A proposito di ernie in generale

Tipi di ernie e le loro cause

Ernia inguinale sono i più frequenti e si verificano soprattutto negli uomini. Per origine, le ernie inguinali sono acquisite congenite. In connessione con l'introduzione di nuove tecnologie (protesi a rete e materiali di sutura moderni), la percentuale di recidiva nell'ernioplastica è diminuita significativamente (meno dell'1%).

Nelle ernie inguinali è possibile eseguire due metodi fondamentalmente diversi: autoplastica (cucitura dei propri tessuti) e alloplastica (protesi a maglie).

Gli svantaggi dell'autoplastica sono un'alta percentuale di recidive, un forte dolore nel periodo postoperatorio (dovuto alla tensione dei tessuti nell'area di intervento), un lungo periodo di riabilitazione (fino a 2 mesi). La percentuale di recidiva in base a diversi autori varia dal 5 al 45%. L'autoplastica non può essere applicata per le grandi ernie, la debolezza dei tessuti aponeurotici muscolari, le ernie ripetute. Nelle donne, le ernie inguinali sono molto meno comuni e nel loro trattamento, la chirurgia plastica con i tessuti locali (autoplastica) può essere applicabile nella maggior parte dei casi.

Il trattamento "gold standard", la scelta migliore per le ernie inguinali oggi è l'operazione del Liechtenstein e le protesi del canale inguinale usando PHS (sistema di ernia del prolene - mesh). Con tali operazioni, la percentuale di recidive non supera l'1%. I pazienti dopo tale operazione possono tornare a casa il giorno dopo l'intervento e non avvertire dolore significativo.

Ernia. Tipi di ernia

L'ernia è l'emergere di organi interni attraverso l'anello erniario. Questa malattia colpisce il 2% della popolazione. Non solo limita la capacità di lavorare, ma dà anche al paziente un grande disagio.

  • sull'eziologia - congenita e acquisita (traumatica, postoperatoria),
  • localizzazione: inguinale (mono e bilaterale), femorale (uno e due lati), linea bianca dell'addome, ombelicale, ecc.,
  • sul decorso clinico - non complicato e complicato (non gestito, svantaggiato, danneggiato, ecc.),
  • nella direzione della protrusione - esterna e interna.

L'ernia è costituita da un anello erniario, ernia del sacco, contenuto erniario.

Un anello erniario può essere un difetto muscolo-aponeurotico della parete addominale anteriore, o aperture anatomiche naturali, come un anello canalare inguinale o femorale per ernie esterne, o aperture diaframmatiche per ernie interne.

Il diaframma è l'organo più importante degli addominali, che separa la cavità addominale dal torace. I muscoli del diaframma iniziano intorno all'intera circonferenza dell'apertura inferiore del torace e passano nel centro del tendine, che occupa il centro del diaframma. Di conseguenza, si distinguono le parti vertebrali, costali e sternali del diaframma.

Il diaframma ha diverse aperture che possono diventare un anello erniario per le ernie interne. Le gambe muscolose destra e sinistra del diaframma si intersecano di fronte al corpo I della vertebra lombare, formando un'apertura triangolare per l'aorta e il dotto linfatico toracico, che è delimitato da una striscia tendinea, quindi la contrazione del diaframma non restringe il lume aortico. Le gambe convergono davanti all'orifizio aortico e divergono di nuovo, formando un'apertura per l'esofago, che è orlato da fibre muscolari. Comprimono l'esofago e regolano il passaggio del cibo.

Su ciascun lato tra le parti lombari e costali del diaframma ci sono triangoli costali lombari privi di tessuto muscolare. Qui, le cavità toracica e addominale sono delimitate solo da membrane sierose. Gli stessi triangoli esistono nella parte costale di sterno. Nel centro del tendine del diaframma c'è un foro per la vena cava inferiore.

