Dolore

Spondilosi lombosacrale: l'essenza della patologia

La complicazione più spiacevole dell'osteocondrosi è la spondilosi della colonna vertebrale lombosacrale, che si verifica a causa di disturbi degenerativi - distrofici nella colonna lombare e porta a seri problemi. L'ispessimento delle ossa con questa malattia cresce, formando osteofiti, che mettono sotto pressione i nervi del midollo spinale, provocando sensazioni dolorose.

La cosa peggiore di questo disturbo è che non può essere guarito completamente, è permanente. Successivamente, la spondilosi causa infiammazione delle articolazioni vertebrali.

A causa del costante dolore, le persone non possono normalmente percepire la realtà circostante, cadere nella depressione e persino perdere il significato della loro esistenza. In precedenza, si riteneva che questa fosse una malattia tipica delle persone anziane, tuttavia oggi questa diagnosi sta diventando un peso per i giovani sotto i 30 anni di età.

L'insorgenza e lo sviluppo della malattia

Con l'età, il liquido intervertebrale diventa più piccolo, i dischi vertebrali vengono cancellati, le articolazioni si consumano. Ciò è dovuto al rallentamento del metabolismo nei tessuti ossei, a causa del quale i componenti minerali nella colonna vertebrale diventano più piccoli. Il calcio si deposita nei dischi intervertebrali e la loro cartilagine è resa più dura, perdendo la sua elasticità. Il calcio si accumula anche nei tessuti leganti, rendendoli meno flessibili causando disturbi nel sistema locomotore umano.

Con lo sviluppo della malattia, gli osteofiti crescono, rendendo la spina dorsale sempre meno mobile e, quindi, privando una persona della capacità di compiere movimenti completi.

La spondilosi della colonna lombare è provocata dai seguenti fattori:

  • Disturbi dei processi metabolici, quando i sali di calcio, che vengono in eccesso, vengono immagazzinati negli spazi tra le articolazioni, formando gli osteofiti lì,
  • Eccessivo carico inerte nella parte bassa della schiena, causato da prolungata permanenza nella posizione innaturale per la colonna vertebrale,
  • Carichi di potenza, ad esempio, sollevamento pesi, in assenza di allenamento costante,
  • Lesioni trasferite e danni alla colonna lombare e sacrale,
  • La predisposizione di una persona a tali malattie, a causa di caratteristiche costituzionali o ereditarietà,
  • Ipodinia, a causa della quale i legamenti e i muscoli della colonna lombare si atrofizzano, si verifica la distruzione dei tessuti delle articolazioni,
  • Deformazione della composizione ossea, dovuta all'età,
  • Vari tumori e malattie trasferite causate da infezioni.

All'inizio, la malattia praticamente non si fa sentire, il paziente non sente dolore alla schiena. I sintomi della spondilosi della colonna vertebrale lombosacrale iniziano ad apparire con un aumento degli osteofiti. È possibile diagnosticare una malattia dai suoi segni caratteristici:

  • Grave dolore, che può essere sia acuto, con infiammazione dei nervi vertebrali, e costante, "dolorante". Va notato che con questo disturbo il dolore si riduce quando il paziente è sdraiato su un fianco, le ginocchia premute sulla testa o protese in avanti. Questo accade perché le vertebre sono tese e i nervi spinali vengono rilasciati,
  • Ridotta flessibilità della schiena, poiché la distanza tra le vertebre diminuisce,
  • Il dolore alle gambe è dovuto al pizzicamento del nervo sacrale. C'è zoppia nel paziente, causata da una sensazione di disagio nella pelvi e nelle cosce,
  • Dolore alla palpazione della colonna vertebrale, causato dal fatto che le spine ossee colpiscono la pelle,
  • Con le gambe lunghe che camminano perdono la consueta sensibilità, una persona può sentire un leggero formicolio o intorpidimento alle gambe.

Molto spesso la spondilosi colpisce la quarta o quinta vertebra. Le manifestazioni caratteristiche della malattia sotto forma di spine ossee troppo cresciute sono visualizzate su una radiografia. Con la crescita degli osteofiti, il paziente diventa difficile da spostare, ci sono costantemente mal di schiena, la capacità di lavorare parzialmente o completamente è persa. Spesso la spondilosi lombosacrale è accompagnata da spondiloartrosi, un'infiammazione delle articolazioni intervertebrali che aggrava i sintomi della malattia.

Diagnosi della malattia

Per confermare la diagnosi, sono prese le seguenti misure:

  • Immagini radiografiche del lombare. Questo metodo consente di determinare la presenza e la dimensione delle spine ossee, per valutare le condizioni generali delle vertebre e il loro spostamento l'uno rispetto all'altro, il livello di mobilità delle singole vertebre con la massima flessione e l'estensione della colonna vertebrale,
  • Esame completo del paziente da parte di un medico specialista. In contrasto con l'artrite, il paziente avverte forti dolori quando sonda la spina dorsale, poiché le punte acuminate degli osteofiti pungono la pelle,
  • Tomografia computerizzata e risonanza magnetica, che aiutano a determinare il progredire della malattia e il grado di deformità della colonna vertebrale.

Per riuscire a eliminare i sintomi della malattia, è necessario stabilire il grado di progressione della malattia e i fattori che causano la sua insorgenza e solo allora determinare come trattare questa malattia. È inoltre necessario determinare la posizione e il livello di danno ai nervi vertebrali. In caso di conferma della spondilosi lombare, il trattamento deve essere iniziato immediatamente, poiché il ritardo minaccia di aggravare le condizioni del paziente e l'irreversibilità dell'effetto distruttivo. Vale la pena notare che l'automedicazione può causare complicazioni e limitare le capacità motorie del paziente.

Quando si selezionano i metodi per il trattamento della spondilosi spinale lombare, è necessario tener conto delle condizioni del paziente e della sua età. Per ottenere gli effetti desiderati, è importante un approccio integrato al trattamento. Gli eventi dovrebbero essere finalizzati a:

  • Rafforzamento del flusso sanguigno e innervazione dei tessuti della colonna vertebrale e dei dischi intervertebrali,
  • Restauro della forma originale della cartilagine nel disco intervertebrale,
  • Dolore ridotto nella regione lombare
  • Rafforzamento del tessuto muscolare e dei legamenti della colonna vertebrale
  • Aumentando la distanza tra le vertebre, riducendo così la loro pressione e l'attrito l'uno contro l'altro.

Per migliorare le condizioni del paziente, utilizzare un massaggio benessere (ad eccezione dei pazienti in condizioni critiche), aerobica in acqua e terapia fisica. La spondilosi può anche essere efficacemente trattata con terapia magnetica e galvanizzazione ionica utilizzando analgesici. Quando l'allenamento fisico non è possibile, viene prescritta la fonoforesi con idrocortisone.

Insieme alle misure volte all'anestesia della colonna lombare, è necessario eseguire procedure che contribuiscano al miglioramento della nutrizione nei tessuti vertebrali. Questo è facilitato dall'uso di unguenti per il riscaldamento. L'intervento chirurgico viene applicato solo nei casi più gravi e trascurati, quando la terapia non è più in grado di affrontare efficacemente il disturbo.

Con l'aiuto di medicine

Inizialmente, è necessario ridurre il più possibile il dolore nel paziente e ridurre l'infiammazione dei processi nervosi. Questo aiuterà l'uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei che aiutano a ridurre il gonfiore, alleviare il dolore ed eliminare l'infiammazione. Inoltre, i medici possono prescrivere condroprotettori, in grado di ripristinare il tessuto cartilagineo, nonché i farmaci che migliorano la circolazione sanguigna. Ma vale la pena notare che i condroprotettori possono solo aiutare nelle fasi iniziali della malattia.

fisioterapia

Insieme a una serie di massaggi rigenerativi, la malattia viene efficacemente trattata con la terapia fisica. Queste attività aiutano a migliorare la mobilità spinale e a ridurre le sensazioni spiacevoli. Quando si eseguono esercizi fisici, non si dovrebbe gettare indietro la testa e piegare la parte bassa della schiena. Applicare con successo l'agopuntura per alleviare il dolore, accompagnando costantemente i pazienti con spondilosi. L'agopuntura salva dagli attacchi di dolore acuto, aiutando a far fronte al pizzicamento dei nervi lombari causato dall'infiammazione.

