Osteocondrosi

Segni di osteocondrosi nella colonna cervicale, toracica e lombare in uomini o donne

L'osteocondrosi cervicale è una malattia grave. È associato alla distruzione delle placche intervertebrali e ai tessuti ossei e cartilaginei. La malattia può essere accompagnata da vertigini, nausea, intorpidimento degli arti e altri sintomi. Tali sintomi si verificano a causa di una violazione della struttura della colonna vertebrale. La polpa (la parte interna o il nucleo) lascia l'anello fibroso e inizia a spremere le terminazioni nervose. Di conseguenza, si verifica un dolore grave nella zona lesa.

I medici chiamano l'osteocondrosi una malattia del secolo. Lo è davvero. Non è un segreto che coloro che conducono uno stile di vita sedentario soffrono di osteocondrosi cervicale.

Oggi, a causa di una moltitudine di tecnologie e innovazioni moderne, le persone hanno cominciato a muoversi un po 'e siedono molto. Questo è particolarmente vero per gli adolescenti che amano passare il tempo al computer. Sono solo i più sensibili a questa malattia. Colpisce anche gli impiegati, i conducenti e gli anziani, che non sono più in grado di muoversi così attivamente come prima.

Segni di osteocondrosi spinale negli uomini

Si dice che gli uomini sentano dolore molto più delle donne. Questo è vero, ma nel caso dell'osteocondrosi, i rappresentanti del sesso più forte hanno un vantaggio. Grazie alla massa muscolare sviluppata, la colonna vertebrale è protetta in modo più affidabile dai sovraccarichi e dalla distruzione prematura. La muscolatura sviluppata è una buona struttura.

Determinare la malattia dell'osteocondrosi negli uomini non è un grosso problema. In questo caso, si verificano i seguenti sintomi della malattia:

  • Pain. Nella prima fase, le sensazioni dolorose compaiono spesso solo nella parte danneggiata della colonna vertebrale. Quindi si allargano alle spalle, alle braccia, alla nuca,
  • Bassa sensibilità al collo, spalle e braccia. Tale reazione è spiegata dal fatto che il nervo, che è responsabile del livello di sensibilità degli arti (dita), è influenzato,
  • Debolezza nelle mani. Il nervo schiacciato, che è responsabile del lavoro delle mani, non può più aiutare a compiere le azioni necessarie con le mani. Nel corso del tempo, una persona può iniziare a richiedere l'aiuto di estranei,
  • Crunch al collo e restrizioni di movimento. Questo fenomeno di solito si verifica già nella fase avanzata dell'osteocondrosi cervicale. Ciò è dovuto alla crescita del tessuto osseo (osteofiti). Quindi i tessuti troppo cresciuti si logorano gradualmente con i movimenti della testa, che nel tempo possono anche portare alla disabilità,

  • Capogiri e incoordinazione. Ciò è dovuto alle scarse prestazioni dei vasi cerebrali, che non possono erogare abbastanza ossigeno,
  • Ottusità o completa perdita dell'udito, vista, intorpidimento della lingua. Si verifica a causa della scarsa disponibilità di sangue,
  • Sensazione di un nodo in gola. Gli uomini hanno spesso paura di soffocare.

Naturalmente, per evitare questi o altri problemi di salute complessi, è meglio non esitare, ma consultare un medico per chiedere aiuto quando si presentano i primi segni di osteocondrosi!

Segni di osteocondrosi nelle donne

La struttura della spina dorsale femminile è in qualche modo diversa dal maschio. Nelle donne, le placche intervertebrali sono più fragili e più deboli. Non hanno sviluppato massa muscolare e quindi sono molto più veloci da distruggere. I sintomi dell'osteocondrosi nella bella metà dell'umanità sono più pronunciati, il processo è molto tangibile. Di regola, la malattia si manifesta nelle fasi iniziali.

  • mal di testa, emicrania,
  • forti crampi al collo,
  • intorpidimento degli arti (mani), lingua,
  • mancanza di coordinamento
  • nausea,
  • di russare,
  • mal di denti,
  • diminuzione dell'udito, della vista,
  • Pesantezza alla testa,
  • tinnito,
  • incontinenza alla testa (devi persino usare lo scheletro),
  • svenimento.

Per evitare molti di questi sintomi, è importante consultare uno specialista in tempo per chiedere aiuto. Spesso, i medici raccomandano che le donne facciano esercizi ginnici per aumentare i muscoli che sosterranno la colonna vertebrale. La cosa principale è farlo molto attentamente. Nella fase di esacerbazione della malattia è meglio astenersi da ogni sorta di carichi sul collo.

Segni e sintomi atipici dell'osteocondrosi

I sintomi che sono difficili da riconoscere e capire che sono causati dall'osteocondrosi possono essere considerati come segni non tipici o non standard di osteocondrosi.

Tali sintomi, per esempio, includono:

  • debolezza alle gambe
  • dolore ai gomiti
  • il dolore nel cuore,
  • irritabilità,
  • sbalzi d'umore
  • aumento della fatica
  • disturbo del sonno (insonnia),
  • problemi di memoria
  • vomito,
  • nausea,
  • paura irragionevole (attacchi di panico),
  • sudorazione intensa
  • mancanza di energia,
  • picchi di pressione
  • perdita di appetito.

Sperimentando questi sintomi, poche persone penserebbero immediatamente di aver iniziato a progredire l'osteocondrosi. Spesso, al contrario, le persone cercano di curare da sole i sintomi della malattia, ma non curano affatto ciò che è necessario. Tale autoterapia può solo peggiorare le condizioni del paziente.

In tali situazioni, è necessario consultare un medico specialista. Con l'aiuto del medico, il paziente sarà in grado di scoprire il motivo specifico per i suoi disturbi e quindi essere trattato correttamente e coerentemente.

Sebbene l'osteocondrosi non possa essere completamente guarita, puoi sostenerti, non permettendo il progresso della malattia. Ciò contribuirà ad evitare conseguenze pericolose e esacerbazioni! È meglio iniziare la lotta contro questo nemico il prima possibile!

Quattro gruppi di sindromi patologiche

Le caratteristiche del quadro clinico dipendono dal fatto che il danno colpisca le navi, il tessuto nervoso o porti ad un cambiamento nella normale anatomia della colonna vertebrale. Su questa base, i complessi di sintomi dell'osteocondrosi sono suddivisi nei seguenti gruppi:

  • sintomi statici,
  • neurologico,
  • sintomi vascolari
  • trofica.

Sindrome statica

Le manifestazioni statiche dell'osteocondrosi sono causate da un cambiamento nella forma delle vertebre, a seguito della quale la postura è spesso disturbata. La mobilità patologica delle articolazioni porta allo sviluppo di cifosi, scoliosi, lordosi. Spesso, la loro mobilità è limitata: una persona non può raddrizzare o girare completamente la testa.

Sindrome neurologica

La manifestazione di sintomi neurologici è il risultato di un danno al tessuto nervoso nell'osteocondrosi della colonna vertebrale. Ciò provoca una violazione della sensibilità della pelle in alcune parti del corpo e limita la mobilità degli arti - il più delle volte si tratta di ridurre l'intensità delle contrazioni muscolari.

Il danno alle fibre nervose stimola lo sviluppo del dolore causato dall'irritazione o dalla compressione delle radici spinali. Per le fasi iniziali della malattia è caratterizzata da una manifestazione di disagio locale nella zona interessata. La progressione della malattia porta alla diffusione del dolore in aree remote, la cui innervazione viene effettuata attraverso la radice interessata.

Segni neurologici molto frequenti sono anche:

  • la comparsa di formiche,
  • formicolio,
  • intorpidimento,
  • certa violazione della sensibilità della pelle.
Dolore nell'osteocondrosi

In questa patologia, le funzioni motorie sono molto meno sensibili. Possono verificarsi diversi gradi di disturbi del movimento:

  • per paresi, o parziale restrizione dei movimenti volontari,
  • paralisi - la loro perdita completa (ad esempio, se l'area interessata si trova nella regione lombare, può verificarsi la paresi di uno degli arti inferiori).

Sindrome vascolare

Il complesso di tali segni è una conseguenza di due processi:

  1. Spremitura di vene e arterie da vertebre deformate e processi vertebrali. Tale compressione è più caratteristica dell'osteocondrosi cervicale spinale, poiché nella zona del collo i vasi passano attraverso i buchi nelle vertebre, attraverso i quali viene assicurato l'apporto di sangue al cervello. Il risultato è la comparsa di sintomi caratteristici della fame di ossigeno in alcune aree del cervello - ad esempio, nausea e vertigini compaiono a causa della cattiva circolazione del sangue nell'orecchio interno.
  2. Cambiamenti nel tono del sistema nervoso simpatico (la sua caratteristica è la posizione dei gangli ad una certa distanza dall'organo innervato). Come conseguenza dell'irritazione del plesso nervoso che si trova nella regione della colonna vertebrale, si verifica un aumento del tono, che porta a uno spasmo prolungato di vasi periferici e all'ischemia cronica (carenza di ossigeno) degli organi interni.

Dipendenza dei sintomi nella fase di osteocondrosi

Il modo in cui si manifesta l'osteocondrosi della colonna vertebrale è in gran parte determinato dallo stadio del suo sviluppo. Solo quattro fasi di osteocondrosi.

Fasi dell'osteocondrosi

  1. Al primo, il sintomo principale dell'osteocondrosi è una violazione della stabilità dei dischi intervertebrali. La clinica è molto debole e talvolta completamente assente. I pazienti possono lamentare dolore lieve nella zona interessata, aumentando con i movimenti. L'ispezione rivela la tensione muscolare locale.
  2. Nel secondo stadio dell'osteocondrosi, la continuazione di cambiamenti degenerativi porta alla protrusione del disco. Le fessure tra le vertebre sono ridotte, la capsula fibrosa viene distrutta. Di conseguenza, le radici dei nervi spinali vengono violate, il che provoca la comparsa di dolori puntuali, la cui intensità aumenta con la flessione, la rotazione e altri movimenti. Forse la comparsa di debolezza, prestazioni ridotte.
  3. Per il terzo stadio è caratterizzato dallo spostamento dei dischi e dalla distruzione finale dell'anello. Il risultato è la comparsa di ernia intervertebrale e grave deformità della colonna vertebrale. Il dolore e la debolezza stanno aumentando. Spesso sono accompagnati da disturbi motori e sensoriali nell'area colpita.
  4. Il quarto stadio (finale) dell'osteocondrosi è il più grave. I suoi principali sintomi e manifestazioni sono dolori lancinanti acuti, che portano a difficoltà nel movimento e sensibilità alterata. Il dolore a volte scompare, ma questo sintomo non indica un miglioramento della condizione, ma una sostituzione del tessuto connettivo fibroso, una crescita eccessiva della crescita ossea che porta a una connessione delle vertebre, un'ulteriore limitazione del movimento e della disabilità. Se il processo è localizzato nel rachide cervicale, i disturbi cerebrali sono possibili:
    • vertigini,
    • tinnito,
    • mancanza di coordinamento dei movimenti.

Sintomi di osteocondrosi cervicale

Una caratteristica della regione cervicale è la sua saturazione con i vasi sanguigni, la cui funzione è quella di nutrire il cervello. Per questo motivo, molte manifestazioni di osteocondrosi in questa parte sono dovute a insufficiente apporto di sangue alla testa.

  1. Il primo segno di osteocondrosi cervicale è un mal di testa che non scompare a causa dell'assunzione di antidolorifici. Di norma, si verifica nella parte posteriore della testa e si diffonde gradualmente alle tempie. L'intensità della sindrome del dolore aumenta con la permanenza prolungata in una certa posizione (seduto, sdraiato).
  2. Il mal di testa è spesso accompagnato da una sensazione di disagio e una diminuzione della sensibilità degli arti superiori e della fascia scapolare. Nelle fasi gravi e tardive della malattia sono possibili paresi e paralisi delle mani.
  3. La circolazione del sangue compromessa in varie aree del cervello porta ai seguenti sintomi:
    • deterioramento del flusso sanguigno nella zona degli anelli semicircolari e la coclea provoca nausea, ronzio (rumore) nelle orecchie, vertigini,
    • scarsa apporto di sangue all'apparato ottico porta ad una diminuzione dell'acuità visiva e al lampeggiare delle mosche davanti agli occhi,
    • a causa di alterazione della circolazione cerebrale, si verifica una violazione della coordinazione dei movimenti, si verificano vertigini e perdita improvvisa di coscienza (quest'ultima è più caratteristica dei pazienti anziani a causa del restringimento aterosclerotico dei vasi sanguigni),
    • l'irritazione del nervo frenico coinvolto nella regolazione della frequenza e profondità della respirazione provoca un singhiozzo lancinante o una sensazione di mancanza d'aria, mancanza di respiro accompagnata dalla paura della morte.
Sintomi di osteocondrosi cervicale

Altre probabili manifestazioni di osteocondrosi spinale nella colonna cervicale:

  • cambiamento di timbro, indebolimento o raucedine,
  • cattiva salute dentale
  • russare a causa della costante tensione dei muscoli del collo,
  • intorpidimento delle dita, loro raffreddamento e debolezza a causa della compressione dei nervi,
  • dolore al collo, gola, dolore al cuoio capelluto, mal di denti - questi sintomi sono anche il risultato di un pizzicotto delle fibre nervose.

