Osteocondrosi

Dolore alla mascella: provoca, se fa male in alto, in basso, a sinistra, a destra, durante la masticazione, il dolore nell'orecchio

Domande frequenti

Il sito fornisce informazioni di base. Diagnosi e trattamento adeguati della malattia sono possibili sotto la supervisione di un medico coscienzioso. Qualsiasi farmaco ha controindicazioni. Consultazione richiesta

Dolore alla mascella - Questo è un sintomo che può verificarsi con varie malattie. Questo sintomo può svilupparsi sia nella patologia dentale che in altre malattie associate, ad esempio, con organi ENT (orecchio, gola, naso), muscolo o sistema nervoso (nevralgia).

Secondo l'American Dental Association, circa settantacinque milioni di persone negli Stati Uniti soffrono di vari tipi di disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare. Ma spesso questi pazienti non ricevono una diagnosi adeguata e hanno sofferto per anni di dolore cronico alla mandibola, che è irradiante (che danno) alla testa, al collo, alle orecchie e ad altre aree. Vari disturbi dell'articolazione temporomandibolare e dolore alle articolazioni causare una vasta gamma di sintomi dolorosi, da moderati a persistenti, causando grave disagio al paziente. A volte questi dolori sono accompagnati da difficoltà nell'aprire la bocca, compromissione della funzione mandibolare e anche doloroso clic nell'articolazione.

Mascella superiore e inferiore

La mascella superiore è l'osso facciale del cranio composto da ossa appaiate.

La mascella superiore è composta da:

  • corpo,
  • quattro superfici (anteriore, temporale posteriore, orbitale, nasale),
  • quattro germogli (frontale, zigomatico, palatino, alveolare).
Nei processi alveolari ci sono otto celle (alveoli) per la presenza di otto denti su ciascun lato (solo sedici denti).

La mascella inferiore, che è in forma aperta e in movimento, appartiene anche alla parte facciale del cranio.

La mascella inferiore è composta da:

  • corpo,
  • due rami (tra di loro c'è l'angolo della mascella).
I rami della mandibola consistono nei processi coronoide e zigomatico (tra di loro c'è un filetto). Sulla superficie interna del ramo c'è una tuberosità per attaccare i muscoli pterigoidi. Sulla superficie esterna, a sua volta, c'è una masticazione spumeggiante.

La parte alveolare della mascella inferiore ha sedici cellule per la comparsa dei denti.

La mascella inferiore è coinvolta nella formazione dell'articolazione temporo-mandibolare.

Articolazione temporomandibolare

La mascella superiore è ancora collegata al cranio. La funzione dell'apparato masticatorio è il risultato del movimento della mandibola nell'articolazione temporo-mandibolare. Secondo la sua struttura, è una delle articolazioni più difficili.

L'articolazione temporo-mandibolare si trova alla giunzione della mandibola e dell'osso temporale del cranio. Ogni volta che una persona mastica, l'articolazione temporo-mandibolare viene messa in moto, la stessa cosa accade quando si deglutisce e si parla. Quindi, è una delle articolazioni più mobili e costantemente coinvolte nel corpo.

L'articolazione temporo-mandibolare consiste di:

  • tubercolo articolare dell'osso temporale,
  • testa
  • disco,
  • capsule,
  • legamenti.
Il disco è giuntato con la sacca articolare e divide la cavità articolare in due parti. La parte inferiore è dominata dai movimenti di rotazione della testa articolare e nei movimenti traslazionali superiori, cioè scorrevoli.

Nei movimenti dell'articolazione temporo-mandibolare sono possibili le seguenti aree:

  • verticale (la mascella inferiore cade e si alza),
  • sagittale (muovi la mascella inferiore avanti e indietro),
  • frontale (movimento della mascella inferiore nel lato, destra e sinistra).
La parete anteriore della fossa articolare forma il tubercolo articolare. Sulla sua superficie la testa articolare scorre quando la mascella si muove. La forma del tubercolo articolare dipende dal tipo di morso. Ad esempio, con morso ortognatico (quando i denti superiori si sovrappongono più in basso) il tubercolo è di medie dimensioni e alla curva - piatto.

Va notato che quando l'articolazione temporomandibolare cessa di funzionare normalmente, influenza tutti gli aspetti della vita quotidiana di una persona e diventa fonte di costante dolore e disagio.

Linfonodi

I linfonodi sono organi del sistema immunitario. Catturano le cellule morte, le particelle estranee, i corpi microbici e le cellule tumorali. Formano linfociti.

I linfonodi si trovano sul percorso del flusso linfatico. Vasi in cui la linfa va al nodo, chiamato portare e attraverso il quale si scopre - portandosi.

Soluzioni colloidali di proteine, resti di cellule distrutte, batteri, linfociti entrano nei vasi linfatici dai tessuti. Raggiungendo i vasi raggiungono i linfonodi, vengono trattenute particelle estranee in essi e linfa e linfociti sbucciati escono dai vasi in uscita.

Nel corpo di un adulto fino a ottocento linfonodi. Sono organizzati in gruppi separati. Vi sono gruppi di nodi della testa, del collo, della cavità addominale, della cavità pelvica, inguinale e altri.

I linfonodi hanno una forma diversa, spesso ovale, a forma di fagiolo, più raramente segmentale e a forma di nastro.

Si consideri un gruppo di linfonodi, che sono interessati dalla violazione della mandibola e dell'articolazione temporomandibolare (per esempio, in presenza di un processo infettivo-infiammatorio).

  • nodi parotidi
  • nodi occipitali,
  • nodi mastoidee
  • nodi sottomandibolari,
  • gangli del mento
  • nodi facciali.
  • i linfonodi superficiali anteriori si trovano vicino alla vena giugulare anteriore,
  • i linfonodi anteriori profondi si trovano vicino agli organi e hanno lo stesso nome di loro (per esempio, linguale, gutturale, tracheale),
  • i linfonodi laterali profondi comprendono i nodi giugulari sopraclaveari, faringei e anteriori e laterali.

Perché i dolori sorgono quando si apre la bocca?

Se una persona ha dolore all'apertura della bocca, questo indica un malfunzionamento dell'articolazione temporo-mandibolare.

Il dolore nell'articolazione temporo-mandibolare può essere:

  • affilato (improvvisamente sorgono e scompaiono),
  • cronico (dolore regolare per molto tempo).
Nella maggior parte dei casi, la causa del dolore acuto temporaneo nell'articolazione della mandibola è causata da versamenti acuti, che compaiono se una persona ha tenuto la bocca aperta per un lungo periodo, ad esempio, quando visita un dentista. Con l'essudato nell'articolazione mascellare, il liquido o il sangue vengono raccolti all'interno dell'articolazione. Così, per esempio, il giorno dopo una visita dal medico, una persona può sentire che i suoi denti si ammalano l'uno sull'altro o che ci sono dolori quando si apre la bocca.

In genere, per eliminare questo tipo di dolore, è efficace applicare un impacco freddo e creare un carico delicato sull'articolazione temporo-mandibolare per diversi giorni; Devi anche aprire e chiudere con cura la bocca (per esempio, quando tossisci, sbadigli).

Dolori cronici che si verificano regolarmente e per nessuna ragione apparente possono indicare la presenza di un processo patologico nell'articolazione mascellare, per esempio l'artrosi dell'articolazione, sviluppata a causa dell'assenza di denti laterali di supporto. Se non ci sono denti molari in questo posto, il carico masticatorio viene trasferito non ai denti, ma all'osso. I muscoli masticatori, a loro volta, iniziano a spremere la testa dell'articolazione temporomandibolare nella cavità articolare.Questo porta al fatto che l'articolazione è un carico troppo pesante e la persona sviluppa sensazioni dolorose croniche.

Per sovraccaricare l'articolazione mandibolare, ogni persona reagisce in modo diverso. La maggior parte delle persone in tali situazioni per molti anni, ripassa la ristrutturazione dell'articolazione e l'articolazione degenera gradualmente.

Va anche notato che l'aspetto del dolore nell'articolazione mascellare può essere causato da malattie dell'orecchio medio e alcune malattie delle ossa.

Il più delle volte per il dolore dell'articolazione mandibolare, il dolore facciale atipico e la nevralgia del trigemino vengono erroneamente diagnosticati.

La diagnostica clinica e strumentale, nonché un'indagine approfondita sulla natura del dolore sperimentato, ci permettono di fare una diagnosi accurata del dolore dell'articolazione temporo-mandibolare, separandolo da altri fattori eziologici che causano dolore nella regione cranica.

Perché l'articolazione temporo-mandibolare fa clic quando si apre?

I clic quando si apre la mascella sono possibili quando i movimenti nella mascella sono asimmetrici. Ciò è dovuto al fatto che i muscoli masticatori, situati a destra ea sinistra, possono avere lunghezze diverse. Come risultato di ciò, i movimenti nell'articolazione diventano asimmetrici e quando si apre la bocca ci sono clic su un lato.

Inoltre, una delle cause dei clic dell'articolazione temporomandibolare nei bambini è la proliferazione del tessuto linfoide sotto forma di tonsille palatali o adenoidi. Normalmente, la persona respira attraverso il naso e l'eccessiva crescita di questo tessuto riduce il volume delle vie respiratorie e la persona inizia a respirare attraverso la bocca. Nel tempo, questo porta al fatto che la mascella inferiore cade, e la lingua, seguendo la mascella, lascia l'arco del cielo e si sdraia dietro i denti inferiori.

Con la normale respirazione nasale, quando la lingua occupa la volta del palato, la pressione delle guance viene bilanciata dalla lingua. Con la respirazione della bocca, la pressione delle guance non è opposta. Di conseguenza, si verifica uno squilibrio, che alla fine porta alla deformazione e alla contrazione della mascella superiore, che diventa a ferro di cavallo oa forma di V.

Distrugge anche la funzione di deglutizione. Quando ingoiato, la lingua poggia sui denti laterali, impedendo loro di eruzione normale (posa laterale della lingua). La bocca costantemente aperta, a sua volta, porta all'estensione degli incisivi inferiori (denti anteriori) su. Di conseguenza, c'è una deformazione della dentatura inferiore con corone accorciate di premolari (piccoli molari) e pittori (grandi molari), nonché incisivi e canini inferiori estesi (denti conici). C'è un passo distale, cioè una diminuzione della dentatura inferiore dietro i canini.

Come risultato di questa deformazione delle dentature superiore e inferiore, si verificano contatti che spostano distalmente la mascella inferiore dalla traiettoria fisiologica (giù). La mascella superiore ristretta sposta la parte posteriore inferiore, mentre la testa articolare si sposta anche distalmente e il disco articolare, a sua volta, avanza. Quando si apre la bocca, il disco può spostarsi sulla testa articolare, ripristinandone la posizione normale e, una volta chiuso, tornare nuovamente alla posizione anteriore, in conseguenza della quale si ha un clic reciproco.

Va notato che la mascella inferiore e la lingua distalmente spostate provocano un restringimento ancora maggiore delle vie aeree. Per aprire le vie aeree, il collo inizia a muoversi in avanti e la testa viene lanciata all'indietro. Ciò aumenta il carico sulla colonna vertebrale e sui muscoli, che successivamente porta allo sviluppo di dolore al collo, alla schiena e alle spalle.

I clic quando si apre la bocca possono essere osservati anche nella posizione sbagliata delle mascelle. La violazione della corretta posizione della mascella può causare l'attività parafunzionale dei muscoli, sotto forma di digrignamento dei denti, cioè il bruxismo. Nel tempo, il bruxismo può portare a un'eccessiva usura dei denti (abrasione patologica).Di conseguenza, i denti diventano più corti, la mascella inferiore si sposta ancora più distalmente, l'altezza del morso diminuisce. Ulteriore deformazione si verifica nella zona dell'articolazione, danno o overdistension dei legamenti. Di conseguenza, il disco articolare può rimanere bloccato davanti alla testa articolare e causare la formazione di un clic quando ritorna nella sua posizione originale.

Mascella contusa

Un livido della mascella è un danno comune che è caratterizzato da una violazione dei tessuti molli senza danneggiare l'osso e danneggiare l'integrità della pelle.

Le cause delle ecchimosi della mascella possono essere:

  • un colpo alla faccia
  • cadere sul viso.
Quando la mascella è contusa, si osservano i seguenti sintomi:
  • dolore alla mascella
  • livido,
  • violazione della funzione mandibolare (menomazione della parola, difficoltà a masticare il cibo).

Dislocazione della mascella inferiore

Con dislocazione dell'articolazione temporo-mandibolare, si osserva lo spostamento delle superfici articolari l'uno rispetto all'altro.

La lussazione della mascella inferiore può essere unilaterale (in caso di dislocazione di una articolazione) e a due vie (in caso di dislocazione di due articolazioni).

