Osteocondrosi

Mal di schiena dopo cesareo

Molte donne che partoriscono con taglio cesareo lamentano gravi dolori lombari. Il periodo postpartum difficile e responsabile in tali pazienti procede sullo sfondo di disagio estenuante. Colpisce certamente lo stato psicologico della donna in travaglio e il suo umore. Il mal di schiena dopo un taglio cesareo a una donna può indicare che ci sono serie complicazioni dall'operazione.

La scelta a favore di un taglio cesareo come mezzo per liberarsi del dolore generico può essere fatta dalla donna stessa. Lei acconsente all'operazione e la conferma con una firma sul documento pertinente. Ma prima di fare una scelta del genere, è necessario avere un quadro completo delle possibili conseguenze gravi, più pericolose del dolore durante il parto.

Il medico può anche prescrivere l'operazione dopo l'esame della salute del paziente, la struttura degli organi e il particolare corso della sua gravidanza. Per il taglio cesareo, ci sono un certo numero di indicazioni mediche ufficiali.

Quando viene mostrata l'operazione

Un taglio cesareo viene eseguito se la nascita di un bambino nel mondo in modo naturale per qualche motivo è impossibile o è associata a un potenziale pericolo per la salute e la vita della madre. Attraverso un'incisione praticata nella cavità addominale di una donna, il feto viene estratto dall'utero. L'operazione può essere pianificata o di emergenza.

Con un taglio cesareo pianificato, l'incisione viene eseguita su un piano orizzontale. Se nel processo di parto naturale è necessario un intervento chirurgico, viene praticata un'incisione verticale. L'operazione è prescritta in presenza di fattori motivanti:

  • la presenza di malattie sistemiche (malattie cardiache, distacco della retina),
  • lesioni infettive degli organi genitali esterni, malattie virali o allergiche,
  • posizione sbagliata del feto,
  • il rischio di rottura uterina a causa della divergenza della cicatrice delle nascite precedenti,
  • gravidanza multipla,
  • piccolo bacino,
  • posizione della placenta in una posizione che impedisce l'uscita del bambino.

Chirurgia d'urgenza prescritta nel processo di manipolazione generica naturale. La necessità di un intervento chirurgico è confermata dallo specialista responsabile del reparto ostetrico. Indicazioni per le misure chirurgiche di emergenza:

  • sviluppo di ipossia in un bambino,
  • eccessivo stiramento dei tessuti uterini, la minaccia di rottura dell'utero o della pelle addominale,
  • distacco imprevisto della placenta, che è irto di morte fetale,
  • fine del lavoro o la sua debole manifestazione.

Dopo l'intervento, la donna deve essere in ospedale sotto osservazione. Il periodo minimo di monitoraggio medico ambulatoriale è di 48 ore.

Una sacca di ghiaccio viene posizionata sull'area dell'incisione per evitare la perdita di sangue e per ridurre le pareti dell'utero in modo intensivo. Allo stesso tempo, alla donna vengono prescritti farmaci anestetici e farmaci per ripristinare le funzioni digestive. Inoltre, è obbligatorio prescrivere antibiotici.

La causa del dolore

Dopo un parto cesareo, molte donne hanno il mal di stomaco, l'addome inferiore, la parte bassa della schiena o la schiena. Alcuni pazienti avvertono un intenso dolore durante la minzione. La comparsa della sindrome del dolore è dovuta al fatto che il taglio cesareo è un intervento chirurgico serio. La guarigione delle incisioni richiede un certo periodo di tempo, sono necessarie grandi riserve corporee. Ma il corpo è indebolito dalla gravidanza e dal parto, quindi una rapida guarigione dei punti è rara.

Il periodo di gestazione è accompagnato da un carico in continuo aumento sulla colonna vertebrale. Alla fine del termine, raggiunge la sua massima prestazione. Ci sono sindromi dolorose nella zona della schiena già nelle fasi iniziali, gradualmente il corpo si abitua a loro. Quando il parto è finito, il dolore riprende con una maggiore forza, manifestata sotto forma di una sindrome fantasma. Ci sono vari crampi, pizzicando le radici.

Ci sono casi di lombalgia acuta dopo il parto. Se è stato pianificato un corso naturale del processo, ma dopo i tentativi, era urgente un taglio cesareo, in questo caso c'è già un po 'di stretching dei muscoli. Ciò porta ad una sindrome acuta del dolore dopo l'estrazione fetale. La schiena fa male spesso nelle donne con una struttura curva della colonna vertebrale.

La condizione di una donna sopravvissuta a un taglio cesareo è influenzata dall'alterazione ormonale del corpo. Il processo di trasporto del feto è accompagnato dal rilascio attivo di ormoni che addolciscono i legamenti e le articolazioni per facilitare l'uscita del bambino attraverso il canale del parto. Fino al ripristino del normale equilibrio ormonale, i dolori lombari disturbano una donna quando è in piedi o seduta.

La regione lombare a volte fa male a causa di un'installazione impropria di un catetere per anestesia epidurale o una scelta errata del suo diametro.

Una cicatrice formatasi a seguito di taglio cesareo provoca sindromi dolorose della zona inferiore della colonna vertebrale, specialmente quando si dondolano le braccia o si allatta un bambino. A volte il disagio della regione lombare è una sindrome riflessa del dolore nella regione addominale o uterina. Accrescimento irregolare di muscoli peritoneali accorciati, movimento del punto di equilibrio porta ad un aumento del carico totale sulla parte bassa della schiena.

Il massaggio aiuterà a sbarazzarsi del disagio.

Un mezzo efficace per eliminare la sindrome da dolore spiacevole è il massaggio. Può essere fatto a casa o in una sala massaggi di un istituto medico. Ottenere un massaggio è conveniente quando si è sdraiati a pancia in giù. Un tavolo stabile con una superficie dura con rivestimento morbido naturale farà.

Ogni giorno, devi eseguire un massaggio delicato con movimenti fluidi, trasformando un effetto puntuale sui muscoli lombari. È utile usare l'applicatore di Kuznetsov, i massaggiatori di mano da palle di legno. Prima di iniziare ad applicare il massaggio, è necessario consultare il proprio medico, che selezionerà una serie individuale di procedure.

Il massaggio intensivo intensivo non è mostrato in tutti i casi nel periodo postpartum.

La riabilitazione del periodo postpartum comprende l'assunzione di anestetici e antispastici, alcuni tipi di analgesici che non penetrano nel latte materno. Alle donne vengono somministrate iniezioni di ossitocina. Ciò causa un aumento delle contrazioni uterine. Modalità raccomandata di sforzo fisico limitato.

Come dimenticare il dolore articolare?

  • I dolori articolari limitano i tuoi movimenti e la vita piena ...
  • Sei preoccupato per il disagio, crunch e dolore sistematico ...
  • Forse hai provato un sacco di droghe, creme e unguenti ...
  • Ma a giudicare dal fatto che stai leggendo queste righe - non ti hanno aiutato molto ...

Ti piace questo articolo? Condividilo sui social network:

Mal di schiena dopo taglio cesareo

Ad oggi, molte donne hanno un taglio cesareo.

Questo può essere il risultato di indicazioni mediche o il desiderio della donna stessa. Un taglio cesareo è un travaglio eseguito in modo innaturale, in cui il bambino viene rimosso attraverso un'incisione nel peritoneo. Le indicazioni mediche per l'operazione sono: la posizione sbagliata della placenta, in cui ostruisce il percorso verso il bambino, la pelvi stretta, le crescite e i tumori nell'utero, la posizione sbagliata del feto, le malattie cardiovascolari e oculari.

Cause di disagio nella parte posteriore dopo taglio cesareo

Dopo l'operazione, la mamma appena fatta è preoccupata per i dolori in varie parti del corpo, che causano più disagi di una costante mancanza di sonno e una restrizione nella dieta quando si prende cura di un bambino. Durante l'operazione, alla donna viene data l'anestesia, quindi non sente il suo stomaco per diverse ore. Ma non appena l'effetto dell'anestesia è finito, inizia il dolore. La loro intensità dipenderà dalla soglia del dolore individuale e dal numero di volte in cui tali operazioni sono state eseguite.

