Lesioni

Lesioni del rachide cervicale come trattare?

Il collo è composto da sette vertebrediversi livelli muscoli e fasce, complesso di organi, vasi e nervi. Lo scheletro solido del collo è la spina dorsale. Le vertebre qui sono molto sottili e piccole. Hanno una maggiore flessibilità, ma bassa resistenza all'impatto. Qualsiasi impatto meccanico può causare lesioni al rachide cervicale.

Le prime due vertebre differiscono nella struttura dal resto della colonna vertebrale. Possiedono la funzione più importante: la conservazione del cranio, indipendentemente dalla sua posizione. Viene chiamata la prima vertebra Atlanta. È completamente piatto, ha solo gli archi e le superfici articolari a cui è attaccato il teschio. La seconda vertebra - asse. Si distingue per la presenza di un processo denticolare, sul quale, come su una cerniera, la prima vertebra si muove insieme al cranio.

Le restanti cinque ossa non sono diverse dalle altre vertebre. Sono costituiti da un corpo, archi e processi.

muscoli i colli sono divisi in superficie e profondo. Forniscono movimento della testa, della mascella inferiore e della lingua. Inoltre, i muscoli sono la naturale difesa di organi, vasi, nervi e ossa del collo.

Fai attenzione! Va notato che in questa zona i muscoli sono piuttosto sottili. Sulla superficie frontale nella linea mediana, sono completamente assenti. Ecco perché tutte le formazioni anatomiche del collo sono scarsamente protette da lesioni e impatti.

Sotto i muscoli nasali obliqui e ben contornati su entrambi i lati passano arterie carotidi, vene giugulari e nervi vaganti. Il danno a loro comporta il rischio di morte.

Tipi di lesioni al collo

Nello spessore dei tessuti molli del collo sono formazioni anatomiche vitali. Questi includono: la laringe, la trachea, la faringe, l'esofago, i vasi che forniscono il cervello ei nervi che forniscono le funzioni vitali del corpo.

Le lesioni al collo sono classificate a seconda del meccanismo del trauma e quali strutture sono danneggiate.

Questo tipo di infortunio viene spesso ricevuto da conducenti e passeggeri durante un incidente automobilistico. E questo infortunio è di più caratteristica per coloro che al momento della collisione della macchina con un ostacolo indossava una cintura di sicurezza.

In questo caso, vi è una forte flessione e una piegatura eccessiva del collo. I tessuti del corpo umano non sono progettati per tali carichi, perché ci può essere un allungamento dei muscoli, tendini, danni alle vertebre.

spina dorsale

Così chiamato lesione del midollo spinale indipendentemente dalla sua posizione. Il midollo spinale passa tra gli archi vertebrali nel canale spinale. Qualsiasi colpo alla parte posteriore del collo può causare danni al midollo spinale.

È pericoloso perché con difetti significativi possibili completi mancanza di sensibilità e movimenti negli arti superiori.

A volte soffre anche la sensibilità e la motilità degli arti inferiori o di tutto il corpo.

Con una completa trasfezione del midollo spinale a livello del rachide cervicale è possibile arresto respiratorio e circolatorio. Lesioni minori possono causare una sensazione di dolore al collo, parestesia degli arti superiori.

Altre specie

Tra le altre lesioni sono più comuni:

  • Trauma alla cartilagine della laringe. Si verifica nel caso in cui un colpo cade sulla superficie anteriore del collo lungo la linea mediana nel terzo medio. Allo stesso tempo le sottili cartilagini sono danneggiate e la respirazione diventa difficile.
  • Trauma della trachea. Il meccanismo è simile al precedente, ma il colpo cade sul terzo inferiore del collo.
  • Frattura dei processi spinosi delle vertebre. Succede se il colpo arriva da dietro in una direzione obliqua. Può anche danneggiare l'arteria vertebrale.
  • Danni ai muscoli dell'ombelico. Può essere una genesi traumatica e infiammatoria. Allo stesso tempo, il collo è inclinato verso il muscolo danneggiato.

I sintomi della lesione al collo

I segni di danno al collo dipendono dal tipo di lesione, sono possibili le seguenti opzioni:

  • Dolore al collo, aggravato dai movimenti,
  • Mal di testa,
  • vertigini,
  • Difficoltà a respirare
  • Difficoltà a deglutire il cibo
  • Diminuzione o mancanza di sensibilità delle diverse parti del corpo,
  • Diminuzione o assenza di riflessi degli arti,
  • Motilità dell'arto compromessa
  • Disfunzione degli organi pelvici e addominali (minzione involontaria, defecazione, paresi intestinale).

Primo soccorso

La prima cosa da fare quando subisci un infortunio al collo - immobilizzarei malati. La vittima non deve essere sollevata, può cambiare la propria posizione corporea, trasferirsi o spostarsi. È necessario escludere tutti i movimenti del collo. Se c'è un colletto del tipo di trincea, dovrebbe essere messo con cura attorno al collo.

Nel caso di abbondante emorragiadovrebbe imporrelaccio. Allo stesso tempo, il fascio neurovascolare dovrebbe essere protetto dal lato intatto con una stecca.

Questo è importante! È necessario al più presto chiamare la brigata dell'ambulanza. È impossibile trasportare la vittima in qualsiasi circostanza.

diagnostica

Prima di tutto, per diagnosticare una lesione al collo, è necessario assemblare correttamente storia. Le circostanze del danno ricevuto sono importanti.

Dopo ciò, la vittima ha finito A raggi X. Con esso, puoi vedere le vertebre e valutare la loro integrità.

In caso di sospetto danno al tessuto molle o al midollo spinale, invece dei raggi X può essere fatto CT o MRI. Nello stesso momento tutte le strutture di un collo sono bene visualizzate.

Fai attenzione! Le fratture da compressione sono caratteristiche della colonna vertebrale quando una o più vertebre si appiattiscono. A volte le vertebre vengono distrutte così tanto da non essere affatto visualizzate nella foto.

Cause di lesioni cervicali

Ottenere una lesione spinale chiusa è piuttosto facile. Il danno al collo può essere acquisito con un colpo preciso al collo o con una curva acuta della testa. La flessione insolita della testa si chiama "frusta", tipica degli incidenti automobilistici e dei tuffatori che colpiscono saltando in acqua sul fondo. Questo infortunio è molto serio e può persino portare alla morte.

Inoltre, possono verificarsi lesioni chiuse a causa di parto, spremitura, movimenti rotatori ed estensori improvvisi. Le ferite aperte della colonna vertebrale cervicale si verificano, di regola, a seguito di ferite da arma da fuoco o da coltello e sono spesso fatali. Ma tutto dipende dalla permeabilità della ferita e dalla sua profondità.

L'impatto del peso corporeo può anche causare danni non solo al collo, ma anche alla schiena. Le ferite più gravi sono quelle che si verificano quando una persona atterra improvvisamente a terra o colpisce la sua testa a terra. Quando si cammina, il peso corporeo è distribuito uniformemente sulle gambe, e le parti superiori della colonna vertebrale non hanno un carico forte, allo stesso tempo, come con un calcio acuto delle gambe sul terreno, il peso corporeo è distribuito in modo non uniforme, e aumenta anche con la caduta. Quindi, il carico più forte sulle vertebre, che può causare una frattura vertebrale.

Inoltre, con movimenti improvvisi della testa, sono possibili distorsioni delle vertebre, dietro le quali le rotture del legamento sono spesso collegate. Oltre a tirare dolori, le distorsioni sono caratterizzate dal fatto che la testa della vittima si trova in una posizione insolita. Lesioni ai legamenti e ai dischi intervertebrali possono anche essere attribuiti alla lesione di una delle sezioni del nostro "quadro", ma di solito procedono in una forma impercettibile, in cui le persone non si affrettano a consultare uno specialista. Ma anche una leggera distorsione può portare a complicazioni in futuro.

Tali lesioni sono caratteristiche di un movimento improvviso della testa e sono determinate dall'arrossamento dei tessuti circostanti e dal dolore insopportabile. Durante il danneggiamento dei dischi, i nervi possono rimanere schiacciati o i vasi possono restringersi. In questo caso, ogni movimento sarà dato con difficoltà e dolore, o le funzioni del midollo spinale saranno completamente compromesse. I bambini sono feriti nel collo più spesso quando la donna in travaglio ha delle ossa pelviche strette o il feto si trova nella posizione sbagliata.

Nella maggior parte dei casi, questa lesione non è grave e non presenta sintomi visibili. In casi eccezionali, il trauma della nascita può portare a patologie cerebrali e mani paralizzate. È sicuro dire che la maggior parte delle persone ha avuto un trauma natale alla colonna cervicale alla nascita, è solo che non tutti si mostrano in azione.

