Osteocondrosi

Com'è il trattamento dell'ernia intervertebrale con un laser?

La terapia laser conservativa nell'osteocondrosi influisce precisamente sui meccanismi di sviluppo dei cambiamenti patologici dei dischi.

Un laser è un dispositivo in grado di convertire energia di un tipo (luce, calore, chimica, elettrica, ecc.) E l'energia di un fascio strettamente orientato dello spettro visibile di luce. La radiazione laser è caratterizzata da molti parametri che hanno trovato applicazione in medicina.

Ernia: le cause dell'educazione

La protrusione e l'ernia precede l'osteocondrosi e altri cambiamenti degenerativi-distrofici nella colonna vertebrale. Le principali cause di protrusione patologica del nucleo gelatinoso (gelatinoso) del disco intervertebrale sono:

  • lesioni traumatiche di qualsiasi parte della colonna vertebrale a seguito di un incidente, nel processo di fare sport,
  • esercizio eccessivo, compresi gli sport,
  • cambiamenti di età
  • mancanza di esercizio fisico,
  • paziente sovrappeso
  • debolezza del sistema muscolare
  • cattive abitudini che peggiorano la nutrizione del disco e portano alla sua degenerazione.

Classificazione dell'esposizione al laser

L'uso di un laser è raccomandato nelle prime fasi della malattia (durante mezzo anno dopo la formazione di un'ernia intervertebrale), quando il diametro della escrescenza patologica non supera i 6 millimetri.

L'effetto laser viene prodotto in due modi. Ci sono la vaporizzazione laser (rimozione) e la ricostruzione laser percutanea (trattamento) dell'ernia.

Sintomi della malattia

Le protrusioni erniali più comuni nella colonna lombare e cervicale. I seguenti sintomi sono caratteristici del primo caso:

  • dolore nella regione lombare che si irradia alla gamba,
  • intorpidimento e perdita di sensibilità alle gambe,
  • intorpidimento all'inguine
  • rigidità in movimento
  • la comparsa di attacchi di sciatica,
  • sviluppo della paresi e della paralisi,
  • problemi sessuali (disfunzione erettile negli uomini, dolore pelvico nelle donne),
  • nei casi avanzati - una violazione degli organi interni.

Preparazione per il trattamento

Il trattamento laser della patologia coinvolta comprende 2 metodi. Entrambi gli esperti di tecniche consigliano di utilizzare nelle prime fasi della malattia (entro 6 mesi dalla formazione di un'ernia), quando il diametro dell'ernia non supera i 6 mm.

L'uso del laser sarà utile se il trattamento farmacologico dell'ernia intervertebrale fosse inefficace, il paziente non ha controindicazioni alla terapia laser.

Oggi esistono molti metodi diversi per trattare la patologia in questione. Il trattamento laser è uno dei metodi più giovani per eliminare l'ernia intervertebrale, che è dotata di una serie di punti positivi e negativi:

Il costo di una procedura di rimozione / trattamento dell'ernia laser a Mosca e San Pietroburgo sarà determinato da diversi fattori:

La terapia laser è indicata per i pazienti con piccole ernie. La massima efficienza può essere raggiunta in pazienti il ​​cui diametro di protrusione non superi i 6 mm.

Una caratteristica del metodo è la possibilità del suo uso tra donne incinte e madri che allattano. La rimozione laser di un'ernia intervertebrale viene utilizzata quando sono presenti i seguenti sintomi:

  • il paziente ha mal di schiena e dolore alle gambe sul lato della radice nervosa,
  • iniziato atrofia dei muscoli dell'arto inferiore,
  • sensazione di freddo, intorpidimento delle braccia, gambe, limitando l'ampiezza del movimento,
  • ridotta sensibilità della parte posteriore, degli arti superiori e inferiori,
  • mal di testa, vertigini,
  • disturbo del sonno normale, benessere generale.

Prima della sessione, il paziente viene sottoposto ad un addestramento approfondito in ospedale.

  • completa rimozione del dolore subito dopo la procedura laser,

L'efficacia del trattamento, secondo le valutazioni di pazienti e medici, può essere diversa. In alcuni casi, la terapia laser per l'ernia in diverse parti della vita aiuta, in altri no.

Ogni caso è individuale, perché i sintomi, così come il decorso della malattia per ogni paziente hanno le loro caratteristiche.

La vaporizzazione laser dell'ernia intervertebrale si basa sull'inserimento di un ago attraverso la pelle, vale a dire fare una foratura nel disco, e lì per contenere un LED laser.

L'energia viene misurata attraverso di essa, che dovrebbe trasformare il fluido nel disco in vapore, che fluirà attraverso l'ago, il che aiuta a ridurre la pressione interna nel disco.

Più è basso, minore sarà la pressione esercitata sulle terminazioni nervose. Questo riduce il numero di recettori nervosi nei dischi intervertebrali.

La rimozione dell'ernia intervertebrale con un laser dimostra un'elevata efficienza nel trattamento dei giovani.

Esistono due metodi per eliminare l'ernia intervertebrale con un laser:

  1. Vaporizzazione - è l'evaporazione del disco. Con l'aiuto dell'irradiazione laser, è possibile esercitare un effetto dannoso sulla zona interessata.
  2. Ricostruzione del laser - in questo caso viene applicata l'irradiazione laser di piccola potenza. A causa di ciò, i dischi vengono riscaldati, il che attiva la crescita del tessuto cartilagineo.

Il mal di schiena, che è spesso causato da un'ernia del disco, è un problema che 5 su 1.000 persone affrontano ogni anno in tutto il mondo: in solo il 60% - 80% dei casi, il dolore radicolare viene trattato con successo con metodi terapeutici. I restanti pazienti ricorrono al trattamento chirurgico.

A causa del numero significativo di casi di questa malattia e del lungo periodo di recupero, che è intrinseco nella chirurgia classica aperta del disco intervertebrale, vi è una costante ricerca di metodi di trattamento meno invasivi (con il minimo intervento nel tessuto umano).

Prima di eseguire la vaporizzazione laser e la ricostruzione del laser transcutaneo, il paziente dovrà sottoporsi a uno studio standard, che include:

Il trattamento dell'ernia intervertebrale inizia con la determinazione del tipo e della profondità dei cambiamenti distruttivi dei dischi. Per confermare la diagnosi ed escludere altri disturbi che danno sintomi simili, prescrivi esami come:

  • elettrocardiogramma,
  • Scansione Triplex (esame vascolare)
  • RM (risonanza magnetica nucleare),
  • tomografia computerizzata (meno informativa rispetto alla risonanza magnetica),
  • mielogramma,
  • EMG (elettromiogramma), SSP,
  • scansione ossea
  • Raggi X (per escludere altre patologie), discografia,
  • altri tipi di diagnostica hardware.

Il successo del trattamento dipende direttamente dalla tempestività e dalla qualità delle misure diagnostiche. La diagnostica di laboratorio e funzionale consente di determinare il grado di cambiamenti distruttivi che si sono verificati in alcune parti della colonna vertebrale.

Sulla base di questi dati, il medico può nominare le seguenti attività:

  • farmaci, in particolare, farmaci per migliorare la nutrizione nel tessuto cartilagineo,
  • iniezioni di antidolorifici, blocchi terapeutici,
  • fisioterapia (magnetoterapia, fonoforesi, elettroforesi, terapia UHF),
  • Esercitare la terapia,
  • massaggio,
  • terapia yoga
  • vaporizzazione laser,
  • un intervento chirurgico.

Preparativi per l'uso locale della serie 911

I preparati a base di erbe fin dall'antichità sono noti per le loro potenti proprietà curative. Sono molto popolari tra la gente, dal momento che molte piante accelerano notevolmente i processi di guarigione e recupero.

È un rimedio esterno ideale per stimolare la rigenerazione dopo lividi, fratture, ferite, abrasioni, ematomi e altre lesioni. L'uso di preparati della serie 911 consente di fornire il primo soccorso sia agli adulti che ai bambini, oltre a, con l'uso costante, rafforzare le ossa per l'osteoporosi, aumentare l'elasticità dei legamenti e dei tendini e anche nutrire i muscoli con sostanze benefiche.

Come è la procedura?

Esistono molti metodi e programmi di terapia laser, ogni specialista cerca di sviluppare il suo programma, il più efficace. Allo stesso tempo, la posizione dell'elemento di lavoro del dispositivo, l'intensità della radiazione laser, la durata della sessione, la loro frequenza e il cambiamento di frequenza

Esistono diversi punti di applicazione e metodi di esposizione ai raggi laser con osteocondrosi:

  • azione direttamente sul focus patologico,
  • azione sull'intero segmento spinale,
  • azione sul fascio di vasi e nervi coinvolti nel processo patologico,
  • azione sui punti riflessi.

Nella maggior parte dei casi, la terapia laser consiste in 3 fasi. Immediatamente è necessario chiarire che questo è un processo lungo ed è impossibile curare l'osteocondrosi in 7 giorni, come un raffreddore.

Al primo stadio, che comprende 8-10 sessioni, eliminare l'esacerbazione dell'osteocondrosi e dei suoi sintomi. Di norma, dopo l'ultima sessione di laserterapia, il paziente si sente completamente sano, ma per evitare una ricaduta, il trattamento deve essere continuato.

Il secondo stadio comprende circa 13-15 sessioni. In questo momento, la stabilizzazione dei processi degenerativi - cessano di progredire.

La terza fase si sta consolidando e consiste in 5-10 sessioni. Durante questo periodo, la cartilagine del disco intervertebrale inizia a riprendere. Per l'effetto migliore, i corsi di prevenzione da 5 sessioni dovrebbero essere eseguiti ogni sei mesi. Poi ti dimenticherai di aver ferito la schiena una volta.

La terapia laser per l'osteocondrosi non è solo indolore, ma anche una procedura piacevole e rilassante.

A volte i metodi conservativi nel trattamento dell'ernia sono inefficaci. In questi casi è necessario un intervento chirurgico.

Sviluppato molti metodi di rimozione chirurgica della patologia. Ma più recentemente, un laser era un'alternativa degna di tali tecniche.

Quali sono i vantaggi della rimozione laser? Ha dei difetti? Chi mostra l'effetto del laser? Ci sono controindicazioni all'uso del laser? Come prepararsi per l'operazione? Come è il trattamento? Quali restrizioni dovrebbero essere osservate nel periodo postoperatorio?