Dovremmo anche menzionare il fenomeno della sindrome cardiaca. Il suo aspetto richiede una diagnosi differenziale di osteocondrosi con angina, dal momento che le manifestazioni cliniche sono simili ai sintomi di questa terribile malattia cardiaca. Gli esperti ritengono che le contrazioni muscolari spastiche nell'area del cuore sono causate dalla spremitura delle radici nervose nella parte inferiore del collo e sono essenzialmente una risposta riflessa. Lo sviluppo della sindrome cardiaca è direttamente correlato all'irritazione delle radici del muscolo grande pettorale o del nervo frenico, le cui fibre portano al pericardio:

  • i dolori che si verificano allo stesso tempo durano abbastanza a lungo (alcune ore) e sono parossistici,
  • la loro intensità aumenta notevolmente durante la tosse, gli starnuti, con i bruschi giri della testa, altri movimenti,
  • tachicardia ed extrasistole si manifestano spesso,
  • l'assunzione di farmaci coronarici non allevia il dolore e sul cardiogramma non vi sono segni di alterazione della circolazione sanguigna.

Come si manifesta l'osteocondrosi del torace

La localizzazione della malattia nella regione toracica è piuttosto rara, ma ha manifestazioni abbastanza diverse.

  1. Il segno iniziale dell'osteocondrosi toracica è il dolore, che si manifesta nell'addome intercapale, scapolare superiore.
  2. L'osteocondrosi spesso imita altre patologie: colecistite, colica renale o intestinale, angina pectoris.
  3. Forse la comparsa di sintomi viscerali (associati a organi interni), la cui intensità è determinata dal grado di danno al midollo spinale:
    • in caso di alterazioni patologiche nella regione toracica superiore, l'atto di deglutizione viene disturbato, compaiono tosse e sensazione di coma nella gola,
    • danno osteocondrosi al segmento medio-toracico porta alla comparsa di segni di gastralgia, che spesso porta a diagnosi e trattamento errati di gastrite o ulcera, sono possibili cardiodiaggie, accompagnate da ipertensione arteriosa e aritmia,
    • l'irritazione delle radici nervose nella parte inferiore della regione toracica provoca una violazione della peristalsi intestinale e la comparsa di sintomi simili al quadro clinico dell'appendicite.

diagnostica

La diagnosi di osteocondrosi si basa sui seguenti metodi:

  1. La cronistoria consiste nell'esaminare i reclami del paziente e accertare il momento dell'evento, le cause, la durata, le caratteristiche della malattia.
  2. Esame fisiologico:
    • diagnostica della posizione del corpo, dell'andatura, della gamma di movimenti del paziente,
    • esamina la pelle per rilevare aree di arrossamento, desquamazione, eruzioni cutanee,
    • aree dolorose sono palpate per determinare la temperatura locale, la presenza di edema, spasmi muscolari, sigilli,
    • La percussione viene eseguita con un dito o un martello speciale per rilevare il sito di irradiazione del dolore.
    • la puntura dell'ago aiuta a determinare la sensibilità al dolore.
  3. La radiografia viene eseguita con proiezioni oblique e piani perpendicolari tra loro, può essere assegnata una cosiddetta radiografia funzionale, eseguita in diverse posizioni, nonché uno studio radiografico con l'introduzione di uno speciale agente di contrasto. La radiografia può essere diagnosticata utilizzando i seguenti segni:
    • mobilità anormale delle vertebre,
    • spostamento dei loro corpi
    • restringimento del gap intervertebrale,
    • calcificazioni del disco interessato,
    • formazioni osteofite,
    • formazione di un sigillo all'interfaccia con un disco danneggiato.
  4. La tomografia computerizzata consente di diagnosticare:
    • compressione delle terminazioni nervose
    • aree di rottura dei contorni del disco intervertebrale,
    • la presenza di crescite marginali
    • possibili cambiamenti nella dura madre.
  5. L'imaging a risonanza magnetica consente una diagnosi dettagliata dei dischi intervertebrali, dei vasi sanguigni e dei processi nervosi senza esposizione del paziente nociva.

Cos'è l'osteocondrosi

Una delle malattie più diagnosticate della colonna vertebrale è l'osteocondrosi, i cui segni si manifestano in ogni terza persona dopo 35 anni. Soffrono principalmente persone anziane con eccesso di peso, ex atleti o lavoratori, la cui attività professionale è associata a carichi pesanti. Secondo le statistiche degli ultimi anni, è chiaro che la malattia è "più giovane". Ragazze e ragazzi che preferiscono condurre uno stile di vita sedentario, non stupiscono più i medici che lamentano il mal di schiena.

L'osteocondrosi è una malattia della colonna vertebrale, in cui si verifica un danno degenerativo-distrofico ai dischi intervertebrali. Se non trattata, inizia la distruzione delle vertebre stesse, che porta alla disabilità, all'atrofia e alla paralisi degli arti. Questo problema può anche portare a un colpo al midollo spinale, radicolite, cifosi, protrusione. Ai primi segni della malattia è necessario cercare l'aiuto di un medico.

Ogni grado di questo disordine spinale distruttivo è caratterizzato da sintomi e segni. Ci sono quattro fasi in totale. Al primo stadio si verificano cambiamenti patologici, espressi in disidratazione e una diminuzione dell'altezza del disco intervertebrale. Sul secondo, il cedimento dei muscoli vertebrali e dei legamenti è fisso, viene diagnosticata la spondilolistesi (spostamento, curvatura del disco). Il terzo stadio è caratterizzato dalla comparsa di prolassi e protrusioni dei dischi. Nell'ultima fase, le vertebre sono deformate, su cui crescono le crescite ossee, gli osteofiti.

I segni e i sintomi dell'osteocondrosi dipendono da quale stadio di sviluppo è. Anche il tipo di malattia gioca un ruolo importante. L'osteocondrosi colpisce diverse parti della colonna vertebrale: cervicale, toracica, lombare. Alcuni segni del paziente potrebbero non legarsi alla colonna vertebrale, ad esempio, cuore o mal di testa, intorpidimento delle dita delle mani e dei piedi. Il paziente si lamenta del fatto che il collo gli ferisce o si accoltella il petto. È molto importante cercare aiuto dall'ospedale. Il trattamento della malattia dura circa 3 mesi, più un anno è dato per la riabilitazione.

I sintomi più comuni di osteocondrosi:

  • mal di schiena tra scapole,
  • vertigini,
  • sensazione di coma in gola,
  • nausea,
  • perdita di sensibilità degli arti
  • alta temperatura
  • intorpidimento degli arti.

Osteocondrosi cervicale

Se consideriamo i segni del tipo di malattia, i problemi con le vertebre cervicali sono pericolosi per la vicinanza al cervello. Qui c'è una parziale sovrapposizione dei vasi sanguigni che portano il sangue alla testa. I sintomi dell'osteocondrosi del rachide cervicale sono i seguenti:

  • vertigini,
  • occhi sfocati
  • tinnito,
  • "Skids" quando si cammina,
  • dolore al collo, braccia, spalle.

Osteocondrosi toracica

Questo tipo di malattia colpisce il cuore, causando al paziente di lamentarsi di questi sintomi:

  • dolore al petto, schiena, spalle,
  • heartaches,
  • angina pectoris,
  • sensazione di coma in gola,
  • attacchi di mancanza di respiro,
  • respiro
  • intorpidimento delle braccia e delle gambe.

Osteocondrosi lombare

Una malattia che colpisce la colonna vertebrale inferiore causa problemi agli organi pelvici. Sofferenza della funzione sessuale. I segni dell'osteocondrosi lombare sono:

  • dolore nel coccige, sacro, parte bassa della schiena,
  • spasmi muscolari di cosce, polpacci, glutei,
  • sparare alle gambe,
  • intorpidimento degli arti
  • scarsa mobilità delle articolazioni
  • esacerbazione del sistema urinario.

I sintomi dell'osteocondrosi del vago

Sotto questo concetto si intende l'osteocondrosi, che si sviluppa in due parti della colonna vertebrale, ad esempio il tipo di malattia cervico-toracico. Allo stesso tempo, il paziente avverte sintomi dolorosi che si manifestano in un punto della schiena, poi in un altro, cioè la localizzazione del dolore si sposterà. In questo caso, il paziente può diagnosticare un malfunzionamento del sistema cardiovascolare e persino assumere farmaci per trattare questo problema, il che è impossibile senza una visita medica.

I primi segni di osteocondrosi

Nella fase iniziale della malattia, come alla fine, il paziente non avverte alcun disagio. Solo un medico è in grado di identificare un problema in questa fase di sviluppo, ad esempio quando diagnostichi un'altra malattia o durante una visita medica. I metodi diagnostici sono i seguenti:

  • Radiografia della colonna vertebrale in due proiezioni, se necessario, radiografia di una vertebra separata,
  • imaging a risonanza magnetica (determinazione dell'ernia del disco intervertebrale, valutazione dello stato del midollo spinale),
  • discografia (esame del disco intervertebrale),
  • esame elettrofisico (determinazione del grado di danneggiamento dei percorsi nervosi).

Osteocondrosi "ringiovanita"

Se qualche decennio fa, la cartilagine articolare ha iniziato a collassare nelle persone che hanno superato il traguardo dei 40 anni, oggi la malattia, anche da adolescente.

I medici chiamano molte ragioni che causano una tendenza così spiacevole. Lo stile di vita scorretto, insieme a condizioni ambientali avverse, il deterioramento degli standard di vita provoca l'usura prematura e la deformazione delle strutture ossee e cartilaginee.

Essere costantemente in una posizione innaturale, uno stile di vita sedentario e una cattiva alimentazione accompagnano ogni persona. Poche persone pensano alla prevenzione dell'osteocondrosi, trascurando l'esercizio fisico, una dieta equilibrata, un approccio al mantenimento della propria salute in generale. Il risultato di tale incoscienza, di regola, è triste.

Le principali cause dell'osteocondrosi

Gli esperti stanno ancora discutendo su quanti veri fattori di formazione della malattia esistono. Per ragioni incondizionate includono:

  • predisposizione individuale
  • disturbi della circolazione segmentale,
  • acquisito cambiamenti con l'età
  • danno ad anello fibroso,
  • sovrappeso
  • carichi costanti
  • scarsa nutrizione,
  • cattive abitudini
  • fallimento del corpo durante la menopausa,
  • lavoro sedentario.

Fasi dello sviluppo dell'osteocondrosi

L'osteocondrosi è classificata in fasi, tenendo conto dei segni clinici, del grado di danno tissutale e del livello di disagio del paziente. Il processo patologico si svolge in quattro fasi:

  1. Preclinici. Innanzitutto, il livello base di nutrizione dei dischi intervertebrali diminuisce, i loro indicatori di elasticità ed elasticità si deteriorano. Sulle modifiche dei raggi X non può essere rilevato. Il paziente può essere disturbato da lieve affaticamento, lieve disagio, rigidità, vertigini, mal di testa,
  2. Stadio di sciatica discogenica. L'anello fibroso inizia a deformarsi lentamente (appaiono fessure, protrusioni). Il dolore diventa più acuto e improvviso, il disagio è più evidente. Un sintomo come "mal di schiena" appare, gli arti cominciano a intorpidirsi,
  3. Stage vascolare radicolare. L'anello fibroso perde completamente la sua forma. Da questo punto in poi, si possono formare ernie. I raggi X sono molto istruttivi.Le sensazioni soggettive dei pazienti sono pronunciate (dolore, attacchi acuti di dolore, costante disagio). Ci sono frequenti spasmi muscolari, le prestazioni calano bruscamente. Se le fibre nervose sono colpite, i primi segni di disfunzione dei sistemi interni sono inevitabili.
  4. Con una diminuzione dell'altezza delle vertebre, inizia l'attrito tra di loro. Gli osteofiti possono manifestarsi come meccanismo compensatorio. Questi sono osteonarteri specifici, che permettono di rafforzare la zona in cui l'attrito è stato il più intenso. Ma gli osteofiti possono provocare processi infiammatori dei tessuti molli circostanti, aggravando il quadro patologico.

Vertebra affetta: i luoghi di crescita ossea sono evidenziati in rosso (osteofiti).

Sintomatologia della malattia: attenzione al benessere del paziente

L'osteocondrosi è caratterizzata da un'intera pleiade dei sintomi più diversi. Ciò è dovuto alla vastità del processo patologico stesso e ai suoi effetti sulla maggior parte degli organi del corpo umano. Ci sono diverse sindromi principali che si verificano nei pazienti con osteocondrosi:

  1. Sindrome statica Quando le vertebre perdono la loro forma, la postura cambia inevitabilmente. Segni di cifosi, scoliosi, lordosi compaiono. Il disagio è accompagnato da una sensazione di rigidità,
  2. Sindrome neurologica La lesione del tessuto nervoso porta alla parestesia (compromissione della sensibilità) delle diverse zone, accompagnata da una sensazione di intorpidimento, formicolio, "strisciante pelle d'oca"
  3. Sindrome vascolare A causa della compressione (compressione) da parte delle vertebre deformate di grandi vasi e del capillare, la circolazione del sangue è disturbata. Risultato: nausea, vertigini, pallore, segni di fame di ossigeno,
  4. Trofei sintomo. Poiché la nutrizione dei tessuti è disturbata (a causa della compressione dei piccoli vasi), ulcere trofiche possono comparire sulla superficie della pelle.

Osteocondrosi lombo-sacrale

Il tipo più comune di osteocondrosi. Ciò è dovuto al fatto che quest'area della colonna vertebrale ha il maggior numero di carichi. Qui le ernie si verificano più spesso, complicando il quadro clinico.