Lesioni che non sono state notate immediatamente durante l'età adulta possono manifestare osteocondrosi, EAV, ipertensione o spesso mal di testa.

Sintomi di danno

Come con qualsiasi frattura, il dolore appare nella parte della ferita, il gonfiore e il movimento sono difficili. Inoltre, ci sono sintomi come:

  • Dolore che dà ad altre parti del corpo
  • vertigini
  • Sensibilità persa
  • Respirare diventa difficile
  • In casi eccezionali, paralizza gli arti.

Anche se i sintomi scompaiono per un po ', sono possibili complicazioni con un tale infortunio. Vale a dire, può essere la causa principale di sanguinamento nel cervello o la comparsa di malattie cardiache.

Trattamento per lesioni

Senza esame da parte di un medico per prescrivere il trattamento corretto è impossibile. Per stabilire il tipo di danno, i medici prescrivono i raggi X in diverse proiezioni. In alcuni casi, è anche necessario eseguire la tomografia computerizzata, l'esame ecografico dei vasi sanguigni e molte altre procedure. A volte, per eliminare la lesione, è necessario un intervento chirurgico e una restrizione completa del movimento della colonna vertebrale, che è possibile solo in un ospedale.

Pertanto, è molto importante per qualsiasi infortunio consultare un medico per una diagnosi accurata. A tale scopo vengono utilizzati vari metodi, come la terapia farmacologica o il blocco della novocaina, introdotti nel sito del danno. Un certo corsetto di fissaggio, corsi di massaggio, lezioni di terapia fisica e una serie di attività fisioterapiche aiuteranno anche in questo problema.

Qualsiasi trattamento per lesioni adeguato dovrebbe iniziare con una procedura di trazione. I suoi termini durano da 3 a 4 settimane. La coltura fisica terapeutica viene assegnata quasi immediatamente dopo che il paziente ha ricevuto una lesione e viene eseguita allo scopo di evitare varie complicazioni. Il periodo iniziale del complesso fisico di esercizi include gli esercizi più primitivi per gli arti feriti, così come gli esercizi di respirazione. Il movimento delle gambe viene eseguito in una forma leggera, perché l'elevazione diretta dell'arto in movimento può causare sindromi dolorose dovute alla tensione dei singoli muscoli della schiena.

Circa 2 settimane dopo aver ricevuto il danno, l'estensione è sostituita da un calco in gesso con un collare specializzato. I suoi pazienti indossano da 7 a 9 settimane. Con ogni settimana di lezioni di cultura fisica medica, l'intervallo di tempo per l'esercizio aumenta, il paziente inizia a muoversi di più. Inizialmente, all'interno della stessa stanza (camera), quindi attraverso i corridoi e le aree adiacenti sulla strada. Dopo tutte le stesse 7-9 settimane, la benda di fissaggio viene rimossa e gli sforzi principali della cultura fisica medica sono diretti al rafforzamento dei muscoli del collo.

Il ripristino dopo ferite spinali viene praticato per lungo tempo ed è importante che il paziente stesso voglia riprendersi da lei il prima possibile e alzarsi in piedi. Esercizi che riguardano la coordinazione dei movimenti e la normalizzazione della postura del paziente sono ampiamente utilizzati ai fini della riabilitazione.

Metodi conservativi

Nel caso in cui una persona non manifesti gravi danni cerebrali, rottura del legamento e frattura da frammentazione, è necessario utilizzare metodi di trattamento conservativo della lesione. In questo caso, il trattamento è diretto all'eliminazione del dolore, all'eliminazione dell'infiammazione e alla fissazione della colonna vertebrale, non solo in una posizione comoda ma anche corretta. Nel caso di un lieve infortunio, sarà sufficiente limitare il movimento del collo per un paio di giorni. In caso di insufficienza respiratoria, è collegato al paziente uno speciale apparato di ventilazione polmonare artificiale. Il trattamento conservativo prevede l'uso di tali vitamine come il gruppo B e l'acido nicotinico.

Prodotti ortopedici

I pneumatici Zato e il collare Schanz vengono utilizzati quando il paziente ha bisogno di riposo completo quando si infortuna. Dopo una frattura, un danno al disco o un intervento chirurgico, è necessario allungare la colonna vertebrale. Viene eseguita in posizione seduta o semi-seduta con uno dei metodi noti, come un loop Glisson, un dispositivo HALO o un corsetto speciale. Nel caso sia necessario, viene applicato un calco in gesso per un periodo da uno a tre mesi.

La chirurgia per i pazienti è necessaria nei casi in cui la colonna vertebrale è stata deformata o si è verificata una compressione delle radici nervose del midollo spinale. Per questo motivo, potrebbe essere necessario un trattamento chirurgico. A volte può essere fatto con un cappuccio convenzionale, ma molto spesso viene utilizzato un intervento chirurgico, durante il quale è necessario:

  • Rimuovere i frammenti ossei,
  • Con l'aiuto di un trapianto specializzato per ripristinare le vertebre danneggiate,
  • Se necessario, effettuare una complessa operazione neurochirurgica per ripristinare la connessione delle terminazioni nervose.

Conseguenze della lesione

Se, in caso di lesioni al collo, non hai il tempo di cercare assistenza medica qualificata, la vittima può aspettarsi le conseguenze più sfavorevoli, tra cui:

  • Completa interruzione del cuore, fino alla sua fermata,
  • Interruzione del processo respiratorio,
  • Paralisi di tutte le parti del corpo,
  • Disturbo nel lavoro degli organi interni,
  • Limitazione del movimento ipertensivo.

Come hai già capito, gli effetti del danno al rachide cervicale possono essere diversi e il loro recupero può richiedere molto tempo. Pertanto, quando compaiono i sintomi di cui sopra, consultare immediatamente un medico.

Come viene eseguito il trasporto alle fratture spinali?

Lacrime e lacrime di legamenti

Le lacrime e le lacrime isolate dei legamenti sono più spesso il risultato di violenza indiretta. Possono verificarsi con movimenti improvvisi e scoordinati senza controllo dai muscoli del collo. Manifestazione del dolore locale, limitando la mobilità. A volte il dolore può irradiarsi lungo il midollo spinale. Se si sospetta una lesione o rottura dei legamenti, la diagnosi diventa affidabile solo dopo l'analisi più pedante e approfondita delle radiografie e l'esclusione di lesioni spinali più gravi. Questa circostanza dovrebbe essere particolarmente insistita, poiché molto spesso sotto forma di danni ai legamenti, si possono osservare lesioni spinali più gravi.

Il trattamento si riduce al riposo temporaneo e all'immobilizzazione relativa, alla somministrazione di blocchi di novocaina (soluzione di novocaina 0,25-0,5%), alla fisioterapia e ad attenti esercizi terapeutici. A seconda della professione e dell'età della vittima, la capacità di lavoro viene ripristinata dopo 1,5-6 settimane. Le lesioni più massicce all'apparato legamentoso di solito non si verificano in isolamento e sono combinate con lesioni più gravi dello scheletro della colonna vertebrale. In questi casi, le tattiche di trattamento sono dettate dal danno allo scheletro spinale.

Le pause del disco intervertebrale

Spesso, le fratture intervertebrali si verificano nelle persone di mezza età, in cui i dischi intervertebrali hanno subito modificazioni degenerative correlate all'età.Tuttavia, abbiamo osservato rotture acute di dischi cervicali intervertebrali in soggetti di età compresa tra 15 e 27 anni. Il principale meccanismo di violenza è il danno indiretto. Nelle nostre osservazioni, si sono verificate rotture acute dei dischi cervicali intervertebrali durante il sollevamento di pesi relativamente piccoli e movimenti forzati nel collo.

I sintomi di rotture acute dei dischi cervicali intervertebrali sono molto diversi. A seconda del livello di rottura, localizzazione della rottura dell'anello fibroso e del grado di prolasso del nucleo pulpare, manifestazioni cliniche sono espresse nell'intervallo di dolore locale durante movimenti, tosse, starnuti, "lombalgia" dolorosa più pesante con una posizione forzata della testa e del collo, una significativa limitazione della loro mobilità a radicolare pesante e lesioni spinali fino alla tetraplegia.

Nella diagnosi delle rotture acute dei dischi cervicali intervertebrali, dovrebbe essere utilizzato un esame clinico e radiologico completo con la partecipazione di un traumatologo ortopedico e di un neuropatologo. Chiarimento di una cronologia dettagliata con. è assolutamente necessario prestare particolare attenzione alle condizioni del collo. Oltre all'esame ortopedico più pedante, se c'è un'indicazione, è necessaria una puntura spinale con lo studio della pervietà degli spazi subaracnoidi e della composizione del liquido cerebrospinale. Spesso spondylograms indagine semplice sono insufficienti. Inoltre, in questi casi, dovresti ricorrere a spondrogrammi funzionali e di contrasto.

