Domande dei visitatori

Effetti collaterali della risonanza magnetica - Esistono effetti collaterali della risonanza magnetica?

domanda:

Benvenuto! Dimmi, per favore, qual è la mia diagnosi? Ho fatto una risonanza magnetica, e questo è quello che mi hanno scritto: alterazioni degenerative-distrofiche dei segmenti toracici e lombari inferiori sotto forma di osteocondrosi, spondiloartrosi, protrusione di dischi L4-S1.

rispondere:

Buon pomeriggio I risultati della risonanza magnetica significano che i cambiamenti nella natura degenerativa si verificano nella colonna vertebrale, cioè i tessuti invecchiano e si assottigliano. Osteocondrosi, spondiloartrosi: tutto questo è una conseguenza di questi stessi cambiamenti. Il tessuto cartilagineo dei dischi intervertebrali perde umidità, diventano più bassi, sono meno assorbiti, il che porta ad un aumento del carico sulle vertebre, al deterioramento della mobilità della colonna vertebrale, al deterioramento dello stato del tessuto osseo.

La sporgenza dei dischi L4-S1 annotata alla conclusione significa che i dischi intervertebrali nella regione lombosacrale hanno già piccole protrusioni oltre i loro contorni naturali. Mentre non è pericoloso, ma con lo sviluppo di processi degenerativi può aumentare la protrusione e la comparsa di ernia intervertebrale. Minaccia la violazione delle radici nervose, la loro infiammazione, il dolore e persino la disfunzione delle gambe.

L'essenza della diagnosi

Tutti i dubbi e le ansie scompariranno se capisci il processo del sondaggio. Gli atomi di idrogeno, che si muovono in modo irregolare, sotto l'influenza di un forte campo magnetico, si allineano in una certa sequenza. Questo non influisce sui loro parametri fisici o chimici, quindi non ci possono essere effetti collaterali. Gli atomi oscillano in un certo ritmo, creando una risonanza. Viene catturato da un tomografo, registrato da un programma per computer. Verranno rilevati anche piccoli cambiamenti cerebrali sulla tomografia.

La risonanza magnetica è prescritta per chiarire la diagnosi, prima dell'operazione, per costruire un piano di intervento chirurgico. La risonanza magnetica può essere eseguita dopo l'intervento chirurgico per chiarire i risultati al fine di monitorare i possibili effetti collaterali. Durante il trattamento, la tomografia viene eseguita per verificare l'efficacia della terapia utilizzata. La risonanza magnetica viene prescritta tutte le volte necessarie fino a quando non si ottiene un risultato positivo. Questo dimostra la sicurezza della procedura. I raggi X non vengono mai eseguiti più spesso.

La risonanza magnetica può essere eseguita più volte in un giorno, se necessario. Questo è raramente fatto a causa dell'elevato costo della procedura diagnostica. Ma teoricamente è possibile, che è la prova della sicurezza del metodo. Il vantaggio della risonanza magnetica è la mancanza di preparazione preventiva e l'assenza di effetti collaterali, che è importante nelle situazioni di emergenza.

I benefici della risonanza magnetica superano di gran lunga qualsiasi effetto collaterale.

I vantaggi del sondaggio

Nella pratica medica, ci sono molte procedure diagnostiche. Quasi tutti causano danni al corpo. Ad esempio, devi prendere le radiografie al turno. Dopotutto, il dottore deve sapere come si trovano le ossa e i frammenti. Anche le radiazioni con una tale diagnosi sono dannose, ma sono minime, non vengono prese in considerazione in caso di lesioni gravi. Molto più sicuro, ma più costoso, sarà una risonanza magnetica della gamba o del braccio. Ma senza effetti collaterali e radiazioni.

L'esame endoscopico dello stomaco (ingoiare la sonda) è una procedura spiacevole. L'endoscopio può danneggiare le pareti dell'esofago, le mucose, causare bruciore di stomaco, nausea e vomito. Questi effetti collaterali devono resistere, perché i benefici di diagnosticare molto più danno.

Durante la risonanza magnetica, le immagini a strati vengono prese con uno spessore della sezione fino a 0,5 mm, ma ciò dipende dalle caratteristiche del tomografo. Si rivelano le più piccole neoplasie nelle strutture di tessuti molli, cartilagine, articolazioni e ossa. Gli esperti determinano la malattia modificando la velocità del sangue o della linfa, cambiando la densità degli organi interni. La presenza di piccoli effetti collaterali che non influiscono sulla salute non dovrebbe ignorare gli enormi benefici della diagnosi delle malattie e delle condizioni del corpo.

Come aprire e copiare un disco con risultati MRI?