Cos'è l'artrosi uncovertebrale del rachide cervicale?

Epidurite colonna vertebrale di cosa si tratta

Tubercolosi spinale: come sconfiggere la malattia?

Spondilosi lombosacrale - protezione del corpo

In un certo senso, la spondilosi non è nemmeno una malattia, ma la risposta di un organismo ai carichi aumentati, che porta alla cancellazione dei dischi intervertebrali e allo sviluppo delle articolazioni

Se non si verifica la formazione di punte protettive, la colonna vertebrale soffrirebbe di dolori insopportabili e sarebbe impossibile muoversi affatto.

La natura ha creato il nostro scheletro così spiritoso che la rottura di alcune parti separate non porta a una catastrofe. Ciò è particolarmente confermato da una malattia come la deformazione dell'artrosi. Secondo i libri di testo, le fasi finali dell'artrosi sono generalmente incompatibili con i movimenti, ma in pratica raramente vediamo una disabilità articolare completa.

Certo, la gioia di avere la spondilosi non è in realtà sufficiente:

Questa malattia porta ad un significativo deterioramento della qualità della vita ed è completamente incurabile.

Il trattamento mira a:

Trasmettere il dolore del paziente e prevenire l'ossificazione completa (ossificazione) del tessuto cartilagineo esterno e del legamento longitudinale anteriore della colonna vertebrale.

Perché può svilupparsi la spondilosi?

  • Con l'età, i processi metabolici nei tessuti ossei, così come in tutto il corpo, rallentano. Questa è un'inevitabile immagine dell'invecchiamento. Il risultato è:
    • Il fallimento delle vertebre delle sostanze più importanti
    • Distruzione di superfici e dischi cartilaginei a causa di carenza di condroitina e collagene
    • Sostituzione dei siti di distruzione con escrescenze ossee

    Osteofiti, aumentando la superficie di contatto delle vertebre, scaricano il segmento dal carico eccessivo, impedendo la completa distruzione

  • Lo sviluppo di neoplasie tumorali, osteonecrosi, artrite nelle vertebre può anche essere un impulso alla spondilosi.
  • Infine, l'apparizione di spine nel lombosacrale può portare a:
    • Fratture, danni ai legamenti e altre lesioni.
    • Spondilite causata da infezioni
    • Complicazioni postoperatorie
    • Sovraccarico permanente
    • Rimani a lungo in una posizione scomoda

I sintomi della spondilosi lombo-sacrale

  • La malattia si sviluppa lentamente e si manifesta inizialmente in lieve dolore, con sintomi di dolore che si verificano sia nei momenti di movimento che dopo il riposo.
  • Come l'artrosi, la spondilosi al mattino dà una sensazione di rigidità.
  • La riduzione del dolore si osserva nella posizione di inclinazione
  • Un altro sintomo è la claudicatio intermittente:
    A causa del dolore durante la guida, una persona è costretta a fermarsi periodicamente. Dopo il riposo, il dolore scompare temporaneamente.
    Tuttavia, lo stesso sintomo si verifica non solo nella spondilosi.. Le sue cause possono essere:
    • spondilolistesi
    • Atherosclerosis di navi degli arti inferiori

Quando l'irritazione delle radici nervose si verifica anche i sintomi:

  • Formicolio sulle superfici della pelle della vita e delle gambe
  • Sentimenti di "vatnost" negli arti

Mielopatia con spondilosi

A seconda del luogo, la spondilosi lombosacrale può portare a vari tipi di mielopatia:

  • Nel segmento T12 - L1:
    Sindrome epiconus (ispessimento caudale):
    • Dolore nella parte bassa della schiena, nella superficie femorale e nella parte inferiore della gamba
    • Diminuzione del tono muscolare dei glutei, debolezza degli arti
    • Fermata Paresis
    • Perdita di riflessi plantari e di Achille
  • Nella vertebra L2:
    Sindrome di cono (sezione terminale del midollo spinale):
    • Lieve dolore
    • Diminuzione della sensibilità delle aree anale e genitale
    • Mancanza di riflesso anale
    • Violazioni degli organi urinari e del retto
  • Vertebre da L2 a S 5:
    Sindrome di equiseto:
    • Sintomo di grave dolore alla schiena che si irradia alle gambe
    • Formicolio e intorpidimento delle cosce e dell'inguine interne
    • Scomparsa dei riflessi della caviglia
    • Incontinenza di urina e feci
    • Disturbi sessuali

Trattamento spondilosi lombare


La spondilosi della colonna vertebrale lombosacrale è importante per stabilire prima utilizzando raggi X convenzionali o uno studio più accurato - RM o TC, perché i sintomi possono essere confusi con molte malattie
.

Il trattamento della spondilosi lombare è principalmente rivolto a:

  • sradicare il dolore e migliorare le condizioni dei malati
  • sospensione di processi degenerativi distruttivi
  • conservazione della funzione del midollo spinale

Per questi scopi, vengono utilizzati sia metodi medici triviali (anestesia che utilizzano agenti non steroidei o blocchi di novocaina) sia metodi di trattamento non farmacologici.:

  • Massaggio della regione lombare, incluso miofasciale (punto)
  • agopuntura
  • Esercita il carattere immobile, rafforzando il sistema muscolo-legamentoso

Esempi di semplici esercizi

  1. Sdraiati sullo stomaco, solleva la testa e la parte superiore del busto, allunga le braccia.
    Quindi sposta indietro le mani, riducendo le scapole e mantieni questa posizione per alcuni secondi.
  2. Sdraiato sulla schiena, sforzare i muscoli glutei e alzare le gambe dritte. Allunga i talloni, congelati per qualche secondo
  3. Posizione di partenza: sdraiata a pancia in su, mani dietro la nuca. Sollevare la custodia e tenerla in una posizione che possiamo

Prevenzione delle malattie

È meglio prevenire la spondilosi della colonna vertebrale lombosacrale, piuttosto che trattarla per un lungo periodo e poi un po 'alla volta.
Pertanto, è estremamente importante iniziare il trattamento nella fase di osteocondrosi con l'integrità delle superfici cartilaginee.

Se i processi distrofici sono appena iniziati, possono essere facilmente invertiti con:

  • Condroprotettore:
    • Alflutop
    • Teraflex
    • Struktuma e altri.
  • Vasodilatatori per migliorare l'apporto di sangue periferico:
    • cavinton
    • pentoxifylline
    • Trental
  • Rimedi minerali vitaminizzati

Ma se la colonna vertebrale è un monolito contorto e irto di spine, nessun condroprotettore, i farmaci per i vasi sanguigni e le vitamine sono in grado, naturalmente, di riportarlo allo stato originale.

Il trattamento della spondilosi deve essere combinato con l'esercizio quotidiano, lo sport e la nutrizione..

Video: spondilosi lombosacrale

Cause dello sviluppo

La spondilosi della colonna vertebrale lombosacrale si sviluppa sullo sfondo di una reazione di compensazione del corpo con troppo carico sulle vertebre. Nei luoghi di queste vertebre, dove si verifica il carico massimo sul tessuto osseo, appare un ulteriore aumento dell'osso - così il corpo si crea protezione contro gli effetti dei fattori negativi esterni sotto forma di osso nelle parti più deboli della colonna vertebrale. Insieme a questo processo, gli spasmi muscolari si verificano nelle parti interessate della cresta, che inizialmente diminuisce leggermente la mobilità del corpo.

