Trattamento di ernia

Terapia manuale - che cos'è? Recensioni, prezzi, indicazioni, controindicazioni

Ìîëîñòîâ Âàëåðèé Äìèòðèåâè÷

êàíäèäàò ìåäèöèíñêèõ íàóê

Êàê ïðè ëþáîì ìåòîäå ëå÷åíèÿ è äëÿ ìàíóàëüíîé òåðàïèè ñóùåñòâóþò ïîêàçàíèÿ ê ïðèìåíåíèþ è ïðîòèâîïîêàçàíèÿ. Ïðè îñòåîõîíäðîçå è ãðûæå ìåæïîçâîíî÷íîãî äèñêà, êàê íè ïðè êàêèõ äðóãèõ çàáîëåâàíèÿõ, øèðîêî ïðèìåíÿåòñÿ ìàíóàëüíàÿ òåðàïèÿ. Âðà÷åáíàÿ ïðàêòèêà óáåæäàåò, ÷òî ýôôåêòèâíîñòü ëå÷åíèÿ îñòåîõîíäðîçîâ óâåëè÷èâàåòñÿ â 2 ðàçà ïðè ïàðàëëåëüíîì ïðèìåíåíèè â îäíîì ñåàíñå ñíà÷àëà òî÷å÷íîãî ìàññàæà, ïîòîì èãëîòåðàïèè, à ïîñëå òîãî, êàê ìûøöû è ñâÿçêè áóäóò ðåëàêñèðîâàíû (ðàññëàáëåíû), ðåêîìåíäîâàíî ïðèìåíÿòü ìàíóàëüíóþ òåðàïèþ (îñòåîïàòèþ).

1. Àáñîëþòíûå ïîêàçàíèÿ äëÿ ïðîâåäåíèÿ ìàíóàëüíîé òåðàïèè. Ïîêàçàíèÿìè ê ïðèìåíåíèþ ìàíóàëüíîé ìåäèöèíû ÿâëÿþòñÿ çàáîëåâàíèÿ, ñâÿçàííûå ñ âåðòåáðîãåííûì ôàêòîðîì, è ôóíêöèîíàëüíàÿ áëîêàäà, òî åñòü îãðàíè÷åíèå ïîäâèæíîñòè ñóñòàâîâ íåîðãàíè÷åñêîãî (ôóíêöèîíàëüíîãî) ïðîèñõîæäåíèÿ è ïðåäåëàõ íîðìàëüíîé ôèçèîëîãè÷åñêîé ôóíêöèè ñóñòàâîâ.

1) äåãåíåðàòèâíî-äèñòðîôè÷åñêèå ïîðàæåíèÿ ïîçâîíî÷íèêà (îñòåîõîíäðîç, äåôîðìèðóþùèé ñïîíäèëîàðòðîç è äð.) ñ ðàçâèòèåì ôóíêöèîíàëüíûõ áëîêîâ â ïîçâîíî÷íûõ äâèãàòåëüíûõ ñåãìåíòàõ,

2) ñïîíäèëîãåííûå (äèñêîãåííûå) èððèòàòèâíî-ðåôëåêòîðíûå ñèíäðîìû ñ ëîêàëüíîé áîëüþ (äèñêàëãèÿ) íà óðîâíå ïîçâîíêîâ øåéíûõ (öåðâèêàëãèÿ), ãðóäíûõ (òîðàêàëãèÿ) è ïîÿñíè÷íûõ (ëþìáàëãèÿ),

3) ñïîíäèëîãåííûå èððèòàòèâíî-ðåôëåêòîðíûå ìûøå÷íî-äèñòîíè÷åñêèå ñèíäðîìû (ïåðåäíåé ëåñòíè÷íîé ìûøöû, ìûøö ãðóäíîé ñòåíêè, ãðóøåâèäíîé ìûøöû è äð.),

4) ñïîíäèëîãåííûå èððèòàòèâíî-âåãåòàòèâíî-òðîôè÷åñêèå ñèíäðîìû (ïëå÷åëîïàòî÷íûé ïåðèàðòðîç, ïîäâçäîøíî-êðåñòöîâûé àðòðîç, êîêñàðòðîç, è äð.),

5) ñïîíäèëîãåííûå èððèòàòèâíî-ðåôëåêòîðíî-ñîñóäèñòûå ñèíäðîìû íà âåðõíèõ è íèæíèõ êîíå÷íîñòÿõ (ñ ÿâëåíèÿìè àêðîïàðåñòåçèé, òåðìè÷åñêèìè ïàðåñòåçèÿìè, ñèíäðîìîì «áåñïîêîéíûõ íîã», ïñåâäîàðòåðèèò è äð.),

7) ìèîôàñöèàëüíûå áîëè ñ íàëè÷èåì òðèããåðíûõ çîí.

×òîáû èçáåæàòü âðà÷ó ñóäåáíî-þðèäè÷åñêèõ «íåïðèÿòíîñòåé», êàæäûé ìàíóàëüíûé òåðàïåâò äîëæåí õîðîøî çíàòü ïðàâèëà ïî ïðèìåíåíèþ äàííîãî ìåòîäà ëå÷åíèÿ.

1) Âàæíî îáðàòèòü âíèìàíèå íà ñëåäóþùåå ïðàâèëî: ïðè ðàäèêóëèòàõ ìàíóàëüíàÿ òåðàïèÿ àáñîëþòíî íå ýôôåêòèâíà, à ïðè îñòåîõîíäðîçàõ è ãðûæàõ ìåæïîçâîíî÷íîãî õðÿùà ÿâëÿåòñÿ ñàìûì ýôôåêòèâíûì ìåòîäîì èç âñåõ ñóùåñòâóþùèõ. Äåéñòâèòåëüíî, åñëè ó ïàöèåíòà ðàäèêóëèò, è âîñïàëåíû êîðåøêè íåðâîâ, âûõîäÿùèõ èç ñïèííîãî ìîçãà, òî íåâîçìîæíî âûëå÷èòü ýòó ïàòîëîãèþ, âîçäåéñòâóÿ ìàíóàëüíîé òåðàïèåé, òî åñòü - âîçäåéñòâóÿ ìåòîäîì ÷ðåçìåðíîãî ñìåùåíèÿ ïîçâîíêîâ è ðàñòÿæåíèåì çäîðîâûõ òêàíåé ìåæïîçâîíî÷íîãî äèñêà. Îäíàêî, íóæíî ïîìíèòü, ÷òî â 13% ñëó÷àåâ âñòðå÷àåòñÿ ñèòóàöèÿ, êîãäà ïàöèåíò îäíîâðåìåííî áîëåí è îñòåîõîíäðîçîì, è ðàäèêóëèòîì.

2) Íåîáõîäèìî îáÿçàòåëüíî îòìåòèòü, ÷òî ñóùåñòâóåò îäíî óíèâåðñàëüíîå ïðîòèâîïîêàçàíèå ê ïðîâåäåíèþ ëå÷åíèÿ ìàíóàëüíîé òåðàïèåé: íåëüçÿ ïðîâîäèòü ëå÷åíèå îñòåîõîíäðîçà ýòèì ìåòîäîì ïðè íàëè÷èè ñèëüíîãî âîñïàëåíèÿ è îòåêà ìÿãêèõ òêàíåé ìåæïîçâîíî÷íîãî ñóñòàâà (ôèáðîçíîãî êîëüöà, ìåæïîçâîíî÷íîãî äèñêà). Ïðè íàëè÷èè ñèëüíîãî âîñïàëåíèÿ äèñêà - íàäî ñíà÷àëà ñíÿòü âîñïàëèòåëüíûé ïðîöåññ, à ïîòîì ïðîâîäèòü ìàíóàëüíîå ëå÷åíèå.