Nell'anello hernial va il contenuto hernial: più spesso - il cappio dell'intestino, meno spesso - l'omento. Il contenuto erniario è racchiuso in un sacco erniario. Nelle ernie esterne, consiste nel restante (dopo la formazione del difetto muscolo-aponeurotico) degli strati della parete addominale anteriore: la pelle, il tessuto sottocutaneo e il peritoneo. Nel sacchetto distinguere bocca, corpo e fondo. Questa formazione è chiaramente visibile quando si esamina il paziente in una posizione eretta. Con le ernie interne l'esame esterno non dà nulla, dal punto di vista clinico la malattia si manifesta con i fenomeni di ostruzione intestinale.

Ernia congenita compaiono a causa della struttura anormale della parete addominale, e acquistati - a seguito di infortunio o malattia. Una varietà di ernie acquisite - postoperatorie, sorgono a causa dell'indebolimento della parete addominale a seguito dell'operazione.

I più frequenti sono ernia inguinale. Il canale inguinale è una fessura simile a una fessura, situata obliquamente nello spessore della parete addominale anteriore dall'apertura inguinale interna a quella interna. Lunghezza del canale 4-5 cm.

Negli uomini, passa il cordone spermatico, nelle donne - il legamento rotondo dell'utero. Le ernie inguinali sono diritte e oblique. Gli obliqui più comuni. Le ernie inguinali sono più comuni a destra che a sinistra. Il cappio dell'intestino può passare attraverso il canale inguinale nello scroto.

a ernia femorale il contenuto erniario passa nel canale femorale vicino alla vena femorale.

Ernia ombelicale la frequenza va per inguinale e femorale. Il loro cancello è un anello ombelicale allungato. In questo posto c'è una predisposizione anatomica alla formazione di un'ernia.

a linea di ernia bianca dell'addome il contenuto finisce in fessure simili a fessure. L'ernia postoperatoria può essere di qualsiasi tipo - nel luogo in cui la parete addominale è indebolita dalla chirurgia. Altri tipi di ernia sono molto meno comuni.

V.Dmitrieva, A.Koshelev, A.Teplova

"Ernia, tipi di ernia" e altri articoli della sezione Chirurgia generale

Ernia inguinale

Quando la sua ernia sac è nel canale inguinale. La causa di questa ernia è molto spesso una violazione dello sviluppo embrionale del bambino. Durante questo sviluppo, i testicoli dei ragazzi scendono gradualmente dalla cavità addominale nel canale inguinale e poi nello scroto. Allo stesso tempo, il testicolo tira una parte del peritoneo (questo luogo di solito cresce). Tuttavia, la non-crescita comporta la formazione di un'ernia congenita o crea un potenziale anello erniario.

Un processo simile si verifica nelle donne, è associato a un legamento rotondo dell'utero.

L'ernia inguinale può essere diritta e obliqua. Dipende da dove la parete addominale è indebolita.

In un'ernia inguinale, il paziente lamenta una pesantezza nell'addome, la comparsa di gonfiore nella regione inguinale (scompare nella posizione "sdraiata"). I sintomi di solito si verificano con tosse o altro stress. Il sintomo più comune della malattia è il dolore dovuto al sollevamento pesi e alla comparsa di gonfiore dopo pochi giorni.

Ernia femorale

Il sacco erniario si gonfia o esce nella stessa direzione con grandi vasi all'interno della coscia nel punto in cui queste navi escono dalla cavità addominale. Queste ernie sono sempre acquisite. Sono simili nei sintomi e nel carattere a un'ernia inguinale.

L'ernia addominale è spesso il risultato di un'infezione nella ferita della parete addominale. Allo stesso tempo, il tessuto muscolare non è completamente recuperato. A volte queste ernie sono di dimensioni impressionanti e intrattabili. C'è dolore e infiammazione. A una violazione il dolore acuto è annotato, e il gonfiore è molto doloroso.

Da dove viene l'ernia?

La localizzazione delle ernie è piuttosto diversificata, tuttavia, il meccanismo di formazione è tipico per tutte le loro varietà. I principali fattori che portano alla comparsa di un'ernia sono il diradamento dei gusci integumentari e l'aumento del carico nell'area della formazione del difetto imminente.