Copiare le informazioni da un disco MRI a un computer non è difficile, può essere fatto utilizzando la funzione speciale "Explorer", trasferire i file sul disco in una cartella speciale sul computer che è necessario creare. Se in futuro dovrai inviare le foto per posta, dovrai archiviarle, quindi questi file occuperanno molto meno spazio, il che permetterà loro di inviarli via e-mail senza perdere la qualità dell'immagine. Ma per quanto riguarda la questione dell'apertura di informazioni da un disco MRI, per questo è necessario installare un programma aggiuntivo. Le informazioni registrate su questi dischi hanno uno speciale formato medico cosiddetto: dykom o DICOM. Si installa un programma speciale che legge queste immagini, e ce ne sono diverse, sia a pagamento che gratuite, e si apre l'immagine MRI.

Dove stampare un'immagine MRI da un disco?

In rari casi, ma è ancora possibile, il medico potrebbe chiederti di fornire scansioni MRI stampate, ma non è così facile, perché abbiamo detto sopra, l'informazione è registrata in un formato speciale e aperto con un programma speciale. Ideale se vai al centro dove hai eseguito la risonanza magnetica e chiedi di stampare le immagini, con un'alta probabilità, hanno questa opportunità. È meglio stampare tali fotografie su pellicola usando una stampante laser, nel peggiore dei casi su carta, ma la qualità è molto persa. Pertanto, in ogni caso, dovrà essere fatto in speciali centri medici.

Quanti risonanze magnetiche sono davvero?

La domanda è abbastanza specifica, perché La diagnostica RM ha le sue caratteristiche e non viene eseguita regolarmente con una certa frequenza, come ad esempio la fluorografia. Ecco perché è impossibile rispondere in modo inequivocabile a questa domanda, da allora quanto una risonanza magnetica valida dipende dalla malattia, dalla gravità del processo, da altre caratteristiche individuali. Considerando la sicurezza del sondaggio, può essere eseguito senza limitazioni rigorose, se necessario.

Il risultato della risonanza magnetica sono immagini di organi interni e strutture. Le immagini ottenute da uno scanner MRI vengono trasmesse al paziente insieme alla conclusione sotto forma di stampe, un compact disk o su un altro supporto.

Chiamaci per telefono 8 (812) 241-10-46 dalle 7:00 alle 24:00 o lascia una richiesta sul sito in qualsiasi momento opportuno.

Cos'è l'imaging a risonanza magnetica

La visualizzazione attraverso la risonanza magnetica è molto comune oggi, perché permette di visualizzare quasi tutti gli organi interni e identificare i cambiamenti strutturali nei tessuti e negli organi, in particolare le immagini MRI strato-a-strato del cervello sono molto istruttive e sono molto utili nella diagnosi dei tumori del cancro intracranico (ictus). per l'ictus emorragico), così come per le patologie vascolari (aneurismi o malformazioni), è necessaria anche la risonanza magnetica e per il cranio severo lesioni.

Vantaggi del metodo

Il metodo MRI combina chiarezza e sicurezza indicativa, ma allo stesso tempo, per il paziente.

Il vantaggio indiscutibile della risonanza magnetica è che tali immagini dettagliate dettagliate dettagliate degli organi interni e dei tessuti possono essere ottenute senza l'uso di agenti di contrasto.

Tuttavia, in alcuni casi, ai fini di una visualizzazione più dettagliata, viene utilizzato l'aumento del contrasto, in particolare, questo è applicabile quando si studia la patologia dei vasi cerebrali. Immagini di risonanza magnetica cerebrale con contrasto sono molto istruttive, con disturbi acuti della circolazione cerebrale, in quanto forniscono l'opportunità di monitorare il livello del danno vascolare e le dimensioni esatte del focus patologico.

Perché la risonanza magnetica è scritta su disco

Fin dall'infanzia, ci siamo abituati a fotografare le immagini mediche su pellicola, che il medico tiene tra le mani e guarda la luce. Questo succede per ragioni storiche. In precedenza, tutte le macchine a raggi X erano analogiche: l'immagine era inizialmente ottenuta su pellicola a raggi X, che era illuminata dai raggi X. Le moderne macchine a raggi X sono digitali: i raggi cadono su speciali rivelatori che trasmettono informazioni alla memoria del computer. Le immagini delle tue ossa o polmoni sono registrate inizialmente in formato digitale (uno speciale formato DICOM), ma possono essere stampate su una stampante speciale, se lo desideri.

Lo stesso vale per le apparecchiature diagnostiche più avanzate: scanner per tomografia computerizzata (TC), risonanza magnetica (MRI), mammografia, ecc. Tutti questi tipi di dispositivi formano anche inizialmente immagini digitali di organi umani (cervello, cavità addominale, ecc.), Quindi queste immagini vengono memorizzate nella memoria del computer e visualizzate da un medico su uno schermo monitor. Se queste immagini devono essere trasferite a qualcuno, possono essere masterizzate su un CD o stampate su un nastro.

CD o film - che è meglio?

Questa domanda può essere risolta in modo univoco: è meglio masterizzare le immagini su disco piuttosto che stampare su pellicola. Perché?

1) Il disco contiene informazioni complete sullo studio, mentre sul film sono registrate solo immagini individuali, "fotogrammi" di risonanza magnetica o tomografia computerizzata.