Con una prolungata esposizione a fattori negativi, la reazione "adattativa" del corpo è già nella natura della patologia e le crescite ossee si trasformano in osteofiti, che possono raggiungere dimensioni enormi. Tuttavia, queste escrescenze patologiche possono causare lesioni al lombare o al nervo sciatico. Nel peggiore dei casi, la membrana e il riempimento interno del midollo spinale sono feriti.

Insieme agli osteofiti (escrescenze), gli stessi processi iniziano nella struttura dei dischi intervertebrali, che portano alla perdita di fluido in questo "strumento" della colonna vertebrale. Questo a sua volta riduce significativamente l'altezza del disco stesso e porta all'aggravamento dei sintomi della malattia negli esseri umani. Sullo sfondo di questi stati e processi, l'ernia intervertebrale può svilupparsi. È caratterizzato dall'appiattimento del disco e dall'uscita del nucleo polposo oltre la superficie dell'asse di individuazione delle vertebre stesse.Questo tipo di spondilosi deformante si nota nei pazienti che non hanno curato l'osteocondrosi della parte bassa della schiena nel tempo.

Cause della spondilosi.

  1. Danni ai legamenti e ai muscoli nella parte bassa della schiena.
  2. Stare a lungo in una posizione fisicamente scomoda e / o stazionaria.
  3. La forte tensione muscolare contro lo sfondo di un corpo statico regolare.
  4. Eredità.
  5. Cambiamenti nei tessuti dell'apparato locomotore, associati all'età del paziente.
  6. Vari tumori o malattie infettive.

Come si verifica la spondilosi

La mobilità della colonna vertebrale è fornita da dischi cartilaginei e anelli fibrosi situati in essi.

Cambiamenti degenerativi della colonna vertebrale

Quando il carico supera la velocità consentita, i cambiamenti degenerativi distrofici iniziano negli anelli. Parte della cartilagine e dei tessuti connettivi della regione sacrale sono danneggiati, il che porta ad una diminuzione delle funzioni di assorbimento degli urti dei dischi e può provocare lo spostamento delle vertebre.

Il corpo reagisce in modo piuttosto particolare: il tessuto osseo sulla superficie delle vertebre si espande e forma specifiche escrescenze: gli osteofiti. Nella fase iniziale della malattia, gli osteofiti svolgono funzioni protettive - impediscono alle vertebre di muoversi. Ma poi le crescite aumentano, mettono sotto pressione le radici nervose, provocano forti dolori, impediscono il normale funzionamento della colonna vertebrale.

Che aspetto hanno gli osteofiti?

Cause di malattia

Il più delle volte, la spondilosi viene diagnosticata in persone di età superiore a 40 anni il cui corpo subisce cambiamenti rilevanti correlati all'età. Il deterioramento dei legamenti e dei tessuti ossei contribuisce in molti modi alla comparsa di patologie e malattie correlate.

La spondilosi è comune nelle persone sopra i 40 anni

Esistono altre cause di spondilosi:

  • carichi di lavoro professionali eccessivi
  • ferite da colpi o cadute,
  • un forte affaticamento dei muscoli della schiena in assenza di uno sforzo fisico regolare,
  • cancro o malattie infettive, diabete mellito, malattie croniche degli organi interni, aterosclerosi, osteocondrosi,
  • ereditarietà,
  • sovrappeso e cattiva alimentazione
  • a lungo termine seduto o in piedi in una posizione.

La spondilosi può essere il risultato di lesioni o malattie.

Spondilosi Sintomi

Nelle prime fasi, la spondilosi lombare non ha quasi sintomi ed è possibile determinare la rottura della struttura del disco solo mediante raggi X. Inoltre, nel 37% dei pazienti, i segni caratteristici della malattia sono assenti anche dopo la formazione di osteofiti e appaiono già nelle fasi avanzate, quando le crescite ossee comprimono le terminazioni nervose.

Quasi il 40% delle persone non nota immediatamente segni di spondilosi.

Segni generali di spondilosi:

  • la mobilità della colonna vertebrale è limitata, la rigidità è percepita,
  • nella parte bassa della schiena, e poi nei glutei e nelle gambe, appare dolore sofferente, che si intensifica di sera, così come durante lo sforzo fisico. Un cambio di postura consente di alleviare leggermente la condizione e ridurre il dolore,
  • mentre si cammina, c'è zoppia, periodicamente si forma una sensazione di formicolio nelle gambe,

Può apparire una zoppia

piegare-piegare il ginocchio o prendere la gamba di lato è abbastanza difficile,

Disagio quando si piega il ginocchio

  • la pelle dei glutei perde gradualmente sensibilità,
  • si nota la tensione muscolare riflessa e gli spasmi lombari,

    Spasmi nella parte bassa della schiena

  • quando si premono le dita sulle vertebre della regione lombosacrale, sorgono sensazioni dolorose.
  • L'intensità del dolore, la loro durata dipende dallo stadio di sviluppo della spondilosi. Se hai notato almeno due dei suddetti segni, questa è una buona ragione per essere esaminata.

    Trattamento di spondilosi

    La formazione di escrescenze ossee è un processo irreversibile, pertanto la spondilosi non può essere completamente curata. Il trattamento aiuta solo ad evitare un'ulteriore crescita di osteofiti e ad alleviare le condizioni del paziente. Questo processo è piuttosto lungo, tutte le procedure dovrebbero essere nominate da uno specialista. L'automedicazione con l'aiuto della medicina tradizionale in questo caso è inaccettabile, può danneggiare gravemente la salute.

    Come conseguenza delle procedure mediche, le sensazioni dolorose diminuiscono o scompaiono notevolmente, l'apporto di sangue nei tessuti della zona lombosacrale migliora, i legamenti e i muscoli sono rafforzati. Anche l'attrito tra le vertebre si indebolisce, la struttura dei dischi cartilaginei migliora. La formazione di nuovi osteofiti si arresta completamente o rallenta al minimo, il che ha un effetto positivo sulla funzionalità della colonna vertebrale.

    Esercizi terapeutici per la spondilosi

    Esercizi terapeutici per la spondilosi

    Gli esercizi di miglioramento sono prescritti dopo che il dolore è diminuito e il periodo di esacerbazione è passato. È meglio condurre lezioni nel fisioterapista, ma se non hai l'opportunità di frequentarlo tutti i giorni, la maggior parte degli esercizi può essere svolta a casa. Per fare questo, hai bisogno di una panca o di uno sgabello robusto stabile con un'altezza di circa 40 cm.

    L'esercizio richiederà una panca o uno sgabello.

    1. Stai di fronte allo sgabello e metti le mani sulla tua vita. Quindi sollevare una gamba sullo sgabello, appoggiare comodamente su tutto il piede e iniziare a piegarsi all'indietro mentre si piega la gamba al ginocchio. La parte posteriore deve piegarsi il più possibile. Quindi, cambiando la gamba, ripetere tutto da capo.
    2. Siediti sullo sgabello e raddrizza la schiena. Piega le gambe e tira le ginocchia al petto, quindi, con le braccia attorno alle gambe, fermati per 5-6 secondi. Dopo, raddrizza completamente le gambe.

    Stringiamo le gambe al petto

    Sedetevi sul bordo di un'ampia panca e spingete con forza i piedi sul pavimento. Tenendo la panca con le mani, piegare il più indietro possibile, mentre i piedi non devono scendere dal pavimento. Prendi lentamente la prima posizione.

    Opzione esercizi simili con un simulatore

    Sedendosi su uno sgabello, cerca di far esercitare le gambe "forbici". I piedi dovrebbero essere sempre dritti.

