno e tiriamo su, e abbassiamo le spalle con sforzo verso il basso.

Quindi puoi procedere all'esercizio.

Healing Asana

Posa per l'osteocondrosi mammaria

Prima dell'inizio delle asana, non dimenticare la situazione. Accendi musica leggera, stendi un tappeto sul pavimento e rilassati. Lo yoga agirà in una rilassante osteocondrosi del torace, se eseguita la sera. Dopo una dura giornata di lavoro, lo yoga è la salvezza. Inoltre, mette in ordine la salute dello stato nervoso e il corpo generale.

  • postura "utthita trikonasana" per il rachide cervicale, consente di scaricare l'intero polo della cresta dalla tensione. Coinvolge i muscoli delle gambe. Sviluppa articolazioni dell'anca.

Per eseguire è necessario prendere una sedia. Facciamo un piccolo affondo alla sedia, ma non piegare le gambe. Ruota il piede, che è più lontano dalla sedia, perpendicolare al secondo. Spalanchiamo le mani e giriamo lentamente il corpo a sinistra. Abbassiamo la mano sulla sedia ed espiriamo. Sollevare la lancetta dei secondi in alto. Aspettiamo 20-30 secondi. Sforziamo la parte superiore del braccio, tendendo verso l'alto. Ripeti con il lato opposto,

  • posa shalabhasan per il lombare. Rimuove il dolore, aiuta a ripristinare i dischi vertebrali.

L'esercizio noto "barca", solo le mani sono ridotte dietro la schiena al castello. Devi mentire a faccia in giù, mettere le mani nella serratura e salire.In una posizione critica, aspetta, quanto succede,

  • Lo stesso esercizio, ma solleviamo non solo un tronco, ma anche le gambe. Le mani tengono i palmi verso l'alto, alle giunture,
  • posa "tadasana" per l'intero post. Rafforza la colonna vertebrale e gli addominali. Allevia i nervi dal pizzicamento. Pose è controindicato per qualsiasi dolore alla testa, ipotensione, disturbi alimentari, insonnia.

Postura verticale In piedi, mantieni la postura dritta. Sforzare i muscoli del ginocchio, tirandoli verso l'alto. Alza i lati, mani in alto. Ci uniamo le mani, indugiamo. Abbassiamo le mani in una posa di Namaste. Linger on

  • postura "vrikshasana" per le spalle. Rafforza tutti i muscoli di supporto.

Ci rilassiamo. Ci rappresentiamo come un albero. I nostri rami crescono in alto (sollevare le braccia e unire le palme), le radici si rafforzano (sollevare una gamba e posizionare l'altra sulla coscia, dall'esterno). Chiudiamo gli occhi, pensiamo alla natura. Questa postura è collegata alla meditazione, quindi l'asana rafforza la mente, sviluppa le capacità mentali.

  • postura "virabhadrasana" da sciatica e spasmi. Non può essere eseguito in malattie del sistema cardiovascolare e con aumento della pressione.

Fare un affondo. La prima gamba è piegata ad angolo retto, la seconda è diritta. Alleviamo le mani attraverso i lati e uniamo i palmi delle mani. Linger, lisciato in modo uniforme.

  • postura "Bhujangasana" per rafforzare tutto il corpo. Mantiene il bilancio energetico del corpo e lo carica con uno nuovo.

Ci sdraiamo sullo stomaco. Filtrare la parte inferiore del corpo, tirare le calze. Sollevare la parte superiore del corpo e allungare. Linger on

Non dimenticare di respirare. Quando uno sforzo è fatto, noi espiriamo. In altri casi, respira dolcemente, con calma.

Ernia e cifosi

L'uso di asana terapeutiche aiuterà a curare non solo l'osteocondrosi, ma anche altre malattie. Lo yoga per l'ernia della colonna toracica aiuta a ridurre il problema, ma è necessario agire sotto la supervisione di un allenatore. Il trattamento dovrebbe iniziare immediatamente. L'approccio dovrebbe essere regolare. Non interrompere il trattamento, come possibili esacerbazioni.

La cifosi è una curvatura della colonna vertebrale. Lo yoga per la cifosi della colonna vertebrale toracica aiuterà, ma è necessario capire che questo sarà un tempo molto lungo. Anche se lo yoga è meglio della chirurgia.

Non descriveremo asana per il trattamento di queste malattie, dal momento che le prime classi devono essere condotte con un trainer per comprendere tutte le sfumature dello yoga.

Consigli utili

In conclusione, raccogliamo tutti i suggerimenti:

  • All'inizio ci rivolgiamo al medico. Non ci auto-mediamo e stabiliamo una diagnosi.
  • Selezioniamo un complesso di yoga con un allenatore. Eseguiamo le prime asana con lui.
  • Eseguiamo le asana senza problemi, sentiamo tutti i muscoli.
  • Respiriamo correttamente e in modo uniforme.
  • Non gettare i farmaci.
  • Guardiamo al nostro benessere. Se lo stato di salute lascia molto a desiderare, non continuare più l'esercizio, escludilo dal complesso.

Guarda la tua salute. È meglio condurre un'ispezione dell'intero organismo ogni anno per proteggerlo dalle fasi trascurate. Se i problemi sono già apparsi, trattali e assicurati di eseguire la prevenzione. È sufficiente ripetere il complesso di trattamento 2-3 volte a settimana. Lo yoga per l'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica dovrebbe essere un compagno costante nella vita. Scegli lo yoga invece del dolore.