2) Analizzare le immagini mediche su un monitor è molto più professionale ed efficiente di guardare un film alla luce. In linea di principio, qualsiasi diagnostico professionale decodifica una scansione TC o MRI su un computer e, se si desidera che la decodifica sia affidabile, fare attenzione ad ottenere il disco.

3) L'analisi della risonanza magnetica dal disco viene eseguita utilizzando programmi speciali di visualizzazione che consentono di ingrandire l'immagine, effettuare le misurazioni necessarie, costruire un modello 3D di un organo, confrontare le immagini tra loro, ecc. Ciò fornisce una diagnosi più accurata. Mentre le immagini sul film sono generalmente piccole e non possono essere elaborate.

4) Quando si riceve un disco MRI o CT, è possibile, se lo si desidera, inviarlo per una consulenza con un medico specializzato nella malattia e ottenere una seconda opinione altamente qualificata.

1) Quando si effettuano le radiografie, chiedere se il dispositivo digitale è in ospedale. Se il dispositivo non è digitale, non ti consigliamo di sottoporti a un esame.

2) Sempre, ovunque e in qualsiasi ospedale, dopo aver effettuato una ricerca (radiografia, TAC, risonanza magnetica, mammografia, PET), chiedi ai medici di masterizzare lo studio su un CD! Per avere questo disco sulle tue mani è il tuo diritto inalienabile, perché queste sono le tue immagini, non il dottore. Ricorda che qualsiasi dispositivo moderno ti permette di scrivere le tue immagini su disco in formato DICOM. Se ti viene dato solo un film, ricorda che contiene ben lontano da tutte le informazioni.

3) Conservare i CD a casa e conservarli come la pupilla dei tuoi occhi. Ricorda che le informazioni registrate su di loro sono oggettive e in caso di controversia possono essere analizzate da un esperto medico indipendente!

L'essenza del metodo e il tipo di risonanza magnetica

La risonanza magnetica è una diagnosi moderna e accurata di organi e tessuti del corpo umano.

Il tomografo colpisce il corpo umano con radiazioni elettromagnetiche, che consente di visualizzare un'immagine. Tessuti diversi passano queste onde in modi diversi. Questa risposta elettromagnetica è estremamente accurata. Con l'aiuto della risonanza magnetica, è possibile identificare varie malattie: dalle fratture ai tumori maligni.

Gli effetti negativi della risonanza magnetica quando si prendono in considerazione le controindicazioni e l'aderenza alle misure di sicurezza, di regola, sono assenti. Una caratteristica di questo metodo di esame è non invasiva e indolore. Ciò riduce notevolmente la probabilità di conseguenze spiacevoli.

A seconda della parte esaminata del corpo, la procedura di risonanza magnetica ha diverse varietà:

  • Risonanza magnetica di testa e collo. In questo caso, la varietà comprende un esame degli emisferi del cervello, così come i vasi del cervello, della colonna vertebrale cervicale e della tiroide. L'esame può anche aiutare con lesioni dell'ottico o del nervo uditivo.
  • Risonanza magnetica del torace La procedura di risonanza magnetica consente di rivelare varie patologie degli organi del torace: cuore, polmoni e anche ghiandole mammarie. Molto spesso, la risonanza magnetica viene eseguita per determinare oncologia, lesioni valvolari del cuore o delle arterie.
  • Risonanza magnetica delle navi. Questo tipo di risonanza magnetica è anche chiamato angiografia a risonanza magnetica. Permette di determinare la presenza di coaguli di sangue, placche, rottura dei vasi sanguigni e varie anomalie congenite.
  • Risonanza magnetica della colonna vertebrale La procedura di risonanza magnetica consente di esaminare non solo la colonna vertebrale stessa, ma anche il tessuto vicino. Questo aiuterà a identificare le fratture, lo spostamento del disco, le infezioni tissutali.
  • RM di ossa e articolazioni. La procedura viene eseguita in caso di sospetto di varie malattie infettive infiammatorie dell'osso o del tessuto articolare, mentre si esaminano gli effetti delle lesioni.
  • Risonanza magnetica della cavità addominale e degli organi pelvici. L'esame comprende tutti gli organi addominali: lo stomaco, l'intestino, la cistifellea, il fegato, i reni, il pancreas, ecc. È anche possibile esaminare il sistema riproduttivo (utero, ovaie nelle donne, prostata negli uomini).

C'è anche una risonanza magnetica di tutto il corpo. Tuttavia, questa è una procedura piuttosto costosa. Viene usato quando è impossibile fare una diagnosi, così come quando si cerca un tumore maligno e si determina la diffusione delle metastasi.

Tomografo computerizzato

La tomografia computerizzata è un metodo di esame non invasivo che consente di ottenere un'immagine strato per strato della parte investigata del corpo o dell'organo. Il suo principio di funzionamento è basato sui raggi X. I raggi X passano attraverso il corpo del paziente da diverse angolazioni. Prende in considerazione la differenza nella densità dei tessuti, il grado di assorbimento dei raggi. Le informazioni vengono lette dai sensori che si trovano attorno al perimetro della tabella diagnostica.