Per quanto i sintomi delle rotture acute dei dischi cervicali intervertebrali siano variabili, i metodi e i metodi del loro trattamento sono così vari e diversificati. A seconda della natura dei sintomi, vengono utilizzati vari complessi di trattamento - dalla più semplice immobilizzazione a breve termine agli interventi chirurgici sul disco e sui corpi vertebrali. Poiché la causa principale della manifestazione dei sintomi clinici è una rottura del disco intervertebrale, i principali in qualsiasi complesso sono le manipolazioni ortopediche. Solo una combinazione di manipolazioni ortopediche con fisioterapia e trattamento farmacologico può contare su un effetto terapeutico favorevole.

Terapia conservativa

Dipende dai sintomi che si sono verificati dopo l'infortunio. Può essere come segue:

  • Ventilazione polmonare artificiale, ossigenoterapia per insufficienza respiratoria,
  • Aumento della pressione sanguigna con ipotensione
  • Sollievo dallo shock traumatico,
  • Sollievo dal dolore con blocchi procaine,
  • Introduzione di farmaci antiaritmici,
  • Ricevere farmaci che migliorano la funzione cerebrale (nootropici, agenti cerebroprotettivi, vitamine).

Intervento chirurgico

Consiste nel ripristinare l'integrità di tessuti e strutture:

  • Osteosintesi delle vertebre rotte,
  • Cucire muscoli e tendini rotti
  • Ripristino dell'integrità dei vasi sanguigni e dei nervi
  • Aiuti operativi sul midollo spinale,
  • L'imposizione di una tracheotomia temporanea in caso di danno alla cartilagine laringea.

Trattamento ortopedico

Consiste nell'immobilizzazione del collo per ripristinare l'abilità del telaio della colonna vertebrale.

usato collo duro come una trincea o pneumatici specialitenendo la testa e il collo in una posizione.

complicazioni

Lesione al collo molto spesso causano gravi complicazioni:

  • edema infiammatorio e compressione secondaria del midollo spinale, anche se non è stato danneggiato,
  • una forte diminuzione della pressione sanguigna,
  • grave tachicardia o bradicardia fino a asistolia,
  • aumento della pressione intracranica
  • sanguinamento.

Con danni significativi Tre parti vitali del corpo umano soffrono subito:

  • Il cervello soffre a causa di un'interruzione del flusso sanguigno alle arterie carotidee e vertebrali.
  • La respirazione può interrompersi in caso di lesione della cartilagine laringea o della compressione tracheale, nonché in violazione dell'attività del nervo frenico.
  • Qui è il nervo vago, il cui danno causerà aritmia incontrollata o addirittura arresto cardiaco.

Periodo di riabilitazione

La durata di questo periodo dipende da quali strutture sono state coinvolte nel processo patologico. Con lievi danni ai muscoli e ai legamenti, tutti i sintomi scompaiono in circa una settimana. Il recupero del midollo spinale può durare per anni. Spesso questi pazienti rimangono disabili. Le fratture e la compressione vertebrale spesso non vengono ripristinate.

Durante il periodo di riabilitazione, è importante monitorare i carichi che cadono sulla regione cervicale. deve essere limitare le curve e le pieghe della testa, dormi esclusivamente su un cuscino ortopedico. Se necessario, puoi indossare un colletto elastico Shantz.

Prevenzione delle lesioni al collo

Per evitare lesioni al collo, devi prima rispettare le misure di sicurezza. Questo vale sia per la guida che per la pratica di sport estremi. Anche l'osservazione delle regole della strada per i pedoni riduce significativamente il rischio di lesioni al collo sia per i pedoni che per i conducenti.

Il rispetto delle procedure di sicurezza quando si lavora ad altezze, lavare i vetri, salire o scendere le scale aiuta anche a ridurre le lesioni.

La struttura del rachide cervicale

Questa è la parte più mobile della colonna vertebrale. Ha una struttura speciale che è necessaria affinché una persona possa eseguire diversi movimenti della testa. Inoltre, fornisce una buona ammortizzazione e protegge il cervello da tremori e salti.

Nelle 7 vertebre cervicali. Sono i più piccoli e diversi dagli altri. Le due vertebre superiori hanno una struttura speciale. Il primo è chiamato "Atlante", collega la colonna vertebrale al cranio. Pertanto, non ha corpo e consiste di due archi. "Asse" è collegato in modo speciale - la seconda vertebra. Questa connessione mobile consente di effettuare diversi movimenti della testa.

Cause e caratteristiche delle lesioni del rachide cervicale

In questo posto la colonna vertebrale è la più vulnerabile. Il busto muscolare del collo è molto debole e le vertebre sono piccole. Pertanto, un movimento involontario, un colpo al collo o alla testa o un forte scuotimento del corpo possono causare danni. Le lesioni in questa sezione si verificano quando cadono sul collo e sulla testa, ad esempio quando colpisci la testa sul fondo dopo l'immersione, durante incidenti automobilistici e sport.

Le caratteristiche delle lesioni spinali in questo luogo sono che in quasi la metà dei casi causano una violazione dell'integrità del midollo spinale, dal momento che le vertebre sono molto fragili qui. Lesione particolarmente pericolosa delle vertebre superiori: porta molto spesso alla morte. La maggior parte di queste lesioni causa una circolazione cerebrale alterata a causa della compressione dei vasi.

Quali sono i sintomi del danno?

Oltre ai soliti segni osservati in qualsiasi lesione - dolore, gonfiore e difficoltà di movimento - il danno alla colonna cervicale è accompagnato da altri sintomi. Differiscono a seconda della gravità della lesione del midollo spinale, la posizione dell'integrità delle ossa e dei legamenti. I seguenti sintomi possono verificarsi:

  • dolore in qualsiasi movimento, che si estende alla spalla, al braccio o alla parte posteriore della testa,
  • vertigini,
  • spasmi muscolari della faringe, che portano a disturbi del linguaggio e difficoltà durante la deglutizione,
  • paralisi delle braccia, a volte delle gambe,
  • perdita di sensibilità
  • insufficienza respiratoria,
  • costrizione delle pupille, opacizzazione dell'iride,
  • violazione del lavoro di molti organi interni.

In caso di una grave lesione del midollo spinale o di uno shock spinale, potrebbe esserci una completa perdita di sensibilità corporea e paralisi al di sotto del sito di lesione. Nel secondo caso, dopo un po 'questi sintomi scompaiono. Ma anche con il ripristino della mobilità del corpo sono possibili tali complicazioni:

  • emorragie, disturbi della circolazione cerebrale,
  • abbassando la pressione sanguigna
  • sviluppo della cardiopatia coronarica.

Danneggiamento di legamenti e dischi

Queste sono le lesioni più comuni della regione cervicale. Di solito sono miti, in alcuni casi il paziente non vede nemmeno un medico. Ma è pericoloso, in quanto può causare complicazioni in futuro.

La distorsione e la rottura dei legamenti si verificano spesso in caso di movimenti improvvisi incuranti. La ferita è evidente da edema, arrossamento dei tessuti, movimento limitato e dolore severo.

I danni ai dischi intervertebrali sono più pericolosi, in quanto possono portare a pizzicare il nervo e spremere i vasi. Tali lesioni si verificano nelle persone anziane con malattie degenerative del tessuto osseo, con dislocazione delle vertebre o frattura da compressione. Nei casi lievi, compaiono dolore debole durante lo spostamento, ma possono essere accompagnati da una violazione completa delle funzioni del midollo spinale.

Danni alle vertebre

Con i colpi, è possibile eseguire movimenti improvvisi o danni alle vertebre. Può essere fratture degli archi, processi spinosi o trasversali, compressione del corpo vertebrale. Anche il movimento e la debolezza muscolare non coordinati possono causare sublussazione. Atlante e asse sono più spesso esposti a tali traumi.

Curve e curve veloci della testa causano dislocazione delle vertebre. Molto spesso, tale danno è accompagnato dalla rottura dei legamenti. Oltre al dolore e alla mobilità limitata, le dislocazioni e le sublussazioni sono accompagnate dalla posizione forzata della testa della vittima.

Le lesioni più gravi sono le fratture o le fratture del corpo vertebrale. Quasi sempre, sono accompagnati da una lesione del canale spinale. Anche con trattamento favorevole e ripristino della mobilità dopo tali lesioni, sono possibili complicazioni.

Trauma natale nei neonati

Molto spesso una lesione alla nascita del rachide cervicale. Ciò accade con complicanze del parto, se il bambino è molto grande e la madre ha una pelvi stretta, con la posizione sbagliata del feto o un aiuto ostetrico non qualificato.