Qual è l'essenza di tale terapia?

In una persona con cifosi spinale, di regola, i muscoli della schiena sono poco sviluppati, poco allenati. L'obiettivo dello yoga è, da un lato, rafforzarli, renderli più forti, in grado di sostenere la colonna vertebrale e, dall'altro, di rilassare i muscoli spastici.

Esercizi scelti correttamente aiutano ad aumentare la flessibilità della colonna vertebrale, ridurre il dolore, rafforzare la massa muscolare che trattiene le vertebre e quindi fermare il loro ulteriore spostamento.

La verità dovrebbe essere praticata regolarmente, altrimenti il ​​senso di allenamento non sistematico scompare.

Indicazioni per la formazione

Quando si pensa allo sport, ogni persona ha una domanda: è possibile praticare lo yoga con la cifosi? Il medico può darti una risposta inequivocabile a questa domanda, solo lui ha il diritto di decidere se usare la ginnastica medica o meno.

Dopo tutto, le cause della malattia, il grado di sviluppo della curvatura spinale sono molti e gli indicatori fisici di ciascuna persona sono diversi.

Le principali indicazioni per la ginnastica sono scoliosi di I e II gradi. Certamente, è più efficace cominciare da età da bambini, poiché la colonna vertebrale sta crescendo in questo momento e la struttura muscolare può esser facilmente corretta.

Ma qualcuno ha la scoliosi a causa di una lesione spinale, quindi in assenza di altre controindicazioni, lo yoga è addirittura benefico.

Regole di esecuzione

Se la cifosi yoga è approvata dal medico, allora puoi tranquillamente iniziare a impegnarsi. È vero, devi seguire le 7 regole di base della formazione:

  1. Prima dell'inizio delle lezioni è necessario fare un massaggio, fare una doccia, come preparare i muscoli per lo sforzo fisico.
  2. È impossibile dare il carico più di quanto consentito dal medico.
  3. È necessario eseguire non solo esercizi statici, ma anche dinamici.
  4. È preferibile aumentare gradualmente l'ampiezza e la forza dell'allenamento.
  5. Il tempo di allenamento dovrebbe richiedere un massimo di 30 minuti, perché per un intervallo di tempo più lungo i muscoli si stancano.
  6. Eseguire gli esercizi dovrebbe essere solo soggetto a una postura corretta. Pertanto, è consigliabile condurre l'intero complesso della ginnastica di fronte a uno specchio, controllando costantemente la posizione della cintura della spalla, della testa, della schiena e delle estremità inferiori.
  7. Le lezioni di finissaggio dovrebbero essere l'allenamento su una superficie irregolare con il superamento degli ostacoli.

Ci sono controindicazioni?

Sebbene lo yoga sia considerato utile per una colonna vertebrale toracica curva, ci sono controindicazioni che non possono essere trascurate:

  • scoliosi III e IV grado
  • trauma cranico grave
  • temperatura corporea superiore a 38 °
  • tumori maligni
  • disturbo mentale
  • vertebre accrescere
  • malattie infettive
  • rischio di sanguinamento
  • ipertensione
  • malattie del sangue

Pertanto, prima di iniziare ad allenarsi, è consigliabile consultare un medico. Sarà in grado di modificare gli esercizi per una particolare persona, date le sue condizioni fisiche e la presenza di malattie concomitanti.

Che effetto posso ottenere?

Se pratichi regolarmente e regolarmente yoga per cifosi, dopo un po 'puoi notare le seguenti modifiche:

  • Dolore alla schiena ridotto a causa del rilassamento dei muscoli spastici.
  • La progressione della scoliosi diminuisce.
  • Colonna vertebrale parzialmente allineata a causa di muscoli posteriori induriti.
  • Normalizzazione degli organi interni.
  • La sensazione di stanchezza alla sera nella schiena diminuisce.
  • L'immunità è rafforzata.
  • Lo sfondo emotivo viene ripristinato.
  • Crea una postura più bella.
  • La qualità della vita sta migliorando.

Riassumiamo

Ogni persona arriva allo yoga in diversi modi per la cifosi: gli amici hanno consigliato qualcuno, ma per qualcuno è una decisione indipendente.

Se lo tratti con una certa cautela, osservando tutte le regole, controllando le tue condizioni, allora la terapia yoga nella fase iniziale può aiutare a correggere la curvatura della colonna vertebrale, e in una fase successiva - migliorare il tuo benessere e migliorare la tua salute.

Una selezione dei miei materiali utili sulla salute della colonna vertebrale e delle articolazioni, che ti consiglio di guardare:

Guarda anche molti materiali aggiuntivi utili nelle mie comunità e account sui social network:

disconoscimento

Le informazioni contenute negli articoli sono destinate esclusivamente a informazioni generali e non devono essere utilizzate per l'autodiagnosi di problemi di salute o per scopi medici. Questo articolo non sostituisce il parere medico di un medico (neurologo, terapeuta). Si prega di consultare il medico prima di sapere esattamente la causa del tuo problema di salute.

Guarda il video: Una pratica per la scoliosi (Luglio 2019).