I dati ottenuti vengono elaborati da un programma per computer, dopo di che si ottengono immagini tridimensionali stratificate. La durata della procedura è di circa cinque minuti. Può essere eseguito con contrasto.

La scansione TC è indicata per lo studio:

  • organi addominali,
  • rene e tratto urinario, organi pelvici (tube di Falloppio, ghiandole prostatiche),
  • polmone,
  • ossa (in presenza di lesioni, malattie dell'apparato scheletrico, sinusite, otite),
  • patologie della tiroide.

Imaging a risonanza magnetica

I dati ottenuti vengono analizzati da un programma speciale. Di conseguenza, la risonanza magnetica produce immagini tridimensionali generate al computer stratificate. Questa tecnica ha una grande capacità penetrante nello studio dei tessuti molli. Il metodo è più sicuro perché non usa radiazioni ionizzanti. La durata della procedura è di 20-30 minuti.

La risonanza magnetica è indicata per lo studio:

  • cervello e midollo spinale,
  • colonna vertebrale,
  • articolazioni,
  • ghiandole mammarie,
  • organi interni (tra cui trachea, esofago, organi addominali e piccola pelvi).

radiografia

Raggi X: un metodo diagnostico basato sull'azione dei raggi X. La parte investigata del corpo si trova tra la sorgente delle radiazioni ionizzanti e il pannello ricevente. I raggi del tubo a raggi X passano attraverso i tessuti umani, che hanno diversa composizione e densità, e trasmettono irregolarmente l'irradiazione.

Le immagini di diversi gradi di accuratezza si ottengono a causa dell'indebolimento dei raggi X durante il passaggio attraverso gli organi. L'immagine è fissata sul film a raggi X o sulla matrice di elettroni. L'aria e le strutture aeree nell'immagine sono scure. I tessuti densi (ad esempio le ossa) sono leggeri. La procedura dura circa un minuto. I raggi X possono essere eseguiti con contrasto.

La radiografia è mostrata nello studio:

  • polmone,
  • sistema osseo e denti,
  • cavità addominale (diagnostica della perforazione degli organi cavi, dei concrezioni della cistifellea e dei reni).

Radiografia del torace

La fluorografia è un metodo profilattico per riconoscere le patologie polmonari in base all'azione dei raggi X. La foto viene scattata mentre si inala. Il principio di funzionamento è lo stesso della radiografia. I raggi X passano attraverso il torace e, a causa della diversa capacità produttiva dei tessuti, si ottiene un'immagine che viene visualizzata sullo schermo del computer.

Questo è un metodo di diagnosi massiccio, perché è economico e ha un carico di radiazioni inferiore (su nuove apparecchiature) rispetto alla radiografia. Il risultato è un'immagine a bassa risoluzione (vengono visualizzati elementi superiori a 5 mm) e di dimensioni ridotte, che consente di determinare la presenza e la localizzazione approssimata della patologia, ma non fornisce informazioni più accurate.

La fluorografia viene mostrata annualmente a bambini di età scolare e all'intera popolazione adulta. Ti permette di identificare:

  • polmonite,
  • la tubercolosi,
  • oncopatologia, volume e formazioni cavità,
  • corpi estranei.

Raggi X o fluorografia e risonanza magnetica nello stesso giorno

La fluorografia dopo radiografia non viene eseguita, in quanto non è pratica. La situazione inversa è abbastanza reale. Se la patologia viene rilevata come risultato dell'esecuzione della fluorografia di un paziente, può essere inviata per ulteriori esami per la radiografia, la risonanza magnetica o la risonanza magnetica, a seconda della situazione.

Scansione TC dopo radiografia

Questi metodi di ricerca si basano sui raggi X. La TC ha un grande carico di radiazioni, poiché comporta una serie di colpi. Fare una scansione TC dopo i raggi X non è desiderabile. Se possibile, è necessario posticipare l'implementazione di questi studi. Se ciò non è possibile, la decisione dovrebbe tener conto del fatto che il beneficio diagnostico deve superare il danno.

Quando si eseguono ripetutamente ricerche basate su raggi X, sono guidati dal valore dell'esposizione consentita. Durante un esame preventivo, la dose ammissibile è di 1 mSv all'anno, con una diagnostica - 10 mSv all'anno. La dose risultante dipende dal metodo, dal corpo del test, dal numero di immagini scattate. L'esposizione totale è rigorosamente calcolata e registrata in cartelle cliniche.

Restrizioni per le procedure

  • durante la gravidanza e l'allattamento,
  • in presenza di gesso nell'area di studio,
  • bambini (eseguiti se non ci sono alternative).

Controindicazioni per risonanza magnetica - presenza di impianti elettronici, pacemaker, fermagli metallici, staffe, protesi e altri elementi. Ci possono essere problemi nei pazienti con claustrofobia, con comportamento inadeguato del paziente, nei bambini, perché una persona ha bisogno di stare ferma per circa 30 minuti. Nei pazienti con un peso superiore a 110 kg, l'esame potrebbe non essere possibile a causa del design del dispositivo.