3) Ïðîòèâîïîêàçàíèåìäëÿ ïðèìåíåíèÿ ìàíóàëüíîé òåðàïèè ÿâëÿåòñÿ íàëè÷èå îïóõîëè ïîçâîíî÷íèêà, çëîêà÷åñòâåííûå íîâîîáðàçîâàíèÿ ëþáîé ëîêàëèçàöèè (ë¸ãêèõ, ïå÷åíè, êîæè è ò. ä.).

4) Âðîæä¸ííûå çàáîëåâàíèÿ ïîçâîíî ​​÷ AEEI E ñïèííîãî ìîçãà: þâåíèëüíûé îñòåîõîíäðîç, ñêîëèîç âûøå òðåòüåé ñòåïåíè, âûðàæåííàÿ íåñòàáèëüíîñòü ïîçâîíî ​​÷ íîãî äâèãàòåëüíîãî ñåãìåíòà (III - IV ñòàäèè) ñ ÿâëåíèÿìè ñïîíäîëèñòåçà, âðîæä¸ííûé äåôåêò ïîçâîíêîâ spina bifida.

5) Äèñêîâûå ìèåëîïàòèè âîçíèêàþò âñëåäñòâèå ìåäëåííîãî óâåëè÷åíèÿ îñòåîôèòîâ (øèïîâ), âûðàñòàþùèõ îò âåðõíåé è íèæíåé «ïëîùàäêå» òåëà ïîçâîíêîâ, ñîåäèíÿþùèõñÿ ñ âåðõíèì è íèæíåì äèñêîì. Åñëè âîçíèêàåò ïðåèìóùåñòâåííî çàäíåå íàïðàâëåíèå ðîñòà «êîñòíûõ øèïîâ» îò òåë ïîçâîíêîâ, òî åñòü - ðîñò øèïîâ â ñòîðîíó ñïèííîãî ìîçãà, òî âîçíèêàåò õðîíè÷åñêàÿ êîìïðåññèÿ ïîïåðå÷íèêà ñïèííîãî ìîçãà, ñîïðîâîæäàþùàÿñÿ ïîëíîé èëè ÷àñòè÷íîé îêêëþçèåé (ñæàòèåì) àðòåðèé, ñíàáæàþùèõ êðîâüþ íåðâíûå òêàíè ñïèííîãî ìîçãà. Äëèòåëüíàÿ èøåìèÿ ó÷àñòêîâ ñïèííîãî ìîçãà âåä¸ò ê äåñòðóêöèè íåðâíûõ òêàíåé è ê ïðåêðàùåíèþ ôóíêöèè ïðîâåäåíèÿ áèîòîêîâ îò ìûøö êîíå÷íîñòåé ê ãîëîâíîìó ìîçãó è íàçàä. Âîçíèêàþò ñòîéêèå ïàðåçû, êîòîðûå íåâîçìîæíî èçëå÷èòü ìàíóàëüíîé òåðàïèåé.

6) Îñòðûå è ïîäîñòðûå âîñïàëèòåëüíûå çàáîëåâàíèÿ ñïèííîãî ìîçãà è åãî îáîëî÷åê (ìèåëèò - âîñïàëåíèå ïîïåðå÷íèêà ñïèííîãî ìîçãà âèðóñíîé èëè ìèêðîáíîé ýòèîëîãèè, ãíîéíûé ýïèäóðèò - âîñïàëåíèå òâ¸ðäîé ìîçãîâîé îáîëî÷êè, îêðóæàþùåé ÖÍÑ, àðàõíîèäèò - âîñïàëåíèå ïàóòèííîé îáîëî÷êè, îáâîëàêèâàþùåé ÖÍÑ è ò.ï.), îñòðûå íàðóøåíèÿ ñïèííîìîçãîâîãî êðîâîîáðàùåíèÿ (ñïèíàëüíûå èíñóëüòû, äèñêîãåííàÿ, ïîñòòðàâìàòè÷åñêàÿ, àòåðîñêëåðîòè÷åñêàÿ, òîêñè÷åñêàÿ ìèåëîïàòèÿ). Íàïðèìåð, ìèåëèò, òàêæå êàê è îñòåîõîíäðîç, íà÷èíàåòñÿ ñ êëèíè÷åñêîãî ñèìïòîìà â îáëàñòè ïîçâîíî÷íèêà. Ìîãóò âîçíèêíóòü òàêæå âòîðè÷íûå ìèåëèòû, âîçíèêàþùèå êàê îñëîæíåíèå êîðè, òèôà, äèçåíòåðèè, ñêàðëàòèíû, òðàâìàòè÷åñêèå ìèåëèòû âñëåäñòâèå òðàâìû ïîçâîíî÷íèêà è ñïèííîãî ìîçãà è èíôèöèðîâàíèÿ ãåìàòîìû. Îòëè÷èòåëüíûìè êëèíè÷åñêèìè ïðèçíàêè ìèåëèòà (â îòëè÷èè îò îñòåîõîíäðîçà) ÿâëÿþòñÿ âûñîêàÿ òåìïåðàòóðà (39 º ïî Öåëüñèþ), îçíîá, è ÷òî î÷åíü õàðàêòåðíî - ñ êàæäûì äí¸ì âñ¸ ÿð÷å ïðîÿâëÿåòñÿ ïàðåçû è ïàðàëè÷è, ñíà÷àëà âÿëûå, à ïîòîì ñïàñòè÷åñêèå ïàðàïëåãèè (ïàðåçû îáîèõ íîã èëè îáîèõ ðóê), ìåäëåííîå óõóäøåíèå âñåõ âèäîâ ÷óâñòâèòåëüíîñòè êîæè êîíå÷íîñòåé, ðàññòðîéñòâî ôóíêöèîíàëüíîé äåÿòåëüíîñòè òàçîâûõ îðãàíîâ: çàäåðæêà, à ïîòîì íåäåðæàíèå ìî÷è, çàïîð ñ ïîñëåäóþùèìè ïðîôóçíûìè ïîíîñàìè. Ïðè ãíîéíîì ýïèäóðèòå òàêæå âîçíèêàþò áîëè â ïîçâîíî÷íèêå, íî ïîÿâëÿåòñÿ âûñîêàÿ òåìïåðàòóðà, ñèìïòîìû êîìïðåññèè ãíîéíèêîì ïîïåðå÷íèêà ñïèííîãî ìîçãà ñ ïîñëåäóþùèìè ãèïåðåñòåçèÿìè, ïàðåçàìè è ïàðàëè÷àìè.

7) Ïîëèàðòðèòû òðåòüåé-÷åòâåðòîé ñòåïåíè ìåëêèõ ñóñòàâîâ, â òîì ÷èñëå è ð¸áåðíî-ïîçâîíî÷íûõ ñóñòàâîâ, ñâåæèå òðàâìàòè÷åñêèå ïîðàæåíèÿ ïîçâîíî÷íèêà.

8) Îñòðûå è õðîíè÷åñêèå èíôåêöèîííûå çàáîëåâàíèÿ ïîçâîíêîâ, êîòîðûå âíà÷àëå ïðîÿâëÿþòñÿ òàêèìè æå áîëÿìè, êàê è îñòåîõîíäðîç, íàïðèìåð, îñòåîìèåëèò ïîçâîíî÷íèêà, òóáåðêóëåçíûé ñïîíäèëèò, àíêèëîçèðóþùèé ñïîíäèëîàðòðèò (áîëåçíü Áåõòåðåâà), ðåíòãåíîãðàôè÷åñêîå îáñëåäîâàíèå ÿâëÿåòñÿ ðåøàþùèì ôàêòîðîì â äèàãíîñòèêå ýòèõ çàáîëåâàíèé.