Il mal di schiena nelle donne dopo un taglio cesareo è abbastanza naturale, è un sintomo frequente. Il corpo semplicemente non ha il tempo di riprendersi dal portare un bambino.

Le principali cause del dolore sono:

  1. Sovraccarico della colonna vertebrale durante la gravidanza e dopo taglio cesareo.
    La gravidanza in molti modi cambia il corpo di una donna. Il bambino nell'utero si sviluppa, allungando gradualmente i muscoli del peritoneo. Il carico su tutti gli organi e la colonna vertebrale cresce ogni giorno, quindi la schiena della donna nella regione lombare fa sempre male. Durante la gravidanza, l'addome sempre crescente fa sì che la donna tenga la schiena costantemente dritta, anche se si appoggia leggermente all'indietro. Durante questo periodo, si verifica uno spostamento del centro di gravità dell'asse vertebrale e è possibile un pizzicamento delle terminazioni nervose delle vertebre. Il ruolo giocato dallo stato della colonna vertebrale prima e durante la gravidanza. Se una donna ha avuto problemi sotto forma di curvatura della colonna vertebrale, la schiena e i lombi dopo la gravidanza e il taglio cesareo si faranno più male. Ma gradualmente la spina dorsale tornerà alla normalità, la cosa principale non è sovraccaricarla.
  2. Allungando i muscoli spinali.
    Lo stiramento avverrà senza fallo quando il feto passa attraverso il canale del parto. Dopo il carico associato alla gravidanza e al parto, inizia l'esercizio fisico associato alla cura del bambino (portandolo sulle mani, abbassandolo e rimuovendolo dal bagno). Se i muscoli addominali non sono allenati, non affrontano il carico e quindi vengono in aiuto ai muscoli della schiena. Se non riescono a far fronte a un carico elevato, la vita inizia a rompersi letteralmente.
  3. Regolazione ormonale.
    Nel periodo di trasporto di un bambino vengono secreti ormoni speciali che gradualmente ammorbidiscono articolazioni e legamenti. Questo processo è necessario per il passaggio normale e sicuro del bambino attraverso le ossa del bacino. Fino a quando gli ormoni torneranno alla normalità, il mal di schiena ti darà fastidio. Soprattutto quando si è seduti per molto tempo o in piedi.

Seguendo le raccomandazioni del medico, il corpo recupera rapidamente e il dolore si attenua.

  • Azione anestesia
    Si ritiene che il mal di schiena e il mal di schiena dopo taglio cesareo siano associati all'anestesia epidurale somministrata attraverso un catetere nella colonna vertebrale durante l'intervento chirurgico. Un terzo delle donne dopo aver sofferto di dolore lombare per due o più settimane. A volte il catetere può essere installato in modo errato o più grande del necessario. Ciò provoca dolore nella regione lombare.
  • Dolore alla cicatrice
    Dopo un parto cesareo, rimane una cicatrice che, mentre guarisce durante le inclinazioni, i movimenti improvvisi e il sollevamento pesi, può causare dolore nella colonna vertebrale inferiore. I dolori sono peggiori quando si allatta il bambino o quando si dondola sulle braccia.
  • Dolore riflesso
    Il dolore lombare è a volte un riflesso del dolore uterino e addominale. Dopo che il bambino è nato, l'utero inizia a contrarsi, riprendendo la dimensione che era prima della gravidanza. Ma a volte la contrazione è così forte che penetra dolorosamente nella parte bassa della schiena. Il mal di schiena dopo il taglio cesareo è il risultato dell'accorciamento dei muscoli del peritoneo. Crescono insieme in modo non uniforme, il punto di equilibrio si sposta e l'intero carico cade sulla regione lombare.
  • Come affrontare il mal di schiena dopo il taglio cesareo

    Il lombo non fa male solo a quelle madri che hanno ricevuto il cesareo, ma anche a quelle che hanno partorito naturalmente. Alle donne che partoriscono dopo l'intervento chirurgico vengono prescritti antispastici e anestetici, nonché analgesici che non penetrano nel latte materno. Se la schiena o l'addome danneggiano costantemente il taglio cesareo, l'ossitocina viene somministrata sotto forma di iniezioni, il che aiuta a migliorare la contrazione dell'utero.
    Dopo la dimissione, i medici consigliano alle donne con quanto segue sul fastidio costantemente fastidioso nella zona posteriore:

    1. Massaggiare il lombare.
    2. Applicare sul retro del riscaldatore.
    3. Proteggiti da ogni sforzo fisico, anche in fattoria. Meno una donna si sforza, più velocemente il corpo si riprenderà e il dolore alla schiena diminuirà.
    4. Prima di crescere il bambino, dovresti sederti e non chinarti.
    5. Durante l'allattamento o il dondolo, il bambino dovrebbe cambiare i lati più spesso per non sovraccaricare la schiena.

    Ma prima devi consultare il tuo medico, poiché la causa del dolore può essere una radice nervosa schiacciata o altri problemi alla colonna vertebrale.

    L'operazione per rimuovere il bambino dal taglio cesareo non è priva di conseguenze per il corpo della donna. Eppure, è un intervento chirurgico con taglio della pelle, muscoli, legamenti. Ma se segui le raccomandazioni del medico, il corpo si riprenderà presto e il dolore diminuirà.

    Lebedev Evgeny Ivanovich

    esperienza nel settore - più di 10 anni

    Lombalgia dopo cesareo: cause, trattamento

    Gravidanza e parto - un periodo responsabile e importante nella vita di ogni ragazza. Ma subito dopo la comparsa del bambino, il disagio, il dolore, l'ansia e altre conseguenze di un eccessivo sforzo psicofisico e fisico che l'ha accompagnata durante il periodo di gestazione possono essere preoccupanti. La riabilitazione viene data 6 # 8212, 8 settimane dopo il parto, dopo di che si ritiene che il corpo sia completamente restaurato. Ma a volte questo non è abbastanza, soprattutto se la consegna era operativa. Spesso le donne notano che un mal di schiena dopo un taglio cesareo fa ancora male a lungo. Perché sta succedendo questo? La causa del dolore è un parto?

    Cause di

    Per scoprire i fattori provocatori, è necessario determinare con precisione la localizzazione delle sensazioni spiacevoli. Potrebbe essere:

    • lombare e sacro,
    • zona centrale schiena o leggermente inferiore
    • spalle e colonna vertebrale toracica.

    Molto spesso, le donne notano che il lombo fa male dopo un taglio cesareo, così come l'area del sacro. E anche prima della gravidanza e durante la gestazione periodicamente, il disagio può verificarsi in questi luoghi. Di conseguenza, una donna indossa spesso una benda per alleviare le sue condizioni.

    La causa più comune di questi dolori è l'osteocondrosi spinale della sezione corrispondente. Durante la gravidanza aumenta il carico sulla parte bassa della schiena a causa di pancia cadente e la comparsa di sovrappeso.

    Se prima del concepimento c'erano manifestazioni di osteocondrosi, allora durante il periodo di gestazione e dopo il parto si intensificavano. La complicazione più pericolosa di questa malattia è l'ernia intervertebrale con incarcerazione.

    Il mal di schiena e il sacro possono essere causati da un processo infiammatorio negli organi pelvici. Dopo il parto cesareo, può essere endometrite, il cui trattamento dovrebbe essere tempestivo e solo in ospedale.

    Spesso le donne pensano che l'anestesia epidurale durante il taglio cesareo possa causare mal di schiena. Ma l'anestesia eseguita correttamente, l'assenza di complicanze nei primi 3 giorni 8212, 5 giorni sono una garanzia che l'anestesia epidurale dovrebbe passare per una donna quasi inosservata.

    Se il dolore è disturbato nel mezzo della schiena o leggermente più basso, la causa può essere l'infiammazione nel sistema urinario, più spesso è la pielonefrite. Tali complicanze si riscontrano spesso nel periodo postpartum, specialmente nelle donne con malattia renale cronica.