Prevenzione di ernia, discopatia e protrusione

Le principali misure preventive contro lo sviluppo di varie alterazioni degenerative-distrofiche, inclusa la formazione della protrusione erniaria, sono:

  • Rafforzamento del sistema muscolare
  • ottimizzazione dell'attività fisica
  • stile di vita attivo
  • rifiuto di materassi morbidi a favore di ortopedia, tenendo conto della fisiologia della colonna vertebrale,
  • mantenere un peso normale
  • corretta alimentazione, in grado di fornire all'organismo tutte le sostanze necessarie.

Caratteristica della malattia

Quali fattori di rischio possono essere identificati? Qual è la procedura per rimuovere un'ernia della colonna vertebrale con un laser? Ci sono controindicazioni ed effetti collaterali?

Dobbiamo iniziare con la definizione del termine "laser", poiché molti hanno un'idea piuttosto vaga. Luce polarizzata al laser, che crea uno speciale generatore elettromagnetico. La lunghezza del raggio, la potenza, il tempo di esposizione - tutto ciò influenza l'efficienza.

Il trattamento di un'ernia del rachide cervicale comporta la distruzione delle strutture proteiche mediante riscaldamento, schiacciamento, evaporazione, denaturazione, ecc. Non bisogna dimenticare che il laser può influenzare i processi metabolici in modi diversi. Può accelerare la rigenerazione delle ferite ed eliminare il dolore.

Il trattamento dell'ernia con un laser è considerato un metodo minimamente invasivo che non richiede l'uso di anestesia generale e taglio di tessuti. Questo metodo di terapia è diventato molto popolare negli ultimi anni, ma perché la tecnologia continua ad evolversi.

La rimozione di un'ernia con un laser può essere suddivisa in 2 metodi principali:

  1. 1 Majorizzazione - evaporazione di parte del disco intervertebrale. Il medico dirige la luce polarizzata all'area della patologia per distruggerla.
  2. 2 Ricostruzione del laser - irradiazione di bassa potenza, che mira a stimolare la crescita del tessuto cartilagineo.

I medici trattano il suddetto problema solo sulla base dei risultati della diagnosi. Tutto dipenderà dalla posizione dell'ernia e dal grado della sua manifestazione.Nel caso di un lieve pregiudizio, le manifestazioni cliniche possono essere assenti. Mentre la condizione progredisce, i sintomi peggiorano, portando il paziente all'ospedale. In presenza di un'ernia intervertebrale, i seguenti sintomi possono essere identificati:

  • penetranti forti dolori
  • rigidità muscolare
  • violazione della sensibilità al posto dell'ernia intervertebrale,
  • formicolio, bruciore, ecc.

Se i medici trovano un'ernia nella colonna cervicale, i sintomi sono piuttosto pronunciati. Molti pazienti iniziano a girare e mal di testa. All'inizio, poche persone prestano attenzione a questi sintomi, ma col tempo iniziano a progredire. Le pillole dalla testa non possono aiutare da tali manifestazioni. Inoltre, il paziente ha picchi di pressione sanguigna costanti, soprattutto per coloro che non hanno sofferto di problemi al sistema cardiovascolare. Movimenti, curve, curve strette possono solo rafforzare la sindrome del dolore.

Azione terapeutica

La vaporizzazione del disco patologico porta alla sua "essiccazione" di quasi il 30%. Come risultato di questo processo, la pressione all'interno del disco è significativamente ridotta. La procedura è semplice e pertanto non è necessario rimuovere il disco. Va notato che questa tecnica è applicabile solo nelle prime fasi della malattia.

Prima della procedura, il terapeuta esamina il paziente per potenziali controindicazioni. Il paziente viene somministrato anestesia locale attraverso una puntura speciale. Anche la guida di luce flessibile al quarzo attraverso cui viene mosso il flusso di corrente viene inviata ad essa. Nella fase iniziale, la potenza sarà minima e aumenterà progressivamente.

Il laser può riscaldare il liquido all'interno del disco ed evaporarlo. Come risultato di questa manipolazione, la pressione intradiscale viene ridotta, il che salva il paziente dalla sofferenza. Dopo la fine della procedura, gli attacchi dolorosi possono persistere per diversi giorni, dopo di che si fermano completamente. L'effetto completo è raggiunto in pochi mesi. Inoltre, ogni organismo è individuale e quindi è impossibile specificare la data esatta.

La ricostruzione laser riscalda il disco, che porta alla stimolazione della crescita del tessuto cartilagineo. Le nuove cellule riempiono gradualmente le fessure formate. Il risultato di tale esposizione non è la distruzione, ma il restauro.

L'intera procedura è ridotta alla puntura di un ago, che viene eseguita in anestesia locale. L'ago viene inserito nel disco interessato, un cavo laser viene inserito attraverso la puntura. Il disco viene riscaldato a una temperatura di 70 ° C, che porta all'attivazione dei processi di rigenerazione. Dopo la procedura, il paziente sarà in ospedale per diversi giorni. Tale procedura può essere utilizzata come misura preventiva contro lo sviluppo dell'ernia intervertebrale. Dopo la fine del trattamento, i medici raccomandano attenendosi a semplici regole:

  1. 1 Monitoraggio del paziente per diversi giorni dal giorno dell'intervento. Se la condizione si è stabilizzata, può essere scaricata.
  2. 2 Indossando un corsetto su una determinata parte della colonna vertebrale.
  3. 3 Ricezione di preparati speciali ad azione antinfiammatoria.
  4. 4 Divieto di massaggio e fisioterapia nella colonna vertebrale interessata.

Seguendo le semplici raccomandazioni del medico curante, è possibile sbarazzarsi di una spiacevole malattia in breve tempo. Quanto prima viene eseguita la diagnosi, tanto più velocemente è possibile iniziare a mirare all'impatto.

Informazioni generali sui metodi di trattamento

L'ernia intervertebrale è una malattia che si verifica a seguito di osteocondrosi o come conseguenza di lesioni spinali. Tra le singole vertebre c'è uno strato # 8211, un disco intervertebrale formato da tessuti fibrosi e cartilaginei. L'interstrato offre mobilità spinale. In un'ernia intervertebrale, l'integrità del tessuto connettivo viene disturbata, il centro dello strato viene spostato. Uno dei metodi principali di trattamento è il trattamento dell'ernia spinale con un laser.

Localizzato principalmente nella regione lombare e sacro.Per i cambiamenti degenerativi della colonna vertebrale sono caratteristici, localizzati nella zona interessata, il dolore, aggravato dallo sforzo fisico. Possibile disfunzione dell'intestino e delle vie urinarie, gambe deboli. Quando la protuberanza intervertebrale nel collo - vertigini, aumento della pressione. Quando posizionato nella regione toracica - costrizione, dolore, postura.

L'ernia spinale è caratterizzata dalla presenza di uno stadio di remissione, che può verificarsi senza intervento chirurgico. Il trattamento conservativo avvia l'uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei. Dai i risultati delle sessioni trazione spinale - trattamento mediante stretching, riducendo le dimensioni dell'ernia. Terapia microcorrente 8211, trattamento fisioterapico della malattia a bassa frequenza.

L'operazione è indicata per pazienti con comprovata inefficacia di altre terapie. La rimozione chirurgica di un'ernia viene utilizzata in casi estremi che richiedono cure di emergenza al paziente. Questi includono dolore insopportabile, danno d'organo persistente nella regione pelvica. L'anestesista introduce il paziente in anestesia generale. La procedura dà un risultato rapido, spesso porta a complicazioni.

Cos'è una laserterapia per l'ernia intervertebrale

Il trattamento dell'ernia con un laser viene effettuato in tre modi:

  • vaporizzazione,
  • rimozione dell'ernia chirurgica
  • ricostruzione laser di dischi spinali.

L'uso di un particolare metodo è determinato dalla dimensione dell'ernia, dalla sua qualità e dalle condizioni del paziente.

Un laser chirurgico viene utilizzato al posto di un bisturi per la rimozione chirurgica di un'ernia intervertebrale. Applicato con ernie che non possono essere curate per evaporazione o metodi conservativi, a causa delle grandi dimensioni. Un laser chirurgico è preferibile a un bisturi convenzionale. All'atto di operazione senza uso delle complicazioni laser spesso si alzano, siccome l'influenza è esposta all'area infiammata. Il laser coagula i vasi mediante cauterizzazione. Il suo utilizzo garantisce una maggiore precisione dell'operazione. L'omeostasi locale è migliore rispetto all'utilizzo di un bisturi.

Materiali correlati: ernia del disco intervertebrale lombare

La vaporizzazione laser viene utilizzata per piccole protrusioni, senza lacerazione dei gusci di tessuto connettivo. Elimina i cambiamenti patologici nella regione intervertebrale, facendoli evaporare, riducendo le dimensioni della lesione. Si svolge nella clinica, non richiede il ricovero in ospedale. L'esposizione al laser dura 30 minuti. Usato durante la procedura, anestesia locale. Il disco è irradiato con un laser sintonizzato sulla distruzione. Dopo l'intervento chirurgico, diminuisce la probabilità di ulteriore sviluppo di un'ernia intervertebrale.

La ricostruzione dei dischi con l'uso di un laser terapeutico è una terapia laser in modalità risparmio, senza distruggere la struttura tissutale intervertebrale. Utilizzato per consolidare l'effetto dell'operazione e come trattamento laser indipendente. I tessuti nell'area di irradiazione sono riscaldati, la crescita dei condrociti - cellule della cartilagine - viene stimolata. La struttura dei dischi vertebrali viene ripristinata. La procedura dura tre giorni.

Vantaggi della terapia laser per l'ernia intervertebrale

La decisione quale trattamento applicare in un caso particolare, il medico prende. Il trattamento laser è un metodo di trattamento relativamente nuovo, che dà un risultato efficace. Il vantaggio dell'uso è la possibilità di trattamento simultaneo di diverse ernie, senza pregiudizio per la salute del paziente. Certamente dovrebbe essere usato mentre la malattia non è ancora progredita in una condizione che richiede un intervento chirurgico.

Il trattamento dell'ernia intervertebrale con un laser ha indubbi vantaggi rispetto a un semplice intervento chirurgico da rimuovere, indipendentemente dalla vaporizzazione, dall'asportazione con un laser chirurgico o dalla ricostruzione dei dischi intervertebrali.