I sintomi principali sono dolore prolungato, dolori muscolari, disagio, lombalgia rara, parestesie che si attenuano di volta in volta e poi riprendono. Il grado di sensibilità della pelle su piedi, gambe e cosce può variare.

Una causa comune di osteocondrosi in questo reparto è trauma, compressione meccanica e pesante sforzo fisico. Una delle conseguenze più spiacevoli delle deformità lombosacrali è lo "scivolamento verso il basso" della vertebra e problemi nel lavoro degli organi vicini.

Cosa dirà il dolore nell'osteocondrosi

A seconda di dove i processi di deformazione sono più intensi, dipende dalla natura e dalle specificità del dolore. Caratteristica principale: le vertebre danneggiate bloccano le radici nervose, causando dolore nell'area responsabile del plesso nervoso.

I problemi possono essere distribuiti come segue:

  1. Cervicale - mal di testa, collo e spalle forgiati, vista, respiro, altre importanti funzioni,
  2. Regione toracica - dolore al cuore, tiro al braccio e organi interni, alterazione della funzione digestiva, aritmie, problemi con il lavoro del sistema endocrino. Il dolore è sempre forte, acuto,
  3. Il lombo è un dolore doloroso, permanente, malfunzionamento del sistema urogenitale, congestione della pelvi, disfunzione della fertilità.

Lavoro al computer e sviluppo dell'osteocondrosi

L'osteocondrosi è una malattia insidiosa. Colpisce sia il "plancton dell'ufficio", mentre è seduto al computer, sia gli operai incalliti, che sottopongono la loro salute a una forza notevole. Il lavoro irrazionale, l'abbandono delle regole per la prevenzione dell'osteocondrosi e uno stile di vita non sano provocano la rapida distruzione del tessuto osseo e cartilagineo.

La generazione della gioventù moderna è eccessivamente "informatizzata".Molti medici specialisti chiamano questo uno dei motivi principali per cui l'osteocondrosi è diventata così comune e colpisce molto i giovani. Principali esperti di consulenza:

  1. Devi monitorare la tua postura e posizionarti alla scrivania,
  2. Anche durante il duro lavoro, è importante fare una pausa e "impastare" il corpo,
  3. Non puoi tollerare il disagio mentre sei seduto al computer. Il corpo, specialmente la schiena, dovrebbe essere comodo,
  4. Stile di vita attivo Il lavoro o il tempo libero al computer dovrebbero essere alternati a attività sportive o ginnastica leggera.

Stile di vita sbagliato

L'alimentazione squilibrata provoca osteocondrosi. Attacchi di cibo dannosi su più fronti contemporaneamente. Prima di tutto, l'obesità, causata da fast food e snack simili, è una delle cause fondamentali della disfunzione della cresta. E i sali depositati e altri elementi nocivi nelle ossa non fanno altro che esacerbare il problema, accelerando i processi distruttivi.

Esaminando il tuo stile di vita, la dieta, eliminando le cattive abitudini, puoi prevenire l'insorgenza o la progressione dell'osteocondrosi. La capacità di muoversi liberamente e facilmente è un vero lusso, un dono della natura per tutti. Sfortunatamente, il valore dei movimenti indolori diventa chiaro solo quando il processo patologico immobilizza il corpo umano.

Prendersi cura della propria salute oggi è una felice vita piena nel futuro.

Progressione della malattia

La colonna vertebrale umana consiste di 33-35 vertebre. Sono articolati da dischi intervertebrali che si estendono. Grazie a loro, la colonna vertebrale si rafforza, è mobile ed elastica. La struttura del disco intervertebrale suggerisce la presenza di un anello fibroso, all'interno del quale si trova un nucleo gelatinoso. Sopra e sotto l'anello protegge la cartilagine ialina.

Un esempio di disco intervertebrale sano e danneggiato

L'osteocondrosi ha un effetto degenerativo-distrofico sul tessuto spinale. Esiste una lesione dei dischi intervertebrali adiacenti alle superfici articolari, ai corpi vertebrali e ai legamenti spinali. La patologia si estende fino alle ossa. I primi sintomi di solito rimangono senza l'attenzione dei malati. Circa l'inizio della malattia, una persona scopre quando sono già comparse complicazioni:

  • forte dolore
  • sensibilità agli arti compromessa
  • atrofia muscolare
  • malfunzionamenti degli organi interni.

L'osteocondrosi sconvolge il metabolismo e interferisce con il flusso sanguigno libero nella colonna vertebrale. Inizialmente, i dischi che collegano le vertebre diventano fragili, anelastici e di dimensioni ridotte. L'anello fibroso non può più trattenere la colonna vertebrale, si incrina e si estende oltre i suoi confini. Se l'anello scoppia, si forma un'ernia. L'osteocondrosi spinale non solo piega la colonna vertebrale, ma può renderla immobile.

Fasi dello sviluppo della malattia

Il primo stadio è caratterizzato dall'insorgere della disidratazione del nucleo pulpare. Il disco perde la sua altezza, si forma una fessura sull'anello fibroso. Ma mentre la patologia non influisce sugli organi al di fuori del disco intervertebrale.

Nella seconda fase, a causa del fatto che il disco è ora più basso, si verifica l'attaccamento dei legamenti e dei muscoli delle vertebre adiacenti. C'è un cedimento e una maggiore mobilità. L'intero segmento diventa instabile e le vertebre sono spostate l'una rispetto all'altra.

Il terzo stadio è caratterizzato da mutazioni morfologiche dei dischi intervertebrali.

Sublussazioni si verificano nelle articolazioni tra le vertebre, portando ad artrosi.

Al quarto stadio, i cambiamenti nei segmenti spinali toccati dalla patologia iniziano ad adattarsi alle nuove condizioni. Questa è una reazione protettiva del corpo alla maggiore mobilità delle vertebre. Per questo motivo, le ossa vertebrali iniziano a crescere. Tali crescite sono chiamate osteofiti. Feriscono le radici nervose, l'anchilosi fibrosa inizia nelle articolazioni dei dischi.Il risultato di questo - il segmento del motore vertebrale è vestito in guscio, e la malattia cessa di mostrarsi.

Tipi di malattia

L'osteocondrosi ha diverse sottospecie:

Il più comune è il primo tipo. Di solito il maggior carico cade sulla vita. Per questo motivo può comparire un'ernia o una scoliosi.

L'osteocondrosi del rachide cervicale è al secondo posto in termini di prevalenza. La ragione per lui nel posto frequente. Il carico cade sul muscolo più non protetto - il muscolo posteriore, che fa muovere le vertebre.

L'osteocondrosi della regione toracica si verifica molto meno frequentemente. Questo perché la gabbia toracica non è così mobile e, inoltre, protegge le costole e muscoli più potenti.

Sottospecie di osteocondrosi toracica possono apparire già sullo sfondo della scoliosi sviluppata. È molto difficile da riconoscere a causa della sua somiglianza con una serie di altre malattie.

Ciascuna sottospecie di osteocondrosi ha i suoi sintomi.

Segni di osteocondrosi della regione lombare:

  1. Dolore nella regione lombare, che è costantemente presente o si verifica improvvisamente e bruscamente.
  2. Rafforzare le sensazioni dolorose durante l'esercizio o il movimento.
  3. Dolore che si estende alle gambe, al bacino o all'osso sacro.
  4. Intorpidimento delle gambe.
  5. Dolore quando si piega, si gira.


Sintomi di osteocondrosi della regione cervicale:

  1. Mal di testa costante, aggravato dal movimento e non lasciare il paziente, anche dopo aver preso la pillola.
  2. Vertigini dopo una brusca svolta della testa.
  3. Dolore allo sterno, spalle, braccia.
  4. Macchie e "mosche" che si verificano periodicamente davanti agli occhi.
  5. "Rumore" nelle orecchie, problemi di udito, visione.
  6. A volte c'è intorpidimento della lingua, cambiamenti nella voce.


Segni di osteocondrosi della colonna vertebrale toracica:

  1. Dolore allo sterno, tra le scapole nella posizione "mani in alto" e quando si piega.
  2. Attacchi notturni di dolore in caso di ipotermia, in curva e carichi significativi.
  3. Dolore con respiro profondo.
  4. "Pelle d'oca" sulla pelle, intorpidimento.
  5. Sensazione di freddo, prurito o bruciore agli arti inferiori.
  6. Dolore intercostale in movimento.
  7. Herpes zoster fastidio al petto.

Manifestazioni di osteocondrosi nelle fasi successive

Se non sono state effettuate diagnosi e trattamenti tempestivi, l'osteocondrosi può causare gravi complicazioni:

  • sciatica,
  • sporgenza del disco intervertebrale,
  • ernia intervertebrale.

Se l'ernia non viene rimossa in tempo, può causare danni al midollo spinale, portando alla paralisi di qualsiasi parte del corpo.

L'osteocondrosi sviluppata provoca ipotensione, ipertensione e distonia vascolare. Il rischio di ictus o infarto aumenta.

L'osteocondrosi toracica porta a nevralgia intercostale, malattie cardiache, malattie del tratto gastrointestinale, reni, pancreas.

Con la sconfitta della colonna lombare, si può sviluppare un'infiammazione del nervo sciatico, accompagnata da un forte dolore alla zona lombare e alla gamba. Questo porta a processi infiammatori cronici negli organi pelvici. Nelle donne, a seguito di questa patologia, l'infertilità può verificarsi, negli uomini, nell'impotenza.

Ma il più pericoloso è l'ulteriore sviluppo dell'osteocondrosi cervicale, durante la quale si verifica la compressione delle arterie spinali. La nutrizione del cervello è disturbata, il che causa:

  • problemi con i sistemi respiratorio e cardiovascolare
  • l'udito si deteriora
  • la visione cade,
  • coordinamento disturbato dei movimenti.

Se ti trovi con qualche segno di osteocondrosi, si consiglia di consultare immediatamente un medico per un consiglio. Infatti, come disse il famoso osteopata U.G. Sutherland: "Nessuno può essere così malato da non poter essere aiutato ..."

Cause di malattia

La patologia provoca l'ossificazione della cartilagine. Come risultato della deposizione di sali di calcio e della proliferazione del tessuto connettivo, l'organismo viene fornito con sostanze nutritive. Il sistema muscolo-scheletrico (ODE) inizia a collassare. Questa patologia in medicina è stata chiamata "osteocondrosi".

Le cause della malattia sono nascoste in numerosi fattori predisponenti. I principali sono:

  • lesioni spinali (distorsioni, fratture, lividi),
  • obesità, sovrappeso,
  • patologia del piede (piede torto, piede piatto, deformità in valgo),
  • cambiamenti di età
  • indossare scarpe scomode e aderenti,
  • mancanza di esercizio fisico,
  • metabolismo alterato
  • forte rifiuto degli atleti di allenarsi,
  • spina dorsale storta (scoliosi, cifosi, lordosi),
  • caratteristiche professionali (sobbalzi, sollevamento pesi, postura scomoda),
  • sollecitazioni,
  • ipotermia prolungata e frequente
  • clima specifico (alta umidità, bassa temperatura).

Dovrebbe essere chiaro che la patologia non è una malattia legata all'età. Infatti, anche nell'infanzia viene diagnosticata l'osteocondrosi.

Le cause dello sviluppo della malattia nei bambini, oltre a sedersi per ore alla scrivania e al computer, possono essere nascoste in:

  • problemi ormonali,
  • disturbi endocrini
  • patologie del sistema vascolare
  • varie infiammazioni.

Classificazione della patologia

A seconda del reparto in cui vengono diagnosticati i segni di osteocondrosi, il disturbo può essere:

  1. collo. Questa patologia si sviluppa spesso in persone di oltre 40 anni. Tuttavia, ci sono casi di diagnosi della malattia in pazienti di età compresa tra 16 anni. Tra tutte le malattie muscolo-scheletriche, la patologia rappresenta circa il 9%. I pazienti soffrono di cervicale, mal di testa con osteocondrosi.
  2. petto. Questo tipo di patologia è più comune nelle donne. Secondo le statistiche, l'osteocondrosi toracica è rilevata in quasi il 17% di tutti i pazienti che soffrono di APS. Perché la malattia è caratterizzata dall'insorgere di dolori dolorosi nella regione del cuore.
  3. lombare. Questo è il disturbo più comune. La sua quota tra le malattie dell'APS è di circa il 55%. Il più delle volte è negli uomini che si verifica l'osteocondrosi lombare. I sintomi della patologia sono numerosi. Una manifestazione caratteristica della malattia è il dolore doloroso nella parte bassa della schiena.
  4. sacrale. Questa patologia non è comune. Tra le malattie dell'ODE, ci vuole fino al 7%. Nelle donne, questo problema viene diagnosticato 2-3 volte più spesso che negli uomini. La malattia si sviluppa nelle persone di età superiore a 60 anni.