    Pyelonephritis come causa di mal di schiena dopo taglio cesareo

    A volte nel caso di un'anestesia endotracheale (generale) durante un taglio cesareo, le donne notano che per qualche tempo hanno dolori alla spalla e alla parte superiore della schiena. Ciò può essere dovuto a una posizione scomoda durante l'intervento chirurgico, a spasmi muscolari. Di regola, il secondo o il terzo giorno scompare il disagio e la condizione non richiede trattamento e osservazione speciali.

    Per ogni malattia sarà caratterizzata da alcune manifestazioni di disagio.

    osteocondrosi

    Caratterizzato da fastidiosi dolori che si intensificano di sera. Un attacco acuto può manifestarsi a causa di un attacco acuto del "lombaggine" nella schiena, spesso quando si alza da una posizione orizzontale. In presenza di un'ernia di un disco intervertebrale, l'irradiazione alla coscia destra o sinistra è caratteristica. Il dolore sta sparando. Il disagio nella schiena appare quando si sollevano i pesi (anche un bambino), quando il corpo è inclinato in avanti.

    Osteocondrosi dopo taglio cesareo

    Esacerbazione di malattie croniche del sistema urinario

    Nella maggior parte dei casi, è la pielonefrite. In questo caso, il dolore alla schiena è localizzato sopra la vita, stanno tirando in natura. Sintomi di intossicazione generale appaiono: debolezza, sudorazione, febbre. Se sono presenti calcoli renali, possono verificarsi attacchi di dolore acuto insopportabile.

    Raccomandiamo di leggere l'articolo sull'edema delle gambe dopo il taglio cesareo. Da esso apprenderete le cause dell'edema, i preparativi per la loro eliminazione, l'efficacia dei metodi popolari per l'edema dopo il parto.

    Quale dottore contattare

    Se sei preoccupato per il mal di schiena dopo il taglio cesareo, dovresti prima visitare un ginecologo. Eliminerà le malattie infiammatorie degli organi genitali. Dopo un esame minimo, il medico fornirà raccomandazioni e indicherà quali specialisti dovrebbero essere visitati contemporaneamente. Molto probabilmente sarà un neurologo o urologo. Se ci sono stati in precedenza tali esacerbazioni e la donna è sicura che questa è una patologia non ginecologica, è necessario contattare immediatamente lo specialista appropriato.

    Allevia il dolore a casa

    Spesso la patologia della colonna vertebrale, vale a dire l'ernia con osteocondrosi, viene diagnosticata nelle donne prima della gravidanza. Pertanto, durante il trasporto del bambino si consiglia di indossare una benda di supporto, che può essere utilizzata anche dopo il parto. Questa speciale cintura aiuterà a ridurre il carico sulla colonna lombare. Anche in tali situazioni, è possibile utilizzare una varietà di creme antinfiammatorie e antinfiammatorie e unguenti che allevia il dolore per un po '.

    L'accettazione di qualsiasi analgesico dovrebbe essere basata sul fatto che la donna stia allattando o no.

    Inoltre alleviare il sintomo aiuterà:

    • Per ridurre il dolore, dovresti essere attento alle pose mentre alimenta il tuo bambino. Non dovrebbero causare disagio alla donna, è meglio cambiare periodicamente la posizione del corpo.
    • È anche utile per eseguire esercizi terapeutici per la colonna vertebrale. È consigliabile scegliere gli esercizi in modo tale da non dare un carico insopportabile immediatamente dopo il taglio cesareo.
    • Si consiglia di imparare come sollevare e trasportare il bambino correttamente, è meglio farlo con l'aiuto di varie imbracature.
    • Se si sospetta un processo infiammatorio nell'utero o negli organi urinari, consultare immediatamente un medico.

    Il mal di schiena dopo taglio cesareo può indicare sia l'esacerbazione dell'osteocondrosi, sia più grave, che richiede un trattamento immediato delle patologie. Appello tempestivo agli esperti competenti, l'attuazione di tutte le raccomandazioni eliminerà la malattia in breve tempo.

    dolore dopo cesareo

    Taglio cesareo - Questa è un'operazione chirurgica in cui il feto e la placenta vengono rimossi attraverso un'incisione nella parete addominale e nell'utero. In vari ospedali per la maternità, la frequenza del taglio cesareo varia dal 12 al 27% di tutte le consegne.

    Indicazioni per il taglio cesareo parecchio. Possono essere associati alla salute iniziale della madre, con problemi durante la gravidanza e il parto, con lo stato del feto.

    Perché tutto fa male?

    È impossibile immaginare che il periodo postoperatorio dopo qualsiasi intervento chirurgico passi senza dolore e disagio. Cosa può essere collegato al fatto che dopo l'operazione una donna avverte dolore:

    1. La cucitura dopo il taglio cesareo fa male. La prima volta (circa un giorno) l'anestesia funziona ancora e non sentirai dolore nell'area della sutura. Quando l'effetto del farmaco è completamente scomparso, la ferita cucita inizia a disturbare la donna che ha dato alla luce. Tutta la soglia del dolore è diversa, e quindi l'intensità del dolore è diversa Se lo si desidera, è possibile chiedere un'iniezione anestetica. Si nota inoltre che la sutura è più forte per quelle donne che stanno avendo il cesareo per la prima volta. Se sei operato di nuovo, il dolore sarà inferiore e la cucitura si curerà più velocemente.
    2. Dolore a causa dell'utero. Dopo il parto cesareo e dopo il parto vaginale, l'utero inizia a ridursi e gradualmente assume le dimensioni che aveva prima della gravidanza. I muscoli dell'utero si contraggono e provocano sensazioni di formicolio. Tuttavia, dopo il taglio cesareo mal di schiena, perché a volte l'utero si contrae così tanto che i dolori vanno alle spalle. L'utero è particolarmente ridotto durante l'allattamento, poiché in questo momento si produce ossitocina - un ormone che stimola la contrazione dei muscoli di questo organo. Pertanto, si può sentire dolore allo stomaco quando si nutre il bambino.
    3. Intestino dolente Nel periodo postoperatorio nell'intestino possono formarsi eccessivamente e accumulare gas, peristalsi intestinali disturbati. Di conseguenza, il nodulo di cibo non si muove bene lungo il tratto intestinale, che provoca disagio. Per sbarazzarsi del dolore, è necessario abbassare i gas. Spesso nell'unità di terapia intensiva le madri dopo l'intervento chirurgico fanno per questo clistere.
    4. Dolore dopo taglio cesareo in alcuni casi associato a complicanze come con endometrite, che è l'infiammazione della cavità uterina. L'infiammazione può anche verificarsi a causa della discrepanza della sutura postoperatoria. Le complicazioni possono verificarsi a causa di aderenze, quando l'intestino e gli altri organi interni sono fusi. Allo stesso tempo, i medici e il sito raccomandano "Cammina intorno" dopo l'intervento.

    Condizioni addominali dopo taglio cesareo

    L'operazione per estrarre il feto dall'utero, chiamata taglio cesareo, può essere eseguita sia in modo urgente che pianificato. Un'operazione pianificata viene nominata nei casi in cui è noto in anticipo l'impossibilità o l'insindacabile esecuzione della manodopera in modo naturale. Il medico valuta la situazione, pesa i rischi e sceglie l'opzione migliore per la consegna. La data dell'operazione pianificata è fissata alcuni giorni prima della data prevista di nascita, solitamente a 39-40 settimane di gestazione, se l'operazione è la prima. Con la riccia cesareo, può essere prescritto alla 38a settimana.

    Nonostante la prevalenza e l'apparente facilità tecnica, l'operazione è molto traumatica, influenzando non solo la pelle e la fibra, ma anche il tessuto muscolare. In un taglio cesareo pianificato, l'operazione viene eseguita più spesso effettuando un'incisione cutanea orizzontale nell'addome inferiore sopra il pube, quindi il medico taglia il tessuto sottocutaneo, analizza l'aponeurosi e il peritoneo parietale, la parete del segmento uterino inferiore. Dopo che il bambino è stato rimosso, la placenta viene rimossa e quindi i chirurghi gradualmente suturano: prima, due file di punti sull'utero, poi strati sul peritoneo e una sutura cosmetica sullo strato cutaneo dell'addome.