9) Çàáîëåâàíèÿ âíóòðåííèõ îðãàíîâ, òðåáóþùèå ñðî÷íîãî îïåðàòèâíîãî èëè òåðàïåâòè÷åñêîãî âìåøàòåëüñòâà: ïåíåòðèðóþùèå ÿçâû æåëóäêà è äâåíàäöàòèïåðñòíîé êèøêè, îñòðûå íàðóøåíèÿ ìîçãîâîãî è âåíå÷íîãî êðîâîîáðàùåíèÿ (èíñóëüòû, èíôàðêòû, ýìáîëèè àðòåðèàëüíûå îêêëþçèè), òóáåðêóë¸ç ë¸ãêèõ, îñòðûå âèðóñíûå è ìèêðîáíûå èíôåêöèè (ãðèïï, ìåíèíãèò, ýíöåôàëèò), ïñèõè÷åñêèå çàáîëåâàíèÿ (øèçîôðåíèÿ, ìàíèàêàëüíî-äåïðåññèâíûé ñèíäðîì, ñòàð÷åñêèé ìàðàçì) è äð. Î÷åíü ðåäêî áîëè â ïîÿñíèöå (è â æèâîòå îäíîâðåìåííî) âûçûâàåò àòåðîñêëåðîç ïî÷å÷íûõ àðòåðèé.

10) Ê àáñîëþòíûì ïðîòèâîïîêàçàíèÿì äëÿ ïðèìåíåíèÿ ìàíóàëüíîé òåðàïèè äëÿ ëå÷åíèÿ îñòåîõîíäðîçîâ ÿâëÿþòñÿ ñâåæèå òðàâìû ïîçâîíî÷íèêà ñ ïîâðåæäåíèåì ìÿãêèõ òêàíåé (ìûøö, ñâÿçîê, ìåæïîçâîíî÷íûõ äèñêîâ) è ñ ïåðåëîìîì êàêèõ-òî ÷àñòåé ïîçâîíêà (òåëà, äóæåê, ïîïåðå÷íûõ îòðîñòêîâ, îñòèñòûõ îòðîñòêîâ). Èç ñîáñòâåííîãî îïûòà ìîãó ñêàçàòü, ÷òî íåêîòîðûå ïàöèåíòû ïðåäïî÷èòàþò ñêðûâàòü òðàâìû, åñëè îíè ïîëó÷åíû â ñîñòîÿíèè ñèëüíîãî àëêîãîëüíîãî îïüÿíåíèÿ, åñëè îíè íå õîòÿò íà÷èíàòü íåïðèÿòíûé ðàçãîâîð î ñåìåéíûõ ñêàíäàëàõ èëè ïî äðóãèì ïðè÷èíàì. Ïðèìåíåíèå âðà÷¸ì-ìàíóàëèñòîì âûòÿæåíèÿ è äàâëåíèÿ íà ðàçîðâàííûå ñâÿçêè è îñêîëêè êîñòåé ìîæåò âûçâàòü áîëåâîé øîê è ñìåùåíèå îñòðûõ ôðàãìåíòîâ êîñòåé, ÷òî ïðèâîäèò ê ïå÷àëüíûì ïîñëåäñòâèÿì. Îäíàêî âïðàâëåíèå âûâèõîâ è ïîäâûâèõîâ ïîçâîíêîâ îñóùåñòâëÿþò òðàâìàòîëîãè ïîä íàðêîçîì (ìåñòíûì èëè îáùåì) ñðàçó ïîñëå ïîëó÷åíèÿ òðàâìû, à ñïîñîáû âïðàâëåíèÿ âûâèõîâ ôàêòè÷åñêè îòíîñÿòñÿ ê ìåòîäàì ìàíóàëüíîé òåðàïèè. Ðó÷íîå ñîïîñòàâëåíèå îòëîìêîâ êîñòåé, êîòîðûå îñóùåñòâëÿþò òðàâìàòîëîãè ïîä íàðêîçîì ñðàçó ïîñëå ïîëó÷åíèÿ òðàâìû, òàêæå îòíîñÿòñÿ ê ìåòîäàì ìàíóàëüíîé òåðàïèè.

Îòíîñèòåëüíûì ïðîòèâîïîêàçàíèåì äëÿ ïðèìåíåíèÿ ìàíóàëüíîé òåðàïèè - ýòî ïîçäíèå òðàâìû ïîçâîíî÷íèêà ñ äàâíîñòüþ ïîâðåæäåíèé áîëåå 3 ìåñÿöåâ. Î÷åíü ÷àñòî ïðè ñáîðå àíàìíåçà ïàöèåíò ïðîñòî çàáûâàåò î òðàâìå, ïîëó÷åííîé áîëåå òð¸õ ìåñÿöåâ òîìó íàçàä, òàê êàê ñ÷èòàåò å¸ ïîëíîñòüþ çàæèâøåé, à ñëåäîâàòåëüíî, ïî åãî ìíåíèþ òðàâìà íå èìååò áîëüøîãî çíà÷åíèÿ äëÿ ïðåäñòîÿùåãî ëå÷åáíîãî ïðîöåññà. ×àñòî îíî òàê è åñòü. Íî èíîãäà ïðè âîçäåéñòâèè ìàíóàëèñòà íà íåîêðåïøèå ñâÿçêè â çîíå áûâøåãî èõ ðàçðûâà âîçíèêàåò îñòðàÿ áîëü, à íåæíàÿ êîñòíàÿ ìîçîëü ìîæåò äàòü òðåùèíó è ñìåñòèòüñÿ. Âîò ïî÷åìó ïðè ôèçè÷åñêîì âîçäåéñòâèè âðà÷à - ìàíóàëèñòà íà ïàöèåíòà, ïîëó÷èâøåãî â íåäàâíåì ïðîøëîì òðàâìó, ïðîöåäóðà äîëæíà ïðîâîäèòüñÿ ñ î÷åíü áîëüøîé îñòîðîæíîñòüþ. Áîëåå òîãî, íåêîòîðûå ïåðåëîìû êîñòåé ïîçâîíî÷íèêà ìîãóò ïðîèçîéòè íå ïî ïðè÷èíå òðàâìû, à èç-çà ñèëüíîãî íàïðÿæåíèÿ êðóïíîé ìûøöû. Íàïðèìåð, î÷åíü ðåäêî, íî ó ñïîðòñìåíîâ è ó ôèçè÷åñêè ðàçâèòûõ ìóæ÷èí âîçíèêàþò ïåðåëîìû îñòèñòûõ è ïîïåðå÷íûõ îòðîñòêîâ ïîçâîíêà ïî ïðè÷èíå ÷ðåçìåðíîãî ìûøå÷íîãî ñîêðàùåíèÿ ïðè òÿæ¸ëîé ôèçè÷åñêîé ðàáîòå. Ïàöèåíòû íå îáðàùàþòñÿ ê òðàâìàòîëîãó çà ëå÷åíèåì, òàê êàê ðàñöåíèâàþò ïåðåëîìû îñòèñòûõ è ïîïåðå÷íûõ îòðîñòêîâ ïîçâîíêà êàê áîëü â ìûøöàõ èç-çà ôèçè÷åñêîé íàãðóçêè, à ðåíòãåíîëîãè îïðåäåëÿþò ó íèõ áîëåå ñåðü¸çíóþ ïàòîëîãèþ. Ñ æàëîáàìè íà áîëè â ñïèíå òàêèå ïàöèåíòû ìîãóò îáðàòèòüñÿ ê ìàíóàëüíîìó òåðàïåâòó èëè èãëîòåðàïåâòó. Ïðè ïîâåðõíîñòíîì îáñëåäîâàíèè äîêòîð ìàíóàëüíûé òåðàïåâò èëè èãëîòåðàïåâò ìîæåò îøèáî÷íî ïîñòàâèòü äèàãíîç «ëþìáàãî, îñòåîõîíäðîç, ðàäèêóëèò» è íà÷àòü ëå÷åíèå. ×òîáû èçáåæàòü ãðóáûõ îøèáîê, âðà÷è äàííûõ ñïåöèàëüíîñòåé äîëæíû íå æàëåòü âðåìåíè íà ñáîð àíàìíåçà è ïðè âîçíèêíîâåíèè ñîìíåíèÿ íàïðàâëÿòü áîëüíîãî íà ðåíòãåíîãðàììó ñîîòâåòñòâóþùåãî ó÷àñòêà ïîçâîíî÷íèêà.