Stadio della malattia

In medicina, un'altra classificazione è comune, consentendo di determinare il grado di osteocondrosi:

  1. Fase iniziale caratterizzato da dolore morbido. Si verificano durante lo sforzo fisico, i movimenti improvvisi. Cambiamenti nel funzionamento della colonna vertebrale non vengono rilevati.
  2. su secondo stadio la distanza tra le vertebre è significativamente ridotta. L'anello fibroso inizia a collassare. C'è un pizzicotto delle terminazioni nervose. Ci sono forti dolori che si diffondono ai tessuti vicini. Se si verifica una esacerbazione dell'osteocondrosi, il paziente assume una determinata posizione, prova a inclinarsi in una direzione sana. C'è una violazione della reazione di temperatura. Nella zona interessata può essere sentito "fuoco ardente" o freddo. Il funzionamento della colonna vertebrale è compromesso. Subversion delle vertebre, pizzico dei nervi, protrusione dei dischi sono osservati.
  3. Gli anelli fibrosi sono distrutti. Il paziente appare ernia intervertebrale. In questa fase, si verifica una significativa deformità della colonna vertebrale. Il paziente sperimenta costantemente dolore di natura intensa.
  4. La fase più difficile. Una persona è difficile da spostare. Il dolore può diminuire periodicamente. Tali sintomi indicano una crescita ossea. 4 gradi di malattia portano spesso il paziente alla disabilità.

Sintomi di patologia cervicale

Le sensazioni vissute dal paziente dipendono completamente dal reparto in cui si è sviluppata l'osteocondrosi nella colonna vertebrale.

I sintomi che indicano una lesione cervicale sono i seguenti:

  • vertigini,
  • perdita di acuità visiva
  • perdita dell'udito, tinnito,
  • l'apparizione davanti agli occhi di macchie colorate, "vola",
  • perdita di coscienza
  • mal di testa, localizzato nella parte parietale, temporale o nella parte posteriore della testa, quando si muove per il collo è molto peggio,
  • indebolimento o raucedine, russare,
  • carie
  • perdita e intorpidimento della sensibilità di braccia, collo, viso,
  • picchi di pressione.

Segni di patologia nella regione toracica

Questa osteocondrosi della colonna vertebrale è in qualche modo diversa. I sintomi che caratterizzano le lesioni della regione toracica sono i seguenti:

  1. Dolore nel cuore Possono durare a lungo. Spesso sono oppressivi, doloranti nella natura. Ma a volte ci sono taglienti, lancinanti, taglienti. Il paziente è facilmente in grado di mostrare un luogo specifico di dolore.
  2. Intorpidimento della superficie della pelle nell'addome, torace, schiena.
  3. Dolore pronunciato nella colonna vertebrale Tali segni di osteocondrosi sono particolarmente evidenti tra le scapole.
  4. Sollevare le mani causa forti dolori.
  5. Durante i respiri profondi può verificarsi fastidio acuto. Nel tempo, appare durante l'espirazione.
  6. Inclina in qualsiasi direzione sono difficili. Il paziente avverte dolore durante tali movimenti.

Sintomi di disturbi nella regione lombare

Questa patologia, come notato sopra, è molto comune, il che non sorprende. Uno stile di vita sedentario e il sollevamento pesi spesso provocano osteocondrosi lombare.

Sintomi di questa patologia:

  1. Il dolore è localizzato nella colonna lombare. Sono doloranti nella natura. I movimenti bruschi, i cambiamenti di posizione del corpo o la permanenza prolungata nella stessa posizione aumentano notevolmente il disagio. Il dolore diminuisce durante la posizione orizzontale.
  2. Il dolore penetrante si estende alla zona dei glutei. Di regola, è localizzato su un lato. Movimento improvviso, starnuti, tosse aumentano il dolore. Il disagio è ridotto mentre si prende la posa "a quattro zampe", mentre si trova sul lato sano.
  3. La patologia inizia spesso con una lombaggine nella regione lombare. Tali sintomi compaiono improvvisamente, con un'inclinazione acuta, sollevamento pesi o estensione del corpo. La spiacevole condizione può durare per diversi giorni. Il disagio è così intenso che una persona non è in grado di muoversi.
  4. Osservati cambiamenti atrofici dei fianchi e dei glutei.
  5. La pelle è fredda al tatto. Il paziente è affetto da torpore nell'area dei glutei, nella zona lombare.
  6. Sudorazione disturbata.
  7. C'è un peeling, secchezza, pelle blu.
  8. L'orinazione può essere disturbata.
  9. Si sviluppa la disfunzione erettile.

Sintomatologia della patologia sacrale

In questo caso, si osservano i seguenti segni di osteocondrosi:

  1. I dolori fastidiosi fastidiosi coprono gli arti inferiori. Sono localizzati nell'area della gamba, coscia. Quando si muove, si cammina o si rimane in una posizione per un lungo periodo, aumenta il disagio.
  2. Le gambe inferiori subiscono cambiamenti atrofici. C'è debolezza negli arti inferiori.
  3. C'è intorpidimento e freddezza alle gambe. I tegumenti della pelle diventano bluastri.
  4. Sudorazione disordinata nelle gambe. Iniziano a staccarsi. C'è la pelle secca.

Trattamento farmacologico

Non esiste una singola raccomandazione su come curare l'osteocondrosi. Uno schema terapeutico complesso individuale è selezionato per ciascun paziente.

Il trattamento farmacologico è prescritto durante l'esacerbazione. I farmaci possono ridurre i sintomi spiacevoli e influenzare alcuni fattori nello sviluppo della patologia.

I principali gruppi di farmaci usati nell'osteocondrosi sono:

  1. FANS. Hanno un effetto antinfiammatorio analgesico. Ridurre la temperatura nei tessuti danneggiati. In grado di eliminare il mal di testa con osteocondrosi. I farmaci più efficaci sono Dikloberl, Baralgin, Movalis, Nimid, Pentalgin, Nurofen. Insieme a iniezioni e compresse vengono usati creme e unguenti. I mezzi di domanda sono "Nurofen", "Diclofenac", "Nimulid".
  2. Rilassanti muscolari. Liberano perfettamente dall'aumento del tono muscolare.I farmaci più comunemente prescritti sono: Mydocalm, Baclofen, Sirdalud.
  3. Condroprotettore. I medicinali contribuiscono alla riduzione dei processi distruttivi nella cartilagine. Il loro impatto è mirato a ripristinare il tessuto danneggiato. I più popolari sono i medicinali Mukosat, Arteparon, Hondroxid, Struktum.

Inoltre, si consiglia di indossare un corsetto speciale. Il trattamento dell'osteocondrosi della sezione sacrale durante un'esacerbazione implica il suo uso obbligatorio. Ma il corsetto dovrebbe essere acquistato solo su prescrizione medica.

fisioterapia

Il medico, spiegando come curare l'osteocondrosi, prescriverà sicuramente determinate procedure al paziente. Il trattamento di fisioterapia in combinazione con i farmaci accelererà significativamente il recupero. Inoltre, può prolungare il periodo di remissione.

Esistono molti metodi fisioterapici e molti di essi causano un effetto favorevole nell'osteocondrosi:

  • elettroforesi,
  • agopuntura,
  • terapia magnetica
  • massaggio,
  • terapia manuale
  • Esercitare la terapia,
  • terapia laser
  • trazione spinale,
  • fangoterapia
  • termoterapia.

A un paziente può essere prescritta una singola procedura di fisioterapia o una serie di misure. Questo è determinato dal medico in base alla gravità della patologia e delle malattie associate.

Carica per il collo dell'utero

Le principali ragioni dello sviluppo della patologia sono a bassa mobilità. Pertanto, per combattere la malattia, il paziente deve essere prescritto ginnastica per l'osteocondrosi cervicale.

Permette di normalizzare la mobilità delle vertebre, allenare il tessuto muscolare, i legamenti delle spalle. La terapia di esercizio complessa è selezionata per il paziente, tenendo conto della sua patologia.

La ginnastica con osteocondrosi cervicale si basa sui seguenti esercizi:

  1. Inclina e gira la testa.
  2. Esercizio con un'enfasi. La testa dovrebbe essere inclinata in avanti. Palchi aperti sulla fronte. C'è opposizione. La testa tende a scendere, la mano sta cercando di riportarla nella sua posizione normale. In questo stato, si dovrebbe indugiare per 5-10 secondi, mantenendo la tensione dei muscoli del collo. Quindi rilassati. Le stesse pendenze sono fatte di lato.
  3. Sdraiato sullo stomaco, la testa si alza. Guarda in alto e avanti. Questo esercizio è ripetuto sul retro.
  4. Cerca di raggiungere l'ombelico con il tuo mento. Allo stesso tempo spostalo lungo lo sterno verso il basso. Allo stesso modo, tira indietro la testa.

Complesso per la zona del torace

Il carico con osteocondrosi comprende i seguenti esercizi:

  1. Sollevando le spalle, ruotandole.
  2. Muovi le mani, movimenti circolari. Attraversando gli arti superiori di fronte a voi. Agitando le mani
  3. Steso sullo stomaco (indietro), solleva il busto. Strappo dal pavimento dovrebbe solo petto e spalle. La pancia e le gambe sono immobili.
  4. Push up dal pavimento.

Ginnastica per il lombosacrale

Il carico con osteocondrosi è finalizzato a scaricare l'area interessata dal metodo di stretching. Tale ginnastica allena i muscoli addominali, indietro.

La terapia di esercizi complessi contiene i seguenti esercizi:

  1. Le piste in diverse direzioni.
  2. Rotazione del bacino. I movimenti circolari sono fatti. Il bacino si estende in diverse direzioni.
  3. Il busto gira. È necessario sforzarsi il più possibile per guardare indietro.
  4. Steso sullo stomaco, dovresti piegare il più possibile. Braccia e gambe salgono 15-20 secondi sopra la superficie del pavimento.
  5. Sdraiato sulla schiena, fare una gamba dritta sale di 45 gradi sopra il pavimento.
  6. Esercizio "mulino". Il corpo si appoggia parallelo al pavimento. Le mani separate dovrebbero alternativamente raggiungere le dita dei piedi. Il corpo ha fatto dei movimenti di svolta.
  7. Scarica stampa. Sdraiato sulla schiena, alzare e abbassare il corpo. Durante l'esercizio, le gambe dovrebbero essere piegate alle ginocchia.
  8. Siediti sul pavimento. Le mani lo sfregano contro la superficie. Sollevare il bacino e cercare di tenerlo premuto per un po '.
  9. Steso sullo stomaco, solleva il corpo. Le gambe devono essere fissate sul pavimento.Alzando e abbassando il busto, tenete le mani dietro la testa.

Prevenzione dell'osteocondrosi

È possibile proteggere il tuo corpo dallo sviluppo di patologie spiacevoli? I medici affermano che è abbastanza reale. A tal fine, hanno sviluppato regole speciali per garantire la prevenzione dell'osteocondrosi.

Le raccomandazioni dei medici sono riassunte in 3 suggerimenti principali:

  1. Siediti bene. Quando il lavoro sedentario dovrebbe essere cambiato frequentemente. Essere nella stessa posizione per più di 25 minuti è indesiderabile. Se sei costretto a stare seduto tutto il giorno, di tanto in tanto dovresti alzarti e camminare per la stanza.
  2. Corretto per stare in piedi Questo è vero per molte persone che, per la natura delle loro attività, devono trascorrere molto tempo in piedi. Per proteggere la colonna vertebrale dallo sviluppo di osteocondrosi, i medici raccomandano di cambiare posizione ogni 20 minuti. Se questo è permesso, è meglio cambiare il tipo di attività. Ad esempio, dopo aver lavato i piatti andare a stirare.
  3. Corretto a mentire. In questo caso, devi selezionare correttamente il materasso. I medici non consigliano di dormire su tavole rigide nude o letti di piume morbide. L'opzione migliore è uno speciale materasso ortopedico. Migliorerà significativamente la postura e proteggerà contro lo sviluppo dell'osteocondrosi. I materassi ortopedici consentono di rilassare e raddrizzare completamente la colonna vertebrale.

È molto importante non dimenticare il corretto sollevamento pesi. Cretini Sharp spesso portano a esacerbazione della patologia. Assicurati di prestare attenzione all'esercizio fisico. In questo caso, nessuna osteocondrosi non sarà spaventosa.

La struttura della colonna vertebrale

La colonna vertebrale è un'incredibile struttura naturale che svolge due funzioni principali. In primo luogo, detiene l'intero scheletro ed è il suo supporto. In secondo luogo, la colonna vertebrale a causa della connessione unica delle vertebre offre la flessibilità del design e consente al corpo di compensare il carico durante il movimento.

Diamo una breve occhiata alla struttura della colonna vertebrale e vediamo come le violazioni nel suo lavoro influenzano il resto del corpo.

La colonna vertebrale umana consiste di 32-34 vertebre: 7 cervicali, 12 toracici, 5 lombari, 5 sacrali e 3-5 coccigei. Ogni vertebra ha un corpo e un arco. Il corpo della vertebra viene disegnato anteriormente e funge da sua parte di supporto. L'arco di una vertebra è collegato alla parte posteriore del corpo vertebrale con l'aiuto delle gambe dell'arco di una vertebra. Tra il corpo e l'arco si trova l'apertura spinale. Dall'arco di una vertebra, i processi sono collegati a cui legamenti e muscoli sono attaccati. Indietro, nel piano mediano, processo spinoso non appaiato, a destra e sinistra dell'arco - processi trasversali. Su e giù dall'arco della vertebra sono associati processi articolari superiore e inferiore. Le basi dei processi articolari limitano le tacche superiori e inferiori delle vertebre. Quando le vertebre adiacenti sono collegate l'una all'altra, i tagli superiore e inferiore formano i fori intervertebrali destro e sinistro. I nervi dell'uscita del midollo spinale attraversano i fori tra le due vertebre e l'arteria vertebrale che alimenta il cervello passa attraverso i canali fibrosi ossei formati dai corpi vertebrali e dai legamenti.

I corpi delle vertebre adiacenti sono collegati a dischi intervertebrali e gli archi e i processi sono collegati con legamenti.