    Durante un'operazione di emergenza, per risparmiare tempo, viene eseguita un'incisione verticale lungo la linea bianca dell'addome, la laparotomia della linea mediana inferiore. La cucitura dei tessuti viene eseguita nella stessa sequenza di un'operazione pianificata. Il processo di recupero dopo un'incisione orizzontale nell'addome inferiore può essere leggermente più facile rispetto a quando si esegue un'incisione longitudinale, ma il dolore dopo l'intervento è presente in entrambi i casi.

    Sintomi legati alla norma

    Normalmente, dopo la nascita del bambino, il processo di recupero della madre dura fino a 2 mesi. Nei primi tempi, una donna può avvertire un forte dolore da taglio nell'area della sutura post-partum, può avere un lato sinistro o destro e altre parti dell'addome. Alcune madri si lamentano del fatto che il loro ombelico fa male. Questi sono segni normali di guarigione delle ferite dopo taglio cesareo, che sono più pronunciati nei primi 3-4 giorni dopo l'intervento chirurgico, quindi la loro intensità diminuisce.

    Oltre al dolore nell'area della cicatrice, la donna avverte disagio dalle contrazioni muscolari dell'utero, simili al dolore durante le mestruazioni: l'utero ritorna alle sue dimensioni precedenti. Il disagio può aumentare durante l'allattamento e durante la minzione. Il processo di contrazione uterina intensiva dura, di regola, circa 10 giorni. Sensazioni spiacevoli dopo taglio cesareo sono anche causate da motilità intestinale attiva o stitichezza. Disturbi del tratto gastrointestinale dopo il parto si verificano in quasi tutte le donne e vengono eliminati con l'aiuto di una dieta.

    A volte dopo un parto cesareo, la madre appena fatta sente forti mal di testa. Molto spesso la testa fa male a causa dell'uso dell'anestesia. Non importa quale tipo di anestesia è stata utilizzata durante l'operazione: la testa può dolere dopo anestesia generale e spinale. Questo stato non è pericoloso e va via da solo, e per accelerare il processo si consiglia di consumare più liquido.

    Processi patologici

    Dovresti consultare il medico se il dolore dopo il taglio cesareo non diminuisce dopo alcune settimane, specialmente quando il dolore è accompagnato da febbre. Dopo una scarica vaginale o un intervento chirurgico, una donna ha una secrezione vaginale (lochia), costituita da muco mescolato con sangue, abbondante nei primi giorni dopo il parto e non visibile alla fine del periodo di recupero. È pericoloso quando la lochia è accompagnata da un odore sgradevole, dolore e temperatura corporea elevata, o ha una tinta verdastra - questo indica un processo infiammatorio attivo e richiede un'azione urgente.

    Dolore dopo taglio cesareo

    Oggi molte donne subiscono un taglio cesareo durante il travaglio. in modo da non sopportare i dolori alla nascita. Anche le leggende del dolore alla nascita. Solo che le giovani mamme non pensano di poter aspettare numerose insidie, vale a dire il dolore dopo un parto cesareo. Indubbiamente, nei primi giorni, o anche di più, la donna in travaglio sarà tormentata dal dolore nell'area della sutura, dopotutto, l'operazione non può prescindere dai sintomi. Ma ci sono altri dolori, possono essere molti, tuttavia, evidenziamo il più popolare.

    Dolore addominale dopo cesareo

    Dopo il taglio cesareo, la ferita viene trattata con uno speciale antisettico, quindi il dolore non si avverte. Quando la loro azione termina, il dolore riprende, sono associati a danni ai tessuti del corpo. Quanto dolore sperimenterai nell'area addominale dipende direttamente dalla tua soglia del dolore, così come il numero di approcci all'incisione del tessuto corporeo. Di solito, il dolore in questo posto scompare già nella prima settimana dopo l'operazione, tuttavia, per alcune donne in travaglio, possono durare fino a un mese.

    Inoltre, il dolore addominale dopo l'intervento chirurgico può verificarsi a causa della rottura dell'intestino e dell'accumulo di gas nello stomaco. Di solito, il dolore dei gas scompare se rilasciato. Tali dolori nell'addome possono verificarsi a causa della comparsa di aderenze - parti impiombate dell'intestino, che causano dolore. LEGGI DI PIÙ

    Lombalgia dopo cesareo

    La lombalgia è associata ai muscoli addominali. Durante la gravidanza, questi muscoli si allungano e si allungano, divergono ai lati, di conseguenza, il muscolo lombare si accorcia. La modifica dei muscoli lombari può causare una depressione nella regione lombare, con lo stomaco sporgente. Questo provoca dolore lombare, che è particolarmente evidente durante gli squat, sollevamento pesi e flessione in avanti.

    Un'altra causa di mal di schiena si sta allungando durante il travaglio dei muscoli pelvici. Molto spesso, tale dolore si verifica in donne fisicamente impreparate. Per quelle donne che praticavano sport prima della gravidanza, non dovrebbero insorgere sensazioni simili al dolore.

    Dolore alla minzione dopo cesareo

    Se hai difficoltà o dolore durante la minzione, puoi provare diversi modi, ad esempio, attivare il rubinetto con acqua, altrimenti dovrai inserire un catetere. Vale anche la pena notare che alcuni farmaci antidolorifici utilizzati durante l'intervento chirurgico possono avere un effetto negativo sulla vescica. Alcune donne possono sperimentare traumi fisici associati a un catetere urinario. Pertanto, se si ha un dolore bruciante durante la minzione, soprattutto se si ripete, è necessario informare il medico.

    Per evitare possibili problemi con la vescica, prova a urinare il primo giorno dopo ogni due ore. In questo modo, sarai in grado di prevenire la sensazione di dolore dalla vescica riempita che esercita pressione sulla ferita. Se si sviluppa incontinenza urinaria, che può essere iniziata durante la gravidanza a causa di un addome in crescita che esercita costantemente pressione sulla vescica, è necessario consultare un medico. Sarà in grado di prescrivere esercizi per i muscoli del pavimento pelvico che devono essere eseguiti per mantenere il controllo della vescica. Inoltre, questi esercizi saranno utili nel caso in cui non si abbiano tali problemi.

    mal di testa

    Mal di testa dopo taglio cesareo appaiono come risultato di anestesia spinale e sono una delle complicazioni di tale anestesia. Si ritiene che un lieve mal di testa dopo anestesia spinale si verifichi in circa il 30% delle donne. Grave mal di testa sono abbastanza rari, si verificano in meno dell'1% dei casi. Di solito la durata di tale dolore dopo l'anestesia spinale può variare notevolmente. In modo che possano disturbare la donna, sia per diverse ore, sia per diverse settimane. La principale misura volta a prevenire il mal di testa dopo l'anestesia spinale è l'uso di moderni aghi spinali, che si distinguono per un piccolo diametro (25G) e l'affilatura simile a una matita.

    Dolore durante il sesso

    Il dolore durante il sesso dopo il taglio cesareo è simile alla perdita della verginità. I tessuti connettivi, i legamenti e i muscoli di una donna dovrebbero essere leggermente tese prima che tutto ritorni alla normalità. Agisci lentamente, non strattonare, è possibile che dopo un'astinenza prolungata, gli organi semplicemente si siano congelati. In rari casi, il dolore arriva dopo 12 o anche più settimane dopo l'intervento chirurgico. Qui possiamo consigliare una cosa: ascoltare il tuo corpo e consultare il medico. Se il medico consiglia di riprendere la vita sessuale, non aver paura: affrontalo e inizia dolcemente e lentamente. LEGGI DI PIÙ

    Dolore alle gambe dopo il taglio cesareo

    Molte donne avvertono dolore alle gambe dopo l'intervento chirurgico. La causa della loro comparsa è l'edema che non è ancora passato alla fine, o la presenza di vene varicose, che sta appena iniziando a svilupparsi. Le vene varicose sono associate ad un aumento della quantità di sangue nel corpo, mentre i vasi di una donna incinta non hanno il tempo di allungarsi così rapidamente. Allo stesso tempo, anche le valvole delle vene non sopportano il carico e, di conseguenza, il ristagno del sangue si verifica negli arti inferiori. Per evitare tutto quanto sopra, è necessario utilizzare speciali calze a compressione, che contribuiscono alla corretta circolazione del sangue e prevenire il ristagno di liquido negli arti inferiori.