  1. La sterilità è fornita dall'uso di un laser al momento dell'intervento.
  2. L'assenza di cicatrici postoperatorie sulla pelle
  3. L'uso dell'anestesia locale è migliore dell'anestesia locale per il paziente
  4. Riduzione al minimo del rischio di danni alle strutture nervose
  5. Massima integrità del tessuto
  6. Recupero veloce

Ci sono molte discussioni sull'uso del laser durante il trattamento. Le recensioni sul trattamento laser dei pazienti stessi sono positive. È probabile che le recensioni negative individuali lascino la gente di fronte alla mancanza di professionalità del personale dell'istituzione medica. Dovrebbe considerare responsabilmente la scelta del medico curante e il luogo della procedura.

Caratteristiche della terapia laser

Il laser come assistente e strumento di un medico è stato a lungo utilizzato in medicina. Il suo appuntamento potrebbe essere diverso. In un caso, con una lunghezza d'onda breve e bassa potenza, l'azione del laser è mirata a stimolare la circolazione sanguigna e favorisce una rapida guarigione. Nell'altro, con maggiore intensità e un'onda lunga, la radiazione è in grado di distruggere le lesioni.

Ampiamente e con successo utilizzato nella medicina moderna, la rimozione del laser intervertebrale di ernia. L'operazione viene eseguita senza bisturi e anestesia profonda. La pelle trasmette il flusso luminoso, quindi il taglio non è necessario. Il paziente viene somministrato all'anestesia locale e può monitorare lo stato di avanzamento dell'operazione sullo schermo del monitor.

Vaporizzazione laser

Questo metodo di terapia consiste nell'effetto di un laser direttamente sul nucleo del disco intervertebrale. Attraverso una puntura al sito di danno, un ago viene portato con un laser, che disidrata il nucleo sporgente del disco, che porta alla sua diminuzione. Questo processo è anche chiamato denuclearizzazione del disco intervertebrale. L'intera operazione avviene sotto la supervisione di un chirurgo che eroga radiazioni in dosi. Questo metodo di trattamento è meno traumatico e pertanto non causa gravi complicanze postoperatorie.

Ricostruzione laser

Questo metodo di terapia è utilizzato principalmente nel periodo di convalescenza. Viene utilizzata una lunghezza d'onda laser corta, che stimola il flusso sanguigno e i processi metabolici nel tessuto cartilagineo, grazie al quale il recupero del disco è più veloce. Il tessuto cartilagineo si espande rapidamente, riempiendo tutti i difetti. È interessante notare che i processi di riparazione avanzata continuano diversi giorni dopo l'esposizione al laser. Il metodo è ampiamente usato dopo estese lesioni spinali, quando l'ernia è causata da danni meccanici a parti del disco.

L'efficacia della procedura

La rimozione laser dell'ernia intervertebrale porta un effetto tangibile nei primi giorni dopo la procedura. Ciò è dovuto alle proprietà terapeutiche del laser, come ad esempio:

  • aumento del flusso sanguigno e dei processi biochimici nel tessuto cartilagineo danneggiato,
  • Ha un effetto anti-infiammatorio riducendo l'edema,
  • allevia il dolore, influenzando la sua causa - un nucleo di pulpare allargato, che si disidrata e diminuisce sotto l'azione di un laser,
  • stimola la crescita del tessuto cartilagineo.

Oltre all'effetto terapeutico, il laser ha anche un effetto preventivo. Il ripristino del disco mediante terapia laser porta alla sua minore mobilità, che impedisce lo sviluppo di un'ernia in futuro.

Preparazione e conduzione della terapia

Il trattamento laser dell'ernia viene eseguito rigorosamente con determinate indicazioni. I principali sono:

  • età da 20 a 55 anni
  • mancanza di sequestro nella zona di ernia, lesioni degenerative o autoimmuni del disco,
  • dimensioni ernia non superiore a 6 mm.

La presenza di indicazioni per l'attuazione del trattamento laser è determinata da un medico neurochirurgo dopo un esame obiettivo dettagliato del paziente e l'esecuzione dei test necessari (esami generali del sangue e delle urine, esame del sangue biochimico, coagulogramma, glicemia). È anche necessario un ECG del cuore, TAC o risonanza magnetica della regione cervicale, toracica o lombare. Il paziente viene consultato da un terapeuta e un anestesista.Dopo aver eseguito tutti i tipi di studi e la disponibilità di indicazioni appropriate, il paziente è pronto per la chirurgia.

Una condizione importante per la preparazione preoperatoria non è quella di riempire lo stomaco per 10 ore prima della procedura.

L'intervento viene eseguito in anestesia locale. Il chirurgo, sotto controllo radiografico, perfora la pelle e i tessuti sottostanti con un ago del diametro appropriato fino a quando si trova nella zona del nucleo pulpare. Successivamente, attraverso la cavità dell'ago viene iniettata la guida di luce, la radiazione. Il posizionamento non richiede molto tempo, il core diminuisce molto rapidamente nel diametro.

Ulteriore recupero e riabilitazione

Il processo di recupero dopo il trattamento laser dell'ernia della colonna vertebrale è abbastanza semplice e include alcune regole. Entro 24 ore, il paziente è sotto la supervisione di un medico in un ospedale, gli vengono prescritti farmaci anti-infiammatori. Qualsiasi attività fisica dovrebbe essere esclusa per un periodo di 2-3 mesi. L'attenzione dovrebbe essere rivolta alla dieta nella direzione di ridurre le calorie. L'eccesso di peso porta a un carico eccessivo sulla colonna vertebrale. Esercizio terapia, nuoto, massaggio sono mostrati solo con il pieno recupero, sono necessari per rafforzare i muscoli.

Pro e contro

La terapia laser è apparsa relativamente di recente, ma è già riuscita a conquistare un posto speciale nel trattamento dell'ernia intervertebrale. Tra i suoi vantaggi ci sono:

  • il paziente avverte l'effetto del trattamento un paio d'ore dopo la rimozione dell'ernia,
  • la procedura è meno traumatica e viene eseguita in anestesia locale,
  • il tempo richiesto non supera i 30 minuti
  • il trattamento ospedaliero richiede solo pochi giorni
  • dopo la procedura non ci sono cicatrici
  • il contatto con il sangue è minimo, lo sviluppo di qualsiasi infezione è escluso,
  • la capacità di lavoro del paziente viene ripristinata più rapidamente rispetto a tipi alternativi di trattamento chirurgico,
  • La terapia laser può essere utilizzata per qualsiasi localizzazione dell'ernia.

Tuttavia, questo tipo di trattamento ha i suoi svantaggi:

  • negli anziani, l'uso di un laser è inefficace, a causa della scarsa capacità dei tessuti di rigenerarsi,
  • procedura piuttosto costosa
  • solo l'ernia di piccole dimensioni può essere trattata
  • l'implementazione della procedura in anestesia locale non esclude la comparsa di disagio nel paziente.

Trattamento chirurgico dell'ernia spinale come misura estrema

Per molti anni cercando di curare le articolazioni?

Il capo dell'Istituto per il trattamento delle articolazioni: "Sarai stupito di quanto sia facile curare le articolazioni prendendo ogni giorno un rimedio per 147 rubli.

Anche i giovani possono "vantarsi" di questa malattia. Come risultato di carichi distribuiti in modo improprio, i dischi tra le vertebre vengono cancellati dall'improvviso sollevamento della gravità e il tessuto perde la sua elasticità. Questa malattia è anche chiamata osteocondrosi. Nel corso del tempo, il disco inizia a gonfiarsi, questa è un'ernia. Quando diventa un esercizio un po 'semplice per il trattamento dell'ernia della colonna vertebrale, il medico prescrive farmaci e talvolta un intervento chirurgico.

  • Cos'è?
  • Varietà di ernia vertebrale
  • Ernia sequestrata
  • L'ernia di Schmorl
  • Trattamento conservativo
  • Ernia laser

Cos'è?

Spesso i pazienti si lamentano del dolore lombare, a volte il dolore si arrende alla gamba. Anche se non è un piacere economico, dovrebbe essere eseguita la risonanza magnetica, che rivela anche i minimi cambiamenti nella colonna vertebrale. Il metodo di trattamento dipende dalla dimensione dell'ernia. Se la sua dimensione è superiore a 5 mm, minaccia l'intervento chirurgico e, con dimensioni più piccole, viene utilizzato un trattamento conservativo.

Per il trattamento delle articolazioni, i nostri lettori usano con successo Artrade. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui ...

All'inizio, la malattia è asintomatica e solo a un certo punto si fa sentire. E l'immagine è questa: il muscolo nell'area degli spasmi del disco, il metabolismo è disturbato e il disco si asciuga.Oltre alla perdita di elasticità, collassa anche. Quindi immagina che questi pezzi si accumulino nella sezione sottoglottica della colonna vertebrale.

È impossibile curare l'osteocondrosi fino alla fine, si può solo accorciare il processo di sviluppo e restituire le normali funzioni vitali.

Particolarmente suscettibili a questa malattia sono le persone che sono in sovrappeso e muscoli sottosviluppati. A questo proposito, la conclusione suggerisce se stessa. I muscoli sono dati all'uomo per tirare su e spingere fuori, altrimenti si atrofizzeranno. In un linguaggio semplice, l'ernia intervertebrale si verifica da inattività prolungata dei muscoli spinali e pettorali.

Un modo per combattere l'ernia intervertebrale - trattamento dell'ernia della colonna vertebrale. Potresti chiedere perché gli atleti soffrono di ernia della colonna vertebrale? Anche se sanno tutto di flessioni e trazioni, ma molto spesso c'è un uso improprio dei muscoli. In ogni caso, questa non è una frase, e moderni metodi di trattamento dell'ernia della colonna vertebrale danno risultati positivi.

Varietà di ernia vertebrale

Quando si divide la spina dorsale nelle regioni cervicale, toracica e lombare, devo dire che l'ernia della regione toracica è la meno comune. Il fatto è che questo reparto è inattivo ed è ben riparato dai muscoli. Qui la natura stessa ha provato. E poiché il carico sui dischi è ridotto, la loro protrusione è rara. Se il tempo non si applica al trattamento dell'ernia della colonna vertebrale toracica, che si verifica ancora, possono verificarsi conseguenze più gravi.

Molto diversa è la situazione con la colonna vertebrale cervicale. Dolore al collo, frequenti mal di testa sono chiari segni di ernia intervertebrale della regione cervicale. Cosa sta succedendo? Una sostanza gelatinosa, che è il cuore del disco, viene spremuta dal disco, il tessuto attorno ad esso si infiamma, che comprime i nervi. Il trattamento di un'ernia della sezione cervicale, iniziata nel tempo, impedisce molte gravi malattie (paralisi degli arti, ictus).