    Completa le classi piegandole ai lati e avanti e indietro, con movimenti circolari delle tue mani. Se determinate azioni causano dolore, l'esercizio dovrebbe essere sostituito da un altro. È necessario fare terapia fisica fino a quando appare una leggera stanchezza. In caso di qualsiasi cambiamento di stato in peggio, consultare immediatamente un medico.

    Nella foto, l'esercizio sotto la guida di una terapia di esercizio medico

    Prevenzione della spondilosi

    Di tutte le cause della spondilosi, solo due non possono essere eliminate: ereditarietà e processi di invecchiamento. Evitare il resto aiuterà a correggere e prevenire tempestivamente.

    Le misure preventive sono molto semplici:

      è necessario regolare il cibo, includendo necessariamente negli alimenti dietetici con gelatina,

    Gelatine, gelatine, gelatine, gelatine sono molto utili

  • mantenere il peso il più normale possibile, sbarazzarsi dei chili in più,
  • per dare un carico moderato sulla colonna vertebrale regolarmente in modo che i muscoli della schiena e dei legamenti si rafforzino;
  • acquistare un corsetto di supporto speciale e indossarlo se necessario.

    Bende e corsetti sul retro, reclinatori

    Spondilosi della colonna lombare - che cos'è

    La spondilosi (spondilosi deformante) si riferisce ai cambiamenti (deformazione) dei corpi vertebrali che si verificano a seguito di fenomeni degenerativi-distrofici e infiammatori nella colonna vertebrale, distruggendo dischi e legamenti intervertebrali, specialmente nella colonna vertebrale antero-posteriore.

    Segni di spondilosi sono gli osteofiti - crescite di tessuto osseo che favoriscono la fusione delle vertebre tra loro. Questo processo patologico può iniziare in qualsiasi parte della colonna vertebrale, ma la sua localizzazione più frequente è la colonna vertebrale lombosacrale, costituita dalle vertebre più grandi e che rappresenta i carichi più pesanti.

    Le cause della malattia

    Gli osteofiti sono una specie di reazione protettiva del corpo. I dischi intervertebrali nel processo di degenerazione perdono la loro elasticità e altezza, la distanza tra le vertebre diminuisce. Per compensare questi cambiamenti nei dischi, per proteggere le vertebre da carichi crescenti su di essi, si formano formazioni di osso marginale.

    Tuttavia, nel tempo, gli osteofiti aumentano a tal punto che le vertebre si fondono insieme.

    Di conseguenza, l'area spinale ankilozirovanie (splicing) e la violazione della sua mobilità.

    Questo forma la spondilosi della colonna lombare, nella quale gli osteofiti possono danneggiare i nervi lombari e sciatici, il rivestimento e la sostanza del midollo spinale.

    • Lesioni spinali nelle regioni lombare e sacrale, che sono accompagnate da danni ai legamenti e ai muscoli.
    • Cambiamenti legati all'età nei tessuti spinali.
    • Carichi statici prolungati sulla colonna vertebrale che si verificano quando il corpo si trova in una posizione anatomicamente svantaggiata.
    • Carichi dinamici eccessivi e costanti.
    • Malattie infettive
    • Tumori benigni e maligni.
    • Sovrappeso.
    • Predisposizione ereditaria e costituzionale.

    La spondilosi può agire come una patologia concomitante in caso di malattie croniche degli organi digestivi causando disturbi nei processi metabolici - diabete mellito, aterosclerosi. Spesso si verifica anche sullo sfondo di malattie professionali, come le malattie da vibrazione.

    I sintomi della spondilosi lombare

    Lo sviluppo della spondilosi negli stadi primari è solitamente asintomatico. Ci possono essere problemi di disagio durante il movimento attivo o al momento di un brusco cambiamento nella posizione del corpo.

    Alcuni pazienti hanno anche la meteorosensibilità - esacerbazione del dolore durante i cambiamenti del tempo. Con la progressione della malattia compaiono i seguenti sintomi:

    • aumento della sindrome del dolore, le cui manifestazioni causano analogie con ischialgia e lombodinia,
    • il verificarsi di una falsa zoppia "intermittente". Non scompare in uno stato di riposo fisico. Aiutala a rimuovere il busto in avanti,
    • dolore che si estende ai glutei e inferiore, debolezza nelle gambe, che diminuisce notevolmente quando si sale le scale,
    • sensazione di freddo, intorpidimento degli arti inferiori, convulsioni.

    Un altro segno che la spondilosi è la causa del malessere è la mancanza di una reazione positiva al trattamento prescritto se un'altra diagnosi non è corretta.

    Diagnosi patologia

    I seguenti metodi strumentali di esame spinale vengono utilizzati per diagnosticare questa malattia:

    1. radiografia.
      Per il quadro clinico più accurato, viene eseguito in tre proiezioni: diritte, oblique e lateralmente.
      Questo metodo consente di ottenere un'immagine delle vertebre, osteofiti e ispessimenti articolari, nonché di determinare quanto sia diminuita la distanza tra le vertebre nella regione lombosacrale.
    2. Tomografia computerizzata.
      Ti permette di studiare la colonna vertebrale in modo più dettagliato, per diagnosticare un restringimento (stenosi) del canale spinale, se ce n'è uno.
    3. Imaging a risonanza magnetica.
      Questo è il tipo di ricerca più informativo. Ti permette di ottenere informazioni complete sullo stato dei tessuti molli della colonna vertebrale, per stabilire la presenza o l'assenza di compressione delle radici nervose. Quest'ultimo è molto importante per identificare la vera causa del dolore nella spondilosi.
    4. elettroneuromiografia.
      È prescritto per il sospetto danno alla fibra nervosa. Consente di determinare l'entità del loro danno e disturbi della conduzione.
    5. Scansione radioisotopica.
      Spesso nominato per chiarire la diagnosi, se la spondilosi si verifica in presenza di un tumore o sullo sfondo di un forte processo infiammatorio. In questo caso, il tessuto osseo danneggiato accumula più radioisotopi, il che aiuta a diagnosticare correttamente la malattia.

    Metodi di trattamento

    Dopo la diagnosi, sorge la domanda: come trattare la spondilosi?

    In effetti, il trattamento della spondilosi deformante non ha mai fine, poiché i cambiamenti patologici nella colonna vertebrale sono causati da un processo degenerativo. Allo stadio attuale dello sviluppo della medicina, sfortunatamente, non ci sono metodi per fermare completamente il processo di invecchiamento o per invertirlo. Il paziente deve essere pienamente informato.

    L'obiettivo di tutte le procedure mediche in corso è prevenire l'insorgenza di nuovi osteofiti e migliorare la mobilità spinale nelle aree colpite.

    Il trattamento della spondilosi lombosacrale richiede uno sforzo serio e richiede molto tempo. A seconda di quale stadio di sviluppo è stata diagnosticata la malattia e di come si sviluppa, possono essere assegnati:

    • trattamento farmacologico,
    • fisioterapia,
    • esercizio terapeutico,
    • agopuntura,
    • terapia manuale
    • trattamento di rimedi popolari
    • intervento chirurgico

    È richiesto il trattamento con farmaci. Il paziente può prescrivere la ricezione:

    1. Farmaci antinfiammatori non steroidei per alleviare il dolore e il gonfiore.
    2. Condroprotettore per energizzare i tessuti della cartilagine e cercare di innescare il meccanismo di rigenerazione della propria cartilagine nel corpo.
    3. Antidepressivi per il sollievo dal dolore cronico.
    4. Rilassanti muscolari per eliminare la tensione muscolare riflessa.
    5. Preparazioni per la normalizzazione del rifornimento di sangue periferico alla colonna vertebrale e agli organi pelvici.

    Terapia non farmacologica

    Dopo che il paziente smette di lamentarsi di forti dolori, gli viene prescritta la fisioterapia: fonoforesi con idrocortisone, impacchi di paraffina e magnetoterapia.