    Qual è la causa del dolore dopo l'anestesia spinale?

    L'anestesia spinale richiede alcune competenze dell'anestesista - la procedura è piuttosto complicata e qualsiasi errore può portare a conseguenze gravi. Ma in alcuni casi, nonostante la corretta tecnica di anestesia, il paziente sviluppa uno spiacevole sintomo - mal di schiena.

    Mal di schiena dopo anestesia può verificarsi a causa della inesattezza dell'anestesista.

    Nella maggior parte dei casi, tale condizione non è in alcun modo associata ad un'anestesia spinale prolungata: solo il 3-5% dei casi è causato dalla procedura, il resto è una conseguenza delle comorbidità.

    Portata dell'anestesia spinale

    L'anestesia spinale viene utilizzata nei casi in cui l'intervento chirurgico è pianificato in aree situate nella metà inferiore del corpo umano. La maggior parte degli interventi urologici e ginecologici viene eseguita in questo tipo di anestesia, salvando il paziente dalle difficoltà e dagli effetti dell'anestesia. In traumatologia, l'anestesia spinale viene utilizzata per varie operazioni sugli arti inferiori. L'uso dell'anestesia regionale in ostetricia ci ha permesso di fare un taglio cesareo senza l'uso di narcotici per l'anestesia, che ha un effetto benefico sulla condizione del feto.

    Perché il mal di schiena dopo l'anestesia?

    Il meccanismo di sviluppo del dolore dopo l'iniezione nella colonna vertebrale può essere diverso e dipende da molti fattori. Accettando l'operazione, il paziente deve essere consapevole che qualsiasi procedura chirurgica comporta alcuni rischi e conseguenze. La causa principale del mal di schiena dopo l'anestesia spinale è associata all'irritazione del tessuto dall'iniezione - con questo tipo di anestesia, l'ago viene inserito in una profondità sufficiente, passando nella colonna vertebrale e facendo un buco nel guscio duro del midollo spinale. In questo caso, il dolore sarà a breve termine, non intenso, senza attacchi acuti e scomparirà da solo entro uno o due giorni.

    Nel corso dell'anestesia spinale, si può formare un ematoma, i legamenti della colonna vertebrale si estendono, i muscoli si contraggono spasmalmente - questi fattori non sono pericolosi, ma contribuiscono allo sviluppo della sindrome del dolore.

    Ematoma può essere una causa di mal di schiena.

    Una causa più pericolosa del mal di schiena è l'infezione del sito di inserimento dell'ago. Ciò accade molto raramente ed è causato dall'inosservanza delle regole di asepsi e antisepsi da parte del personale medico. Lo sviluppo dell'infezione contribuisce alla presenza a lungo termine del catetere nello spazio spinale, con mal di testa, febbre e debolezza generale associata a dolore alla schiena, che indica lo sviluppo del processo infiammatorio. In questo caso, è molto importante riconoscere la causa e iniziare il trattamento in tempo utile per prevenire la generalizzazione del processo e lo sviluppo dell'infiammazione purulenta del midollo spinale.

    Un fattore predisponente allo sviluppo del dolore è l'ernia spinale. Di per sé, non è una controindicazione all'anestesia spinale, ma se esposta alla colonna vertebrale, può contribuire al dolore.

    Un'altra causa di mal di schiena è l'irritazione delle radici nervose con una soluzione anestetica. In questo caso, il disagio si riduce da solo senza intervento medico.

    Non dimenticare il fattore psicologico. La scienza ha da tempo dimostrato che l'autoipnosi porta allo sviluppo di sintomi reali. Il paziente può avere paura delle complicazioni, inconsciamente preparandosi a un risultato sfavorevole. Dopo la procedura, la sospettosità eccessiva e la paura portano al fatto che un piccolo disagio naturale è percepito dai pazienti come un forte dolore.

    Separatamente, ci sono dolori alla schiena dopo l'anestesia eseguita durante il taglio cesareo. Molte donne credono erroneamente che la causa del dolore sia un sollievo del dolore senza successo, ma nella maggior parte dei casi la sindrome del dolore è associata a un carico elevato sui muscoli e sulla colonna vertebrale durante la gravidanza. Dopo che il feto è stato rimosso, la tensione cala bruscamente e la colonna vertebrale richiede tempo per adattarsi alle nuove modifiche.

    Trattamento del dolore dopo anestesia spinale

    Al fine di fare un regime di trattamento, è necessario identificare la causa del mal di schiena. Nella maggior parte dei casi, il disagio scompare da solo dopo alcuni giorni e, per alleviare la condizione, è possibile assumere farmaci antinfiammatori non steroidei - Nurofen, Nise. Il riposo aiuterà il paziente, può fare impacchi riscaldanti, usare cerotti e unguenti. In alcuni casi, un'iniezione di analgesico aiuterà.

    Prima di utilizzare un agente riscaldante, assicurarsi che non vi sia alcuna infiammazione.

    Alleviare il mal di schiena può scaldare impacco

    Nel caso in cui il dolore sia causato da un'infezione, è indicato un trattamento antibiotico. Con lo sviluppo di complicazioni purulente, viene effettuato un intervento chirurgico finalizzato alla riabilitazione della lesione.

    Sindrome di equiseto

    La causa più grave di mal di schiena che si verifica dopo l'anestesia spinale è considerata la sindrome di equiseto - un complesso di sintomi che si sviluppa dopo il danno alla sezione terminale del midollo spinale, chiamata coda del cavallo. Il nome è dovuto al suo aspetto: un grappolo di radici che emerge dalla parte inferiore del midollo spinale è molto simile alla coda di un cavallo.

    La sindrome ha sintomi caratteristici che compaiono nella parte inferiore del corpo:

    • Forte dolore
    • Debolezza muscolare
    • Sensibilità compromessa.
    • Malfunzionamento dell'intestino e della vescica.
    • Disfunzione sessuale

    La sindrome di coda di cavallo viene rilevata da un esame neurologico del paziente e da ulteriori ricerche, come la TAC o la risonanza magnetica.

    Il trattamento di questa grave condizione viene effettuato chirurgicamente o in modo conservativo, a seconda della causa della sindrome di coda di cavallo. È importante escludere una lesione spinale e una neoplasia di massa della colonna vertebrale.

    Di cosa parlano gli anestesisti ?!

    Qualsiasi anestetico usato per l'anestesia locale o per l'anestesia generale ha un effetto tossico sugli epatociti (cellule del fegato), causando la sua sconfitta (epatite).

    Ma non c'è bisogno di rifiutare l'anestesia o l'anestesia, basta prendere uno speciale rimedio innovativo (sia profilattico che dopo anestesia o anestesia) che aiuterà a proteggere e ripristinare il fegato! Non lasciare che tutto faccia il suo corso! Clicca sul link e scopri i consigli di Elena Malysheva!

    Cause del dolore addominale dopo taglio cesareo

    Non importa quanto sia bravo il dottore, il tessuto è ancora danneggiato. Un'operazione è un'operazione. E ci vuole tempo perché tutto guarisca. Durante il periodo di guarigione, le donne spesso lamentano dolore addominale dopo taglio cesareo. A volte il dolore scompare in un mese e talvolta può durare circa sei mesi. In ogni caso, il dolore è inevitabile.

    Sutura chirurgica

    Nei primi giorni il dolore sarà costante, perché il tessuto è ferito. Il dolore è causato da diversi fattori. In primo luogo, la cucitura. La cucitura esercita una pressione sul tessuto e questo causa dolore. Le prime ore, mentre dura l'anestesia, non sentirai nulla, ma non appena passerà l'anestesia, il dolore della sutura durerà per circa una settimana. Per alleviare la condizione, alle donne vengono somministrati antidolorifici. Ma molto spesso, le madri li rifiutano per non danneggiare il bambino.