La malattia si manifesta chiaramente, di solito è difficile da mancare, quindi è spesso trattata in una fase precoce. A questo proposito, è abbastanza applicare il trattamento conservatore, e qualche volta è abbastanza per trattare un'ernia spinale con rimedi di gente. A differenza del collo, spreme le radici spinali.

L'infrazione lombare si verifica a causa di gravità poco elevata, flessione impropria o inclinazione nella regione lombare. Con l'ernia lombare, il dolore si forma nella parte superiore della gamba e il pollice si muove leggermente. Innanzitutto, il trattamento dell'ernia del disco spinale è finalizzato all'eliminazione del dolore.

Per tipo di ernia spinale è diviso in:

  • ernia sequestrata,
  • L'ernia di Schmorl.

Secondo il sito di ernia intervertebrale si distinguono:

  • postero,
  • antero-laterale,
  • mediana,
  • lato,
  • combinato.

Ernia sequestrata

Questa è la variante più difficile di questa malattia, quando si verifica la cosiddetta perdita del disco, o piuttosto il suo nucleo nel canale spinale. La solita violazione può essere quasi asintomatica, ma i germogli sequestrati sono così impossibili da dimenticare. Può provocare stress, ipotermia, sollevamento pesi.
Un dolore terribile, anemia del piede, incapacità di camminare - questi sono i sintomi principali di questo tipo di ernia. Il processo infiammatorio riduce o addirittura arresta il flusso sanguigno nell'area colpita. Pertanto, la nutrizione della colonna vertebrale diventa peggiore. La difficoltà è che è difficile determinare la posizione del problema.

Anche se molti neurochirurghi insistono più spesso sulla chirurgia, questo è solo perché è prescritta la terapia analfabeta. E antinfiammatori e antidolorifici non possono arrivare al cuore. Inoltre, il rischio di recidiva è alto. Molto dipende da quanto sia competente il dottore.

L'ernia di Schmorl

Molto spesso, questa malattia è ereditaria e può comparire durante l'infanzia a causa di una rapida crescita: i tessuti molli vengono estratti e le ossa rimangono indietro nello sviluppo.Di conseguenza, si forma un vuoto, che nel tempo viene attraversato dalle placche vertebrali. Cioè, questa è una caratteristica della struttura delle vertebre, in cui il disco può collassare. Tale formazione patologica è stata descritta per la prima volta dal medico tedesco Schmorl, ha una forma arrotondata, quindi è spesso chiamata nodo.

I sintomi principali sono mal di schiena quando si è in piedi e seduti, che si placano quando si sdraia. Il trattamento competente dell'ernia della colonna vertebrale di Schmorl gli consente di evitare le sue malattie più gravi, accompagnate da un terribile dolore. Prima di tutto, è necessario portare i sistemi interni al normale funzionamento.

Trattamento conservativo

Oggi i medici preferiscono sempre più il trattamento non chirurgico delle ernie spinali. Qui gli errori sono inaccettabili, perciò è necessario rivolgersi solo a un dottore qualificato, è impossibile ritardare. La medicina moderna può superare qualsiasi forma di ernia, anche la più severa, prevenendo la disabilità. Ed è meglio visitare un neurologo almeno una volta all'anno a scopo preventivo. Il trattamento non chirurgico può essere farmacologico e senza farmaci.

La particolarità è che il trattamento medico dell'ernia della colonna vertebrale è più finalizzato ad alleviare l'infiammazione. La causa può essere eliminata solo in combinazione con altri metodi. È severamente vietato impegnarsi nell'auto-trattamento. Solo un medico può determinare il grado di abbandono, la forma dell'ernia e la complessità di un caso particolare. I primi farmaci per il trattamento dell'ernia spinale hanno lo scopo di alleviare il dolore.

In concomitanza con le medicine, si consiglia di eseguire lo stretching. Di conseguenza, viene creata una pressione alla quale l'ernia ritorna al suo solito posto. Cos'altro è "conservativo" proposto come trattamento efficace per l'ernia della colonna vertebrale?

  • Posizioni scomode e movimenti improvvisi dovrebbero essere evitati. Tutto dovrebbe essere liscio. Riposare più spesso.
  • È necessario sottoporsi a massaggi ed eseguire regolarmente esercizi di fisioterapia.
  • Se possibile, si consiglia di applicare la terapia termale e fisioterapica.
  • Seguendo le istruzioni del medico, prendere le medicine per curare l'ernia della colonna vertebrale. Tra loro sono anti-infiammatori (diclofenac, ibuprofene, ortofene) e antidolorifici. Oggi, il trattamento dell'ernia della colonna vertebrale con caripazim sviluppato per tutti i tipi di ernie intervertebrali viene proposto sempre di più. Questo farmaco è introdotto dall'elettroforesi.
  • Con dolori significativi, il blocco di Novocainic è necessariamente fatto.
  • Prova ad indossare un corsetto morbido.

Il rispetto delle regole di base e dei consigli del vertebrologo preverrà il trattamento chirurgico dell'ernia della colonna vertebrale. Esiste una categoria di pazienti che, a causa del loro stato e mobilità limitata, non possono essere curati in ospedale. In questo caso, il medico determina il regime di trattamento e i tipi di procedure che vengono eseguite sotto la supervisione di uno specialista in visita. Tale trattamento di ernia spinale a casa è più costoso di una degenza ospedaliera, ma in alcune circostanze è molto efficace.

Ernia laser

L'essenza del metodo è che un ago viene inserito nel disco intervertebrale con un canale all'interno. Attraverso questo canale viene introdotta la guida di luce, che eroga un raggio di raggi laser. I raggi, agendo sul disco, evaporano riducendo la massa e la pressione intradiscale diminuisce. Sfortunatamente, il trattamento laser dell'ernia della colonna vertebrale non rinforza il disco intervertebrale. Questo metodo è impotente con l'ernia che stringe il nervo.

L'uso del laser è adatto per piccole dimensioni di ernia. Ma in questo caso, spesso ha lo stesso effetto di un trattamento conservativo. Almeno, tale operazione non richiede anestesia generale e il paziente può essere dimesso il giorno successivo. È necessario evitare carichi e guidare un'auto per tre settimane.

Ogni giorno, presta attenzione alla colonna vertebrale, ama il movimento. Spostati e non aspettare che si ammali. Raramente una schiena sana si fa sentire.Evitare di lavorare in posizione piegata!

Ernia del disco

Ernia del disco intervertebrale o ernia intervertebrale è una malattia in cui una parte del disco si gonfia nel canale spinale e il midollo spinale è schiacciato. Nel nostro tempo, questa è una malattia molto frequente che porta a invalidità temporanea o disabilità. Il 20% di tutti i pazienti necessita di un trattamento chirurgico. Perché? Scopriamolo.

Ogni vertebra nella spina dorsale è collegata da un disco intervertebrale. Ha una struttura densa, consiste in un nucleo, che si trova nel mezzo, e anelli che circondano questo nucleo e sono costituiti da tessuto connettivo. I dischi intervertebrali rendono la colonna vertebrale forte e flessibile. Ci sono molte malattie che portano alla distruzione dei dischi intervertebrali, che includono, ad esempio, l'osteocondrosi.

Cause di malattia
Sintomi di ernia intervertebrale
Diagnosi di ernia spinale
Metodi di trattamento
Terapia fisica
Come prevenire l'ernia

Il più delle volte, un'ernia si trova nella colonna lombare, perché è in questo reparto che il carico principale cade. È estremamente raro trovare un'ernia nella colonna vertebrale cervicale e toracica.

Il picco della malattia è di 25 - 50 anni. È raro trovare questa malattia nei bambini e, se si verifica, è congenita. Anche le persone anziane non hanno ernie intervertebrali, poiché la mobilità del disco intervertebrale diminuisce con l'età.

Fondamentalmente, un'ernia della colonna vertebrale si forma come una complicazione dell'osteocondrosi, varie infezioni e lesioni, come pure a causa di un metabolismo compromesso e di una postura scorretta. Inoltre, la malattia può verificarsi con un forte aumento della pressione nel disco intervertebrale. Questo può accadere quando:

  • rimbalzare o cadere sulla schiena,
  • sollevando un oggetto pesante da terra
  • una svolta brusca al lato.

Fattori predisponenti

Come accennato in precedenza, la causa principale della malattia è l'osteocondrosi. Pertanto, le persone con questa malattia sono inclini a ernia intervertebrale. Anche qui ci sono persone con uno stile di vita sedentario:

Inoltre, un'ernia intervertebrale può svilupparsi in persone che sollevano pesi ogni giorno, sono sovrappeso o hanno una curvatura della colonna vertebrale.

Sintomi e segni di ernia spinale

Il sintomo iniziale di un'ernia intervertebrale è il dolore. Il più delle volte, appare al momento del sollevamento pesi, una brusca svolta della schiena. Inizialmente, il dolore della malattia è noioso e permanente. Il paziente avverte un aumento del dolore quando si tossisce, si starnutisce, si esercita, si rimane in piedi o seduti in modo prolungato.

Dopo un po 'di tempo, quando l'ernia aumenta di dimensioni, il dolore appare nella coscia, nella natica e nella gamba. Il dolore diventa acuto e sparo, compare l'intorpidimento degli arti.

Il prossimo sintomo di un ernia del disco è l'impossibilità di movimento nella parte bassa della schiena. A causa del dolore, i muscoli lombari si stringono e il paziente non può raddrizzare completamente. Circa sei mesi dall'inizio della malattia, il paziente ha una postura.

Inoltre, quando questa malattia si rompe sgabello - stitichezza o diarrea, c'è un ritardo o incontinenza di urina, così come una violazione della potenza.

Spesso ci sono segni di danni al sistema nervoso autonomo: una diminuzione della temperatura della pelle, dei suoi pastos, una violazione della sudorazione e un aumento della secchezza cutanea.

L'ernia cervicale e toracica si presenta allo stesso modo. Il paziente avverte dolore, intorpidimento e formicolio delle dita, vertigini e curvatura della colonna vertebrale.

Diagnosi: come il medico fa questa diagnosi

L'ernia del disco intervertebrale è una delle cause più comuni di lombalgia. Ma ancora, per la diagnosi si stanno facendo molte ricerche per escludere varie infezioni, tumori, ferite e disordini circolatori nel midollo spinale.Se il mal di schiena ti disturba per 2 mesi, dovresti consultare immediatamente un medico. Il trattamento precoce aiuterà ad evitare le gravi conseguenze della malattia e della disabilità.