La colonna vertebrale si piega nei piani sagittale (anteriore a quello posteriore) e frontale (da sinistra a destra). Le pieghe della colonna vertebrale sono chiamate cifosi del rigonfiamento posteriore, rigonfiamento in avanti della lordosi e lateralmente scoliosi. Si distinguono le seguenti curve fisiologiche (normali) della colonna vertebrale: lordosi cervicale e lombare, cifosi toracica e sacrale, scoliosi fisiologica toracica (aortica). Circa un terzo delle persone ha la scoliosi aortica, che si trova a livello della terza e della quinta vertebra toracica sotto forma di un leggero rigonfiamento a destra.

La curvatura della colonna vertebrale aiuta a mantenere l'equilibrio ea compensare il carico derivante dal processo di esecuzione di azioni e movimenti.

I dischi intervertebrali sono strati cartilaginei che svolgono la funzione di ammortizzatori e forniscono mobilità spinale. La parte centrale del disco è chiamata nucleo gelatinoso e la parte periferica è chiamata anello fibroso. Il nucleo gelatinoso svolge il ruolo di ammortizzatore tra i corpi di due vertebre adiacenti. A volte c'è una fessura orizzontale stretta all'interno del nucleo gelatinoso, che rende possibile chiamare un giunto simile a metà giunto. L'anello fibroso è costruito dalla cartilagine fibrosa. Lo spessore del disco intervertebrale dipende dal livello della sua posizione e dalla mobilità della sezione corrispondente della colonna vertebrale. Nella regione toracica, la meno mobile, lo spessore del disco è 3-4 mm, nella cervicale, che ha una maggiore mobilità, 5-6 mm, nella zona lombare - 10-12 mm.

I nervi che emergono dai fori tra le vertebre sono chiamati nervi spinali. Il midollo spinale e tutto il corpo sono convenzionalmente suddivisi in segmenti separati, ciascuno dei quali ha i suoi propri nervi spinali: cervicale, toracico, lombare, sacrale e coccigeo. Da ogni vertebra ci sono due coppie (rami) di nervi: posteriore e anteriore. Posteriore innervare la pelle e i muscoli della parte posteriore del corpo. I rami anteriori sono collegati e formano il plesso nervoso: cervicale, brachiale, lombare, sacrale, sessuale, coccigeo.

Ogni organo è collegato al sistema nervoso centrale con l'aiuto dei nervi, quindi se il nervo è malato (pizzicamento e infiammazione), allora l'organo interno e la zona della pelle che lo compongono sono completamente o parzialmente fuori uso. Le condizioni dolorose spesso interferiscono con la circolazione del sangue, quindi il corpo non riceve abbastanza nutrienti. Pertanto, le malattie del tratto gastrointestinale, del fegato, dei reni e della vescica si trovano spesso nelle persone con osteocondrosi della colonna vertebrale, poiché il cattivo funzionamento di questi organi porta ad un apporto insufficiente di nutrienti al sangue, e quindi i dischi intervertebrali perdono la loro elasticità e più distrutto.

Il plesso cervicale innerva diverse aree: la pelle dell'occipite, i padiglioni auricolari, la pelle del corpo fino alla terza costola, la pleura, il pericardio, la capsula epatica, la vena cava inferiore, la ghiandola surrenale destra e la ghiandola tiroidea.

Il plesso brachiale è costituito da nervi che emergono dalle vertebre cervicali dal quinto al settimo inclusivo, e dal nervo che lascia a livello della prima vertebra toracica. Questi nervi sono responsabili dell'intero cingolo scapolare: i muscoli della schiena, delle spalle, degli avambracci e delle dita, nonché la pelle su di essi.

Il plesso lombare è formato da radici nervose che si estendono a livello della dodicesima vertebra toracica, nonché dalla prima alla quarta vertebra lombare. Questi nervi innervano la pelle della parte inferiore del corpo, gli organi genitali, l'articolazione dell'anca, i muscoli delle gambe dall'inguine alla tibia.

Il plesso sacrale si trova nella pelvi e consiste nella quarta e quinta radice lombare del midollo spinale, così come nella prima, seconda e terza sacrale. Gli arti inferiori (pelle e muscoli) sono una zona del plesso sacrale.

Il plesso sessuale è formato dalla seconda, terza e quarta radice sacrale del midollo spinale. Innerva i muscoli, le mucose degli organi pelvici (retto, utero, vagina, ghiandola prostatica, vescicole seminali, pene, vescica).

Il plesso coccige è le radici sacrali del midollo spinale che innervano l'ano e il retto.

I nervi non solo escono dalla spina dorsale, ma si trovano anche sui processi trasversali o sulla superficie frontale delle vertebre sotto forma di catene di gangli su ciascun lato della colonna vertebrale. Queste catene nervose sono chiamate tronchi simpatici. I nodi dei tronchi simpatici sono collegati ai nervi spinali che ci sono già familiari. Il tronco sinistro nutre gli organi che si trovano sul lato sinistro del corpo, quello destro - gli organi della metà destra. Solo tre organi sono alimentati contemporaneamente da due tronchi - il fegato, lo stomaco e il cuore.

Cause dell'osteocondrosi

Le cause dell'osteocondrosi possono essere molte e, come spesso accade, non è possibile nominarne una, la principale. I fattori negativi si sovrappongono l'un l'altro e il risultato è una malattia.

Con l'età, la cartilagine perde elasticità, diventa meno resistente. Per questo motivo, i dischi intervertebrali sono mal restaurati dopo lo stress. Il carico non compensato su un lato del corpo lentamente ma sicuramente mina la salute della colonna vertebrale: seduto in una postura asimmetrica, portando il carico in una mano, mantenendo una certa postura per lungo tempo (ad esempio, leggendo sdraiato su un lato), usando cuscini e materassi sbagliati per dormire (la testa è ad un angolo rispetto al corpo, il corpo è irregolare). Ciò può causare un rigonfiamento del disco intervertebrale e un pizzicamento del nervo che emerge dalla vertebra corrispondente. E questo già inizia la malattia dell'organo associato a questo dipartimento.

La malnutrizione è strettamente correlata a un'altra causa di osteocondrosi - l'obesità. L'eccesso di peso non è solo un carico aggiuntivo sulla colonna vertebrale, la mancanza di elasticità dei muscoli e una diminuzione della mobilità. Il cibo ricco di carboidrati e grassi porta rapida saturazione, ma queste calorie "vuote" non danno al corpo nulla di utile - né vitamine, né minerali, né energia vitale. E senza calcio, potassio, fosforo, magnesio, manganese e altri oligoelementi, la cartilagine e le ossa diventano più porose e vengono distrutte più rapidamente sotto l'influenza di carichi. Pertanto, purtroppo, è necessario abbandonare dolci, fritti, dolci e cibi pronti e seguire una dieta a base di pesce, frutta fresca e verdura. Moderato dovrebbe essere il consumo di cereali, girasole e olio d'oliva, formaggio e ricotta. Carne, burro, pasticcini freschi, latticini grassi, sale e caffè dovrebbero essere severamente limitati, e l'ultimo, idealmente, dovrebbe essere completamente scartato.

I due precedenti motivi sono uniti da un terzo - un disturbo metabolico. Il metabolismo è la capacità del corpo di ricevere, elaborare e assimilare il cibo, ricevere energia e materiale per costruire le cellule. Tipicamente, questi processi sono regolati automaticamente, così come il processo di mantenere in equilibrio la composizione minerale interna. Dal cibo in arrivo, il corpo prende esattamente quante proteine, grassi, carboidrati, vitamine, minerali e acqua come necessario per il normale funzionamento. Se c'è una carenza di alcune sostanze, ci sono violazioni del metabolismo di proteine, grassi, carboidrati, minerali o acqua. L'osteoporosi e la deposizione salina, frequenti satelliti dell'osteocondrosi, possono portare a disordini metabolici nel sistema scheletrico.

Piedi piatti e scarpe scomode, i tacchi alti sono anche causa di osteocondrosi. Le violazioni nella struttura dell'arco del piede inducono la colonna vertebrale a compensare indebitamente il carico che si verifica nel processo di deambulazione, mentre il peso corporeo è distribuito in modo errato.

Altre cause: lesioni spinali e conseguenti violazioni nella struttura delle vertebre e della cartilagine, uno stile di vita sedentario, gli effetti di cui parleremo dopo, duro lavoro fisico e sollevamento pesi costante, non dando alla colonna vertebrale l'opportunità di recuperare, una cessazione acuta dello sport e indebolimento del sistema muscolare e stress, a seguito del quale i vasi e i nervi che si estendono al cervello possono essere bloccati.

Teorie dell'osteocondrosi

I fautori di questa teoria credono che, con l'età, i processi di rottura del tessuto trofico si verificano nel corpo. Prima di tutto, naturalmente, si verificano in quei tessuti che non hanno una rete di vasi sanguigni. Questi includono il disco intervertebrale.

Nel frattempo, è noto che durante l'infanzia questa formazione ha una rete vascolare, ma all'età di 20-25 i lumi dei vasi sono chiusi e il disco li perde completamente.Successivamente, con l'aumentare dei cambiamenti legati all'età nell'organismo, si sviluppano anche disturbi trofici.

Secondo la teoria involutiva, queste violazioni portano a un cambiamento qualitativo nella composizione del nucleo gelatinoso nel disco intervertebrale, che non può non influire sulla sua funzione, per un indicatore così importante come i cambiamenti di pressione intradiscale. Con l'aumentare della pressione sulla colonna vertebrale, la pressione normalmente aumenta fino a raggiungere valori in grado di contrastare le forze esterne. Se ciò non accade, una pressione eccessiva sul disco porta al suo appiattimento, che a sua volta causa irritazione dei recettori nervosi. Se allo stesso tempo ci sono stati cambiamenti distrofici nell'anello fibroso, allora le sue fibre possono essere rotte quando il carico su di esse è troppo alto.

I processi distrofici influenzano non solo il disco stesso, ma anche i tessuti adiacenti del segmento motorio vertebrale. A causa di ciò, i processi nel disco sono ancora intensificati, infine, un circolo vizioso si presenta con un quadro clinico pronunciato.

Secondo i sostenitori di questa teoria dell'osteocondrosi, i disturbi ormonali appaiono prima, poi i cambiamenti distrofici nel corpo e il coinvolgimento dei dischi intervertebrali è parte del processo complessivo. Ci sono due argomenti principali:

1) l'osteocondrosi spinale è più comune nelle donne che negli uomini, ed è risaputo che sono le donne che più spesso, rispetto agli uomini, hanno ogni sorta di disfunzioni ormonali, 2) il quadro clinico delle sindromi osteocondrose spinale si verifica spesso sullo sfondo di sviluppare disturbi ormonali.

Apparentemente, i disordini ormonali svolgono un ruolo nello sviluppo sia dei disordini distrofici che dell'osteocondrosi in generale.

Se la circolazione segmentale è disturbata nel segmento del motore vertebrale, c'è una violazione del metabolismo del sale marino, che, di conseguenza, ha un effetto negativo sullo scambio ionico. Successivamente, sullo sfondo dei disturbi circolatori, si formano cambiamenti distrofici in vari organi e tessuti, tra cui l'osteocondrosi spinale. Tutto ciò dà ragione di presumere che i cambiamenti distrofici nel disco si verificano principalmente in quegli individui che hanno alterata circolazione segmentale.

Secondo questa teoria, ci sono 4 fasi di sviluppo dei cambiamenti distrofici nel disco intervertebrale. Nella prima fase, sotto l'influenza di fattori sia esterni che interni, aumentano i cambiamenti nel sistema vascolare. Il secondo è caratterizzato da alterata circolazione nel segmento motorio vertebrale, regolazione vascolare. Nel terzo stadio - il deterioramento dei processi trofici e il flusso linfatico nel disco. Alla fine, tutto questo entra nella quarta fase finale, che è caratterizzata da cambiamenti distrofici del disco.

Secondo questa teoria, il verificarsi di una lesione infettiva nei dischi intervertebrali e nei tessuti circostanti porta ad un deterioramento del trofismo principalmente a causa di una violazione della diffusione del fluido linfatico. È in relazione a ciò che si sviluppano tutti i cambiamenti degenerativi nella colonna vertebrale, caratteristica dell'osteocondrosi.

Tuttavia, la teoria, che rappresenta un certo interesse, non è confermata dai risultati degli studi clinici, e oggi i suoi sostenitori, per la maggior parte, sono inclini alla sua versione infettiva-allergica.

Con lo sviluppo di un processo infettivo nel corpo umano, l'attività degli enzimi tissutali nel disco cambia di conseguenza. Come risultato di questi e altri cambiamenti biochimici piuttosto complessi, l'apporto di nutrienti al disco diminuisce, il che porta allo sviluppo di cambiamenti distrofici in esso.In un disco modificato, viene ridotta la resistenza alle sollecitazioni meccaniche che, sotto l'influenza dello sforzo fisico, può portare a una violazione dell'integrità dell'anello. In risposta, i linfociti si accumulano nei tessuti del PDS affetto e questo porta allo sviluppo di reazioni di immunità cellulare. Nel sangue possono apparire anticorpi ai tessuti del disco interessato che possono causare reazioni immunitarie.

Quindi, la teoria di cui sopra prende in considerazione solo i momenti trofici. Tuttavia, i cambiamenti immunologici nei pazienti con osteocondrosi spinale possono influenzare la formazione e il decorso delle manifestazioni cliniche della malattia.