    Tensione del ventre

    L'esacerbazione del dolore può anche causare tensione nell'addome a causa di tosse, risate o movimenti improvvisi. Questo è abbastanza normale e non dovrebbe essere spaventato. Ma ancora, ancora una volta è meglio cercare di evitare il carico non necessario. Per recuperare completamente da un taglio cesareo, in media il corpo di una donna impiega dai tre ai quattro mesi. Ma questo non significa che il dolore sarà forte per tutto il tempo. Ogni giorno dovrebbe diventare più piccolo.

    Cicatrice dopo la sutura

    Sensazioni spiacevoli possono causare cicatrici dopo la sutura. Può essere sentito da formicolio e dolore sordo per molto tempo. Questo è normale Dovrebbe essere molto attento a monitorare il loro stato di salute nelle prime due settimane dopo il taglio cesareo. È necessario controllare la cucitura: se la ferita ha iniziato a marcire, se ne viene estratto qualche contenuto. Se ha la febbre o il mal di testa, deve consultare immediatamente un medico. Un trattamento tempestivo all'ospedale può salvarti da vari problemi.

    Problemi intestinali

    Molto spesso, dopo un taglio cesareo, le donne sperimentano una maggiore produzione di gas. A causa dell'intervento chirurgico, il tratto gastrointestinale è disturbato, a causa del quale molti gas si accumulano nell'intestino, causando dolore. E il dolore in questo caso può essere abbastanza forte. Se incontri questo problema, dovresti consultare un medico. Sceglierà i farmaci necessari per migliorare la motilità intestinale e ridurre la flatulenza.

    Oltre a prendere farmaci, devi seguire la dieta. Escludere completamente da esso tutti i prodotti che causano la formazione di gas: soia, bevande gassate, fagioli.

    Contrazione uterina

    L'utero soffre di taglio cesareo. Dopotutto, sembra una cicatrice fresca. Inoltre, dopo la nascita del bambino, inizia a diminuire di dimensioni. Questo processo è sempre doloroso, come l'utero si contrae. Il dolore più grave si farà sentire nei primi giorni, mentre i tagli sono molto attivi. Aumenterà durante l'allattamento, poiché la stimolazione dei capezzoli porta a una riduzione attiva dell'utero.

    La causa di preoccupazione può essere un forte dolore, che dura diversi giorni e che è accompagnato da un aumento della temperatura corporea e da sgradevoli perdite e dall'odore della vagina. In questo caso, dovresti consultare immediatamente un medico. A volte dopo taglio cesareo, coaguli di sangue e pezzi di placenta rimangono nell'utero. Questo può portare allo sviluppo del processo infiammatorio dell'utero. L'autotrattamento in questo caso è privo di significato e può solo peggiorare la condizione. L'unico modo è pulire l'utero.

    Non aver paura di questa procedura, perché viene eseguita in anestesia generale. Dopo la procedura, ti verrà prescritto un ciclo di antibiotici e farmaci antibatterici. Dopo 10 giorni sarai completamente sano.

    Processi di saldatura

    Un taglio cesareo danneggia gli organi interni e i tessuti. A volte durante i processi di guarigione si verificano picchi. Molto spesso appaiono tra i loop intestinali. Il dolore causato dalle aderenze si verifica dopo un mese e mezzo dall'intervento e può durare una vita. Il dolore è debole e doloroso in natura. A volte il dolore è molto forte e i medici prescrivono un secondo intervento chirurgico per rimuovere le aderenze.

    I MIGLIORI ESPERTI DELLE TUE REGIONI SOTTO

    Dolore postoperatorio

    I primi giorni dopo il taglio cesareo sono i più difficili e il dolore non può essere evitato. L'unico modo per liberarsene è prendere antidolorifici, ma solo un medico dovrebbe prescriverli. Dopo tutto, non sai quale sarà la loro interazione con gli altri farmaci prescritti. Inoltre, la medicina può entrare nel latte materno e avere il miglior effetto sul bambino.

    Oltre agli analgesici, alla ragazza vengono prescritti farmaci che stimolano le contrazioni uterine. Tali farmaci sono presi solo pochi giorni. Questo tempo è sufficiente perché l'utero riacquisti le sue dimensioni. Inoltre, vengono prescritti farmaci antibatterici che prevengono lo sviluppo del processo infiammatorio.

    Dovresti capire che il dolore dopo un taglio cesareo sarà in ogni caso. Devi solo accettare questo fatto e provare ancora una volta a non caricarti fisicamente. Evita movimenti improvvisi. Nei primi giorni, potresti avere le vertigini e la nausea. Questi fenomeni sono abbastanza naturali.

    auto-trattamento

    Se hai un dolore alla cucitura, usa una benda. Fornendo supporto allo stomaco, riduci la pressione, riducendo così l'intensità del dolore. Non è necessario acquistare una nuova benda per questo. Anche quello che hai usato durante la gravidanza è adatto. Basta piegarlo a metà e stringere.

    Se l'utero fa male, preparati a te camomilla. Per fare questo, preparare in una tazza di acqua bollente un cucchiaino di camomilla farmaceutica. Lasciare fermentare per un'ora e bere. Un paio di tazze al giorno di questo tè ti avvantaggeranno. La camomilla è assolutamente innocua per un bambino.

    Nei primi mesi dopo l'intervento chirurgico, è meglio dormire su un letto duro, quindi il dolore ti infastidirà meno spesso. È molto importante non farsi coinvolgere in antidolorifici, altrimenti il ​​corpo smetterà presto di rispondere a loro. Pertanto, cerca di abbandonare gradualmente gli analgesici in due o tre settimane.

    Se un dolore intenso dura un mese o più, questo dovrebbe essere motivo di preoccupazione. Potresti avere qualsiasi complicanza postpartum, quindi dovresti consultare immediatamente un medico ed essere esaminato per determinare la causa. Dopo l'esame, il medico ti prescriverà le cure necessarie.

    Quando spendere il COP

    Se la consegna naturale per qualsiasi motivo è impossibile o ci sono alti rischi per la vita / salute della madre e / o del bambino, i medici insistono su un taglio cesareo. L'operazione comporta l'estrazione del feto attraverso un'incisione praticata nella cavità addominale. Se è pianificata la consegna chirurgica, praticare un'incisione orizzontale. Quando si presenta la necessità di un intervento chirurgico nel processo di parto naturale, l'incisione viene eseguita verticalmente.

    Il COP pianificato è prescritto dal medico in base alle prove. Una donna in travaglio non deve abbandonare l'operazione, perché i fattori che indicano la necessità di un intervento chirurgico pianificato possono infine causare danni irreparabili alla salute del paziente e del suo bambino. A volte portano persino alla morte. Le indicazioni per la CU prevista includono:

    • malattie sistemiche della madre (ad esempio, malattie cardiache),
    • una cicatrice di una nascita precedente che può portare a una rottura uterina (solo un medico può valutare lo stato della cicatrice),
    • sconfiggere le infezioni degli organi genitali (esterni),
    • donne affette da bacino stretto in travaglio,
    • multiplo,
    • presentazione pelvica del feto,
    • placenta previa.

    Una CU pianificata consente a una donna in travaglio di prepararsi mentalmente a un'operazione. Sa che nel giorno stabilito tutto sarà sotto la supervisione dei medici. Gli ostetrici non gradiscono il lavoro chirurgico su richiesta di una donna: un cesareo pianificato, sebbene sia considerato un'operazione sicura, tuttavia, il modo naturale di consegna ha molti vantaggi e molti meno rischi.

    Indicazioni per la chirurgia d'urgenza

    Il taglio cesareo può essere eseguito su base di emergenza. La decisione viene presa dal medico dopo l'inizio dell'attività lavorativa naturale. Le indicazioni per l'emergenza CS sono fattori imprevisti:

    • la minaccia di rottura uterina a causa di eccessiva tensione dei tessuti,
    • sviluppo dell'ipossia nel bambino, che si prepara a nascere,
    • distacco di placenta,
    • anelli del cordone ombelicale,
    • scarico precoce del liquido amniotico
    • cessazione dell'attività lavorativa
    • tentativi deboli.