Le cause della dislocazione della mascella inferiore possono essere:

  • soffiare nell'area della mascella
  • bocca spalancata, ad esempio, quando si tenta di mordere un prodotto di grandi dimensioni, sbadigliando, ridendo, tossendo, vomitando.
Nei bambini, la dislocazione della mandibola è meno comune rispetto agli adulti. Di norma, si verifica nelle persone anziane, che è più spesso associato alle caratteristiche anatomiche di questa età. C'è un indebolimento dei legamenti, così che una persona cerca di aprire la bocca.

I sintomi di dislocazione dell'articolazione temporomandibolare sono:

  • forte dolore nella zona dell'articolazione interessata (può dare all'orecchio, regione temporale o occipitale),
  • bocca aperta, quando si tenta di chiuderla provoca forti dolori
  • sbavando,
  • disturbo del linguaggio
  • mascella inferiore leggermente spinta in avanti, inclinata.
Inoltre, una persona può sperimentare sublussazioni croniche. Si formano per il fatto che la capsula articolare è fibrosa e il tessuto fibroso, a sua volta, non è elastico e, una volta teso, non è più in grado di fissare saldamente l'articolazione, quindi, con fattori concomitanti, una persona ha sublussazione dell'articolazione.

Frattura mascellare

Una frattura della mascella è caratterizzata da compromissione dell'integrità ossea.

Ci sono i seguenti tipi di frattura della mascella:

  • frattura completa con spostamento dei frammenti della mascella,
  • frattura incompleta senza spostamento (per esempio crepa nell'osso).
Una frattura completa della mascella, a sua volta, può essere aperta (con danni alla pelle) o chiuso (senza danneggiare la pelle).

I sintomi di una mascella rotta sono:

  • forte dolore nella zona della frattura,
  • incapacità di aprire bocca (specialmente in caso di frattura della mascella inferiore),
  • gonfiore dei tessuti
  • livido (frattura della mascella superiore lividi sotto gli occhi).

Disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare

La disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare può verificarsi sotto l'influenza di varie forze che causano il sovraccarico dell'articolazione. Il modo più semplice per comprendere la natura di queste forze è considerare il lavoro dell'articolazione temporomandibolare insieme alla funzione dei denti, della mandibola e dei muscoli circostanti.

Le cause più comuni di disfunzione dell'articolazione temporomandibolare sono le seguenti:

  • violazione del morso (può causare dolore alla mascella),
  • mancanza di denti
  • trattamento dentale o ortodontico improprio (ad esempio, protesi dentali di scarsa qualità),
  • ereditato dalla deglutizione irregolare dell'infanzia, in cui la mascella inferiore si muove in modo innaturale,
  • abitudini come la respirazione della bocca, il bruxismo (digrignare i denti),
  • denti nevrotici che si stringono, portando ad un sovraccarico dei muscoli che circondano le mascelle,
  • sviluppo anormale della mascella, in cui la mascella superiore o inferiore è sottosviluppata,
  • lesioni alla testa, al collo e alla spina dorsale,
  • alcune malattie degenerative come l'artrosi.
Con la disfunzione dell'articolazione temporomandibolare, una persona può manifestare i seguenti sintomi:
  • crunch nel comune,
  • dolori articolari, testa, collo e schiena,
  • irradiazione del dolore nei denti, nelle orecchie e negli occhi,
  • violazione del movimento nell'articolazione (per esempio, una persona non può aprire la bocca, difficoltà a masticare il cibo),
  • disturbo del sonno
  • digrignare i denti
  • rumore o acufene
  • apnea notturna (apnea del sonno).

Artrite dell'ATM

L'artrite temporo-mandibolare è un'infiammazione dell'articolazione che collega la mascella inferiore all'osso temporale del cranio. Lo sviluppo di questa malattia inizia come conseguenza dell'esposizione a fattori esterni, ad esempio a causa di un infortunio meccanico o sotto l'influenza di un'infezione.

Con l'artrite dell'articolazione temporomandibolare, sintomi come:

  • dolore nella zona dell'articolazione colpita
  • aumento della temperatura locale e generale
  • gonfiore dei tessuti molli del viso,
  • iperemia (rossore) pelle nella zona dell'articolazione colpita,
  • masticazione alterata,
  • disturbo del linguaggio
  • perdita dell'udito.

osteomielite

L'osteomielite è un'infiammazione del midollo osseo e dei tessuti circostanti l'osso.

La causa dello sviluppo dell'osteomielite è l'ingresso di microrganismi patogeni nel tessuto osseo della mascella.

L'infezione nell'osso può verificarsi nei seguenti modi:

  • odontogeno - attraverso i denti (per esempio, con carie avanzate, pulpite, alveolite),
  • ematogeno - attraverso il sangue (per esempio, con un foruncolo o un carbonchio della regione maxillo-facciale, otite media acuta),
  • meccanico - a causa di lesioni alla mascella diretta.
Questa malattia può essere localizzata nella mascella superiore o inferiore.

Secondo la prevalenza del processo l'osteomielite può essere:

  • limitato (la sconfitta di uno o più denti nell'area del processo alveolare),
  • diffuso (sconfitta di una o due parti della mascella).
Nell'osteomielite, possono verificarsi i seguenti sintomi:
  • aumento della temperatura corporea,
  • brividi,
  • debolezza
  • perdita di appetito
  • disturbo del sonno
  • dolore nella zona interessata (può dare alla regione temporale, all'orecchio o agli occhi),
  • gonfiore delle gengive e della pelle nella zona dei denti colpiti,
  • tra il dente affetto e la gomma c'è uno scarico di contenuto purulento,
  • violazione della funzione mandibolare (cambiamento di linguaggio, difficoltà a deglutire),
  • ridotta sensibilità del labbro inferiore e della pelle del mento (con osteomielite della mascella inferiore),
  • linfonodi regionali ingrossati e dolenti.

Foruncolo e foruncolo

Il foruncolo è un'infiammazione purulenta del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea. Le sue dimensioni possono essere da un pisello a un noce.

Un carbonchio è un'infiammazione purulento-necrotica di numerosi capelli posti nelle vicinanze.

Molto spesso il foruncolo e il carbonchio si formano nel viso e nel collo, poiché la pelle in queste aree è più suscettibile alla contaminazione e ai microtraumi.

Le ragioni per la formazione di un punto d'ebollizione o di carbonchio sono:

  • violazione dell'integrità della pelle (per esempio, tagli, graffi, quando si gratta la pelle a causa del prurito),
  • violazione dell'igiene,
  • diabete mellito
  • raffreddori frequenti
  • processi infettivi-infiammatori nell'orecchio, naso, seni mascellari del naso (per esempio, otite media, sinusite, rinite cronica).
Quando l'ebollizione o il carbonchio nell'uomo possono manifestare i seguenti sintomi:
  • dolore (a seconda della posizione sul viso, il dolore dà nella mascella superiore o inferiore),
  • arrossamento della zona cutanea interessata,
  • infiltrazione (accumulo di elementi cellulari, sangue e linfa nel tessuto) e gonfiore,
  • sono visibili i tappi purulenti da cui viene rilasciato il fluido sanguigno purulento,
  • aumento della temperatura locale e generale
  • mal di testa,
  • segni di intossicazione (ad esempio debolezza, diminuzione dell'appetito, malessere).

Le principali cause di dolore alla mascella

Il dolore con localizzazione nella mascella può essere dovuto a malattie:

  • apparato dentale-mascellare, gengive, articolazione temporomandibolare, a causa della quale si muove la mascella inferiore, i tessuti molli sotto la mascella inferiore. Questi problemi sono affrontati dai dentisti di cliniche dentistiche pubbliche e private, così come i chirurghi maxillo-facciali - dentisti operanti che risolvono problemi di ascessi e catarro mascellari, osteomielite della mandibola, che si è sviluppata a seguito di malattie dentali,
  • seni pneumatici. Nell'area della mascella superiore, su entrambi i lati del naso, si trovano i seni mascellari (mascellari), e dietro l'orecchio c'è un osso temporale con un processo, all'interno del quale vi è una cavità. La membrana mucosa che li allinea può diventare infiammata e suppurativa, e i tumori possono crescere da esso. Un medico ORL si occupa di tali malattie.
  • gola, tonsille e tessuti vicino alle tonsille. Qui malattie purulente-infiammatorie e infettive, i tumori possono svilupparsi. Otorinolaringoiatri (medici ORL) sono coinvolti in tali patologie,
  • sistema nervoso periferico: infiammazione o irritazione delle fibre nervose e dei nodi in cui si accumulano i processi e i corpi delle cellule nervose,
  • linfonodi localizzati attorno al perimetro della mandibola. Possono infiammarsi quando raccolgono linfa infetta da vari organi: naso, gola, occhi e tessuti molli del viso. Possono ottenere cellule tumorali nei tumori maligni delle ossa, delle mucose, dei tessuti molli del viso e del collo. I linfonodi normali non sono palpabili e non fanno male. Il terapeuta si occupa di terapisti (pediatra nei bambini).

A seconda del meccanismo di sviluppo in ciascuna delle localizzazioni, può svilupparsi uno dei seguenti tipi di malattie:

  1. Patologie infiammatorie purulente:
    • ascesso - fusione purulenta di tessuto, delimitata da una capsula dai tessuti circostanti, è irto di sviluppo di sepsi - avvelenamento del sangue,
    • flemmone - fusione batterica di tessuto, non delimitata da una capsula, ma con tendenza a diffondersi in profondità e lungo tessuti simili. Particolarmente facile da diffondere attraverso la fibra.
  2. Patologie infettive che si verificano quando il batterio non causa la fusione dei tessuti.
  3. Disturbi dismetabolici - associati a un cambiamento nell'equilibrio di elettroliti o altre sostanze.
  4. Lesioni. Nel caso della mascella, non è solo un colpo o un livido, ma anche un'apertura acuta o forte della bocca, movimenti della mascella volti ad aprire i denti con bottiglie o pacchetti solidi.
  5. I tumori sono maligni e benigni.
  6. Malattie vascolari e nervose periferiche.

Se la mascella fa male dopo gli interventi dentali

Se è trascorso meno di un mese da quando la persona è stata messa su un sistema di rinforzo o protesi rimovibili, la mascella inferiore "ha il diritto" di ferire. In questo caso, i denti possono diventare più mobili e periodicamente mal di testa. Ciò è dovuto alla formazione del morso corretto. Se dopo 2 mesi questa condizione non scompare, è necessario un esame ortodontico-dentale.

Se la mascella si ammala dopo un'estrazione, può essere:

  • Il dolore normale può persistere fino a tre giorni, gradualmente diminuendo.
  • Alveolite. Il dolore è apparso per 3-5 giorni, forse nella mascella opposta al dente estratto, ma può occupare metà della faccia. Senza trattamento, il dolore diventa pulsante, la sua intensità aumenta. Inoltre, la temperatura aumenta, ci sono segni di intossicazione: debolezza, perdita di appetito, lieve nausea.
  • Flemmone periferico. Si verifica più spesso dopo l'estrazione di un dente, nelle cui radici si è verificato un processo purulento, mentre gli antibiotici non sono stati prescritti a una persona da un dentista, così come i bagni antisettici locali. Allo stesso tempo, nella regione della mascella superiore o inferiore, si nota il gonfiore delle guance, diventa doloroso, e quindi è completamente impossibile aprire la bocca, il volto è asimmetrico. Inoltre, la temperatura aumenta, una persona vuole sempre sdraiarsi, senza appetito.La malattia è caratterizzata da un rapido aumento del gonfiore denso e doloroso delle guance.
  • Ascesso dell'area della mascella. Le sue cause e sintomi coincidono con phlegmon. Distinguere queste 2 patologie è di competenza del chirurgo maxillo-facciale.
  • Osteomielite della mascella - superiore o inferiore (dove è stato rimosso il dente). È anche una complicazione della rimozione, principalmente, di quei denti in cui è stato notato il processo purulento. È caratterizzato da un aumento del dolore per un terzo o più giorni dopo il trattamento dei denti, un aumento della temperatura corporea. La pelle sopra l'osso infiammato diventa edematosa, per cui il viso perde la sua simmetria. La temperatura corporea aumenta

Mascella lussata

Sorge, principalmente, con un'apertura acuta della bocca, quando una persona sta sbadigliando, ridendo o cercando di mordere un grande oggetto. Un colpo può anche causare dislocazione, ma più spesso si verifica una frattura o un livido. Le persone che soffrono di malattie articolari sono soggette a dislocazione: artrite, gotta, reumatismo, così come gli anziani, i cui legamenti sono indeboliti. Può essere unilaterale, quando la testa della mascella inferiore esce dalla fossa articolare solo da un lato e bilaterale, quando si verifica su entrambi i lati.