Pazienti i cui segni di un'ernia intervertebrale si sono sviluppati in condizioni come:

  1. recenti infortuni alla schiena
  2. bambini e adolescenti
  3. alta temperatura
  4. il mal di schiena è come una scossa elettrica,
  5. il dolore alla schiena si verifica a riposo e non è associato a movimenti,
  6. il mal di schiena dà al perineo, alla vagina, allo stomaco, al retto, alle gambe,
  7. il mal di schiena è accompagnato da disturbi mestruali,
  8. il mal di schiena si verifica durante il pasto, la defecazione e i rapporti sessuali,
  9. l'apparenza di debolezza nelle gambe, che aumenta con il camminare,
  10. il dolore alla schiena si placa in posizione eretta e aumenta mentre si sdraia,
  11. il dolore non diminuisce per più di 7 giorni e progredisce.

Oggi, un'accurata diagnosi di una malattia come l'ernia intervertebrale aiuta a fornire i seguenti studi: tomografia computerizzata e risonanza magnetica nucleare. Questi metodi diagnostici aiutano a vedere le esatte dimensioni dell'ernia della colonna vertebrale, determinano la struttura della colonna vertebrale a vari livelli e determinano la relazione tra l'ernia e il midollo spinale e i nervi.

Il trattamento dell'ernia intervertebrale è un processo lungo. Il paziente mostra un riposo a letto prolungato per 2 - 3 mesi. In questo momento, al paziente vengono prescritti antidolorifici e farmaci antiinfiammatori non steroidei - Nise, Diclofenac, Voltaren e altri.

In alcuni casi, ai pazienti vengono prescritti ormoni corticosteroidi. Per ridurre il dolore, vengono mostrati una posizione di schiena con le gambe sollevate e un cambiamento periodico della posizione del corpo.

Circa un mese dopo l'inizio della malattia, il dolore si attenua, ma questo non significa che la malattia sia passata. Per il pieno recupero è necessario non rompere il riposo a letto e consentire il recupero dei dischi intervertebrali.

Nel periodo acuto, viene utilizzato il metodo di stretching spinale. Questo è un metodo di trattamento piuttosto vecchio, ma recentemente è stato usato molto spesso. Quando si verifica una trazione, si verifica una caduta di pressione nello spazio intervertebrale e l'ernia viene "aspirata". Per eseguire questa manipolazione, è necessario scegliere la giusta direzione di azione e la forza appropriata per non danneggiare la colonna vertebrale e non aggravare il decorso della malattia.

In alcuni casi, i medici raccomandano che il paziente compia un'estensione basata sul dolore. Con la corretta procedura, il dolore diminuirà.

Per il trattamento delle articolazioni, i nostri lettori usano con successo Artrade. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui ...

Se entro 2 mesi il dolore non scompare, ci sono disfunzioni degli organi pelvici, impotenza e intorpidimento delle gambe, è indicato il trattamento chirurgico.

Trattamento chirurgico

Esistono diversi tipi di operazioni:

Trattamento del laser intervertebrale di ernia. Questo metodo è indicato come chirurgia minimamente invasiva. La tecnica consiste nel seguente: una guida di luce viene inserita nel disco intervertebrale, che riscalda gli elementi del nucleo ed evapora l'acqua. L'evaporazione dell'acqua porta ad una diminuzione della dimensione del nucleo del disco e, di conseguenza, una brusca diminuzione della protrusione erniaria. Questo tipo di intervento chirurgico viene utilizzato solo per l'ernia spinale non complicata.

I vantaggi di questa operazione - in un piccolo trauma. Inoltre, un basso livello di alterazioni anatomiche rimane dopo l'intervento chirurgico. Questi fattori riducono la degenza ospedaliera del paziente dopo l'operazione fino a 3 giorni e l'intera riabilitazione non richiede più di un mese.

Ma c'è un lato negativo di questo metodo. Dopo tutto, il laser stesso rimuove l'acqua dal disco e, a causa di ciò, la protrusione erniaria viene ridotta e il laser non ha un altro effetto terapeutico e la struttura del disco vertebrale non si ripristina.Inoltre, dopo aver utilizzato il laser nel segmento del motore vertebrale, si sviluppa un'infiammazione accompagnata da edema e germogliamento vascolare.

La terapia laser è utilizzata relativamente di recente, quindi non ci sono dati esatti sugli effetti a lungo termine di questa procedura. Da quanto sopra, possiamo concludere che le possibilità della chirurgia laser sono estremamente limitate.

Per la chirurgia radicale includere discectomia. Durante tale operazione, l'ernia intervertebrale viene rimossa dal disco interessato. Dopo aver rimosso il disco malato, il medico posiziona l'impianto, spesso in titanio. Con esso, la struttura anatomica del segmento motorio vertebrale è preservata. Tali operazioni vengono eseguite con ernie complicate, così come con quelle semplici.

Un fatto interessante è che nel 10% dei casi un'ernia intervertebrale non si trova nei pazienti. Ciò suggerisce che il dolore è stato causato da altri motivi che sono impossibili da influenzare chirurgicamente. Un altro 15-20% rimane insoddisfatto dopo l'operazione per vari motivi.

Questi fatti rendono necessario rivedere periodicamente le indicazioni per il trattamento chirurgico delle malattie della colonna vertebrale, comprese le ernie. L'operazione viene eseguita solo sotto severe indicazioni, e in altri casi tutte le malattie sono trattate in modo conservativo. Il periodo di recupero dopo tale intervento dura diversi mesi.

Esercizio terapeutico per riparare i dischi intervertebrali

Il disco intervertebrale può sporgere in qualsiasi direzione, quindi quando si eseguono gli esercizi è necessario monitorare il dolore. Se non c'è dolore, sentiti libero di continuare a farlo.

Se durante l'esercizio c'è stato un leggero dolore - non arrenderti, ma fallo con attenzione, senza movimenti bruschi. Se, quando si esegue un esercizio, un dolore acuto appare nella colonna vertebrale, significa che non può ancora essere fatto. Ripeti periodicamente questo esercizio e se il dolore diminuisce con il tempo, significa che sei sulla strada giusta.

All'inizio del trattamento dell'ernia intervertebrale, evitare esercizi per torcere il busto. Evita anche di saltare e di saltare nella parte posteriore. Gli esercizi dovrebbero essere eseguiti 5 - 6 volte al giorno.

Una serie di esercizi divisi per 3 e ogni volta per eseguire nuovi movimenti. È necessario iniziare una lezione con esercizi leggeri, passando gradualmente a quelli più complessi. Non provare per 1 giorno a recuperare la salute - non funzionerà. Il compito della fisioterapia è un allungamento graduale della colonna vertebrale e il miglioramento della circolazione sanguigna nell'area colpita.

Esercizi per allungare la colonna vertebrale

Questi esercizi sono eseguiti per ridurre il dolore e creare le condizioni per il restauro della colonna vertebrale.

  • Trazione su una tavola inclinata. Questo esercizio dovrebbe essere fatto ogni giorno per 5 o 20 minuti. Per eseguire l'esercizio hai bisogno di una tavola larga, con cinturini lunghi 50 cm attaccati ad un bordo, le spalline devono essere attaccate alla larghezza delle spalle. La scheda deve essere impostata ad un'altezza di 1 metro o leggermente più alta. Il paziente giace sul tavolo sullo stomaco o sulla schiena, mettendo le mani nelle cinghie. Riparano il cingolo scapolare del paziente. Durante lo stretching tutti i muscoli del corpo dovrebbero essere il più rilassati possibile. L'esercizio fisico non dovrebbe ferire.
  • Trazione inclinata in avanti. Devi prendere uno sgabello stretto per appenderti alle spalle, mettere un cuscino in cima e sdraiarti sulla sua pancia. Il peso corporeo deve essere distribuito tra le braccia, le gambe e il supporto sotto l'addome. Durante l'esercizio, i muscoli dovrebbero essere il più rilassati possibile, la respirazione viene eseguita dalle sezioni superiori dei polmoni.
  • Canottaggio a quattro zampe. Muoviti a quattro zampe per la stanza senza piegare le mani.
  • Nuoto. Gli esercizi in acqua non hanno un grande carico sulla colonna vertebrale. È meglio nuotare sulla schiena o gattonare.Quando si nuota con i reggiseni, i muscoli della schiena e del collo sono fortemente tesi, quindi nelle fasi iniziali è meglio escludere questo stile di nuoto.

Esercizi che aumenteranno la forza dei muscoli e dei legamenti della colonna vertebrale

Lo scopo di questi esercizi è quello di migliorare la circolazione del sangue nella colonna lombare, quindi quando lo fai concentrati sulla parte bassa della schiena.

  1. Sdraiati sulla schiena, piega le ginocchia, metti le mani sul tuo corpo. Appoggiati sulle scapole, sulle spalle e sui piedi e solleva il bacino. Blocca nella posizione superiore per alcuni secondi e più in basso. Ripeti l'esercizio più volte.
  2. Mettiti a quattro zampe e contemporaneamente alza il braccio e la gamba opposti. Bloccare in questa posizione per alcuni secondi e tornare alla posizione iniziale. Esercizio ripetuto 5 - 7 volte.
  3. Sdraiati sullo stomaco, metti le mani di entrambe le mani sotto il mento. Allo stesso tempo, sollevare le braccia, il petto e la testa, ma non sollevare le gambe, il bacino e l'addome dal pavimento. Correggere questa posizione per 5 - 7 secondi, quindi abbassare. Ripeti 3 - 5 volte.

È impossibile curare completamente una malattia difficile chiamata ernia intervertebrale, ma se si seguono certe regole, si può vivere una vita piena senza complicazioni.

Quando sollevi pesi devi piegare le ginocchia, non la schiena.

Quando si trasporta un carico, è meglio tenerlo vicino a te. Questo riduce la pressione sulla colonna vertebrale.

Quando si trasferisce la gravità non si può piegare e non piegarsi bruscamente.

Non puoi portare cose pesanti in una mano, specialmente su lunghe distanze. È necessario distribuire uniformemente il carico su entrambe le mani.

prevenzione

Tutti sanno che è meglio prevenire lo sviluppo della malattia che curarla. Questo è particolarmente importante nelle malattie della colonna vertebrale. È molto importante sapere come prevenire lo sviluppo di un'ernia del disco.