    Ci sono dei fattori su cui puoi provare ad influenzare il farmaco, ma ci sono quelli in cui la decisione sull'operazione viene presa immediatamente. Ad esempio, l'emergenza CS viene eseguita senza ritardi se vi sono gravi minacce per la salute e la vita del bambino o della madre: alta probabilità di rottura uterina, ipossia acuta. Se l'attività lavorativa è appena iniziata, ma il suo sviluppo è anormale, il medico può provare ad aggiustare il processo con i farmaci. Quando la stimolazione della nascita non produce l'effetto desiderato, viene eseguita la consegna chirurgica.

    Sindrome del dolore dopo l'intervento chirurgico

    È impossibile automedicare, è molto pericoloso.

    Dopo ogni intervento, compare il dolore. Il lavoro chirurgico non fa eccezione. Dopo la fine dell'anestesia, la sutura inizia a ferire. Forte dolore è presente per i primi quattro giorni, dopo che inizia a svanire. La donna di solito si sente a disagio nell'area dell'incisione per circa un mese, ma a volte si sente per altri sei mesi.

    Il dolore sorge a causa di contrazioni uterine e alterata motilità intestinale.Nei primi giorni, il dolore provoca qualsiasi movimento, anche un respiro profondo o tosse. Per questo motivo, la donna cerca di fare un minimo di gesti, ma è "attività" che accelera il processo di recupero.

    Il mal di schiena è aggiunto al disagio generale. Appare in quasi tutte le donne quando termina il periodo di gestazione. Ciò è dovuto all'enorme carico sulla colonna vertebrale durante la gravidanza: l'asse vertebrale si sposta con la crescita del feto e ha bisogno di tempo per riprendersi. Il processo non dipende dal fatto che ci sia un parto naturale o un CS. Ma cosa fare se dopo l'intervento chirurgico il dolore alla schiena è grave e non va via anche quando il periodo di recupero è finito? La prima cosa da cercare è la ragione per cui il dolore è sorto. Questo è l'unico modo per capire se è necessario correre da un medico o come ridurre la sofferenza a casa.

    Cause di dolore alla colonna vertebrale

    Immediatamente dopo il travaglio, il mal di schiena è considerato un evento naturale. Il corpo non ha avuto il tempo di ricostruire, abituarsi alla mancanza di carico. Quando si trasporta una colonna vertebrale sovraccaricata, la donna incinta sente spesso dolore nella parte bassa della schiena. Il disagio non scompare immediatamente dopo il parto, anche se è stato eseguito un intervento chirurgico. Il corpo ha bisogno di tempo per riprendersi, la schiena tornerà gradualmente alla normalità. Se un nervo viene pizzicato da un carico, allora la sindrome del dolore sarà presente più a lungo. Ci sono altre cause di mal di schiena:

    • Allungando i muscoli. Passare un bambino attraverso il canale del parto provoca spesso l'allungamento dei muscoli. Se il cesareo era urgente, e al momento dell'operazione l'attività lavorativa è già iniziata, allora la probabilità è alta che i muscoli si siano allungati. Lo stretching può verificarsi anche dopo l'operazione: le spalle della madre si prendono cura del bambino, dal quale soffre la schiena. I carichi eccessivi sono indicati da mal di schiena.
    • Regolazione ormonale. In attesa di un miracolo di cambiamenti ormonali. L'attivazione di specifici ormoni è necessaria per ammorbidire gradualmente i legamenti / articolazioni. Questo è un prerequisito per il successo del passaggio del bambino attraverso la regione pelvica. Se la causa del mal di schiena si trova solo in questo, quindi con la normalizzazione dello sfondo, il disagio non si farà sentire.
    • Anestesia. Il COP viene eseguito in anestesia epidurale. Per accedervi, nella regione della colonna vertebrale mettere un catetere. Nella maggior parte dei pazienti, il successivo dolore spinale associato all'introduzione dell'anestesia. Di solito, il disagio che sorge per questo motivo scompare una settimana dopo l'operazione, ma a volte lombare "lombare" viene disturbato per due settimane o più. La durata del dolore dipende dalla corretta installazione del catetere, la giusta dimensione.
    • Scar. Finché il sito di incisione guarisce, fa male. Il dolore aumenta con movimenti bruschi del corpo, flessione, sollevamento, a volte anche quando allatti un bambino. Il dolore nella cicatrice "specchia" nella spina dorsale (di solito si sentiva nella parte inferiore).

    Fattori aggiuntivi

    Il dolore lombare a volte agisce come una sorta di riflesso del dolore addominale o uterino. L'utero dopo il taglio cesareo inizia a declinare attivamente. Quindi ritorna alle dimensioni che erano prima del concepimento. Quando le contrazioni sono forti, danno dolore alla schiena. Dopo l'intervento, i muscoli addominali si accorciano. Lo splicing avviene in modo non uniforme, l'asse responsabile della bilancia si muove, a causa del quale un grande carico cade nella parte bassa della schiena. Da qui il dolore.

    Quanto la schiena, dopo che il CS avrà ferito, dipende in gran parte dallo stato della colonna vertebrale. Se è attorcigliato, il dolore non sparirà per molto tempo. Durante il periodo di recupero, è necessario proteggere la schiena dallo stress, quindi il disagio scompare più velocemente.

    Il dolore come sintomo della malattia

    Il dolore alla schiena può indicare lo sviluppo di varie malattie. Soprattutto è necessario essere in allerta, se dopo il COP è passato molto tempo e il dolore non scompare. Sensazioni spiacevoli nella parte posteriore possono indicare:

    • Osteocondrosi. I dolori sono aggravati dalla sera. Sono disturbati da "lombalgia", che appaiono quando si piegano in avanti, sollevando qualsiasi peso (anche un bambino). La malattia è una complicanza pericolosa - l'ernia intervertebrale. In questa condizione, potrebbe verificarsi uno schiacciamento del nervo.
    • Infiammazione negli organi pelvici. La sindrome del dolore è permanente. Il dolore sta tirando, sentito nel sacro / parte bassa della schiena. Sullo sfondo del processo infiammatorio, la temperatura può aumentare, possono comparire perdite vaginali insolite.
    • Malattie croniche del sistema urinario. Con l'esacerbazione della forma cronica di tali malattie, appare il dolore alla schiena. Se il dolore è sentito sopra la vita, sta tirando, quindi la probabilità di aggravamento della pielonefrite è alta. Il dolore acuto, che è difficile da sopportare, di solito indica la presenza di calcoli renali. Oltre al dolore, altri sintomi si verificano nelle malattie del sistema urinario: debolezza, febbre, sudorazione eccessiva.

    Se, prima del concepimento, le donne presentavano malattie croniche che venivano periodicamente esacerbate, allora quando il bambino era nato, la situazione poteva essere aggravata. Dopo il parto (anche se la consegna è stata effettuata chirurgicamente), la malattia peggiora anche: l'organismo subisce una ristrutturazione, che comporta conseguenze. L'esacerbazione delle malattie croniche si verifica spesso dopo un COP di emergenza, che dopo una prevista, perché quando i tentativi iniziano, il corpo della madre ha un grave stress.

    Guarda un dottore

    Per evitare complicazioni, è importante essere sotto costante controllo medico.

    Se il dolore alla schiena dopo l'operazione non va via, è necessario consultare un medico. Non dovresti posticipare la visita con una forte sindrome del dolore: questo può indicare seri problemi. Quale specialista contattare? La prima cosa che devi fare un appuntamento con un ginecologo. Esaminerà la cucitura, controllerà le malattie degli organi genitali, in cui il dolore "dà" nella schiena.

    Se il disagio è causato dal fatto che l'operazione è stata eseguita di recente, il ginecologo darà raccomandazioni alla giovane madre su come ridurre il disagio. Quando la causa del dolore non può essere determinata immediatamente, il paziente viene inviato per l'esame. È necessario superare test, visitare un urologo, un neurologo.

    Se una donna è a conoscenza della presenza di malattie croniche e riacutizzazioni, espresse dal dolore alla schiena, è successo prima, quindi è necessario contattare il medico. In parallelo, è necessario sottoporsi ad un esame da un ginecologo per assicurarsi che la patologia sia di natura non ginecologica.

