Osteocondrosi

Cos'è l'ernia intervertebrale pericolosa, una condizione che richiede cure mediche di emergenza

5.8. Ernia del disco intervertebrale

L'ernia intervertebrale si verifica a causa di un difetto nel disco e causa un forte dolore alla schiena. Rigonfiamento, l'ernia preme sulla radice del nervo all'uscita del canale spinale, causando così infiammazione e gonfiore. Il sintomo principale dell'ernia spinale è il dolore dopo uno sforzo fisico o una posizione scomoda. L'ernia del disco spinale causa spesso paresi o paralisi dei muscoli delle gambe, causando una violazione delle funzioni degli organi pelvici. L'ernia del disco causa invalidità temporanea e spesso disabilità (se non viene trattata la malattia).

fisiopatologia

• Il rigonfiamento del disco si verifica quando le sue parti interne sono schiacciate attraverso le fessure della guaina esterna densa, si gonfiano nel canale spinale e possono anche penetrare nel corpo vertebrale.

• Le cause dell'ernia intervertebrale possono essere osteocondrosi, scoliosi, trauma, aumento dello stress.

• Esistono due tipi di metodi di trattamento delle ernie intervertebrali: chirurgia e metodi conservativi.

Ispezione iniziale

• Valutare lo stato neurovascolare del paziente.

Verificare se vi è un deterioramento delle condizioni del paziente entro 24 ore dall'ammissione in ospedale. Le menomazioni possono essere una causa seria per la chirurgia.

• Chiedere al paziente di descrivere la natura del dolore. In caso di ernia intervertebrale, improvvisamente si alza un forte dolore alla schiena, scendendo verso i glutei e le gambe, l'attacco può essere ripetuto, il dolore aumenta con ogni nuovo attacco.

• Controllare l'andatura del paziente.

• Nota se c'è debolezza e atrofia dei muscoli delle gambe.

• Eseguire un test con il sollevamento delle gambe raddrizzate.

• Verificare la presenza del sintomo di Lasaga - la comparsa di dolore nella parte bassa della schiena e lungo il nervo sciatico di un paziente sdraiato sulla schiena quando si solleva una gamba raddrizzata, e il dolore scompare quando la gamba dell'articolazione del ginocchio è piegata.

• Scopri se il paziente è allergico ai prodotti contenenti iodio, frutti di mare, se stai pianificando un test diagnostico con la saturazione di iodio.

Pronto soccorso

• Al paziente deve essere assegnato il riposo a letto.

• Preparare il paziente per l'imaging a risonanza magnetica, che confermerà o rifiuterà la diagnosi di ernia intervertebrale.

• Se necessario, preparare il paziente per un intervento chirurgico.

• Incoraggiare il paziente a muoversi con i piedi, nella misura consentita dalla sua condizione. Parlaci degli esercizi necessari e consentiti in questa situazione.

• Monitorare le condizioni della pelle del paziente.

• Secondo la testimonianza di un medico, inserire:

- glucocorticoidi per ridurre l'infiammazione,

- soluzioni endovenose per migliorare l'emocircolazione,

- somministrare ai pazienti lassativi per prevenire la stitichezza.

Follow-up

• Applicare una benda elastica.

• Assicurarsi che il paziente faccia esercizi di schiena.

• Controllare costantemente lo stato neurovascolare delle gambe.

• Condurre un ciclo di analgesici, in particolare prendendo questi farmaci per mezz'ora prima di fare esercizio fisico o camminare.

• Aiuta il paziente a iniziare a camminare. Sii paziente.

• Fornire supporto emotivo.

• Dopo l'intervento, monitorare lo stato del drenaggio.

• Incoraggiare il paziente a riposare dallo sforzo fisico alle prime manifestazioni di affaticamento.

• Informa il paziente che non dorme sullo stomaco e la necessità di mantenere il peso in condizioni normali, poiché l'obesità può portare a complicazioni della malattia.