Manifestazioni cliniche dipende direttamente dalla posizione della protrusione, dalle sue dimensioni, dal coinvolgimento nel processo degli organi e delle formazioni adiacenti. Le ernie più comuni della parete addominale anteriore, molto meno spesso - diaframmatica, intervertebrale, molto raramente - polmonare e cerebrale.

Ernia della parete addominale anteriore

Questi includono:

  • ombelicale,
  • inguinali,
  • anca,
  • così come l'ernia della linea bianca dell'addome, ventrale postoperatorio.

principale i sintomi ernie di questa localizzazione - protrusioni nella zona di origine e dolore. Il contenuto della borsa erniaria può essere una piega del peritoneo o di vari organi: l'omento, l'intestino, la vescica. In questi casi, nausea, vomito, ritenzione di gas, minzione frequente e altri sintomi possono unirsi alle principali manifestazioni della malattia.

Dimensioni e forma la protrusione erniaria è variabile e dipende dalla durata della malattia, dalla dimensione del difetto nella parete addominale, dal grado di aumento della pressione intra-addominale e da altri fattori. Le ernie possono essere monouso, immergersi nella cavità addominale da sole o irriducibili se il loro contenuto è giuntato con le pareti del sacco erniario.

L'ernia della parete addominale anteriore viene solitamente trattata chirurgicamente. Il trattamento conservativo è accettabile nei pazienti somatici gravi, nonché una misura temporanea durante la preparazione per la chirurgia.

Ernia diaframmatica

I difetti del diaframma possono essere congeniti e acquisiti. Un fattore stimolante nello sviluppo di questo tipo di ernia è un aumento della pressione nella cavità addominale, a causa della quale i suoi organi si muovono attraverso i punti deboli nella cavità pleurica o nel mediastino. principale dai sintomi in questo caso, ci sono dolore dietro lo sterno e nella regione epigastrica, nausea e vomito di natura riflessa.

La patologia richiede un intervento chirurgico, che consiste nella chiusura o nella chirurgia plastica dei difetti del diaframma.

Ernia intervertebrale

Si verifica quando la rottura dell'anello fibroso del disco intervertebrale, provocata da un eccessivo esercizio. Si verifica più spesso nella colonna lombare, poiché è quella che ha più pressione. L'aspetto di un'ernia può essere accompagnato da dolore di vari gradi di intensità e quando le radici dei nervi spinali sono coinvolte nel processo - disturbi sensoriali e motori.

L'ernia intervertebrale di piccole dimensioni si presta bene alla terapia conservativa. L'ernia grande, così come l'ernia, accompagnata da sintomi neurologici o trattamento difficile da conservare, operano.

Ernia cerebrale

In tutti i casi è congenito. Questa è una manifestazione di anomalie dello sviluppo delle ossa del viso o del calvario con la presenza di difetti ossei di varie dimensioni. Solo le meningi o le membrane con la sostanza del cervello possono entrare nell'anello erniario. Le ernie cerebrali sono rilevate nei primi giorni di vita di un bambino dalla presenza di sporgenze nell'area del cranio e sono confermate radiograficamente. La gravità delle manifestazioni cliniche dipende direttamente dalla dimensione del difetto osseo, dalla composizione del sacco erniario e dalla posizione della protrusione. Le ernie con il coinvolgimento dei ventricoli del cervello nel processo sono le più difficili.

Il trattamento delle ernie cerebrali viene effettuato esclusivamente chirurgicamente e deve essere eseguito prima che il bambino raggiunga i tre anni di età. Le ernie a crescita rapida e i casi con un aumento acuto dei sintomi neurologici sono soggetti a trattamento chirurgico in caso di emergenza, indipendentemente dall'età.

Ernia polmonare

È spesso il risultato di ferite con rottura muscolare, ferite da arma da taglio, interventi chirurgici che violano la funzione scheletrica del torace e possono essere formati nei suoi vari reparti. Più spesso, l'unico sintomo di ernia polmonare è limitata protrusione sottocutanea. Può aumentare con un respiro profondo, tosse. A volte nell'area del difetto erniario ci sono sensazioni dolorose non intensive.