I sostenitori di questa ipotesi ritengono che le lesioni, i sovraccarichi e le cadute di temperatura creino un'inversione delle forze del vettore dei campi bioelettrici del disco intervertebrale. Cambiando la direzione dei vettori di polarizzazione di questi campi cambia l'attività dei sistemi enzimatici, che porta successivamente alla degenerazione e, infine, allo sviluppo dell'osteocondrosi della colonna vertebrale.

Implica il fatto ovvio che gli effetti meccanici sulla colonna vertebrale sotto forma di lesioni o sovraccarichi significativi portano a una violazione dell'integrità dell'anello fibroso e ad un aumento dei cambiamenti distrofici nel disco. I fautori della teoria si basano sulle seguenti disposizioni:

1) i sintomi clinici dell'osteocondrosi compaiono dopo l'esposizione a fattori meccanici, 2) l'ernia intervertebrale si verifica spesso durante un periodo in cui vi sono significativi fattori meccanici presenti nella forza; 3) l'osteocondrosi spinale è più spesso formata in quei segmenti motori vertebrali soggetti a sovraccarico costante.

Tutto questo è vero, ma il più delle volte il ruolo di provocare fattori meccanici è tale che il paziente incontra quasi tutti i giorni - ad esempio, piegando il corpo quando si indossano le scarpe. Quindi, con tutto il significato dei fattori meccanici, apparentemente non è sufficiente che solo loro formino l'osteocondrosi.

La teoria, infatti, è un caso speciale di uno meccanico, in questo caso vengono messe in evidenza diverse anomalie della colonna vertebrale. Questi includono anomalie dello sviluppo dei corpi vertebrali e delle sue singole parti strutturali, nonché anomalie della posizione delle superfici articolari, fusione tra i corpi delle singole vertebre in quelle aree in cui non è causata anatomicamente, come nel sacro, ecc.

Si presume che i dischi localizzati vicino all'anomalia siano soggetti a sovraccarico, il che a sua volta porta allo sviluppo della distrofia del disco.

I fautori di questa teoria di grande importanza nello sviluppo delle lesioni distrofiche nel disco intervertebrale attribuiscono cambiamenti nel funzionamento del sistema muscolare della colonna vertebrale. I cambiamenti nella funzione motoria possono essere dovuti sia a fattori congeniti che acquisiti.

Le violazioni acquisite possono verificarsi sotto l'influenza di fattori riflessi o meccanici. Il sovraccarico meccanico dei muscoli e, di conseguenza, la violazione della coordinazione dei muscoli del PDS. La successiva contrazione disomogenea dei muscoli localizzati in un piano provoca la comparsa di zone di maggiore pressione sulle corrispondenti parti dell'anello fibroso. Come conseguenza di frequenti carichi ripetuti, nel disco si formano cambiamenti distrofici.

Viene spesso sollevata la questione della possibilità di partecipazione di fattori ereditari al verificarsi di osteocondrosi spinale. C'era una differenza nel tasso di incidenza tra parenti di pazienti con diverse categorie di parentela, che in qualche misura supporta questo punto di vista, ma è anche piuttosto un caso particolare, e non è possibile considerare l'osteocondrosi, il cui verificarsi è determinato esclusivamente geneticamente.

Quando potresti avere il sospetto che la colonna vertebrale non stia bene e sarebbe il momento di contattare uno specialista per una diagnosi?

L'insorgenza della malattia può passare inosservata: a volte i pazienti sentono solo intorpidimento o disagio in un certo punto della colonna vertebrale, a seconda della posizione dei cambiamenti degenerativi.

A seconda di quale parte della colonna vertebrale è diventata il tuo "anello debole" e ha ceduto all'azione distruttiva dell'osteocondrosi, possono comparire i seguenti segni della malattia.

Quando la cartilagine tra le vertebre si restringe e si assottiglia e le aperture e i canali rispettivamente si restringono, l'arteria vertebrale viene pizzicata e il cervello produce sintomi di carenza di ossigeno (dolore, vertigini, ansia). È a questo punto che la sindrome da stanchezza cronica, gli stati depressivi possono svilupparsi, una persona sperimenta una costante mancanza di vitalità.

Quindi, il disagio inconscio può essere accompagnato da mal di testa e vertigini, disturbi dell'udito e della vista, se si tratta di osteocondrosi cervicale.

Intorpidimento e dolore durante il movimento delle mani, circondando dolori al petto si verificano durante l'osteocondrosi del torace.

L'osteocondrosi lombare è caratterizzata da dolore nel camminare, curvarsi, dolore intermittente nell'articolazione pelvica e dolore all'inguine e alla gamba.

Tutti questi segni indicano una violazione della salute fisiologica della colonna vertebrale, che non può far fronte ai carichi imposti su di essa.

Cosa significa "osteocondrosi"? Tradotto dall'osteone greco significa "osso", condros - "cartilagine", la desinenza -os - malattia non infiammatoria, ma in generale è un processo distrofico, cioè l'invecchiamento della cartilagine e del tessuto osseo.

I sintomi dell'osteocondrosi dipendono da quali disturbi e in quali parti della colonna vertebrale sono localizzati. L'osteocondrosi, che interessa tutte le parti della colonna vertebrale, può interessare le regioni cervicale, toracica, lombosacrale ed è complicata da radicolite, spondilosi, sciatica, "lombaggine", ernie intervertebrali.

Fasi dello sviluppo dell'osteocondrosi

Le alterazioni degenerative (senili) delle vertebre sono caratterizzate da una diminuzione dell'altezza e della compattazione del corpo vertebrale, dall'appiattimento dell'anello fibroso, dall'essiccazione e quindi da una diminuzione dei dischi cartilaginei intervertebrali, che porta alla deformazione della colonna vertebrale, alla curvatura della colonna vertebrale, all'indebolimento dell'apparato muscolo-legamentoso dell'intera colonna vertebrale. Diminuendo di dimensioni, l'anello fibroso stringe il disco e riduce la distanza tra le vertebre.

Il contatto risultante tra il disco e le radici nervose che si estendono dal midollo spinale porta a dolore associato a infiammazione ed edema dei tessuti circostanti e disagio laterale.

Nello sviluppo dell'osteocondrosi, ci sono diverse fasi. Ciascuno di essi è caratterizzato da alcuni cambiamenti nel disco, nei corpi vertebrali adiacenti e nelle articolazioni intervertebrali.

Al primo stadio, si formano delle fessure negli strati interni dell'anello fibroso e nel nucleo gelatinoso. Il nucleo inizia a penetrare queste fessure e irrita le terminazioni nervose negli strati periferici dell'anulus e nel legamento longitudinale posteriore compresso.

Questo periodo si manifesta con un leggero dolore persistente nella spina dorsale colpita o attacchi acuti. Molto spesso si tratta di dolore al collo, scapole, glutei, crampi ai polpacci, dolore al cuore.

Il secondo stadio è associato ad un'ulteriore irritazione dell'anello fibroso e al deterioramento della fissazione delle vertebre tra di loro. La mobilità (pseudospondilolistesi) non caratteristica della colonna vertebrale appare nella colonna lombare e nella sublussazione del rachide cervicale. Il dolore in una o nell'altra parte della colonna vertebrale è aggravato da posture scomode o di lunga durata (più spesso con sforzo fisico), il corpo spesso sperimenta una sensazione di disagio generale.

Al terzo stadio, l'anello fibroso si rompe.Il nucleo gelatinoso è schiacciato oltre i suoi limiti e si forma un disco erniato. L'estrusione si verifica più spesso nella direzione del canale spinale, con la compressione dei nervi spinali, dei vasi sanguigni e del midollo spinale.

La sindrome del dolore è in aumento, la microcircolazione del sangue e altri fluidi associati alla sezione degli organi interessati si sta deteriorando. Il processo distrofico in condizioni di convergenza delle vertebre adiacenti causa lo sviluppo di spondiloartrosi - una malattia cronica delle articolazioni.

Lo stadio finale di sviluppo dell'osteocondrosi è caratterizzato dalla diffusione del processo distruttivo ad altre strutture spinali. Continua il processo di appiattimento del disco intervertebrale, inizia la cicatrizzazione e la deformazione dell'artrosi si sviluppa nelle articolazioni intervertebrali e nelle mezze articolazioni. Il tessuto adiposo del midollo spinale viene convertito in tessuto adiposo, simile al tessuto adiposo sottocutaneo. Le cicatrici si sviluppano tra i legamenti gialli e il guscio duro del midollo spinale.

Ernia intervertebrale

I dischi intervertebrali erniati sono la manifestazione più comune e più grave dell'osteocondrosi spinale. Le manifestazioni della malattia dipendono dalla posizione e dalle dimensioni dell'ernia, dalla direzione della sua crescita e dal numero di segmenti spinali interessati. Quando l'ernia sviluppa la sindrome del dolore radicolare (cioè, la radice del nervo viene pizzicata), che può essere accompagnata da paralisi dei muscoli degli arti inferiori, disturbo della sensibilità, disfunzione degli organi pelvici. Circa il 20% dei pazienti con dischi intervertebrali erniati ha bisogno di un trattamento chirurgico.

Nell'ernia intervertebrale in quasi tutti i pazienti, la principale lamentela è un forte dolore alla colonna vertebrale. Di norma, il dolore si verifica dopo uno sforzo fisico, una posizione scomoda sul posto di lavoro o nel letto, quando è inclinato mentre si gira di lato, spesso in combinazione con il sollevamento pesi. Anche caratterizzato da dolore improvviso, non particolarmente grave nella regione lombare. Poi, durante il giorno, dolore e debolezza appaiono in una delle gambe, a volte con perdita di sensibilità sul lato interno del piede e della gamba o sul lato esterno del piede e sul lato interno della gamba. Quando si muove, si tossisce, si starnutisce o si tende, il dolore alla schiena e alle gambe aumenta e spesso il paziente va a dormire. È possibile ottenere un certo sollievo nella posizione prona sollevando le gambe o appoggiandole su un cuscino.

Ci sono due fasi della malattia. Al primo stadio, c'è il dolore, che parla dell'inizio del processo degenerativo-distrofico, sotto l'azione di cui la struttura dell'anello fibroso del disco intervertebrale cambia, si fessura in esso, il nucleo del rigonfiamento del disco, la circolazione sanguigna di questa zona è disturbata, appare l'edema circostante del midollo spinale, iniziano le adesioni il processo. C'è una sindrome dolorosa che porta alla tensione dei muscoli della schiena nella zona patologica, a seguito della quale si verifica una curvatura compensatoria delle sezioni spinali sovrastanti.

Al secondo stadio, la natura della sindrome del dolore cambia. Esiste la sindrome della radice di compressione, che è causata dalla compressione meccanica e dalla tensione della colonna vertebrale. Allo stesso tempo, appare l'edema della radice, il suo afflusso di sangue è disturbato. Con il contatto diretto di un disco erniato con una colonna vertebrale, l'irritazione causa un dolore più intenso. Spesso, in caso di dolore radicolare, il dolore nella regione lombosacrale si indebolisce o scompare. Apparentemente, ciò è dovuto a una diminuzione della pressione intradiscale dovuta alla rottura dell'anulus. Questa sindrome del dolore può essere causata non solo dal serraggio della radice (radicolopatia) o del midollo spinale (mielopatia), ma anche dal vaso che porta la radice (radicolomelio).

Il trattamento chirurgico è indicato in presenza di sindrome del dolore non alleviata dal farmaco (la durata del trattamento va da 2 settimane a 3 mesi), disfunzione degli organi pelvici.

Un altro metodo per il trattamento dell'ernia intervertebrale nella fase acuta è la trazione spinale. Questo è un modo molto vecchio, l'interesse è recentemente aumentato. Un'estrusione crea una caduta di pressione nello spazio intervertebrale, che rende possibile "succhiare" un'ernia. Allo stesso tempo, è necessario trovare la giusta direzione di esposizione e selezionare la forza appropriata per non danneggiare ulteriormente la colonna vertebrale. A volte si consiglia al paziente di eseguire personalmente lo stretching, in modo coerente con il dolore. Con le procedure appropriate, il dolore dovrebbe diminuire, non aumentare.

Cosa fare quando esacerbazione dell'osteocondrosi

In caso di un forte dolore alla schiena, isolato o arreso a un reparto, è necessario chiamare un medico. Come abbiamo detto, un dolore acuto alla schiena non è sempre osteocondrosi o sciatica. È necessario escludere malattie polmonari, malattie cardiache, infarto del miocardio. Questo può essere fatto solo da uno specialista.

L'automedicazione può iniziare solo dopo una diagnosi che conferma l'osteocondrosi e la rimozione di un attacco acuto.

Ecco alcune regole che ti aiuteranno nei momenti difficili.