  • Quando cammini, tieni la schiena e la testa dritta, non allungare il collo in avanti.
  • Quando sei seduto, appoggiarsi allo schienale di una sedia, tieni la schiena dritta, i piedi dovrebbero essere sul pavimento. È meglio usare un poggiapiedi in modo che le ginocchia siano sopra i fianchi.
  • Devi dormire su un duro schermo coperto da un materasso sottile. Su un letto morbido puoi dormire sullo stomaco. È meglio dormire su speciali materassi ortopedici, che sono fatti secondo la fisiologia della colonna vertebrale.
  • Non mangiare troppo. L'eccesso di peso è un duro colpo alle tue spalle. Mangia Mangia proteine ​​per lo sviluppo muscolare e calcio per le ossa. È importante usare il potassio per il normale metabolismo del sale dell'acqua e la vitamina C, che rinforza i tendini ei legamenti. Assicurati che nella dieta dovrebbero essere prodotti animali - carne, pollame, pesce, latte, formaggio. Contengono aminoacidi che sono necessari per la sintesi completa delle proteine. Cerca di mangiare meno cibo in scatola e più congelato. Per quanto riguarda le bevande, dai la preferenza al kissel e alle tisane. Può essere menta, rosa canina, erba di San Giovanni, corda, origano e altre erbe. È meglio rifiutare il caffè. Inoltre, il sistema osseo è gravemente colpito da sale, zucchero, vari condimenti, piatti fritti e affumicati.
  • Abbandona le cattive abitudini. La nicotina ha un effetto restringente sui vasi sanguigni, privando così i dischi intervertebrali di una buona alimentazione.
  • Vai a nuotare Questo sport è l'ideale per le persone con ernia intervertebrale. Se non puoi frequentare la piscina, allora devi eseguire esercizi fisici a casa.

La cosa principale - ricorda che non puoi auto-medicare e ignorare le raccomandazioni dei medici. Il trattamento precoce ti aiuterà a salvare una vita piena.

Fatto importante:
Malattie articolari e peso in eccesso sono sempre associate tra loro. Se si perde peso in modo efficace, la salute migliorerà. Inoltre, quest'anno perdere peso è molto più facile. Dopo tutto, è apparso un mezzo che ...
Un famoso dottore dice >>>

Trattamento laser dell'ernia spinale (vaporizzazione laser del disco)

Il mal di schiena, che è spesso causato da un'ernia del disco, è un problema che 5 su 1.000 persone affrontano ogni anno in tutto il mondo: in solo il 60% - 80% dei casi, il dolore radicolare viene trattato con successo con metodi terapeutici. I restanti pazienti ricorrono al trattamento chirurgico.

A causa del numero significativo di casi di questa malattia e del lungo periodo di recupero, che è intrinseco nella chirurgia classica aperta del disco intervertebrale, vi è una costante ricerca di metodi di trattamento meno invasivi (con il minimo intervento nel tessuto umano).

La vaporizzazione laser percutanea del disco intervertebrale (CHLVD) è uno dei cosiddetti metodi di trattamento "minimamente invasivi". L'idea di usare il trattamento laser delle ernie spinali apparve nei primi anni '80 del XX secolo.

Il principio di ChLVD si basa su un concetto che considera il disco intervertebrale come un "sistema idraulico chiuso", che consiste in un nucleo gelatinoso - una sostanza sciolta contenente una grande quantità di acqua, circondata da un anello fibroso (guscio denso). Aumentare il contenuto di acqua nel nucleo gelatinoso porta ad un aumento sproporzionato della pressione all'interno del disco, che causa la "fuoriuscita" del contenuto. I dolori radicolari che accompagnano l'ernia del disco sono il risultato della compressione delle radici nervose.

La riduzione della pressione intradiscale fa sì che il contenuto erniario si ritiri verso il centro del disco, il che porta ad una diminuzione della compressione del nervo e del sollievo dal dolore. Questo meccanismo è la base della vaporizzazione, in cui l'acqua dal nucleo gelatinoso evapora utilizzando un laser a fibra ottica, che, in anestesia locale, viene iniettato attraverso un ago sottile nel disco intervertebrale.

Infatti, la procedura può essere eseguita "ciecamente" (sotto il controllo visivo di ciò che accade all'interno del disco attraverso l'endoscopio), ma di regola la posizione corretta viene verificata utilizzando la fluoroscopia su due piani, a volte la tomografia computerizzata o, più raramente, la risonanza magnetica.

Oltre all'evaporazione dell'acqua, l'aumento della temperatura porta ad un cambiamento nella struttura del nucleo pulpare, limitando la sua capacità di attrarre acqua e, quindi, impedisce l'aumento della pressione intradiscale.

Controindicazioni al trattamento del laser dell'ernia spinale

Poiché il principio CHLVD si basa sul concetto di "sistema idraulico chiuso", questo metodo di trattamento non si applica alle ernie con l'integrità dell'anello fibroso (presenza di estrusione del disco - perdita del contenuto del nucleo polposo oltre l'anello fibroso o ernia sequestrata - allo stesso modo in cui i pezzi del nucleo cadevano separati nel canale spinale).

Un'altra controindicazione può essere un restringimento del disco intervertebrale o anomalie della struttura delle vertebre, che complicano l'accesso chirurgico al disco.

Efficienza e benefici della vaporizzazione laser del disco

Secondo la ricerca, il successo dell'operazione varia dal 75% all'87%. Nel 4,4% - 25% dei casi, si può osservare un effetto terapeutico insufficiente (dolore residuo) o recidiva dell'ernia, che a volte porta alla necessità di un ulteriore trattamento chirurgico.

La complicazione più significativa e spesso descritta è la spondilodiscite (infiammazione dei tessuti del disco intervertebrale e (o) vertebra) asettica e settica (microbica), la cui frequenza varia da 0 a 1,2%.

I potenziali benefici medici ed economici derivanti dall'uso della vaporizzazione laser percutanea del disco intervertebrale sono piuttosto alti. La procedura viene eseguita attraverso un piccolo foro nella pelle, quindi il trauma chirurgico viene ridotto e il periodo di recupero dura meno.

A causa della minimizzazione della chirurgia, la riabilitazione è solitamente possibile entro pochi giorni dopo il trattamento (ovviamente, con alcune limitazioni dell'attività fisica), il che rende la PFAS un'alternativa degna alla chirurgia convenzionale.

Saremo lieti di lasciare feedback e esperienza di successo nella realizzazione di laser terapia per l'ernia spinale.

Aree e tipi di esposizione

Le principali aree di impatto (forse il loro uso separatamente o una combinazione):

  • segmento spinale
  • focus sulla malattia,
  • punti di agopuntura
  • fascio neurovascolare.

La terapia con obiettivi diversi implica una diversa intensità di radiazione, una determinata posizione del radiatore, il numero di procedure (5-15) e la loro frequenza. In particolare, il trattamento laser è particolarmente efficace per il rachide cervicale.

L'effetto del radiatore avviene attraverso la superficie anterolaterale del collo e la distanza dal disco intervertebrale danneggiato (ernia) non supera i 5 centimetri.

Tra i tipi più comuni di laser terapia può essere chiamata una ricostruzione del disco intervertebrale, con la somma delle radiazioni all'ernia con un ago speciale.

Il laser attiva il processo di formazione di nuove cellule cartilaginee, a seguito del quale la cartilagine viene gradualmente ricostruita.

Un'altra direzione relativamente nuova nel trattamento della colonna vertebrale è la fosite laser, cioè l'irradiazione di un farmaco precedentemente applicato alla pelle nella zona desiderata per la sua migliore penetrazione nel corpo.

A volte viene presa la decisione di rimuovere un'ernia con un laser. Ma per una tale operazione, devono essere soddisfatte determinate condizioni:

  • età - 20-50 anni
  • sporgenza erniaria - non più di 6 mm, senza complicazioni,
  • la durata della malattia non supera i 6 mesi,
  • l'inefficacia dei farmaci e dei metodi non farmaceutici,
  • la presenza di osteocondrosi.

La vaporizzazione laser viene effettuata con il controllo di un apparecchio a raggi X o di un tomografo computerizzato e in anestesia locale. L'ago per puntura viene inserito a una profondità di circa 2 centimetri, direttamente nella cartilagine del disco intervertebrale.

Attraverso questo ago, il neurochirurgo passa la guida del filo-luce. L'energia del laser riscalda il nucleo del disco intervertebrale a 70 gradi - il liquido evapora, la proteina viene denaturata. Il disco si riduce di dimensioni insieme all'ernia, senza modificare il tessuto interno gelatinoso.

Controindicazioni e complicazioni

Tra le possibili controindicazioni alla chirurgia:

  • neoplasie benigne nell'area di impatto (nevi, ecc.),
  • tubercolosi attiva,
  • diabete mellito
  • tireotossicosi,
  • polmonare / insufficienza cardiaca di 3 gradi,
  • angina pectoris
  • l'anemia,
  • ictus emorragico.

Complicazioni che possono verificarsi dopo la rimozione dell'ernia laser - alcuni disturbi, mal di testa o vertigini, a volte - aumento del dolore (a causa dell'attivazione dei processi metabolici nella colonna vertebrale).

Molto spesso ciò accade dopo il primo corso introduttivo delle procedure. Il secondo corso è medico. L'ultimo corso è effettuato a 5-6 mesi di trattamento.

Vantaggi della terapia laser

Cosa si può ottenere con l'uso di questo approccio moderno nel trattamento della colonna vertebrale?

  • Evitare l'assunzione di una varietà di farmaci noti per avere effetti collaterali sugli organi. In particolare, alcuni farmaci antinfiammatori nella soppressione delle reazioni chimiche nel corpo possono peggiorare l'afflusso di sangue della cartilagine, che è altamente indesiderabile nel trattamento dell'ernia intervertebrale.
  • Attiva le capacità nascoste del corpo, le sue difese.
  • Migliora la microcircolazione. Pertanto, i farmaci sotto forma di compresse o iniezioni saranno meglio assorbiti penetrando nelle strutture della cartilagine.

Infine, il trattamento laser viene eseguito su base ambulatoriale, il che è certamente confortevole.

La decisione sulla possibilità di utilizzare la terapia laser è presa dal medico curante sulla base dei dati sulla malattia, sulle caratteristiche individuali del paziente.