Piccole ernie polmonari asintomatiche che non causano inconvenienti possono essere trattate in modo conservativo per un lungo periodo utilizzando bende a pressione. Le protrusioni grandi e in rapida crescita che coinvolgono il sito polmonare nel sacco erniario sono un'indicazione per la chirurgia.

Ernia intra-addominale

Le ernie intra-addominali si formano in varie tasche della cavità addominale, spesso senza mostrare nulla. Sono rilevati durante l'intervento chirurgico per altre malattie della cavità addominale.

Qualunque sia la posizione dell'ernia, l'esame dettagliato e ogni possibile trattamento dovrebbero essere avviati il ​​prima possibile. Il chirurgo della clinica "Sandexpert" già al primo ingresso vi fornirà consigli per ulteriori osservazioni e, se necessario, nominerà un'operazione di emergenza, che migliorerà in modo significativo la vostra salute e forse vi salverà la vita.

Ernia ombelicale

Ernia ombelicale Questo è il terzo tipo più comune di ernia dopo inguinale e postoperatorio. In questo caso, l'anello erniario diventa l'anello ombelicale. Si sviluppa più spesso nelle donne. La gravidanza contribuisce allo sviluppo dell'ernia ombelicale, contribuendo all'indebolimento della parete addominale e all'espansione dell'anello ombelicale, dell'obesità, delle caratteristiche congenite della regione ombelicale. Le ernie ombelicali possono essere non solo acquisite, ma anche congenite. Spesso, ci sono altri punti deboli sulla parete addominale anteriore, in particolare nei luoghi dei ponticelli connettivali dei muscoli addominali. Possono esserci protrusioni ernarie sotto forma di ernie paraumbiliche (paraumbiliche) ed ernie, formate dalla divergenza (diastasi) dei muscoli del retto dell'addome. La particolarità e il pericolo di tali ernie è la presenza di un carico molto maggiore su quest'area rispetto ad altre ernie.

La scelta del trattamento chirurgico di questi tipi di ernia è determinata da molti fattori - le dimensioni, la durata della malattia e la possibile complicanza associata a questo - la formazione di aderenze tra le pareti del sacco erniario e gli organi interni che sono venuti fuori. Il trattamento chirurgico di questo tipo di ernia è anche possibile in due modi: i tessuti locali e l'utilizzo di una protesi.

Con le plastiche tradizionali basate sui metodi Sapezhko e Mayo, è spesso necessario rimuovere l'ombelico. Anche durante l'operazione è possibile addominoplastica - rimozione del grasso in eccesso nell'addome con obesità (il cosiddetto "grembiule grasso").

Ernioplastica non in tensione - un'operazione con l'uso di una protesi in polipropilene a rete è più affidabile, rafforza meglio la parete addominale anteriore, chiudendo il difetto (punto debole) con una rete resistente. L'hernioplastica non tensionata può essere utilizzata per tutti i tipi e le dimensioni di ernie ombelicali e può essere eseguita in qualsiasi anestesia.

Ernia della linea bianca dell'addome

Ernia della linea bianca dell'addome formato da stretching e protrusione di una sottile piastra di tessuto connettivo tra il muscolo retto dell'addome, situato nel mezzo lungo l'addome. In primo luogo, il grasso preperitoneale sporge nel sacco erniario, in seguito - gli organi interni della cavità addominale. L'ernia della linea bianca dell'addome è più comune negli uomini di 20-30 anni.

Ernia postoperatoria

Ernia postoperatoria - le ernie che si verificano dopo le operazioni sulla cavità addominale, nel sito della cicatrice postoperatoria, un altro nome per loro sono le ernie ventrale postoperatorie. Contribuire alla comparsa di infezione ernia postoperatoria e infiammazione della ferita postoperatoria, ridotta immunità e proprietà rigenerative del paziente, eccessivo stress sulla cicatrice cicatrizzata, obesità nel paziente, errori tecnici del chirurgo durante l'operazione. Con l'obesità, è possibile tenere contemporaneamente l'addominoplastica - la rimozione del grasso in eccesso dall'addome.