1. Se si verifica un mal di schiena acuto, sdraiarsi a letto. Proprio peso corporeo - un carico abbastanza grande sulla colonna vertebrale. E il letto non dovrebbe essere morbido, con dolori acuti è meglio sdraiarsi su una superficie dura. 2. Prendi una posizione speciale per ridurre la tensione delle radici nervose e quindi ridurre il dolore. Per i dolori lombari, si consiglia di sdraiarsi sulla schiena con le gambe sollevate, sotto le quali viene piantato un cuscino o una coperta. Questo ti permette di rilassare i grandi muscoli della colonna vertebrale. Puoi sdraiarti sullo stomaco, mettendo un cuscino sotto il tuo stomaco. Questo raddrizza la curvatura della colonna vertebrale nella regione lombare e il dolore si attenua. Se il dolore diminuisce o scompare del tutto, allora la posizione adottata è stata scelta correttamente. 3. Limitare i movimenti che causano dolore. A tal fine, i fissatori sono buoni: in caso di dolore cervicale, il colletto del colletto Schantz, nel caso del lombare - una cintura corsetto, possono essere acquistati in farmacia. 4. Dovresti imparare come alzarti e sederti senza dolore: prima abbassa con cura le gambe sul pavimento, poi, appoggiandoti sulle braccia, alzati dal letto, siediti il ​​più vicino possibile al bordo e alzati senza inclinare la parte superiore del busto molto in avanti. 5. Cerca di calmare e superare la paura del dolore, sbarazzati delle paure sulla tua salute e delle preoccupazioni per i casi non soddisfatti. Una persona calma pensa più chiaramente, non è esposta a stress aggiuntivo e si riprende più velocemente. 6. Impara a valutare obiettivamente la tua condizione, il tasso di cambiamento dei sintomi della malattia. Il medico ti chiederà della natura del dolore, della sua intensità, durata e connessione con il movimento. Nel corso del trattamento, è inoltre necessario monitorare i cambiamenti nelle condizioni in modo che il medico possa valutare la correttezza del ciclo di trattamento prescritto. 7. Segui tutte le prescrizioni del medico, senza perdere nulla. Devi cambiare non l'appuntamento, e lo stesso dottore, se non ti fidi di lui. Se credi, quindi esegui accuratamente tutto ciò che consiglia. 8. Una notte di riposo completa è molto importante. In presenza di dolori acuti, assicurarsi di includere sedativi e ipnotici leggeri nel complesso di trattamento.

La medicina moderna offre molti modi per curare l'osteocondrosi.

• Farmaci. • Terapia manuale. • Ginnastica terapeutica. • Massaggio. • Agopuntura. • Trazione spinale. • Terapia fisica (elettroforesi, laserterapia). • Riflessologia. • Farmacopuntura. • Intervento chirurgico.

A seconda delle condizioni della colonna vertebrale, il medico dovrebbe selezionare un corso individuale di terapia.Lo schema generale include la rimozione delle esacerbazioni, la riduzione dell'infiammazione, il lancio dei processi di recupero e il rafforzamento del sistema muscolare a supporto della colonna vertebrale. Se necessario, più spesso per le ernie intervertebrali, vengono utilizzati metodi come la trazione spinale e la chirurgia. La rivitalizzazione (ripristino con cellule staminali) è rara e costosa.

Ciascuno dei metodi di trattamento proposti ha i suoi pro e contro. Ad esempio, quando si sceglie un chiropratico è molto importante essere certi che si tratti di uno specialista professionista. Agendo sulla colonna vertebrale con l'aiuto delle mani, può alleviare il dolore, correggere la postura, migliorare la circolazione sanguigna e normalizzare il metabolismo.

Nella terapia fisica, la cosa principale - la regolarità delle classi. Se esegui correttamente gli esercizi necessari, verrà formato un corsetto muscolare, il carico sulla colonna vertebrale sarà ridotto.

La terapia fisica aiuta ad alleviare il dolore, l'infiammazione e viene solitamente utilizzata come metodo ausiliario insieme a qualsiasi altro trattamento.

Massaggiare molto efficacemente allevia la tensione, il dolore, l'affaticamento, migliora la circolazione sanguigna. Puoi familiarizzare con le basi del massaggio nel terzo capitolo del libro.

La trazione spinale viene eseguita utilizzando attrezzature speciali, consente di ripristinare la corretta forma della colonna vertebrale.

Riflessologia è l'effetto sui punti di agopuntura. L'uso della riflessologia migliora l'efficacia di altri trattamenti.

L'arsenale di farmaci usati per esacerbare l'osteocondrosi comprende farmaci antinfiammatori non steroidei, condroprotettori, rilassanti muscolari, vitamine, sedativi (tranquillanti), farmaci che migliorano il cervello, vasodilatatori.

I farmaci vasodilatatori influenzano l'osteocondrosi indirettamente, migliorando la microcircolazione nel nidodel malattia, eliminando la stasi del sangue, che ripristina rapidamente l'articolazione.

Per migliorare la funzione cerebrale e aumentare il flusso sanguigno cerebrale, usano agenti contenenti vinpocetina o piracetam come principio attivo. Aumentano il metabolismo dei carboidrati e delle proteine ​​nel cervello nell'insufficienza cerebrovascolare acuta e cronica, manifestata da una diminuzione della memoria, mal di testa, vertigini, disturbi del movimento, letargia, debolezza generale, con perdita dell'udito legata all'età, tinnito.

I tranquillanti eliminano l'ansia, la paura, rilassano i muscoli e, inoltre, hanno un effetto benefico sull'umore, sul funzionamento degli organi interni (indirettamente attraverso il sistema nervoso centrale). L'uso di questi farmaci migliora la salute, aiuta a sopportare il dolore, ti dà l'opportunità di rilassarti durante il sonno.

Farmaci antinfiammatori non steroidei

I farmaci più comuni per il dolore sono attualmente farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS). Allevia l'infiammazione, il dolore, la febbre e non possiedono le proprietà dei farmaci ormonali, come dimostra il loro nome.

Si distinguono i seguenti gruppi di FANS: preparati di acido salicilico, derivati ​​di pirazolone, anilina, indolo o acido propionico.

In base al grado di azione antinfiammatoria, i FANS più comunemente usati per l'osteocondrosi possono essere disposti come segue in ordine decrescente:

• indometacina, • fluibuprofene, • diclofenac sodico, • ketoprofene, • naprossene, • ibuprofene, • amidopirina, • aspirina.

Per l'azione analgesica (analgesica), possono essere disposti nella seguente sequenza in ordine decrescente di azione:

• ketoprofene, • diclofenac sodico, • indometacina, • fluibuprofene, • amidopirina, • piroxicam, • naprossene, • ibuprofene, • aspirina.

Questi farmaci non possono essere assunti sotto forma di compresse e iniezioni per ulcera gastrica e ulcera duodenale, colite ulcerosa e gastrite, con gravi malattie del fegato e dei reni.In questi casi, puoi usare altre forme di dosaggio, come le candele.

Condroprotettore

Dopo l'eliminazione della sindrome del dolore, passano all'uso di farmaci che ripristinano la cartilagine (dischi intervertebrali e superfici articolari delle articolazioni intervertebrali). Questi sono condroprotettori che agiscono sui tessuti a livello cellulare. I medici ritengono che questo gruppo di farmaci sia il principale nel trattamento dell'osteocondrosi.

Prima di utilizzare ciascun farmaco deve essere familiare con le controindicazioni all'uso.

Inoltra stimola il ripristino della cartilagine (la cartilagine si ispessisce), ha un effetto analgesico, migliora la funzione delle articolazioni.

KONDRONOVA è usato in entrambe le forme leggere e severe di osteocondrosi.

Hondroksid (unguento e gel) inibisce la distruzione della cartilagine e del tessuto osseo. Hondroksid impedisce la compressione della cartilagine, giocando il ruolo di una sorta di lubrificazione delle superfici articolari, stimola la formazione delle proprie sostanze che rafforzano la cartilagine. La droga rallenta lo sviluppo dell'osteocondrosi, allevia il dolore e ripristina la gamma di movimento. L'effetto della sua azione persiste dopo la fine del trattamento per 3-5 mesi.

La composizione dell'unguento e del gel comprende una sostanza speciale (dimetilsolfossido), che rimuove l'infiammazione, l'anestetico e promuove anche una migliore penetrazione del farmaco attraverso la pelle.

La struttura stimola la formazione e il ripristino della cartilagine, rallenta la distruzione dell'osso e la perdita di calcio dal corpo, favorisce il ripristino del tessuto osseo, riduce il dolore alle articolazioni durante lo spostamento.

Farmaci che alleviano lo spasmo dei muscoli scheletrici (rilassanti muscolari)

I miorilassanti alleviare lo spasmo muscolare, che è la causa del dolore, e anche migliorare la circolazione del sangue in una certa misura. A causa di ciò, il dolore è leggermente ridotto. Ma tenendo conto del fatto che questi farmaci rilassano tutto il corpo e quindi la tensione muscolare (protettiva) benefica, dopo la loro applicazione può verificarsi un deterioramento del benessere. Pertanto, i farmaci di questo gruppo sono inizialmente prescritti nella dose minima, che viene aumentata gradualmente. Dovresti anche interrompere gradualmente il farmaco, altrimenti il ​​tono muscolare cambierà molto drasticamente.

I rilassanti muscolari, poco dopo l'ingestione, creano una sensazione di euforia (lieve intossicazione) e l'andatura può cambiare, può verificarsi un mal di testa e il sonno può essere disturbato. Ecco perché l'uso di droghe dovrebbe fare attenzione in quelle persone il cui lavoro richiede una buona concentrazione di attenzione.

Mydocalm - compresse contenenti 50 mg o 150 mg di tolperisone (il principale ingrediente attivo) e una soluzione per iniezione di 1 ml contenente 100 mg di tolperisone e 2,5 mg di lidocaina cloridrato. Il farmaco ha proprietà sia analgesiche locali e centrali, riduce l'aumento del tono muscolare, facilita il movimento delle articolazioni della colonna vertebrale. È usato per l'osteocondrosi e altre artrosi, così come per la radicolite (lombalgia).

Finlepsina, carbamazepina - leviga le oscillazioni dell'umore, riduce l'aggressività e l'irritabilità, ha un effetto anestetico e rilassante muscolare nella radicolite. Applicare con dolore nella parte bassa della schiena, braccio, irritabilità, aggressività.

Trattamento chirurgico

Secondo le statistiche mediche, il trattamento conservativo dell'osteocondrosi non produce un effetto in circa il 20% dei casi, quindi i chirurghi devono ricorrere a metodi chirurgici di trattamento. Ad esempio, quando le vertebre vengono spostate o il disco cade, può verificarsi la compressione del midollo spinale o della nave che alimenta il cervello, le funzioni intestinali o della vescica, le funzioni motorie del braccio o della gamba possono essere disturbate. Non è inoltre necessario posticipare l'operazione quando compaiono paresi e paralisi: il ritardo influirà negativamente sulla capacità di ripristinare la funzione delle radici nervose interessate.

L'essenza dell'intervento è rimuovere il nucleo gelatinoso del disco interessato e i suoi frammenti, che violano la radice nervosa.Di solito, dopo l'intervento chirurgico, il recupero della funzione della colonna vertebrale dura da diversi mesi a un anno. Nel primo periodo postoperatorio, l'immobilità è assicurata da corsetti, il periodo di usura che è determinato in base al grado di sviluppo inverso dei disturbi neurologici, al livello di disturbi del movimento, all'attività dei processi di riparazione nel corpo. Questo periodo di solito non supera un anno.

Il volume dell'attività motoria aumenta gradualmente, il corsetto viene cambiato da duro a leggero. Ciò consente di aumentare gradualmente il carico sulla colonna lombare. Un improvviso cambiamento del corsetto duro dopo un lungo periodo di utilizzo con uno leggero può causare la curvatura della colonna vertebrale locale e la formazione di ernia nel segmento sovrastante del motore, poiché il disco è già stato fissato ei muscoli dei lombi sono indeboliti a causa dell'immobilità prolungata.

Ma il rifiuto troppo rapido di indossare un corsetto può portare a conseguenze negative per il paziente: la comparsa di mobilità patologica nel disco operato. L'immobilità prolungata della colonna lombare porta all'indebolimento dei muscoli della schiena, all'interruzione del normale funzionamento della colonna vertebrale e della cintura pelvica. Eliminare questi effetti avversi, rafforzare i muscoli, migliorare le prestazioni degli arti e aiutare il massaggio e la terapia fisica per ripristinare la mobilità persa alla colonna lombare.

Sebbene le recidive della malattia siano rare, sono possibili, poiché il processo di degenerazione si svolge anche in altri dischi intervertebrali. Il trattamento chirurgico allevia i pazienti dal lungo indossare un corsetto ortopedico e consente un tempo relativamente breve per tornare al lavoro (non associato allo sforzo fisico e alla lunga permanenza nelle posture forzate).

In pratica, è molto raro trovare osteocondrosi isolata nelle regioni cervicale, toracica o lombare. Di regola, parlano di osteocondrosi della colonna vertebrale "cervicale del seno", "lombare-pettorale" o "comune", che implicano la patologia di due o più parti adiacenti della colonna vertebrale.

Le statistiche delle visite al medico sull'osteocondrosi sono piccole: solo fino al 20% dei potenziali pazienti. Di norma, arrivano già quando diventa completamente insopportabile. Tuttavia, l'osteocondrosi è molto più pericolosa di quanto sembri a prima vista. Una visita tempestiva al medico, nelle prime fasi dell'osteocondrosi, ti consentirà di ridurre significativamente il tempo di trattamento e il periodo di riabilitazione.

Psicosomatica dell'osteocondrosi

Cause psicosomatiche di patologia - una nuova direzione nella ricerca di prerequisiti per la sua formazione. La psicosomatica implica l'influenza di fattori psicologici sullo sviluppo e sul decorso della malattia fisica. La connessione tra problemi fisici e mentali è molto vicina e le persone apparentemente sane possono soffrire di dolore regolare. Con l'osteocondrosi, alcune persone non trovano ragioni oggettive per la patologia, ma continua a progredire.

Fino al 30% dei pazienti dopo una visita dal medico sottolinea problemi come:

  • Stress costante
  • Esperienze croniche
  • Nervosismo,
  • Problemi familiari
  • conflitti
  • Rottura morale.