Cos'è l'ernia intervertebrale pericolosa

Tali ernie del disco che portano al restringimento del canale spinale a un livello critico di 10 mm sono pericolose. (Se non stiamo parlando della colonna vertebrale cervicale! Qui, un'ernia di 3 mm di dimensioni può già portare a gravi problemi.)

Particolarmente pericolose sono le ernie che possono spremere il midollo spinale nel collo, nel torace e nella parte bassa della schiena, il che può causare una paralisi parziale di tutti e quattro gli arti, oltre a disturbi pelvici.

Misure preventive

Informare i pazienti sulla necessità di mantenere il peso in condizioni normali, mangiare bene, fare esercizio regolarmente.

Possibili complicazioni

Le condizioni spinali che rappresentano una seria minaccia per il corpo includono:

  • Lesioni gravi e incidenti (quando si scende da una grande altezza, urti, incidenti automobilistici - si verificano fratture vertebrali, si verifica una grave deformazione dei frammenti vertebrali - più spesso tali condizioni vengono diagnosticate nella regione lombare, la più vulnerabile ai danni).
  • Complicazioni dopo l'intervento chirurgico. La chirurgia dell'ernia è pericolosa? La moderna medicina ufficiale dà una risposta negativa a questa domanda. La microchirurgia viene eseguita con incisioni minime (fino a 2-3,5 cm), lasciando difficile la guarigione sul corpo umano. L'ottica che aumenta ripetutamente l'immagine di un organo malato riduce al minimo la probabilità di errore medico. Ma i dottori non sono dei, e molto raramente, ma ancora tali difetti si verificano nella pratica medica. Le recidive di ernia intervertebrale sono possibili con un sistema immunitario indebolito, malattie concomitanti che distruggono il tessuto osseo (artrite, osteoporosi), cambiamenti legati all'età, ecc.
  • Quanto può essere pericolosa l'ernia intervertebrale dai casi in cui viene diagnosticata un'ernia (e più di 7-8 mm) dorsale (posteriore) estesa e paramediale. Sono diretti al canale spinale, dove si trovano le terminazioni nervose, il midollo spinale e le arterie vertebrali. Se la formazione di ernia si sovrappone a gran parte del canale spinale, si verifica una forte compressione di queste strutture. Quindi: alterata circolazione sanguigna, processo infiammatorio acuto, "blocco" dell'innervazione delle estremità.
  • Le patologie concomitanti colpiscono anche l'ernia vertebrale. Ad esempio, una persona va in ospedale con una denuncia di mal di schiena, e in lui si trova un emangioma - una formazione tumorale composta da vasi sanguigni e con un carattere benigno. Rispondendo alla domanda, ciò che è più pericoloso - emangioma o ernia, i medici rispondono: dipende dalla gravità della malattia, dalle dimensioni di queste formazioni, dal punto della loro localizzazione. Un emangioma, come un'ernia, può comprimere le radici nervose e il midollo spinale, causando gravi complicazioni.

Il trattamento di queste malattie non può verificarsi senza un precedente attento esame del paziente.

Secondo radiografia, risonanza magnetica, TC e altri metodi - il medico può giudicare lo stato che minaccia il corpo e scegliere metodi efficaci di terapia.

Cosa fare

Qual è la patologia vertebrale più pericolosa? Quello che causa una persistente violazione della circolazione sanguigna e una forte compressione del midollo spinale.

Nella regione cervicale, questo può portare a svenimento, vertigini, emicrania, scarsa coordinazione dei movimenti causati dal rallentamento del deflusso venoso del sangue nella corteccia cerebrale, dalla carenza di ossigeno delle cellule, ecc.

Sulla zona del torace, l'ernia diventa la causa della straziante nevralgia intercostale, provocando uno "squilibrio" nel lavoro armonioso degli organi interni.

Nella regione lombosacrale e lombosacrale, con il pizzicamento del nervo sciatico, un dolore lancinante può diffondersi a tutta la gamba e, se si preme la coda di un cavallo, è possibile la paralisi degli arti inferiori.

Le prospettive sono sgradevoli, perciò ai primi sintomi allarmanti è necessario rivolgersi urgentemente a un ospedale.