A volte questo danno è lieve e non mostra alcun sintomo. Ma succede che il trauma natale dei neonati porta a danni al midollo spinale, alterazione della circolazione e della respirazione, edema cerebrale e debolezza generale del bambino. Spesso si verifica la paralisi degli arti superiori.

Le conseguenze di un inosservato infortunio alla nascita del rachide cervicale in futuro potrebbero essere:

  • osteocondrosi,
  • violazione delle capacità motorie fini,
  • iperattività,
  • scarsa memoria, disturbo dell'attenzione,
  • distonia vascolare vegetativa,
  • frequenti mal di testa
  • ipertensione.

Presenta il primo soccorso

Spesso la vita e la salute della vittima dipendono dalle misure che sono state prese immediatamente dopo la lesione. Per coloro che si trovano nelle vicinanze, è importante sapere come fornire il primo soccorso per il danno al collo. Se ciò non viene fatto, è possibile una violazione dell'integrità dei vasi sanguigni, spostamento delle vertebre e danni al midollo spinale. E in caso di violazione della circolazione del sangue del cervello dopo un paio d'ore c'è una morte delle sue cellule.

Come fornire il primo soccorso per lesioni gravi:

  • Appoggia la vittima a faccia in giù su una superficie piana,
  • non puoi provare a dislocare o muovere la testa,
  • se si sospetta una frattura, due persone dovrebbero spostare la vittima, in modo che sia necessario fissare la testa e il collo,
  • se c'è sanguinamento, è necessario mettere una benda di pressione, per fare questo, coprire il sito della ferita con un tovagliolo e fissarlo attraverso il braccio opposto sollevato,
  • dopo la fissazione della regione cervicale con l'aiuto degli strumenti disponibili, è necessario consegnare urgentemente la vittima all'ospedale, assicurandosi che non si muova durante il trasporto.

Ma una persona ha bisogno di visitare un medico anche nel caso in cui ci fosse un normale livido o un affaticamento muscolare. Anche se non ci sono sintomi visibili, le complicanze possono svilupparsi nel tempo. Pertanto, è auspicabile durante il trasporto per garantire la completa immobilità del paziente nella regione cervicale. Per questo è meglio usare uno speciale collare Shantz.

Trattamento delle lesioni del rachide cervicale

Prima di tutto, se la vittima entra in una struttura medica, viene diagnosticato. Senza questo, è impossibile prescrivere il trattamento corretto. Devi sapere dove si è verificato il danno, qual è il suo carattere, se l'integrità dei vasi sanguigni è rotta, se i nervi e il midollo spinale sono interessati. Per fare questo, esegui sempre le radiografie in tre proiezioni: frontale, laterale e attraverso la bocca. Inoltre, a volte vengono eseguite TC, risonanza magnetica, ecografia vascolare e altre procedure.

Dopo aver determinato la natura della lesione, viene selezionato un metodo di trattamento. Dipende dalla gravità del danno. Se non è necessario un intervento chirurgico e la completa immobilizzazione della colonna vertebrale, è possibile applicare i seguenti metodi:

  • terapia farmacologica (FANS, ormoni, antidolorifici),
  • Blocco Novocain sul luogo della ferita,
  • indossa un corsetto speciale
  • massaggio,
  • esercizio terapeutico,
  • procedure fisioterapeutiche.

Caratteristiche del trattamento conservativo

Dopo aver determinato la gravità della lesione e la natura della lesione, il trattamento è prescritto. Se non si verificano danni cerebrali gravi, rottura del legamento o frattura da frammentazione, vengono utilizzati metodi conservativi. In questo caso, il trattamento deve essere mirato ad eliminare il dolore, alleviare l'infiammazione, a fissare la spina dorsale nella posizione corretta e a ripristinare il funzionamento di vasi, muscoli, articolazioni e legamenti.

Per lesioni leggere, è sufficiente limitare la mobilità del collo per diversi giorni. Il trattamento su base ambulatoriale comprende i seguenti metodi: immobilizzazione della regione cervicale, assunzione di antidolorifici, terapia fisica, massaggio, elettroforesi. Nei casi più gravi, vengono utilizzati altri trattamenti.

  • Con dolore severo, Novocain e Hydrocortisone sono introdotti nell'area di ferita. Questo dovrebbe essere fatto sotto il controllo della spondilografia.
  • In caso di insufficienza respiratoria, è collegato un dispositivo di respirazione artificiale.
  • In caso di gonfiore del midollo spinale o aumento della pressione intracranica, vengono utilizzati diuretici. Può richiedere la rimozione del fluido in eccesso dal corpo.
  • Per il trattamento conservativo sono stati utilizzati diversi farmaci: antidolorifici, FANS, antireumatici, acido nicotinico, vitamine del gruppo B.

La necessità di un intervento chirurgico

Per il dolore severo dopo trauma, gravi deformità spinali, sanguinamento e spremitura delle radici nervose del midollo spinale, può essere necessario un trattamento chirurgico. A volte viene eseguito dopo il pre-disegno, ma succede che è necessaria un'operazione di emergenza. Ciò che è più spesso fatto con la chirurgia:

  • i frammenti ossei vengono rimossi,
  • le vertebre danneggiate vengono riparate con un innesto,
  • a volte è necessaria una complessa chirurgia neurochirurgica per collegare le terminazioni nervose danneggiate.

Riabilitazione dopo lesioni cervicali

Di solito, il trattamento delle lesioni in questa sezione della colonna vertebrale viene ritardato a lungo. E indossare a lungo termine un calco in gesso o un corsetto porta a atrofia muscolare e perdita di elasticità dei legamenti. Pertanto, è molto importante riabilitare adeguatamente.

Se la lesione non ha danneggiato il midollo spinale, è possibile ripristinare completamente il paziente. Quando il periodo acuto è terminato e non si osservano sintomi gravi, si esegue la riabilitazione. Di solito include un bendaggio speciale, massaggi e terapia fisica. E per fare la prima volta solo sotto la supervisione di uno specialista.

Inoltre, vengono utilizzati altri metodi:

  • stimolazione biomeccanica
  • terapia magnetica
  • electromyostimulation,
  • darsonvalizzazione,
  • bagni di paraffina,
  • trattamenti dell'acqua

Le lesioni cervicali sono molto pericolose, anche con ferite lievi. Pertanto, è molto importante prendersene cura, rinforzare i muscoli e se compare il disagio, consultare immediatamente un medico.

Cos'è un livido?

Un livido della colonna cervicale è un danno alla colonna vertebrale, in cui le vertebre rimangono intatte. L'infortunio si riferisce tuttavia a gravi lesioni del corpo, poiché è accompagnato dalla morte di tessuti, danni alle radici nervose e altre terribili complicazioni.

Uno dei motivi principali per ottenere un livido della colonna vertebrale cervicale sono incidenti di veicoli a seguito di un incidente. Il danno al collo può essere ottenuto da un esercizio scorretto. Altri motivi:

  • sincope,
  • cadendo da una scala, da una sedia,
  • combattere,
  • colpire con un oggetto pesante contundente
  • sconfitta dell'onda d'urto
  • salta da un'altezza, ecc.

Sintomi di contusione del rachide cervicale

Lesione del rachide cervicale può essere identificata dal seguente sintomo:

  • edema,
  • ematoma,
  • dolore al collo e parte inferiore della testa,
  • costrizione degli alunni.

Grave livido della colonna cervicale è accompagnato dai seguenti sintomi:

  • tensione
  • violazioni della posizione normale delle vertebre,
  • piegamento in avanti della colonna vertebrale
  • profondità alterata, frequenza respiratoria,
  • arresto respiratorio completo,
  • perdita di coscienza
  • violazione della sensibilità degli arti.

Grave conseguenze della lesione al collo

Se il collo è contuso, si può sviluppare una sindrome mielopatica, che è causata dalla compressione del midollo spinale. Si manifesta con il dolore al collo, dando alla parte posteriore della testa, spalle, scapole, mani. Sono anche osservate disfunzioni degli organi pelvici, perdita di attività motoria e sensibilità del corpo. Danni dovuti a gravi contusioni della colonna vertebrale spesso portano a compromissione della conduzione del midollo spinale (parziale o completa). Nel primo caso, il paziente può eseguire alcuni movimenti. Alcuni riflessi sono preservati, così come la capacità di movimento.

Una completa violazione della conduttività del cervello è accompagnata da perdita di sensibilità in tutte le aree del corpo che sono sotto il punto di danno. Tutti i riflessi motori scompaiono. Il paziente potrebbe aver danneggiato i centri respiratori e vascolari del midollo spinale. Altre gravi conseguenze includono arresto respiratorio, perdita di sensibilità, paralisi degli arti, completa paralisi. Al fine di evitare lo sviluppo di gravi complicazioni, in caso di un livido del rachide cervicale, cercare urgentemente un aiuto medico.