  • durante la gravidanza
  • bambini (eseguiti se non ci sono alternative).

La fluorografia è controindicata in:

  • la gravidanza,
  • insufficienza respiratoria grave.

Danno "inventato"

I medici hanno spesso a che fare con le ipotesi dei pazienti circa i possibili danni causati dalla tomografia. Queste voci suscitano scarsa consapevolezza, quindi vogliono dissipare. Alcune confutazioni di effetti collaterali sono presentate nella tabella.

Vi sono dubbi sulla perdita di capelli e sulle ciglia dopo aver subito una scansione a risonanza magnetica? L'attenzione dovrebbe essere rivolta agli specialisti che trascorrono la tomografia intera giornata. Non hanno una perdita di capelli catastrofica.

Quando aspettare gli effetti collaterali?

La risonanza magnetica ha effetti collaterali che si verificano quando non vengono seguite le raccomandazioni del medico. Ad esempio, in alcuni casi, la tomografia viene eseguita utilizzando un agente di contrasto. Ciò è necessario per una revisione dettagliata del tumore, conferma della presenza di aneurisma vascolare. Il contrasto è il gadolinio, che può causare effetti collaterali. Pre-test per le allergie o chiedere al paziente l'atteggiamento del suo corpo a tale sostanza.

Se durante la risonanza magnetica si scopre che l'agente di contrasto è iniettato e l'allergia è presente, allora ci saranno i seguenti effetti collaterali:

  • eruzioni cutanee,
  • edema,
  • prurito,
  • arrossamento,
  • un forte deterioramento del benessere,
  • shock anafilattico.

Per eliminare gli effetti collaterali negativi, i test allergologici devono essere eseguiti senza esito negativo.

Quando conducono la risonanza magnetica cerebrale, alcuni pazienti lamentano dolore alla testa dopo la procedura. Questo accade quando ci sono parti metalliche sui vestiti che indossavano durante la sessione. Per evitare conseguenze negative, è necessario seguire più da vicino le raccomandazioni dei medici. In alcuni centri medici distribuiscono set di indumenti monouso per l'esame. Questo elimina la presenza di pulsanti dal metallo durante la procedura di risonanza magnetica.

Un altro effetto collaterale spiacevole può essere un sapore metallico in bocca. Ciò sarà dovuto a otturazioni dentali, spilli. Dopo un po ', il gusto scomparirà. Puoi sciacquare i denti con il collutorio. Tali effetti collaterali si verificano quando si esegue una scansione a risonanza magnetica del collo.

È importante ricordare che quando non si sente bene, il paziente può sempre premere il pulsante di allarme, che è nella sua mano. La procedura è stata interrotta. Il lettino uscirà dalla capsula tomografica. I medici aiuteranno il paziente. Per eliminare tali effetti collaterali, è necessario seguire tutte le raccomandazioni dei medici, preparandosi con cura per la tomografia.

Non ci sono praticamente effetti collaterali dalla tomografia, ma per questo è necessario seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico.

Precauzioni di tomografia

I tomografi moderni possono condurre sondaggi con elementi metallici esistenti. Hai solo bisogno di sapere cosa sono questi dispositivi per configurare una macchina per la risonanza magnetica. Non è ancora raccomandato condurre la diagnostica della risonanza magnetica in presenza di dispositivi elettronici, come un pacemaker, un tomografo può causare l'inutilizzabilità di questo costoso dispositivo o altri effetti collaterali.

Non puoi venire al sondaggio a stomaco pieno e dopo aver bevuto molta acqua. Allo stesso modo, non saranno ammessi alla tomografia e intossicati. Queste precauzioni sono state introdotte per preservare la salute dei pazienti stessi. Quasi sempre la procedura di tomografia dura circa un'ora. Così tanto tempo a stomaco pieno, in uno stato di ubriachezza, è difficile stare fermi. Il paziente potrebbe voler usare il bagno, iniziare a muoversi senza sosta. Di conseguenza, le immagini sono confuse, l'elaborazione del computer mostrerà la diagnosi sbagliata. L'introduzione di sedativi o di un agente di contrasto in tale stato è vietata.

Come fa un tomografo

Sotto l'influenza delle vibrazioni magnetiche, il comportamento degli atomi di idrogeno cambia, poiché cambia il modo di movimento di una particella caricata positivamente nel nucleo di un atomo di idrogeno. Quando il movimento viene interrotto, l'energia registrata dal dispositivo viene rilasciata.

La tecnica diagnostica della risonanza magnetica funziona sulla base di un fenomeno di risonanza magnetica. Il principio di funzionamento delle apparecchiature diagnostiche e consiste nella trasformazione dei segnali radio in un'immagine. Un segnale radio convertibile è ottenuto da uno spettrometro a risonanza magnetica.

A causa delle proprietà degli atomi di idrogeno, il cui contenuto nel corpo umano raggiunge il dieci percento, tale diagnostica diventa possibile senza il minimo danno alla salute.