Gli esperti dopo la diagnosi del paziente decidono se far fronte alla patologia dei metodi conservativi o necessitano di un intervento chirurgico urgente.

L'intervento microchirurgico consente di eliminare i frammenti danneggiati del disco intervertebrale e il nucleo polposo sporgente, riducendo la pressione sul canale spinale e rilasciando le radici nervose dall'interferenza.

Dopo l'intervento, il paziente può muoversi autonomamente entro poche ore. Allo stesso tempo, nota un netto miglioramento delle condizioni fisiche.

La durata del corso di riabilitazione dipende da come l'operazione è stata eseguita con successo.

Per consolidare il risultato, il paziente frequenta corsi di terapia fisica, si sottopone a procedure di fisioterapia: trattamento con impulsi elettrici e magnetici, radiazioni infrarosse, bagni di fango, idromassaggio.

Questo è un periodo molto importante nel trattamento, che consente di eliminare aderenze e cicatrici minori nel sito di chirurgia. Un effetto stabile e veloce si ottiene migliorando la circolazione sanguigna e migliorando i processi di rigenerazione della colonna vertebrale.

Va notato che non tutte le condizioni pericolose sono accompagnate da sintomi dolorosi. A volte una persona non sospetta in sé alcuna malattia fino a quando la patologia non si manifesta attraverso un attacco acuto.

La sporgenza dell'ernia può verificarsi gradualmente senza compressione delle terminazioni nervose, finché un giorno queste strutture non saranno interessate dalla formazione di ernia.

Il paziente nella fase iniziale della malattia sperimenta solo una sensazione di pesantezza e rigidità della parte vertebrale, lieve disagio sotto forma di sensazione di bruciore o formicolio. È importante non perdere questi momenti e consultare un medico in modo tempestivo.

Una selezione dei miei materiali utili sulla salute della colonna vertebrale e delle articolazioni, che ti consiglio di guardare:

Guarda anche molti materiali aggiuntivi utili nelle mie comunità e account sui social network:

disconoscimento

Le informazioni contenute negli articoli sono destinate esclusivamente a informazioni generali e non devono essere utilizzate per l'autodiagnosi di problemi di salute o per scopi medici. Questo articolo non sostituisce il parere medico di un medico (neurologo, terapeuta). Si prega di consultare il medico prima di sapere esattamente la causa del tuo problema di salute.

Come riconoscere la malattia e fornire il primo soccorso?

Nell'ernia acuta non ridotta, il sintomo principale è il dolore sordo nell'addome o nell'inguine. Se l'ernia è esterna, allora gli organi interni nella regione del peritoneo, dell'inguine, dell'ombelico cadono oltre i limiti della parete addominale anteriore. Di conseguenza, i rigonfiamenti appaiono in questi luoghi.

Oltre al dolore, ci sono sintomi caratteristici comuni:

  • il dolore aumenta con la tensione nei muscoli addominali,
  • c'è una debolezza generale
  • nausea e mancanza di appetito
  • vomito (nei casi più gravi).

Il dolore si attenua solo se la persona si trova in posizione orizzontale. Ciò è dovuto al fatto che i muscoli dell'inguine o dell'addome si rilassano, gli organi interni si ritirano dalla borsa erniaria.

Con l'ernia senza etichetta, è consigliabile cercare un aiuto medico. Sebbene la condizione di una persona non comporti un pericolo per la vita, solo un medico può determinare appieno se si tratti di un'ernia non attenuata.

Se la diagnosi è confermata, il primo soccorso dovrebbe essere quello di alleviare il dolore e lo spasmo muscolare. Nel primo caso, un impacco riscaldante o una bottiglia di acqua calda aiuta, collocato in un luogo dove si avverte dolore.

Un forte spasmo muscolare si osserva nei casi in cui il nervo sciatico è strangolato, si sente il tiro nella porzione dell'anca. È necessario fare un massaggio profondo della schiena e dei glutei.