2. Îòíîñèòåëüíûå ïîêàçàíèÿ:

1) un sistema di allerta end-to-end (la terza fase),

2) ñïîíäèëîãåííûé êîðåøêîâûé ñèíäðîì ñ ñèìïòîìàìè âûïàäåíèÿ ôóíêöèè (ïàðåç, ãèïîðåôëåêñèÿ, àíåñòåçèÿ ïîâåðõíîñòè êîæè íà êîíå÷íîñòÿõ è ò.ï.),

3) âûðàæåííûå ñïîíäèëîãåííûå íåéðîäèñòðîôè÷åñêèå ñèíäðîìû («ïëå÷î-êèñòü» è äð.),

4) âûðàæåííûé ñïîíäèëîãåííûé çàäíåøåéíûé ñèìïàòè÷åñêèé ñèíäðîì («øåéíàÿ ìèãðåíü), öåðâèêî-êðàíèàëãèÿ è äð.,

5) âèñöåðàëüíî-ðåôëåêòîðíûå ìûøå÷íûå è áîëåâûå ñèíäðîìû, îñîáåííî ñîïðîâîæäàþùèåñÿ ôóíêöèîíàëüíûìè áëîêàìè ïîçâîíî÷íûõ ñåãìåíòîâ.

Il concetto di terapia manuale

Terapia manuale - che cos'è? Questo concetto ha un significato piuttosto ampio: questo è tutto ciò che viene trattato con l'aiuto delle mani. Da qui nasce la convinzione del suo grande potenziale. Tuttavia, si dovrebbe essere consapevoli che tutti i metodi esistenti di terapia manuale hanno regole piuttosto severe sviluppate da terapisti professionisti che praticano il trattamento spinale.

In termini di efficacia, tale terapia supera significativamente l'hardware e il trattamento farmacologico delle malattie spinali. E questo è dovuto al fatto che durante la sessione il medico è impegnato a risolvere i problemi individuali di un particolare paziente. Dopotutto, persone di sesso ed età diverse arrivano al centro della terapia manuale. Di regola, il loro stato di salute e il livello di sviluppo fisico sono diversi. Questo vale anche per i problemi alla schiena che hanno riscontrato. Se un paziente si lamenta di emicrania permanente, l'altro gestisce un'ernia cronica.

Durante la sessione, il terapeuta usa 2 tecniche di base: morbida e dura. Il primo è basato sulla tecnica delle tecniche muscolo-energetiche. In un metodo rigido usato tecniche di percussione.

Lo specialista applica varie combinazioni di tecniche manuali per garantire un trattamento efficace. L'uso di una sola tecnica è molto spesso inefficace e in alcuni casi provoca anche il verificarsi di complicazioni.

Il significato della tecnica

Terapia manuale - che cos'è e qual è il suo significato? Il compito principale di un terapeuta manuale è creare la relazione spaziale più favorevole per i vasi radicolari e le strutture del sistema nervoso.

Durante la sessione, il medico elimina tali difetti ortopedici come una violazione della postura e della deformità spinale.

Il criterio principale per il trattamento di successo è la riduzione del dolore e del disagio, così come la correzione parziale della deformità spinale durante la sessione 8-10. La durata del corso completo dello specialista determina individualmente in ciascun caso.

Storia del metodo

Terapia manuale: cos'è e quando è apparsa? Lo sviluppo della terapia manuale risale ai tempi antichi. È interessante notare che è menzionato non in uno, ma in molte culture del mondo, ad esempio in egiziano, indiano e cinese. Chi erano i primi medici manuali, nessuno lo sa. Si ritiene che fossero cacciatori che usavano tecniche speciali a mano per ridurre le distorsioni e curare le ferite.

Gradualmente, queste persone hanno accumulato conoscenza dell'anatomia e della fisiologia del corpo umano e studiato la funzione delle articolazioni. Di conseguenza, è apparso il primo metodo di trattamento delle lesioni: midollo osseo. Anche Ippocrate menziona nei suoi scritti un metodo simile di trattamento delle malattie della colonna vertebrale.

Nei tempi antichi, i medici usavano ampiamente il metodo di allungare il corpo, camminando sulla schiena del paziente, toccando la schiena con pezzi speciali di legno e persino battendo con un pugno. Tuttavia, lo sviluppo principale della terapia manuale è iniziato solo nel 19 ° secolo. In quel momento, due direzioni apparvero contemporaneamente:

Differivano l'uno dall'altro nelle viste e nei metodi di trattamento utilizzati. I chiropratici usavano molto spesso un approccio difficile, applicando ampiamente varie tecniche di percussione. Vale la pena notare che queste persone non avevano nemmeno un'educazione medica. La scuola osteopatica, come è noto, non richiedeva nemmeno l'istruzione obbligatoria, ma gli osteopati trattavano i loro pazienti in base ai risultati della medicina.

Importanza nella medicina moderna

Nel 20 ° secolo, la terapia manuale, le cui revisioni si diffusero rapidamente in tutta Europa, gradualmente cominciò a guadagnare popolarità e segni di medicina moderna. Centri specializzati in osteopatia e chiropratica cominciarono ad apparire nelle città. Esiste ancora e tratta le persone.

In Russia, il primo simposio sulla terapia manuale si è tenuto nel 1989 e un anno dopo è stata istituita la prima associazione di medicina manuale. L'anno 1997 è stato il più significativo per lo sviluppo della terapia manuale, poiché è stato ufficialmente riconosciuto come scienza e approvato come specialità medica.

Metodi di trattamento

La terapia spinale manuale è un complesso speciale di tecniche manuali volte a correggere la patologia. L'obiettivo della terapia manuale è curare le malattie della schiena e ripristinare la posizione ottimale delle vertebre e dei dischi intervertebrali.

Questo risultato è ottenuto con l'aiuto di tecniche pratiche. Grazie alle tecniche di terapia manuale, le articolazioni si allontanano l'una dall'altra.

Gli specialisti che lavorano in rinomate cliniche di questa specializzazione, di solito praticano i propri metodi di trattamento, tutti basati sui principi su cui si formava originariamente la terapia manuale.

Ad esempio, si consideri la tecnica della terapia miofasciale sottocutanea. L'essenza di questo metodo è lavorare con i tessuti. Ti permette di normalizzare i meccanismi riflessi (muscoli, struttura del tessuto connettivo). Poiché questo metodo implica un effetto piuttosto intenso sul corpo, il trattamento con terapia manuale può essere effettuato solo dopo un esame approfondito.

Attualmente, questa tecnica viene utilizzata per trattare varie malattie neurologiche - mal di testa, dolori muscolari e radicolite. Viene anche usato nelle malattie delle articolazioni e della colonna vertebrale (artrite, artrosi, spondilosi, ernia e altri).

Indicazioni principali

Le indicazioni per la terapia manuale sono molte. Di norma, è prescritto per:

  • ernia del disco,
  • osteocondrosi e artrosi,
  • nevralgia intercostale,
  • vertigini regolari
  • mal di testa persistente
  • violazione della postura,
  • dolori muscolari e tensione
  • violazione della mobilità degli organi interni,
  • stanchezza cronica e stress.