Trattamento senza chirurgia

L'obiettivo principale per qualsiasi paziente con una diagnosi di ernia intervertebrale è il sollievo del dolore e altre manifestazioni della malattia. Si raccomanda di iniziare con un ciclo di trattamento conservativo (non chirurgico). Spesso la giusta combinazione di procedure viene selezionata per tentativi ed errori. Le seguenti opzioni sono possibili per alleviare il dolore nella regione cervicale e lombare:

  • Varie opzioni per la terapia fisica.Può includere esercizi con un piccolo carico d'urto, un delicato allungamento della colonna vertebrale per alleviare la pressione sulle radici nervose, yoga, alternando calore e freddo. Molti pazienti beneficiano della terapia manuale, ad esempio la chiropratica o l'agopuntura.
  • Trattamento farmacologico Per un ciclo di terapia, uno specialista può prescrivere farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), antidolorifici narcotici, steroidi antinfiammatori o iniezioni epidurali.
  • Lo stile di vita cambia. A seconda della situazione, eliminare il dolore aiuterà: perdere peso, abbandonare cattive abitudini, migliorare la postura da solo o con l'aiuto di corsetti, uno stile di vita più attivo.

Se i metodi conservativi e alternativi non hanno portato a una riduzione del dolore e dell'infiammazione, è necessario considerare le opzioni per la rimozione chirurgica dell'ernia.

Tipi di operazioni

Esistono vari tipi di operazioni per rimuovere le sporgenze nella regione cervicale o lombare. La scelta della procedura è determinata dalle condizioni del paziente, dalle principali malattie e dal grado di danneggiamento del disco e dei nervi vicini:

  • L'opzione più comune è una procedura chiamata discectomia. Questa rimozione non è solo un'ernia, ma anche un disco intervertebrale (in tutto o in parte). Tale operazione è considerata il gold standard, ma è anche una procedura invasiva seria che richiede un'anestesia generale, una lunga degenza ospedaliera e un difficile percorso di riabilitazione.
  • Un'altra opzione è la microdiscectomia. Questa rimozione è solo una sporgenza. Lo svantaggio è la possibilità di riformare un'ernia.
  • La decompressione laser percutanea del disco è un'operazione che rappresenta un'alternativa più sicura ed efficace alla discectomia. La terapia laser può trattare anche casi avanzati di danni al disco e alle radici nervose. Sfortunatamente, non tutti i pazienti possono essere candidati idonei.

Di particolare interesse è la terapia laser, come la procedura più delicata ed efficace.

Laser terapia

Il metodo, che si basa sulla vaporizzazione (evaporazione) di un'ernia, agisce a livello cellulare, stimolando i naturali processi di guarigione del corpo. La terapia laser è utilizzata con successo per trattare problemi alla colonna vertebrale e fornisce il risultato anche quando altri metodi erano impotenti. Può essere usato come:

  • Supplemento alle cure mediche.
  • Trattamento preoperatorio
  • Terapia postoperatoria per accelerare la guarigione.
  • Sistema di controllo del dolore a lungo termine.
  • Trattamento di lesioni acute.

Il trattamento dell'ernia spinale con un laser è una procedura medica che utilizza l'energia luminosa altamente focalizzata.

Indicazioni e controindicazioni

La terapia laser è progettata specificamente per i pazienti che soffrono di forti dolori agli arti, nelle regioni lombosacrali e cervicali. È anche raccomandato per i pazienti che non riescono a liberarsi delle sensazioni dolorose con l'aiuto di un trattamento conservativo. L'ernia del lombosacrale o di qualsiasi altro deve essere confermata con mezzi strumentali: esami a raggi X, risonanza magnetica, TAC, mielografia, discografia.

Tale operazione non è raccomandata se il paziente ha:

  • Il dolore non si verifica a causa di un'ernia del disco.
  • Artrite delle articolazioni vertebrali o speroni, che provoca dolori simili.
  • Grandi frammenti del nucleo pulpare si trovano all'esterno dell'anello fibroso.
  • Grave stenosi del canale spinale dovuta alla crescita ossea.
  • Spondilolistesi di secondo o terzo grado.
  • Cancro della colonna vertebrale.

Progresso della procedura

La decompressione laser del disco viene eseguita su base ambulatoriale utilizzando l'anestesia locale nella regione collo o lombare. L'operazione è l'introduzione di un ago sottile nel disco erniato sotto controllo a raggi x.Successivamente, una guida di luce in fibra viene inserita attraverso l'ago, attraverso il quale l'energia del laser è diretta ad evaporare una piccola parte del nucleo del disco. La vaporizzazione serve a creare un vuoto parziale, aspirando l'ernia dalla radice del nervo. È anche possibile rimuovere piccoli frammenti ossei. L'effetto di solito viene immediatamente.

Il paziente lascia il tavolo operatorio con una piccola benda e può tornare a casa dopo 24 ore. Molto spesso, i pazienti riprendono una vita normale dopo 4-5 giorni.

Poiché viene utilizzato solo un ago sottile, non è necessario eseguire una grande incisione. A questo proposito, il paziente riesce ad evitare gli spiacevoli effetti della chirurgia a cielo aperto nella regione lombare. La prioritizzazione è la rimozione di una piccola parte del disco, quindi non c'è una successiva instabilità spinale. La maggior parte delle complicazioni che possono verificarsi con la chirurgia aperta sono eliminate con questa procedura efficace.

vantaggi

L'energia luminosa concentrata attrae ossigeno, sostanze nutritive e fluido nelle aree danneggiate durante ogni sessione di trattamento. La ricostruzione laser dei dischi intervertebrali crea un ambiente ideale per la guarigione, il ripristino delle funzioni e l'eliminazione del dolore. Vantaggi della procedura:

  • Effetto anti-infiammatorio
  • Divisione cellulare accelerata e crescita.
  • Miglioramento della riparazione tissutale
  • Immunostimolazione.
  • Migliorare la circolazione sanguigna.
  • Aumento dell'attività metabolica.
  • Rilassamento muscolare
  • Stimolazione della rigenerazione nervosa.
  • Miglioramento dell'attività vascolare.
  • Trauma minimo
  • Trattamento ambulatoriale
  • Recupero veloce

Casi di cura riusciti sono la prova che la vaporizzazione laser porta alla biostimolazione, alla riparazione e alla crescita dei tessuti, nonché alla riduzione dell'infiammazione. La terapia laser è sicura e garantisce risultati sorprendenti nell'eliminazione del dolore.

Il trattamento dell'ernia intervertebrale con un laser consente di accelerare il processo di guarigione e di curare la condizione. Una tale operazione per rimuovere la sporgenza erniaria porta immediatamente sollievo. La sindrome del dolore viene eliminata, l'infiammazione diminuisce, il recupero dei tessuti danneggiati inizia. L'effetto è di solito a lungo termine. Per molti pazienti, dura per il resto della sua vita.

In alcuni casi è necessario un trattamento periodico di mantenimento. L'operazione non ha effetti collaterali, quindi la procedura può essere eseguita per tutta la vita del paziente.

Ulteriori informazioni

  • Cosa fare con il dolore lombare acuto?
  • Come rimuovere un mal di testa per l'osteocondrosi cervicale
  • Sintomi e trattamento dell'ernia vertebrale
  • Ernia sequestrata
  • Disco erniato nell'osteocondrosi
  • Che cosa causa l'ernia intervertebrale?

Trattamento di ernia della colonna vertebrale con un laser: recensioni positive

Molto spesso, le malattie spinali sono così complicate da richiedere interventi chirurgici o di altro tipo. Ad esempio, questo si riferisce a un'ernia. Nelle fasi iniziali, puoi liberartene con l'aiuto di massaggi o altri metodi non chirurgici. Ma nelle fasi successive c'è bisogno di procedure più complesse. Il trattamento dell'ernia intervertebrale con un laser è particolarmente efficace.

Come è il processo di trattamento

Molti, prima di rivolgersi ai medici, cercano qualsiasi informazione su questa procedura nella rete o chiedono agli amici, e trovano recensioni per lo più positive. Il trattamento laser è il seguente. Un ago con una guida di luce laser viene inserito nel disco attraverso un piccolo foro. Dal momento che i tessuti molli per la radiazione direzionale sono perfettamente permeabili, i medici hanno l'opportunità, con quasi nessuna interruzione del tegumento, di effettuare il trattamento laser. Quando la temperatura aumenta, le aree danneggiate del disco semplicemente evaporano e ogni metodo utilizza il proprio metodo.

Durante l'operazione, a causa di una certa temperatura, non solo il paziente si libera dell'ernia, ma anche la rigenerazione dei tessuti cartilaginei danneggiati. Il paziente in questo momento è cosciente e può osservare il processo, la cui immagine viene visualizzata sul monitor. La procedura dura per un tempo molto breve - 10 minuti, in casi rari - un po 'più lunghi. In questo caso, il laser può influenzare in modo assoluto tutte le parti della colonna vertebrale.

Il trattamento dell'ernia spinale con un laser è molto efficace nel trattamento di pazienti con formazioni patologiche fino a 6 mm di dimensione. Il ricovero dopo l'intervento dura solo 3 giorni, e dopo la procedura non ci sono cicatrici, né sulla pelle né sulle strutture nervose. La possibilità di instabilità nel segmento motore è zero.

Oltre ai vantaggi del trattamento laser dell'ernia, questo metodo presenta degli svantaggi. Poiché questo non è un metodo radicale, la riduzione del disco è insignificante, quindi in futuro potrebbe essere necessario ripetere la stessa procedura. Inoltre, la terapia laser viene eseguita utilizzando l'anestesia locale, in modo che il paziente possa provare un certo disagio nell'area trattata mentre il medico sta lavorando.

Un trattamento completo è d'obbligo

Il trattamento dell'ernia vertebrale richiede un approccio integrato. Naturalmente, la radiazione laser non solo può salvare il paziente da un'ernia, ma anche rafforzare i frammenti del disco danneggiati. Ciò ridurrà la probabilità di una tale protrusione in futuro, ma non eliminerà la possibilità di una ricaduta. Pertanto, al fine di evitare ripetuti casi di malattia, si raccomanda che il paziente si impegni in un trattamento complesso.

La terapia laser per l'ernia diventerà più efficace se dopo ricorrere a metodi quali:

Qualsiasi di queste procedure avrà un effetto benefico sui muscoli della schiena, rafforzandoli in modo significativo. Inoltre, è possibile continuare questo trattamento sia nella stessa clinica dove l'operazione è stata eseguita con un laser, sia in altre istituzioni mediche. Il compito del trattamento complesso consiste in due fasi importanti che sono interconnesse. La rimozione di un'ernia con un laser, detta anche vaporizzazione laser di ernie di dischi intervertebrali, è solo la rimozione della causa alla radice. E il successivo miglioramento con l'aiuto del complesso è anche la prevenzione di questo problema.