Aiutare con ernia in questi casi è quello di ripristinare manualmente l'ernia. In questo caso, le azioni del paziente e dell'operatore sanitario sono le seguenti:

  1. Il paziente giace sul divano, sulla sua schiena.
  2. Se il dolore è sentito direttamente nell'inguine, le gambe dovrebbero essere leggermente piegate alle ginocchia.
  3. Con l'ernia ombelicale, laterale, addominale, le gambe dovrebbero essere estese.
  4. Il corpo dovrebbe essere a riposo, per essere rilassato.
  5. L'operatore sanitario si sfrega leggermente per qualche minuto, permettendo ai muscoli di rilassarsi.
  6. Nel mezzo di un respiro, si tenta di raddrizzare l'organo interno con una leggera pressione.
  7. Se questa manipolazione non ha portato il risultato desiderato, i tentativi vengono ripetuti. Aumenta solo la forza di pressione sul rigonfiamento erniario.
  8. Crush dovrebbe provare rigorosamente al centro.
  9. Quando l'ernia è ambientata in questo luogo, viene installata una benda, che è strettamente fissata con una benda.

Dopo la procedura, si consiglia di assumere un agente spasmolitico per via orale. Si prepareranno semplici preparativi come No-shpa o Spazmalgon.

Regole d'azione

L'infestazione da ernia si verifica spesso a seguito di un intenso sforzo fisico o durante il trasferimento del carico. È particolarmente pericoloso sollevare e trasportare pesi nei casi in cui si sono già verificati casi di perdita di organi interni.

La violazione può anche verificarsi a causa della liquefazione del grasso sottocutaneo con una forte diminuzione del peso. I muscoli addominali non hanno il tempo di contrarsi, l'anello erniario rimane ingrandito.

Un'ernia strozzata è determinata dai seguenti sintomi:

  • il paziente avverte dolore su tutto il suo stomaco o inguine,
  • fa male alla gamba,
  • l'addome diventa estremamente duro a causa di forti crampi,
  • un sudore freddo mi cola in faccia
  • le immagini degli oggetti sono vaghe,
  • tormentato dalla grande sete
  • c'è una costante voglia di vomitare,
  • l'area dove si trova il sacco erniario è gonfia, appare la cianosi.

In questo caso, il primo soccorso è quello di aiutare il paziente a prendere la posizione più comoda prima dell'arrivo dell'ambulanza.

Il team medico dovrebbe essere richiamato il prima possibile.

La borsa erniaria in questo caso è piena di anelli dell'intestino tenue. Con una violazione prolungata, è possibile la necrosi dei tessuti e persino singole sezioni dell'intestino.

In nessun caso si dovrebbe riscaldare l'area dolente o provare a ernia destra te stesso. Altrimenti, la probabilità di rottura dell'intestino strozzato è grande, o le condizioni del paziente sono aggravate - il dolore diventa insopportabile.

La violazione può essere trattata solo chirurgicamente. Se si tenta di sopportare il dolore, non cercare aiuto medico, quindi il paziente vivrà non più di 1,5-2 settimane. La morte si verifica spesso a causa di peritonite in via di sviluppo a seguito della decomposizione del tessuto morente dell'intestino tenue nella borsa erniaria.

La chirurgia tempestiva rende spesso possibile preservare l'intestino, per prevenire la necrosi dei suoi tessuti. Dopo il rilascio dei visceri, il paziente di solito recupera rapidamente.

Cos'è l'ernia intervertebrale pericolosa e perché non si dovrebbe ritardare il trattamento?

Un'ernia intervertebrale è pericolosa con molte complicazioni e, se nella fase iniziale non causa molta ansia al paziente, aumentando di dimensioni e facendo pressione sui tessuti circostanti, i nervi delle arterie e dei vasi possono causare molte condizioni spiacevoli ea volte pericolose per la vita.