Sintomi: durante il trauma c'è un forte dolore alla mascella, che si estende nell'orecchio, e la mascella stessa assume una posizione forzata: si muove in avanti o diventa inclinata su un lato. Chiudere la bocca è impossibile. È difficile deglutire la saliva, inoltre, a causa dell'apertura costante della bocca, inizia a risaltare di più. La parola è difficile. La diagnosi di dislocazione viene effettuata solo su un aspetto della vittima, ma in seguito è necessario effettuare una radiografia per escludere un'ulteriore frattura alla lussazione.

Jaw Tumor

È caratterizzato dalla formazione di un tumore benigno o maligno dal tessuto osseo o dai tessuti del dente.

I tumori della mascella sono divisi in:

  • odontogeno - formato da tessuto dentale (per esempio, ameloblastoma, cemento, fibroma odontogeno o sarcoma),
  • non-odontogena - sono formati da ossa, cartilagine, tessuto connettivo (per esempio, osteoma, osteoblastoclastoma, condroma, emangioma).

Sublussazione della mascella inferiore cronica

Questo è il nome dello stato quando senza lesioni visibili, ma semplicemente quando si apre la bocca quando si sbadiglia, si ride, si vomita, si tossisce o si sposta la mascella lateralmente, si "scorre" lateralmente o in avanti, e questo si ripete ad ogni movimento definito. Ciò è dovuto al fatto che l'articolazione tra la testa della mandibola e la cavità nell'osso temporale è circondata da tessuto fibroso che non ha elasticità. Allungando una volta, non fisserà più strettamente l'articolazione delle ossa, quindi di tanto in tanto e vi è una dislocazione abituale. È necessario trattare questa condizione: malattie degenerative (artrosi o disfunzione) possono verificarsi nell'articolazione a causa della sua lesione permanente.

Il trauma della mascella superiore ha una patologia aggiuntiva

Se la ferita era nella mascella superiore, allora:

  • c'erano lividi intorno agli occhi,
  • sanguinamento dal naso o orecchio (orecchie),
  • notato un fluido chiaro che scorre fuori dal naso o dall'orecchio senza segni di freddo,

è necessaria un'assistenza medica urgente, poiché si tratta di una frattura della base del cranio.

Diagnosi del dolore alla mandibola con disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare

La difficoltà di diagnosticare la disfunzione dell'articolazione temporomandibolare risiede nel fatto che in caso di interruzione del suo lavoro, il dolore può essere localizzato al di fuori dell'area articolare (per esempio, dolore nei templi, nelle orecchie, nel collo).

Quando si visita un medico, è essenziale che il paziente parli delle sue lamentele. Il medico raccoglierà la storia della vita e della malattia, chiarirà se ci sono state malattie infiammatorie o lesioni del viso e della mascella, determinare visivamente la presenza di asimmetria del viso, il grado di mobilità della mascella inferiore, la presenza di iperemia e gonfiore nell'articolazione interessata, auscultatorio sentire il clic o scricchiolare dell'articolazione durante il movimento.

Alla palpazione dell'articolazione temporomandibolare, il medico può avvertire il suo spostamento, gonfiore dei tessuti circostanti e anche rivelare la presenza di sensazioni dolorose.

Quindi il medico procede alla procedura di palpazione di vari gruppi muscolari:

  • muscoli temporali (di solito un lato è più sensibile),
  • muscoli pterigoidei laterali (controllare la posizione della mascella, e quindi il dolore è solitamente sentito su entrambi i lati),
  • muscoli da masticare (questi punti sono particolarmente dolorosi per le persone con bruxismo),
  • muscolo sternocleidomastoideo (di solito più sensibile a destra),
  • vengono anche esaminati i muscoli occipitali del trapezio e del posteriore.
Inoltre, il medico può prescrivere i seguenti metodi diagnostici:
  • Radiografia dell'articolazione temporo-mandibolare. Consente di valutare il rapporto tra la testa articolare e la cavità articolare, nonché di studiare la struttura del tessuto osseo, che è coinvolto nella formazione dell'articolazione mascellare.
  • Tomografia computerizzata dell'articolazione. È un metodo diagnostico a raggi X di alta precisione, in cui un esame strato-a-strato della mascella viene eseguito su vari piani. Questo metodo di ricerca consente di rilevare anche piccoli cambiamenti nell'articolazione nelle prime fasi della malattia.
  • Ortopantomografia. Questo è un metodo di esame a raggi X che ti permette di scattare una foto panoramica dei denti, così come i tessuti delle mascelle superiore e inferiore. Con l'aiuto di questo studio, è possibile diagnosticare processi patologici nelle ossa della mascella, determinare la condizione dei denti e anche rivelare la disfunzione dell'articolazione temporomandibolare (per esempio, artrosi e artrite dell'articolazione, anomalie nello sviluppo della mascella).
  • Fonoartrografiya. Questo metodo di diagnosi che utilizza un dispositivo speciale consente di ascoltare il rumore articolare e di visualizzarli visivamente sul grafico. Normalmente, quando si ascolta una persona, si determinano suoni morbidi, uniformi e scivolosi. Con disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare (per esempio, a spostamento di teste articolari, artrosi) ci sono rumori pronunciati, così come crepitii e ticchettii di varia intensità.
  • Elettromiografia dei muscoli facciali. Un metodo diagnostico che consente di utilizzare gli elettrodi speciali per studiare l'attività elettrica dei muscoli facciali e nervosi innervando questi muscoli.
  • Artroscopia dell'articolazione mascellare. Con l'aiuto di un dispositivo speciale - l'artroscopio, viene esaminata l'articolazione temporo-mandibolare. Nell'area del giunto, viene eseguita una piccola incisione, il dispositivo viene inserito, sul quale è presente una telecamera che trasmette l'immagine al monitor. Questo studio aiuta non solo a diagnosticare la malattia, ma anche a produrre un trattamento (per esempio, lavare l'articolazione, rimuovere l'ispessimento della cartilagine o tessuto cicatriziale, iniettare un farmaco).
Va anche notato che prima di visitare il medico, una persona può testare indipendentemente l'articolazione temporo-mandibolare mediante la palpazione. In parallelo, è necessario controllare sia il lato sinistro che quello destro. Per i sintomi di disfunzione dell'articolazione temporomandibolare, il sintomo usuale è un grande dolore di uno dei lati.

Autotest
Prima di iniziare la ricerca è imperativo preparare una penna e un foglio di carta.

L'autodiagnosi consiste nel testare la sensibilità dei sei punti del viso e del collo.

Questo può essere fatto indipendentemente come segue:

  • Posizionare le punte dell'indice e del medio nell'area delle tempie su entrambi i lati direttamente dietro l'area orbitale. Premi leggermente e confronta le sensazioni sul lato destro e sinistro, indipendentemente dal fatto che la sensibilità dei lati sia la stessa o meno. Il risultato deve essere annotato su un pezzo di carta.
  • Metti le dita di entrambe le mani nella fossa sotto il collo per l'angolo della mascella inferiore, confronta ancora le sensazioni, se c'è un'ipersensibilità da una parte o dall'altra in quest'area, registra le tue sensazioni.
  • Metti le punte di tutte e quattro le dita (tranne grande) su entrambe le guance nell'area compresa tra la mascella superiore e quella inferiore. Ancora una volta, confronta i tuoi sentimenti con il lato destro e sinistro e scrivi di nuovo il risultato.
  • È necessario scendere al collo. Usando tutte le dita, senti attentamente il muscolo che va dalle orecchie alle spalle. Confronta le sensazioni del dolore da ciascun lato. Scrivi una nota sul foglio.
  • Senti il ​​muscolo trapezio sulla spalla sinistra con la mano destra, poi senti il ​​muscolo sulla spalla destra con la mano sinistra. Se c'è dolore almeno su un lato, dovrebbe essere notato.
  • Alla fine, posizionare la punta delle piccole dita nei canali uditivi, aprire e chiudere la bocca, provare a sentire se il dolore si avverte nell'articolazione temporo-mandibolare e, se lo si avverte, scriverlo su un foglio.
Alla fine dell'autotest, esaminare i risultati. Se il dolore è stato osservato nei punti studiati, questo indica una disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare e si consiglia di consultare un medico.

Dolore alle mascelle quando si indossano le ortesi

Il dolore alla mandibola è un sintomo molto comune nei pazienti che indossano strutture ortodontiche: tutori e protesi rimovibili.

Si ritiene che per le persone con bretelle, il dolore nell'area della mascella e il mal di testa siano abbastanza normali. Allo stesso tempo, c'è un aumento della tremidezza dei denti. Tutti questi sono segni che le parentesi sono posizionate correttamente, i denti si stanno spostando, si forma il morso corretto. Un ortodontista deve avvertire i suoi pazienti di questo.

La sindrome del dolore quando si indossano protesi rimovibili è preoccupata dal fatto che le mascelle non sono ancora abituate a queste strutture. Quindi, questo sintomo può essere considerato normale solo all'inizio. Dopo un po 'di tempo, il dolore doloroso alla mascella e il disagio dovrebbero scomparire completamente. Se ciò non accade, devi consultare un medico.

Diagnosi del dolore alla mandibola nelle neoplasie

Nelle prime fasi di un tumore della mandibola (benigno e maligno), di regola, sono asintomatici, quindi, queste malattie sono diagnosticate nella maggior parte dei casi già nelle fasi successive.

Alla consultazione con un medico, le domande del paziente, l'esame e la palpazione sono di primaria importanza.

Durante l'ispezione può essere rilevato:

  • affrontare l'asimmetria,
  • gonfiore e iperemia della zona interessata,
  • protrusione dell'osso
  • tessuto deformatoper esempio, la presenza di ulcere, fistole),
  • violazione della mobilità della mascella inferiore,
  • violazione della respirazione nasale, secrezione purulenta o sanguinolenta (con la germinazione del tumore della mascella superiore nella cavità nasale).
La palpazione può essere osservata:
  • cambiamento dei tessuti interessati (addolcimento, compattazione, infiltrazione),
  • tremantezza dei denti e del loro dolore,
  • riduzione della sensibilità della pelle del mento e delle labbra,
  • coesione della neoplasia con tessuti molli,
  • aumento e indolenzimento dei linfonodi regionali (per esempio, cervicale, sottomandibolare, parotide).
Per i tumori della mascella superiore o inferiore, al paziente possono essere assegnati i seguenti metodi diagnostici strumentali:
  • Radiografia e tomografia computerizzata della mascella. La tomografia computerizzata è un metodo diagnostico più informativo, poiché si tratta di uno studio strato-a-strato della mascella. Da quattro a cinque sezioni topografiche sono prodotte con una distanza di un centimetro tra loro. Questi studi consentono di identificare la localizzazione del cancro, la prevalenza del processo e di determinare il grado di distruzione del tessuto osseo.
  • Radiografia e tomografia computerizzata dei seni paranasali. I seni paranasali sono strutture vuote piene di aria e comunicano con la cavità nasale. Questo metodo diagnostico è stato realizzato con lo scopo di studiare le strutture ossee dei seni, rilevando la presenza di escrescenze e calcificazioni (deposizione di sale di calcio) nelle loro cavità.
  • Rinoscopia anteriore e posteriore. Con i tumori della mascella superiore, uno studio della cavità nasale. Con la rinoscopia anteriore (prodotto da rinoscopio) è possibile rilevare un tumore nella cavità nasale, oltre a prendere un pezzo di tessuto per l'esame istologico o perforare il tumore per l'esame citologico. Indietro rinoscopia (fatto con una spatola e uno specchio), a sua volta, consente di determinare la germinazione del tumore nel rinofaringe.
Per confermare la diagnosi di neoplasie della mascella prescritta diagnosi morfologica:
  • esame citologico di neoplasie puntate e linfonodi (studio della struttura delle cellule al microscopio),
  • biopsia del tumore e linfonodo per l'esame istologico (esame microscopico della composizione delle cellule del tessuto).
A seconda delle manifestazioni cliniche, nonché della localizzazione del processo simile al tumore, al paziente possono essere prescritte consultazioni con i seguenti specialisti:
  • oculista
  • chirurgo
  • neurologo,
  • otorinolaringoiatra (Medico ORL).

Area mascella contusa

Un livido è il tipo più facile di lesione in cui solo i tessuti molli sono danneggiati, mentre l'osso non soffre. Quando la faccia è livida nell'area della mascella superiore o inferiore, si verifica un dolore acuto, gonfiore, livido. Questi sintomi non sono molto pronunciati e scompaiono completamente in pochi giorni.

In caso di infortunio, accompagnato da una faccia livida e dolore alla mascella, si dovrebbe visitare il pronto soccorso e sottoporsi a raggi X per escludere lesioni più gravi.