    • contribuire a migliorare l'afflusso di sangue ai tessuti molli della colonna lombare e sacrale,
    • rimuovere la tensione nei muscoli e legamenti,
    • prevenire un'ulteriore crescita patologica del tessuto osseo.

    L'uso di fanghi terapeutici aiuta a consolidare l'effetto di queste procedure e renderlo più lungo.

    La terapia fisica per la spondilosi della colonna vertebrale lombosacrale è un insieme di esercizi che vengono selezionati separatamente per ciascun paziente. Questi possono essere:

    1. classi con pesi minimi sui simulatori,
    2. ginnastica,
    3. yoga
    4. Qigong.

    L'obiettivo principale della terapia di esercizio - per cercare di ripristinare il normale funzionamento della colonna vertebrale, alleviare il dolore.

    La terapia manuale prevede l'uso delle tecniche più delicate per migliorare la mobilità dei singoli segmenti della colonna vertebrale. Tuttavia, in alcuni casi è controindicato.

    L'agopuntura aiuta a ridurre l'intensità del dolore e la loro completa eliminazione, migliora la conduttività delle fibre nervose. A tal fine, a casa, gli esperti raccomandano l'uso degli applicatori Kuznetsov.

    La maggior parte dei pazienti viene anche prescritta con un corsetto immobilizzante.

    Trattamento di rimedi popolari

    Si possono trovare molti esempi del trattamento della spondilosi con i rimedi popolari. Ma devi capire che possono essere usati solo come accessori, e solo dopo aver consultato uno specialista.

    Quindi, per migliorare il metabolismo, si propone di prendere due bicchieri di tè di vitamina al giorno. Il tè è fatto dalle foglie di ribes, mirtillo rosso e rosa canina in proporzioni uguali.

    Come strumento esterno per macinare il punto dolente, puoi usare una miscela di olii - girasole e olio di geranio in proporzioni uguali, invecchiati per due settimane. Tali procedure aiuteranno ad alleviare gonfiore, infiammazione e dolore.

    Il trattamento chirurgico è prescritto solo quando i metodi conservativi non danno un risultato positivo pronunciato. Le operazioni sono più spesso eseguite:

    • in presenza di grave stenosi spinale,
    • con la sindrome dell'equiseto - perdita di sensibilità dei glutei, degli organi pelvici, delle gambe,
    • se non è possibile rimuovere la sindrome da dolore più forte con un trattamento conservativo.

    Con un trattamento correttamente selezionato e sistematizzato della spondilosi lombosacrale, le manifestazioni dolorose si stabilizzano e si preservano le funzioni della colonna vertebrale.

    La spondilosi della colonna lombare è un processo degenerativo associato all'invecchiamento e all'invecchiamento delle strutture spinali. La malattia è caratterizzata da distrofia delle fibre esterne dell'anello fibroso (sue sezioni anteriori e posteriori), protrusione di questo anello sotto pressione del nucleo polposo e ossificazione del legamento longitudinale, così come la formazione di escrescenze ossee lungo le divisioni anteriore e laterale (osteofiti).

    La mancanza di trattamento nella maggior parte dei casi porta al fatto che il corpo cresce densamente insieme, portando a una significativa riduzione della mobilità e della disabilità. Ciò significa che la tempestiva diagnosi di spondilosi della colonna lombare è la chiave per preservare la capacità di lavorare per molti anni.

    Trattamento della spondilosi della colonna lombare

    Il trattamento della spondilosi, così come il trattamento di qualsiasi altra malattia della colonna vertebrale, è complesso e mirato a tutte le parti della patogenesi del processo involutivo. L'obiettivo del trattamento è prevenire l'ulteriore sviluppo della malattia con l'arresto della progressione dei processi degenerativo-distrofici nei tessuti vertebrali.

    Di particolare importanza è il completo rifiuto dell'autoterapia e la piena adesione alle istruzioni del medico curante!

    Principi di trattamento:

    • Migliorare la condizione della cartilagine dei dischi intervertebrali.
    • Sollievo dal dolore.
    • Restauro e miglioramento dell'innervazione e del rifornimento di sangue della colonna vertebrale.
    • Ridurre la pressione e l'attrito tra le vertebre.
    • Rafforzare la muscolatura della colonna vertebrale.

    Farmaci, fisioterapia, laser terapia, agopuntura, vari tipi di trattamento sintomatico sono usati per il trattamento della spondilosi.

    Cause della spondilosi

    Con l'età, il carico sul corpo aumenta, e dopo un po 'di tempo inizia a reagire a questo: i dischi vertebrali vengono cancellati, le articolazioni si consumano, ecc. Questi cambiamenti si verificano a causa di disturbi metabolici legati all'età nei tessuti ossei.

    La spondilosi della colonna lombare comincia a svilupparsi nei dischi intervertebrali a causa della deposizione di sali di calcio, a seguito della quale il tessuto cartilagineo perde la sua elasticità iniziale, diventa più rigido e perde gradualmente le sue proprietà fisiche.

    Il disco affetto da sali di calcio non è in grado di fornire flessibilità alla colonna vertebrale. Nel processo di queste deviazioni, i dischi vertebrali, insieme ai legamenti, perdono la loro struttura. A seconda della velocità di sviluppo della patologia, le crepe ossee appaiono nei dischi. Questo stadio di spondilosi è considerato critico e il corpo del paziente può essere riportato a uno stato normale solo con l'intervento chirurgico. Le cause principali della spondilosi sono le seguenti:

    1. Esercizio faticoso.
    2. Lesioni spinali.
    3. Metabolismo disturbato
    4. Vecchiaia

    Ci sono altre ragioni per cui può apparire la spondilosi lombo-sacrale. Nella maggior parte dei casi, la malattia colpisce una colonna vertebrale, nella quale viene successivamente diagnosticata. Questo può essere il dorso lombare, toracico o cervicale. La spondilosi, che interessa contemporaneamente più reparti, è piuttosto rara.

    Trattamento della malattia

    Il trattamento della spondilosi lombosacrale si verifica in un complesso, sotto la supervisione costante di un medico e consiste dei seguenti metodi:

    • farmaci
    • Esercitare la terapia,
    • fisioterapia,
    • massaggio.

    La malattia si verifica con esacerbazioni periodiche, durante le quali viene applicata una terapia potenziata. Con la comparsa della remissione, il trattamento avanzato della spondilosi può essere sostituito da un regime più benigno.

    I farmaci vengono prescritti in base ai sintomi e allo stadio della malattia di un particolare paziente, età, ecc.

    Le medicine sono utilizzate per ridurre l'intensità della malattia e migliorare il benessere del paziente, a questo scopo sono assegnati:

    1. Farmaci anti-infiammatori
    2. Antidepressivi.
    3. Antidolorifici.
    4. Rilassanti muscolari.
    5. Droghe narcotiche

    I farmaci contenenti sostanze stupefacenti vengono utilizzati solo in casi speciali quando il paziente ha bisogno di alleviare spasmi muscolari o forti sensazioni di combattimento. L'anestesia standard viene eseguita da preparati locali.

    Terapia manuale

    Uno dei metodi più efficaci per il trattamento della spondilosi spinale è il massaggio. Riduce significativamente il dolore e aumenta la mobilità delle vertebre. Quando si esegue il massaggio è necessario tener conto del fatto che eventuali azioni traumatiche possono provocare una esacerbazione della malattia.

    Per combattere lo sviluppo della malattia viene applicata la fisioterapia. Esercizi inclusi nel complesso, possono rafforzare i muscoli della schiena e facilitare il carico sulla colonna vertebrale. La ginnastica medica può essere eseguita sia in un istituto medico che a casa. Per eseguire la terapia fisica a casa si raccomanda di rispettare le seguenti regole:

    • evitare di sovraccaricare i muscoli
    • durante le lezioni per evitare movimenti improvvisi,
    • quando il dolore si verifica, smettere di fare gli esercizi.