Insieme a questo, la terapia manuale viene utilizzata come riabilitazione dopo gli infortuni.

Diagnostica e controindicazioni

Per fare una diagnosi corretta, usare TC, radiografia, risonanza magnetica, elettroneuromiografia e diagnosi del riflesso dell'hardware.

Questo metodo di trattamento spinale non è per tutti. La principale controindicazione alla terapia manuale è una malattia infettiva delle articolazioni o della colonna vertebrale. I corsi di terapia manuale sono controindicati in presenza di nuove lesioni della colonna vertebrale, delle braccia o delle gambe. Tra le altre malattie che non consentono la terapia manuale, si dovrebbe individuare ipertensione arteriosa, tumori, disturbi mentali. Inoltre, non può essere assegnato nel periodo postoperatorio.

Non si dovrebbe ricorrere a tale trattamento in malattie infettive con febbre e intossicazione, malattie cardiache acute, disturbi della circolazione spinale e cerebrale.

Un medico manuale dovrebbe sempre tenere conto di tutte le controindicazioni, comprese quelle relative, che includono le lesioni precedenti.

Trattamento dell'osteocondrosi

L'osteocondrosi è una malattia della colonna vertebrale associata a cambiamenti distrofici in dischi e vertebre intervertebrali posti in posizione ravvicinata. La terapia manuale nell'osteocondrosi è sufficientemente efficace solo al 1 °, 2 ° e 3 ° stadio della malattia, in cui non vi sono escrescenze ossee.

L'osteocondrosi cervicale della colonna vertebrale coinvolge esercizi speciali. Questa malattia si verifica oggi abbastanza spesso.

Pertanto, quasi tutti i metodi di terapia manuale mirano a eliminare questo sintomo.

Una tecnica efficace è considerata come la automobilizzazione. Durante la sessione, il paziente inclina leggermente la testa in avanti, lo stringe con una mano e il secondo si appoggia sul suo mento, poi gira la testa ed esegue un leggero ondeggiamento.

Cause del dolore dopo la sessione

A volte capita che il paziente provi dolore in quelle aree su cui il medico della terapia manuale ha lavorato. Questo deriva dal fatto che un gruppo di muscoli inizia a lavorare attivamente, e un altro si libera di carico troppo forte. L'effetto dopo una sessione di terapia manuale può essere paragonato a quando "ti siedi fuori la gamba" e poi lo raddrizzi. Di conseguenza, non ci sono sensazioni piacevoli.

Di norma, passano da soli, ma per accelerare il processo, puoi fare un automassaggio per te stesso o sviluppare i muscoli con un semplice esercizio fisico.

I benefici della terapia manuale

Terapia manuale - che cos'è? Ti permette di sbarazzarti di un dolore insopportabile che non scompare dopo l'assunzione di farmaci. Oggi, la manipolazione spinale è ampiamente utilizzata nel trattamento delle malattie della schiena. Spesso produce un effetto maggiore dei farmaci.

Una sessione di terapia manuale include una serie di tecniche speciali eseguite dalle mani. Hanno lo scopo di rilassare i muscoli e normalizzare la mobilità delle ossa e delle articolazioni. Tali sessioni possono migliorare la circolazione del sangue e ridurre il dolore. Il medico seleziona i metodi e le tecniche specifici dopo l'esame.

Costo del trattamento

Ci sono molti centri di terapia manuale, che impiegano medici professionisti che sono pronti ad aiutare i malati. Quanto costa la terapia manuale? I prezzi per i servizi specialistici sono spesso inferiori al costo dei farmaci, che a volte non portano il risultato desiderato. Inoltre, i metodi di terapia manuale si stanno rapidamente sviluppando e migliorando. In media, il costo di un terapista manuale è di circa 1800-2800 rubli e dipende dalla complessità e dalla durata della procedura.

Trovare un buon centro di terapia manuale e un terapista esperto non sarà un problema. Per fare questo, è sufficiente contattare la clinica specializzata. Il paziente può sempre interessarsi all'esperienza e alle qualifiche di quegli specialisti che lavorano nel centro e selezionare il chiropratico più adatto.

Domande frequenti

Molte persone dubitano dell'efficacia delle procedure o hanno domande relative al trattamento. Qualsiasi specialista della terapia manuale risponderà con facilità. Di seguito sono elencate le risposte alle domande frequenti che dovrebbero interessare le persone che vogliono saperne di più su questa tecnica.

Quanto dura il corso della terapia manuale? La durata dipende sempre dalla natura e dallo sviluppo della malattia. Il paziente che si è rivolto al centro della terapia manuale sarà offerto a sottoporsi a circa 8-10 procedure. In casi abbastanza complessi, il numero di sessioni può arrivare a 15.

Quando appare il risultato? Di solito, il dolore inizia a diminuire dopo 2-3 procedure di terapia manuale. Dovrebbe essere chiaro che sono necessarie almeno 8 procedure per consolidare l'effetto e eliminare completamente i sintomi della malattia.

Terapia spinale manuale: fa male? Di norma, durante la procedura, il dolore non dovrebbe verificarsi. Il paziente può provare solo una sensazione di disagio con alcune manipolazioni specialistiche. Se il paziente avverte forti dolori durante la procedura, deve immediatamente informare il terapeuta. Probabilmente, in questo caso, il trattamento dovrà essere aggiustato, sostituendo la terapia manuale con metodi più delicati, come la fisioterapia.

Accessibilità e facilità di trattamento

Va notato che la terapia manuale, le cui revisioni sono per lo più positive, è un metodo abbastanza accessibile e facile per curare le malattie della schiena. Oggi ci sono molti centri specializzati in tutte le regioni del paese che offrono i prezzi e le condizioni più favorevoli. Solo i migliori specialisti lavorano in questi centri.

I centri medici di terapia manuale usano metodi unici di trattamento di tutti i tipi di malattie della colonna vertebrale e delle articolazioni. Dopo un ciclo di trattamento, il paziente sarà in grado di dimenticare il dolore e tornare a una vita piena.

Cos'è la terapia manuale

I metodi alternativi di trattamento nella società moderna sono notevolmente popolari, hanno trovato i loro ardenti sostenitori. Quasi tutte le persone istruite sanno cos'è la terapia manuale e quanto sia efficace questa tecnica nella pratica. Il trattamento non tradizionale è praticato in tutti i paesi, elimina con successo le malattie della spina dorsale di diversa origine, è un'efficace prevenzione delle patologie dell'apparato muscolo-scheletrico.

L'essenza della tecnica è la seguente: in primo luogo, il blocco funzionale viene rimosso dalla colonna vertebrale, quindi viene applicato un trattamento sintomatico con metodi di rilassamento. In poche parole, questo è ciò che fa il terapeuta manuale: la prima cosa è fermare il dolore acuto, dopo di che prende una serie di misure terapeutiche per prevenire una seconda ricaduta.

Qual è la terapia manuale utile

Attualmente esistono diverse tecniche autoriali che possono riportare il paziente alla gioia del movimento, alla vita senza dolore. I benefici della terapia manuale sono ovvi, perché dopo la prima sessione il paziente sta sperimentando un sollievo positivo. È necessario completare un corso completo per sbarazzarsi della malattia e quindi mantenere la sua condizione con misure preventive. L'effetto ottenuto dalla terapia durerà a lungo, i medici distinguono tre effetti principali:

  1. Periferico. Migliorare la circolazione sanguigna, ripristinare i tessuti molli, trasportare ossigeno alle cellule, aggiornare le caratteristiche delle cellule interessate, normalizzare i fluidi fisiologici del corpo.
  2. Neurofisiologico. Ripristino del passaggio degli impulsi nervosi, normalizzazione delle funzioni delle terminazioni nervose.
  3. Psicofisiologico. Azione sistemica in tutto il corpo, non solo nelle sue sezioni individuali, un effetto di rafforzamento generale.