Dopo aver ricevuto il quadro completo, i medici degli specialisti del profilo in questione analizzano l'immagine risultante, la confrontano con la norma e identificano i cambiamenti patologici.

Come è il sondaggio

Esternamente, l'apparato per la risonanza magnetica sembra un tubo lungo piuttosto stretto.

Nello studio, il paziente viene posizionato all'interno dell'edificio con un divano speciale.

Poiché la durata della permanenza del paziente all'interno del dispositivo è piuttosto lunga, fino a quaranta minuti e in alcuni casi difficili anche più lunghi, le condizioni per la permanenza del paziente nel "tubo" dovrebbero essere il più confortevoli possibile. All'interno del dispositivo viene mantenuta l'illuminazione di contrasto e la ventilazione, sufficienti a garantire una respirazione silenziosa. Sicuramente all'interno del dispositivo deve essere presente un pulsante per comunicare con l'operatore che conduce il sondaggio.

formazione

  • La procedura di risonanza magnetica non deve essere eseguita a stomaco pieno.
  • Prima dell'esame, il paziente deve rimuovere tutti gli oggetti metallici (orologi, gioielli, forcine per capelli, protesi rimovibili).

Durante l'intera procedura, il paziente è costretto a mentire il più immobile possibile, dal momento che durante lo studio si forma un'immagine, e più chiara è, più accurata e migliore sarà la diagnosi. A questo proposito, nei casi in cui vi è la necessità di condurre uno studio tomografico su un bambino piccolo, gli specialisti sono costretti a mettere la loro mamma insieme a lui nel tomografo.

Risultati del sondaggio

Un'immagine MRI è una serie di immagini che sono immagini a strati di organi interni.

Il risultato di uno studio tomografico è pronto, di regola, entro poche ore dopo la procedura diagnostica.

Il paziente riceve nelle sue mani un'immagine MRI stampata, che riflette le principali immagini chiave, nonché una forma con la conclusione di uno specialista.

Per comodità, in molti casi, al paziente viene anche consegnato un disco con tutte le immagini ottenute durante la procedura. Questa sfumatura è molto importante in questi casi se in futuro il paziente si rivolgerà ad altri specialisti per decodificare i dati ottenuti nella diagnosi.

Indicazioni per la tomografia

Questa tecnica aiuta con un alto grado di precisione per visualizzare lo stato e la struttura:

  • cervello e midollo spinale,
  • colonna vertebrale e articolazioni
  • dischi intervertebrali
  • gli organi del torace e dell'addome,
  • sistema cardiovascolare.

Viene anche usato per diagnosticare i cambiamenti patologici in questi organi e sistemi.

Le indicazioni sono anche situazioni in cui non ci sono abbastanza informazioni per l'imaging a raggi X per diagnosticare lesioni traumatiche.

La risonanza magnetica è necessaria nei casi in cui vi è il sospetto di patologia strutturale di tessuti o organi.

La particolarità del metodo sta nel fatto che nello studio dei tessuti molli questa tecnica è molto più efficace.

Non esaminato con la tomografia:

  • Tessuto osseo
  • Tessuto polmonare
  • Lo stomaco e tutte le parti dell'intestino.

Controindicazioni e restrizioni

Il metodo di imaging a risonanza magnetica è abbastanza sicuro e non ha controindicazioni di età. Tuttavia, esistono ancora numerose controindicazioni:

  • Tenendo conto delle specificità di questa tecnica diagnostica, è controindicato nei pazienti che presentano inclusioni metalliche nel corpo, ad esempio impianti (ad esempio nella cavità cranica), ecc.
  • Anche una controindicazione per la risonanza magnetica è la presenza di un pacemaker in un paziente.
  • I pazienti con protesi, come protesi articolari, devono essere esaminati con cura.
  • La risonanza magnetica in pazienti con epilessia e altre malattie, per le quali sono tipici episodi di perdita di coscienza, presenta difficoltà significative.
  • Rappresenta la complessità in alcuni casi e una funzione come sovrappeso.

Il gruppo di controindicazioni relative può essere suddiviso nei seguenti casi:

  • I primi termini di gravidanza.
  • Fase scompensata di insufficienza cardiaca.
  • La presenza di vasi sanguigni prostetici o valvole cardiache.
  • La presenza di tatuaggi con pigmenti contenenti metalli.

Diagnosi della patologia cerebrale

Quando si tratta di un esame diagnostico del cervello, la risonanza magnetica (MRI) è il tipo di esame più informativo.

Infatti, le risonanze magnetiche del cervello sono foto dei suoi strati.

Pertanto, grazie a questa tecnica diagnostica, diventa possibile studiare il più possibile la sostanza del cervello e identificare le patologie nelle prime fasi.