    Se gli esercizi terapeutici vengono eseguiti a casa, è necessario seguire gli esercizi raccomandati dal medico, poiché tutti mirano alla completa spinale. È necessario aumentare gradualmente il carico e quando si presentano sintomi sospetti sotto forma di dolore, formicolio, ecc., È necessario ridurre l'attività fisica e consultare un medico.

    Cos'è la spondilosi della colonna vertebrale lombosacrale?

    La spondilosi della colonna vertebrale lombosacrale è chiamata cambiamento distrofico dei dischi intervertebrali, con conseguenti danni alla parte esterna dell'anello fibroso, nonché una diminuzione dell'elasticità della colonna vertebrale nel suo complesso.

    Le caratteristiche di questo processo patologico includono:

    • nel 65% dei casi, le lesioni sono diagnosticate tra 4 e 5 vertebre,
    • progressione costante della malattia (in assenza di terapia),
    • dolore dolorante
    • crescita graduale del tessuto osseo, che porta alla formazione di osteofiti.

    Sintomi e segni

    Gravi sintomi di spondilosi cambiano con la progressione della malattia. Nelle prime fasi, la persona non avverte alcun cambiamento, la mobilità rimane la stessa, il dolore non viene osservato.

    Nel perseguire le note delle persone:

    • Dolore doloroso o opaco alla colonna lombare.

    Nelle fasi iniziali, il dolore stesso si allontana quando si cambia la posizione del corpo, ad esempio, quando si piega in avanti.

    • Tensione costante e pesantezza nella parte bassa della schiena.
    • Dolori improvvisi e acuti alle gambe.
    • Difficoltà di movimento
    • L'incapacità di eseguire il solito lavoro, come spostare oggetti o guidare un'auto.
    • Dolore nella zona lombare quando si cerca di sollevare la pesantezza.

    Tra i principali segni della malattia da parte dei medici sono:

    1. Limitazione della mobilità spinale.
    2. Dolore quando si cambia la posizione del corpo.
    3. Intorpidimento degli arti inferiori.

    Metodi diagnostici

    Per diagnosticare la spondilosi, una persona deve contattare una struttura medica.

    I medici saranno esaminati, tra cui:

    1. Radiografia della colonna vertebrale lombosacrale.
    2. Imaging a risonanza magnetica, che consente di indagare sulle condizioni della cartilagine.

    Trattamento farmacologico

    Con la malattia confermata, i farmaci antinfiammatori non steroidei sono prescritti dai medici nell'80% - 85% dei casi, ad esempio:

    Nel 65% dei casi, i neurologi raccomandano l'alternanza di farmaci anti-infiammatori non steroidei con blocchi al fine di migliorare l'effetto e accelerare il recupero.

    Problemi comuni - percorso diretto alla disabilità

    • Fonoforesi. Al centro della procedura vi è l'impatto sulle parti necessarie della colonna vertebrale con onde ultrasoniche della massima frequenza. Di conseguenza, si osserva una penetrazione più rapida e profonda dei farmaci applicati nei tessuti.
    • Bagni di paraffina - riscaldamento dell'area problematica, a seguito della quale la circolazione sanguigna aumenta, la tensione muscolare diminuisce e la sindrome del dolore diminuisce.
    • Elettroforesi. In questa procedura, l'impatto è sulla parte necessaria della colonna vertebrale utilizzando un impulso elettrico.

    In alcuni casi, si raccomanda al paziente di sottoporsi a un ciclo di agopuntura. Tali procedure aiutano a bloccare le aree infiammate, migliorare la circolazione sanguigna e accelerare il processo di recupero.

    Terapia fisica

    La terapia fisica aiuta a rafforzare in modo significativo il tessuto muscolare e aiuta a ripristinare la mobilità spinale.

    Prima di iniziare la terapia fisica, una persona dovrebbe:

    • sdraiarsi su una superficie orizzontale dura (o mettersi a quattro zampe),
    • rilassare al massimo i muscoli spinali
    • respira profondamente e silenziosamente.

    Gli esercizi efficaci per la spondilosi sono:

    Elevazione alternativa delle gambe. richiede:

    • sdraiati sulla schiena
    • alza entrambe le mani
    • alternativamente strappare il pavimento per 15 - 20 centimetri, prima la destra e poi la gamba sinistra.

    Ogni gamba dovrebbe essere sollevata 5-6 volte e fissata nell'aria per 4 secondi.

    Alzare il bacino. È necessario:

    • sdraiati sulla schiena
    • allarga le gambe il più possibile e piegale alle ginocchia,
    • metti le mani sulla tua vita
    • estraete delicatamente il bacino dal pavimento e abbassatelo lentamente.

    Lento inarcando indietro. È necessario:

    La parte posteriore è necessaria per mantenere il più agevole possibile.

    • gambe piegate alle ginocchia, distanziate le spalle
    • le braccia si allungano
    • dopo aver bisogno di piegare la schiena lentamente e tornare alla sua posizione originale.

    Intervento chirurgico

    Le indicazioni per la chirurgia sono raramente osservate.

    In sostanza, si ricorre all'operazione se la spondilosi della colonna vertebrale lombosacrale viene trascurata e il paziente:

    • dopo il corso della terapia, non sente alcun miglioramento,
    • vivendo dolore costante e grave alla schiena,
    • prestazione persa
    • non posso muovermi e camminare completamente,
    • l'incontinenza è osservata.

    L'operazione viene eseguita dopo gli esami e solo in un ospedale. Dopo l'intervento chirurgico, la persona rimane in ospedale sotto la supervisione dei medici.

    Non è possibile curare completamente la spondilosi del rachide lombosacrale.

    Tuttavia, con un trattamento tempestivo presso il centro medico e, soprattutto, la terapia iniziata può essere raggiunta:

    • liberarsi dal dolore,
    • rafforzare i muscoli lombari
    • alleviare l'infiammazione
    • rallentando la progressione della malattia
    • migliorare l'elasticità delle vertebre,
    • alleviare la tensione costante o periodica nella regione lombare.

    Misure preventive

    Per prevenire lo sviluppo della spondilosi, i neurologi consigliano:

    1. Non sollevare pesi, in particolare con movimenti bruschi.
    2. Evita lo sforzo fisico monotono.
    3. Non sedersi al volante di un veicolo per più di 5 ore al giorno.
    4. Camminata giornaliera o corsa ad un ritmo moderato.
    5. Se si desidera trasferire il carico, indossare un corsetto o una cintura speciali.
    6. Controllo peso e dieta.

    La spondilosi della colonna lombosacrale viene diagnosticata a qualsiasi età, ma più spesso dopo 55 anni. Molti fattori portano alla malattia, in particolare, sollevamento pesi, carichi regolari sulla schiena, lunga permanenza in una posizione.

    Per alleviare i sintomi, è importante sottoporsi a un trattamento completo, inclusi i farmaci, la fisioterapia e la terapia fisica.

    Suggerimenti per il Blitz:

    • visitare un neurologo ed essere esaminato se il dolore alla schiena o alla parte bassa della schiena non va via da solo per più di 1-2 giorni,
    • Non interrompere il dolore con i farmaci senza la raccomandazione di un medico
    • fare qualsiasi esercizio o procedura con un corso completo prescritto da un neurologo,
    • informare il medico curante in modo tempestivo, se non vi è alcun miglioramento rispetto alla terapia raccomandata.

    La seconda giovinezza delle mie articolazioni!

    Ho pianto, è stato doloroso per me, anche camminare è stato difficile. Finora, nel 2017, non sono entrato nel gruppo di pazienti che hanno preso parte alle sperimentazioni cliniche di uno speciale farmaco sviluppato dall'Accademia delle Scienze russa.