Cos'è un terapeuta manuale

Il terapeuta manuale è un neuropatologo ed ortopedico certificato. Tuttavia, in pratica, lavora di più con le sue mani - agisce direttamente sui punti focali della patologia, rimuove la sindrome del dolore acuto. Questo specialista generalista ha più probabilità di essere avvicinato dagli adulti, ma la sua specializzazione si estende al trattamento delle giovani generazioni. Il massaggio manuale è la base della terapia intensiva, ma una procedura non è sufficiente. È necessario completare un corso completo, correggere il risultato.

Un tale specialista si occupa dei problemi della schiena e della colonna vertebrale, partendo dal collo e terminando con la parte bassa della schiena, gli arti. Viene contattato per un aiuto certificato per dolori acuti di eziologia sconosciuta. Un terapeuta manuale tratta sensazioni spiacevoli, ma la cosa principale è trovare e eliminare in modo produttivo il problema di una natura innata o acquisita.

La dinamica positiva è osservata a condizione che la persona segua tutte le raccomandazioni mediche. Il manuale funziona con la colonna vertebrale e le articolazioni, ma questo non gli impedisce in modo produttivo di ripristinare le funzioni del tratto gastrointestinale, il sistema endocrino, nervoso e respiratorio. Inoltre, migliora la sfera emotiva del paziente, il lavoro degli organi interni e del cervello, rafforza il sistema immunitario e stimola le funzioni degli organi circolatori.

La terapia manuale combina con successo le tecniche dell'autore con il corso di massaggio, fisioterapia e riflessologia.Un simile approccio integrato al problema fornisce un trattamento efficace della distonia vegetovascolare, scoliosi, emicrania, ernia intervertebrale, artrosi, sindromi muscolotoniche e altro ancora. Il principio del lavoratore manuale è determinare la causa della patologia, eliminarla e i sintomi presenti nella vita del paziente. La terapia manuale delicata è un metodo delicato che cura efficacemente anche le malattie dell'apparato muscolo-scheletrico e agisce a livello sistemico.

Metodi di terapia manuale

A seconda del quadro clinico, il lavoratore manuale sceglie i metodi di influenza manuali direttamente al centro della patologia della colonna vertebrale. Cosa aiuta in alcune malattie, inefficace negli altri. Pertanto, le tecniche dell'autore sono così richieste nella pratica. I principali metodi di terapia manuale sono descritti di seguito, integrando le indicazioni esistenti della medicina ufficiale. Questo è:

  1. Terapia artro-vertebrale. Tratta le articolazioni doloranti, contribuisce alla loro separazione l'una dall'altra. Viene usato un massaggio più intenso, chiamato spinta di trazione. La terapia manuale ripristina le funzioni dell'apparato del disco spinale, sopprime il processo patologico di compressione delle terminazioni nervose.
  2. Terapia miofasciale Ripristina i riflessi di muscoli e fasce. Questa designazione è appropriata per ampie patologie del sistema vascolare, malattie delle articolazioni e del tessuto connettivo, patologie neurologiche.
  3. Metodo viscerale Tratta tali organi interni come polmoni, intestino, fegato, milza, miocardio, sistema riproduttivo, reni. Nelle immagini cliniche spesso si usano tecniche manuali morbide. La terapia manuale può essere il principale metodo di trattamento, senza assumere pillole.
  4. Metodo craniale Cura le malattie associate al cervello, colpisce le articolazioni del cranio, i muscoli del collo. È anche chiamato il metodo cranio-sacrale e si rivolge ad aiutare con frequenti capogiri, diminuzione della concentrazione e della memoria, attacchi di emicrania, ridotta pressione intracranica.

Tecniche di terapia manuale

Esistono molti metodi per il successo del trattamento della colonna vertebrale e dei suoi reparti. Selezione individuale, le manipolazioni sono eseguite in senso orario con un intervallo di sessioni di 1-3 giorni. Le revisioni dei pazienti sono positive, ma per molti aspetti il ​​risultato dipende dalla professionalità e dall'esperienza dell'osteopata. Di seguito sono presentate le tecniche di base della terapia manuale con una breve descrizione:

  1. Spingere la mobilizzazione. Le manipolazioni durante la terapia manuale vengono eseguite direttamente sulle articolazioni colpite. In questo modo, il medico imposta i dischi spostati, viola l'integrità delle esostosi, rimuove la sublussazione delle strutture articolari.
  2. Mobilitazione ritmica. Esistono tre tipi di procedure con una chiara definizione del metodo di esposizione. La tecnica di stretching è adatta per le superfici delle articolazioni, ruotando - inserisce strutture di collegamento, la spremitura viene utilizzata quando è impossibile utilizzare i metodi sopra.
  3. Mobilitazione posizionale Liscio stretching dei muscoli delle articolazioni, ripristino della riserva funzionale, eliminazione delle complicanze del trattamento del sistema muscolo-scheletrico.
  4. Rilassamento postisometrico. La tensione muscolare intensa è efficacemente combinata con il loro successivo stiramento regolare. Il dolore passa rapidamente nella zona lombare, toracica, cervicale e in altre parti della colonna vertebrale.

Terapia manuale: indicazioni e controindicazioni

Cari visitatori, la diagnosi delle malattie non viene eseguita online. Attraverso Internet, il regime di trattamento non è prescritto o aggiustato. Ti ricordiamo che la consultazione online non può sostituire una visita sul posto del medico, necessaria per una diagnosi e un trattamento accurati.

La nostra specialità

ORTOMEDIKA - È un centro medico privato specializzato per l'assistenza medica e la riabilitazione nel campo dell'ortopedia, della flebologia, della neurologia e della reumatologia.

La combinazione di standard di medicina russi, esperienza internazionale, tecnologie interne e competenze di specialisti ci consente di garantire il risultato del trattamento.

Prendersi cura della salute del paziente, dell'approccio individuale, della trasparenza del lavoro ci aiuta a mantenere la fiducia dei nostri pazienti e a rendere il processo di trattamento il più confortevole possibile.

Nella terapia manuale ci sono tre aree principali di lavoro:

  1. Periferico - miglioramento della circolazione sanguigna, ripristino dei tessuti molli, normalizzazione del movimento dei fluidi fisiologici, ossigenazione.
  2. Neurofisiologico - normalizzazione del lavoro delle terminazioni nervose, migliorando l'apporto di impulsi nervosi.
  3. Psicofisiologico: impatto non solo sulla parte specifica (sotto studio) del corpo, ma anche su tutto il corpo.

La rapida comparsa dei risultati, una piccola lista di controindicazioni, la possibilità di un trattamento senza chirurgia e l'uso di farmaci sono i principali vantaggi di questo settore della medicina. Pertanto, è impossibile negare l'effetto positivo della terapia manuale.

L'elenco delle malattie per le quali è raccomandata la terapia manuale include:

  • osteocondrosi spinale,
  • artrosi e altre malattie dell'apparato muscolo-scheletrico,
  • sciatica, pizzicore del nervo,
  • protrusione,
  • nevralgia muscolare
  • ernia intervertebrale,
  • sublussazioni, spostamento delle articolazioni,
  • mal di testa e mal di cuore a seguito di cambiamenti patologici in diverse parti della colonna vertebrale,
  • dolore a causa di lesioni

Aiuto manuale trucchi:

  • eliminare il dolore,
  • eliminare il blocco funzionale della colonna vertebrale,
  • ripristinare il normale funzionamento del sistema muscolo-scheletrico,
  • per stabilire una normale circolazione sanguigna,
  • ripristinare il movimento spinale,
  • rimuovere i crampi muscolari e la tensione
  • migliorare la postura
  • correggere (per quanto possibile) i dischi intervertebrali,
  • ridurre il gonfiore dei tessuti molli della schiena,
  • migliorare la funzione muscolare
  • evitare l'intervento chirurgico.