Phlegmon e ascessi

Ascessi e flemmoni sono patologie purulente che più spesso colpiscono i tessuti molli che si trovano sotto la lingua e formano il pavimento della bocca. Allo stesso tempo, si notano sintomi simili all'osteomielite: dolore acuto alla mascella o sotto la mandibola (danno ai linfonodi), gonfiore, febbre.

Il dolore alle fauci può anche essere causato da ascesso paratonsillare - un'ulcera, che è una complicazione dell'angina, e si trova sul lato della tonsilla, destra o sinistra.

Il foruncolo è una messa a fuoco purulenta che si trova sulla pelle sotto forma di elevazione, al centro della quale c'è una testa purulento-necrotica. Nella gente tale malattia è chiamata bollire.

Quando l'ebollizione è la causa del dolore alla mascella, non c'è dubbio: la formazione patologica è sulla pelle e si manifesta esternamente in modo molto luminoso.

Se l'ebollizione è sul viso, allora questa condizione è pericolosa in termini di possibilità che l'infezione si diffonda alla cavità cranica. Pertanto, non dovresti provare a spremerlo da solo - devi consultare un medico.
Altro su bolle

Tumori benigni delle mascelle

Alcuni tumori benigni delle mascelle non si manifestano. Ad esempio, con l'osteoma ordinario, il dolore non si verifica quasi mai. Ma ci sono tali tumori della mascella inferiore, che sono accompagnati da sindrome da dolore cronico:
1.Osteoma osteoide - Un tumore in cui c'è un forte dolore alla mascella. Di norma, si verificano di notte. Questo tumore cresce molto lentamente e potrebbe non avere altri sintomi per molto tempo. A poco a poco, diventa così grande che porta all'asimmetria del viso.
2.Osteoblastoklastoma inizialmente si manifestava solo sotto forma di un debole dolore alla mascella. A poco a poco, stanno crescendo. La temperatura corporea del paziente aumenta. Una fistola si forma sulla pelle del viso. Se esaminate la cavità orale, potete vedere un tumore rosa pallido sulle gengive. C'è dolore alla mascella durante la masticazione. Con la crescita del neoplasma, l'asimmetria facciale diventa chiaramente visibile.
3.ameloblastoma - Un tumore, il cui primo segno è un ispessimento della mascella. Aumenta di dimensioni, a seguito della quale il processo di masticazione viene disturbato. A poco a poco inizia a crescere e il dolore.Nelle ultime fasi della malattia c'è un forte dolore acuto alla mascella, che è particolarmente pronunciato durante la masticazione.

Tutti i tumori benigni delle mascelle, che sono asintomatici o accompagnati da dolore, sono soggetti a trattamento chirurgico.

Tumori maligni delle mascelle

Spesso tumori benigni e maligni delle mascelle sono manifestazioni cliniche così simili che non possono essere distinte l'una dall'altra senza studi speciali.
1. Il cancro è un tumore maligno che origina dalla pelle e dalle mucose. Cresce molto velocemente i tessuti molli situati attorno alle mascelle, portando a sciogliersi, a togliere i colli e a perdere i denti. In primo luogo, i dolori che infastidiscono il paziente non sono molto intensi, ma con il tempo si intensificano.
2. Il sarcoma è un tumore del tessuto connettivo. Differisce in rapida crescita. Può crescere in modo significativo in termini di dimensioni in un tempo relativamente breve. Accompagnato da intensi dolori alla mascella di un personaggio da tiro. Nelle fasi iniziali del dolore non preoccupatevi, al contrario, c'è una diminuzione della sensibilità della pelle e delle mucose.
3.Sarcoma osteogenico - Un tumore maligno che origina dal tessuto osseo mandibolare. È caratterizzato da dolore non molto forte nella mascella per molto tempo. Il dolore aumenta quando si sente, si diffonde in faccia.

Metodi chirurgici, radioterapia, chemioterapia, ecc. Sono usati per trattare tumori maligni delle mascelle.

Patologia dentale

Il dolore di questa origine è chiamato odontogeno. Sono sintomi di malattie come:

  • La carie è un processo patologico che è accompagnato dalla distruzione di un dente, dalla formazione di una cavità cariata in esso, dall'irritazione delle terminazioni nervose.
  • La pulpite - la sconfitta dei tessuti molli del dente (polpa), è un processo più profondo, che è una complicazione della carie.
  • La parodontite è un processo infiammatorio nei tessuti che circondano i denti.
  • L'ascesso parodontale è un ascesso che si trova vicino al dente.
  • L'osteomielite limitata della mascella è il risultato della diffusione di agenti patogeni e dell'infiammazione dal dente nel tessuto osseo. Potrebbe essere l'inizio di un processo purulento più esteso nell'osso.
  • Lesioni dentali: lussazione del dente dal foro, frattura del collo del dente.
  • Aumento della sensibilità dei denti a sostanze irritanti meccaniche, alte e basse temperature.
  • Mal di denti spontanei - possono verificarsi brevemente in alcune persone senza una ragione apparente.

Tutti i dolori alle mascelle di origine odontogena hanno un sintomo comune - sono accompagnati da dolore ai denti. Allo stesso tempo, se si esamina la cavità orale, il dente interessato viene facilmente rilevato. I dolori alla mandibola si verificano e peggiorano durante la notte, di solito hanno un carattere pulsante. Sono provocati da carichi meccanici sui denti (masticare cibi solidi, chiusura ermetica), variazioni di temperatura (cibi caldi e freddi).

La diagnosi e il trattamento delle patologie che sono le cause del dolore dentale odontogeno sono trattate da un dentista (nel caso di patologia chirurgica, un chirurgo maxillo-facciale). In alcuni casi, la chirurgia è mostrata sulla mascella (ad esempio, in osteomielite).

Infiammazione della mucosa delle gengive

L'infiammazione della mucosa delle gengive (gengivite) si manifesta con dolori aggravati dalla masticazione di cibo grossolano, gonfiore e arrossamento delle gengive.

È nota anche una condizione come l'alveolite: infiammazione degli alveoli dopo l'estrazione del dente. In questo caso, il dolore si diffonde anche alla mascella.

Dolore alle fauci di origine neurogenica

2.Nevralgia del nervo laringeo superiore. Ciò provoca un dolore piuttosto intenso sotto la mascella inferiore, destra o sinistra. Può diffondersi sul viso, sul petto. Il verificarsi di dolore mentre sbadigli e mastichi, soffiando il naso è caratteristico.Spesso il paziente è contemporaneamente preoccupato per la tosse, sbavando e singhiozzo.
3.Nevralgia del nervo glossofaringeo. Questa è una patologia piuttosto rara. È caratterizzato da dolori che si verificano nella lingua, e poi si arrende alla mascella inferiore, alla gola e alla laringe, al viso, al torace. I fattori provocatori per il verificarsi del dolore sono: movimenti della lingua, conversazione, mangiare. In genere, il dolore dura non più di tre minuti ed è accompagnato da una secchezza della bocca secca. Dopo l'attacco - al contrario, preoccupato per la salivazione.

Il trattamento del dolore alle mascelle con danno ai nervi dipende dalla natura della patologia. Di solito, vengono prescritti i primi farmaci e, se sono inefficaci, ricorrono all'intersezione chirurgica dei nervi.

Malattie vascolari

La fornitura di una quantità sufficiente di sangue è un prerequisito per il normale funzionamento di qualsiasi tessuto o organo del corpo umano, comprese le mascelle. Non appena il flusso sanguigno viene disturbato, appaiono immediatamente dolore e altri vari sintomi.

Il dolore alla mandibola è notato nelle seguenti patologie vascolari:
1.Arterite dell'arteria facciale accompagnato da bruciori alle mascelle. In questo caso, il dolore può verificarsi nella mascella inferiore (lungo il bordo inferiore, dal mento verso l'angolo) o nella mascella superiore (nell'area delle ali del naso e del labbro superiore). Il luogo più tipico di localizzazione del dolore è il centro del margine inferiore della mascella inferiore, dove l'arteria facciale è piegata su di esso. Il dolore dà alla parte interna dell'occhio.
2.Lesione dell'arteria carotide , la cui origine non è del tutto chiara, oggi è considerata come un tipo di emicrania. Il dolore si verifica nella mascella inferiore e sotto di esso, nel collo, nei denti, nell'orecchio, a volte nella metà corrispondente della faccia. Il dolore può essere innescato tastando l'arteria carotide.

Per il dolore alle mascelle causato da patologie vascolari, utilizzare farmaci speciali.

Cause di dolore sotto la mascella inferiore

Sotto la mascella inferiore c'è un gran numero di strutture anatomiche. Con le loro sconfitte può sviluppare dolore, che si estende alla mascella.

Il primo è considerare la patologia associata ai linfonodi sottomandibolari. Possono sviluppare un processo infiammatorio (linfoadenite). In questo caso, l'infezione entra nei linfonodi con sangue o linfa dai denti malati, con ferite. Nella linfoadenite acuta c'è un forte dolore alla mascella inferiore, febbre, debolezza generale e indisposizione. Senza un trattamento appropriato, la malattia può diventare cronica. In questo caso, il linfonodo ingrandito è ben sentito sotto la mascella inferiore. Periodicamente, il processo è esacerbato, che è accompagnato dalla ricorrenza di dolore acuto. La linfoadenite sottomandibolare può portare a processi infiammatori purulenti come il flemmone sottomandibolare e l'ascesso.

Tumori linfonodali sottomandibolari il più delle volte sono metastasi che le penetrano dalla mascella stessa o da altri organi. Allo stesso tempo, c'è un aumento dei linfonodi a lungo, la loro coesione con la pelle e altri tessuti vicini. Si notano dolori cronici sotto la mascella di diversa natura. Altri sintomi: un leggero aumento della temperatura corporea per un lungo periodo di tempo, debolezza, malessere, perdita di peso. Il medico che esegue la diagnosi, dovrebbe alla fine rispondere a due domande:
1. Cosa succede in questo caso: linfadenite o metastasi linfonodali?
2. Se queste sono metastasi, da quale organo si sono diffuse?

Glosalgiya - Aumento della sensibilità della lingua. Ci sono dolori che danno alla mascella inferiore. Attacchi di glossalgia sono provocati da una lunga conversazione, masticando cibi grossolani, prendendo piatti freddi, caldi, piccanti, aspri, ecc.

La glossite è una lesione infiammatoria della lingua, in cui si nota anche il dolore sotto la mascella inferiore. Se osservato dalla cavità orale, la lingua appare ispessita e di colore rosso vivo. Con un lungo corso, la glossite può trasformarsi in flemmone sottomandibolare o ascesso. Allo stesso tempo, ci sono dolori che si estendono alla mascella inferiore.

Sialolity - malattia salivare Accompagnato da dolore non intenso sotto la mascella inferiore e dolore quando si preme sul sito di lesione. La malattia salivare della ghiandola salivare sublinguale e sottomandibolare porta al dolore nella mandibola. Altri sintomi caratteristici di questa malattia:

  • gonfiore sotto la mascella inferiore, di solito solo a destra o a sinistra,
  • il pus è secreto dal condotto della ghiandola che si apre nella bocca, a causa della quale il paziente è disturbato da un odore sgradevole in bocca,
  • se il processo è esacerbato, allora ci sono i classici segni di infiammazione: febbre, malessere, debolezza.

Sialadenite - infiammazione delle ghiandole salivari. Con lo sviluppo del processo infiammatorio nella ghiandola sublinguale e sottomandibolare c'è dolore sotto la mascella inferiore, un aumento della temperatura corporea e indisposizione. Il processo può essere trasformato in ascesso o flemmone.

Benigno e Maligno tumori delle ghiandole salivari manifestato sotto forma di dolore prolungato sotto la mascella inferiore di bassa intensità. In caso di corso maligno e metastasi, c'è un aumento e la tenerezza dei linfonodi vicini, esaurimento, debolezza.

a faringite (infiammazione della faringe) i pazienti in alcuni casi soffrono di dolori alla gola e alla mandibola. C'è mal di gola, tosse.

Mal di gola (tonsillite) - infiammazione delle tonsille, manifestata sotto forma di forte dolore alla gola durante la deglutizione. In questo caso, il dolore può essere dato nella mascella, nell'orecchio. La temperatura corporea aumenta, si possono verificare altri segni di infezione respiratoria.

Tumori della laringe. Se il nervo laringeo è irritato da un tumore, il dolore si diffonde al torace, mascella inferiore, orecchio. Di solito il dolore aumenta gradualmente, nel tempo. Il paziente è preoccupato per "grumi", sensazione di corpo estraneo in gola, solletico, tosse, disturbo della voce. E per i tumori di grandi dimensioni, si verifica difficoltà di respirazione.