Questo è interessante:

Quindi, l'ernia intervertebrale è pericolosa:

  1. Grave dolore acuto, compreso lo sviluppo di una malattia come la sciatica. Cosiddetta infiammazione delle fibre nervose. Quando la persona con radicolite sperimenta forti dolori di tiro, con i soliti e naturali movimenti: curve, piegature. Un'ernia intervertebrale è pericolosa a causa della comparsa di radicolite, poiché con la radicolite il dolore è così forte che induce una persona ad abbandonare le sue azioni abituali e ad assumere la posizione meno indolore, temporaneamente, la persona perde capacità lavorativa.
  2. L'ernia intervertebrale del rachide cervicale è molto pericolosa. La conseguenza più terribile di esso può essere un ictus. Riguarda la posizione dell'arteria vertebrale che alimenta il sangue al 20% del cervello. Questa arteria si trova nelle vertebre cervicali, più precisamente, nei loro processi trasversali, con l'ernia intervertebrale, il rischio di pizzicare l'arteria aumenta di dieci volte.Questo può accadere con la crescita di un'ernia, o una svolta della testa senza successo. Di conseguenza, l'arteria interrompe temporaneamente l'erogazione di sangue al tessuto cerebrale, una persona può perdere conoscenza e, nel peggiore dei casi, può verificarsi un ictus. Inoltre, l'ernia intervertebrale della regione cervicale è pericolosa a causa del deterioramento della circolazione sanguigna nel cervello e della comparsa di sintomi come insonnia, disturbi della memoria, debolezza. Nelle persone con questo tipo di ernia intervertebrale, spesso si osserva un'andatura incerta e vacillante.
  3. Ernia intervertebrale e lombare, specialmente quando l'ernia viene diretta nel canale spinale. C'è un serraggio della radice nervosa e di conseguenza, la persona viene trafitta da un dolore acuto, e quindi, intorpidimento di entrambe le gambe. Inoltre, quando un'ernia intervertebrale non viene trattata per un lungo periodo, può verificarsi una sindrome muscolo-tonica. Tirando pilastri venosi, c'è gonfiore e dolore. Un'altra vita estremamente sgradevole e di disturbo, una complicazione pericolosa dell'ernia intervertebrale della colonna lombare è la minzione e la defecazione incontrollate.
  4. L'ernia intervertebrale della colonna sacrale non è meno pericolosa. Oltre al sintomo doloroso che dà ai glutei, lombalgia dolorosa e intorpidimento della pelle, si possono osservare complicanze più gravi. Ad esempio, le donne possono sperimentare mestruazioni irregolari, che in molti casi porta alla sterilità. Inoltre, una grande ernia intervertebrale è pericolosa perché a volte provoca una paralisi completa degli arti inferiori e una persona diventa disabilitata.

Al fine di evitare gli effetti pericolosi di un'ernia intervertebrale, è necessario iniziare il trattamento in modo tempestivo, e talvolta rimuovere l'ernia intervertebrale da un intervento chirurgico.

Terapia tradizionale

Per l'ernia di piccole dimensioni del tratto lombare e dell'altro rachide vengono prescritti farmaci. Il corso del trattamento si svolge in 2 fasi:

  1. Terapia etiotropo - eliminazione della causa di esacerbazione.
  2. Terapia pathogenetic - eliminazione di elementi del processo patogeno.
  3. Terapia sintomatica - l'eliminazione dei sintomi.

Inoltre, può essere prescritto un corso di terapia fisica e di irudoterapia.

Terapia etiotrope

Questo stadio di trattamento include solo l'intervento chirurgico. Nessun altro modo per sbarazzarsi della protrusione è impossibile.

La protrusione erniaria viene rimossa dalla microdiscectomia, una procedura minimamente invasiva, dopo la quale solo una piccola cicatrice rimane sulla pelle del paziente. Il periodo di riabilitazione in clinica è di solo 1 giorno. Durante l'intervento, il chirurgo non tocca né i muscoli né i legamenti (può essere effettuata la rimozione parziale del legamento giallo) o l'osso. La sindrome del dolore dopo l'operazione è molto debole e regredisce rapidamente. Pertanto, per il paziente questo metodo di trattamento è il più efficace e delicato.

Terapia patogenetica

È finalizzato all'eliminazione dei processi patologici e comprende condroprotettori e preparazioni di acido ialuronico, omeopatia, vasodilatatori.