    Terapia farmacologica

    Per procedere con la fisioterapia, bisogna prima sbarazzarsi della sindrome del dolore ed eliminare l'infiammazione delle terminazioni danneggiate delle fibre nervose. Per questo farmaci antinfiammatori ampiamente utilizzati. Aiutano:

    • eliminare le sensazioni dolorose
    • ridurre il gonfiore
    • eliminare l'infiammazione.

    Al fine di ottenere un migliore effetto della terapia, i condroprotettori possono essere inoltre prescritti, che aiutano a ripristinare il tessuto cartilagineo e i farmaci che migliorano la circolazione sanguigna.

    Metodi fisioterapeutici

    Uno dei metodi più efficaci per combattere la formazione e il decorso della spondilosi è considerato esercizi ginnici appositamente selezionati. Inoltre, è possibile includere massaggi. Tali eventi contribuiscono alla riduzione delle sensazioni dolorose e al ripristino dell'attività motoria della colonna vertebrale.

    La ginnastica implica lo svolgimento di esercizi speciali mirati a rafforzare il corsetto muscolare indebolito e il conseguente miglioramento della mobilità vertebrale.

    È importante! In presenza di spondilosi, è impossibile piegare eccessivamente la parte bassa della schiena e respingere fortemente la testa.

    La ginnastica in concomitanza con la conduzione della terapia farmacologica può rafforzare significativamente i muscoli e ridurre la probabilità di deformità spinale.

    L'agopuntura è ampiamente usata in combinazione con i soliti metodi di fisioterapia. Questa tecnica ti permette di liberarti molto rapidamente del dolore e del disagio, espressi nello stato doloroso della colonna vertebrale. L'agopuntura consente di rimuovere rapidamente un attacco acuto di dolore, è facile eliminare il pizzicamento delle terminazioni delle fibre nervose che si verifica a seguito del processo infiammatorio.

    Eziologia del fenomeno

    Spondilosi della colonna lombare - una malattia polietiologica. Le ragioni principali per la sua comparsa:

    • scioccare l'attività fisica di natura regolare negli atleti, le persone impegnate in pesanti lavori fisici,
    • lesioni spinali
    • patologia del tessuto connettivo,
    • ipotermia frequente
    • disturbi del metabolismo delle proteine ​​e dei minerali (calcificazioni in eccesso si accumulano nelle fessure delle articolazioni, che porta alla crescita del tessuto osseo e alla comparsa di spine),
    • artrosi,
    • anchilosante,
    • osteocondrosi,
    • età avanzata
    • obesità
    • osteoporosi,
    • fratture da compressione,
    • piedi piatti,
    • ernia intervertebrale,
    • scoliosi (anche i muscoli sono eccessivamente allenati e il corpo inizia i processi di rigenerazione con la formazione di spine),
    • ipodynamia (porta ad una graduale atrofia dei muscoli e dei legamenti della colonna vertebrale, che termina con la degenerazione delle vertebre).

    La crescita delle spine ossee (osteofiti) non è altro che un tentativo da parte dell'organismo di compensare l'insorgenza di processi degenerativi nei dischi e nelle articolazioni. Cerca in modo tale da creare un backup per i dischi vertebrali in modo che non cadano. Le spine spinali prevengono lo spostamento e il prolasso delle vertebre l'uno rispetto all'altro.

    Misure diagnostiche

    Un medico esperto può diagnosticare in base a reclami e sintomi. Il principale metodo diagnostico è la radiografia spinale, le immagini sono realizzate in tutte e 3 le proiezioni. Prima dei raggi X, la pulizia intestinale viene sempre eseguita con un clistere. Nelle foto, gli osteofiti sono chiaramente distinti. Ci sono diverse fasi del processo di sviluppo:

    • Il primo stadio - numerose crescite patologiche sono fissate all'interno della struttura della vertebra, ma i dischi non vengono modificati, rimangono normali.
    • Il secondo stadio: la crescita va oltre i limiti della vertebra, ci sono già molti osteofiti. Gli osteofiti possono connettersi per formare una nuova articolazione.
    • Fase 3: si verifica la fusione osteotipica di diverse vertebre.

    Permanente è il distacco dalle vertebre del legamento longitudinale anteriore. La diagnostica prevede l'uso della TC e della risonanza magnetica - sono più informativi, poiché lo studio dello stato della colonna vertebrale è a strati. Vengono visualizzate informazioni sui dischi intervertebrali, lo stato dei muscoli e dei legamenti. Anche i piccoli osteofiti non saranno esclusi. I test di laboratorio durante l'esecuzione della diagnostica non sono importanti.

    Misure preventive

    La prevenzione consiste nella normalizzazione del peso corporeo, esercizi speciali giornalieri, educazione fisica oraria mentre lavoro sedentario. Hai bisogno di una dieta equilibrata, che porti un corsetto nella diagnosi di spondilosi, l'esclusione dell'ipotermia. In aggiunta a quanto sopra, ogni sei mesi è necessario visitare il medico e l'esame spinale.

    I sintomi della spondilosi

    1. Vampate di calore
    2. Perdita parziale della sensazione nel piede.
    3. Sensazione di formicolio alle gambe o intorpidimento del gastrocnemio degli arti inferiori.
    4. Ridotta mobilità della colonna lombare.

    Il mal di schiena (lombodinia) è caratterizzato da mal di schiena sistematico. Si verifica a causa della compressione delle radici del nervo spinale nel canale spinale. Questo sintomo tende ad aumentare quando una persona assume una posizione prona. La lombalgia è spesso preceduta dall'ipotermia. Di solito passa in pochi giorni, ma in rari casi, entra in uno stato di dimagrimento.

    Lyumboishalgiya - una condizione alla quale, oltre al dolore lombare, si aggiunge anche la sciatica, cioè il dolore al nervo sciatico a causa della sua irritazione o pizzicamento. Questo è accompagnato dalla spremitura dei vasi sanguigni e delle arterie nelle radici nervose della colonna vertebrale, che alla fine può influenzare lo sviluppo della paralisi delle gambe.

    È importante! Una caratteristica distintiva dei sintomi della spondilosi è la riduzione del dolore nella parte bassa della schiena nella posizione fetale, quando una persona preme le ginocchia verso il suo mento, sdraiato su un fianco, così come quando si piega in avanti. Secondo i segni, la spondilosi può essere distinta dalla radicolite.

    Al mattino, quando c'è la spondilosi, le persone lamentano dolori paralleli sia nella parte bassa della schiena che negli arti inferiori. Si verificano quando si tenta di muoversi, quindi le funzioni motorie diventano vincolate in natura. Questi sintomi indicano la presenza di osteofiti. Il disagio può essere ridotto facendo determinati esercizi o esercizi. Riposare e ridurre il carico sul tronco lombare attenua anche i sintomi spiacevoli. Nel corso del tempo, ci possono essere zoppia e dolore persistente nelle gambe, che non va via da solo.

    Quando si esamina un paziente e si palpano direttamente gli osteofiti, uno specialista aggiusta le sensazioni dolorose - questo è caratteristico della pressione delle terminazioni nervose. Negli stadi successivi della malattia, un ovvio sintomo di spondilosi è l'incapacità di raddrizzare il ginocchio. In assenza di una terapia appropriata, vi è un aumento significativo della curvatura della colonna vertebrale, appare la scoliosi.

    Con carichi statici (postura immobile prolungata), gli spasmi muscolari e le prestazioni compromesse sono costantemente avvertiti nei tessuti muscolari vicino alla cresta, che porta alla loro infiammazione cronica.

    La più alta percentuale di deformità nella spondilosi si nota nelle vertebre lombari III e IV e nell'osteocondrosi - nella V-lombare e nella I sacrale. Nelle prime fasi di sviluppo, la patologia del dolore può non essere affatto osservata, ma in seguito sono croniche.