Tuttavia, ricorrere a tale trattamento è possibile solo in assenza di controindicazioni.

Il trattamento manuale è indicato nel caso di:

  • dolore alla schiena periodico o persistente,
  • instabilità o spostamento delle vertebre,
  • violazioni della postura,
  • intorpidimento degli arti
  • sintomi neurologici
  • ernie,
  • periodo di riabilitazione dopo alcuni tipi di lesioni.

In questi casi, la terapia manuale può funzionare in modo più efficiente rispetto ad altri metodi.

Di norma, l'elenco degli studi proposti può includere:

  • analisi del sangue generale e biochimica,
  • X-ray,
  • doplerogratsiya,
  • elettrocardiogramma,
  • Scansione TC
  • MR.

Ciò è necessario al fine di escludere controindicazioni, identificare anomalie, capire quali parti della colonna vertebrale richiedono uno studio speciale. Sulla base dei risultati della ricerca, il vertebrologo prende una decisione sulla fattibilità del trattamento manuale.

Alla prima visita, uno specialista esegue un test diagnostico manuale, palpa attentamente tutte le vertebre, identifica specifici punti di dolore, valuta il grado di tensione muscolare. Solo dopo viene sviluppato uno schema individuale. Il numero di sessioni e corsi è determinato in base alla complessità della malattia e alla salute generale del paziente.

A causa dell'abitudine dopo la prima procedura, lo stato di salute potrebbe peggiorare leggermente. Questo è un tipo di reazione protettiva del corpo ad un intervento innaturale per questo. Con 3-4 procedura il disagio dovrebbe andare completamente via. In rari casi possono verificarsi piccoli lividi o lividi dovuti alla rottura dei capillari.

Le tecniche di guarigione possono essere qualificate in tre tipi:

  1. Rilassante. Questa tecnica ricorda un normale massaggio rilassante. Il corpo del paziente viene costantemente impastato per rilassare i muscoli e per prepararli al massimo per azioni più radicali.
  2. Mobilitazione. L'obiettivo principale di queste tecniche è lo sviluppo di articolazioni e muscoli malati. Di conseguenza, gli spasmi muscolari vengono eliminati, la mobilità articolare migliora. Tecniche comuni: agitazione, trazione della colonna vertebrale, torsione, primavera, trazione.
  3. Manipolazione. Le tecniche utilizzate per le manipolazioni sono simili alle tecniche di mobilizzazione. Ma l'obiettivo principale è quello di superare l'enfasi e rimuovere l'unità funzionale con movimento limitato. È impossibile usare tecniche traumatiche - colpi o spinte. I più comunemente usati sono movimenti a scatti brevi ma deboli nella regione del sacro e della colonna vertebrale.

In generale, la maggior parte delle tecniche viene eseguita quando il paziente si trova in una posizione prona. Ma a volte, ad esempio, quando si agisce sui muscoli e sulle vertebre della sezione toracica, il medico esegue tecniche di estensione o rotazione nella posizione seduta del paziente.

Cosa succede al corpo durante una sessione

Tutti i sistemi del corpo sono collegati con la colonna vertebrale, in quanto contiene il midollo spinale. Gli impulsi inquietanti dell'organo malato entrano per primi nello scompartimento del midollo spinale responsabile del suo funzionamento. In risposta, le cellule nervose danno un impulso inverso, che provoca il bloccaggio del sistema muscolare attorno all'organo malato. Uno spasmo provoca sempre un disturbo nella normale circolazione sanguigna, che porta all'ulteriore progressione della malattia. Il risultato è un circolo vizioso.

Durante la sessione, lo specialista rompe questo cerchio, fermando l'ulteriore progressione della malattia. Con un trattamento adeguato, il paziente non dovrebbe provare alcun disagio, ma è ammissibile solo una sensazione di moderata tensione o resistenza nell'area in corso di elaborazione.

Il paziente durante la procedura dovrebbe rilassarsi e non avere paura delle azioni del medico. Ma a volte, a causa di forti dolori, ad esempio nella colonna cervicale, è difficile raggiungere il completo rilassamento muscolare. La terapia implica l'esecuzione passiva dei movimenti, così come la pressione diretta e l'applicazione di sforzi a breve termine alla colonna vertebrale.

Di norma, la sessione dura circa mezz'ora. Le procedure sono eseguite non giornalmente, ma con un intervallo da 1 a 6 giorni. Ciò è necessario in modo che i muscoli vengano gradualmente tonificati e il paziente non soffra di dolore e disagio.

Dopo il trattamento, il medico può prescrivere un secondo ciclo. Poi prenderà esercizi ginnici da eseguire a casa e semplici tecniche di automassaggio per aree già sviluppate. Ritornare al solito modo di vivere e violazione delle raccomandazioni di uno specialista porta quasi sempre a problemi ripetuti.

Un elenco di controindicazioni assolute per la terapia manuale:

  • eventuali lesioni benigne o maligne
  • lesioni recenti, fratture, chirurgia spinale,
  • disturbi mentali
  • disturbi della normale circolazione sanguigna cerebrale o cardiaca,
  • storia di ictus o ictus
  • la gravidanza,
  • malattie della colonna vertebrale e degli organi interni nella fase acuta.

Controindicazioni relative danno al dottore la libertà di scegliere in quale caso i benefici della terapia manuale superano il danno.

Medicina manuale e osteopatia: qual è la differenza

La somiglianza tra osteopatia e medicina manuale è solo nell'uso delle mani come principale strumento di influenza. Altrimenti, sono molto diversi. La terapia manuale è più focalizzata sull'eliminazione dei sintomi e su un effetto puramente meccanico, e l'osteopatia ha lo scopo di eliminare la causa sottostante della malattia e compresi i meccanismi di autoregolazione. Se per metterlo in una lingua più comprensibile, il terapeuta manuale agisce con le mani sul punto dolente e l'osteopata corregge la situazione attraverso altri muscoli e articolazioni. Il primo metodo è controindicato per i bambini e le persone all'età, il secondo è consigliato a tutti.

La cosa principale è trovare un buon specialista, il cui lavoro risponde in modo positivo. Un terapeuta o osteopata manuale altamente qualificato può alleviare le condizioni del paziente in pochi minuti.

Mentre le azioni non professionali non solo non aiuteranno, ma porteranno anche a complicazioni indesiderate - il verificarsi di ernie, spostamento delle vertebre, fratture e altri problemi.

I professionisti qualificati non sono facili da trovare. Conosciuto tra le persone "chiropratici" nella loro guarigione usano molti metodi e tecniche di questo campo di medicina, ma spesso lo fanno intuitivamente e non sempre correttamente, senza tener conto di controindicazioni e altre sottigliezze.

La terapia manuale non è una panacea, ma un metodo di trattamento potente ed efficace nelle mani di uno specialista competente.

La storia dell'emergenza della terapia manuale

Gli elementi delle tecniche di medicina tradizionale che sono giunti fino ai nostri giorni sono i seguenti:

- l'uso di freddo e calore.

Nel tempo, la conoscenza dell'anatomia del corpo umano, accumulata da molte generazioni, si trasformò in uno dei rami della medicina - la chirurgia. Un'azienda separata nelle prime fasi del suo sviluppo era il caso di rottura delle ossa. Ippocrate ha sviluppato un metodo molto interessante per guarire la colonna vertebrale. Il paziente è stato fissato gambe e braccia tese, e poi camminò sulla schiena.