Le scansioni MRI del cervello devono essere eseguite nei seguenti casi:

  1. Incidente cerebrovascolare acuto.
  2. Grave lesione cerebrale traumatica. Con una lesione cerebrale traumatica, è comune prendere una radiografia della testa per escludere una frattura delle ossa del cranio. La risonanza magnetica, tuttavia, consentirà di visualizzare non solo le ossa del cranio, ma anche lo stato delle strutture intracraniche.
  3. Segni di ipertensione endocranica. In questa situazione, l'esclusione o il rilevamento dell'istruzione di massa intracranica facilitano notevolmente le immagini a strati. La RMN del cervello nella sindrome ipertensiva è prescritta per confermare tali diagnosi come ematoma intracranico, tumori intracranici, ascesso cerebrale.
  4. Anomalie dello sviluppo di vasi cerebrali.
  5. Monitoraggio della condizione dopo interventi chirurgici neurochirurgici.
  6. Una scansione MRI dettagliata aiuterà a stabilire la localizzazione e (con studi ripetuti) le dinamiche dello sviluppo di neurinomi e formazioni cistiche.

Diagnosi di patologia spinale

La risonanza magnetica fornisce le più ampie possibilità per la diagnosi delle condizioni patologiche della colonna vertebrale.

Il risultato della procedura diagnostica sarà un'immagine dettagliata livello per livello.

La RM della colonna vertebrale toracica è prescritta per le seguenti indicazioni:

  • Sindrome del dolore di eziologia sconosciuta nel petto - per escludere le formazioni oncologiche primarie o le lesioni metastatiche.
  • Sintomi neurologici, che consentono la presenza di ernia intervertebrale.
  • La procedura è applicabile sia prima dell'intervento chirurgico che dopo di essa - per controllare la dinamica dei processi di recupero.
  • Lesioni con sospetta frattura toracica - per escludere lesioni ossee. Poiché il tomogramma fornisce un'immagine dettagliata strato per livello, in queste situazioni è più informativo di una radiografia.

La risonanza magnetica della regione lombare ha valore diagnostico nei seguenti casi:

  • Reclami di dolore nella regione lombosacrale, con insufficiente efficacia degli studi radiografici.
  • Dopo lesioni di questa area - per escludere lesioni ossee e traumatiche.
  • Con una frattura della colonna vertebrale diagnosticata, complicata dallo spostamento dei frammenti - per chiarire il grado di spostamento, escludere danni alla cartilagine intervertebrale, alle meningi cerebrali e al midollo spinale.
  • Per la diagnosi differenziale dei cambiamenti degenerativi della colonna vertebrale e della distruzione vertebrale a seguito di lesioni metastatiche.
  • I sintomi neurologici che indicano irritazione o compressione della radice nervosa richiedono un chiarimento della causa della compressione, in questo caso è sufficiente fare una radiografia per diagnosticare un caso di spostamento delle vertebre. La risonanza magnetica della colonna vertebrale deve essere eseguita per rilevare la patologia da parte dei tessuti contrastanti i raggi X (spostamento del disco intervertebrale, ernia del disco, edema infiammatorio, compressione della radice nervosa, neoplasia che causa compressione).

Complicazioni e pericolo di risonanza magnetica

Ignorare le controindicazioni per la risonanza magnetica può avere gravi conseguenze.

La risonanza magnetica è una procedura abbastanza sicura.Non esiste un singolo fatto scientifico che provi il danno delle onde elettromagnetiche sul corpo umano. Molti hanno paura di questa procedura, non capendo la sua essenza. La risonanza magnetica non è un esame radiologico, quindi in questo caso non vi sono radiazioni nocive.

Le seguenti complicanze possono verificarsi durante e dopo la procedura:

  • Attacco di claustrofobia È piuttosto un effetto sgradevole che appare immediatamente durante l'esame. Nei casi più gravi, al paziente viene offerta una procedura utilizzando un tomografo aperto, ma il contenuto informativo in questo caso sarà ridotto. Se la claustrofobia non è forte, al fine di alleviare le condizioni del paziente, possono accendere il ventilatore per fornire aria fresca, rimuovere un cuscino da sotto la testa o rotolare sullo stomaco.
  • Danno tissutale Se ci sono parti metalliche nel corpo, sotto l'influenza del tomografo, inizieranno ad attirare, strappando i tessuti molli. La probabilità di una tale complicazione è molto piccola. Di norma, le persone sono consapevoli della presenza nel corpo di oggetti metallici e segnalano. Prima dell'inizio dell'esame, l'impiegato della clinica esegue un test aggiuntivo con l'aiuto di un metal detector.
  • Effetto negativo sul feto Le donne incinte possono fare una risonanza magnetica senza usare un mezzo di contrasto, ma l'effetto della tomografia sul feto nel primo trimestre non è chiaro, quindi si raccomanda di astenersi dall'esame. Ma se una donna subisce una risonanza magnetica nelle prime fasi, fino a quando non sa della gravidanza, questa non è un'indicazione per un aborto medico.
  • Reazione allergica L'allergia può verificarsi solo sulla sostanza contrastante utilizzata durante l'esame. Di norma, le cliniche private pre-test per le allergie.