Metodi diagnostici

La diagnosi di "livido del rachide cervicale" viene effettuata sulla base delle lamentele del paziente e dei risultati di alcuni studi. Nell'ospedale, il medico esamina la vittima e specifica esattamente come è stata ricevuta la lesione. Quindi viene eseguito un esame visivo del paziente, che aiuta a identificare le violazioni relative ai movimenti del corpo. Il medico esegue uno studio della palpazione della schiena per determinare la presenza o l'assenza di deformità spinali, i fuochi del dolore, la tensione muscolare. L'esame neurologico della vittima rivela le violazioni dei riflessi, la sensibilità e l'attività motoria.

In caso di lividi al collo, viene eseguito un esame radiografico che conferma la presenza o l'assenza di cricche, deformità, fratture vertebrali. L'uso di un tale metodo come la risonanza magnetica consente di esaminare il sito di lesione e di identificare il danno ai vasi sanguigni, le terminazioni nervose, le membrane del midollo spinale, nonché valutare l'integrità dei dischi intervertebrali, tessuto osseo. Secondo i risultati della risonanza magnetica è determinata dalla presenza o assenza di crepe, fratture della colonna vertebrale.

Se il collo è gravemente contuso, al paziente viene data una puntura lombare, che conferma o esclude l'emorragia nello spazio subaracnoideo (la cavità tra le meningi molli e aracnoidee). La presenza di sangue significa che la lesione ha provocato danni al midollo spinale.

La terapia della lesione della colonna vertebrale cervicale viene eseguita in un ospedale. Al paziente vengono prescritti antidolorifici. Se la vittima sta vivendo un forte shock doloroso, fai un blocco con Novocaine e GIdrocortisone ". In caso di lesioni non complicate e assenza di processi infettivi e infiammatori per alleviare il dolore al collo, al paziente può essere prescritta l'elettroforesi con Novocain.

Se il livido del collo non è accompagnato da danni alla colonna vertebrale, il midollo spinale, viene eseguita la seguente terapia:

  1. prescrizione di antidolorifici, prodotti antireumatici, vitamine C e gruppo B,
  2. aderenza alle restrizioni del traffico,
  3. Esercitare la terapia con carichi delicati
  4. fisioterapia.

Durante il periodo di trattamento, il paziente deve indossare un corsetto cervicale.

Trattamento di complicate contusioni al collo

Una delle complicanze della contusione del collo è un aumento della pressione intracranica, che è accompagnata da mal di testa inarcata. In questo caso al paziente vengono prescritti diuretici o si eseguono procedure per rimuovere l'eccesso di liquido cerebrospinale (liquido cerebrospinale).

Se un grave livido del collo ha causato una complicanza così grave come l'insufficienza respiratoria, il paziente è collegato a un ventilatore. Con la comparsa di edema spinale, viene eseguita una procedura per rimuovere il fluido in eccesso dal corpo.

Se il livido della colonna vertebrale cervicale ha portato alla dislocazione, alla lussazione delle vertebre, eseguire una cappa o eseguire un'operazione chirurgica. Lo scarico della colonna vertebrale cervicale dopo l'infortunio viene eseguito utilizzando l'apparecchio Halo o il circuito di Glisson. Dopo la procedura, un getto di gesso toracocranico viene applicato alla zona del collo (per 3 mesi). Il paziente deve quindi indossare un collo Schanz per 2 settimane.

Trattamento chirurgico di complicate lesioni al collo

Il trattamento chirurgico di una lesione cervicale complicata viene eseguito nei seguenti casi:

  • grave deformità delle vertebre e dolore
  • curvatura della colonna vertebrale nella zona del collo di oltre 11,
  • compressione delle terminazioni nervose e del midollo spinale, che può portare a gravi disturbi neurologici,
  • spostamento della vertebra di oltre 3,5 mm.

Durante l'operazione, al paziente vengono dati dischi e vertebre, che sono stati danneggiati a causa di una forte contusione della colonna vertebrale. Quindi ripristinare la vertebra o il disco danneggiati. Quando le lesioni spinali comminute rimuovono frammenti di segmenti danneggiati.

Dopo l'intervento, il paziente deve indossare una benda toracocronaca per 4 mesi. In alternativa, eseguire la fissazione esterna con l'aiuto di Halo-apparato. Al fine di prevenire le complicanze postoperatorie, al paziente vengono prescritti antibiotici, neuroprotettori, vasodilatatori.

Per lo sviluppo di tendini e muscoli dopo aver rimosso la benda di fissaggio, viene eseguita la riabilitazione attiva. Il paziente deve eseguire esercizi speciali. Sono prescritte procedure fisioterapeutiche: massaggio, applicazioni (ozocerite, paraffina), magnetoterapia, laser terapia, darsonvalizzazione, stimolazione elettrica, stimolazione biomeccanica.

Prevenzione delle lesioni della colonna vertebrale cervicale

La principale misura di prevenzione delle lesioni del rachide cervicale è la conformità alle norme di sicurezza, alle regole della strada. Si consiglia di eseguire esercizi speciali per rafforzare i muscoli del collo. È importante evitare uno sforzo fisico pesante e non sovraccaricare la colonna vertebrale. Al fine di prevenire lo sviluppo di gravi complicanze, è necessario consultare un medico il più presto possibile dopo una lesione al collo.

Cause e patogenesi delle lesioni cervicali

Una lesione al rachide cervicale può essere provocata da un soffio alla zona del collo o da un movimento estensore o flessore trasversale della testa. Di solito, le lesioni spinali causate dal movimento trasversale della testa sono chiamate "colpo di frusta" in caso di incidente d'auto e "lesione dello stantuffo" a causa del colpo alla testa sul fondo di un serbatoio. Tali lesioni spinali sono solitamente accompagnate da grave disfunzione del midollo spinale e possono portare alla morte.

Le più gravi e pericolose sono le lesioni delle prime due vertebre cervicali. La prima vertebra cervicale, chiamata anche atlante, è spesso ferita a causa di un'improvvisa caduta sulla testa. In questo caso, l'osso occipitale del cranio esercita una forte pressione su di lui, mentre gli archi posteriori e anteriori si rompono. Il paziente lamenta dolore acuto al collo, al collo e alla corona. La seconda vertebra cervicale, che è chiamata l'asse, si rompe quando il collo viene improvvisamente piegato. Le complicazioni dopo questa lesione sono diverse: dal dolore al collo alla paralisi degli arti.

Il rachide cervicale comprende sette vertebre, di cui il più basso è il più spesso danneggiato - 4, 5 e 6. Questo di solito accade a causa di una forte flessione del collo. Segni di lesioni (cervicali) sono un forte dolore al collo, uno sforzo eccessivo sui muscoli del collo e limitati giri di testa.

Lesioni alla nascita del rachide cervicale

Durante il parto, il bambino è esposto a stress meccanico, che può causare gravi lesioni spinali. Posizione impropria del feto o il suo peso eccessivo, gravidanza posticipata e altre cause possono portare a sublussazione nelle articolazioni delle prime due vertebre, spostamento dei loro corpi o danni ai dischi intervertebrali. Le complicazioni possono essere le seguenti:

  • interruzione del normale funzionamento del flusso sanguigno cerebrale,
  • violazione del deflusso venoso,
  • sviluppo di spasmi
  • disfunzione del sistema nervoso centrale, che è accompagnata da uno sviluppo ritardato del bambino.

A causa della ferita, il bambino può in seguito iniziare a tenere la testa, gattonare, camminare. Oltre ai problemi con la formazione del sistema muscolo-scheletrico, ha anche un ritardo nello sviluppo del linguaggio. Le violazioni del normale funzionamento del sistema nervoso centrale influenzano negativamente la memoria e la concentrazione. Ecco perché le lesioni del rachide cervicale, che si sono verificate immediatamente dopo la nascita di un bambino, devono essere trattate immediatamente.

I sintomi che indicano una lesione della colonna vertebrale cervicale di un neonato:

  • problemi di sviluppo del motore,
  • diminuzione o completa assenza di diversi riflessi,
  • problemi con l'auto-alimentazione,
  • spasmi agli arti, mancanza di riflessi di flessione,
  • disturbi digestivi (stitichezza, flatulenza, diarrea),
  • mal di testa, perdita di conoscenza,
  • la tachicardia si verifica periodicamente
  • il bambino si sviluppa più lentamente dei suoi coetanei - di solito alza la testa più tardi, inizia a sedersi e alzarsi da solo,
  • violato il discorso e lo sviluppo mentale del bambino,
  • la spina dorsale è formata in modo errato, che è accompagnata dalla sua deformazione, diversa lunghezza delle gambe, piedi piatti.