Caratteristiche del periodo di riabilitazione

Come nel caso di qualsiasi altro intervento chirurgico, dopo una tale procedura come trattamento laser di un'ernia spinale, il paziente deve seguire un corso di riabilitazione. In questo caso, il periodo di recupero può durare circa un mese. In questo momento è necessario soddisfare un numero di prescrizioni:

  1. Durante le prime due settimane, il paziente deve assumere una varietà di farmaci non steroidei che hanno effetti anti-infiammatori. Questo può essere Movalis o Celebrex, così come un certo numero di altre medicine prescritte da un medico.
  2. Durante tutto il mese, è necessario abbandonare completamente le procedure come il massaggio o l'effetto dell'elettricità sulla colonna vertebrale incline alla chirurgia. Allo stesso tempo è possibile effettuare la terapia magnetica.
  3. L'intero primo mese dopo che l'ernia è stata vaporizzata, al paziente è proibito esercitare attivamente, ad esempio, andare in piscina o andare in palestra. Si consiglia di fare ginnastica dopo il recupero: questa sarà la seconda fase, rinforzando l'effetto dell'operazione. Nel frattempo, una persona può camminare, guidare un'auto, fare varie faccende sulla casa, ma allo stesso tempo non affaticare troppo. Pertanto, il lavoro in giardino o il movimento dei mobili è meglio rimandare a più tardi.
  4. Molti medici raccomandano di indossare un corsetto dopo la procedura, riducendo il carico sull'area operata della colonna vertebrale. È vero che un tale corsetto può essere inutilmente dopo l'intervento chirurgico per rimuovere un'ernia del rachide cervicale.

Se non si seguono queste raccomandazioni, l'effetto del trattamento di ernia con un laser sarà significativamente ridotto.Infine, possiamo parlare dei risultati della procedura 2 mesi dopo l'operazione. Molti si sentono sollevati subito. Tuttavia, nella colonna vertebrale operata per altri due mesi la pressione continuerà, così come le cicatrici dell'anello fibroso.

Sul trattamento video della colonna vertebrale con un laser:

Ulteriore stile di vita

Molte persone credono che il trattamento dell'ernia intervertebrale finisca in un periodo di riabilitazione. Ma per evitare il ripetersi di un'ernia nella colonna vertebrale, è necessario mantenere uno stile di vita corretto. Prima di tutto, hai bisogno di:

  • Guarda il tuo peso
  • Rafforza i muscoli costantemente
  • Vai a nuotare

Inoltre, l'ernia intervertebrale può essere scatenata dall'obesità. Pertanto, già all'inizio del trattamento, prima della procedura laser, vale la pena pensare alla tua dieta. Il peso deve corrispondere all'altezza e all'età. Grazie alla sua normalizzazione, il carico sulla colonna vertebrale diminuirà e la persona si sentirà più a suo agio.

Rafforzare i muscoli spinali aiuterà a mantenere una postura dritta. Inoltre, dovresti sviluppare in modo completo i muscoli addominali. Pertanto, il carico sulla colonna vertebrale sarà ridotto a causa del suo trasferimento a questi muscoli. Lo sviluppo dell'ernia intervertebrale è strettamente correlato alla postura. Pertanto, è possibile prevenire la malattia attraverso l'esercizio fisico regolare.

Per quanto riguarda il nuoto, dopo due o tre mesi dopo una tale procedura come trattamento laser della colonna vertebrale, i viaggi in piscina saranno un ottimo modo non solo per rafforzare i muscoli dorsali, ma anche dare l'opportunità di svilupparlo costantemente. Di solito consigliamo di nuotare almeno 2 volte a settimana. La durata media della lezione è di 50 minuti. In generale, non importa in quale stile nuoterà una persona, ma se ha problemi con la regione cervicale, allora il meglio è sulla schiena.

Inoltre, con l'ernia spinale, devi smettere di fumare. Il fatto è che, a causa di questa abitudine dannosa, i vasi si restringono notevolmente e quindi non consentono ai dischi intervertebrali di ricevere tutti i componenti necessari. Lo stesso vale per l'alcol. Successivamente, il consumo moderato di alcol e la cessazione dell'abitudine al fumo prevengono anche l'ernia.

Rimozione laser e trattamento dell'ernia spinale

Il trattamento laser dell'ernia spinale può coinvolgere sia la terapia conservativa che la completa rimozione dell'ernia con un laser.

Questi metodi sono raccomandati in vari casi in assenza di controindicazioni per il paziente e in base alla gravità della malattia, ma nelle prime fasi (entro sei mesi dalla formazione di un'ernia vertebrale, quando la sua dimensione non è superiore a 6 mm).

La chirurgia laser viene affrontata quando il trattamento medico tradizionale non ha alcun effetto.

Indicazioni e preparazione

L'operazione viene eseguita in questi casi:

  • sindrome da dolore forte che si verifica regolarmente,
  • disagio ricorrente (formicolio, bruciore) nella colonna vertebrale,
  • cambiamento di sensibilità
  • inefficienza dei metodi conservativi.

Indipendentemente dal metodo scelto, viene prescritto un esame standard: superare test, sottoporsi a TAC o MRI, prendere un elettrocardiogramma e visitare anche un cardiologo, un anestesista, un terapista.

Caratteristiche di

Sotto il controllo di un apparecchio a raggi X con un carico di radiazioni minimo, un ago di puntura e una guida di luce flessibile con una fibra di quarzo vengono inseriti nel nucleo del disco intervertebrale.

La radiazione laser agisce precisamente sulla zona interessata, aumentando la temperatura all'interno del disco ed evaporando il fluido in eccesso che fuoriesce dall'ago. L'effetto del laser termico si verifica:

  • riduzione della pressione intradiscale
  • diminuzione dell'ernia,
  • stimolazione del processo di rinnovamento del tessuto cartilagineo,
  • il processo di cicatrici (qualcosa come "blocco" si sta formando per la possibile ri-rilascio dell'ernia).

Dopo la vaporizzazione, si raccomanda la ricostruzione laser - il ripristino del tessuto cartilagineo per prevenire il ripetersi della malattia.

Questa operazione viene eseguita quasi come la rimozione di un'ernia vertebrale: viene inserito un ago, viene inserito un cavo laser e l'energia di bassa potenza riscalda il disco a 60-70 gradi, ma la struttura del disco viene preservata e, inoltre, si rigenera nel tempo.

Il processo di formazione della cartilagine ialina giovane, che prende il posto del tessuto danneggiato, richiede diversi mesi.

Controindicazioni e possibili conseguenze

La chirurgia laser non è raccomandata per la rimozione della colonna vertebrale erniaria se il paziente ha:

  • età oltre 50 anni
  • formazione erniaria superiore a 6 mm,
  • ernia sequestrata diagnosticata,
  • vertebre di struttura anormale,
  • c'è un'infiammazione dei dischi intervertebrali,
  • stenosi combinata (alterazione della configurazione del canale spinale),
  • stile di vita inattivo o inattivo.

Normalmente, il dolore scompare 3-4 giorni dopo l'intervento chirurgico (quando il gonfiore delle radici nervose si attenua), ma sono probabili ricadute: il paziente lamenta che il dolore non è scomparso.

Di norma, molto spesso il problema si ripresenta, se non si eseguono visite mediche e anche se non si spostano entro limiti ragionevoli. Infatti, dopo qualche tempo dopo il trattamento, puoi iniziare a fare gli esercizi.

Ma gli esercizi scelti in modo errato possono anche portare a un deterioramento: una terapia di esercizio dovrebbe raccomandare un complesso individualmente adatto.

Periodo postoperatorio, riabilitazione

Dopo l'intervento chirurgico, al fine di minimizzare il rischio di complicanze, è necessario:

  • rimanere in ospedale per almeno un giorno (a volte più a lungo),
  • prendere farmaci anti-infiammatori
  • un paio di mesi per non fare sport. Non eseguire lavori fisici pesanti.

Durante il periodo di riabilitazione, così come dopo, dovresti prestare particolare attenzione al tuo stile di vita: perdere peso, mangiare bene. fare esercizi di nuoto e terapeutici.

Su raccomandazione di un medico che monitora la riabilitazione, è possibile frequentare periodicamente sessioni di massaggio o fisioterapia - questo è possibile dopo il completo recupero.

Caratteristiche della tecnica

Questo metodo di terapia laser è un raggio di luce polarizzato (non verde, come alcuni credono, ma nel rosso e nell'infrarosso), in una modalità costante o pulsata. Ci vogliono 10-15 procedure a giorni alterni.

Come viene effettuato il trattamento?

  • "Con uno spazio", contatto (con l'avvicinamento dell'apparato dell'ugello alla pelle), con compressione,
  • sopra l'ernia o nella zona del segmento desiderato,
  • nell'area della colonna vertebrale, dove c'è il più grande dolore,
  • nei punti di agopuntura,
  • nella proiezione dei fasci neurovascolari,
  • nella proiezione delle ghiandole surrenali (il laser stimola la produzione dei propri ormoni glucocorticoidi con proprietà anti-infiammatorie e anti-edematose).

Il tempo di esposizione massimo per zona è di 5-10 minuti, la sessione totale non dura più di mezz'ora.

Separatamente, vale la pena menzionare il laser a laser, che consente di immettere farmaci nel corpo: il laser eccita le membrane cellulari e ne aumenta la permeabilità, e accelera anche la penetrazione dei nutrienti nella colonna vertebrale. La tecnica migliora l'assorbimento dei farmaci senza intaccare i reni e il fegato.

reinserimento

Le caratteristiche del recupero dopo un ciclo di terapia sono generalmente simili alle condizioni per la riabilitazione postoperatoria. Ad esempio, è necessario tenere traccia di peso e nutrizione, nuotare, rafforzare la schiena.

Due settimane sono necessarie per assumere farmaci antinfiammatori non steroidei. evitare il massaggio Da un po 'di tempo non puoi fare sport, sono proibiti esercizi fisici pesanti, ma puoi fare esercizi di ginnastica terapeutica.

Inoltre, il medico può raccomandare di indossare un corsetto che riduce il carico su un'area specifica della colonna vertebrale.

In conclusione, notiamo: tutto quanto sopra è un metodo di terapia abbastanza efficace, ma allo stesso tempo è importante tenere conto delle singole sfumature dello stato di salute e delle possibili controindicazioni. Ogni paziente richiede il proprio metodo, che il medico sceglie per lui.