Dolore alla mascella inferiore a sinistra con infarto miocardico e angina

L'attacco cardiaco e l'angina sono patologie caratterizzate da un alterato flusso sanguigno nei vasi coronarici del cuore. La loro manifestazione tipica è il cucito e il bruciore di dolori dietro lo sterno, nel centro del torace. Ma a volte gli attacchi hanno un corso atipico. In questo caso, la loro unica manifestazione è un forte dolore acuto nella mascella inferiore a sinistra. In questo caso, il paziente è più sicuro di avere mal di denti.

Un tale percorso di angina, e soprattutto infarto del miocardio, è molto pericoloso. Un attacco di cuore è sempre una minaccia in termini di sviluppo di gravi complicanze, persino la morte. Il paziente deve essere immediatamente posizionato nell'unità di terapia intensiva. Ma non pensa nemmeno di visitare un cardiologo, ma accompagna le sue lamentele a una clinica dentistica.

Questo può essere fuorviante anche per un dentista: un medico inizia a curare una malattia dentale inesistente.

Patologia dei seni mascellari e delle ghiandole salivari parotidee

Sinusite - infiammazione dei seni mascellari, che si trovano nel corpo della mascella superiore. Poiché il processo è solitamente unilaterale, nella maggior parte dei casi, il dolore è notato nella mascella superiore - a destra oa sinistra. Al mattino, praticamente non si preoccupano, ma alla sera sono in aumento. A poco a poco, il dolore smette di essere attaccato solo alla mascella. I mal di testa cominciano a disturbare il paziente. Allo stesso tempo, ci sono segni tipici per la sinusite:

  • costante congestione nasale
  • infezioni respiratorie acute consecutive che non passano mai,
  • gonfiore nella mascella superiore a destra o a sinistra, dolore in questo posto quando premuto,
  • febbre, malessere

Tumori del seno mascellare maligno per lungo tempo in grado di mascherare sotto il corso della sinusite. Il paziente è preoccupato per il dolore non molto grave nella mascella superiore, destra o sinistra. Se il tumore si trova sul fondo del seno, i denti superiori vengono allentati. C'è congestione nasale, scarico purulento e sanguinante. Di solito il sospetto di un processo maligno appare per la prima volta quando un paziente viene esaminato da uno specialista ORL.

parotite (parotite, infezione da virus delle ghiandole salivari) è una malattia più comune durante l'infanzia. C'è una tenerezza generale della ghiandola (si trova davanti al padiglione auricolare), la diffusione del dolore nella mascella superiore e inferiore. L'aspetto del paziente è molto caratteristico: c'è un gonfiore pronunciato nell'area della guancia. La temperatura corporea è elevata, il paziente sta vivendo un malessere generale. La parotite va via senza lasciare traccia, in futuro si forma un'immunità stabile, impedendo il ri-sviluppo della malattia.

Luoghi del dolore

A volte il dolore alla mascella può essere così grave che non è possibile capire esattamente dove si trova il dolore. Tuttavia, se non tutta la mascella fa male, in alcuni casi è possibile determinare una posizione specifica:

  1. Vicino all'orecchio sul lato sinistro o destro del viso.
  2. Dolore nei linfonodi sotto la mascella.
  3. Il dolore si forma solo quando i movimenti dei muscoli facciali, ad esempio, quando la bocca si apre.
  4. Dolore sul lato destro o sinistro.
  5. Il disagio è sentito solo nella mascella inferiore.

Per identificarlo, stabilire una diagnosi accurata e prescrivere il trattamento più efficace, è urgente consultare uno specialista.

Fattori che innescano l'insorgenza della malattia

Allora perché fa male la mascella? L'eziologia del dolore alla mascella può essere diversa:

  • Processi infiammatori nel tessuto osseo e articolazioni mobili, talvolta accompagnati da suppurazioni (osteomielite, artrite, artrosi, foruncolosi e altre patologie dentali).
  • Il dolore può verificarsi a causa di vari infortuni innescati da entrambi i fattori esterni (shock, frattura) e involontariamente inflitti dal paziente (starnuti o sbadigli falliti).
  • Patologie del sistema cardiovascolare (lesioni delle arterie facciali e carotidi, sindrome dell'orecchio rosso, angina pectoris). Nel caso di malattie cardiache si irradia dall'organo colpito.
  • Neoplasie maligne
  • La conduzione di varie procedure dentali che richiedono un restauro a lungo termine, come la rimozione di un dente, l'installazione di perni e altri tipi di interventi chirurgici, nonché l'uso di apparecchi, contribuisce alla comparsa di dolori dolorosi alla mascella.
  • Patologia neurologica (nevralgia).

Dolore caratteristico nelle lesioni della mascella

Se il paziente si lamenta di dolore sul lato sinistro o destro del viso, allora molto probabilmente è un trauma alla mascella.

La presenza di un tumore o un piccolo gonfiore nella zona interessata indica un livido ricevuto durante lo sport o un conflitto che si è concluso in un combattimento.

Se la parte inferiore fa male durante la masticazione o a riposo, allora è del tutto possibile che il paziente abbia una frattura, che è un cambiamento patologico nella posizione delle ossa. Il più delle volte si forma con un forte shock.

Il paziente avrà bisogno di una osteosintesi obbligatoria - chirurgia, la cui essenza è: restituire le ossa mascellari in una posizione fisiologica.

La lesione della mascella più comune è la dislocazione. Si verifica a causa dell'eccessiva apertura della bocca, movimenti improvvisi, tentativi di aprire qualcosa con i denti.

Un medico specialista formula questa diagnosi sulla base dei seguenti sintomi e segni:

  1. Stabile posizione aphysiological della mascella.
  2. Difetti di parola.
  3. Ingerire la disfunzione.
  4. Sensazioni dolorose localizzate sotto l'osso mandibolare e nell'articolazione.

neoplasie

Se un paziente lamenta fastidio e dolore che lo torturano da molto tempo, allora al medico sarà richiesto di inviare il paziente per un esame completo, rivelando l'apparizione di tumori benigni e maligni.

La loro peculiarità è che i segni dell'infiammazione possono essere assenti per lungo tempo, il disagio non sarà pronunciato, il paziente non sa della sua malattia.

Il dolore si manifesta tardi la sera o di notte, la mascella si addensa inosservata, si lamenta principalmente del dolore nel processo di masticare il cibo o dopo una lunga conversazione.

Il sarcoma è una forma maligna e il più pericoloso. È caratterizzato da dolore alla mandibola, cede il passo all'orecchio, doloroso cambiamento nella posizione delle ossa, disagio quando si preme sul punto dolente.

Malattie infiammatorie accompagnate da suppurazione

Il dolore nella parte superiore o inferiore della mascella può essere innescato da un ascesso, il più traumatico dei quali è l'osteomielite.

La malattia si sviluppa a causa dell'infezione nel tessuto osseo, la mandibola si gonfia gravemente e fa male e si può formare un foruncolo.

Di regola, accompagnato da mal di testa, brividi, aumento della sensibilità dei denti, a volte gonfiore passa al collo.

Patologia cardiovascolare

Se il dolore alla mandibola è accompagnato da dolore al cuore o da una sensazione sgradevole lungo i vasi, è necessaria una chiamata d'urgenza urgente e il ricovero immediato, soprattutto se ci sono sintomi come sudorazione, sensazione di mancanza d'aria, forte dolore al petto.

Nei casi in cui i vasi facciali sono danneggiati, il paziente lamenta un dolore bruciante che si irradia verso l'area orbitale e il naso.

Bruciore, saliva appiccicosa, lingua pesante - sintomi che si verificano quando glossalgia. Sintomatologia e trattamento del glossario. Prendi nota!

A proposito di cosa fare in caso di denti allentati, leggi qui. Identifica la malattia nel tempo e prendi provvedimenti per eliminarla.

Senza bretelle puoi allineare i denti. Questo articolo descrive tutti i modi.

Dolori neurogeni

Molto spesso, il dolore alla mascella suggerisce un nervo trigemino o laringeo. In questo caso, il dolore è accompagnato da un ritorno alla radice della lingua, che aumenta nel processo di conversazione.

Le sensazioni dolorose stanno bruciando e peggiorano significativamente durante la notte. La masticazione è accompagnata da crampi, sudorazione come risposta al disagio.

Trattamento: cosa fare se fa male la mascella?

Indipendentemente da quale motivo potrebbe scatenare la patologia, secondo il paziente, è necessario consultare il medico per identificare il fattore di malattia e lo scopo del trattamento.

La diagnosi viene stabilita usando i seguenti metodi di esame:

  • Ascoltando i reclami del paziente e l'ispezione approfondita.
  • Esame a raggi X delle ossa mascellari.
  • Urina e analisi del sangue.
  • Metodi diagnostici computerizzati o risonanza magnetica.
  • Ulteriori consultazioni con un neurologo, oncologo o traumatologo a seconda della natura della lesione.

Per il trattamento delle fratture è necessario necessariamente un intervento chirurgico, con dislocazione della mascella. L'ammaccatura richiede l'applicazione di impacchi freddi e il fissaggio della posizione anatomica della mascella con bende di fissaggio.

Per l'eliminazione della sindrome del dolore, i medici specialisti prescrivono inoltre antidolorifici (Ibuprofen, Ortofen).

Le malattie infiammatorie purulente acute sono di solito trattate in un ospedale sotto l'attenta supervisione di un medico.

Oltre agli antidolorifici e ai farmaci antinfiammatori, viene prescritta una terapia antibiotica per eliminare la causa principale della malattia - l'infezione batterica. Gli accumuli di pus vengono completamente puliti, avendo precedentemente aperto il punto di rottura.

Nei casi in cui la malattia è stata causata da patologie dentali, il trattamento verrà effettuato a seconda del tipo di malattia e della natura della sua manifestazione.

Potrebbe essere necessario un ulteriore intervento chirurgico dopo la rimozione dei denti o la rimozione delle parentesi graffe che causano grave disagio al corpo.

I tumori benigni e maligni sono trattati solo con l'aiuto di operazioni. L'ulteriore recupero avviene nell'ospedale.

Áîëü â ÷åëþñòè

Áîëü â ÷åëþñòè ìîæåò ðàçâèâàòüñÿ ïîñòåïåííî èëè âîçíèêàòü âíåçàïíî.  çàâèñèìîñòè îò ïðè÷èíû îíà ìîæåò âàðüèðîâàòü îò åäâà çàìåòíîé äî î÷åíü ñèëüíîé. Åñëè ó ÷åëîâåêà áîëèò ÷åëþñòü ýòî ïðîèñõîäèò èç-çà áîëåçíè çóáîâ, ìÿãêèõ òêàíåé, æåëåç ðîòîâîé ïîëîñòè èëè ãîðëà, à òàêæå èç-çà ëîêàëüíîé òðàâìû èëè èíôåêöèè.

Ñòðîåíèå è ôóíêöèè ÷åëþñòè

×åëþñòè ÿâëÿþòñÿ îñíîâîé äëÿ çóáîâ, à òàêæå âûïîëíÿåò ôóíêöèè ïåðåæåâûâàíèÿ ïèùè è ðå÷è. Âåðõíÿÿ ÷åëþñòü íåïîäâèæíà, à íèæíÿÿ ÷åëþñòü ÿâëÿåòñÿ íåçàâèñèìîé, ïîäâèæíîé è êðåïèòñÿ ê ÷åðåïó ñ ïîìîùüþ âèñî÷íî-íèæíå÷åëþñòíîãî ñóñòàâà.

Ñòðîåíèå ÷åëþñòè âî ìíîãîì îïðåäåëÿåò âíåøíèé âèä ëèöà ÷åëîâåêà. Íèæíÿÿ ÷åëþñòü ñîñòîèò èç òåëà è äâóõ âåòâåé-îòðîñòêîâ, êîòîðûå îáðàçóþò äâå ñðîñøèåñÿ ïîëîâèíêè. Ïîäáîðîäîê ÿâëÿåòñÿ ÷àñòüþ íèæíåé ÷åëþñòè è èìååò îòâåðñòèå â öåíòðå, ÷åðåç êîòîðîå ïðîõîäÿò íåðâû è ñîñóäû.

Åùå îäíà ÷àñòü ïîäáîðîäêà – ýòî àëüâåîëû, êîòîðûå îáðàçóþò äåñíû è ñëóæàò äëÿ êðåïëåíèÿ è ðàñïîëîæåíèÿ çóáîâ. Ó êàæäîãî çóáà åñòü ñîáñòâåííàÿ àëüâåîëà.