Condroprotettori e preparati a base di acido ialuronico. Il loro compito è migliorare la nutrizione dei dischi intervertebrali e fornire loro gli elementi necessari per il corretto funzionamento (capsule Teraflex, iniezione di Karipain Plus e Roumalon).

Rimedi omeopatici. Utilizzato per scopi profilattici o in combinazione con altri farmaci. All'inizio del loro ricevimento si verifica un'esacerbazione di malattie croniche, costringendo il sistema immunitario a combattere i processi patologici.

Vasodilatatori. Il loro obiettivo è migliorare la circolazione del sangue nella sede dell'ernia intervertebrale. Questo gruppo di farmaci comprende Trental e Pentoxifylline. Supponiamo un ricevimento indipendente, ma i farmaci hanno controindicazioni ed effetti collaterali. È meglio se sono prescritti da un medico.

Farmaci antinfiammatori non steroidei

Hanno proprietà analgesiche, antinfiammatorie e antipiretiche. Questo gruppo comprende unguenti (gel) Diclofenac, Voltaren Emulgel, nonché compresse, capsule e polveri (Nise, Nimesil, Ibuprofen). I rimedi orali hanno molte controindicazioni. Non è auspicabile usarli senza consultare un medico e in presenza di processi acuti nel tratto gastrointestinale.

Farmaci anti-infiammatori steroidei

Nominato in caso di grave infiammazione e dolore durante l'esacerbazione dell'ernia di qualsiasi parte della colonna vertebrale, compresa la zona lombare. I farmaci steroidi comprendono diprosan, desametasone. Vengono introdotti direttamente nella borsa periarticolare. Per tale procedura è importante alta qualifica del medico.

Rilassanti muscolari e farmaci ausiliari

I primi sono usati per alleviare la tensione nei muscoli (capsule o iniezioni di Mydocalm). I rilassanti muscolari sono vietati per l'auto-uso. Devono nominare un dottore.

Durante l'uso dei FANS, le pareti dello stomaco sono interessate. Pertanto, in parallelo vengono nominati mezzi come Gastal, Almagel, Phosphalugel, che creano un film protettivo per la membrana mucosa.

Sullo sfondo della sindrome del dolore, si verificano spesso disturbi del sonno, aumento dell'irritabilità e del nervosismo. Per migliorare lo stato psico-emotivo, il medico può prescrivere antidepressivi, ad esempio Sertralin o Insidon, o limitarsi a qualcosa di più facile: gocce di Zelenin, tintura di peonia.

La maggior parte dei farmaci per il trattamento dell'ernia di qualsiasi parte della colonna vertebrale sono disponibili su prescrizione medica. Per il primo soccorso, è possibile acquistare Nise, Ibuprofen senza prescrizione medica, aggiungere compresse con un unguento o gel con i FANS nella composizione.

Dopo il sollievo dal dolore acuto, è urgentemente necessario consultare un medico che prescriverà un ciclo di trattamento. L'opzione più ideale è chiedere aiuto a casa, perché il ritardo in una situazione con una esacerbazione dell'ernia intervertebrale di "morte è come".

Allenamento fisico terapeutico (terapia fisica)

Nel periodo di una esacerbazione di un'ernia intervertebrale, si raccomanda il riposo a letto. La sua conformità consente di massimizzare lo scarico della colonna vertebrale. Nella maggior parte dei casi, la colonna lombare dell'ernia diventa acuta. Con un forte dolore, le seguenti posture di scarico muscolare aiutano:

  • Con l'aiuto di un supporto, sdraiati sulla schiena, sollevare le gambe in modo che i fianchi e le gambe inferiori formino un angolo retto tra loro.
  • Sdraiati a faccia in giù e metti un cuscino o un piccolo rullo sotto lo stomaco.

Si raccomanda di stare in queste posizioni per 10-20 minuti diverse volte al giorno.

La terapia fisica complessa è prescritta dal medico dopo il sollievo dal dolore. Gli obiettivi principali degli esercizi: migliorare la circolazione del sangue nella zona interessata, rafforzare i muscoli addominali e la schiena. Per evitare la comparsa di dolore e disagio, è necessario impegnarsi in un ritmo lento. Il complesso dovrebbe essere diviso in più parti e alternarle per tutto il giorno.