Trattamento del danno cervicale generico

Una lesione al rachide cervicale provoca quasi sempre serie complicazioni di salute al bambino. Ecco perché il suo trattamento dovrebbe iniziare dai primi giorni della vita di un neonato. I trattamenti osteopatici sono considerati i metodi di trattamento più appropriati, che consentono di risolvere il problema delicatamente e delicatamente. Il medico durante l'esame del bambino rivela la tensione in diversi strati di tessuto, quindi crea tensione e un punto di appoggio, permettendo così ai tessuti di allungarsi.

Particolare attenzione è rivolta ai tessuti della testa, poiché i vasi sanguigni passano attraverso di essi e parte dei flussi di fluido cerebrospinale. Vale la pena notare che anche durante nascite sicure e normali, la testa del bambino (in particolare l'osso occipitale) è sotto un carico pesante mentre spiana la strada attraverso il canale del parto. Il collo poggia sulla base del cranio e la base della testa consiste in un gran numero di cartilagini. Durante il travaglio possono verificarsi questi spostamenti della cartilagine, causando la compressione dei vasi cranici e dei nervi.

Le tecniche osteopatiche per il trattamento di un neonato vengono selezionate individualmente. Il loro uso consente di rilassare i muscoli ed eliminare il dolore, migliorare la circolazione sanguigna, che contribuirà alla rapida guarigione. Il principale metodo di prevenzione del trauma della nascita è considerato l'osservazione regolare della donna incinta da parte del medico curante e la tempestiva eliminazione dei problemi di salute.

Principi del trattamento delle lesioni cervicali

Il trattamento della lesione spinale cervicale dovrebbe iniziare con la diagnosi di lesione. Il paziente deve ricevere un pronto soccorso di emergenza volto a mantenere la normale circolazione sanguigna e la respirazione. È importante eseguire la corretta immobilizzazione della lesione spinale: il paziente deve essere messo in una posizione neutra e una stecca. Quando si sposta il paziente, anche la sua testa deve essere in una posizione neutra: la rotazione, la flessione e l'estensione del collo devono essere evitate in ogni modo.

Il trattamento conservativo del danno al collo comporta l'uso di medicazioni immobilizzanti e ortesi del collo. Non appena possibile dopo l'infortunio (le prime ore), deve essere eseguita una procedura di riposizionamento chiuso della sezione cervicale, volta a ripristinare la corretta anatomia della colonna vertebrale. Nei casi più gravi è prescritto un intervento chirurgico. Indicazioni per la chirurgia sono dislocazioni e sublussazioni semplici, compressione del midollo spinale a causa dello spostamento dei corpi vertebrali e dei suoi frammenti, dislocazioni croniche delle vertebre cervicali.

Trattamento osteopatico del danno della colonna vertebrale cervicale

Il trattamento osteopatico del danno alla colonna cervicale deve essere delicato e sicuro per prevenire un ulteriore peggioramento della malattia. Pertanto, i medici osteopatici cercano di evitare l'uso di tecniche di trattamento di fiducia, che sono caratterizzate da un'alta velocità di esecuzione e dall'applicazione della forza nell'area che richiede una correzione.

Per il trattamento della lesione, è consigliabile scegliere le tecniche meno dolorose e traumatiche per il collo: cranio e indiretto, controtreno, muscolo-energetico, trazione con forza direzionale. Il trattamento osteopatico è particolarmente importante nel periodo postoperatorio per ripristinare il normale funzionamento del rachide cervicale.

Va ricordato che il trattamento del collo deve essere accompagnato da un trattamento parallelo della colonna vertebrale toracica e delle costole. La terapia di diversi piani del rachide cervicale si distingue per diversi punti:

  • cervicale superiore - il medico si concentra su lateroflessione,
  • sezione centrale - a causa del massimo equilibrio, è possibile eseguire movimenti in direzioni diverse con minimo disagio per il paziente,
  • sezione inferiore - è necessario concentrarsi su extensii.

Tecniche dei tessuti molli sul rachide cervicale

  • Inibizione dei muscoli suboccipitali. Il dottore si siede alla fine del divano, i suoi avambracci sono sul tavolo. L'osteopata posiziona quindi i polpastrelli nell'area in cui i muscoli suboccipitali sono attaccati all'osso occipitale. L'impatto in questo caso si verifica a causa della pressione del peso della testa del paziente sulle dita del medico. La durata dell'operazione è determinata dal rilassamento dei muscoli suboccipitali.
  • Una tecnica che viene eseguita sui tessuti molli del collo N 1. Il medico mette le mani in modo che le basi delle sue mani siano posizionate sulla regione occipitale del paziente e che i pollici siano sul collo. I cuscinetti del resto delle dita si trovano sui muscoli paravertebrali della colonna cervicale. Con l'aiuto delle dita, l'osteopata sposta delicatamente i muscoli del collo del paziente verso se stessi e verso l'alto, rafforzando in tal modo la lordosi del collo.
  • Una tecnica che viene eseguita sui tessuti molli del collo N 2. Un osteopata si trova sul lato del divano nel lato opposto all'area interessata. Mette una mano sulla fronte del paziente, l'altra sui muscoli laterali del collo. La correzione si ottiene a causa della rotazione della testa del paziente e della lateroflessione simultanea della parte cervicale.
  • Trazione ritmica. L'osteopata mette le mani l'una sull'altra e poi afferra la parte posteriore del collo. Quindi piega le gambe nelle ginocchia, a causa della quale viene eseguita la trazione cefalica nella regione cervicale, che migliora la lordosi fisiologica.
  • Allungando il gruppo muscolare del collo laterale. Il medico solleva la testa del paziente con la mano sinistra e la deposita sull'avambraccio della mano destra. Il primo dito dell'osteopata di destra si trova nei processi spinosi delle prime tre vertebre. Le dita rimanenti si trovano a sinistra delle vertebre del collo.Il medico cattura l'articolazione della spalla del paziente e lo aggiusta. L'osteopata sposta quindi il peso del suo corpo sulla gamba destra e lo flette al ginocchio. A causa di ciò, è possibile produrre la lateroflessione destra del collo. Le dita dell'osteopata della mano sinistra valutano la mobilità del collo.
  • Trasmesso nella regione cervicale. L'osteopata trattiene la testa del paziente con le mani in modo che le dita 5 e 4 si trovino sulla regione occipitale e 2 e 3 siano in contatto con i processi trasversali delle vertebre superiori. La correzione si ottiene quando l'osteopata inizia a piegare le gambe, spostando quindi il peso prima a sinistra e poi a destra.
  • Allungando la parte posteriore del muscolo del collo. Le mani dello specialista sono incrociate e leggermente piegate ai gomiti, e le mani sono posate sulle articolazioni della spalla del paziente. La testa del paziente si trova sugli avambracci del dottore. La correzione del difetto viene eseguita quando il medico raddrizza le braccia, producendo in tal modo una flessione nella regione cervicale.
  • Mobilitazione della giunzione cervico-pectorale. Lo specialista preme la punta delle dita sui processi trasversali delle vertebre adiacenti, che provoca la loro rotazione in direzioni opposte.

Caratteristiche della frattura del collo legate allo sport

Le attività sportive possono contribuire a lesioni al collo di vari gradi di gravità, comprese fratture delle vertebre cervicali e lesioni del midollo spinale. La frattura del collo è un problema molto serio, ma in molti casi il paziente può riprendersi completamente e tutte le funzioni neurologiche saranno restituite. Ma questa lesione a volte può portare a completa immobilizzazione, che causerà paralisi permanente o addirittura la morte.

  • Distensione acuta dei dischi intervertebrali, tra cui.
  • Fratture e lussazioni del collo.
  • Lesioni alla radice del nervo o del plesso brachiale.
  • Lesioni del disco intervertebrale.
  • Stenosi.

Una caratteristica delle fratture cervicali è l'impossibilità di una libera mobilità del paziente. Una persona con una ferita al collo non dovrebbe muoversi senza un supporto medico competente, che dovrebbe essere chiamato immediatamente. È importante riconoscere la possibilità di frattura del collo. Gli infortuni sportivi sono fenomeni abbastanza seri che possono causare danni non solo alla zona del collo, ma anche ad altre parti del corpo, più spesso alla testa o al petto.

Una brusca svolta del collo o un forte colpo alla testa può causare un collo rotto. Gli sport che usano il contatto fisico comportano un rischio maggiore di tale danno. Questi giochi includono calcio, hockey, rugby e vari tipi di wrestling. Il calcio dell'avversario o il calcio di rugby spesso portano a un collo rotto. Le fratture sono anche associate ad alcuni sport senza contatto, come lo sci, il nuoto, le immersioni, il surf, il sollevamento pesi e l'equitazione.