La procedura non ha effetti cumulativi. Puoi tenerlo spesso quanto richiesto dal paziente. Il rischio di complicanze in questo caso è piccolo, ma una risonanza magnetica non è mai prescritta per la profilassi. È consigliabile ottenere un rinvio da un medico e chiarire le condizioni del corpo in modo che non vi siano complicazioni impreviste.

Controindicazioni per RM

Le controindicazioni possono essere assolute o relative.

Nonostante la sicurezza della risonanza magnetica, questa procedura ha una serie di controindicazioni. Al fine di identificare la presenza di alcune caratteristiche dell'organismo, viene condotto un sondaggio. Aiuta a determinare la sicurezza della procedura. È molto importante che il paziente risponda onestamente a tutte le domande.

Se il medico prescrive la procedura di risonanza magnetica, mette in guardia sulle possibili conseguenze e valuta le condizioni del paziente. I preparativi sono anche segnalati in anticipo.

L'elenco delle controindicazioni per la risonanza magnetica include:

  1. La presenza di oggetti metallici nel corpo e un pacemaker. Le onde magnetiche interrompono il lavoro dello stimolatore e attirano qualsiasi oggetto metallico con grande forza. Ciò potrebbe causare gravi lesioni.
  2. La presenza di pompe per insulina. Questo dispositivo medico per la somministrazione di insulina può contenere anche parti metalliche. Il suo lavoro è compromesso dal tomografo.
  3. Sindrome del dolore Con dolore grave, la risonanza magnetica non viene eseguita, perché una persona non può essere stazionaria per un lungo periodo di tempo. Prima di iniziare la procedura, è necessario rimuovere il dolore o eseguire un'altra procedura diagnostica.
  4. La presenza di malattie mentali. È impossibile spiegare a pazienti con malattia mentale che è necessario rimanere immobile. Una scansione MRI in questo caso è possibile solo con l'uso dell'anestesia.
  5. Tremor. Il tremore è accompagnato da movimenti involontari, che possono rendere la procedura più difficile.
  6. Primo trimestre di gravidanza. Durante il periodo di formazione del feto non è auspicabile eseguire alcuna procedura e assumere farmaci. Se una donna ha bisogno di una risonanza magnetica, si consiglia di trasferirla all'inizio del 2 ° trimestre.
  7. Epilessia. Il lavoro dello scanner può provocare un attacco epilettico, quindi questa malattia è una controindicazione alla risonanza magnetica.

Alcune controindicazioni sono già diventate obsolete. Ad esempio, per molto tempo si è creduto che una scansione MRI non potesse essere eseguita se ci fossero tatuaggi sul corpo. Tuttavia, i laboratori di tatuaggi moderni non usano vernice contenente metallo, quindi non ci sono conseguenze con la risonanza magnetica.

Tutto ciò che devi sapere sul contrasto

Il contrasto viene somministrato per via endovenosa con una siringa speciale.

Il contrasto è consigliato quando hai bisogno di un'immagine più chiara. In effetti, è una sostanza colorante sicura, che consente di evidenziare meglio le aree quando si riceve l'immagine.

Esistono diverse varietà di materiali a contrasto. La risonanza magnetica usa un contrasto che non contiene iodio, quindi la probabilità di una reazione allergica è minima. L'iniezione endovenosa più comune di un agente di contrasto. La necessità per il suo uso è determinata dal medico curante.

Nella maggior parte dei casi, viene utilizzato un agente di contrasto con gadolinio.

La differenza tra MRI con contrasto e senza di essa è solo in informazioni più dettagliate, la definizione dei confini dei tumori.

Di norma, il contrasto è completamente sicuro e non porta a nessuna complicazione. Tuttavia, possono verificarsi alcuni effetti collaterali:

  • Allergy. Una reazione allergica al gadolinio è rara. Si manifesta sotto forma di eruzioni cutanee, prurito, arrossamento della pelle nel sito di iniezione.
  • Abbassare la pressione sanguigna Il gadolinio può ridurre leggermente la pressione sanguigna, ma non porta a conseguenze gravi.
  • Ritenzione di liquidi nel corpo. Questo effetto collaterale si verifica solo in presenza di malattie renali. Il gonfiore si forma, il farmaco viene espulso lentamente, il che può portare a intossicazione.
  • Nausea e vomito. Se sei ipersensibile alla sostanza, potresti provare nausea e vomito.

Puoi trovare ulteriori informazioni su come preparare correttamente una risonanza magnetica nel video:

Tali effetti collaterali sono molto rari. Si verificano in solo il 2% dei pazienti. Indicazioni per l'uso di una sostanza contrastante sono oncologia con presenza di metastasi, sclerosi multipla, diagnosi dettagliata di malattie infettive.

Non è possibile utilizzare il contrasto durante la gravidanza e l'allattamento, insufficienza renale, asma, malattie del sangue. In questi casi, aumenta la probabilità di effetti collaterali.

Notato un errore? Selezionalo e fai clic Ctrl + Invioper farcelo sapere

Guarda il video: Il mezzo di contrasto negli esami Tac. Rischi e Benefici (Dicembre 2019).

Loading...