Con un difetto piccolo (fino a 5 cm), è possibile eseguire la plastica con i propri tessuti. Ma questa non è la scelta migliore. La recidiva di ernia in questi casi non è rara (10-47% secondo diversi autori). Per l'ernia di dimensioni medie e grandi, è necessario utilizzare una protesi in mesh di polipropilene che fornisce un rafforzamento affidabile della parete addominale anteriore, migliora la qualità della vita dei pazienti, riduce il tempo del loro recupero postoperatorio, riduce la probabilità di recidiva fino al 2-5%.

L'operazione in questo caso viene eseguita solo in anestesia generale (anestesia generale).

Sfortunatamente, in Russia, si usa spesso l'hernioplastica con l'uso dei suoi stessi tessuti (autoplastica), dando un'alta percentuale di recidive e peggiorando significativamente la qualità della vita dei pazienti. La ragione per questo - scarsa consapevolezza come medici e pazienti sui metodi moderni ed efficaci di trattamento delle ernie della parete addominale.

Se voi oi vostri cari avete un'ernia o siete sospettati, contattate i chirurghi della clinica Stolitsa. Devi aiutare.

Se ti piace il materiale, condividilo con i tuoi amici!

Tipi di ernie, cause e sintomi

Esistono molti tipi di ernia, ma i più comuni sono l'ernia inguinale, femorale, ombelicale, intervertebrale e postoperatoria.

Le ernie addominali si sviluppano principalmente con uno squilibrio della pressione intra-addominale e le forze di resistenza delle pareti addominali.

Fattori predisponenti per la formazione di ernie addominali sono la predisposizione genetica della struttura anatomica, le differenze di sesso ed età dell'organismo.

I fattori che contribuiscono alla comparsa di un'ernia comprendono il rischio di aumento della pressione intra-addominale o una forte fluttuazione.

La combinazione di fattori influenza la natura e la localizzazione dell'ernia che si forma.

Le ragioni per lo sviluppo di un'ernia intervertebrale includono la disidratazione dei dischi intervertebrali e, di conseguenza, spreme le terminazioni nervose.

Ernia postoperatoria

L'ernia postoperatoria si verifica con vari processi patologici durante l'intervento chirurgico o nel periodo postoperatorio ed è caratterizzata dalla protrusione della cavità addominale oltre la sua parete nella cicatrice postoperatoria. Inoltre, durante l'ispezione c'è una significativa diminuzione o scomparsa nella posizione prona. Le ernie postoperatorie possono formarsi a causa di un errore chirurgico, suppurazione della sutura chirurgica, mancato rispetto del requisito del medico di indossare una benda, sovrappeso, raffreddore o allergie, accompagnata da tosse e starnuti, stitichezza.

I sintomi principali sono gli stessi di altri tipi di ernia: dolore addominale, protrusione, nausea e vomito.

Lo stadio iniziale è caratterizzato dalla riduzione dell'ernia e del dolore minore. Come la progressione del dolore si intensifica, sono crampi in natura e sono accompagnati da intossicazione da costipazione. Segni di ernia postoperatoria comprendono rigonfiamento, costipazione, gonfiore, eruttazione, nausea e vomito.

Trattamento di ernia

Il principale metodo di trattamento dell'ernia è considerato l'escissione chirurgica. I metodi di funzionamento dipendono dal tipo di ernia, età del paziente, stato di salute e indicazioni mediche.

Il trattamento conservativo viene effettuato solo nei casi di controindicazioni disponibili per la chirurgia e dipende anche dal tipo di ernia.

La decisione di condurre un intervento chirurgico è presa da uno specialista che tiene conto di tutte le caratteristiche diagnostiche e delle condizioni del paziente.

Guarda il video: Mal di testa? Ernia cervicale? Cefalea? Emicrania? Scopri le cause e 3 rimedi per risolverlo (Marzo 2020).

Loading...