Tipi di lesioni nelle lesioni del midollo spinale

Quadriplegia, o tetraplegia - Il risultato di lesioni del midollo spinale nella colonna cervicale cervicale, che ha portato ad una corrispondente perdita di forza muscolare in tutti e quattro gli arti. Ci sono:

  • Immobilizzazione totale

C'è una perdita completa di tutte le funzioni motorie e sensoriali al di sotto del livello di lesione al collo. Entrambi i lati del corpo sono ugualmente colpiti. Anche nel caso di completa paralisi, il midollo spinale viene raramente sottoposto a escissione chirurgica. Molto spesso, la perdita di funzione è causata da una contusione o da una lesione del midollo spinale o da un disturbo del flusso sanguigno nella parte danneggiata del midollo spinale.

  • Immobilizzazione incompleta.

Alcune funzioni motorie rimangono al di sotto del livello iniziale di lesione. Persona con lesione incompleta ha la capacità di muovere un braccio o una gamba un po 'meglio, di altri, o può essere garantito il pieno funzionamento su un lato del corpo.

  • Agitazione della colonna vertebrale.

Tuttavia, i disturbi della motilità possono essere completi o incompletile funzioni del midollo spinale sono comunque temporanee, di solito durano uno o due giorni. I giocatori di calcio sono particolarmente suscettibili alle commozioni cerebrali e alle lesioni del midollo spinale. Quest'ultimo fenomeno può portare a sintomi neurologici, tra cui intorpidimento, formicolio, una sorta di shock elettrico e sensazione di bruciore agli arti. Le fratture vertebrali, come la lesione del legamento lacrimale, non possono essere escluse fino a prova contraria.

Principali segni e sintomi del danno delle vertebre cervicali

Frattura del collo a seguito di un incidente sportivo, spesso caratterizzata dai seguenti segni e sintomi:

  • Diversa intensità del dolore
  • Il dolore è spesso dato dal collo alle spalle, spesso nella direzione delle mani.
  • Gonfiore e lividi.
  • Ipersensibilità.
  • Diminuzione della sensibilità a livello di braccia, gambe o corpo.
  • Debolezza muscolare, paralisi parziale o completa delle braccia o delle gambe.

La gravità della lesione dipende dalla zona interessata del midollo spinale. Più vicini sono gli effetti traumatici al midollo spinale, maggiore è l'impatto che hanno sul movimento del corpo e la qualità della sensibilità.

Inoltre, molto spesso a una frattura della colonna cervicale che incontro t:

  • Dolore estremo o pressione nel collo e nella testa
  • Formicolio o perdita di sensibilità nel braccio, gamba, dita o dita dei piedi.
  • Perdita di controllo parziale o totale su qualsiasi parte del corpo.
  • Frequente impulso incontrollabile all'atto di defecazione o minzione, incontinenza parziale o completa di urina e feci.
  • Difficoltà con equilibrio e camminare.
  • Gruppi anormali di sintomi di sensazione al petto - dolore, pressione.
  • Insufficienza respiratoria dopo l'infortunio.
  • Urti inusuali sulla testa o sulla colonna vertebrale.

Trattamento delle lesioni sportive del collo

Il trattamento varia in base ai seguenti fattori:

  • Frattura gravitazionale
  • Se ci sono dislocazioni o instabilità associate.
  • Che cosa rompono le ossa del collo.
  • Vi sono lesioni concomitanti del midollo spinale o delle terminazioni nervose combinate con debolezza muscolare o paralisi?

Le fratture minori sono spesso trattate con un colletto cervicale o punti metallici, che il paziente dovrà indossare per 6-8 settimane mentre le ossa crescono insieme. Fratture più pesanti o complesse possono richiedere l'immobilizzazione del paziente o l'intervento chirurgico con o senza decompressione chirurgica.

La decompressione spinale chirurgica viene spesso eseguita dopo l'inizio della lesione, anche se i tempi di questo intervento variano ampiamente. La chirurgia comporta la rimozione di vari tessuti o frammenti ossei che hanno un effetto compressivo sul midollo spinale. A seconda delle condizioni specifiche della lesione, la decompressione viene eseguita utilizzando vari approcci chirurgici, incluso su una ferita aperta.

Lesione del rachide cervicale

Le lesioni più frequenti della colonna cervicale si verificano durante le immersioni, il secondo posto "onorevole" è occupato da incidenti e il terzo - una caduta da un'altezza.

Secondo la direzione dello sforzo le lesioni traumatiche si dividono in quanto segue:

  • flessione
  • estensore
  • Il flesso-rotazione
  • Spremitura verticale
  • Flessione laterale
  • Direzione indefinita

Il grado di danno alle vertebre è stabile e instabile infortunio:

  • Stabile: se un lato della vertebra è danneggiato e il midollo spinale non è danneggiato
  • Instabile - i lati anteriore e posteriore della vertebra sono danneggiati e, possibilmente, il cervello ne risente.

Tipi di lesioni della colonna vertebrale cervicale

Ci sono molti tipi di lesioni del rachide cervicale:

  • dislocazioni e sublussazioni di atlanta
  • perelomovyvihi
  • spostamento vertebrale
  • fratture dei processi spinosi
  • frattura della seconda vertebra cervicale
  • rotture di dischi intervertebrali
  • fratture da compressione e altre lesioni

Qualsiasi danno alla colonna vertebrale è pericoloso in quanto può portare a complicazioni:

  1. Gonfiore del midollo spinale
  2. Emorragia ed ematoma
  3. ischemia
  4. Caduta BP
  5. Violazione del flusso sanguigno e movimento del liquido cerebrospinale

In questo caso, parlando di un infortunio complicato. Per la colonna vertebrale cervicale, tali conseguenze possono essere disastrose e portare alla morte, quindi è importante iniziare il trattamento fin dai primi minuti. Nel giro di poche ore possono verificarsi cambiamenti irreversibili nella sostanza bianca del cervello e necrosi di certe aree.

Sintomi di lesioni del rachide cervicale

In caso di danno cervicale, sintomi di danno alle fibre nervose e mielopaticheskie sindromi causate dalla compressione del midollo spinale:

  • dolore al collo al minimo cambiamento nella posizione del collo, che irradia al collo, spalle, scapole, mani
  • perdita di sensibilità e attività motoria
  • disfunzione pelvica

Danni al midollo spinale possono portare a completa o parziale compromissione della conduzione cerebrale:

Sintomi in totale violazione:

  • La scomparsa di assolutamente tutti i riflessi motori e la perdita di sensibilità in tutte le aree del corpo sotto il punto di danno
  • Minzione o defecazione ritardata o involontaria

Sintomi in violazione parziale:

  • Alcuni riflessi e la capacità di muoversi al di sotto del sito della lesione sono parzialmente preservati, così come la sensibilità locale. Il paziente può effettuare movimenti separati, risponde al sequestro delle pieghe della pelle-muscolo

La completa perdita di conduttività si verifica quando:

  • Rottura del midollo spinale: in questo caso, il suo completo recupero è quasi impossibile.
  • Shock spinale (completa inibizione di tutti i riflessi) - dopo qualche tempo la conduttività viene ripristinata

Sindromi neurologiche in mielopatia nei segmenti cervicali

Se il midollo spinale è danneggiato a livello delle vertebre superiori del rachide cervicale C1 - C4 Sono stati osservati i seguenti sintomi:

  • paralisi flaccide e spastiche di tutti e quattro gli arti (tetraparesi e tetraplegia)
  • insufficienza respiratoria (possibile paralisi)
  • vertigini (vertigini)
  • disfagia (incapacità di deglutire)
  • afonia (difficoltà del linguaggio)
  • battito cardiaco lento
  • sindrome da insensibilità al dolore e alla temperatura (con danno cerebrale unilaterale)

Quando il cervello danneggia la parte inferiore del rachide cervicale C5 - C7 e nella prima vertebra toracica Th1 I sintomi sono:

  • Paraparesi degli arti superiori e paraplegia - inferiore
  • Costrizione delle pupille, iride incolore e abbassamento del bulbo oculare (La sindrome di Claude Bernard - Horner)

Scala di conduzione del midollo spinale

Nella medicina moderna, ci sono due opzioni per la classificazione delle lesioni spinali su una scala Frenkel.

La versione moderna della scala di Fraenkel include cinque gradi di disturbo della conduzione:

  • la -full
  • B, C e D - incompleto
  • E - norma

Il sistema di valutazione della forza muscolare su questa scala è di 5 punti.