Ïîäáîðîäî÷íàÿ êîñòü ðàñïîëàãàåòñÿ â íèæíåé ÷àñòè ÷åðåïà ñ âíóòðåííåé ñòîðîíû è ñëóæèò äëÿ êðåïëåíèÿ ÿçûêà. Ïîäáîðîäî÷íàÿ êîñòü ìîæåò áûòü ñäâîåííîé èëè îäèíî÷íîé. Íèæå ýòîé êîñòè íàõîäèòñÿ óãëóáëåíèå äëÿ êðåïëåíèÿ äâóáðþøíîé ìûøöû.

Ñ ñòîðîíû ïîäáîðîäêà åñòü âûåìêè äëÿ ðàñïîëîæåíèÿ ïîäúÿçû÷íûõ æåëåç. Ñòîðîíû ïîäáîðîäêà çàêàí÷èâàþòñÿ ñêóëàìè, ê êîòîðûì ïðèêðåïÿòñÿ æåâàòåëüíûå ìûøöû.  ñåðåäèíå âåòâåé ïîäáîðîäêà åñòü îòâåðñòèÿ äëÿ ñîñóäîâ è íåðâîâ.

Ñâåðõó âåòâåé ñ êàæäîé ñòîðîíû íèæíåé ÷åëþñòè åñòü øåðîõîâàòûå îòðîñòêè äëÿ êðåïëåíèÿ âèñî÷íûõ ìûøö, à âåðõíÿÿ ñîñòîèò èç òåëà è ÷åòûðåõ îòðîñòêîâ:

 âåðõíåé ÷åëþñòè åñòü âåðõíå÷åëþñòíàÿ ïàçóõà ñî ñëèçèñòîé îáîëî÷êîé äëÿ ïðîõîæäåíèÿ âîçäóõà, êðîìå òîãî, åå ïåðåäíÿÿ ÷àñòü èìååò âïàäèíó ñ îòâåðñòèåì äëÿ ïðîõîæäåíèÿ ãëàçíîãî íåðâà. Îíà ñîåäèíÿåòñÿ ñ ÷åðåïîì è îáðàçóåò åäèíîå öåëîå.

Îòðîñòêè ñïðàâà è ñëåâà ñîåäèíÿþòñÿ ìåæäó ñîáîé è îáðàçóþò ñïåðåäè òâåðäîå íåáî. Âåðõíèå çóáû ðàñïîëàãàþòñÿ â ñïåöèàëüíûõ ÿ÷åéêàõ - àëüâåîëàõ.

Êðîìå òîãî, åñòü ÷åòûðå ïîâåðõíîñòè:

 íîñîâîé ïîâåðõíîñòè åñòü îòâåðñòèå äëÿ ñîîáùåíèÿ ìåæäó ÷åëþñòíîé ïàçóõîé è ïîëîñòüþ íîñà. Íàðóæíàÿ ëàòåðàëüíàÿ ïîâåðõíîñòü èìååò ñçàäè âíèçó áóãîð, à íåñêîëüêî íåáîëüøèõ îòâåðñòèé ÿâëÿþòñÿ êàíàëàìè äëÿ ïðîõîæäåíèÿ ñîñóäîâ è íåðâîâ ê çóáàì.

Âíóòðåííÿÿ ÷àñòü âåðõíåé ÷åëþñòè èìååò ïîëîñòü äëÿ ïðîõîæäåíèÿ âîçäóõà. Ýòà ïîëîñòü ÿâëÿåòñÿ ñàìîé áîëüøîé ïàçóõîé íîñà. Ñêóëîâàÿ êîñòü è ñêóëîâîé îòðîñòîê ñîåäèíÿþòñÿ. Ëîáíûé îòðîñòîê, íîñîâàÿ è ëîáíàÿ êîñòè òîæå ñîåäèíåíû.

Ïðè÷èíû: ïî÷åìó áîëèò â ÷åëþñòè

Ñèñòåìíûå ïðè÷èíû âêëþ÷àþò:

  • ñêåëåòíî-ìûøå÷íûå,
  • íåâðîëîãè÷åñêèå,
  • ñåðäå÷íî-ñîñóäèñòûå,
  • ýíäîêðèííûå,
  • èììóíîëîãè÷åñêèå,
  • ìåòàáîëè÷åñêèå,
  • èíôåêöèîííûå çàáîëåâàíèÿ.

Áîëü â ÷åëþñòè ìîæåò íàáëþäàòüñÿ ïðè òàêèõ îïàñíûõ äëÿ æèçíè çàáîëåâàíèÿõ, êàê òåòàíèÿ èëè èíôàðêò ìèîêàðäà, à òàêæå â ðåçóëüòàòå ïðèìåíåíèÿ íåêîòîðûõ ëåêàðñòâåííûõ ïðåïàðàòîâ (îñîáåííî ðÿäà ôåíîòèàçèíîâ), õèðóðãè÷åñêèõ îïåðàöèé è ìàíèïóëÿöèé, à òàêæå îïåðàöèé, ñâÿçàííûõ ñ çóáàìè.

Áîëü â ÷åëþñòè ðåäêî ìîæåò áûòü ïåðâûì ïðèçíàêîì êàêèõ-ëèáî çàáîëåâàíèé, íî èíîãäà ïðè åå ïîÿâëåíèè òðåáóåòñÿ îêàçàíèå íåìåäëåííîé ìåäèöèíñêîé ïîìîùè.

Áîëü â ïîäáîðîäêå, â îáëàñòè ãóá è çóáîâ ïðè íåâðàëãèè òðîéíè÷íîãî íåðâà

Ïðè ýòîì çàáîëåâàíèè íàáëþäàþòñÿ ïàðîêñèçìàëüíûå ïðèñòóïû ñèëüíîé îäíîñòîðîííåé áîëè â ÷åëþñòè (äî ñåðåäèíû ëèöà) èëè ñòðåëÿþùèå áîëè â îäíîì èç îòðîñòêîâ òðîéíè÷íîãî íåðâà (îáû÷íî âåðõíå- èëè íèæíå÷åëþñòíîì). Òàêàÿ ñèëüíàÿ áîëåçíåííîñòü äëèòñÿ îêîëî 15 ìèíóò è îùóùàåòñÿ â ïîäáîðîäêå, â îáëàñòè ãóá è çóáîâ.

Áîëü ïðè ãíîéíîì ïàðîòèòå

Áàêòåðèîëîãè ÷ åñêîå èíôèöèðîâàíèå îêîëîóøíîé æåëåçû áàêòåðèÿìè Staphylococcus aureus íàáëþäàåòñÿ ó îñëàáëåííûõ ïàöèåíòîâ ñ ïîâûøåííîé ñóõîñòüþ DOA EEE ïëîõîé ãèãèåíîé ðîòîâîé ïîëîñòè. Comprendere la quantità di informazioni che è necessario utilizzare:

  • âûñîêàÿ òåìïåðàòóðà,
  • îçíîá,
  • ïîêðàñíåíèå,
  • îòåê íàðóæíûõ ïîêðîâîâ,
  • îòåê ãëàíä,
  • âûäåëåíèå ãíîÿ èç ñëþííûõ ïðîòîêîâ.

Áîëü ïðè èíôàðêòå ìèîêàðäà

Âíà÷àëå ýòî îïàñíîå äëÿ æèçíè çàáîëåâàíèå âûçûâàåò îñòðîå ñóäîðîæíîå áîëåçíåííîå îùóùåíèå, êîòîðóþ íå ñíèìàþò îòäûõ èëè ïðèåì íèòðîãëèöåðèíà. Áîëü ìîæåò ðàñõîäèòüñÿ â íèæíþþ ÷åëþñòíóþ ÷àñòü, ëåâóþ ðóêó, øåþ, ñïèíó è ïëå÷è.  ðåäêèõ ñëó÷àÿõ íàáëþäàåòñÿ áîëåâîå îùóùåíèå â ÷åëþñòè, íî îòñóòñòâóåò áîëü â ãðóäè.

Ëå÷åíèå: ÷òî äåëàòü ïðè áîëè â ÷åëþñòè

Áîëüíîìó ðåêîìåíäóåòñÿ èçáåãàòü ðàçãîâîðîâ è èçáûòî÷íûõ äâèæåíèé ÷åëþñòåé. Óñòàíîâêà äèàãíîçà ïðè áîëè â ÷åëþñòè ïðîèñõîäèò ñ ïîìîùüþ ñëåäóþùèõ ìåòîäîâ îáñëåäîâàíèÿ:

  • æàëîáû áîëüíîãî è îñìîòð ÷åëþñòè,
  • ðåíòãåí êîñòåé ÷åëþñòè,
  • àíàëèç ìî÷è è êðîâè,
  • ìàãíèòîðåçîíàíñíàÿ òîìîãðàôèÿ.

Ïðè ïåðåëîìå ÷åëþñòè íåîáõîäèìî îïåðàòèâíîå âìåøàòåëüñòâî, ïðè âûâèõå - åå âïðàâëÿþò. Ïðè óøèáàõ ÷åëþñòè ê íåé ïðèêëàäûâàþò õîëîäíûå êîìïðåññû è ôèêñèðóþò ïðè ïîìîùüþ ïîâÿçîê. Îò áîëè íàçíà÷àþòñÿ îáåçáîëèâàþùèå ñðåäñòâà.

Îñòðûå ãíîéíûå âîñïàëèòåëüíûå ïàòîëîãèè ëå÷àò â óñëîâèÿõ ñòàöèîíàðà ïîä êîíòðîëåì âðà÷à. Íàçíà÷àþòñÿ ïðîòèâîâîñïàëèòåëüíûõ è àíòèáàêòåðèàëüíûå ïðåïàðòû äëÿ óñòðàíåíèÿ âîñïàëåíèÿ è çàðàæåíèÿ. Íàðûâ âñêðûâàþò, à ãíîé âû÷èùàþò.

Åñëè áîëü â ÷åëþñòè âûçâàíà ñòîìàòîëîãè÷åñêèìè ïðîáëåìàìè, ëå÷åíèå ïðîâîäèòñÿ â çàâèñèìîñòè îò âèäà çàáîëåâàíèÿ è õàðàêòåðà åãî ñèìïòîìîâ.

Dolore dopo la fissazione dei frammenti della mascella

Se a una persona è stata diagnosticata una frattura della mascella, dopo di che è stata riparata con una stecca e un filo, e dopo un po ', il dolore alla mascella è ricomparso, questo potrebbe indicare:

  • danno ai denti (il loro collo o legamenti), gengive con filo, che fissa il pneumatico,
  • ri-frattura, che ha causato edema ed emorragia,
  • danno ai nervi da frammenti ossei,
  • sviluppato osteomielite post-traumatica, cellulite o ascesso.

Nevralgia del nervo trigemino

Questo nervo, lasciando la cavità cranica, si biforca su tutta la faccia. La sua irritazione o infiammazione causa un dolore molto intenso. Allo stesso tempo, è influenzato solo da un lato, a sinistra oa destra. Il dolore alla mandibola si verifica quando si verifica l'infiammazione del ramo inferiore del nervo. È caratterizzato da attacchi notturni di forte dolore bruciante, che non sono alleviati dagli antidolorifici. Maggiori informazioni sulla nevralgia ternaria.

Nevralgia del nervo laringeo superiore

Il nervo laringeo superiore innerva la radice della lingua, la laringe, la parte superiore della faringe. Quando irritato, il dolore appare localizzato sotto la mascella inferiore. È accompagnato da singhiozzo, tosse, sbavando. Il dolore dà al viso, all'orecchio, alla spalla e al petto. Provocano un attacco di deglutizione, tosse, girando la testa.

Dolore odontogeno

La pulpite (infiammazione del fascio neurovascolare localizzato all'interno del dente), la carie (distruzione dello smalto dei denti), l'inizio dell'ascesso parodontale (ascesso vicino al dente) manifesta un forte dolore nel punto locale della mascella superiore o inferiore, aumentando di notte, avendo un carattere pulsante. Allo stesso tempo, la regione della radice del dente malato è dolorosa alla palpazione, fa male quando il cibo viene morso da un dente. Risponde anche con dolore quando una bevanda fredda o calda cade su di lui.

Sarcoma osteogenico

È un tumore maligno, come il cancro. Solo il cancro è un tumore che cresce dalle mucose e quelli che crescono da ossa, tessuto adiposo, nervoso o vascolare sono chiamati sarcomi. In questo caso stiamo parlando di un tumore che origina dall'osso della mascella inferiore o superiore. Si manifesta con la deformazione della mascella, che si verifica dopo un periodo di dolore alla mascella e in tutto il viso. Inoltre, puoi trovare un punto nel mento o sotto l'occhio, dove c'è il massimo dolore.