    Nel caso ci fosse una sublussazione della vertebra, il dolore diventa molto forte. La mancanza di trattamento porta alla completa immobilità nel tempo. La deformazione della postura indica anche il progresso della malattia.

    Classificazione della malattia

    È scientificamente determinato che la spondilosi ha tre gradi di sviluppo della malattia:

    • per spondilosi di primo grado è caratterizzata da dolore ricorrente,
    • la spondilosi di secondo grado riduce già in modo significativo la qualità della vita di una persona e porta al gruppo di invalidità III,
    • il terzo stadio della malattia si esprime nella limitazione delle funzioni motorie del paziente e nell'acquisizione del primo gruppo di disabilità.

    Tutti i sintomi della spondilosi lombare sono suddivisi in tre gruppi: riflesso, radicolare e vascolare. Le manifestazioni riflesse della spondilosi sono accompagnate da attacchi di lombalgia improvvisa. Molto spesso, possono essere provocati da qualsiasi movimento incurante o sollevamento pesi. A riposo, il dolore si attenua un po ', ma solo fino a quando la persona inizia a muoversi di nuovo.

    Chi trova più spesso una tale malattia?

    Il gruppo di rischio per lo sviluppo della malattia è piuttosto esteso. Comprende la maggior parte degli uomini in età lavorativa, i lavoratori in lavori che richiedono uno sforzo fisico, così come la popolazione maschile impegnata nel lavoro intellettuale. Nelle donne, la spondilosi è meno comune che negli uomini. Il controllo della condizione dei legamenti può anche ridurre significativamente il rischio di formazione di ernie del disco.

    Spondilosi deformante

    Gli anziani spesso subiscono una perdita dell'effetto smorzante dei dischi intervertebrali, e questo a sua volta porta a un cambiamento nella posizione dell'anello fibroso e ad un aumento del carico sulle vertebre. Il risultato di questo processo è la deformazione delle vertebre. Nel corso del tempo, il processo di cambiamento ha effetto su tutte le vertebre. Queste caratteristiche della patologia sono caratteristiche della deformazione della spondilosi. Oltre ai limiti della funzione di movimento, c'è anche una pesantezza sistematica nella parte bassa della schiena, un forte dolore nella posizione seduta e disagio quando si cambia la posizione del corpo.

    La terapia di questo tipo di spondilosi comporta attività simili alla normale forma della malattia, ma con l'aggiunta di riflessologia.

    Trattamento farmacologico

    Per eliminare il dolore e il processo di infiammazione, nonché per ripristinare il tessuto cartilagineo, sono prescritti FANS, condroprotettori e alcuni complessi vitaminici.

    La terapia con FANS comporta l'assunzione di farmaci come Indomethacin, Ketanov o Ibuprofen. Questo trattamento è intervallato da blocchi, rilassanti muscolari e assunzione di farmaci analgesici.

    Il trattamento con condroprotettore continua per tre mesi ed è disponibile solo nelle prime fasi della spondilosi.

    Insieme a questo, vengono prescritti angioprotettori - "pentossifillina" o "trental". E per il miglior metabolismo in terapia includono le vitamine A, C e B, così come gli immunomodulatori.

    Procedure fisioterapeutiche

    Per eliminare la sensazione di dolore e interrompere lo sviluppo della malattia, il paziente si sottopone ai seguenti corsi di fisioterapia:

    • terapia magnetica
    • elettroforesi,
    • Amplipuls,
    • balneoterapia,
    • manipolazioni di ultrasuoni
    • trattamento di fango e paraffina,
    • fonoforesi basata su "Hondroksid",
    • massaggi,
    • esercizi terapeutici

    Recentemente, anche le applicazioni hivamat e ozokerite sono state utilizzate attivamente.

    Un ruolo importante nel trattamento della spondilosi è l'esecuzione di esercizi ginnici. La terapia fisica fornisce attività fisica isometrica, quando il corpo si trova nella stessa posizione, il muscolo non si contrae, ma si forma un corsetto di tessuto muscolare. Il nuoto è prescritto per ridurre il carico sulla colonna vertebrale. Esercizio, in generale, di natura statica, eseguito da una posizione supina.

    La terapia manuale rimuove gli spasmi muscolari e il dolore. L'agopuntura viene anche utilizzata per combattere il dolore, che aiuta a mobilitare le risorse interne del corpo.

    Vale la pena sottolineare che lo stretching della schiena durante la spondilosi è severamente proibito.

    I metodi e i mezzi tradizionali per curare una malattia sono inutili, poiché non produrranno alcun effetto.

    Il paziente deve sapere che il trattamento di questa patologia è un processo lungo, e gli esercizi di terapia fisica dovranno essere condotti per tutto il resto della sua vita. Tuttavia, questo aiuterà a fermare la crescita di osteofiti e prevenire la disabilità.

    Kinezioteyping

    La kinesioterapia è una nuova tecnica nel trattamento della spondilosi, tuttavia, ha già dimostrato di avere un effetto positivo nell'alleviare attacchi di dolore ed eliminare il processo infiammatorio.

    Un nastro kinesiologico è un nastro adesivo elastico in tessuto di cotone. Il suo stretching duplica l'elasticità della pelle umana e innesca processi rigenerativi nel corpo dall'interno. Il nastro impone l'area del problema. Questa tecnica:

    • aiuta ad eliminare l'infiammazione e il dolore
    • rigenera il tessuto muscolare
    • aumenta la microcircolazione nei tessuti
    • aumenta il flusso sanguigno e il flusso linfatico.

    La base della kinesiotipizzazione è il trattamento diretto durante il movimento - ecco perché è raccomandato per il trattamento della spondilosi della colonna vertebrale lombosacrale. Dopo tutto, la terapia fisica, unita a questo metodo, contribuisce alla sospensione del processo di deformazione del tessuto osseo del corpo.

    I vantaggi del metodo kinesiotepping includono:

    • mancanza di limitazioni delle funzioni motorie del paziente,
    • i movimenti fisici aumentano l'efficacia del rubinetto,
    • migliora la salute per diversi giorni di seguito
    • non c'è bisogno di andare costantemente dal dottore
    • nessun disagio
    • valore democratico
    • non è visibile sotto i vestiti.

    Tecnica Kinesiotending

    L'obiettivo principale di questo metodo è di stabilizzare lo squilibrio muscolare della schiena, che aiuta a ridurre il dolore e l'infiammazione. L'uso del nastro coinvolge l'applicazione. Viene eseguito nel modo seguente: quattro pezzi di nastro fino a 20 centimetri di lunghezza vengono tagliati in anticipo. Quindi è necessario pulire la pelle con alcool al posto della sovrapposizione futura e, se necessario, rimuovere i peli dalla superficie della pelle.

    L'installazione della striscia viene eseguita senza tensionare il nastro nella posizione di una persona in piedi con il busto leggermente inclinato in avanti. La prima striscia viene incollata parallelamente ai muscoli, raddrizzando la colonna vertebrale e la seconda - perpendicolare alla prima striscia in modo da ottenere una croce. Il terzo e il quarto nastro sono incollati sulla diagonale. Inoltre, tutte e quattro le strisce vengono accuratamente strofinate per un migliore allineamento con la pelle.

    Pertanto, l'uso di nastri kinesiologici in combinazione con altri metodi di terapia aiuterà il paziente ad alleviare attacchi di dolore e migliorare le funzioni motorie della colonna vertebrale.

    Metodo chirurgico

    Le operazioni, compresa l'installazione di un impianto speciale, che aumenta il lume tra le vertebre, vengono eseguite in casi molto rari e, se c'è uno scopo chiaro.

    Durante l'operazione, la decompressione delle terminazioni nervose e la rimozione diretta degli stessi osteofiti.

    Tabella numero 1. Tipi di operazioni per la spondilosi lombo-sacrale.

    Loading...