Sintomi corrispondenti a ciascun grado di disturbo della conduzione:

  • la. L'assenza di qualsiasi movimento e sensibilità nelle vertebre S4 - S5 della colonna vertebrale sacrale
  • B. Mantenendo solo la sensibilità, ma non la capacità motoria, al di sotto del livello di danno e anche nel segmento S4 - S5
  • C. Potere muscolare inferiore al livello del colpito inferiore a 3 punti
  • D. La forza muscolare è uguale o superiore a 3 punti.
  • E. Le funzioni di movimento e sensibilità non sono compromesse. Forza muscolare 5 punti e oltre

Questa scala consente di valutare la previsione per il ripristino della conduttività alla scadenza di un mese dal momento dell'infortunio.:

  • Se la somma dei punti di muscoli di un certo gruppo, ad esempio, gli arti inferiori è tale che per ogni coppia di muscoli ci sono più di 3 punti, allora la previsione che il paziente imparerà a camminare entro la fine dell'anno, almeno con l'aiuto delle stampelle, è molto alta
  • Se alla fine del mese l'attività dei muscoli è vicina allo zero, sfortunatamente, anche la possibilità di recupero in futuro è piccola.

Trattamento conservativo delle lesioni cervicali

  1. Vengono effettuate almeno tre radiografie: in proiezione diritta, laterale e attraverso la bocca
  2. Se necessario, condurre uno studio computerizzato dettagliato per determinare la natura del danno alle vertebre.
  3. Quando i segni di danni al midollo spinale vengono eseguiti con la risonanza magnetica - per identificare i segmenti danneggiati
  4. Con una forte scossa di dolore - per fare un blocco usando novocaina e idrocortisonepreferibilmente all'interno del disco spinale danneggiato.
    Questa non è una procedura semplice: l'ago è inserito sotto controllo. spondylography
  5. La pressione sanguigna e la circolazione sanguigna sono controllate. Quando il paziente con insufficienza respiratoria si connette al ventilatore
  6. L'aumento della pressione contribuisce a un trattamento più favorevole e più rapido del midollo spinale e accelera il rilascio di shock spinale.
  7. In caso di disturbi urinari, un catetere viene alimentato nel canale urinario.
  8. Se si verifica edema del midollo spinale, il liquido in eccesso viene rimosso dal corpo - intercellulare e CSF.
    L'ipertensione intracranica, che accompagna l'edema, porta ad un aumento della pressione intracranica, che si manifesta con forti mal di testa arcuati. La cura di edema e ipertensione è effettuata: eliminazione di eccesso liquori, con l'aiuto di diuretici
  9. Il trattamento delle lesioni cervicali comprende anche l'assunzione dei seguenti farmaci: antireumatico,Vitamine B1, B2 e C,Acido nicotinico Nel periodo non acuto, in assenza di processi infiammatori infettivi, si può applicare il dolore al sito di lesione Elettroforesi di Novocain

Per lesioni lievi, senza danni alla colonna vertebrale e al midollo spinale, come, ad esempio, distorsioni o rottura dei legamenti del collo, viene prescritto un trattamento conservativo di questo tipo:

  1. Prendendo antidolorifici
  2. Modalità di restrizione del movimento
  3. Esercizio terapeutico con carichi leggeri
  4. Procedure fisioterapeutiche

Per eliminare dislocazioni e spostamenti risultanti da lesioni, produrre ortopedico trattamento (cappa di aspirazione) o la stessa operazione.

Cappuccio cervicale

Lo scarico della regione cervicale è inclinato o seduto. Può essere fatto con diversi metodi:

Per la testa con Anelli di Glisson:
.
Questo metodo è stato recentemente non utilizzato quasi a causa di disturbi trofici dei muscoli facciali a causa della compressione del viso.

Sopra i dossi della parte parietale della testa:

  • Vantaggi del metodo: la possibilità di utilizzare grandi carichi e ottenere un buon risultato di stiramento
  • Svantaggio: inaffidabilità delle staffe e dei perni di fissaggio, possibilità di eccessivo stiramento del midollo spinale

Con l'aiuto di uno speciale Apparecchio Halo:
.
L'anello è attaccato al teschio con i fermi e si attacca al corsetto, vestito al collo.

  • Con l'aiuto di Halo-Apparecchiature, la cappa è più precisa, è possibile produrre carichi necessari misurati
  • C'è il pericolo del processo infiammatorio nel cranio, nei punti di attacco dei fissativi

Dopo aver applicato il gesso sul collo viene applicato torakokranialnaya benda per tre mesi. Dopo aver rimosso la benda per due settimane indossate colletto trench.

Lo scarico della regione cervicale viene anche eseguito nella fase iniziale delle operazioni per rimuovere gli effetti della lesione.

Trattamento chirurgico delle lesioni cervicali

Il trattamento chirurgico è fatto ricorso a:

  • con compressione del midollo spinale e delle radici nervose, minacciando gravi disturbi neurologici ora e in futuro
  • riducendo l'altezza della vertebra di oltre la metà
  • cifosi cervicale più di 11 ĚŠ
  • spostamento vertebrale anteriore-posteriore superiore a 3,5 mm
  • grave deformità e dolore

Le operazioni sono di tre tipi:

  • Con accesso chirurgico posteriore
  • Approccio chirurgico anteriore
  • Tipo misto (utilizzare entrambi gli accessi)

L'accesso frontale durante l'intervento chirurgico è preferito per la decompressione del midollo spinale

Il metodo principale utilizzato dai chirurghi nel trattamento delle lesioni vertebrali - fusione spinale:

La vertebra danneggiata o segmento dopo il recupero è collegato in modo fisso a quello adiacente.

Un'operazione può avere due o tre passaggi tecnici:

  1. Riduzione di vertebre e dischi usando il cappuccio
  2. Rimozione di frammenti in segmenti danneggiati con lesioni comminate
  3. Ricostruzione di una vertebra o di un disco danneggiati (ad esempio, viene inserito un innesto dalla cresta iliaca invece del disco distrutto)

Complicazioni postoperatorie e il suo trattamento

La chirurgia cervicale è spesso complicata da tali fenomeni:

  • instabilità della lesione, cioè una vasta area di danno che richiede una fissazione aggiuntiva
  • capacità di spostare l'innesto cervicale
  • pericolo di complicanze neurologiche

Pertanto, per evitare tali complicazioni nelle operazioni sul collo, la fissazione esterna viene spesso utilizzata con un apparecchio Halo o una medicazione toracocranica per un massimo di quattro mesi.

Dopo l'operazione, anche queste complicazioni sono molto frequenti, a causa delle quali il trattamento viene ritardato:

  1. Pericolo di coaguli di sangue
  2. Malattie dello stomaco e dell'intestino
  3. Ulcere trofiche
  4. Complicazioni polmonari
  5. Malattie urologiche

Il trattamento delle complicanze postoperatorie include:

  • ricevere antibiotici
  • farmaci vasodilatatori
  • neuroprotettivo

Riabilitazione attiva dopo l'infortunio

L'uso prolungato di calchi in gesso e collari porta a contratture muscolari. Questo è l'ostacolo principale che impedisce al paziente di imparare a muoversi come prima.

Per lo sviluppo di muscoli e tendini immobilizzati a lungo termine eseguire la riabilitazione attiva:

  1. Stimolazione biomeccanica
  2. Esercizi medici speciali prescritti da un medico: eseguiti a casa e in palestra
  3. Fisioterapia dell'apparato: impulsi ad alta frequenza sul dispositivo Darsonval,elettrostimolazione,laser e magnetico terapia
  4. Ozocerite e bagni di paraffina
  5. massaggio
  6. nuoto

La durata della riabilitazione attiva nel tempo è approssimativamente uguale alla durata dell'immobilizzazione

Ciò significa: se hai portato un calco in gesso o un corsetto per tre mesi, il recupero dell'attività motoria non dovrebbe durare di meno.

Brevi conclusioni:

Pertanto, il trattamento delle lesioni del rachide cervicale dipende dalla sua gravità:

  1. Può essere limitato dall'immobilizzazione e dalla modalità di riposo per diversi giorni, in assenza di danni.
  2. A una rottura di legamenti - può avere luogo nella forma di trattamento conservatore da 2 a più settimane
  3. In caso di lesioni spinali più gravi, con danni alle vertebre o ai dischi, viene eseguito un estratto e, possibilmente, un'operazione, dopo di che c'è un periodo di riabilitazione di 3-4 mesi
  4. Infine, un trauma complicato del rachide cervicale con lesione del midollo spinale e disturbo della conduzione richiede un lungo trattamento multistadio, tra cui: Eliminazione delle complicazioni nel midollo spinale (edema, emorragia). A volte un'operazione neurochirurgica per ripristinare la conduttività del midollo spinale, se non c'è una rottura completa, o c'è ancora la possibilità di un ritorno parziale della sensibilità collegando i nervi spinali. Trattamento conservativo o chirurgico delle lesioni della colonna vertebrale cervicale. Riabilitazione attiva

Il periodo di recupero dopo un infortunio complicato è di un anno o più.

Salute a te, prenditi cura del tuo collo!

Guarda il video: Artrosi cervicale (Dicembre 2019).

Loading...