Fa male nella mascella superiore

Queste possono essere le seguenti patologie (quasi tutti i sintomi discussi sopra):

  • Osteomielite della mascella superiore. È associato all'estrazione del dente, al trattamento improprio della sinusite, all'estrazione del dente, all'installazione di un impianto nella mascella superiore, a un rialzo del seno anormale. Può ferire o alla mascella sinistra o destra.
  • Sinusite. Di solito questa malattia si sviluppa da un lato - a destra o a sinistra. È provocato da ipotermia, trauma al naso o cranio, pulpite dei molari superiori e parodontite della mascella superiore. Sintomi di patologia: il dolore dà alla mascella, alla testa, all'orbita dell'occhio, ma puoi trovare il punto di massimo dolore vicino al naso. Inoltre, la metà del naso è posta, il muco o il pus fluisce da esso (o da entrambe le narici), la voce diventa nasale e il muco scorre lungo la parte posteriore della gola.
  • Phlegmon o ascesso in questa zona, accompagnato da gonfiore e tenerezza dei tessuti molli. È preceduto da una ferita aperta (con la privazione della pelle) di questa zona, foruncolo o trattamento dentale della mascella superiore.
  • Gengivite - infiammazione della mucosa delle gengive. Gengive infiammate, e con loro tutta la mascella, fa male, la temperatura sale, c'è un odore sgradevole dalla bocca. Maggiori informazioni sui sintomi e sul trattamento della gengivite.
  • Alveolite - infiammazione del buco del dente dopo la sua rimozione.

Mascella inferiore dolorante

Il dolore nella mandibola con la febbre può essere dovuto a:

  • osteomielite,
  • gengivite,
  • alveolite - complicanze dopo l'estrazione del dente,
  • flemmone sottomandibolare o ascesso,
  • glossite - infiammazione della mucosa della lingua, che si verifica a causa della sua infezione da ustioni (chimiche o termiche) o lesioni. Con questa malattia, non solo fa male la lingua e il gusto cessa di essere sentito, ma anche i dolori alle mascelle,
  • se è localizzata vicino all'orecchio ed è accompagnata da un aumento della temperatura corporea, è molto probabile che l'otite sia presente. In questo caso, potrebbe esserci uno scarico di pus o liquido chiaro dall'orecchio, compromissione dell'udito. L'otite mostra debolezza, affaticamento, perdita di appetito. Sintomo caratteristico: il dolore aumenta con la pressione sul trago dell'orecchio (una cartilagine particolarmente prominente all'interno).

Dolore nell'orecchio e nella mascella

Il sintomo, quando c'è dolore nell'orecchio e nella mascella, dice:

  1. disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare. Questa malattia è più "soggetta" alle persone con più di 30 anni, in particolare a coloro che hanno subito traumi, artrite di questa articolazione e hanno muscoli masticatori o masticatori. Si manifesta un mal di testa in una metà della testa, dolore alla mascella, che dà alla guancia, alla fronte, alla tempia. I movimenti della mascella si verificano lungo una traiettoria rotta. Con movimenti attivi della mascella nell'articolazione vicino all'orecchio vi è uno scricchiolio e uno scatto. La mascella potrebbe improvvisamente incepparsi.
  2. artrosi dell'articolazione temporo-mandibolare. Qui il dolore è costante, dolente. Quando si apre la bocca c'è un crunch. Diventa dolorosamente ampio da aprire, così come fortemente da chiudere le mascelle. Anche masticare da questo lato fa male. È particolarmente difficile aprire la bocca al mattino, quindi diventa più facile.
  3. artrite dell'articolazione temporo-mandibolare. Sintomi principali: dolore vicino all'orecchio, scoppiettio, rumore, scatti, scricchiolii nell'articolazione, scarsa mobilità, specialmente al mattino.
  4. otite, cioè infiammazione dell'orecchio: esterna o media, che è più profonda del timpano,
  5. carotidia - irritazione delle terminazioni nervose vicino all'arteria carotide. Questo dolore è parossistico, inizia nella mascella superiore, dà al collo, all'orecchio, alla bocca, si diffonde su tutto il viso. Premendo sul lato del collo e un po 'più in basso dal pomo d'Adamo risponde con dolore acuto. Cause della carotidina: emicrania, tumori dei tessuti molli situati vicino all'arteria carotide, stratificazione dell'arteria temporale,
  6. nevralgia del nodo uditivo. In questo caso, si verifica il dolore parossistico che brucia. Questo dolore proviene dal tempio, oltre l'orecchio, arriva alla mascella inferiore, il mento, dà ai denti. Ci sono anche clic nell'orecchio, aumenti di salivazione. La causa della condizione è l'ipotermia, mal di gola, antritis,
  7. sindrome di eritrootalgia. Qui l'orecchio fa più male della mascella. Il dolore dà in fronte, mascella inferiore, parte posteriore della testa. Inoltre, l'orecchio diventa rosso. Cause della sindrome: spondilosi cervicale, disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare, danno al talamo e alcuni altri.

Se si nota dolore durante la masticazione

Dolore alla mascella durante la masticazione - un segno:

  • disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare,
  • artrite di questa articolazione
  • artrosi dell'articolazione temporo-mandibolare.

Tutte queste malattie sono descritte in dettaglio sopra.

Inoltre, il dolore durante la masticazione può essere con adamantino - uno dei tumori benigni che si sviluppa nello spessore del basso, meno spesso - la mascella superiore. La dimensione della mascella aumenta, diventa difficile da masticare. Allo stesso tempo, il dolore appare e aumenta.

Il dolore si fa sentire sotto la mascella

Il dolore sotto la mascella è un segno di molte malattie:

  • Linfoadenite sottomandibolare. Questo è il nome dell'infiammazione dei linfonodi sottomandibolari.Questo accade quando arriva un'infezione con mal di gola, parodontite, congiuntivite, foruncolosi facciale, carbonchio che compare sul viso. A conferma della diagnosi, qui sono palpabili i linfonodi dolorosi, elastici e mobili. Se quest'ultimo ha una consistenza solida, non è spostato o indolore, è necessario cercare, dove il cancro metastatizza.
  • Mononucleosi infettiva Questa è una malattia virale in cui sono coinvolti molti gruppi di linfonodi, incluso il sottomandibolare. La patologia è accompagnata da un aumento della temperatura, sintomi non molto pronunciati di intossicazione (debolezza, sonnolenza, nausea, perdita di appetito). Maggiori informazioni sulla mononucleosi infettiva nei bambini.
  • Glossalgia o ipersensibilità della lingua. Qui, il dolore viene dato alla mascella inferiore, si verificano dopo aver masticato cibi grossolani, oltre a prendere piatti aspri, speziati, caldi o freddi.
  • Glossite - infiammazione della lingua. La lingua è visibilmente ispessita, rosso vivo. Se la patologia non viene trattata, può svilupparsi flemma sottomandibolare o ascesso.
  • Sialoadenite - infiammazione delle ghiandole salivari situate sotto la mandibola. In questo caso, la temperatura aumenta, appare debolezza, aumenta la salivazione e diminuisce l'appetito. All'angolo della mascella è determinata stretta formazione dolorosa elastica.
  • Sialolitiasi. In questo caso, le pietre sono determinate nelle ghiandole salivari. Sotto la mascella inferiore - sinistra o destra - il gonfiore è determinato, la secrezione purulenta viene emessa nella bocca, la sua quantità è insignificante e la persona non la sente, ma l'odore nella bocca diventa sgradevole.
  • Faringite - infiammazione della mucosa della gola. Sintomi: mal di gola, tosse e dolore, che possono dare alla mascella.
  • Mal di gola - infiammazione delle tonsille. In questo caso, un mal di gola, la temperatura sale, diventa doloroso da ingoiare. Il mal di gola può essere dato alla mascella e all'orecchio.
  • Tumori delle ghiandole salivari, che si manifestano con dolori dolenti di bassa intensità, localizzati sotto la mascella. Se il tumore è maligno, il dolore diventa sempre più intenso, la temperatura aumenta, i linfonodi sottomandibolari aumentano, la debolezza aumenta e il peso corporeo diminuisce.
  • Tumori laringei in cui si verifica l'irritazione del nervo laringeo. Il dolore in questo caso appare nella gola, si diffonde al petto, l'area sotto la mascella inferiore, l'orecchio. Inoltre, una persona è preoccupata per un nodo in gola, difficoltà a deglutire prima solido e poi cibo liquido.
  • Frattura della mascella inferiore. I suoi sintomi sono descritti di seguito.

Dolore acuto

Caratteristico per i seguenti casi:

  • Contusione, frattura o lussazione dell'articolazione. Quindi si verifica dopo un colpo, una forte apertura della bocca, cadendo sul viso. I sintomi caratteristici descritti sopra, nella sezione "Il dolore è apparso dopo l'infortunio".
  • Phlegmon, ascesso o osteomielite. In questo caso, si verifica dopo un infortunio o sullo sfondo di un dolore prolungato nel dente, mal di gola, varicella, estrazione del dente. I suoi sintomi si possono trovare anche nella sezione Dopo l'intervento odontoiatrico o Post Injury.
  • Se la mascella si ammalava dopo una visita dal dentista, quando una persona teneva la bocca spalancata per lungo tempo, ciò significa che si è formato un versamento nell'articolazione - un fluido in eccesso prodotto dalla membrana articolare. In questo caso, alcuni giorni è necessario rimpiangere l'articolazione, senza gravarla masticando cibi solidi. Inoltre, 2-3 giorni applicano periodicamente bende fredde sulla zona comune. Se questa condizione non viene eliminata, l'artrosi può svilupparsi - una condizione degenerativa dell'articolazione.
  • Artrite. Il dolore può verificarsi sullo sfondo dell'ipotermia, una malattia infettiva comune. Masticare sente scatti, scricchiolii, rumore nell'articolazione. Il dolore può essere dato nell'orecchio.

Dolore cronico

Se fa male aprire la bocca al mattino, allora questa condizione scompare durante il giorno, può essere l'artrosi dell'articolazione temporo-mandibolare.Succede più spesso nelle persone che hanno molari mancanti e il carico cade sulle ossa e non sui denti. Se non ci sono denti a destra, sarà doloroso aprire la metà destra della bocca. Se a sinistra, poi a sinistra.

La disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare e l'artrosi dell'articolazione, descritte sopra, sono avvertite anche dal dolore all'apertura della bocca. È doloroso masticare, apri bene la bocca. I movimenti sono incatenati al mattino, poi passa.

Nevralgia del nervo trigemino. È descritto nella sezione "Quando non ci sono altri sintomi oltre al dolore".

Conseguenze di indossare protesi dentarie o parentesi graffe

L'uso di varie strutture ortodontiche progettate per correggere il morso può essere accompagnato da un leggero dolore, specialmente durante il periodo di dipendenza.

Tali dispositivi si trovano sui denti e contribuiscono al loro movimento rispetto alla linea dentale-mascellare, che porta alla formazione di sensazioni di disagio. Questo indica il corso corretto del processo di correzione del morso.

L'installazione di protesi per ripristinare le corone perse può anche portare a un leggero dolore nella fase iniziale del loro utilizzo. Dopo un po ', il dolore scomparirà.

Se ciò non dovesse accadere, dovresti consultare un dentista per escludere la possibilità di un'installazione impropria della struttura ortopedica e la presenza del processo infiammatorio.

Leggi qui, se è possibile trattare i denti di una madre che allatta con anestesia o con antidolorifici.

A questo indirizzo http://dr-zubov.ru/ortodontiya/prikus/primenenie-miogimnastiki.html offriamo informazioni su myogymnastics per il linguaggio in ortodonzia.

Malattie dentali

La presenza di alcune malattie dentali può causare dolore durante la masticazione:

  1. Pulp. Il processo infiammatorio che interessa il nervo dentale è accompagnato dall'insorgenza del dolore parossistico, aggravato di notte. Oltre al dente interessato, il dolore passa spesso nella regione zigomatica, occipitale o mascella opposta.
  2. Parodontite. Il dolore alla mandibola in questa malattia è di natura acuta, che è l'aumento e la pulsazione intrinseca durante l'esacerbazione del processo. Durante il pasto e la pressione sul dolore mascellare aumenta.
  3. Alveolite. Il dolore del foro infiammato può irradiarsi all'intera mascella, rendendo difficile masticare il cibo. In assenza di trattamento tempestivo, la malattia può trasformarsi in una forma di osteomielite limitata, accompagnata da fusione purulenta delle ossa mascellari.

Denti di saggezza dentizione

La crescita dei molari è spesso accompagnata dal dolore. Ciò è dovuto al fatto che la mascella è già formata e potrebbe non esserci spazio sufficiente per la crescita di ulteriori molari.

Ciò può portare alla comparsa di corone impattate o distopiche.

L'eruzione di questi molari può essere accompagnata da dolore dolorante nell'area della guancia che si estende alla gola e all'orecchio, difficoltà nella masticazione e nella deglutizione, infiammazione delle ossa e muscoli situati nell'area della crescita dei denti.