    Possibili cause di mal di schiena

    Il mal di schiena è un sintomo molto frequente e abbastanza naturale. Una donna non ha il tempo di riprendersi dalla gravidanza. Subito dopo il parto, inizia a prendersi cura del bambino, lo solleva dalla culla, lo indossa tra le braccia e lo allatta. Se i muscoli addominali non sono abbastanza forti per un tale carico, questo viene compensato dai muscoli della schiena. Allo stesso tempo, l'equilibrio è disturbato e il lombo inizia a ferire.

    Inoltre, il disagio può provocare:

    • ormoni che rilassano articolazioni e legamenti per il parto,
    • lesioni spinali durante la gestazione e tentativi,
    • recupero dopo anestesia epidurale e taglio cesareo.

    Le giovani madri chiedono spesso per quanto tempo questi sintomi si faranno sentire e cosa fare quando la schiena fa male. Il recupero dalla nascita può richiedere da due mesi a un anno. Il lombo disturberà fino a quando il bambino ha bisogno di essere sollevato, il cui peso aumenta con ogni giorno che passa. I medici formulano raccomandazioni in base al benessere della donna e al modo in cui è nato il bambino.

    Parto naturale

    Quando partorisce un bambino, una donna è in una sedia ostetrica per diverse ore. In questa posizione, il coccige è ferito, la vita è curva. Una madre in travaglio affatica i gruppi muscolari che di solito non sono coinvolti. È del tutto naturale che l'80% delle donne dopo il parto abbia un mal di schiena.

    Durante la gravidanza, gli ormoni gradualmente ammorbidiscono i legamenti e le articolazioni in modo che il bambino possa tranquillamente passare attraverso le ossa del bacino. Prima che l'equilibrio ormonale venga ripristinato, la donna avverte dolore quando è seduta a lungo o in piedi. Può essere difficile mantenere l'equilibrio.

    Raccomandazioni generali dopo la consegna

    1. Si consiglia alle giovani madri di perdere peso e di prendersi cura delle articolazioni che sono ancora sotto l'influenza dell'ormone rilassante.
    2. La postura storta richiede una correzione con l'aiuto di esercizi, massaggi e procedure fisioterapiche.
    3. Per sollevare il bambino tra le tue braccia, è meglio sedersi e non appoggiarsi su di lui.
    4. Durante l'allattamento al seno, si raccomanda di cambiare costantemente le parti per alleviare le spalle. I piedi dovrebbero riposare sul pavimento. Sotto la parte bassa della schiena, puoi mettere un piccolo cuscino.
    5. Una donna non può sollevare niente più grande di un bambino. È meglio affidare il passeggino e altre cose pesanti ai parenti.
    6. Per trasportare il bambino, si consiglia di utilizzare le fionde - dispositivi speciali sul principio di uno zaino, che rilasciano le mani e distribuiscono il carico sul retro.
    7. Durante questo periodo, è necessario prestare attenzione a tutti i sintomi e riferirli al medico per rilevare violazioni nel tempo.

    Anestesia epidurale

    L'anestesia epidurale viene eseguita per alleviare il dolore nella parte inferiore del corpo durante il parto naturale o il taglio cesareo. Il farmaco viene introdotto attraverso un catetere nella membrana con il fluido che circonda la colonna vertebrale. A differenza dell'anestesia generale, una donna rimane cosciente.

    Pochi giorni dopo la procedura, la donna in travaglio avverte dolore dolente al sito di puntura. Ma una relazione diretta tra anestesia epidurale e mal di schiena cronico non è stata rivelata. In base ai risultati degli studi clinici, solo un terzo delle donne dopo anestesia locale ha riscontrato disagio per più di due settimane.

    C'è una credenza popolare secondo cui l'anestesia fa male alla colonna vertebrale e può causare dolore lombare cronico. Dovrei evitare l'anestesia locale durante il parto?

    Possibili dolori da anestesia epidurale coincidono con il disagio generale dopo il parto. Durante i tentativi, la donna in travaglio controlla male il corpo sensibile. Poteva ottenere un infortunio alla spina dorsale o allungare. Gli effetti si fanno sentire solo quando passa l'anestesia.

    reinserimento

    Dopo il parto naturale con l'anestesia epidurale, è possibile seguire le linee guida generali per le giovani madri. Anche se senti debolezza e dolore alla schiena, è utile allungare e rafforzare i muscoli addominali.

    1. È meglio iniziare con piccoli carichi. Ad esempio, camminando per brevi distanze.
    2. La postura dovrebbe rimanere piatta.
    3. Durante l'allattamento, è necessario premere il bambino sul petto e non appoggiarsi su di lui.
    4. Quando il medico lo consente, puoi fare esercizi per la schiena e gli addominali.
    5. Le lezioni di yoga e pilates aiutano a migliorare lo stretching dei muscoli di tutto il corpo. Devi ascoltare le sensazioni ed eseguire quegli esercizi che non causano disagio.

    Taglio cesareo

    Il mal di schiena dopo taglio cesareo è solo uno dei sintomi durante il periodo di recupero. Questa procedura chirurgica è prescritta quando il parto naturale può danneggiare il bambino o la madre.

    Per il taglio cesareo, l'anestesia locale viene eseguita con anestesia epidurale. Il bambino viene rimosso attraverso una piccola incisione nella cavità addominale e nell'utero.

    Gli effetti della chirurgia possono causare mal di schiena.

    1. Dopo la guarigione nel sito dell'incisione, si forma una cicatrice. Quando il tessuto cicatriziale viene allungato con movimenti flettenti e acuti, si avverte dolore nella parte inferiore della colonna vertebrale.
    2. Un altro motivo che fa male alla schiena può essere la riduzione dei muscoli addominali. Dopo il taglio cesareo, il tessuto cresce in modo non uniforme. Nel corpo, il punto di equilibrio si sposta e l'intero carico passa alla parte bassa della schiena.
    3. Il dolore è aggravato quando la donna tiene il bambino in braccio e si rilassa durante l'allattamento perché la cicatrice guaritrice le impedisce di raddrizzarla.
    4. Il dolore nella parte bassa della schiena può essere un riflesso del dolore addominale.

    Dopo un taglio cesareo le gambe sono ferite

    Durante e dopo il parto, molte donne provano dolore alle gambe. Dice sull'edema non ancora passato o sulle vene varicose, che sta iniziando a svilupparsi. Le vene varicose sono associate ad un aumento della quantità di sangue nel corpo, mentre i vasi di una donna incinta non hanno il tempo di allungarsi così rapidamente. Allo stesso tempo, anche le valvole delle vene non sopportano il carico e, a causa di ciò, il ristagno del sangue si verifica negli arti inferiori.

    Per evitare tutto quanto sopra, si consiglia di utilizzare calze speciali a compressione, che aiutano la corretta circolazione del sangue e prevengono il ristagno di liquidi negli arti inferiori.

    Se dopo un parto cesareo fa male allo stomaco, come intorpidirlo?

    L'unico modo per alleviare il dolore nel periodo postoperatorio - prendere anestetici e antispastici. Quasi tutte le donne in travaglio dopo l'intervento chirurgico assumono farmaci con analgesici che non passano nel latte materno. Se il dolore non si ferma più di 2-3 giorni, al fine di escludere possibili complicazioni, è necessario consultare e sottoporsi ad una visita medica.

    Durante i primi tre giorni dopo la nascita, al fine di evitare processi infiammatori ti vengono prescritti antibiotici, uccidere i microrganismi di diversi ceppi.

    Quando lo stomaco o la schiena fa male dopo il taglio cesareo, l'ossitocina viene somministrata iniezioni, il che contribuisce a una migliore riduzione dell'utero. Inoltre prescrivono farmaci che ripristinano il funzionamento dello stomaco e dell'intestino.

    Evitare il dolore postoperatorio è impossibile. Tuttavia, puoi alleviarli e svolgere la prevenzione di questi problemi.

    In ogni caso, il giorno dopo l'intervento, bisogno di muoversi, anche attraverso il dolore. Ciò eviterà le aderenze e recupererà più rapidamente al fine di prendersi cura in autonomia del loro bambino appena nato.

    Guarda il video: Allungare la schiena e tonificare l'addome dopo il parto (Settembre 2019).

    Loading...