Nei secoli 18-19. le funzioni degli spaccapietre cominciarono a soddisfare parzialmente i bagnini. Di regola, si trattava di persone con una forza notevole, che permettevano loro di allungare le articolazioni dei visitatori e di eseguire una procedura di massaggio, che era una puntura con un pugno su alcune parti del corpo.

I guaritori rurali erano impegnati nel business dell'osso. Nella loro metodologia, c'era un massaggio, movimenti di shock e smagliature. Vari incantesimi di malattie erano popolari.

Qualche tempo dopo, tutta l'esperienza acquisita dai guaritori fu sistematizzata, studiata, in qualche modo integrata e trasformata nelle seguenti sezioni di medicina:

- fito-, balneo- e psicoterapia,

Terapia manuale stessa entro la fine del 19 ° secolo. evoluto da due aree principali. Questi includevano la chiropratica e l'osteopatia. I metodi di lavoro degli specialisti che rappresentano queste tendenze erano diversi. Se il primo eseguiva le manipolazioni usando una tecnica di percussione approssimativa, allora questi ultimi erano, di regola, teorici.

Significato di termine

La terapia manuale nel mondo moderno svolge una serie di funzioni. Questa direzione studia il movimento delle parti del corpo, esamina le fonti di patologie che si verificano nel sistema locomotore.

La terapia manuale è un mezzo abbastanza efficace per trattare i disturbi del sistema muscolo-scheletrico. L'impatto del metodo in esame sarà ripetutamente migliorato nel caso di uso parallelo di riflessi, fitoterapia e fisioterapia. La cosa principale con cui lavorano gli specialisti in quest'area è la colonna vertebrale.

L'essenza della tecnica

La terapia manuale è un intero sistema che include tecniche manuali. Lo scopo principale del suo impatto sul paziente è quello di eliminare quei cambiamenti patologici che sono sorti nell'apparato legamentoso, osseo e muscolare.

La terapia manuale ripristina la posizione anatomicamente corretta delle vertebre e dei dischi intervertebrali. Questo non è un compito facile. Il ripristino non riuscito della posizione delle vertebre spostate può causare la violazione delle navi. Questo porta alla stasi venosa e influenza negativamente il lavoro di molti organi. Per correggere questa situazione, usano anche la terapia manuale.

L'esposizione manuale a zone dolorose consente di distanziare le superfici articolari l'una dall'altra e ripristinare la circolazione sanguigna. I terapisti manuali agiscono su specifiche aree della colonna vertebrale in dosi. Ciò consente di ripristinare la normale mobilità del sistema muscolo-scheletrico. È molto efficace combinare la terapia manuale con l'omeopatia. Tuttavia, è opportuno consultare preventivamente uno specialista su questo problema.

Controindicazioni

Le sessioni di terapia manuale sono vietate per tali problemi:

- malattie infettive che colpiscono le articolazioni e la colonna vertebrale,

- Lesioni recenti degli arti e della colonna vertebrale.

In quali altri casi la terapia manuale non viene eseguita? Controindicazioni si riferiscono a pazienti che hanno un prolasso di dischi intervertebrali erniati. Questa tecnica è vietata per le malformazioni del cranio. Questa limitazione si applica alla stessa patologia spinale.

Quando è ancora proibita la terapia manuale? Le controindicazioni si riferiscono a quei pazienti la cui condizione è valutata come estremamente grave. Inoltre, può essere causato non solo dalle malattie infettive sopra, ma anche da disturbi nevrotici o mentali. Sono proibite sedute di terapia manuale per le malattie somatiche e per trattamenti complessi con anticoagulanti. La terapia muscoloscheletrica manuale non è raccomandata per i pazienti anziani. Non dovresti sottoporti a sedute di terapia manuale per eventuali patologie delle articolazioni e del midollo spinale.

Rilassamento postisometrico

La terapia spinale manuale può essere eseguita utilizzando varie tecniche manuali. Uno di questi è il rilassamento postisometrico. Notevole è il fatto che questo metodo non ha controindicazioni. La sua essenza consiste nell'alternare tensione e rilassamento muscolare.

La terapia spinale manuale, eseguita con un metodo di rilassamento postisometrico, allunga i muscoli, elimina il gonfiore, allevia le sindromi dolorose. Questa tecnica è semplice e sicura da usare. Un paziente, dopo un breve corso di studi, è in grado di ripetere i suoi elementi di base a casa.

Cause e stadi dell'osteocondrosi

Questa malattia causa cambiamenti degenerativi nei dischi intervertebrali e nei corpi vertebrali adiacenti. Ci sono quattro fasi nella patologia. Il primo è difficile da diagnosticare. Solo i reclami generali sono ricevuti dal paziente. I sintomi principali di questa condizione sono malessere e disagio di natura indefinita. Nel secondo stadio, quando i legami intervertebrali si rompono, si verifica il dolore. Si verificano spremute di sangue e vasi linfatici. Il terzo stadio è caratterizzato dalla rottura di anelli fibrosi e dalla comparsa di un'ernia. Appaiono la curvatura visiva della colonna vertebrale.

All'ultimo stadio dell'osteocondrosi, le vertebre vengono spostate e compattate. Il risultato di questo processo è la formazione di crescite ossee patologiche. Questo è irto di una diminuzione della funzione motoria e della mobilità ridotta dell'intera colonna vertebrale. Un processo doloroso, in via di sviluppo, porta una persona alla disabilità. Quanto sopra è tipico per tutti i tipi di osteocondrosi (cervicale e toracica, lombare e sacrale).

Caratteristiche di

Prima di iniziare qualsiasi tecnica di rilassamento, è necessario curare la malattia di base. Per fare questo, usare droghe e fisioterapia. La terapia manuale per l'osteocondrosi sarà più efficace se i muscoli tesi vengono riscaldati e stirati prima dell'inizio della sessione usando movimenti lenti.

Trattamento di ernia spinale

Per una sessione di terapia manuale, il paziente deve sottoporsi a una TC o alla risonanza magnetica. Come risultato di questi studi, sarà determinato il luogo di formazione dell'ernia, nell'area in cui funzionerà il terapeuta manuale.

Nel caso in cui la malattia sia nella fase acuta, le tecniche manuali dovrebbero essere eseguite in modo fluido, dolcemente, senza sforzo fisico o movimenti improvvisi. Con tale ernia intervertebrale, viene spesso utilizzata la trazione (estensione della colonna vertebrale). Il paziente è seduto o sdraiato. Con un ernia, un corsetto per la colonna vertebrale o un collare di Schantz che può essere indossato al collo può aiutare.

Dopo che il periodo acuto è rimasto indietro, applicare la mobilizzazione della trazione, il rilassamento muscolare post-isometrico e l'allungamento (manuale o hardware). Tali manipolazioni permettono di eliminare i sintomi di ernia della colonna vertebrale, il dolore e, inoltre, prevenire la ricaduta della patologia.

Trattamento della colonna cervicale

Questa zona della colonna vertebrale è soggetta a forti stress. Questo è il motivo per cui l'osteocondrosi si verifica spesso nella regione cervicale.

Qual è la terapia manuale per i pazienti con la diagnosi specificata? Questa è un'opportunità per ridurre o alleviare completamente il dolore, nonché per ripristinare la quantità di funzione motoria della colonna vertebrale o delle articolazioni della spalla. Inoltre, vengono eseguite manipolazioni manuali per eliminare i sintomi della compressione del nervo, che sono espressi da acufeni e mal di testa.

L'effetto massimo durante l'esecuzione della terapia manuale viene dopo due sessioni. Per ottenere i massimi risultati, un medico dovrebbe essere visitato da sette a dieci volte.

Loading...