In questo caso, la psicosomatica è chiaramente visibile nell'aspetto della sindrome delle lesioni del midollo spinale - la persona "si piega" sotto il peso dei problemi che la colonna vertebrale soffre. Se la patologia ha cause simili, il trattamento dell'osteocondrosi sarà difficile, i farmaci di solito non aiutano. Esacerbazioni di patologia si verificano durante una nuova ondata di stress, ma non ci sono ragioni fisiche per loro.

Specialmente la psicosomatica si riflette nella colonna vertebrale cervicale, ma la sindrome del dolore può aggirarsi intorno alla colonna vertebrale. Il trattamento dell'osteocondrosi dovrebbe iniziare col trovare e risolvere problemi psicologici sotto il controllo di uno psicoterapeuta.

I sintomi dell'osteocondrosi

I primi segni di osteocondrosi di solito iniziano nella fase iniziale, quando non c'è ancora dolore. Nel collo, regione lombare, meno spesso - nella regione toracica, quando ti muovi, puoi sentire un crunch (significa un malfunzionamento del disco, la sua disidratazione). Inoltre, quando sovraccarico, lavorando in una posizione scomoda, una persona può notare rigidità dei muscoli della schiena o del collo. Diventano "pietre" su uno o due lati, il che è scomodo, causa bruciore, irritazione.

Successivamente, i sintomi dell'osteocondrosi diventano più pronunciati. A riposo, una persona può sentirsi normale, ma lavorare, sollevare pesi, dormire su un cuscino scomodo può provocare i seguenti fenomeni:

  • Dolori doloranti
  • dolori,
  • Intorpidimento delle mani (con lesioni al collo),
  • Sentirsi rigido
  • Riduzione forzata del movimento,
  • Spasmo muscolare
  • mal di schiena,
  • Aumento della pressione
  • Violazione della postura.

In caso di sovraccarico della colonna vertebrale del paziente, l'osteocondrosi dà segni e sintomi più pronunciati. Il dolore si verifica nelle spalle, dà mani, gomiti, mal di testa appaiono. Nell'osteocondrosi del rachide cervicale, si sviluppa tinnito, vertigini, si sviluppa la sindrome delle arterie vertebrali e la visione è compromessa. Nel tempo, senza trattamento dell'osteocondrosi, si verifica atrofia muscolare, la pelle diventa pallida. Il corso delle patologie cardiache può essere aggravato, il fegato, la cistifellea, il tratto gastrointestinale è disturbato.

Che cosa causa la patologia?

Le conseguenze di questa malattia sono sempre sgradevoli, provocano un aumento del dolore. Quando si verifica l'osteocondrosi:

  • Sporgenza del disco
  • Prolasso e ernia del disco,
  • Attacchi di radicolite, sciatica, lombaggine,
  • Cifosi, scoliosi.

Il pericolo per una persona dipende in gran parte dal tipo di ernia nell'osteocondrosi della colonna vertebrale. Sono anteriori, posteriori, laterali e le ernie posteriori sono le più pericolose: possono spremere il midollo spinale. Nel segmento lombare della colonna vertebrale, le ernie sono più comuni, per lo più tra 4-5 vertebre.

L'osteocondrosi lombare può causare sintomi molto sgradevoli - lombalgia (lombalgia). Il dolore nella lombalgia è bruciante, acuto, insopportabile, è molto difficile da sopportare. La causa è un pizzicotto del nervo, perché il paziente ha un fascio neurovascolare danneggiato. Particolarmente pericoloso nella sindrome dell'isoide di osteocondrosi, quando un grande fascio di nervi spinali viene pizzicato in una persona. Di conseguenza, possono verificarsi anche le funzioni dell'intestino, la sofferenza della vescica e la paralisi delle gambe.

I segni di osteocondrosi sono spesso ridotti a grave atrofia muscolare. Se i muscoli non prendono parte al lavoro del corpo per lungo tempo, i movimenti della colonna vertebrale sono limitati, quindi le singole fibre si indeboliscono. Di conseguenza, il paziente può diventare disabilitato, costretto a letto. L'osteocondrosi cervicale è anche molto pericolosa, perché un'ernia in questo segmento può causare un'interruzione nell'afflusso di sangue al cervello. In questa fase c'è il rischio di compromissione della vista, deglutizione, linguaggio e altre funzioni cerebrali.

Trattamento dell'osteocondrosi con farmaci

Se all'osteocondrosi vengono determinati i sintomi e il trattamento, non vale la pena di ritardare la terapia - la malattia progredisce rapidamente. In una fase iniziale, si consiglia di solito la ginnastica, massaggio per rafforzare i muscoli - questo sarà sufficiente. Nei restanti stadi dell'osteocondrosi, sarà richiesto un trattamento medico e talvolta un intervento chirurgico.

Per alleviare il dolore - il più spiacevole sintomo della malattia - può essere con l'aiuto di farmaci anti-infiammatori non steroidei. Non possono curare l'osteocondrosi, ma vengono sempre prescritti prima di iniziare la terapia fisica per alleviare i sintomi. Nei casi più gravi, i farmaci vengono iniettati nelle iniezioni, ma più spesso sono raccomandati dal corso in 7-14 giorni in pillole e per via topica, sotto forma di unguenti. I FANS più popolari nell'osteocondrosi sono:

  • meloxicam,
  • ketorolac,
  • ketoprofene,
  • Arcoxia,
  • Deksalgin,
  • Diclofenac.

Se una persona ha una forte sindrome spinale, iniettano glucocorticosteroidi direttamente nella zona interessata. I farmaci di scelta sono Diprospan, Kenalog.Il sollievo dal dolore a breve termine è possibile con il blocco con Novocain e altri anestetici.

Il trattamento dell'osteocondrosi viene effettuato anche utilizzando i seguenti mezzi:

  • Vitamine del gruppo B (Milgamma, neuromultivite). Aiutare a migliorare la conduzione del nervo spinale.
  • Condroprotettore (Artra, Dona, Alflutop). Alimentano le cartilagini intervertebrali, rafforzano i dischi.
  • Rilassanti muscolari (Mydocalm, Sirdalud). Ridurre la forza degli spasmi muscolari nell'osteocondrosi.
  • Preparazioni vascolari (Trental, Actovegin). Ottimizza la circolazione sanguigna nella colonna vertebrale.

Se l'osteocondrosi si è sviluppata, solo i condroprotettori somministrano per anestesia e trattamento patogenetico, vengono assunti in cicli di 3-6 mesi. Il resto dei fondi ha un effetto sintomatico e non influisce sul decorso dell'osteocondrosi stessa.

Fisioterapia e osteocondrosi

Nell'elenco delle misure rispetto al trattamento dell'osteocondrosi, sono richiesti metodi fisioterapici. Grazie alla fisioterapia, il trattamento dell'osteocondrosi sarà più efficace, poiché l'azione si estende direttamente al fuoco infiammatorio. La terapia fisica rimuove la sindrome del dolore, elimina i crampi, migliora la circolazione del sangue, aiuta a rimuovere i fermagli dai nervi. I metodi più popolari sono:

  • Elettroforesi. Il trattamento dell'osteocondrosi con questo metodo consentirà di rilasciare sostanze rilassanti e antinfiammatorie e anestetici direttamente sull'area delle vertebre, muscoli, legamenti.
  • Ultrasuoni. Allevia i sintomi spiacevoli, allevia il dolore, crea l'effetto del massaggio vibratorio, attiva il metabolismo a livello locale.
  • La terapia magnetica. Campi magnetici variabili o permanenti anestetizzano, eliminano il processo infiammatorio.
  • Terapia Detensor. In questa malattia, una persona viene posta su un materasso speciale con "costole", dove la colonna vertebrale viene allungata e massaggiata. In parallelo, migliora il tono muscolare.

Tutti i tipi di fisioterapia devono essere eseguiti con cicli di 10-15 procedure, tenendo conto delle controindicazioni individuali.

Ginnastica e massaggio

La terapia sportiva nel trattamento dell'osteocondrosi gioca un ruolo dominante. Senza l'esercizio fisico la terapia non sarà in grado di formare un forte corsetto muscolare, e quest'ultimo è urgentemente necessario per mantenere la spina dorsale del paziente. La ginnastica migliora anche la circolazione del sangue nella zona vertebrale, migliora i processi metabolici e aiuta a deviare i prodotti di decomposizione più velocemente.

Come curare l'osteocondrosi con l'aiuto della ginnastica? Il complesso viene selezionato solo individualmente e solo nella fase 1-2 può essere eseguito senza la supervisione di un medico. Nelle fasi successive, movimenti non necessari e più forti possono causare lo spostamento del disco e aumentare il problema. Nella fase 3, tutti gli esercizi sono fatti solo in posizione prona.

Per il trattamento dell'osteocondrosi è necessario un massaggio. Nella fase acuta non è fatto - causerà un brivido. Ma il massaggio correttamente condotto nella fase cronica con osteocondrosi è indispensabile. Dopo il corso delle sedute, i muscoli si rilassano, i morsetti vengono rimossi e i nervi e le navi iniziano a funzionare normalmente. Il massaggio viene eseguito solo in modalità risparmio, senza movimenti bruschi. Un laico non può fidarsi della sua spina dorsale!

Altri metodi di terapia

La malattia è più facilmente suscettibile alla terapia complessa, se agisci su di essa con l'aiuto di approcci diversi. Per l'osteocondrosi è molto importante regolare la nutrizione - dovrebbe includere vitamine, minerali, più cibo con gelatina, bollite fredde, brodi (se non sono controindicati). Quindi la nutrizione della cartilagine sarà migliorata, i dischi cominceranno a riprendersi.

I metodi per il trattamento dell'osteocondrosi spinale possono essere i seguenti:

  • Terapia manuale Lo specialista influenza fisicamente le vertebre, "le mette" in posizione durante lo spostamento, dopo di che il risultato deve essere fissato con la terapia di esercizio.
  • Cappuccio o trazione. Un metodo efficace di trattamento dell'osteocondrosi, eseguito solo con un carico selezionato individualmente, rimuove rapidamente la sindrome sgradevole.
  • Agopuntura.Nel trattamento dell'osteocondrosi, questo metodo contribuisce all'attivazione della circolazione sanguigna nell'area delle vertebre, che anestetizza e migliora la nutrizione della cartilagine.
  • Terapia ortopedica Assume l'uso di bende che alleviare il dolore e raddrizzare la postura, così come dormire su cuscini speciali.

C'è anche un trattamento popolare per l'osteocondrosi. Questo - l'uso di unguenti, bere erbe, sfregamenti e impacchi alle erbe. Nella terapia complessa, è possibile utilizzare tali metodi, ma come unica cura per questa malattia, non ce la faranno.

Intervento operativo

Come trattare l'osteocondrosi, se la situazione ha raggiunto la distruzione del disco? Aiuterà solo l'operazione, perché altrimenti la persona rimane disabilitata. Le indicazioni per l'intervento non sono così tante, con l'osteocondrosi è:

  • Dolore intrattabile (2-3 mesi o più),
  • Disturbi del movimento,
  • Perdita muscolare progressiva,
  • Distruzione del disco,
  • Complicazioni dei nervi, midollo spinale.

La microdiscectomia (operazione microchirurgica) è più spesso raccomandata per il trattamento dell'osteocondrosi. È condotto da un neurochirurgo esperto per eliminare la compressione radicolare. Parte del disco viene rimossa e cessa di bloccare il nervo. Inoltre, il medico rimuove gli osteofiti delle ossa, che nella fase avanzata della malattia possono essere ingombranti. Il disco rimane in posizione e l'incisione è solo 1-2 cm.

Nell'osteocondrosi, un'operazione più seria è la completa rimozione del disco, sostituendolo con un trapianto. Le vertebre sono riparate con dispositivi di ferro. Sfortunatamente, in questo luogo la colonna vertebrale diventerà immobile, ma le radici nervose saranno rilasciate. I dischi elastici di silicone possono anche essere posizionati tra le vertebre - quindi la colonna vertebrale ne conserverà completamente le funzioni, ma questo intervento nell'osteocondrosi è piuttosto costoso.

Prevenzione della patologia

Al fine di non portare all'operazione con osteocondrosi, è importante considerare attentamente le misure preventive:

  • Non permettere l'ipodynamia. Questa malattia può progredire con carichi di energia, ma il nuoto, lo sci, la ricarica non potranno che giovare e aiutare a rafforzare i muscoli e la salute generale.
  • Segui la postura. Al lavoro ea casa è importante sedersi correttamente, non essere curvi e fin dall'infanzia.
  • Dormi su cuscini comodi. Ci sono cuscini profilattici, con osteocondrosi già esistente, molti altri, quelli medici sono usati.
  • Non sollevare pesi. Se necessario, dovresti sederti, stare con l'oggetto, tenere la schiena dritta.
  • Fare esercizi regolari per rafforzare i muscoli. Questo è importante per i muscoli del collo, della schiena, degli addominali, della zona lombare.
  • Indossare scarpe comode. Scarpe di qualità (se necessario, ortopediche) non hanno date per sviluppare piedi piatti - un fattore di rischio per le lesioni vertebrali.

È anche importante mangiare bene, non fumare, arricchire la dieta con vitamine, consumare più liquidi, quindi diminuire la probabilità di patologia.

Guarda il video: 8 esercizi per scoliosi, cifosi e osteocondrosi vertebrale (Ottobre 2019).

Loading...