Morso sbagliato

La posizione patologica delle corone rispetto alla linea della dentizione può causare dolore nel processo di masticazione. Ciò è dovuto a una distribuzione impropria dei carichi e alla necessità di ulteriori sforzi.

Il morso patologico può essere accompagnato da dolore durante l'apertura della bocca, masticando, parlando, mal di testa, spasmi dei muscoli della mascella.

Questa situazione richiede un ricorso immediato al dentista, perché se non curato, può portare alla formazione di distorsioni, provocate dall'indebolimento dei legamenti a causa di un posizionamento scorretto dell'articolazione temporo-mandibolare.

Malattie infiammatorie purulente

Un processo purulento acuto è un'altra possibile causa del dolore in una delle mascelle. Le malattie più comuni sono:

  1. osteomielite caratterizzato da infiammazione dei tessuti molli e ossei.E 'accompagnato da dolore dei denti, che passa sopra l'intera mascella, gonfiore del viso e la sua asimmetria.
  2. bollire accompagnato dallo sviluppo di un'infiammazione purulenta della pelle. Spesso il focus della malattia è limitato, ma ha un dolore pronunciato.
  3. ascesso il più delle volte si sviluppa sullo sfondo di danni meccanici alla mascella e alla coinfezione. Quando la malattia progredisce nella mascella superiore, le difficoltà nell'aprire la bocca e la deglutizione sono caratteristiche, mentre il dolore alla mascella inferiore si verifica durante la masticazione. Esternamente, l'ascesso è espresso nel gonfiore del triangolo sottomandibolare e nella distorsione del volto.
  4. Ascesso. I sintomi di questa patologia ricordano l'osteomielite: un forte dolore alla mascella o sotto di esso, gonfiore del viso, febbre. Il sito di infiammazione in questa malattia ha una peculiarità da diffondere.

Spesso questo dolore è lieve cronico, indipendentemente dal tipo di tumore.

I seguenti tipi di tumori sono benigni:

  • adamantinoma caratterizzato da un aumento delle dimensioni della mandibola, che porta a difficoltà e dolore nel processo di masticazione del cibo, che aumenta gradualmente nel processo di crescita della neoplasia,
  • osteoma - un tumore che cresce lentamente dal tessuto osseo ed è accompagnato da una violazione del morso, della deformazione della mandibola e della limitazione del grado di apertura della cavità orale,
  • osteoblastoklastoma accompagnato da un leggero dolore doloroso, che cresce gradualmente, e con l'aumento del tumore acquisisce carattere incessante.

Le neoplasie maligne includono il sarcoma osteogenico e il cancro. Queste malattie sono accompagnate da dolore quando si preme sulla mascella, forte dolore vicino all'orecchio o al collo, deformazione delle ossa mascellari.

Allo stesso tempo nella zona del mento è possibile trovare l'area con il dolore più grave.

In questo articolo, i dettagli della vestiboloplastica della mascella inferiore in un bambino e un adulto.

La lesione di alcuni nervi può anche causare il dolore che si irradia alla mascella. Spesso questo è dovuto alle seguenti infiammazioni:

  1. La sconfitta del nervo ternario provoca un forte dolore parossistico, che si concentra su un lato e aumenta di notte. In questo caso, il dolore non si estende alla regione posteriore della mascella.
  2. Infiammazione del nervo laringeo superiore accompagnato da forte dolore da un lato della regione sottomandibolare, che può spostarsi nell'area del viso e del torace. La maggiore intensità del dolore si verifica durante la masticazione o lo sbadiglio.
  3. Sintomo chiavenevralgia del nervo glossofaringeo - forte dolore alla lingua, trasmesso gradualmente alla mandibola e al viso. Si verifica, di regola, quando si comunica o si mangia. Il dolore è di natura parossistica, dura circa 2-3 minuti, quindi si indebolisce.
  4. Karotidiniya è un tipo di emicrania causata da malattie dell'arteria carotide. Il dolore si verifica con attacchi e dura fino a diverse ore. Di solito è localizzato su un lato della mascella superiore, irradiandosi gradualmente verso la dentatura inferiore, la faccia, l'orecchio.

Dolore vicino all'orecchio

Queste patologie articolari possono essere causate da infezione, ipotermia, stress elevato, danno meccanico o morso errato.

Per le malattie articolari della mandibola è caratterizzata da dolore doloroso incessante che scorre verso l'orecchio, disagio e crunch all'apertura della bocca e alla masticazione. In alcuni casi, il dolore può diffondersi a tutto il viso.

Per ulteriori informazioni sulle cause del dolore nell'articolazione della mascella, vedere il video.

Metodi di trattamento

Il modo per eliminare il dolore al mascellare dipende dalla causa della sua insorgenza, stabilita durante l'esame preliminare:

  • in presenza di un livido, viene applicata una fasciatura di fissazione e vengono prescritti gli impacchi,
  • la dislocazione richiede una riduzione della mascella da parte di un traumatologo e una medicazione,
  • le malattie purulente acute sono trattate in ospedale con antibiotici,
  • in presenza di ascessi, vengono aperti e il riempimento purulento viene rimosso,
  • la carotidinia richiede l'uso di antidolorifici e antidepressivi,
  • i dolori causati dal dente del giudizio impattato vengono eliminati dopo la sua piena eruzione, che è facilitata da una piccola incisione chirurgica,
  • in presenza di tumori che causano dolore alla mascella, vengono prontamente trattati con la chemioterapia se necessario.

Con il permesso del medico curante, i rimedi popolari possono essere utilizzati come supplemento alla terapia farmacologica. Ecco uno di loro:

  1. In un piccolo contenitore, mettere 20 grammi di erbe tritate di madre e matrigna e origano, versare 500 ml di vodka e insistere in un luogo buio per 3-4 giorni.
  2. Dopo questo tempo, la tintura viene filtrata e utilizzata per macinare l'area con dolore elevato.
  3. La durata di tale trattamento non dovrebbe superare i 10 giorni.

Aiuta a far fronte al dolore alla mandibola e agli esercizi terapeutici. I medici ortodontisti raccomandano i seguenti esercizi:

  1. Sorridi con le labbra chiuse.
  2. Sollevare le labbra superiori e inferiori fino a quando i denti sono esposti.
  3. Petto che tira e tira.
  4. Chiudere le labbra con una cannuccia.

prevenzione

Al fine di evitare il verificarsi di dolore alla mascella, è necessario rispettare le seguenti regole:

  • evitare l'ipotermia
  • cura tempestiva delle malattie virali e dentistiche,
  • consumare abbastanza vitamine,
  • smettere di usare il chewing gum,
  • applicare l'auto-massaggio della mascella locale,
  • eseguire esercizi myogymnastic
  • assicurarsi che durante il sonno la testa sia sollevata 30 cm sopra il letto.

Dolore alla mascella causato dall'apertura della bocca e l'assunzione di cibo è un motivo per contattare la clinica dentale. Ciò aiuterà in tempo a identificare la causa del problema ed eliminarlo.

Se hai dei dolori nella dentizione e vuoi condividere l'esperienza di sbarazzartene, lascia i tuoi commenti nella sezione appropriata, l'articolo finale.

Se trovi un errore, evidenzia una parte di testo e fai clic Ctrl + Invio.

Cause di natura traumatica

Molto spesso, il dolore alla mascella è dovuto a lesioni. La sua intensità e la natura dei sintomi associati dipendono dalla natura del danno:

  1. Lesioni. È caratterizzato da traumatizzazione dei tessuti molli, mentre le ossa rimangono inalterate. Oltre al dolore, si notano ematomi, lividi e gonfiore.
  2. Dislocazione. Si verifica quando l'articolazione temporo-mandibolare (TMJ) è sovraccaricata. Spesso la causa principale sono le malattie distrofiche - l'artrite o l'artrosi. Come risultato della lesione, il disco viene spostato dal sacco articolare, il paziente non può chiudere la bocca, le funzioni della parola e della masticazione sono disturbate.
  3. Frattura. Quando si verifica un danno, emorragia, gonfiore, forte dolore intenso nella mascella superiore, ma più spesso si rompe la mascella inferiore. Questo è il tipo più pericoloso di ferita. La vittima deve essere immobilizzata e portata all'ospedale dove subirà un trattamento chirurgico.

Molto spesso, il dolore alla mascella è dovuto a lesioni.

È importante! A volte il dolore alla mascella può riprendere dopo la guarigione. È causato dal danneggiamento del pneumatico per il fissaggio di tessuti e nervi, fratture ripetute, accrescimento improprio o spostamento dell'osso.

Dolore durante il trattamento dentale

Correzione del morso e installazione di parentesi porta allo spostamento dei denti. Di conseguenza, diventano mobili, c'è dolore alla mascella. Questa è una condizione standard. Dura circa un mese, mentre si verifica la dipendenza.

È importante! Anche disagio e disagio per diversi giorni dopo le protesi sono considerati normali.

Il dolore dopo l'installazione delle parentesi graffe è un evento normale.

A volte sia la mascella inferiore che quella superiore possono ferire a causa del trattamento analfabeta. Il sintomo si verifica a causa di otturazioni e strutture dentarie installate in modo non corretto, il che porta a un cambiamento nel morso.

Fattori neurologici

Questo tipo di patologia include danni ai nervi della zona facciale, accompagnati da discorsi alterati, masticazione, salivazione. Può essere infiammato:

  1. Il nervo trigemino. Le sensazioni parossistiche sgradevoli sono annotate solo su un lato - destro o sinistro.
  2. Nervo laringeo superiore. Il disagio è localizzato sotto la mascella inferiore e aumenta con l'apertura della bocca.
  3. Nervo glossofaringeo. I sintomi acuti compaiono prima nella lingua e poi si irradiano al resto del viso. La stessa gravità delle sensazioni è caratteristica: allo stesso tempo, la mascella fa male sul lato sinistro e sul lato destro.

I fattori neurologici portano anche al dolore alla mascella.

È importante! Il trattamento delle patologie neurologiche dovrebbe iniziare il più presto possibile. Più a lungo la terapia è assente, maggiore è il rischio di non ripristinare la funzione dei muscoli facciali.

Patologie ATM

Sono caratterizzati dalla presenza simultanea di dolore alla mascella, all'orecchio, ai clic e al crunch all'apertura della bocca, rigidità dei movimenti. Inoltre, perde la mobilità dell'articolazione, il che complica il processo di parlare e masticare.

Queste malattie includono:

  1. artrosi - lesione distrofica non infettiva. Con esso, le sensazioni sono doloranti, la mascella fa male quando si apre e si muove.
  2. artrite - processo infiammatorio che colpisce l'articolazione.
  3. Erettile. Questa diagnosi viene effettuata in qualsiasi malattia che colpisce l'articolazione temporo-mandibolare. Si verifica a causa di lesioni, sovraccarico dei muscoli facciali, dischi, processi infettivi, difetti del morso.

Nelle patologie, l'ATM perde la mobilità dell'articolazione, che complica il processo di parlare e masticare.

È importante! Tutte le patologie dell'ATM sono simili. La decisione esatta su cosa fare in questo o quel caso e quale sarà il trattamento, è presa da uno specialista dopo una diagnosi approfondita.

Cause di dolore radiante

A volte il dolore alla mascella non può essere associato con l'affetto dell'ATM, ma con malattie di altri organi e sistemi. Possono essere:

  1. Karotidiniya - Un tipo di emicrania. Un dolore irradiante appare nella mascella inferiore, nelle orecchie, nelle orbite.
  2. Sindrome dell'orecchio rosso - si sviluppa a causa di lesioni delle strutture cerebrali.
  3. linfoadenite - infiammazione dei linfonodi. Accompagnato da febbre, stanchezza, debolezza generale, aumento dei linfonodi.
  4. Sialolite e scialoadenite - blocco delle ghiandole salivari e della loro infiammazione In questo caso, spesso fa male la mascella quando si apre.
  5. Arterite dell'arteria facciale. C'è disagio in basso - dal mento all'angolo o in alto - dalle ali del naso al labbro superiore.
  6. Angina e infarto. Come risultato dei disturbi del flusso sanguigno, appare una sensazione di schiacciamento dietro lo sterno, che si estende nel braccio o, con un flusso atipico, nella zona facciale. Saranno sempre contrassegnati non sul lato destro, ma sul lato sinistro.

È importante! La linfoadenite sottomandibolare, la sialolite, la scialoadenite possono provocare lo sviluppo di cellulite, ascesso o alterazione dell'articolazione temporale.


La sindrome da irradiazione si verifica anche nelle malattie dell'apparato respiratorio (mal di gola, faringite, sinusite, sinusite), tumori laringei, otite, parotite - parotite. In questi casi, è accompagnato da altri sintomi: edema della mucosa, secrezione sierosa o purulenta dal nasofaringe, febbre.

Loading...