Oltre ad esercitare la terapia fisica, puoi fare alcune posizioni yoga. Per evitare lesioni, la classe dovrebbe essere condotta da un istruttore.

hirudotherapy

Il trattamento con le sanguisughe è prescritto per le esacerbazioni, così come per l'ernia spinale di formazione. La sanguisuga contiene il principio attivo irudina, che è in grado in un breve periodo di ripristinare i tessuti danneggiati dei dischi, per migliorare il metabolismo. L'Hirudotherapy è finalizzato a:

  1. Migliorare la circolazione sanguigna.
  2. Migliora l'immunità.
  3. Saturazione del corpo con sostanze nutritive.
  4. Rimozione di spasmi.
  5. Ostacolo ai coaguli di sangue
  6. Sollievo dei processi infiammatori.

Il primo risultato del trattamento appare dopo due sessioni, per il pieno recupero, è necessario fare corsi 2 volte l'anno per 10-12 procedure. Le sanguisughe vengono coltivate in speciali allevamenti in condizioni sterili e smaltite dopo l'uso. Come altri trattamenti, l'irudoterapia ha controindicazioni:

  • Scarsa coagulazione del sangue
  • Basso numero di globuli rossi.
  • oncologia
  • Malattie del sistema cardiovascolare

Metodi popolari

Insieme con il trattamento tradizionale, vari rimedi popolari, sfregamento fatto in casa, unguenti, lozioni, impacchi, colocation delle api, l'uso di decotti di erbe / infusi sono popolari con i pazienti. Ma possono essere considerati solo come un aiuto per alleviare il dolore. Auto-medicare con l'aiuto di questi metodi è inappropriato.

Medicina di erbe

Nel trattamento di erbe medicinali e frutta usano agenti fortificanti contenenti grandi quantità di vitamine e minerali. Prima di un pasto si consiglia di utilizzare:

  • I frutti di viburno, ginseng.
  • Infusione dogrose.
  • Insalata di albicocche secche, uvetta e noci, condite con succo di limone.
  • Crusca con miele.

Per comprimere e sfregare, puoi fare un decotto di camomilla con rosa selvatica e (o) un infuso di fiori di lillà.

aromaterapia

Per rimuovere la sindrome del dolore, le infusioni di olio si sono dimostrate efficaci: dall'olio di abete con miele, dalle foglie di Hypericum, dalle radici di betulla e consolida maggiore. L'olio può essere assunto per via orale, pre-filtrando il sedimento. Puoi fare massaggi con loro, usando come rilassamento e antidolorifico.

Da oli essenziali per il trattamento di ernia, olio di basilico, coriandolo, rosmarino, menta è adatto. L'olio essenziale di salvia sclarea allevia il dolore e rimuove l'infiammazione. Tali strumenti sono utilizzati per fare un bagno caldo e impacchi caldi.

apiotherapy

Con l'esacerbazione di un'ernia intervertebrale, il trattamento con veleno d'api può alleviare rapidamente il dolore, nonché migliorare la circolazione sanguigna e i processi metabolici nella sede del morso. Dopo aver completato l'intero corso, è possibile ottenere una remissione lunga. L'apiterapia deve essere eseguita da un operatore sanitario qualificato. Oltre all'esperienza con le api, ha ancora bisogno di conoscere i punti a cui la puntura deve essere diretta.

Prima di utilizzare erbe e prodotti delle api, assicurarsi di consultare il proprio medico e assicurarsi di non essere allergici.

Tali trattamenti come il massaggio e la terapia manuale vengono eseguiti solo nella fase iniziale della malattia. Quando esacerbati, possono ulteriormente peggiorare le condizioni del paziente.

Al fine di evitare il ri-aggravamento dell'ernia della zona lombare e di altre parti della colonna vertebrale, il medico deve controllare regolarmente (1-2 volte l'anno), condurre uno stile di vita sano, mangiare bene, liberarsi delle cattive abitudini e fare regolarmente terapia fisica.